Quanto vivono con l'epatite C, conseguenze, previsione di aspettativa di vita

L'epatite C è una pericolosa malattia infettiva chiamata "killer delicato", quindi non sorprende che la domanda più popolare del paziente con epatite C sia quante persone infette convivono con essa.?

Dopo l'infezione da questo virus, si verifica un processo acuto di lotta contro questo virus nel corpo umano. Nel 10-30 percento dei casi con un forte sistema immunitario dell'epatite acuta infetta termina con un'autoguarigione senza farmaci e il virus non può essere rilevato nel sangue.

In tali casi, la persona non sa nemmeno di essere stata infettata. Tuttavia, in futuro, al verificarsi di fattori provocatori, il virus può diventare più attivo e farsi sentire. Nel restante 90-70 percento dei casi di infezione, l'epatite C passa da acuta a cronica. Qual è l'aspettativa di vita per l'epatite C?

Nell'epatite C, l'alcol agisce come il fattore più potente che influenza la progressione della malattia..

Quante persone vivono con le statistiche sulla mortalità per epatite C.

Fegato affetto da cirrosi

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, oltre 500 milioni di persone in tutto il mondo sono portatrici del virus dell'epatite C..

E secondo gli esperti, tra 10 anni il numero di pazienti con cirrosi epatica sarà aumentato del 55%, il cancro del fegato del 70%, si prevede che un aumento della mortalità per altre malattie del fegato sia quasi 2 volte.

Secondo le statistiche, è noto che solo il 6-7% delle persone infette da questo virus muore a causa di manifestazioni di infezione e.

La mortalità per epatite C con progressione della malattia si verifica nel 57% dei casi di cirrosi epatica, nel 43% del carcinoma epatocellulare.

Quanto puoi vivere con l'epatite C

Da quanti anni le persone con uno stile di vita sano vivono con l'epatite C? Il virus stesso non è un killer al 100% di una persona, contribuisce solo allo sviluppo di processi patologici che accorciano la vita di una persona infetta. È impossibile dire che esiste un periodo specifico durante il quale avviene la distruzione nel corpo, che porta alla morte. Tutto è molto individuale e dipende da molti fattori, principalmente da:

  • età del paziente
  • durata dell'infezione
  • stati di immunità
  • uno stile di vita sano
  • alcol e fumo
  • adeguato trattamento tempestivo
  • malattie croniche concomitanti - diabete, obesità
  • genere - negli uomini, lo sviluppo di una tale conseguenza dell'epatite C in quanto la fibrosi si sviluppa più velocemente e più spesso che nelle donne

Nel 30% delle persone infette, potrebbero essere necessari circa 50 anni per la progressione dell'epatite, quindi esiste la possibilità che l'epatite possa vivere a lungo, e la morte del paziente potrebbe non essere dovuta agli effetti dannosi del virus, ma per ragioni completamente diverse..

Inoltre, nel 30% dei casi, il tempo fino allo sviluppo della cirrosi epatica può essere inferiore a 20 anni. E se con questa malattia smetti completamente di bere alcolici, segui una dieta, prendi un trattamento di supporto, segui tutte le raccomandazioni dei medici, quindi questo processo può essere notevolmente rallentato.

Cosa succede con l'epatite C?

Se una persona infetta ha un'immunità ridotta, la forma acuta di epatite dopo l'infezione si manifesta come una normale SARS, mentre il paziente ha sintomi insoliti, come:

  • la comparsa di una reazione allergica
  • intossicazione generale
  • un leggero aumento della temperatura in cifre subfebriliche
  • affaticamento cronico, affaticamento
  • mal di testa
  • ci sono vari disturbi gastrointestinali, avvelenamento

Pertanto, soprattutto nel nostro paese, tali casi per la maggior parte rimangono non diagnosticati e l'epatite passa facilmente in una forma cronica. Nel corso cronico dell'epatite virale per molti anni, la malattia potrebbe non manifestarsi in alcun modo, essere asintomatica. Questo può durare da 15 a 25 anni, mentre le funzioni epatiche si indeboliscono gradualmente e una persona sviluppa malattie del tratto cardiovascolare, urogenitale e gastrointestinale.

Gravi effetti dell'epatite C

  • steatosi: il processo di accumulo di grasso nelle cellule del fegato
  • fibrosi - il processo di formazione di cicatrici nel tessuto epatico
  • cirrosi - distruzione del tessuto epatico con formazione di lobuli e nodi epatici anormali che cambiano l'architettura e lo stato funzionale dell'organo.

La cirrosi è un'ipertensione portale con rischio di sanguinamento dalle vene dell'esofago, ittero, insufficienza epatica con encefalopatia, prurito, sanguinamento spontaneo. La progressione della cirrosi porta a:

  • All'essiccazione del fegato, la sua riduzione delle dimensioni
  • Insufficienza epatica, che termina con un coma epatico, cioè avvelenamento del corpo con fenoli e ammoniaca.
  • Sanguinamento - con lesioni e contusioni a causa di una diminuzione della coagulazione del sangue, è possibile un sanguinamento grave, anche con danni lievi.
  • Encefalopatie - danni al cervello con le tossine, perché il fegato non può far fronte allo smaltimento di sostanze nocive.
  • Ascite - accumulo di liquido nella cavità addominale.

Sintomi di cirrosi epatica progressiva:

  • dolore nell'ipocondrio destro
  • urine scure
  • feci sbiancate
  • i bianchi degli occhi e la pelle dei palmi diventano gialli

Speranza di vita con epatite C

L'epatite è una malattia pericolosa caratterizzata da infiammazione del fegato e successiva distruzione delle cellule d'organo. In più della metà dei casi, la malattia è cronica e spesso fatale. Quante persone che vivono con l'epatite C vogliono sapere quanto vivono con l'epatite C?.

Elementi essenziali dell'epatite C.

L'epatite C è una malattia virale del fegato causata dalla penetrazione del virus HCV nel corpo (attraverso sangue e strumenti non sterili, dopo iniezioni, sessualmente). I tossicodipendenti che usano sostanze psicoattive per via endovenosa o le persone che subiscono procedure che violano l'integrità degli strati superficiali del derma sono a rischio.


I dati dell'Organizzazione mondiale della sanità sono sorprendenti: circa il 3% della popolazione totale del pianeta è portatore di epatite C. Vengono registrate solo forme esplicite della malattia, in alcuni paesi le statistiche su questa malattia non vengono mantenute.

Come convivere con l'epatite C se la malattia è acuta o cronica: considerare le differenze.

  • La forma acuta di HCV è caratterizzata da un deterioramento attivo della condizione, viene diagnosticata più rapidamente e meglio curabile. Se il tipo acuto non viene trattato, il virus entrerà in una fase cronica.
  • L'epatite cronica può anche formarsi da sola, ad esempio, se si beve alcolici in quantità tali che il fegato non può far fronte all'intossicazione. Lo sviluppo di una forma cronica di epatite procede lentamente; di conseguenza, è improbabile una diagnosi tempestiva. Per questo motivo, la patologia si manifesta già nel momento in cui il paziente sviluppa cirrosi e altre complicazioni.

Prognosi generale per il recupero

Il corpo umano può combattere da solo l'epatite C e quindi la malattia può scomparire. Ci sono casi in cui, anche in forma cronica, la patologia non influisce negativamente sulle condizioni del fegato. Ma tali situazioni sono estremamente rare..

Attenzione! La maggior parte del virus richiede un trattamento tempestivo e di alta qualità. Solo in questo caso, sarà possibile fare previsioni per una risoluzione positiva della situazione: senza lo sviluppo di complicanze e morte.

Cosa determina il successo nel trattamento e l'aspettativa di vita

L'aspettativa di vita dell'epatite C è influenzata da diversi fattori significativi:

  • Età (le persone dopo 40 anni hanno molte più probabilità di morire per esposizione al virus dell'epatite).
  • Genere del paziente (negli uomini, l'epatite C progredisce più velocemente).
  • Il genotipo della malattia, la sua attività (in casi frequenti, si nota il tipo di forma acuta di epatite, in cui la morte del paziente si verifica molto rapidamente).
  • Stadio della malattia.
  • Terapia adatta.
  • Rispetto rigoroso di tutte le raccomandazioni prescritte dal medico.
  • Rispetto della dieta (la dieta prevede la riduzione del carico sul fegato).
  • Qualsiasi grado di virus dell'epatite implica il rifiuto delle dipendenze (non fumare, non bere alcolici).
  • Lo stato del sistema immunitario del corpo.
  • Attività fisica adeguata, camminare (l'aria fresca aiuta a rafforzare l'immunità).

Sfide per il recupero

La complessità della terapia per l'epatite C sta nel fatto che la malattia è spesso mascherata da sintomo di un'altra malattia e il paziente non nota gravi cambiamenti nelle fasi iniziali. Ciò porta al fatto che il trattamento è rinviato a tempo indeterminato e, di conseguenza, la salute sta peggiorando in modo significativo. In questa situazione, nessun medico prenderà una prognosi per il recupero.

Inoltre, nello stesso momento in cui il patogeno HVC entra nel flusso sanguigno, un virus dell'immunodeficienza umana può anche apparire nel corpo. L'HIV è osservato in quasi un terzo dei pazienti con epatite e porta a danni al fegato in circa 7 anni.

Quanti vivono con l'epatite C

Puoi convivere con questa malattia senza nemmeno accorgerti che il virus è presente nel corpo. I primi sintomi dell'epatite possono manifestarsi solo sei mesi dopo l'ingestione.

Molti sono interessati a quante persone con epatite C vivono se non vengono curate con farmaci. In presenza di una forte immunità, l'epatite può procedere lentamente e una persona sopravvive a 70 anni.

Ma se le cellule del virus sono troppo attive e il corpo si indebolisce, si diffondono rapidamente entro due o quattro settimane. Quindi il risultato potrebbe essere irreparabile.

È importante saperlo! La dipendenza di quante persone con epatite C vive è influenzata dalle caratteristiche individuali del corpo umano, dal suo stile di vita. Con il rilevamento tempestivo della malattia e un trattamento adeguato, la durata della vita del paziente aumenta di 20-25 anni.

Quanto puoi vivere con l'epatite C

Aspettativa di vita con il trattamentoAspettativa di vita senza trattamento
In assenza di processi patologici, l'aspettativa di vita è aumentata di 20 anni.Le complicazioni in assenza di una terapia adeguata possono portare rapidamente alla morte.

L'effetto delle complicanze

Le complicazioni con lo sviluppo dell'epatite C, di regola, si manifestano come cirrosi primaria. Con l'abuso di alcol, la salute del paziente peggiora drasticamente e viceversa: se una persona rifiuta l'alcol, la sua salute può migliorare quasi immediatamente.


Le complicanze della malattia portano allo sviluppo di processi patologici:

  • La steatosi è il processo di accumulo di grasso negli epatociti epatici;
  • Fibrosi: il processo di sostituzione del tessuto epatico con cicatriziale grossolana, si diffonde in tutto il corpo;
  • Cirrosi: la distruzione degli epatociti con l'ulteriore formazione di lobuli e nodi insoliti per il corpo, che contribuiscono alla rottura del fegato.
  • In quasi la metà dei casi, una persona con immunodeficienza subisce un cancro al fegato..

È importante saperlo! Malattie gravi del sistema cardiovascolare, infezione con altri batteri infettivi peggiorano le condizioni del paziente e contribuiscono alla progressione della patologia.

La prognosi per il recupero nei bambini

Per quanto tempo vivono i bambini con il virus dell'epatite C? Nessun esperto può dirlo con certezza. La malattia congenita è molto pericolosa durante l'infanzia, poiché in quasi tutti i casi sfocia in una forma cronica. Una condizione incoraggiante è il basso rischio di epatite in un bambino.

È difficile fare una prognosi dello sviluppo della malattia sia in un adulto che in un bambino. Il sistema immunitario del bambino si sta solo formando e deve essere costantemente monitorato dai medici per prevenire un esito fatale.

Non è possibile prevedere quanti anni vivano le persone con epatite C, poiché la diffusione virale non può essere controllata. Solo un medico esperto può eseguire la diagnosi corretta, che effettuerà la genotipizzazione e prescriverà un trattamento, grazie al quale aumenta l'opportunità di vivere per molti più anni.

Quanti vivono con l'epatite C

L'epatite C è una malattia infettiva virale che colpisce il fegato. Viene trasmessa trasfusione, procede in una forma lieve, subclinica. All'infezione iniziale, il corso del processo patologico è secondario; la cronicità è possibile. Il numero di persone infette da epatite è in aumento: più di 20 casi per 100.000 persone. Milioni di persone sul pianeta sono portatori passivi di un'infezione che causa gravi complicazioni. ¼ le vittime sono a conoscenza della diagnosi, viene trattata una percentuale ancora più bassa.

Come sospettare l'epatite C?

Nella maggior parte dei casi, la violazione viene rilevata per caso, al prossimo esame programmato: donne in gravidanza, persone che vanno dal medico con un problema di dolori articolari, ecc. Via di trasmissione del virus - contatto diretto con sangue contaminato.

In precedenza, le persone erano infettate dalla trasfusione di sangue donato, ma ora l'infezione si verifica liberamente in cosmetologia e saloni di tatuaggi durante la perforazione di alcune parti del corpo. Nessuno è al sicuro dalle infezioni quando si visita un parrucchiere o un manicure se le regole dell'asepsi non vengono seguite.

L'epatite C è accompagnata da un danno al fegato, ma sono anche possibili manifestazioni extraepatiche. Il quadro clinico, che consente di sospettare una violazione ed è un'indicazione per cure mediche immediate:

  • debolezza, ridotta capacità di lavorare;
  • disturbo della digestione;
  • diminuzione dell'appetito;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • disturbi dispeptici, una sensazione di amarezza in bocca;
  • giallo della pelle, sclera;
  • formazione di eruzioni cutanee;
  • dolore prolungato alle articolazioni e ai muscoli;
  • disfunzione renale;
  • reazioni negative dal sistema nervoso centrale;
  • cambiamento nell'emocromo: i globuli bianchi e le piastrine sono ridotti.

Importante! Gli epatologi notano che la maggior parte delle persone con epatite C vive in età molto avanzata. In questo caso, è importante essere trattati in modo tempestivo e ridurre al minimo l'impatto dei fattori di rischio.

Si raccomanda di seguire esattamente tutte le istruzioni del medico, di astenersi dall'automedicazione, di abbandonare le cattive abitudini, in particolare l'alcool, di usare epatoprotettori. Una singola risposta alla domanda sull'aspettativa di vita di una persona infetta non può essere data da nessuno specialista: in ogni singolo caso tutto sarà individuale. L'identificazione della malattia nella fase iniziale migliora significativamente la prognosi: migliora la qualità della vita, aumenta la sua durata.

Fattori che influenzano la durata della vita

La questione dell'aspettativa di vita con l'infezione da epatite C si pone in tutti. I patogeni precedenti nel plasma sanguigno vengono rilevati e viene avviata la terapia corrispondente, meno le cellule del fegato vengono distrutte. Le persone con epatite C possono vivere fino a quando la persona media, a condizione che ricevano cure mediche di qualità e tempestive..

Molti fattori influenzano l'aspettativa di vita: salute iniziale, condizioni di vita, presenza di disturbi concomitanti, nonché:

  • età: minore è l'età, maggiore è la probabilità di vivere una lunga vita;
  • predisposizione ereditaria alla disfunzione epatica;
  • genere: negli uomini si sviluppa spesso una forma tipica della malattia, nelle donne - siero;
  • responsabilità: quanto attentamente e accuratamente la persona segue le istruzioni del medico;
  • forma: il processo acuto è più difficile da trattare, progredisce rapidamente, aumentando il rischio di morte prematura;
  • stadio del danno virale al momento della diagnosi;
  • efficacia di un regime terapeutico raccomandato.

Di non poca importanza sono le abitudini: dieta, attività fisica, sonno, carico tossico iniziale, condizioni di vita, dipendenza da alcol, tabacco. Patologie concomitanti in forma cronica possono peggiorare la prognosi e ridurre l'aspettativa di vita.

Cattive abitudini

La presenza di cattive abitudini peggiora le previsioni relative ai tempi di recupero. Pertanto, si raccomanda vivamente di astenersi dal bere, dal fumo e dall'uso di droghe..

La prognosi è più favorevole per i giovani, senza cattive abitudini, con alta attività motoria, che sono sotto la supervisione di un epatologo. È importante aderire ai principi di base di una dieta sana, praticare sport e trattare i disturbi correlati. Anche con dinamiche positive e assenza di cattive abitudini, è importante essere sotto la supervisione di uno specialista qualificato che adeguerà prontamente il regime di trattamento e fornirà raccomandazioni correlate.

Il grado di progressione del processo patologico

La questione della longevità dipende in gran parte dal grado di diffusione dell'infezione virale. Indipendentemente dallo stadio, è indicata la terapia immediata, che si prefigge i seguenti compiti: preservare e ripristinare la struttura e il funzionamento del fegato, così come altri organi. Secondo le statistiche, il numero di persone che sono state in grado di superare il virus sta crescendo costantemente..


Grazie ai moderni metodi di trattamento, la percentuale di recupero tende a indicatori dell'85-90%. Questa è una buona previsione incoraggiante: puoi vivere non solo per molto tempo, ma anche in alta qualità, senza perdere la tua capacità di lavorare. Prima viene identificata la diagnosi, maggiori sono le possibilità di una longevità attiva e vigorosa. Pertanto, non dovresti ignorare i sintomi allarmanti e al primo segno di una violazione, consulta un epatologo esperto.

Forma di violazione

Dopo che l'agente patogeno infettivo entra nel flusso sanguigno, inizia una lotta attiva del sistema immunitario contro il virus. Nel 40-55% dei casi è indicata la terapia ospedaliera: per ottenere un migliore risultato terapeutico e aumentare l'aspettativa di vita. Dopo il recupero, il paziente è registrato. Viene eseguito un esame di routine secondo questo principio:

  • ogni 4-6 mesi dal momento della cura;
  • in futuro - una volta all'anno, dopo aver eliminato il quadro clinico.

I criteri principali per il recupero: ripristino delle dimensioni e della qualità degli epatociti, assenza di un'infezione virale nel plasma sanguigno, buon benessere fisico e psicologico.

Malattie associate

Se c'è una storia di disturbi concomitanti, la prognosi per una persona può peggiorare. Le maggiori difficoltà sorgono se un'infezione virale è combinata con tali malattie:

  • disfunzione epatica cronica, cirrosi;
  • patologie cardiovascolari;
  • infiammazione attiva e progressiva;
  • disturbi endocrini: diabete mellito, disfunzione tiroidea;
  • malattie polmonari;
  • la presenza di neoplasie di origine benigna o maligna.

Il gruppo a rischio comprende persone con virus dell'immunodeficienza umana (HIV, AIDS), nonché altre infezioni virali nella fase attiva. Il trasporto di numerosi patogeni infettivi può portare alla formazione di nuovi genotipi di virus.

Problemi di longevità per le persone con epatite C senza trattamento

È più consigliabile sollevare la questione di quanto possano vivere le persone con epatite C che non ricevono cure tempestive e di alta qualità. Dipende dallo stato di immunità, dal genotipo del virus rilevato. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata allo stile di vita e alla presenza di fattori concomitanti che influenzano negativamente il fegato.

Importante! Alcune persone vivono per decenni, altre sono molto meno. Pertanto, il trattamento deve essere iniziato immediatamente, dopo aver confermato la diagnosi.

La patologia virale è soggetta a un decorso prolungato senza segni evidenti. Un quadro clinico caratteristico può essere rilevato con una significativa progressione del disturbo. Questo è il motivo per cui è importante sottoporsi regolarmente a una visita medica preventiva ed essere esaminati per verificare la presenza di virus e infezioni a trasmissione sessuale. Indipendentemente dai motivi per cui non esiste una terapia: l'ignoranza, il rifiuto deliberato di un intervento medico, l'aspettativa di vita è significativamente ridotta.

Quante persone che hanno avuto l'epatite C vivono?

Dopo aver curato la malattia e compensato il processo acuto, puoi vivere tanto quanto una persona media. Viene mostrata un'ispezione regolare, conformità con le raccomandazioni preventive al fine di prevenire la reinfezione. Astenersi dall'uso di utensili da taglio non sterili, da rapporti sessuali casuali, dall'uso di sostanze stupefacenti e dall'alcool.

Una persona che ha avuto l'epatite C dovrebbe prestare particolare attenzione alle condizioni di salute. Sottoporsi regolarmente a diagnostica di laboratorio e strumentale (esame ecografico del fegato). Questo è un elenco di raccomandazioni di base che sono rilevanti per tutte le persone..

Quanti vivono con l'epatite cronica C

La forma cronica non può essere completamente curata, tuttavia i pazienti vivono a lungo seguendo una serie di raccomandazioni:

  • astenersi dall'eccessivo sovraccarico fisico e psico-emotivo, osservare il regime del lavoro e del riposo;
  • rifiutare da cattive abitudini;
  • rispettare le raccomandazioni per una dieta sana;
  • osservare il regime del sonno e l'igiene.

Le persone che hanno una storia di danno virale al fegato hanno mostrato misure di benessere, riducendo il carico tossico, normalizzando il funzionamento del sistema di disintossicazione e reintegrando le carenze di sostanze essenziali. È importante trattare le patologie concomitanti in modo tempestivo, osservato da un epatologo.

I pazienti con un'infezione virale cronica aderiscono anche a una serie di raccomandazioni al fine di ridurre al minimo la probabilità di infezione in coloro che le circondano. Si consiglia di informare i propri cari sulla diagnosi. Poiché la principale via di infezione è attraverso il sangue, è importante prendersi cura dei prodotti per l'igiene personale:

  • spazzolino da denti: lavato accuratamente dopo ogni utilizzo, conservato con le setole;
  • accessori per manicure;
  • prodotti per la rasatura.

I dispositivi descritti sono memorizzati in una scatola separata. Si consiglia di contrassegnare questi articoli. Gli articoli per l'igiene personale non devono mai essere utilizzati da altri membri della famiglia..

Quando il portatore dell'infezione coinvolge una relazione intima, deve informare il partner sulla diagnosi, usare il preservativo. Si consiglia a tutte le persone vicine, compresi familiari, amici, di sottoporsi a un esame del sangue per l'epatite C. I parenti stretti devono sottoporsi regolarmente a un esame di follow-up.

Speranza di vita dei bambini con epatite C

L'aspettativa di vita del bambino dipende da una serie di fattori: la tempestività della diagnosi, lo stato sociale della famiglia, la possibilità di una terapia adeguata. Nella maggior parte dei casi, la prognosi è favorevole. A causa delle caratteristiche del funzionamento del sistema immunitario e dei processi metabolici durante l'infanzia, l'epatite è caratterizzata da una lenta progressione. Ai bambini vengono prescritti farmaci antivirali che sono efficaci nel 75-85% dei casi. La patologia trasferita non influisce sull'aspettativa di vita del bambino.

Importante! Se l'infezione da virus si è verificata durante il travaglio, in futuro il bambino non ha disabilità dello sviluppo, rispetto ad altri bambini.

Per ridurre al minimo il rischio di una rapida progressione della malattia e lo sviluppo di complicanze, è importante che il bambino infetto sia sotto la costante supervisione di un epatologo. La prognosi peggiora se ci sono altre malattie nella storia, inclusa l'origine autoimmune.

Se a una donna incinta è stata diagnosticata l'epatite sierica, è necessario un vaccino DTP per 7 giorni dopo la nascita del bambino. La decisione sulla fattibilità della nuova vaccinazione viene decisa individualmente, tenendo conto dello stato immunitario, della tolleranza, delle caratteristiche individuali del corpo. Controindicazioni alla vaccinazione dei bambini: immunità indebolita, meningite, dermatite atopica.

previsione

La prognosi per le malattie virali del fegato dipende dalla tempestiva rilevazione della violazione e dall'avvio di un trattamento adeguato. Il recupero completo è osservato nel 20-30% dei casi. La maggior parte ha una cronicità seguita da un rischio di complicanze.

La mancanza di terapia porta alla rapida progressione del processo patologico. Le cellule del fegato vengono distrutte e sostituite da altri tipi di tessuti. Il deterioramento del quadro clinico è osservato nelle persone con disturbi concomitanti:

  • diminuzione delle proprietà protettive del corpo;
  • bere sistematico;
  • la presenza nella storia di altre patologie epatiche, comprese le lesioni virali;
  • l'età del paziente non ha poca importanza.

Il risultato più sfavorevole si osserva con tali complicazioni: cirrosi, oncologia. L'aspettativa di vita dei pazienti con tali diagnosi è ridotta. Il quadro clinico peggiora se l'epatite C è combinata con altri tipi di virus.

Azioni preventive

Per ridurre la probabilità di infezione, seguire queste raccomandazioni:

  • astenersi dal visitare saloni di bellezza non verificati e studi dentistici che utilizzano strumenti sterili non sterili o di scarsa qualità;
  • monitorare attentamente che durante l'assunzione di sangue e altre manipolazioni mediche vengano utilizzati solo strumenti monouso: siringhe, aghi;
  • astenersi da contatti accidentali non protetti;
  • privilegiare metodi contraccettivi di barriera;
  • astenersi dall'utilizzare rasoi, spazzolini da denti e altri articoli per l'igiene personale di qualcun altro;
  • osservare il programma degli esami preventivi;
  • astenersi dall'utilizzare sostanze stupefacenti, in particolare le forme iniettabili.

I donatori devono sottoporsi a un esame approfondito prima di donare per ridurre al minimo l'infezione in una persona sana. Vaccini efficaci contro il virus sono in fase di sviluppo, pertanto si raccomanda di essere il più consapevoli possibile dello stato di salute e di ciò che sta accadendo intorno.

Quando si conferma la diagnosi, è importante astenersi dall'automedicazione e cercare un aiuto medico qualificato da medici esperti. Il trattamento è lungo, richiede un approccio integrato e il rispetto di tutte le istruzioni di uno specialista. I medici prescrivono moderni farmaci antivirali, immunomodulatori, epatoprotettori. La durata della terapia va da 3 a 6 mesi, a seconda del grado di progressione del disturbo.

Quanto puoi vivere con l'epatite C?

Le malattie infettive del fegato sono pericolose per il funzionamento del corpo nel suo insieme, quindi la durata della vita per l'epatite C è di primario interesse. Questo disturbo provoca un virus, che di solito non viene immediatamente rilevato. Il virus dell'epatite C si moltiplica e infetta il tessuto epatico, provocando in tal modo la morte delle cellule, sostituendole con tessuto connettivo e tumori cancerosi. Questo modulo è considerato il più pericoloso perché non è facile da rilevare, spesso porta alla disabilità. Nessun vaccino contro l'epatite C..

Cause e sintomi

Il virus dell'epatite C viene trasmesso attraverso il sangue o altri fluidi corporei. E lo sviluppo della malattia contribuisce a: dieta scorretta, mancanza di routine quotidiana, mancanza di sonno, alcool e nicotina, genotipo. Esistono diversi metodi comuni di infezione, tra cui:

  • iniezioni e procedure cosmetiche di bassa qualità (siringa riutilizzabile non trattata o altro strumento);
  • sangue, organi di un donatore infettati da un virus;
  • contatto sessuale;
  • infezione da una madre incinta a un bambino.

È sempre importante monitorare la sterilità degli strumenti prima delle procedure mediche e cosmetiche..

I segni della malattia non sono facili da notare, sono facilmente confusi con il comune raffreddore, avvelenamento lieve, superlavoro. Il virus viene rilevato mediante un esame del sangue, almeno dopo 10-14 giorni di infezione. L'epatite C è chiamata "killer gentile o pigro", perché non è facile seguire i sintomi e le complicanze sono molto gravi. Tra i primi segni di affaticamento, mal di testa, malessere, diminuzione delle prestazioni, nausea, diminuzione dell'appetito. I principali sintomi dell'epatite C, che compaiono in una fase pronunciata della crescita della rete virale nel corpo, includono:

    Scarso appetito, il primo segno di problemi al fegato.

mancanza di appetito, avversione al cibo;

  • nausea persistente, bruciore di stomaco, eruttazione;
  • debolezza, sonnolenza;
  • desquamazione della pelle, eruzioni cutanee insolite;
  • ingiallimento del derma;
  • dolore alle articolazioni della schiena, del ginocchio e del gomito;
  • marcato aumento del fegato e della milza.
  • Torna al sommario

    Cos'è l'epatite pericolosa C?

    Questa malattia infettiva ha conseguenze disastrose. Questi includono: l'accumulo di grassi e colesterolo nelle cellule, la formazione di cicatrici e tessuti connettivi invece di cellule epatiche sane, cirrosi - distruzione dei tessuti, alterazioni patologiche nell'organo. La cirrosi è l'ultimo stadio, è il cancro al fegato, che è accompagnato da ipertensione, sanguinamento interno e insufficienza epatica. Un disturbo senza trattamento è irto di tali conseguenze:

    • riduzione delle dimensioni degli organi;
    • avvelenando il corpo con sostanze tossiche che il fegato non può filtrare;
    • diminuzione della coagulabilità del sangue;
    • danno cerebrale con tossine;
    • ascite - accumulo di liquido nell'addome.
    Torna al sommario

    Previsioni e da cosa dipende?

    L'aspettativa di vita media con l'epatite C è di 10-15 anni, oltre il 40% dei pazienti ha superato la malattia o vive normalmente con essa. I principali fattori che influenzano il futuro del paziente sono: stile di vita passato, stadio della malattia e attitudine al problema, nonché caratteristiche individuali del corpo.

    Immunità

    La capacità del corpo di rilevare e combattere il virus è un fattore molto importante e, se la difesa immunitaria viene rotta o abbassata, minaccia lo sviluppo accelerato dell'infezione, pericolose complicazioni. Con un'immunità indebolita, l'epatite C si manifesta con sintomi simili alla SARS, a causa dei quali una persona non suggerisce la possibilità di infezione. La rilevazione prematura provoca processi profondi e irreversibili.

    Età del paziente

    Lo sviluppo dell'epatite C è influenzato dall'età della persona e dal periodo di tempo in cui il virus rimane nel corpo. Il trattamento dipende dalla capacità di combattere e recuperare. La cirrosi si sviluppa più spesso nelle persone di età superiore ai 60 anni. Meno spesso nei pazienti da 40 a 50 anni e molto raramente da 12 a 30 anni. Secondo le statistiche, nelle persone con infezione da epatite, di età superiore ai 40 anni, lo sviluppo della cirrosi si verifica entro 16-18 anni.

    Genere

    Nei maschi, la malattia progredisce molto più velocemente e con complicazioni più gravi. Nel corpo femminile, il virus si sviluppa e distrugge le cellule del fegato su scala molto più piccola. Perché questo accada, da quali fattori dipende, gli scienziati non hanno ancora capito. È probabile che il ruolo sia giocato da un grande amore per gli uomini per l'alcol e uno stile di vita sedentario.

    Massa corporea

    I chili in più contribuiscono a processi distruttivi. La saturazione del sangue con colesterolo, l'obesità aggravano la circolazione sanguigna, il metabolismo, influenzano positivamente lo sviluppo della fibrosi. Pertanto, è necessario aiutare il corpo a scomporre i grassi in eccesso e lo zucchero. L'esercizio e l'esercizio aumenteranno le possibilità di un risultato favorevole. Essere in sovrappeso è molto peggio.

    Stile di vita

    La suscettibilità alle malattie e la prontezza a combattere le infezioni dipendono dall'alimentazione, dal sonno adeguato e dalla mobilità. È uno stile di vita sano che allungherà il tempo e aiuterà a salvare una vita. Il fegato dipende direttamente dalla nutrizione. Per dare forza al corpo, sentirti meglio, non puoi abusare di cibi fritti, salati, affumicati, è scarsamente assorbito, ostruisce i vasi sanguigni con il colesterolo e complica il compito del corpo: non può far fronte a così tante tossine. Con l'epatite C, questo tipo di cibo dovrebbe essere completamente abbandonato. E anche nella lista nera vale la pena aggiungere cibo in scatola, fast food, condimenti, crackers e patatine, bevande con coloranti e conservanti. Va ricordato che anche piccole dosi di integratori E possono avere un effetto dannoso su un fegato malato..

    Bevendo alcool

    L'alcol colpisce il fegato come l'epatite C - entrambi distruggono le cellule. Bere alcolici anche in una persona sana è pericoloso in quantità eccessive, perché il fegato potrebbe non far fronte all'intossicazione e si verificherà epatite alcolica. Pertanto, in caso di infezione, il corpo non è in grado di resistere a due distruttori, il che accelera l'effetto dannoso del virus e porta alla cirrosi. Le manifestazioni dell'epatite C sono più pronunciate, le complicazioni non possono essere evitate, la durata della vita è molto ridotta. Puoi vivere più a lungo se smetti di bere.

    Quanti vivono e come prolungare la vita?

    La durata può variare. Con la terapia, il trattamento, una corretta alimentazione, puoi vivere a lungo e persino dimenticare la malattia. Ci sono casi in cui i corpi patogeni vengono rimossi dal sangue del paziente. La prognosi dipende dallo stadio, dall'immunità, dalla forza di volontà e dal tempo. Se la malattia viene iniziata e non trattata, diventa cronica e riduce l'aspettativa di vita. La forma asintomatica della cirrosi dura 15-25 anni. Esiste una forma di epatite C in cui la morte si verifica all'istante, spesso i medici non hanno nemmeno il tempo di prescrivere una prescrizione. Pertanto, è importante diagnosticare tempestivamente e iniziare la terapia. Inoltre, ciò consentirà alla famiglia di evitare l'infezione. L'epatite cronica C può essere efficacemente trattata..

    Quanto dura la vita dipende dal comportamento. Le persone con epatite vivono nel corso degli anni, se supportano il loro corpo. Oltre alla terapia, tutti i pazienti devono seguire una dieta per tutta la vita. Una corretta alimentazione organizzata non solo migliorerà la condizione, ma ti permetterà anche di vivere in modalità normale.

    Aspettativa di vita con epatite C. Cosa influenza la prognosi?

    L'epatite C è una malattia epatica cronica che porta gradualmente alla completa distruzione delle sue cellule e allo sviluppo dell'insufficienza epatica. Questa malattia è causata da un virus molto contagioso. Quanto vivono con l'epatite C dipende dall'attività dell'agente patogeno, dalla sua quantità nel sangue, dalla disponibilità di riserve nel sistema immunitario per combattere. L'aspettativa di vita dipende anche dal fatto che una persona sia trattata o ignori il trattamento, compreso se sta seguendo una dieta e uno stile di vita..

    Perché l'epatite è una malattia pericolosa

    Il danno virale al fegato è una delle malattie più pericolose. Il virus dell'epatite C infetta le cellule del fegato. Penetra negli epatociti, interrompendo le loro funzioni. Gli epatociti muoiono gradualmente e al loro posto si formano forme di tessuto connettivo, come una cicatrice sulla pelle dopo una ferita. Questa condizione si chiama fibrosi. La fibrosi progressiva è la cirrosi epatica, lo stadio finale della malattia che porta all'insufficienza epatica.

    Ci sono circa 150 milioni di persone infette che vivono con l'epatite C nel mondo e questo numero è in costante crescita. Molti abitanti del pianeta sono infetti, ma non conoscono la loro diagnosi e continuano a vivere una vita normale e infettare gli altri. Un'infezione viene trasmessa attraverso il sangue e altri fluidi corporei..

    La più grande possibilità di infezione è a diretto contatto con il sangue. Le infezioni a trasmissione sessuale sono molto più difficili..

    Un altro pericolo di questa malattia è un alto rischio di sviluppare carcinoma epatocellulare. Questo è uno dei tipi più aggressivi di cancro, che porta alla morte entro 3-5 mesi..

    Segni di ansia

    Una caratteristica dell'infezione è un lungo periodo asintomatico. L'incubazione del virus si verifica entro 1-6 mesi. Al momento, la persona è già infetta, ma si sente bene. Poi arriva un breve periodo acuto, che è spesso freddo simile a un sintomo. Solo in alcuni pazienti si manifestano i sintomi caratteristici dell'epatite: giallo della pelle, febbre, malessere, nausea e feci molli.

    Inoltre, la malattia entra in una fase cronica. Per diversi anni, la persona infetta vive con calma e si sente soddisfacente, può essere disturbato solo da una periodica gravità nel fegato. Questo è il motivo per cui l'epatite C è chiamata un "killer delicato" - una persona si sente bene, ma le sue cellule del fegato vengono distrutte. Ciò è facilitato dall'alta velocità di ripristino delle cellule del fegato..

    Le prove disponibili suggeriscono che in un terzo delle persone infette, l'epatite viene rilevata dopo circa 2 decenni dal momento dell'infezione. Inoltre, la malattia progredisce nel 30% dei pazienti dopo 40-50 anni.

    In questa fase, solo un test anti-HCV che rileva gli anticorpi contro il virus aiuta a rilevare la malattia. Dopo 10-15 anni dal momento dell'infezione, la malattia inizia a manifestarsi clinicamente - c'è una gravità costante nell'ipocondrio destro, perdita di peso, digestione è disturbata.

    Quante persone con epatite C vivono

    L'aspettativa di vita per questa infezione è determinata individualmente. Si presumeva che dopo l'infezione il paziente non vivesse più di 20 anni. Ora ci sono moderni metodi di trattamento. Le persone con epatite C che seguono le raccomandazioni del medico possono vivere una vita piena come qualsiasi persona sana..

    Con trattamento

    Per quanto tempo puoi vivere con l'epatite, dipende principalmente dal trattamento tempestivo e correttamente prescritto. I metodi attuali di terapia dell'epatite C includono:

    • l'uso di interferoni (Pegintron, Pegasis) in combinazione con ribavirina;
    • l'uso di inibitori della proteasi del virus - Boceprevir, Sofosbuvir, Ledipasvir.

    Questi farmaci sono antivirali e colpiscono il patogeno stesso. Oltre a loro, vengono prescritti farmaci per mantenere le funzioni epatiche, ripristinare gli epatociti. Tali farmaci sono chiamati epatoprotettori - Fosfogliv, Ursosan, Heptral. Devi convivere con questi farmaci per tutto il tempo..

    Il corso del trattamento con farmaci antivirali dura da 3 a 12 mesi. Nel 90% dei pazienti, si verifica un recupero completo, rispettivamente, una persona può vivere finché vive senza epatite.

    Se non trattato

    Sfortunatamente, il trattamento dell'infezione non è disponibile per tutti i pazienti. Il costo del corso più economico (con l'aiuto di generici indiani ed egiziani) parte da 15 mila rubli al mese. Alcuni anni fa, il paese aveva un programma statale per fornire alle persone con epatite C farmaci gratuiti, ma negli ultimi anni c'è stato un intenso aumento del numero di persone infette e questo programma ha smesso di funzionare. Oggi, quasi tutti dovrebbero acquistare i farmaci per l'epatite a proprie spese..

    Esiste una situazione tale che una persona rifiuta il trattamento. Di solito questo è dovuto a un rifiuto della diagnosi: le persone non si considerano malate, cercano di sostenere il fegato con rimedi popolari, infatti, solo esacerbando la loro condizione.

    Le persone con epatite C vivono diversamente senza trattamento. I seguenti fattori influenzano l'aspettativa di vita nell'epatite:

    • età;
    • Stile di vita;
    • la presenza di cattive abitudini;
    • malattie aggiuntive;
    • condizioni di infezione.

    Entro 20 anni dall'infezione e se non trattato, il 20% dei pazienti sviluppa cirrosi. In un contesto di infezione virale e cirrosi epatica, il carcinoma epatocellulare appare nel 15% dei pazienti. Queste due complicanze sono le cause più comuni di decessi per epatite non trattata..

    Come convivere con l'epatite: fattori che influenzano l'aspettativa di vita

    Numerosi fattori influenzano l'aspettativa di vita con l'epatite:

    • una varietà (genotipo) del virus;
    • la gravità della distruzione degli epatociti;
    • lo stato del sistema immunitario;
    • la presenza di malattie concomitanti.

    Affinché una persona possa vivere il più a lungo possibile, è necessario prendere in considerazione tutti i fattori disponibili e selezionare un trattamento in base a loro.

    Genotipo virale

    Il virus dell'epatite C esiste in sei genotipi. I primi tre sono onnipresenti, gli ultimi tre si trovano principalmente nei paesi asiatici e africani. Il genotipo di un virus è la sua varietà, che differisce dagli altri in un insieme di geni e quindi nelle proprietà.

    Su quale genotipo del virus è disponibile, dipende da quanto vivrà la persona malata.

    1. Il più pericoloso e sfavorevole nel piano prognostico è il primo genotipo e i suoi sottotipi 1a e 1b. Tale epatite è la peggiore curabile, spesso si verificano recidive. Senza terapia, porta a complicazioni molto rapidamente..
    2. Il secondo genotipo è relativamente facile da trattare. Raramente dà complicazioni, è caratterizzato da un decorso lento e da un lieve processo infiammatorio. La durata della vita umana in questo caso è il più lunga possibile..
    3. Il terzo genotipo si sviluppa rapidamente, ma è facilmente suscettibile alla terapia antivirale. Tuttavia, in assenza o interruzione del trattamento, le complicanze si sviluppano più rapidamente rispetto al secondo tipo. Una persona vivrà a lungo solo con una terapia di alta qualità.

    Il genotipo del virus può essere determinato usando la diagnostica molecolare chiamata reazione a catena della polimerasi. Questo è il metodo più accurato in grado di rilevare in modo affidabile la presenza di infezione, calcolare la quantità di virus nel sangue e scoprire le sue proprietà genetiche.

    Il grado di cambiamento nel fegato

    Il virus dell'epatite ha un effetto devastante sulle cellule del fegato. Le fasi dell'epatite sono determinate da quanti epatociti sono morti e sono stati sostituiti dal tessuto connettivo. Meno cellule funzionanti rimangono, più vivido diventa il quadro clinico. Quanti anni vivono con l'epatite cronica dipende dalla velocità di questi processi distruttivi. Quando muore oltre l'80% del tessuto organico, si sviluppa insufficienza epatica. Successivamente, una persona vivrà solo pochi mesi. In media, il processo di morte delle cellule del fegato dura circa 20 anni.

    Abuso di alcol e altre cattive abitudini

    Il fegato svolge una funzione di disintossicazione: pulisce il sangue dalle sostanze nocive che lo penetrano e impedisce che si diffondano ad altri organi. Pertanto, lo stile di vita con epatite ha un impatto significativo sulla sua durata..

    La presenza di cattive abitudini - fumo, uso di alcol e droghe - aggrava la distruzione del fegato, lo accelera più volte. Nelle persone che non hanno abbandonato le cattive abitudini, l'insufficienza epatica e la cirrosi si sviluppano entro 7-10 anni dal momento dell'infezione.

    Malattie accompagnatorie

    Il virus agisce molto più velocemente se ci sono altre malattie gravi e non influenzano necessariamente il fegato:

    • malattia coronarica;
    • aterosclerosi;
    • insufficienza renale;
    • disturbo della coagulazione del sangue.

    L'infezione si sviluppa più velocemente se il paziente soffre di pancreatite o colecistite.

    Altri fattori

    È dimostrato che l'età di una persona, lo stato della sua immunità, influenza l'attività dell'epatite virale. Nelle persone anziane, le capacità rigenerative del fegato sono significativamente ridotte, quindi il processo di distruzione degli epatociti è molte volte più veloce in loro che nei giovani. Se un uomo o una donna vengono infettati dall'epatite in età avanzata, vivranno senza trattamento per circa 10 anni..

    Circa 5 anni fa, la comunità medica ha riconosciuto l'epatite C come completamente curabile. Il rilevamento tempestivo della malattia consentirà l'uso di una terapia adeguata ed eviterà complicazioni come la cirrosi o il cancro al fegato. La natura del trattamento influisce su quanti anni vivono con una diagnosi simile..

    L'immunità è la principale barriera del corpo alle infezioni. Un sistema immunitario sano inibisce la riproduzione del virus così tanto che può rimanere in una fase inattiva per molti anni. Se lo stato di immunità è ridotto, il che accade con l'infezione da HIV, il danno epatico si sviluppa molto più velocemente. Inoltre, l'epatite attiva peggiora il decorso dell'infezione da HIV e ne complica il trattamento..

    Come migliorare la prognosi della malattia: trattamento e stile di vita

    Quante persone vivranno con l'epatite C dipende in gran parte da se stesso. Prima di tutto, è necessario sottoporsi a un esame e ricevere un trattamento adeguato. La terapia con interferone è tollerata abbastanza difficilmente, ma non può essere interrotta, altrimenti potrebbe formarsi la resistenza ai virus e si verificherà una ricaduta della malattia. Gli inibitori della proteasi sono tollerati più facilmente, ma non tutti possono permettersi il trattamento costoso. Tuttavia, il trattamento è necessario, in qualsiasi fase venga rilevata la malattia.

    È necessaria una dieta per l'epatite. Ai pazienti viene assegnata la tabella di trattamento n. 5, che implica il rifiuto di cibi grassi, cibi fritti e affumicati, prelibatezze. Devi seguire una tale dieta per tutta la vita. I medici raccomandano di abbandonare completamente le cattive abitudini al fine di scaricare il fegato il più possibile.

    I corsi lunghi devono assumere epatoprotettori. Questi farmaci rallentano la distruzione degli epatociti, migliorano la funzionalità epatica e ti consentono di vivere molto più a lungo..

    Prevenzione della trasmissione di virus

    Poiché il virus viene trasmesso attraverso il sangue e lo sperma, metodi efficaci di prevenzione sono la protezione contro il contatto diretto con questi fluidi biologici:

    • rifiuto della somministrazione di farmaci per via endovenosa;
    • tatuaggi e piercing solo nei saloni di alta qualità;
    • manicure e pedicure - solo con maestri fidati, lo stesso vale per i dentisti;
    • uso del preservativo.

    Il rispetto di queste semplici raccomandazioni proteggerà dall'infezione da epatite C e vivrà una vita piena..

    Da quanti anni vivono le persone con epatite C: aspettativa di vita senza trattamento e quando è possibile una prognosi favorevole

    Il virus dell'epatite C (nell'abbreviazione inglese HCV) è diventato a lungo un problema mondiale. Dalla sua scoperta nel 1989, gli scienziati non hanno smesso di lavorare sulla creazione di farmaci sempre più efficaci. Già, la domanda su quanto vivono con l'epatite C non è così rilevante, poiché un ciclo di terapia antivirale contribuisce a un pieno recupero nel 98% dei casi..

    Esistono diversi fattori importanti che determinano l'efficacia di un trattamento prescritto. Sono condizionatamente divisi in tali gruppi:

    • cause che dipendono dallo stato di salute del paziente e del suo corpo nel suo insieme;
    • Funzionalità HCV (genotipo e sottotipo, carica virale);
    • fattori che dipendono dalla terapia (farmaci prescritti e loro combinazioni).

    Le politiche finanziarie delle società farmaceutiche che producono farmaci originali usati per trattare con successo l'epatite C aggiungono un altro fattore importante a questo elenco. Queste sono le capacità monetarie del paziente. Senza dubbio, il trattamento con i medicinali brevettati originali garantisce praticamente un effetto del 100%.

    L'uso di tali farmaci ha diversi vantaggi:

    • comprovata efficacia terapeutica;
    • un elevato grado di purificazione della sostanza farmacologica, che aumenta contemporaneamente il risultato clinico della somministrazione e riduce la probabilità di eventi avversi;
    • selezione accurata della concentrazione di componenti ausiliari, che garantisce i parametri farmacocinetici corretti;
    • la presenza della registrazione ufficiale nella Federazione Russa e la possibilità di acquistare un farmaco di qualità in una farmacia o di ricevere un preventivo.

    I generici indiani ed egiziani sono più convenienti. La capacità di produrre moderni farmaci antivirali per il trattamento dell'infezione da HCV è apparsa nelle aziende farmaceutiche di questi paesi dopo numerose cause legali in Europa e negli Stati Uniti riguardanti l'alto costo dei farmaci originali. A seguito degli accordi raggiunti, le società farmaceutiche dell'India e dell'Egitto hanno ricevuto una licenza per fabbricare questi medicinali. Tuttavia, possono essere venduti solo nei paesi in via di sviluppo.

    La differenza nel costo di un intero ciclo di terapia con farmaci e analoghi originali è di centinaia di migliaia di rubli. L'efficacia del trattamento dipende in definitiva dalla capacità del paziente di assumere il farmaco..

    Caratteristiche HCV

    Fino al 1990, praticamente non c'erano informazioni sul virus dell'epatite C. Gli specialisti non hanno potuto rispondere alla domanda su quanto tempo una persona può vivere con questa infezione, come un agente patogeno può svilupparsi nel corpo, ecc. Ma ogni anno compaiono nuovi dati che possono migliorare l'efficacia della terapia sia nella diagnosi precoce della malattia sia nei pazienti con danno epatico irreversibile grave.

    Vie di infezione

    La principale via di infezione è parenterale. Solo in rari casi è possibile la trasmissione del virus attraverso il contatto sessuale. Le eccezioni sono gli atti sessuali, accompagnati dal rilascio di sangue da crepe nella pelle, mucosa orale, ecc..

    Nella maggior parte dei casi, l'infezione si verifica per contatto di un oggetto o strumento contaminato con sangue infetto:

    • durante manipolazione medica;
    • nel salone di bellezza (tatuaggi, pulizia, iniezioni, ecc.);
    • in odontoiatria;
    • attraverso oggetti domestici comuni con la persona infetta (ad esempio rasoi, spazzolini da denti).

    La probabilità di infezione intrauterina del bambino da parte di una madre malata è elevata, quindi i test corrispondenti vengono mostrati immediatamente dopo la nascita.

    In precedenza, prima della comparsa di metodi diagnostici affidabili, spesso si verificava un'infezione durante la trasfusione di sangue contaminato donato e / o trapianto di organi..

    È possibile valutare il rischio di infezione da informazioni sulla durata del virus dell'epatite C al di fuori del corpo. Nell'ambiente esterno, l'agente patogeno è in grado di mantenere la vitalità per lungo tempo. Quindi, sotto l'influenza delle radiazioni ultraviolette, l'HCV muore dopo mezz'ora, quando bollito - per 2–5 minuti, quando riscaldato a 60 ° C –– dopo 20–30 minuti.

    L'agente patogeno è "non impaurito" e gelido. A temperature ben al di sotto di 0 ° C, alcuni campioni infetti sono contagiosi anche dopo 10-12 mesi. Ecco perché, al momento, il sangue donato viene controllato immediatamente prima della trasfusione, al fine di evitare un risultato falso negativo..

    La donazione è controindicata nei pazienti anche dopo il trattamento per l'HCV.

    Sintomi

    L'epatite C è caratterizzata da sintomi variabili e un quadro clinico cancellato..

    La forma acuta della malattia è caratterizzata da sintomi simil-influenzali:

    • perdita di appetito;
    • dolori articolari;
    • febbre;
    • pesantezza e disagio nell'ipocondrio giusto;
    • deterioramento generale.

    Dopo un periodo acuto, che può durare da alcune settimane a sei mesi, nell'80% dei casi, la patologia diventa cronica e successivamente procede quasi asintomaticamente. Sebbene, con il progredire del danno epatico, alcuni pazienti avvertano ingiallimento della pelle, proteine ​​degli occhi.

    Durante l'esacerbazione negli uomini e nelle donne, si notano sintomi di epatite acuta C, ma non sono specifici..

    Ma con il progredire dell'HCV, si sviluppano sintomi di danno epatico provocati dalla malattia. Nei bambini e negli adolescenti di età inferiore ai 16 anni, questo processo si verifica più rapidamente che negli adulti. Di norma, ci sono:

    • dolore all'addome;
    • attacchi di nausea e vomito;
    • malessere;
    • sapore amaro in bocca.

    I sintomi peggiorano dopo aver mangiato cibi grassi e / o fritti, alcool.

    L'ultimo stadio dell'epatite virale C spesso procede sullo sfondo del carcinoma epatocellulare. I tassi di mortalità da questa patologia sono alti e spesso la malattia serve da indicazione per il trapianto. Dal momento dell'infezione allo sviluppo del carcinoma, passano 20-25 anni.

    Ricerca diagnostica

    La diagnosi di epatite virale non è così complicata, ma richiede un'interpretazione competente dei risultati del test.

    Per la rilevazione iniziale e l'ulteriore conferma dell'infezione, è prescritto:

    • Il saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA) è progettato per determinare anticorpi specifici nel sangue che vengono prodotti solo quando il sistema immunitario viene a contatto con il patogeno;
    • la reazione a catena della polimerasi (PCR), può essere eseguita in diversi metodi: rilevazione dell'RNA del virus nel sangue, quantificazione (livello di carica virale) e genotipizzazione (determinazione del genotipo e del sottotipo esatti del virus, che è un parametro decisivo per la prescrizione della terapia).

    La valutazione delle condizioni del paziente richiede altri test. È indispensabile passare:

    • test del fegato;
    • test di laboratorio clinici generali;
    • Test HIV
    • test di infezione concomitante.

    Inoltre, al paziente vengono prescritti studi strumentali necessari per valutare il funzionamento dei reni, del tratto digestivo e del sistema cardiovascolare. Con la diagnosi tardiva di HCV, la condizione del fegato è necessariamente determinata (il grado di fibrosi e / o cirrosi, il carcinoma epatocellulare è escluso o confermato).

    Durante il trattamento, vengono ripetute alcune analisi (PCR quantitativa e una serie di altri test).

    Fattori che influenzano la durata della vita

    Secondo gli esperti, da parte del paziente, i seguenti fattori influenzano l'efficacia della terapia e il decorso dell'epatite C:

    • Affiliazione razziale Prima della creazione di moderni farmaci antivirali, il regime dell'interferone + ribavirina era efficace solo in un terzo dei pazienti - afro-americani o ispanici. L'efficacia di Sofosbuvir e di altri inibitori della proteasi e della polimerasi è maggiore.
    • Età. Di norma, nelle persone di età superiore ai 65 anni, la malattia procede a lungo e in forma cronica. Inoltre, ci sono varie patologie legate all'età..
    • Genere È stato scoperto che le giovani donne e i bambini hanno meno probabilità di progredire rapidamente nella fibrosi epatica.
    • Massa corporea. È stato riscontrato che con alcuni genotipi dell'HCV in pazienti con obesità, il rischio di steatosi è maggiore.
    • Alcol e tossicodipendenza. I pazienti in questo gruppo sono difficili da trattare a causa della non conformità con le raccomandazioni mediche e della dipendenza da cattive abitudini che aggravano il decorso della malattia.
    • Malattie accompagnatorie Se l'epatite C e l'HIV vengono diagnosticati contemporaneamente, le possibilità della terapia antivirale si riducono significativamente..
    • Genotipo di interleuchina 288B. Questo gene prende parte alla risposta immunitaria, che influenza direttamente la gravità della malattia. Tuttavia, i meccanismi esatti per lo sviluppo della resistenza alla terapia e le frequenti ricadute non sono stati definitivamente stabiliti..

    Altri fattori che determinano la durata dell'epatite C e l'efficacia della terapia sono:

    • Genotipo. È noto in modo affidabile che il genotipo dell'HCV è un fattore determinante nella possibilità di un trattamento antivirale. Attualmente, si nota un risultato positivo dell'assunzione di farmaci in quasi il 100% dei casi, ma la durata del trattamento dipende dal tipo di epatite C.
    • Carica virale. Questo è il numero di copie dell'RNA del virus presente nel corpo umano. Determinato dalla PCR. Più alto è questo indicatore, più difficile è curare la malattia..
    • Mutazioni NSSA. La presenza di tali disturbi provoca resistenza all'uso di interferoni e alcuni farmaci antivirali ad azione diretta.

    Un altro gruppo di fattori dipende dalle caratteristiche del paziente e in parte dalla professionalità e dall'esperienza del medico curante. Questi includono:

    • Aderenza al trattamento. Questo termine si riferisce al desiderio del paziente di rispettare tutte le raccomandazioni del medico (assumere farmaci in tempo, eseguire i test necessari, osservare la durata della terapia).
    • Effetti collaterali. I regimi di trattamento senza l'uso di interferoni sono generalmente ben tollerati, gli eventi avversi sono lievi e sono facilmente controllabili con determinati farmaci. Tuttavia, le reazioni avverse provocate dall'introduzione dell'interferone nel protocollo di trattamento a volte causano il rifiuto del trattamento.
    • Uso di un regime di trattamento insufficientemente efficace. Un breve corso di utilizzo di farmaci antivirali, un dosaggio errato sono la causa dello sviluppo della resistenza al virus, della transizione della malattia in forma latente e delle successive ricadute.

    Ora ci sono molte informazioni disponibili sui forum sui vari trattamenti per l'HCV. Tuttavia, non esistono protocolli di trattamento universali; ogni paziente richiede un approccio individuale. Il medico prescrive farmaci in base ai dati di test diagnostici, test, ecc..

    Un risultato positivo del trattamento e, di conseguenza, un'aspettativa di vita elevata con l'epatite C, sono dovuti alla relazione di fiducia tra il medico e il paziente.

    Genotipo virale

    Nella Federazione Russa e nei paesi della CSI, i genotipi 1 e 3 di HCV vengono diagnosticati più spesso, meno spesso - 2 e 4. Il quinto e il sesto sono estremamente rari nel continente europeo. Ma questa specie è la più numerosa in Africa. Il primo genotipo (1a, 1c) è il più difficile da trattare. Tenendo presente questo, vengono prescritti complessi farmaci combinati o una combinazione di due o più farmaci antivirali per 12 o 24 settimane.

    Il terzo genotipo risponde bene ai regimi di trattamento standard. Tuttavia, differisce nella rapida progressione del danno epatico. Per altri genotipi, attenersi ai protocolli di terapia standard.

    La presenza di cirrosi

    Secondo il decorso clinico, si distinguono cirrosi compensata e scompensata. Nel primo caso, quasi tutte le funzioni epatiche sono preservate, nel secondo si sviluppa rapidamente la necrosi epatocitaria, che è accompagnata dai corrispondenti sintomi e dalla progressione della malattia..

    Con la cirrosi scompensata, le tattiche della terapia sono standard, con un trattamento compensato e complesso è necessario. I medici spesso raggiungono la stabilizzazione delle condizioni del paziente (con farmaci e / o interventi chirurgici appropriati) e quindi conducono una terapia antivirale mirata.

    La presenza di cirrosi richiede l'introduzione di ribavirina e interferoni prolungati nel regime di trattamento.

    Cattive abitudini

    Il consumo di alcol riduce la possibilità di curare l'HCV. La sopravvivenza a cinque anni non supera il 43% delle persone infette. A seconda dell'alcool, il rischio di morte è particolarmente elevato nei pazienti anziani, in presenza di cirrosi concomitante, brama di nicotina.

    Il consumo giornaliero di soli 50 g di alcol porta alla morte del paziente dopo una media di 13-14 anni.

    L'alcool provoca la replicazione rapida del virus negli epatociti, la crescita di quasivid e altre mutazioni dell'HCV. Inoltre, aumenta il tasso di morte delle cellule del fegato, la risposta immunitaria viene soppressa. Spesso, sullo sfondo della dipendenza da alcol, si nota una rapida progressione della degenerazione grassa e un aumento del contenuto di ferro nel fegato.

    Con l'alcolismo, l'efficacia della terapia antivirale è 3 volte inferiore.

    Allo stesso modo, i farmaci e la nicotina agiscono sul fegato. L'iniezione di farmaci psicotropi provoca la comparsa di infezioni concomitanti (HIV, epatite B, ecc.), Riduce l'aderenza al trattamento. Il fumo accelera il processo di morte delle cellule del fegato.

    Malattie concomitanti e altri fattori

    Un problema particolare è la presenza di HIV concomitante e / o virus dell'epatite B (HBV) a causa della rapida progressione della malattia sullo sfondo di una risposta immunitaria inadeguata. In questa categoria di pazienti si nota un grado più elevato di sviluppo della fibrosi, una risposta insoddisfacente alla terapia antivirale.

    Vaccinazione contro l'HBV raccomandata per tutti i pazienti con diagnosi di epatite C..

    L'HIV attiva la morte degli epatociti, influenza direttamente la progressione della cirrosi e talvolta provoca epatite colestatica fibrosante. La carica virale raggiunge rapidamente numeri criticamente elevati. L'HIV stesso ha un effetto citopatico sulle cellule del fegato e provoca l'insorgenza di reazioni avverse con la terapia antivirale. Un risultato di trattamento positivo si nota solo nel 62% dei casi.

    Oltre ai fattori di rischio, vengono attribuite patologie del sistema cardiovascolare, dei reni e del tratto digestivo. Tali malattie aumentano il rischio di eventi avversi, ma non sono controindicazioni per la terapia antivirale (stiamo parlando di farmaci moderni, l'uso di regimi di interferone in queste categorie di pazienti è limitato).

    Da quanti anni le persone con epatite C vivono senza cure?

    L'aspettativa di vita con HCV nelle persone che non ricevono terapia antivirale dipende direttamente dal genotipo dell'epatite C. In media, dal momento dell'infezione allo sviluppo della complicanza più grave, il carcinoma epatocellulare, ci vogliono fino a 25 anni. La tempistica dello sviluppo del cancro è difficile da prevedere, ma la crescita delle neoplasie maligne si verifica rapidamente e lo stadio 4 dell'oncologia non è suscettibile di terapia.

    Il genotipo dell'epatite C 3 è caratterizzato da un decorso acuto e da una rapida progressione del danno epatocitario. In questo caso, il tempo prima dell'inizio del cancro al fegato è ridotto, quindi una persona può vivere molto meno.

    Il genotipo HCV 1b di solito procede con la cirrosi. Se questa patologia non viene trattata, la morte si verifica entro 10-15 anni, con dipendenza da alcol e droghe - più veloce..

    In alcuni pazienti, l'HCV procede in forma acuta e provoca una risposta immunitaria pronunciata. In questo caso, la transizione alla fase cronica non si verifica, il corpo affronta indipendentemente il virus e solo i cambiamenti nel test sierologico di ELISA testimoniano la malattia. In questo caso, la prognosi è favorevole ed è necessaria un'ulteriore PCR per confermare il recupero.

    Statistiche sulla mortalità

    Per chiarire la domanda, da quanti anni le persone che vivono con l'epatite C che non hanno ricevuto la terapia, le statistiche mediche possono. L'esito letale non provoca il virus stesso, ma le complicazioni causate dalla malattia. Con la cirrosi, il tasso di mortalità varia da 10 anni, con carcinoma epatocellulare - fino a 3 anni.

    La diagnosi di HCV nei pazienti con tossicodipendenza e alcolismo che non ricevono farmaci è spesso fatale.

    Prima di prescrivere farmaci, il medico spiega al paziente che dopo aver guarito l'epatite C, puoi vivere pienamente. In presenza di complicanze, è necessaria una terapia sintomatica, il rispetto di determinate regole, dieta e stile di vita. Con una malattia curata, una persona può vivere fino a tarda età.

    Epatite cronica C: quanti vivono con essa?

    Se la diagnosi di epatite cronica C (CHC) viene confermata, il paziente pone immediatamente la domanda: quanti vivono con lui. Secondo gli esperti, i moderni farmaci antivirali curano qualsiasi genotipo dell'HCV con una garanzia di quasi il 100%. Con la cirrosi compensata e l'assenza di gravi infezioni concomitanti, la prognosi per la vita è positiva. Ma le complicazioni sono abbastanza suscettibili alla terapia moderna..

    Come prolungare la vita dei bambini con HCV?

    Il trattamento dell'HCV nei bambini è un problema particolare, poiché l'uso dei farmaci antivirali più efficaci è controindicato fino all'età di 18 anni. Anche la diagnosi è difficile, poiché i bambini di età inferiore a un anno di madri infette possono avere anticorpi e un risultato ELISA sarà positivo.

    Al fine di prevenire lo sviluppo di segni di danno epatico e la progressione della patologia nel neonato, vengono prescritti interferoni, per i bambini di età superiore ai 3 anni Ribavirina è collegata allo schema. Terapia concomitante richiesta.

    Quanti bambini con epatite C vivono dipende dalla risposta al trattamento. Dal 60 al 70%, la prognosi è positiva e il recupero avviene entro un anno. Altrimenti, la patologia diventa cronica, il che riduce la durata della vita.

    Trattamento

    La terapia HCV è di prescrivere:

    • farmaci antivirali mirati (Sofosbuvir, Daclatasvir, Ledipasvir, Viqueira, ecc.);
    • epatoprotettori;
    • vitamine;
    • adsorbenti;
    • farmaci per mantenere il sistema cardiovascolare, il tratto digestivo e urinario.

    Il corso del trattamento dura dalle 12 alle 24 settimane, nei casi più gravi - fino a un anno.

    È possibile recuperare completamente?

    Con l'uso di moderni farmaci con effetto antivirale diretto, la percentuale di cura raggiunge il 96-98%.

    Come prolungare la vita

    Non esiste una quantità sicura di alcol per i pazienti infetti da epatite C. Si raccomanda un rifiuto completo dell'alcool immediatamente dopo la diagnosi. Ma anche in questo caso, il livello di SVR sullo sfondo della terapia antivirale è ancora inferiore rispetto alle persone che in precedenza avevano consumato moderate quantità di alcol.

    Secondo i risultati di un'osservazione di tre anni, un ritorno all'assunzione incontrollata di alcol provoca una ricaduta.

    Assicurati di seguire una dieta con una limitazione di cibi fritti, grassi, snack, smettere di fumare e droghe. A discrezione del medico, è possibile una moderata attività fisica..

    Una condizione essenziale per prolungare la vita nei pazienti con epatite C è la terapia antivirale..

    Prevenzione delle infezioni

    L'infezione è possibile per contatto diretto con il sangue di un trasportatore di HCV. A rischio sono i tossicodipendenti, le persone che sono illeggibili nelle relazioni sessuali, le categorie asociali della popolazione. Raccomandano di prestare particolare attenzione alle visite dal dentista, dal cosmetologo e dai laboratori clinici. Tutte le manipolazioni devono essere eseguite con strumenti monouso o sterilizzati, il cui imballaggio è aperto in presenza del visitatore.