"Non puoi sapere di avere l'epatite da 20 anni." Professore - sulla malattia e il suo trattamento

L'epatite C è chiamata un killer affettuoso per il suo comportamento asintomatico. Penetrando nel corpo, compie impercettibilmente le sue "azioni nere", mentre una persona potrebbe non essere consapevole di nulla.

La professoressa Anna Klyucharyova, che studia l'epatite virale da oltre 30 anni, ha detto a TUT.BY chi è a rischio, quali pazienti cadono nelle mani dei trapiantologi e perché non è necessario piangere nel cuscino se l'epatite C viene ancora rilevata.

Epatite C - virus asintomatico

- Per cominciare, definiamo cos'è l'epatite C e in che modo viene trasmessa.

- L'epatite è un'infezione virale dal gruppo delle cosiddette infezioni da contatto con il sangue. Cioè, per essere infettati, devi avere contatto con sangue infetto.

I modi di infezione sono diversi. L'epatite C può essere trasmessa attraverso il contatto sessuale con liquido seminale o vaginale, dove c'è un'impurità del sangue invisibile all'occhio. O quando si usano strumenti comuni per manicure, tatuaggi quando non sono abbastanza sterilizzati.

La potenziale causa di infezione può essere una trasfusione di sangue o dei suoi componenti. Ma la Bielorussia ha un ottimo servizio di donatori. Siamo stati i primi nello spazio post-sovietico a iniziare a testare i donatori per l'epatite C e monitoriamo costantemente per garantire che i reagenti siano di alta qualità. Perché questa probabilità è ora ridotta a zero.

Il rischio di infezione in una struttura medica esiste, come in tutto il mondo, ma è minimo. Se tali situazioni si verificano, sono sempre soggette a serie indagini. Succede che il virus viene trasmesso dalla madre al bambino durante il parto, anche se questo percorso richiede una piccola frazione.

Oggi, una delle cause più importanti dell'infezione è l'iniezione di droghe..

Quando un virus entra nel corpo, una persona spesso non lo sa, poiché l'epatite C è raramente accompagnata da ittero o altri sintomi specifici, cioè è asintomatica. Pertanto, sfortunatamente, abbastanza spesso la diagnosi viene già fatta nella fase della fibrosi grave o della cirrosi molti anni dopo l'infezione. È già difficile aiutare un tale paziente, in alcuni casi passa nelle mani dei trapianti.

- In che modo l'epatite C è diversa da altri tipi di epatite?

- Alto indice di cronizzazione. Dall'epatite A, così come dalla SARS, i pazienti guariscono da soli. Hanno solo bisogno di un piccolo aiuto, non è necessaria alcuna terapia specifica. Una piccola percentuale di persone infette guarisce da epatite C da sola, senza cure.

- L'epatite colpisce organi diversi dal fegato?

- L'obiettivo principale, ovviamente, è il fegato. Allo stesso tempo, è possibile danneggiare altri sistemi e organi, ad esempio pelle, vasi sanguigni e reni. Lo spettro è abbastanza ampio. Succede anche che il fegato potrebbe non essere interessato, ma altri organi possono e.

Foto: Dmitry Brushko, TUT.BY

Il numero di pazienti identificati dovrebbe essere almeno moltiplicato per due per ottenere una cifra reale

- Per un po 'tutti hanno sentito il problema dell'infezione da HIV. Quasi non si parla di epatite, a meno che non vi sia una linea di informazioni rumorosa come sospetta infezione in una struttura medica. Tuttavia, quali sono i tassi di incidenza dell'epatite C in Bielorussia??

- Il problema è stato sollevato più di una volta. Con piena responsabilità, posso dire che gli specialisti in malattie infettive lo hanno annunciato allo stesso modo dell'infezione da HIV. Abbiamo un gran numero di documenti sull'identificazione dei pazienti con epatite C, sulla tattica del suo trattamento. La Bielorussia è uno dei primi paesi a utilizzare i preparati di interferone e ribavirina. Siamo stati anche tra i primi a iniziare a curare i bambini per l'epatite C gratuitamente..

Parlando della scala, vale la pena ricordare che è passato un lungo periodo dal momento della conoscenza dell'epatite C in tutto il mondo. Da un lato, un gran numero di pazienti con uno stadio cronico della malattia si è accumulato durante questo periodo. D'altra parte, è apparso un trattamento efficace. È diventato evidente che il problema potrebbe essere risolto..

- Quando i medici hanno capito che l'epatite C rappresentava un grosso problema?

- Come problema, è stato identificato negli anni '90. L'epatite C ha iniziato a essere attivamente indagata ed è diventato chiaro che ha la capacità di passare da una condizione acuta a una cronica. Il problema è stato più rilevante negli ultimi 5-10 anni..

- Qual è il grado di rilevazione dell'epatite C in Bielorussia?

- Certo, non tutti i pazienti sono identificati. Trovo persino difficile nominare il numero per cui moltiplicare. Alle 2 - di sicuro. In alcuni paesi sarà ancora più grande. Ad esempio, in Egitto, per il quale l'epatite è quasi un disastro nazionale.

La nostra situazione è molto migliore. Ora stiamo solo raccontando il numero di persone infette da epatite C. Al momento, raggiunge circa 44 mila pazienti con una forma cronica della malattia. Ora è molto importante costruire correttamente la massima rilevazione ed esame clinico di questi pazienti al fine di organizzare un trattamento moderno.

- Cosa intendi con la frase "costruisci correttamente"?

- Qualsiasi specialista in malattie infettive conosce con quali segni e con quali esami è in grado di rilevare l'epatite C. L'importante è avere documenti scritti correttamente che indichino chi appartiene al contingente di rischio, chi e in che misura dovrebbe essere fornita assistenza medica in primo luogo.

Quindi, ad esempio, le norme sanitarie per l'epatite virale, il documento sull'esame medico dei pazienti con epatite C sono ora in fase di approvazione, i documenti indicano i gruppi a rischio, tra i quali la circolazione del virus è più alta.

In effetti, si sta facendo molto. La cosa principale non è permettere il tumulto in questo processo, ma chiarire e massimizzare il sistema di assistenza medica per i pazienti con epatite C.

- Hai citato gruppi a rischio. Chi può essere classificato lì?

- Il primo sono i medici: spesso hanno contatti con il sangue. Il secondo è il servizio di sangue, quelli che lavorano con sangue donato. Il terzo - le persone in custodia, perché tra loro la proporzione di coloro che assumevano droghe aveva rapporti sessuali promiscui, piuttosto elevati. Il quarto gruppo può includere l'infezione da HIV, poiché l'epatite B, l'infezione da HIV e HIV vengono trasmesse allo stesso modo. Quinto: bambini nati da madri con epatite C. Ma abbiamo un programma ben sviluppato per l'esame delle donne in gravidanza. Se la gestante ha l'epatite, il bambino è registrato. Se la diagnosi è confermata, il bambino riceve una terapia gratuita. L'elenco dei gruppi a rischio è in realtà più ampio..

- Epatite C: la malattia è spesso asintomatica, come hai già detto. Eppure, prima che una persona vada in un istituto medico, con quali segni può sospettare lui stesso questa malattia? Cosa dovrebbe avvisarlo, disturbarlo?

- Una persona può essere infastidita da debolezza, affaticamento, malessere, prurito della pelle, leggero dolore nell'ipocondrio destro. L'ittero è tutt'altro che sempre e più spesso appare in casi già trascurati. Può apparire una piccola eruzione cutanea (vasculite), ci sono dolori articolari. Come puoi vedere, i segni clinici sono debolmente marcati, potrebbero non esserlo affatto.

"Dopo aver scoperto la diagnosi, non bisogna farsi prendere dal panico, non piangere nel cuscino e considerare che è arrivata la fine del mondo, ma registrarsi con lo specialista in malattie infettive"

- Se una persona ha trovato proprio tali segni, dove andare, a quale medico andare?

- Abbiamo una rete policlinica. Gli adulti dovrebbero consultare un terapista, i bambini devono contattare un pediatra. Quasi tutte le strutture mediche hanno uno specialista in malattie infettive. Questi medici effettueranno un esame obiettivo. Ad esempio, scopriranno che è probabile che una persona che sospetta l'epatite abbia un fegato ingrossato. Ulteriori esami saranno formati e raccomandati per lui..

- Quali sono questi sondaggi?

- Prima ci saranno opzioni "facili". Il test più semplice per confermare o escludere l'epatite C è rilevare gli anticorpi contro il virus. Inoltre, un'analisi biochimica che valuterà la funzione del fegato. Sulla base di questi risultati, il medico determinerà la portata e la necessità di ulteriori ricerche..

- In che modo la diagnosi cambia lo stile di vita di una persona?

- Per molti, questo è stress. L'epatite C è una malattia che progredisce lentamente. Non si tratta di un'infezione da meningococco, non di sepsi, in cui la questione del trattamento deve essere risolta in poche ore o addirittura minuti. Qui il tempo sta soffrendo. A volte un mese, a volte un anno e persino anni. Se a un paziente viene diagnosticata l'epatite C, per prima cosa è necessario capire quale stadio della malattia ha. Lo farà uno specialista in malattie infettive. Inoltre, il medico si occuperà della virologia, qual è il genotipo del virus, quanto è nel corpo del paziente. Questo approccio consente di effettuare una diagnosi accurata, sulla base della quale è possibile gestire il trattamento..

- Quali sono i limiti dell'epatite C nella vita di una persona??

- Voglio sottolineare: prima che apparisse un trattamento efficace, le persone lavoravano e avevano comunque successo. Non piangevano nel cuscino, ma conducevano esattamente la stessa vita di prima, usando metodi di terapia di mantenimento. In precedenza, la terapia antivirale utilizzava preparazioni di interferone e ribavirina. Di conseguenza, circa l'80% dei pazienti con il terzo genotipo virale e il 40% dei pazienti con il primo genotipo sono stati curati..

Ora la situazione sembra completamente diversa a causa della nuova terapia efficace. Le iniezioni sono state sostituite da pillole e l'efficacia della terapia supera già il 95-97%. Pertanto, la cosa principale non è prendere dal panico e presumere che la fine del mondo sia arrivata e che dobbiamo lasciare la famiglia. A proposito, l'infettività nel piano domestico è minima. È necessario registrarsi con uno specialista in malattie infettive e consultare un medico sui tempi di inizio della terapia.

- Tuttavia, ci sono alcune "precauzioni" nel piano nazionale?

- Ovviamente. Dopotutto, il sangue è contagioso, quindi è necessario evitare le sue tracce, che possono diventare un potenziale pericolo per un altro membro della famiglia. Manicure, spazzolini da denti dovrebbero essere individuali. Anche se dovrebbe essere in qualsiasi famiglia. A proposito, vengono esaminati anche i parenti che vivono nella stessa famiglia con l'epatite C..

- Devo avvertire i potenziali partner che avete l'epatite C?

"Certo, non è necessario avere un poster sul collo che dice" Ho l'epatite ". Ma garantire il loro comportamento in modo tale da non infettare nessuno è responsabilità di ogni paziente.

- Sottoposta a trattamento, l'epatite C è una malattia curabile. Ci sono persone che rifiutano consapevolmente il trattamento?

- Tali persone esistono sempre e non solo con l'epatite C. Il medico deve spiegare chiaramente al paziente perché trattare una particolare malattia e quali potrebbero essere le conseguenze se non trattata, e anche in quali casi è necessario consultare un medico.

- Tuttavia, a cosa può portare il rifiuto della terapia??

- Tutto dipende dallo stadio della malattia. Se è quello iniziale, allora, forse, non porterà immediatamente a nulla. Se alla fine, tutto può essere molto male.

L'epatite C può essere curata oggi. È ovvio. Un'altra domanda è che non ci dovrebbero essere eccitazione o panico intorno a questo. Lo stato è ora perplesso creando un programma per il trattamento dell'epatite C. È necessario determinare i gruppi che prima di tutto hanno bisogno di terapia, la sequenza di trattamento, il regime ottimale. Gli specialisti devono farlo..

Ancora una volta voglio sottolineare. Spesso un paziente a cui è stata diagnosticata l'epatite C ha la sensazione che il virus debba essere curato immediatamente - per vendere un'auto o un appartamento e acquistare un ciclo di farmaci. In realtà, il medico esiste non solo per curare il paziente, ma anche per spiegare quando la terapia può essere ritardata senza danni al paziente, quando puoi aspettare fino a quando il trattamento con i farmaci bielorussi diventa disponibile per lui.

- Molti, come sapete, hanno scetticismo sulle droghe bielorusse.

"Potrebbe essere scetticismo nei confronti di quelli indiani, giusto?" Ma il mondo intero sta trattando l'infezione da HIV con questi medicinali e con successo. Abbiamo un centro di competenza che controlla la qualità dei medicinali in Bielorussia. Quello che sicuramente non dovresti fare è automedicare.

Foto: Dmitry Brushko, TUT.BY

"Una persona che acquista un farmaco non registrato in Bielorussia è molto a rischio"

- E alcuni, contrariamente alle raccomandazioni del medico, se ne occupano?

- L'automedicazione è sempre dannosa, soprattutto per le malattie infettive, ma viene gestita. Una persona acquista una droga su Internet e consulta lì. Ma dopo un po ', per ogni evenienza, arriva ancora a un appuntamento con uno specialista per ricontrollare o assicurarsi di aver fatto tutto bene, ma si scopre - sbagliato.

Ho anche incontrato casi in cui una persona nella prima fase del trattamento, in attesa di un risultato immediato, ha annullato la sua terapia. La sospensione o l'interruzione della terapia senza la raccomandazione del medico è un algoritmo sbagliato..

E vale la pena considerare che ci sono molti altri punti che il paziente non sarà in grado di valutare da solo, non importa quanto legga Internet, non importa quanto sia intelligente. Ad esempio, come diversi farmaci interagiscono tra loro. O quanto è compatibile il trattamento con l'uso di caffè, determinati alimenti, succhi di frutta. Potrebbero inoltre esserci effetti collaterali a cui devi prestare attenzione..

Una persona che acquista un farmaco non registrato in Bielorussia è molto a rischio. Ora stanno solo lavorando per avere un elenco più ampio di farmaci registrati per l'epatite C. Quindi né il medico né il paziente rischieranno.

- Quanto il successo del trattamento dipende dal paziente e quanto - dal medico?

- Penso che dipenda dal medico 90–95 percento. Deve scegliere il giusto regime terapeutico in base al genotipo del virus, allo stadio della malattia, al carico, al background del paziente (ha patologia renale, ipertensione arteriosa e altro). È il medico che è in grado di valutare questo, non il paziente. Il paziente dipende dalla convinzione che si riprenderà. Dovrebbe assumere correttamente il farmaco, ridurre al minimo i momenti tossici durante l'assunzione del farmaco: ridurre a zero alcol, sigarette, notti insonni, attività fisica inutile.

- Come può il trattamento fallire o fallire?

- Molto dipende dalle caratteristiche individuali di una persona. Possono svilupparsi cirrosi o carcinoma epatocellulare, cancro al fegato e complicazioni. Dopo tutto, perché l'epatite C viene trattata? Non solo per una vittoria completa su di lui. Anche se questo è innanzitutto. Oggi c'è un compito: trattare l'epatite C per evitare la progressione. Ma non automedicare, ma utilizzare farmaci certificati di alta qualità nelle mani di un medico competente. Il compito su cui stanno lavorando entrambi i medici e il Ministero della Salute della Repubblica di Bielorussia è di rendere questo trattamento accessibile a tutti, per formare un programma esistente che aiuterà a risolvere questo problema. Proprio ora, gli sforzi degli organizzatori sanitari e degli specialisti in malattie infettive mirano a realizzare l'inizio delle cure moderne nella repubblica.

Conseguenze dell'epatite A nelle donne

Siamo specializzati nella malattia descritta in questo articolo..

Esempi di prezzi per l'epatologia

  • consultazione iniziale 6900 r.
  • consultazione ripetuta 5900 r.
  • Ultrasuoni della cavità addominale 1900 r.
  • gastroscopia in un sogno (in una struttura sanitaria - partner) 7000 r.
  • esame del sangue clinico + prelievo di sangue da una vena 690 r.
  • analisi del sangue biochimica 3490 r.
  • antigene di superficie del virus dell'epatite B (test qualitativo) + prelievo di sangue da una vena 350 r.
  • anticorpi anti-virus dell'epatite C + prelievo di sangue da una vena 500 r.

2. Come viene trasmesso il virus e il rischio di infezione?

Come viene trasmesso il virus dell'epatite A??

Il virus dell'epatite A si trova nelle feci infette. Di solito viene trasmesso da persona a persona in cattive condizioni sanitarie, se non si osserva l'igiene personale, molto spesso attraverso l'acqua potabile o il cibo che è stato esposto al virus. Altre possibili infezioni da epatite A includono:

  • Mangiare frutta, verdura o altri alimenti che sono stati contaminati durante la lavorazione;
  • Mangiare molluschi crudi raccolti dall'acqua in cui si trovava il virus;
  • Ingestione di acqua contaminata, ghiaccio.
Epatite A a rischio

Secondo le statistiche, le persone delle seguenti categorie hanno il più alto rischio di contrarre l'epatite A:

  • Vivere insieme o fare sesso con una persona infetta;
  • In viaggio verso paesi con un'alta incidenza di epatite A;
  • Persone che usano droghe, sia iniettando che altre;
  • Uomini omosessuali;
  • Operatori di assistenza all'infanzia.

Business class a prezzi accessibili!
Ultrasuoni di due dipartimenti 1900 rubli. Ti aspetto!

L'esame ecografico di organi e tessuti è stato a lungo un metodo diagnostico chiave. Il vantaggio diagnostico è ovvio, è incluso in tutti gli standard, può essere fatto in modo rapido ed economico. Quindi abbiamo pensato di rispettare pienamente questa affermazione, dobbiamo ridurre il prezzo degli ultrasuoni il più possibile! Si è scoperto così!

3. Diagnosi, conseguenze e trattamento della malattia

Diagnosi di epatite A.

L'epatite A può essere diagnosticata con un esame del sangue. In linea di principio, questo è il metodo principale e unico per diagnosticare la malattia, che viene utilizzato quando compaiono i sintomi caratteristici dell'epatite A.

Le conseguenze dell'epatite A.

L'epatite A è un'infezione acuta ma persistente relativamente breve. Dopo l'infezione, il fegato guarisce entro poche settimane o mesi. Di solito il virus non causa problemi o complicazioni a lungo termine. Tuttavia, secondo le statistiche, dal 10 al 15% delle persone che hanno avuto l'epatite A sperimenta un decorso prolungato della malattia o la ripresa dei suoi sintomi entro 6-9 mesi. In casi molto rari, i pazienti sviluppano insufficienza epatica acuta, che può portare alla morte o richiedere un trattamento complesso sotto forma di trapianto di fegato.

Trattamento dell'epatite A.

La particolarità dell'epatite A è che non esiste una cura per la malattia in quanto tale. I medici possono solo monitorare il fegato per assicurarsi che il processo di recupero stia andando bene..

4. Prevenzione, vaccino contro l'epatite A.

Esiste un vaccino contro l'epatite A. Di solito è raccomandato per adulti e bambini di età superiore a un anno che hanno problemi di coagulazione del sangue, malattie epatiche croniche o sono a rischio aumentato di infezione da epatite A..

Oltre alla vaccinazione preventiva contro l'epatite A, entro due settimane dal contatto con un paziente con epatite A, è possibile l'uso di una preparazione immunoglobulinica. Il rispetto delle regole di igiene personale è anche un metodo per prevenire la malattia: lavarsi le mani dopo essere andati in bagno, prima e dopo aver mangiato e cucinato, e altre regole di base.

articoli sulle malattie del fegato

Abbiamo raccolto per te informazioni interessanti e utili relative all'epatologia. Gli articoli descrivono le malattie del fegato, i loro sintomi, la diagnosi e il trattamento, nonché i metodi più avanzati per l'esame del fegato e degli organi biliari.

Segni e sintomi di epatite A nelle donne

L'epatite A (chiamata anche malattia di Botkin) è una malattia infettiva acuta causata dall'infezione da un virus contenente RNA. Il meccanismo di trasmissione è fecale-orale. La fonte di infezione è una persona con epatite A, così come cibo non trattato o non lavato, acqua infetta. L'infezione si verifica a causa della mancata osservanza delle norme igieniche di base, pertanto l'epatite A viene spesso definita malattia delle mani sporche.

Il virus può essere infettato a qualsiasi età. Sia gli adulti che i bambini sono ugualmente sensibili alla malattia di Botkin, tuttavia, questi ultimi sono più spesso infetti a causa della negligenza delle norme igieniche. Spesso le donne in gravidanza vengono infettate dall'epatite A, poiché il loro stato immunitario è significativamente ridotto..

Una caratteristica di questa epatite virale è il fatto che non sfocia mai nello stadio cronico. Nelle donne con immunità normale e assenza di gravi patologie croniche, l'epatite A provoca solo danni epatici temporanei. Non esiste un modo specifico per trattare l'epatite A, tuttavia una diagnosi tempestiva può alleviare il decorso della malattia. Inoltre, è molto importante non perdere i primi sintomi della malattia, poiché è estremamente contagioso a livello familiare..

I primi segni di epatite A nelle donne

La malattia si manifesta dopo la fine del periodo di incubazione, che, a seconda del sistema immunitario, può durare da 7 a 30 giorni. In questa fase, i seguenti sintomi possono indicare la presenza di infezione:

  • una forte rottura e malessere;
  • mancanza di appetito;
  • nausea o vomito
  • disegnare dolore ai muscoli;
  • tossicosi precoce (nelle donne in gravidanza).

Si consiglia già di consultare un medico e sottoporsi agli studi necessari: un esame del sangue biochimico e un'analisi per i marcatori dell'epatite.

Sintomi dell'epatite A nelle donne

Entro pochi giorni, l'epatite passa dallo stadio prodromico a quello itterico, durante il quale i sintomi cambiano. Una donna può osservare:

  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • aumento della temperatura corporea;
  • fegato e milza ingrossati;
  • ittero, che si diffonde sulla pelle, sulle mucose e sui bianchi degli occhi;
  • significativo oscuramento dell'urina, che inizia anche a formare schiuma;
  • scolorimento delle feci.

L'ittero non si verifica con tutti i tipi di epatite virale, ma è per l'epatite A che è molto caratteristico. Si verifica a seguito dell'ingestione di bilirubina prodotta nel fegato nel sangue. È lui che, diffondendosi in tutto il corpo, provoca il giallo. Normalmente, la bilirubina viene escreta nelle feci, perché è dipinta con colori scuri. Con l'epatite, la bilirubina inizia a essere escreta nelle urine, causando il suo oscuramento e scolorimento delle feci. L'ittero di solito indica che la malattia ha raggiunto il picco e inizia la fase di convalescenza.

A volte l'epatite A asintomatica si verifica nelle donne adulte, il che rende difficile la diagnosi tempestiva.

La prognosi del trattamento è favorevole e, con rare eccezioni, la funzionalità epatica viene completamente ripristinata. Dopo che l'agente patogeno entra nel corpo, il sistema immunitario umano produce anticorpi contro il virus dell'epatite A e si forma l'immunità permanente.

Fai una domanda a un medico

Come si manifesta l'epatite C nella metà femminile?

L'epatite C è la malattia più pericolosa del nostro tempo, che provoca danni infettivi al fegato. La malattia è grave e insidiosa, i suoi sintomi sono talvolta nascosti e sono molto difficili da riconoscere.

"Affettuoso assassino" - un tale soprannome è chiamato epatite C dai medici, e non per caso. In effetti, i segni lievi, a cui il paziente non attribuisce importanza nel tempo, comportano in alcuni casi una morte. Particolarmente sorprendente è l'elevata percentuale di pazienti con epatite cronica. Rappresenta circa l'85 percento del numero totale di infetti..

Per il trattamento e la pulizia di LIVER, i nostri lettori utilizzano con successo il metodo Elena Malysheva. Dopo aver attentamente studiato questo metodo, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.

L'epatite è difficile da diagnosticare, quindi rilevarla in una fase precoce non è così facile. Particolarmente allarmante è che il disturbo può essere asintomatico. Va notato che l'epatite acuta è più facile da riconoscere rispetto alla stessa malattia nella fase cronica..

Il primo segno esterno dell'epatite C si manifesta con una sfumatura giallastra della pelle e delle proteine ​​oculari. Questo fatto può essere spiegato dagli alti livelli ematici di una sostanza come la bilirubina. A causa dell'alta concentrazione di questo componente, l'urina acquisisce un colore scuro e le feci diventano chiare o addirittura bianche.

Come sono i primi sintomi dell'epatite C nelle donne?

Le persone a volte confondono le prime manifestazioni di un disturbo con l'influenza. L'insorgenza della malattia non è dovuta a intossicazione e durante le prime due settimane procede senza sintomi gravi e visibili.

  1. Dolore doloroso alle articolazioni e ai muscoli.
  2. Mancanza di appetito.
  3. Prurito lieve della pelle.
  4. Urine marrone scuro.
  5. Fatica.
contenuto ↑

Sintomi in diverse fasi

Molte persone sono interessate alla domanda: "Come si manifesta l'epatite C e può essere determinata a casa?".

Sì, i segni di epatite C nelle donne nella fase della forma acuta della malattia possono verificarsi come:

  • ittero della pelle, sclera;
  • debolezza generale e perdita di forza;
  • nausea;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • diarrea;
  • dolore alle articolazioni;
  • temperatura corporea elevata, fino a 38 gradi Celsius.

Se la malattia è asintomatica, una persona può accidentalmente apprenderla in una fase precoce. Più spesso, le persone scoprono di aver contratto l'epatite con un semplice esame del sangue..

In alcuni casi, lo stadio acuto dell'epatite C passa inosservato.

Lo stadio cronico della malattia nella metà dei pazienti non suggerisce alcuna condizione associata ad alterata funzionalità epatica. Parlando dei sintomi che riguardano le donne nella fase cronica dell'epatite, è importante menzionare quanto segue:

  1. Stanchezza, una sensazione di debolezza generale. È difficile svegliarsi al mattino, si avverte una sonnolenza costante.
  2. Nausea.
  3. Mancanza di appetito.
  4. Cambiamenti nei modelli di sonno. La sonnolenza può disturbare durante il giorno e l'insonnia di notte..
  5. Dolore reumatoide.

Il più pericoloso e serio di questi stadi è cronico, ma non può essere osservato in tutte le forme di epatite. Lo stadio cronico della malattia è inerente a forme di epatite come B, C o D. La fase più pericolosa del decorso della patologia dal punto di vista del rischio di diffusione del virus è la forma asintomatica del decorso della malattia.

Inoltre, i medici distinguono un tale stadio dell'epatite, che è accompagnato da un corso fulminante. Questo è lo stadio più pericoloso con gravi conseguenze..

Una necrosi massiccia del fegato può apparire come un sintomo di questa forma di epatite, e questo spesso comporta la morte del paziente. Quindi è meglio cercare l'epatite C abbastanza presto per evitare un risultato triste..

Sia le donne che gli uomini sono ugualmente a rischio di contrarre questa spiacevole malattia. Inoltre, una grande percentuale di disfunzione epatica dovuta all'epatite C rientra nella quota di una forte metà dell'umanità.

I medici affermano che il corpo femminile combatte il virus più efficacemente del maschio. Di conseguenza, la probabilità di guarigione nel gentil sesso è molto più elevata. Innanzitutto, ciò è dovuto al fatto che le donne sono meno inclini all'alcolismo.

Nelle persone che sono dipendenti dall'alcol, l'epatite C è molto più comune. Vi è anche un alto rischio di contrarre una malattia in una metà forte in luoghi di privazione della libertà a causa di cattive condizioni igieniche e igieniche.

I dottori sono sbalorditi! Un modo efficace per ripristinare il LIVER

Per curare il fegato ogni giorno...

C'è anche l'opinione opposta che le donne hanno maggiori probabilità di contrarre l'epatite C, poiché può essere trasmessa durante il parto durante il taglio cesareo. Pertanto, entrambi i punti di vista possono essere considerati corretti e sia la donna che l'uomo possono essere infettati con l'epatite C allo stesso modo.

Segni di epatite C in donne in gravidanza

L'epatite C durante la gravidanza è un problema urgente ai nostri giorni, la cui soluzione richiede uno sforzo considerevole. Il numero di persone infette da epatite supera annualmente le percentuali precedenti. Quindi, con quali indicatori può essere rilevata la presenza di epatite C in una donna incinta?

In effetti, può passare un periodo di tempo abbastanza lungo e una persona non capirà la presenza di epatite. L'unicità dell'epatite sta nella capacità di non rivelare alcun quadro sintomatico a lungo termine..

In rari casi, una donna incinta può osservare il giallo della pelle, il dolore e la pesantezza nell'ipocondrio destro.

Il rischio che una malattia diventi una fase cronica è probabile, ma anche in questo caso sarà spesso caratterizzato da sintomi comuni a tutte le malattie virali. Molto spesso, l'epatite C è indicata da dolori alle articolazioni, sonnolenza, affaticamento incredibile.

Se non si viene esaminati in un ospedale in modo tempestivo e si cura l'epatite C, ciò può portare a conseguenze negative sotto forma di cancro al fegato o cirrosi.

Pertanto, i sintomi dell'epatite C nelle donne possono essere pronunciati o impliciti, tutto dipende dallo stadio della malattia. È importante consultare un medico qualificato in tempo per determinare le giuste tattiche di trattamento.

Molti dei nostri lettori utilizzano attivamente la nota tecnica a base di ingredienti naturali, scoperta da Elena Malysheva, per il trattamento e la pulizia del fegato. Ti consigliamo di familiarizzare con.

Le conseguenze dell'epatite C e l'effetto del virus sul corpo

Spesso in articoli e pubblicazioni mediche dedicati ai problemi di HCV, la patologia è chiamata "killer delicato". Data l'assenza di sintomi clinici e l'impatto negativo sull'intero corpo, questo nome è pienamente giustificato. Se viene diagnosticata l'epatite C, le conseguenze possono essere imprevedibili per il paziente o per il medico curante..

Ascite, cirrosi, fibrosi, disturbi metabolici ed endocrini: questo non è un elenco completo dei disturbi che possono essere causati dall'HCV. Un altro problema è che un'infezione virale può causare un colpo irreparabile al fegato e agli organi interni. È noto che il fegato è in grado di rigenerarsi. Ma a volte il tasso di recupero cellulare non è sufficiente per compensare la necrosi e la successiva fibrosi tissutale.

L'effetto dell'HCV sul corpo

Il meccanismo d'azione e l'effetto dell'epatite C sul corpo sono ben compresi. Una volta nel flusso sanguigno, un virus microscopico inizia la divisione attiva. Le cellule immunitarie, rilevando il DNA estraneo, iniziano a combattere la malattia. Ecco come inizia l'infiammazione autoimmune nell'organo filtro. E fino a quando l'RNA estraneo non viene completamente eliminato, il tessuto epatico continuerà a morire..

Il processo infiammatorio persistente è distruttivo, perché alla fine porta alla morte di epatociti e lobi epatici. Quindi il fegato affronta le funzioni fisiologiche sempre peggio, il che peggiora le condizioni del paziente e porta allo sviluppo di gravi complicanze epatiche ed extraepatiche.

Quanto è grave la malattia

La forma fulminante di epatite C è la più pericolosa per la vita e può portare a necrosi estesa del tessuto epatico in soli 6-14 giorni, che è irta della morte del paziente.

Se la malattia non viene curata, quando il tessuto epatico muore, si sviluppano gravi complicazioni epatiche ed extraepatiche incompatibili con la vita. Ad esempio, la cirrosi è una conseguenza di una delle complicanze più comuni dell'HCV, la fibrosi (diagnosticata nel 75-80% dei pazienti 5–7 anni dopo l'infezione). La sostituzione del normale tessuto connettivo epatico provoca violazioni irreversibili della capacità di filtraggio dell'organo.

La cirrosi con carcinoma epatocellulare è una delle principali indicazioni per il trapianto di fegato. In media, questa fase si verifica 20-25 anni dopo l'infezione e con disturbi alimentari e consumo di alcol - più veloce. Un altro fattore che aggrava il decorso dell'HCV è l'uso di farmaci che influenzano negativamente le condizioni del fegato (antibiotici, citostatici).

La forma latente e il trasporto dell'epatite C sono molto più facili da tollerare, in questo caso il virus è presente nel corpo umano, ma in una concentrazione trascurabile. In questo caso, non si verifica la replicazione del patogeno o l'attività della diffusione delle lesioni epatiche è troppo bassa per lo sviluppo di complicanze significative. Con il trasporto HCV, puoi vivere tutta la tua vita senza nemmeno conoscere la tua diagnosi. Tuttavia, in qualsiasi momento, l'infezione può diventare attiva e causare gravi complicazioni..

Complicazione

L'epatite C spesso non causa sintomi specifici, il che rende impossibile un trattamento tempestivo e aumenta il rischio di effetti collaterali e complicanze. Pertanto, si raccomanda a tutti di effettuare regolarmente un'analisi per l'HCV.

È importante ricordare che la combinazione di epatite C e alcol aggrava solo le conseguenze. Allo stesso modo, una dieta infetta è influenzata da malnutrizione, caffè, sale in eccesso e cibi grassi e fritti. Inoltre, è necessario coordinare con il medico il problema dell'assunzione di eventuali farmaci. Non possono essere combinati con la terapia antivirale di base o causare ulteriori danni al fegato..

Violazione del ritiro della bile

Di tutti i virus epatotropici, il virus dell'epatite C causa colangite più spesso di altri. La complicazione è reversibile e non influisce sul risultato della terapia, ma innesca un meccanismo di sviluppo diverticolo. Studi recenti hanno riscontrato la replicazione del virus nei colangiociti.

L'epatite C e le sue conseguenze influenzano il sistema biliare. Iniettando tossicodipendenti con epatite C, si registrano violazioni del lavoro cinetico motorio dello sfintere di Oddi. Ciò complica seriamente il decorso della malattia, contribuisce allo sviluppo dell'ittero e peggiora i dati prognostici. L'epitelio biliare diventa anche il bersaglio dell'HCV.

Riassumendo tutti questi dati, gli scienziati giapponesi hanno suggerito che la bile e il siero del sangue del paziente sono ugualmente infetti. Ciò è stato anche confermato sperimentalmente: nei pazienti con un alto contenuto di RNA nel siero del sangue, il patogeno PHK è stato rilevato nel punteggiato dalla cistifellea.

Conclusioni: la causa principale delle violazioni del sistema biliare sono i focolai infiammatori nel fegato, che portano a una lenta sintesi della bile, un calo della pressione nel sistema biliare e nella cistifellea, spasmo dello sfintere di Oddi.

La steatosi

La steatosi è il tipo più comune di epatosi. La malattia è caratterizzata dall'accumulo patologico di cellule adipose negli epatociti. Il tessuto adiposo non è in grado di svolgere le funzioni del fegato, questo porta alla rottura dell'organo. Procede quasi asintomaticamente, ma è chiaramente visibile durante l'ecografia. Quindi viene rilevato un aumento delle dimensioni degli organi, un aumento moderato o pronunciato dell'ecogenicità del tessuto epatico. Nelle fasi iniziali, il fegato mantiene l'uniformità della sua struttura; nelle fasi successive, viene rivelato il granulosità.

Il grado di abbandono viene valutato dopo lo studio di una biopsia ottenuta a seguito di una biopsia del tessuto epatico del sito più danneggiato. Con la tomografia computerizzata, è possibile identificare aree limitate del tessuto adiposo, con epatociti invariati conservati intorno a loro. Poi parlano di infiltrazioni grasse locali.

Spesso, la steatosi si sviluppa se l'epatite C e grandi quantità di alcol sono presenti nel corpo, obesità, diabete mellito e alcune disfunzioni genetiche. È più comune nelle donne che negli uomini.

Fibrosi

La fibrosi è il processo di proliferazione del tessuto connettivo per formare cicatrici di diverse dimensioni. Con una diagnosi tempestiva e la corretta costruzione del trattamento, è possibile ottenere una regressione che migliora la prognosi del recupero. La patologia è caratterizzata da un ampio corso, con danni alla grande superficie dell'organo filtrante.

Il periodo asintomatico può essere prolungato fino a 8 anni dall'inizio del processo patologico. Per la diagnosi, ricorrono a un esame visivo della pelle, una raccolta dettagliata di anamnesi, uno studio di lamentele, auscultazione e percussione, una valutazione dello stato mentale.

Da test di laboratorio, viene mostrato lo studio dei marker di fibrosi:

  • indice di protrombina;
  • gamma glutamil transpeptidasi;
  • Alipoproteina A1.

Inoltre, sono prescritti un esame del sangue generale e biochimico, un coprogramma, un'analisi fecale per protozoi e vermi. Al primo sospetto di malattie degli organi escretori, un'analisi delle urine generale sarà istruttiva. Verificare accuratamente che la diagnosi sia utile per ecografia, TC, esofagogastroduodenoscopia. Se è possibile condurre l'elastografia da una biopsia epatica, è possibile rifiutare.

Insufficienza epatica

Insufficienza epatica - un sintomo complesso caratteristico dei disturbi di una o più funzioni epatiche vitali.

I primi sintomi sono caratterizzati dai seguenti sintomi:

  1. Diminuzione dell'appetito I pazienti lamentano la comparsa di dipendenze alimentari per loro insolite. A volte l'appetito scompare sullo sfondo di nausea costante o periodica, fino a una completa avversione per qualsiasi prodotto.
  2. Diminuzione delle prestazioni in tandem con debolezza generale.
  3. Cambiamenti nella sfera emotiva: depressione, apatia, oscurità.

Il secondo stadio si manifesta:

  • la comparsa di ittero sclerale e mucose visibili (palmi e piedi - le prime aree in cui diventa visibile l'ittericità della pelle, quindi cattura l'intera superficie del corpo);
  • sono visualizzate aree di diatesi emorragica;
  • nella cavità addominale, il volume del liquido libero sta gradualmente crescendo (in questo caso, i medici parlano di ascite);
  • debolezza che appare anche dopo uno sforzo minore;
  • a causa di disturbi del metabolismo proteico, viene registrato l'edema locale a partire dalle estremità inferiori, in seguito coprono anche la metà superiore del corpo;
  • soffre di disturbi dispeptici (diarrea debilitante, meno spesso - periodi alternati di feci molli e costipazione).

Nell'ultimo, terzo stadio della malattia, la distrofia degli organi interni e una diminuzione del peso corporeo fino allo sviluppo di cachessia aumentano. Si osservano gravi cambiamenti nei processi metabolici, fino a un coma. Il coma epatico, con rianimazione prematura, termina con la morte. I pazienti con insufficienza epatica sono candidati per il trapianto.

Encefalopatia epatica

Con insufficienza epatica, segni di encefalopatia, disturbi reversibili della coscienza e funzioni cognitive, molto spesso vengono alla ribalta. La malattia si manifesta con sonnolenza durante il giorno e mancanza di sonno durante la notte, compromissione della coordinazione dei movimenti, arti tremanti.

Con l'encefalopatia epatica, le capacità mentali soffrono: la memoria peggiora, la capacità di lavorare con grandi volumi di informazioni scompare. Il discorso diventa monotono, la velocità di risposta alle semplici domande poste rallenta. La personalità è costantemente degradante, una persona diventa disordinata, aggressiva o inibita, compaiono azioni precedentemente spontanee, inadeguate, inadeguate.

Cirrosi

La cirrosi associata a HCV è una condizione cronica che provoca la sostituzione del parenchima degli organi con stroma o tessuto connettivo fibroso. Gli uomini sono malati 3 volte più spesso delle donne. Spesso la cirrosi si sviluppa con epatite cronica C non trattata, quando esiste una replicazione attiva del virus in tandem con cattive abitudini, obesità e presenza di coinfezioni.

Il fegato acquisisce tuberosità e nodularità, la consistenza è compattata in modo innaturale, il bordo è affilato, le dimensioni cambiano in misura maggiore o minore. La metà dei pazienti avverte linfonodi regionali ingrossati.

Nelle fasi avanzate, quando si sviluppa il quadro clinico, compaiono i sintomi di insufficienza epatica cellulare e le conseguenze dell'ipertensione portale. Solo nella fase di sviluppo le medicine sono in grado di ripristinare il tessuto epatico cirrotico. Attualmente, l'unica cura radicale per la malattia è il trapianto di organi..

Il carcinoma epatocellulare è una degenerazione maligna (malignità) degli epatociti, il carcinoma epatico a cellule epatiche primarie più comune del fegato. Questa è la complicazione più grave dell'HCV in pazienti di varie fasce d'età. L'oncologia è caratterizzata da un decorso aggressivo che non risponde bene ai moderni metodi di terapia antitumorale. Il cancro si trasforma rapidamente in organi interni distanti e vicini..

Secondo l'OMS, oltre 600.000 pazienti fanno questa diagnosi ogni anno nel mondo. Anche con una diagnosi precoce, il tasso di sopravvivenza a cinque anni rimane basso. L'elevata mortalità è più spesso osservata nelle persone con stadi avanzati del processo oncologico, in presenza di metastasi e una risposta insufficiente del corpo al trattamento dell'epatite C.

Laboratorio diagnosticato: se la quantità di α-fetoproteina> 15 ng / ml, ha nominato un esame aggiuntivo. Può includere ultrasuoni, risonanza magnetica, tomografia epatica, tomografia ad emissione di positroni, ecc..

Conseguenze dell'epatite C negli uomini

Se viene diagnosticata l'epatite C, le conseguenze della malattia per un uomo possono diffondersi a vari sistemi di organi. Negli stadi avanzati della cirrosi e di altre gravi complicanze, l'HCV subisce un cambiamento nell'attaccatura dei capelli: i capelli cadono sulla testa, nel torace e in altre parti del corpo e vengono rasati sotto le ascelle. L'uomo guadagna peso involontariamente.

Le conseguenze dell'epatite C negli uomini influenzano la sfera sessuale. I cambiamenti sono evidenti nel seme: la vitalità, la qualità e la motilità degli spermatozoi si deteriorano, persino l'infertilità. L'allargamento improvviso e significativo del seno e un aumento delle disfunzioni sessuali possono essere le cause profonde della depressione e della bassa autostima.

Quasi tutti gli uomini con epatite C grave lamentano la perdita di attrazione per il sesso opposto. Le relazioni intime non portano sensazioni vivide. L'eiaculazione dolorosa e i problemi con i tempi di insorgenza dell'eiaculazione interferiscono con i normali rapporti sessuali..

Complicanze dopo il virus nelle donne

Gli effetti negativi dell'epatite C nelle donne spesso si sviluppano sullo sfondo di un aumento degli estrogeni.

Questa condizione porta a:

  • sindrome premestruale pronunciata: significativi sbalzi d'umore irragionevoli, milza, dolore toracico;
  • la formazione di tumori benigni o maligni cistici nella ghiandola mammaria e nel tessuto endometriale nell'utero;
  • mancanza di sanguinamento mestruale ciclico: il ciclo si allunga o appaiono periodi "non pianificati";
  • mancanza di ovulazione per uno o più cicli, che è piena di difficoltà nel concepire un bambino, anche in età fertile;
  • fertilità compromessa.

Le complicanze extraepatiche dopo l'epatite C possono colpire la ghiandola tiroidea, causare disturbi affettivi, la triade di Malcer, ecc.

Previsioni per un bambino nato da genitori infetti

Dovrebbe essere preoccupata la gravidanza da epatite C.?

Questa è una domanda ampia e la risposta dipende da diversi fattori:

  1. Se il padre del nascituro è malato e il concepimento è avvenuto in una madre sana, la gravidanza non dovrebbe causare paure inutili.
  2. Se l'infezione della madre si è verificata durante il concepimento, il feto rimane a rischio di infezione verticale (in utero o durante il parto).

Il meccanismo di trasmissione del virus dalla madre al feto non è completamente compreso. Si ritiene che l'infezione verticale possa verificarsi sia durante il parto sia in una situazione in cui il sangue della madre si mescola con il sangue del bambino in caso di trauma placentare e altre condizioni patologiche. Nelle donne con epatite C, il rischio di aborto spontaneo aumenta del 2,5%. L'insufficienza placentare è più comune, che può essere la causa principale della formazione di patologie intrauterine.

Se a una donna viene diagnosticata l'epatite C durante la gravidanza, le conseguenze per il bambino non sono sempre probabili. Un neonato si ammala solo nel 5% dei casi. Le madri rifiutano la terapia antivirale, il trattamento inizia immediatamente dopo il parto. Quindi minimizza gli effetti teratogeni sull'organismo in via di sviluppo.

Non è dimostrato che il parto contribuisca all'infezione del bambino, pertanto il taglio cesareo di solito non è prescritto. La consegna avviene sotto controllo medico nel rispetto delle regole di asepsi e antisettici.

Dopo il trattamento

Un trattamento inadeguato per l'epatite C può portare alla ricaduta. Ma qui le opinioni dei principali epatologi differiscono. La recidiva è indicata se il corpo continua a replicare il genotipo del virus contro il quale era diretto il decorso antivirale. Di solito in questo caso, un ritorno dei sintomi della malattia o test di laboratorio positivi compaiono entro e non oltre 2 anni dopo la fine dell'ultimo ciclo terapeutico. Se viene rilevato un genotipo diverso, si sospetta una nuova infezione.

Gli effetti della terapia antivirale per l'epatite C con ribavirina sono trascurabili. Il medicinale lascia il corpo pochi giorni dopo l'ultima iniezione.

Molto più effetti collaterali degli interferoni:

  1. Sindrome simil-influenzale. Si verifica in quasi il 90% dei pazienti. Per la lotta, il trattamento sintomatico, il riposo a letto, è indicata l'introduzione dell'interferone solo la sera;
  2. Affaticamento, riduzione delle prestazioni. La situazione sarà facilitata dal rigido regime del giorno, in cui viene assegnato abbastanza tempo per camminare, dormire di giorno e di notte e ridurre al minimo lo stress fisico e morale..
  3. Disturbi depressivi Se la situazione è andata troppo oltre, viene indicata la psicoterapia individuale o la nomina di antidepressivi.
  4. Prurito, pelle secca, spesso in tandem con vari tipi di eruzioni cutanee. Questi sintomi aiuteranno ad alleviare gli antistaminici..
  5. Deterioramento o completa mancanza di appetito sullo sfondo di persistenti sentimenti di nausea e amarezza in bocca. Seguire una dieta minimizza questi sintomi..
  6. Perdita di peso corporeo.
  7. Alopecia dovuta alla caduta attiva dei capelli.

Tutti gli effetti collaterali sopra riportati sono reversibili.

Le conseguenze della terapia antivirale nelle donne in gravidanza non sono prese in considerazione nelle statistiche. La gravidanza è una controindicazione diretta all'uso di medicinali di questo gruppo. E se il concepimento è avvenuto nel corso del corso terapeutico, i medici insistono su un aborto medico, poiché esiste il rischio di formazione di patologie intrauterine nel feto.

Ma se registrato con l'epatite C, le conseguenze potrebbero non essere così disastrose come descritto in vari forum. L'uso di moderni farmaci antivirali fornisce una cura in quasi il 100% dei casi. In questo caso, devono essere osservate rigorose misure preventive. Ci sono molti casi in cui, quando è stato rilevato HCV in un partner, il coniuge era completamente sano.

Il rispetto delle raccomandazioni del medico faciliterà le conseguenze del trattamento per l'epatite C e l'assenza di carica virale entro un anno dalla fine del ciclo di terapia serve da indicazione per la diagnosi.

Va ricordato che una diagnosi tempestiva aiuta a recuperare completamente. Se non inizi la malattia, non influenzerà l'ulteriore salute umana.

Sintomi dell'epatite A in donne, bambini e uomini

epatologo

Specialità correlate: gastroenterologo, terapista.

Indirizzo: San Pietroburgo, Accademico Lebedev St., 4/2.

L'epatite A è una malattia virale caratterizzata dall'effetto tossico dell'agente patogeno sugli epatociti nelle cellule del fegato. L'infezione si verifica più spesso quando si beve o si mangia un alimento infetto da virus. In questo caso, l'agente patogeno dall'intestino con flusso sanguigno entra nel fegato, dove esercita il suo effetto tossico sulle sue cellule. La conseguenza di ciò è una violazione del fegato, inclusa la formazione di pigmenti, che si manifesta sotto forma di ittero.

Epatite A fasi dello sviluppo

Pertanto, come qualsiasi malattia infettiva, nel suo sviluppo l'epatite A attraversa una serie di fasi:

  • prodromico,
  • itterico, o l'altezza della malattia,
  • convalescenza.

Il periodo di incubazione dura dal momento dell'infezione fino al primo sintomo della malattia. In media, da 15 a 40 giorni. Le manifestazioni cliniche in questo periodo sono assenti. Il paziente si sente sano, rimane pienamente funzionale.

Caratterizzazione dello stadio prodromico

Lo stadio prodromico è generalmente corto. In media, 7-10 giorni, anche se ci sono variazioni fino a un mese o una riduzione fino a due giorni. Clinicamente, può svilupparsi in diverse forme:

  1. catarrale;
  2. Asthenovegetative;
  3. dispeptici;
  4. Misto.

L'epatite A può manifestarsi in forme lievi, da moderate a gravi e gravi. Quest'ultimo è caratteristico di pazienti con patologia concomitante del sistema epatobiliare, nonché una storia alcolica.

Queste malattie colpiscono uomini e donne, anziani e bambini. Nei bambini, si sviluppa in forme più lievi. I segni di epatite A nelle donne e negli uomini sono simili.

La forma catarrale è caratterizzata da uno stato simil-influenzale, quando il paziente ha un aumento della temperatura corporea a numeri subfebrilari, malessere, muscoli doloranti, naso che cola, mal di gola e tosse secca.

Durante questo periodo, i pazienti possono già cercare assistenza medica. Tuttavia, in questa fase è difficile stabilire la diagnosi corretta e di solito vengono prescritti trattamenti per malattie respiratorie acute..

La forma dispeptica del periodo prodromico è caratterizzata da una mancanza di appetito, la presenza di nausea, a volte vomito, feci compromesse, fino a grave diarrea, pesantezza e dolore da scoppio nell'ipocondrio destro.

Per la forma astenovegetativa, sono tipici irritabilità, debolezza, aumento della fatica e disturbi del sonno.

Molto spesso nella medicina pratica esiste una forma mista, che combina una varietà di manifestazioni cliniche.

Stage di ittero

L'altezza della malattia è caratterizzata da una rapida colorazione itterica della pelle. Innanzitutto, la sclera e la mucosa del palato molle acquisiscono questa tonalità e entro 3-4 giorni tutti i tegumenti della pelle. Insieme a questi primi segni di epatite A, appare uno scolorimento delle urine. Ottiene una colorazione più scura (colore della birra) e diventa spumoso..

Durante questo periodo, un terzo dei pazienti presenta uno scolorimento delle feci. Diventa di aspetto grigiastro, simile all'argilla, a volte un aspetto brillante a causa della presenza di grasso in esso. I sintomi dell'epatite A sono la presenza di prurito della pelle, spesso molto intenso, il cui aspetto è associato alla circolazione nel sangue degli acidi biliari che irritano i recettori della pelle.

Per quanto riguarda tali sintomi dell'epatite A come i fenomeni catarrali, un aumento della temperatura corporea, quindi durante lo sviluppo dell'ittero diminuiscono. I sintomi dispeptici persistono e in alcuni casi addirittura aumentano. Spesso, i pazienti allo stesso tempo sentono pesantezza e dolore pressante, non solo nell'ipocondrio destro, ma anche a sinistra, associato a una milza ingrossata.

Quando si esamina un paziente, oltre al giallo della pelle, alla sclera e al palato molle, le tracce di graffi causate da prurito intollerabile attirano l'attenzione sulle emorragie nei siti di iniezione. Alla palpazione, il medico nota dolore e ingrossamento del fegato.

Allo stesso tempo, il suo bordo è arrotondato e sporge dall'arco costale di 1-2 cm e in alcuni pazienti viene palpata una milza ingrossata. Da parte del sistema cardiovascolare, il medico nota la presenza di bradicardia, una diminuzione della pressione sanguigna.

Fase di recupero

La durata del periodo itterico è di 3-4 settimane. Quindi la malattia passa alla fase successiva: il recupero. È caratterizzato da una graduale diminuzione dei sintomi dell'epatite A, quando le condizioni generali si normalizzano, l'appetito appare, l'urina e le feci assumono il loro solito colore.

Il giallo della pelle e la pesantezza nell'ipocondrio durano più a lungo. In questo caso, il recupero clinico, cioè una diminuzione dei sintomi dell'epatite A si verifica più velocemente della normalizzazione dei parametri di laboratorio.

I test del sangue, delle urine, delle feci sono molto importanti per la diagnosi delle malattie del fegato.

Diagnostica di laboratorio

L'agente causale dell'epatite A viola principalmente il metabolismo della bilirubina, che si manifesta nel fatto che il suo aumento è notato nel sangue principalmente a causa della frazione associata. L'urina ha anche urobilinuria. Lo scolorimento fecale è spiegato dall'assenza di stercobilina in esso, ma si nota la presenza di grassi, chicchi di amido.

Un cambiamento nell'attività enzimatica del fegato si manifesta sotto forma di un aumento dell'attività delle transaminasi (ALT, AST), aldolasi, fosfatasi alcalina. I loro indicatori aumentano 3-4 volte. Inoltre, il grado di aumento indica la gravità del processo. Nel sangue, c'è anche una diminuzione delle proteine ​​totali dovuta all'albumina, al colesterolo. Anche il contenuto di protrombina è ridotto..

Un emocromo completo è caratterizzato da una diminuzione dell'ESR, leucopenia. Un aumento della VES e della leucocitosi può indicare la presenza di complicanze della malattia. Nei casi più gravi, si nota la trombocitopenia. Per chiarire la diagnosi, vengono esaminati un titolo di immunoglobulina M, che cresce nel periodo itterico, e l'immunoglobulina G, che cresce durante il periodo di recupero, vengono esaminati.

L'analisi più informativa - diagnosi PCR del virus dell'epatite A..

Forma anicterica

La forma anicterica divenne piuttosto diffusa tra i residenti di aree sfavorevoli nel piano epidemiologico e nei bambini. I sintomi dell'epatite A nei bambini in questo caso sono malessere, debolezza generale, dolore nell'ipocondrio destro, condizione subfebrilare.

In alcuni paesi con condizioni igieniche sfavorevoli, fino al 90% della popolazione ha avuto l'epatite A prima dei dieci anni.

Quando esaminati, i segni di epatite nei bambini in questo caso sono una lieve subicteria della sclera e del palato molle, sensibile alla palpazione e un fegato leggermente ingrossato. Un aumento di bilirubina, transaminasi e una diminuzione dell'ESR sono noti nel sangue. Secondo alcuni ricercatori, il numero di forme anicteriche di epatite A supera l'alternativa più di 2 volte.

Nonostante il fatto che l'epatite A si verifichi più spesso in forma lieve, è pericoloso per le sue complicanze, come colangite, colecistite e, in rari casi, cirrosi epatica.

Le persone anziane con una storia storica hanno un esito fatale nel 2% dei casi.

Linee guida per il trattamento dell'epatite A.

Il trattamento specifico per l'epatite A non è stato ancora sviluppato. Sulla base del meccanismo di sviluppo dell'epatite A, si raccomanda quanto segue:

  • dieta raccomandata per i pazienti con malattia epatica,
  • misure di disintossicazione,
  • uso di antispasmodici,
  • uso di epatoprotettori,
  • terapia vitaminica.

La dieta raccomandata per i pazienti con questa malattia dovrebbe includere proteine, carboidrati e sostanze lipotropiche come ricotta, legumi, farina d'avena. Il cibo dovrebbe essere fortificato, soprattutto a causa delle vitamine dei gruppi B, C, A. Questi prodotti includono verdure, frutta e lievito. Cottura consigliata al vapore o bollita. Fritti, affumicati, piccanti dovrebbero essere esclusi.

La terapia di disintossicazione, a seconda della gravità delle condizioni del paziente, può includere sia un'abbondante bevanda fortificata che la nomina di soluzioni di infusione a goccia (ad esempio, soluzione al 5% di glucosio).

Gli antispasmodici sono prescritti in caso di forte dolore e per la prevenzione del ristagno della bile.

Gli epatoprotettori sono farmaci che influenzano positivamente la funzionalità epatica, ripristinandola.

Attualmente, la gamma di questi farmaci sta aumentando in modo significativo..

Heptral, Essential Forte, era ampiamente usato. Il livolin della droga oltre all'effetto epatoprotettivo è arricchito con vitamine. La terapia vitaminica può essere effettuata mediante iniezione. È stato dimostrato l'effetto benefico delle vitamine del gruppo B (B1, B6, B12), P, C sulla funzionalità epatica, con manifestazioni emorragiche - vitamina K.

Dopo l'epatite A trasferita, viene sviluppata un'immunità stabile. Non si notano casi ripetuti di morbilità. Se esiste una chiara connessione con una situazione epidemiologica sfavorevole (una svolta delle condotte fognarie nell'approvvigionamento idrico della città o la presenza di un parente malato), allora l'immunoglobulina può essere introdotta per prevenire lo sviluppo della malattia.

Tuttavia, queste misure possono essere efficaci solo entro 15 giorni dall'infezione. Successivamente, i sintomi dell'epatite A non tarderanno ad arrivare.

Quali misure preventive vengono attuate per una malattia.