La relazione tra fegato e colesterolo

Il colesterolo è un composto organico, un alcool grasso che non si dissolve in acqua e si dissolve nei grassi. Si trova nelle membrane delle cellule umane e animali..

Circa l'80% di questo composto è prodotto dall'organismo, il restante 20% proviene da alimenti di origine animale. La relazione tra fegato e colesterolo è ovvia: è sintetizzata in esso, così come nell'intestino, nelle ghiandole genitali, nelle ghiandole surrenali e nei reni.

Nel sangue, si presenta sotto forma di composti proteici solubili chiamati lipoproteine.

Colesterolo

Esistono due tipi di lipoproteine ​​nel sangue:

  • Alta densità - HDL. Sono considerati colesterolo buono..
  • Bassa densità - LDL. Queste lipoproteine, in cui c'è poca proteina e molto colesterolo, sono chiamate colesterolo cattivo..

I farmaci a bassa densità danneggiano la salute umana essendo depositati sulle pareti dei vasi sanguigni e formano placche aterosclerotiche che portano a malattie e condizioni pericolose.

Il colesterolo svolge diverse importanti funzioni nel corpo:

  • Partecipa alla sintesi di corticosteroidi e ormoni sessuali steroidi.
  • È la base per la formazione di vitamina D e acidi biliari.
  • Partecipa alla regolazione della permeabilità della membrana cellulare e protegge i globuli rossi (globuli rossi) dalle tossine emolitiche.
  • Dona rigidità alla membrana cellulare e ne stabilizza la fluidità.
  • Protegge le strutture interne delle cellule dai radicali liberi nell'ossigeno.

Processi nel fegato

Il colesterolo prodotto nel fegato all'interno delle sue cellule si lega alle proteine; il percorso di trasformazione consiste in venti reazioni a catena. Pertanto, si formano lipoproteine ​​di resistenza molto bassa. Quindi, sotto l'influenza degli enzimi nel fegato, alcuni acidi grassi vengono suddivisi e il rapporto tra grasso e proteine ​​nelle lipoproteine ​​viene in qualche modo spostato verso le proteine. Quindi compaiono farmaci a bassa densità. Entrano nel flusso sanguigno e vengono trasportati nei tessuti. Le cellule che hanno bisogno del colesterolo lo catturano. Le lipoproteine ​​esaurite con colesterolo basso e alti livelli di proteine ​​vengono quindi restituite al sangue. Questi composti sono il cosiddetto colesterolo buono o lipoproteine ​​ad alta densità..

L'HDL che circola nel sangue entra nel fegato. Della metà di questi composti, vengono sintetizzati gli acidi biliari, che diventano parte della bile, vengono inviati alla cistifellea e vi si depositano. Quando una persona prende cibo, la bile viene rilasciata nell'intestino e prende parte al processo di digestione. Il colesterolo rimanente è esposto a microrganismi intestinali, i suoi metaboliti vengono escreti con le feci. La seconda metà di HDL inizia nel prossimo round del metabolismo dei grassi.

Il processo di formazione del colesterolo nel fegato dipende dalla sua concentrazione nel sangue. Con il suo eccesso, la sintesi rallenta, con una mancanza: si intensifica. Le cellule epatiche sane per lungo tempo sono in grado di mantenere il normale colesterolo nel sangue, nonostante mangino grandi quantità di grassi animali, nonché la presenza di cattive abitudini e obesità.

Arriva un momento in cui il fegato non riesce a mantenere il colesterolo normale e il metabolismo lipidico viene disturbato. Ci sono diverse ragioni per questo:

  • Il suo eccesso di cibo per lungo tempo.
  • La produzione di colesterolo proprio in grandi quantità.
  • Insufficienza o mancanza di recettori nelle cellule che catturano il colesterolo dal sangue.
  • Violazione della sua rimozione.

Pertanto, i disturbi nel funzionamento degli organi e il consumo di grandi quantità di alimenti ricchi di colesterolo portano a disturbi metabolici nel corpo. Le proprietà chimiche e fisiche del cambiamento biliare, le pietre iniziano a formarsi e si depositano nella cistifellea.

Il corpo umano è un sistema autoregolante e con un eccesso di lipoproteine ​​si attivano meccanismi compensatori. La regolazione della produzione di colesterolo inizia a un certo livello nel sangue.

Malattie che producono molto colesterolo

Normalmente, il livello di colesterolo totale è compreso tra 3,6 e 5,1 mmol per litro. Se viene superato, la condizione si chiama ipercolisterinemia. La violazione dei processi metabolici si verifica con un'eccessiva concentrazione di farmaci a bassa densità.

Una grande quantità di colesterolo cattivo si forma con le seguenti patologie:

  • Con colestasi - un processo in cui la formazione, l'assunzione e la secrezione della bile nel duodeno sono compromesse, il che porta alla sua stagnazione. In questo caso, un farmaco a bassa densità inizia a penetrare attraverso le pareti dei dotti biliari e viene aggiunto ai composti già circolanti nel sangue. Questa condizione si sviluppa con blocco dei dotti biliari escretori, malattia del calcoli biliari, compressione dei dotti biliari intraepatici.
  • Con ipercolesterolemia ereditaria, carcinoma pancreatico, diabete mellito, ipotiroidismo, insufficienza renale, nefroptosi, ipertensione arteriosa, malattie del sistema cardiovascolare, iperplasia della corteccia surrenale, assunzione di alcuni farmaci. In questo caso, il fegato sintetizza il colesterolo in grandi quantità..
  • Con la cirrosi epatica, un'alta concentrazione di LDL è dovuta all'ipertrofia degli epatociti (cellule epatiche) all'inizio della malattia. Successivamente, le cellule del fegato iniziano ad atrofizzarsi e vengono sostituite dal tessuto fibroso, che porta a una normalizzazione del livello di LP a bassa densità e quindi alla loro diminuzione. Nella fase finale della cirrosi, il colesterolo totale può aumentare a causa dell'HDL, poiché le cellule del fegato non possono più elaborarle.
  • Epatite di qualsiasi origine e malattia epatica alcolica. Con queste patologie si sviluppa l'insufficienza epatica, che si estende alla produzione di lipoproteine. L'aumento del colesterolo totale si verifica a causa di un aumento del numero di HDL che non può essere consumato da un fegato malato.

Altre ragioni per l'aumento

I livelli ematici elevati di LP a bassa densità non sono correlati all'età e al sesso di una persona.

Perché il fegato produce molto colesterolo cattivo:

  • Con una dieta ricca di cibi ipercalorici.
  • Con bassa attività fisica e uno stile di vita sedentario.
  • In presenza di cattive abitudini: fumo, abuso di alcool.
  • A causa di eccesso di cibo.

Prodotti che causano LDL

Il seguente cibo porta ad un aumento del livello di lipoproteine ​​a bassa densità nel sangue:

  • Frattaglie: cuore, rene, fegato. Se osservi quanto colesterolo c'è nel fegato, si scopre che nel pollo - circa 200 mg per 100 g, nel manzo - 300 mg, nel maiale - 150 mg.
  • Carne di maiale.
  • Un gran numero di tuorli nella dieta.
  • Latticini.
  • Margarina.

Come riportare l'indicatore alla normalità

Il colesterolo nel sangue viene determinato mediante un esame del sangue venoso (biochimica). Normalmente, il suo livello dovrebbe essere compreso tra 3,6 e 5,1 mmol per litro.

Per ridurre, ricorrono a una serie di misure:

  • Trattamento tempestivo di malattie che colpiscono LP a bassa densità.
  • Nutrizione appropriata. La dieta dovrebbe includere più dei seguenti prodotti: agrumi, tè verde, carote, fagioli, pesce azzurro, aglio, noci, semi, crusca, farina d'avena, olio d'oliva.
  • Educazione fisica e sport, passeggiate all'aria aperta.
  • Smettere di cattive abitudini, in particolare il fumo e l'abuso di alcolici.
  • Perdita di peso.

Con il colesterolo alto, il medico può prescrivere statine - farmaci che ne riducono il livello. Possono essere presi solo come indicato sotto la supervisione di un fornitore di assistenza sanitaria..

Prevenzione

Per evitare un aumento delle LDL nel sangue, è necessario mangiare cibi a basso contenuto, nonché alimenti che aiutano a ridurne il livello. Dovresti includere meno alimenti nel menu che aumentano il colesterolo cattivo.

Conclusione

Il fegato e il colesterolo sono strettamente correlati. Questo organo è direttamente coinvolto nella sintesi delle lipoproteine. Inoltre, il fegato è coinvolto nella trasformazione del colesterolo da farmaci ad alta densità in acidi grassi e rimuove l'alcool lipofilo in eccesso. Il fegato è un regolatore del livello di colesterolo nel corpo e una violazione del suo funzionamento influenzerà il suo contenuto nel corpo.

Fegato e colesterolo: relazione e trattamento, perché il fegato produce molto colesterolo cattivo

Le persone ignoranti credono che il colesterolo sia ingerito con il cibo. Ma questo è in parte vero: con i prodotti, il corpo riceve solo un quarto della sostanza e la maggior parte del colesterolo viene sintetizzato nel fegato, da dove viene distribuito attraverso le strutture del corpo con il sangue. È un male se il fegato produce troppa sostanza, questo diventa la causa di varie patologie. Ma la produzione in eccesso stessa è un segnale di gravi processi patologici nei tessuti del fegato.

Colesterolo: che cos'è?

Poche persone sanno cos'è il colesterolo e considerano il composto pericoloso per la salute. Quasi tutti diranno che la sostanza non dovrebbe essere presente in un corpo sano. Ma non è.

La maggior parte del colesterolo si trova in:

  • eritrociti - fino al 25%;
  • cellule epatiche - fino al 18%;
  • midollo bianco - circa il 15%;
  • midollo grigio - oltre il 5%.

Il ruolo del colesterolo nel corpo

Il colesterolo svolge molte funzioni nel corpo umano:

  • stimola la digestione, regola la produzione di succo digestivo;
  • partecipa alla sintesi di ormoni sessuali (testosterone maschile, estrogeno femminile e progesterone), supporta la capacità riproduttiva;
  • aiuta le ghiandole surrenali a produrre l'ormone cortisolo;
  • migliora la produzione di vitamina D negli strati cutanei;
  • rafforza il sistema immunitario.

Colesterolo "cattivo" e "buono": la differenza

Un paio di decenni fa era possibile parlare dell'eccezionale danno del colesterolo al corpo. E i medici con una reputazione dubbia, e gli pseudoscienziati e gli esperti invitati al programma televisivo presumibilmente all'unanimità hanno trasmesso la necessità di rimuovere l'alcool grasso dal sangue. Le persone spaventate si limitavano al cibo, rifiutavano gli alimenti contenenti colesterolo e, di conseguenza, la loro salute ne soffriva.

Il colesterolo è essenziale per il corretto funzionamento del corpo. La sostanza è generalmente divisa in tipo "buono" e "cattivo". Questa è una divisione condizionale: una connessione ha sempre la stessa struttura. Ma la cosa importante è quale proteina di trasporto combina l'alcool grasso. In forma libera, il colesterolo è completamente innocuo, può portare pericolo solo in un particolare stato collegato.

La sostanza di tipo "cattivo", a bassa densità, si aggrappa alle pareti vascolari, si accumula sotto forma di placche che si sovrappongono al lume per il flusso sanguigno. Quando l'alcool grasso si lega alle apoproteine, si formano lipoproteine ​​a bassa densità (LDL). Con un eccesso di tali lipoproteine, c'è il rischio di intasamento del lume vascolare.

Una sostanza di tipo "buono" con un'alta densità agisce in modo diverso. Pulisce le pareti vascolari di LDL, dirige il colesterolo a bassa densità nel tessuto epatico per l'elaborazione.

Quando il fegato produce un eccesso di colesterolo?

Il colesterolo "cattivo" è sintetizzato in eccesso nel fegato per alcune patologie:

  • ipercolesterolemia ereditaria;
  • malattie oncologiche della prostata o del pancreas;
  • diabete
  • ipotiroidismo;
  • iperplasia surrenalica;
  • insufficienza renale;
  • calcoli biliari;
  • intasamento dei dotti biliari intraepatici ed esterni con tumore o altra formazione estranea;
  • cirrosi (nella fase iniziale della malattia);
  • epatite (di qualsiasi origine);
  • avvelenamento da alcol del fegato.

Quando controllare il fegato?

Immediatamente devi andare per una visita medica con:

  • gravità e dolore sordo nell'ipocondrio destro;
  • gonfiore del fegato (questo può essere rilevato con palpazione indipendente e con il passaggio degli ultrasuoni);
  • sapore di amarezza nella cavità orale;
  • perdita di peso acuta e irragionevole;
  • ingiallimento della pelle e delle mucose, proteine ​​degli occhi.

Al primo esame diagnostico, viene eseguito un test biochimico del plasma sanguigno - un test del fegato. Viene determinata la concentrazione di alcuni enzimi, bilirubina, proteine ​​totali, albumina. Successivamente, il paziente viene inviato a un profilo lipidico per controllare la quantità di colesterolo in uscita dal fegato. Per valutare le condizioni del tessuto epatico, viene eseguita un'ecografia. Se necessario, il medico prescrive ulteriori test diagnostici del fegato.

Normalizzazione della produzione di colesterolo

Per normalizzare il livello di colesterolo nel sangue, è necessario sbarazzarsi dei fattori che hanno provocato l'ipercolesterolemia. Il paziente deve mangiare bene, controllare il peso, fare esercizio fisico ed eliminare l'uso di alcol. Se ci sono malattie del fegato, allora devi essere esaminato regolarmente, aderire alle raccomandazioni terapeutiche.

La base della terapia farmacologica sono le statine. Questi farmaci inibiscono la sintesi di enzimi coinvolti nella produzione di lipoproteine ​​a bassa densità. Inoltre, normalizzano la coagulabilità del sangue, abbassano la pressione sanguigna nella vena del colletto, prevengono la trombosi, prevengono la formazione di placche di colesterolo e riducono l'infiammazione. Gli studi confermano che le statine riducono la probabilità di cirrosi e cancro al fegato con epatite virale.

Sono state prodotte diverse generazioni di statine. Oggi vengono prescritti i farmaci più sicuri ed efficaci di questo gruppo:

  • "Simvastatin";
  • atorvastatina;
  • lovastatina
  • fluvastatina.

In precedenza, venivano spesso prescritti FFA (sequestranti degli acidi biliari), che sopprimono l'attività della bile. Sotto l'influenza di questi farmaci, il fegato assorbe più colesterolo per compensare la mancanza di acidi biliari. Da FFA dovrebbe essere notato:

I sequestranti sono stati attivamente utilizzati per diversi decenni per abbassare il colesterolo, prevenire l'ischemia e altre patologie del sistema cardiovascolare. Il vantaggio dei farmaci è un leggero effetto negativo sul corpo. Ma oggi sono prescritte statine più potenti ed efficaci. Gli FFA vengono utilizzati sempre meno, di solito come adiuvanti o come parte di una terapia complessa.

Più spesso prescritto:

Per normalizzare il fegato, accelerare l'eliminazione delle lipoproteine ​​a bassa densità dal tessuto epatico, vengono prescritti epatoprotettori. Con l'aterosclerosi, questi farmaci fanno parte di una terapia complessa. Tra i farmaci più prescritti ed efficaci, va notato:

Per ridurre la produzione di colesterolo "cattivo", puoi prendere:

  • grasso di pesce;
  • acido lipoico;
  • acidi grassi omega-3;
  • complesso di vitamine del gruppo B.

I farmaci devono essere iniziati solo dopo aver consultato un medico. Durante la terapia, è necessario donare il sangue a una certa frequenza per l'analisi per monitorare i cambiamenti del colesterolo nel corpo.

Dieta terapeutica

Il trattamento farmacologico sarà inefficace senza seguire una dieta terapeutica. Con l'ipercolesterolemia e l'aterosclerosi, si raccomandano diete n. 10 e n. 14..

Il menu giornaliero dovrebbe includere cibi che fanno bene al fegato:

  • carne e pesce magri;
  • latticini;
  • bianco d'uovo;
  • oli vegetali;
  • legumi;
  • verdure a foglia verde;
  • cereali;
  • semi;
  • verdure;
  • frutta;
  • frutti di bosco;
  • spremute fresche;
  • aglio.

Non dovresti rifiutare di usare il fegato durante la dieta, il prodotto è saturo di sostanze utili al corpo. Tuttavia, devi sapere quale fegato puoi mangiare e quali no. Non acquistare fegato di manzo e maiale, contenente fino a 300 mg di colesterolo, una quantità significativa per i vasi malati. È meglio includere il fegato di coniglio o di uccello nella dieta, contenente fino a 60 mg di colesterolo.

Con il fegato di pesce devi anche stare attento. Quindi, nel popolare fegato di merluzzo è fino a 250 mg di sostanza. E alcuni tipi di pesce contengono fino a 600 mg di colesterolo. Pertanto, durante la terapia, è meglio non rischiare, ma eliminare completamente il fegato di pesce dalla dieta. Una persona malata può mangiare la porzione di lombo di salmone, salmone, sardina.

C'è un elenco di prodotti inaccettabili per l'uso con colesterolo in eccesso. Questi prodotti includono:

  • oli raffinati;
  • soda dolce;
  • salsicce, salsicce, bastoncini di granchio, gnocchi, altri semilavorati di carne e pesce;
  • patatine e altri snack pronti;
  • margarina;
  • maionese, ketchup, salse da negozio;
  • prodotti dolciari;
  • Grasso.

Non è auspicabile includere prodotti lattiero-caseari grassi nel menu, l'uso di prodotti da forno dovrebbe essere ridotto.

Dove viene prodotto il colesterolo nel corpo umano

La comunità medica scientifica ha stabilito che la produzione di colesterolo avviene nel fegato, nell'intestino tenue e che entra nel corpo attraverso il cibo. La sostanza è inclusa nella composizione della membrana delle cellule del corpo, favorisce la produzione di ormoni. La deviazione dalla norma provoca gravi disturbi che causano ictus e altre malattie cardiovascolari.

Che cos'è il colesterolo??

Una sostanza grassa che rinforza le membrane cellulari e appartiene alla classe dei lipidi è chiamata colesterolo. La connessione svolge un ruolo importante nel funzionamento di tutti i sistemi e la sua mancanza (eccesso di offerta) porta a gravi disturbi mentali e fisici. Solo il 20% della sostanza entra nel corpo umano attraverso il cibo.

Tipi di sostanza grassa

Il colesterolo è diviso in diverse categorie che influenzano la salute umana in diversi modi. I principali sono:

  • Lipoproteine ​​a bassa densità (LDL). Alti livelli di colesterolo cattivo portano alla formazione di placca e al blocco del sistema circolatorio.
  • Lipoproteine ​​ad alta densità (HDL). La sostanza, grazie alla sua struttura, pulisce i vasi sanguigni e riduce il rischio di sviluppare malattie cardiache e vascolari.

Il ruolo del colesterolo nel corpo

Il colesterolo è un componente essenziale delle membrane cellulari. Questi ultimi, come i pannelli sandwich, sono costituiti da uno strato interno ed esterno di fosfo- e glicolipidi e uno strato denso tra loro. Il colesterolo è proprio nel mezzo e svolge il ruolo di sigillante, stabilizzatore di elasticità e una sorta di filtro che impedisce il libero movimento delle molecole da una cellula all'altra.

Poiché tutte le cellule del corpo hanno le proprie membrane citoplasmatiche, il colesterolo è presente in tutti i tessuti. Fornisce loro forma ed elasticità in un ampio intervallo di temperature. È inoltre necessario per:

  • sintesi di ormoni delle ghiandole surrenali, ghiandole genitali femminili e maschili;
  • la produzione di acidi biliari, che decompongono il cibo in elementi chimici digeribili;
  • trasformare la provitamina D in una vitamina completa;
  • ottimizzare l'assorbimento di altre vitamine liposolubili.

È prodotto principalmente nel fegato, sebbene altri tessuti (epitelio dei reni, intestino, ghiandole sebacee) siano coinvolti nel processo. Inoltre, una certa parte viene dall'esterno con il cibo. Anche il colesterolo esogeno dal tratto digestivo entra prima nel fegato. È qui che si verifica la sua connessione con le proteine ​​con la formazione di lipoproteine, che vengono quindi distribuite dal flusso sanguigno al punto di domanda e partecipano a varie reazioni biochimiche.

La differenza tra lipoproteine ​​è solo nel rapporto quantitativo tra colesterolo e proteine. Se c'è molta proteina, le dimensioni delle lipoproteine ​​sono piuttosto grandi e la densità è alta. Più piccola è la componente proteica, minore è la densità del complesso grasso-proteina e minori sono i suoi parametri fisici. Ma qualunque cosa siano, le lipoproteine ​​alla fine si rompono e i prodotti di decomposizione vengono escreti dall'intestino, in misura minore, dai reni e dalla pelle.

Con un rilascio eccessivo di lipoproteine ​​contenenti colesterolo dal fegato nel sangue e / o rimozione difettosa dei loro prodotti di decomposizione, si sviluppa uno stato di iperlipidemia. Non sarebbe così pericoloso se le pareti interne dei vasi non fossero danneggiate dalle tossine o dai cambiamenti della pressione sanguigna. E con l'età, il rischio di sviluppare tale danno, che significa malattia cardiovascolare, aumenta in modo significativo. È causato da varie malattie, cattive abitudini, esposizione allo stress..

Le lipoproteine ​​a bassa densità hanno dimensioni ottimali al fine di sigillare saldamente gli spazi risultanti, il che significa che non hanno nulla di "cattivo" nei loro pensieri. Tuttavia, poiché non esiste autocontrollo! Il colesterolo in eccesso viene prima "gentilmente" incorporato nella membrana delle cellule del rivestimento vascolare. Ma poi si accumula in modo incontrollabile in loro, li distrugge ed è già oltre l'endotelio - nello spessore della parete arteriosa. Quindi si formano placche aterosclerotiche che riducono il lume dei vasi e sono il substrato principale dell'aterosclerosi.

Quindi come sono interconnessi fegato e colesterolo? Perché si verifica l'ipercolesterolemia? E quale patologia porta alla rottura del filtro principale del corpo?

In quale organo viene prodotto il lipide??

La più grande quantità di questa sostanza è prodotta dal fegato umano..
Responsabile del colesterolo nel corpo è il fegato stesso, in cui si forma fino all'80% della sostanza. Con un aumento del livello di lipoproteine, tutti i tipi di fegato sono esclusi. Una piccola quantità si forma nell'intestino tenue (10%). Il colesterolo si forma nella pelle, nei reni, nelle ghiandole genitali e nelle ghiandole surrenali. La loro quantità non supera il 10% del numero totale di lipoproteine ​​prodotte.

Nell'uomo, l'80% dei lipidi è in forma libera e il restante 20% è legato.

Meccanismi di cui è responsabile il colesterolo

Se il corpo produce colesterolo in quantità insufficiente (in eccesso), vengono diagnosticati vari disturbi nello stato del corpo. I compiti lipidici includono:

  • supporto per la stabilità della membrana cellulare;
  • partecipazione alla sintesi di ormoni sessuali;
  • assistenza nel funzionamento dei recettori cerebrali della serotonina;
  • la formazione di vitamina D;
  • ruolo nella produzione di ormoni steroidei;
  • barriera cellulare dai radicali liberi;
  • rafforzare il sistema immunitario.

Metabolismo del fegato e del colesterolo

Il metabolismo del colesterolo è più associato al fegato. Questo organo partecipa a tutte le fasi del metabolismo degli steroli: la sintesi del colesterolo avviene nel fegato, lo converte anche in acidi biliari, lipoproteine ​​e lo rimuove dal corpo umano. Non sorprende che in caso di problemi di epatite si sviluppi una violazione del metabolismo lipidico. Considera ogni fase dello scambio di steroli in modo più dettagliato.

La sintesi del colesterolo è un complesso processo biochimico che attraversa 5 fasi principali, ognuna delle quali comprende diverse reazioni chimiche. Per iniziare la formazione di sterolo, sono necessarie tre molecole di acetato. Gli scienziati hanno calcolato: il processo di biosintesi ha più di 35 reazioni.

La quantità di colesterolo libero sintetizzato dal fegato dipende dall'ora del giorno. La massima produzione di sterolo avviene di notte. Pertanto, i primi tipi di statine, farmaci che bloccano la sintesi di colesterolo, era necessario bere prima di coricarsi. Gli ultimi farmaci hanno un'emivita più lunga, la loro assunzione non dipende dall'ora del giorno.

Il colesterolo nel fegato umano è parzialmente utilizzato dal fegato stesso per la sintesi di acidi biliari, parzialmente processato per VLDL, LDL. Le lipoproteine ​​forniscono colesterolo ad altri organi. Circolano attraverso i vasi fino a quando alcune cellule che necessitano di sterolo prendono il loro colesterolo. I VLDL sono completamente "raccolti" dal fegato e i LDL sono formati da VLDL che hanno adempiuto alla loro funzione.

Il colesterolo HDL viene prelevato dalle cellule e consegnato al fegato. L'organo rimuove lo sterolo e lo trasforma in acidi biliari. Con loro, il colesterolo entra nella cistifellea e quindi nell'intestino. Gli acidi biliari aiutano l'organismo ad assorbire i grassi. Alcuni di essi vengono riassorbiti nel flusso sanguigno, che fornisce acido al fegato, e altri vengono escreti dal corpo con le feci..

Perché la sintesi di sostanze è disturbata?


Il consumo di cibi grassi porta a una violazione della produzione di questa sostanza..
I motivi principali che sono responsabili della violazione del livello di lipoproteine ​​includono:

  • Mancanza di acidi biliari. L'accumulo di colesterolo porta alla formazione di calcoli biliari.
  • Mancanza di proteine La violazione porta ad un aumento delle LDL e ad una scarsa pulizia dei vasi sanguigni.
  • Squilibrio della microflora. I meccanismi di difesa del corpo si riducono e si sviluppano problemi digestivi.
  • Cibo. Un sacco di colesterolo cattivo proviene da cibi grassi..
  • Insufficienza renale. Quando l'organo accoppiato del sistema genito-urinario non è in grado di espellere la bile, che contiene lipidi in eccesso, si verifica intossicazione del corpo.

Disturbi del metabolismo del colesterolo

La relazione tra fegato e colesterolo è chiaramente visibile nelle malattie dell'organo. Le patologie epatiche interrompono quasi sempre la produzione, l'utilizzo e la rimozione di sterolo. Poiché l'organo malato non è in grado di sintetizzare una quantità adeguata di acidi biliari, lipoproteine, per impegnarsi nel loro smaltimento. Considera i problemi epatologici più comuni associati a livelli anormali di colesterolo..

Malattia del fegato grasso non alcolica

La forma più comune di disfunzione epatica è la malattia grassa analcolica (NLB). Il termine FANS combina diverse malattie, di cui la più grave è la steatoepatite non alcolica. Di solito porta a cirrosi, insufficienza epatica o carcinoma epatocellulare..

I FANS si sviluppano spesso in pazienti con diabete mellito o persone che hanno chili in più. La malattia è accompagnata da dislipidemia e lipodistrofia, una violazione della distribuzione del tessuto adiposo nel corpo.

Cirrosi

La cirrosi è chiamata proliferazione del tessuto connettivo, che sostituisce le cellule funzionali del fegato: gli epatociti. Il fegato è gravemente compromesso. La quantità di colesterolo sintetizzato scende drasticamente, a causa della quale diminuisce la concentrazione di sterolo nel plasma. Le cause più comuni di cirrosi sono l'abuso di alcol, l'epatite virale.

farmaci

Gravi problemi al fegato possono essere un effetto collaterale dell'assunzione di farmaci. Il fegato soffre spesso dell'uso di droghe, poiché la maggior parte di esse viene processata da questo organismo. Gli eccessi chimici danneggiano gli epatociti.

Patologiaprovocatori
Epatite acuta
  • paracetamolo;
  • bromfenac;
  • isoniazide;
  • nevirapina;
  • ritonavir;
  • troglitazone.
Epatite cronica
  • diclofenac;
  • minociclina;
  • dantrolene;
  • nitrofurani.
Epatite atipica
  • ACE-inibitori;
  • clorpromazina;
  • eritromicina;
  • sulindac;
  • preparati a base di amoxicillina, acido clavulanico.
Steatoepatite non alcolica
  • amiodarone;
  • tamoxifene.
Steatosi microvesicolare
  • acido valproico;
  • inibitori nucleotidici della trascrittasi inversa.
Malattia veno-occlusiva
  • busulfan;
  • ciclofosfamide.

Di solito, dopo l'interruzione del trattamento, il fegato viene ripristinato. Molto raramente, la malattia danneggia gravemente la struttura dell'organo e diventa cronica.

Come gestire la violazione?


Il medico ricorre all'appuntamento di farmaci se un cambiamento nella nutrizione non porta l'effetto desiderato per il paziente.
Con manifestazioni sintomatiche di una persona, vengono inviati per la diagnosi. Dopo aver verificato il livello di lipoproteine ​​nel sangue, viene selezionato un corso terapeutico per una persona. Con lievi violazioni, la regolamentazione della nutrizione diventa una misura sufficiente. I piatti grassi e affumicati sono sostituiti da pollame magro. Molti alimenti ricchi di proteine ​​vengono aggiunti alla dieta. Se non è possibile normalizzare il livello con l'aiuto di una dieta, ricorrono al trattamento medico. I farmaci da prescrizione devono essere assunti per tutta la vita..

Le persone credono che il colesterolo sia ingerito con il cibo. Tuttavia, questo è solo il 20% del totale. La parte principale è sintetizzata direttamente in essa. Il principale fornitore di lipidi è il fegato umano, che genera circa l'80%. Pertanto, vale la pena monitorare attentamente la sua salute al fine di prevenire i disturbi causati da un metabolismo lipidico improprio..

Come controllare le condizioni del fegato

Raramente, qualcuno "di punto in bianco" andrà a controllare le condizioni del fegato. Una spinta all'azione può essere alcuni sintomi del fegato:

  • disagio o sordo dolore nell'ipocondrio destro;
  • ingrossamento del fegato, rilevato accidentalmente mediante ultrasuoni degli organi addominali o mediante autoesame;
  • sapore sgradevole, spesso amaro, in bocca;
  • inspiegabile perdita di peso;
  • la comparsa di colorazione itterica della sclera o della pelle.

Per il primo screening, viene eseguita un'analisi biochimica del plasma sanguigno, che è anche chiamata test di funzionalità epatica. Include la determinazione della quantità di enzimi specifici, la quantità e la qualità della bilirubina del pigmento biliare e la quantità totale di proteine ​​e albumina prodotte dagli epatociti. Al fine di verificare la quantità di colesterolo sintetizzata nel fegato, viene creato un profilo lipidico. Se necessario, possono indirizzare a studi più specifici sullo stato funzionale dell'organo. I risultati vengono valutati insieme a una valutazione del quadro ecografico del tessuto epatico..

Comunque sia, i normali indicatori del fegato non escludono lo sviluppo dell'ipercolesterolemia per altri motivi. Anche se questo organo vitale deve essere protetto, come il resto.

Storia della scoperta [modifica | modifica codice]

Nel 1769, Pouletier de la Sal ricevette dai calcoli biliari una sostanza bianca densa ("grasso"), che aveva le proprietà dei grassi. Nella sua forma pura, il colesterolo fu isolato da un chimico, membro della Convenzione nazionale e dal ministro della Pubblica Istruzione Antoine Fourcroix nel 1789. Nel 1815, Michel Chevreul, che isolò anche questo composto, lo chiamò colesterolo ("colina" - bile, "stereo" - solido). Nel 1859, Marsiglia Berthelot dimostrò che il colesterolo appartiene alla classe degli alcoli, dopo di che i francesi ribattezzarono il colesterolo in "colesterolo". In diverse lingue (russo [3] [4], tedesco, ungherese e altre), il vecchio nome è conservato - colesterolo.

Prevenzione

Con un alto livello stabile di CL nel sangue, i medici raccomandano di aderire a diverse regole:

  • normalizzare il peso corporeo;
  • ridurre i trigliceridi nella dieta;
  • rifiutare alcol e tabacco;
  • non essere nervoso;
  • stabilizzare lo zucchero nel sangue;
  • eliminare l'ipertensione.

Ex club ipertensivo

Il Dr. Shishonin ha da tempo dimostrato che quando si eseguono alcuni esercizi fisici, è possibile abbassare il livello di steroli nel sangue. Buoni risultati si ottengono con squat (200-250 volte al giorno).

Caratteristiche del trattamento

Ripristina la normale sintesi di lipoproteine, acidi biliari, colesterolo nel fegato trattando la malattia di base. In genere, al paziente viene prescritta una dieta specifica, così come i farmaci che aiutano ad alleviare i sintomi, ripristinare la struttura dell'organo.

Gli alimenti ammessi comprendono cereali, frutta, verdura, carne, legumi, latte, latticini e oli vegetali. Ogni giorno è necessario bere la norma giornaliera dell'acqua: 1,5-2 litri. È vietato mangiare cibi grassi, fritti, salati, zucchero, pesce crudo, alcool.

I farmaci per le malattie del fegato di solito includono:

  • epatoprotettori: farmaci che aiutano a ripristinare la normale struttura del fegato;
  • antispasmodici: alleviano lo spasmo dei vasi sanguigni, i dotti biliari;
  • coleretico: stimola la produzione, il deflusso della bile.

I farmaci per abbassare il colesterolo (statine) sono controindicati nei pazienti con patologie epatiche acute. Sono prescritti con cautela nella cirrosi. Il rischio di sviluppare gravi complicanze è piccolo, ma dovrebbe essere controllato.

Innanzitutto, una piccola teoria. Perché è cattivo, questo colesterolo? In verità, non è poi così male. E anche utile per il nostro corpo. Tuttavia, questo è solo se non ce n'è molto. Altrimenti, il suo eccesso circola nel sangue e si deposita sulle pareti interne delle arterie, formando le cosiddette placche.

Nel tempo, il lume dell'arteria si restringe a causa loro, il flusso sanguigno è disturbato. Il risultato di tutto ciò è un infarto o un ictus.

E ora due notizie. Come al solito, uno è buono, l'altro è cattivo. Inizia con l'ultimo.

Molte persone pensano erroneamente che si ottiene colesterolo con il cibo. Questo non è vero. O meglio, non proprio così: solo il 20-25% proviene dal cibo. Il restante 75-80% di colesterolo è prodotto dal nostro corpo, principalmente dal fegato.

Da cui, a quanto pare, ne segue la conclusione: se il mio corpo produce molto colesterolo, il cibo non ha nulla a che fare con questo, andrò a mangiare un'altra torta.

È possibile mangiare uova di quaglia con colesterolo alto

Cosa può dire una persona media, senza istruzione medica, sul colesterolo? Vale la pena chiedere a chiunque, non appena vari calcoli, timbri e considerazioni standard seguono immediatamente. Su questo finisce il complesso della conoscenza di un semplice laico. Poche persone in realtà sanno cos'è il colesterolo. Tuttavia, l'ignoranza non impedisce alla maggioranza di considerarla una sostanza estremamente dannosa e pericolosa per la salute. Il colesterolo è un alcool grasso. Il ruolo del colesterolo non può essere sopravvalutato.

Perché il colesterolo sale a mmol / l?

Il ruolo della dieta

Per normalizzare il metabolismo lipidico e abbassare il colesterolo, è necessario aderire a una dieta. È meglio seguire una dieta numero 10 o 14. Quale tabella è più adatta, dovresti chiedere al tuo medico dopo aver superato l'esame.

Qualsiasi dieta per abbassare il colesterolo comporta l'esclusione di cibi fritti, grassi, salati, affumicati e in salamoia. Sono esclusi salumi, formaggi grassi, brodi forti. Si raccomanda di ridurre al minimo il consumo di dolci, pane, carne grassa, pesce e latticini ad alto contenuto di grassi..

Prodotti utili per il fegato:

Prodotti utili e dannosi per il fegato

  • Frutti di bosco.
  • Succhi appena spremuti.
  • tacchino.
  • Carne e pesce magri.
  • Uova (in particolare proteine).
  • Latticini.
  • Aglio, cipolla.
  • Barbabietola.
  • Avocado.
  • Olio d'oliva.
  • semi di sesamo.
  • Legumi.
  • Spinaci.
  • Il fegato è molto utile - contiene un gran numero di sostanze utili per il corpo. È meglio mangiare il fegato di pollo, tacchino o coniglio: contiene da 40 a 60 mg di colesterolo. Nel fegato di manzo - fino a 100 mg e nel maiale - fino a 300 mg di colesterolo, quindi devono essere esclusi dalla dieta fino a quando il livello di lipidi nel corpo è normalizzato.

    Anche il fegato di pesce contiene troppo colesterolo: nel fegato di merluzzo è di circa 250 mg e nel fegato di bottino - più di 600 mg. Pertanto, il fegato di pesce è completamente escluso dalla dieta e si raccomanda ai pazienti di utilizzare salmone, salmone, ippoglosso, sardine.

    Anna scrive: "Perché non ho abbassato il mio colesterolo, ma solo la dieta mi ha aiutato. E bevo costantemente olio di semi di lino o li vesto con insalate di verdure, sia gustose che salutari. ”.

    L'opinione del gastroenterologo: "Prima di abbassare il colesterolo con i farmaci, è necessario prestare attenzione alla propria salute: ridurre il peso alla norma, rafforzare il corpo attraverso l'attività fisica, eventualmente escludere l'uso di droghe (ormoni, contraccettivi) e iniziare a mangiare pienamente e correttamente".

    Come normalizzare la produzione?

    Per abbassare il colesterolo, è necessario eliminare i fattori che hanno causato tale violazione. I pazienti devono monitorare la propria dieta e il proprio peso, rafforzare l'attività fisica, rinunciare all'alcol. In presenza di patologie epatiche, si dovrebbe osservare uno specialista e seguire le raccomandazioni terapeutiche.

    I farmaci più popolari per ridurre sono le statine. La loro azione è volta a sopprimere la produzione di un enzima coinvolto nella sintesi di lipoproteine ​​a bassa densità.

    Il meccanismo d'azione delle statine

    Inoltre, tali farmaci sono in grado di normalizzare la coagulazione del sangue, ridurre la pressione nella vena porta, prevenire la formazione di coaguli di sangue e placche aterosclerotiche e avere un leggero effetto antinfiammatorio. È stato dimostrato che le statine possono ridurre il rischio di sviluppare cirrosi e tumori cancerosi nell'epatite virale..

    Esistono diverse generazioni di farmaci in questo gruppo, ma specialisti esperti prescrivono le statine più sicure per il fegato, i farmaci: simvastatina, lovastatina, fluvastatina, rosuvastatina, atorvastatina.

    I sequestranti degli acidi biliari agiscono sulla bile, rendendone alcuni inattivi. A causa di questa azione, il fegato usa più colesterolo per compensare la mancanza di acidi. Tali farmaci includono: colestipolo, colestiramina, Kolesevelam. I sequestranti degli acidi biliari sono prescritti molto spesso, poiché praticamente non hanno alcun effetto negativo sul corpo.

    Sequestranti degli acidi biliari

    I fibrati sono anche associati agli acidi biliari: la loro azione è volta a ridurre la produzione di colesterolo e trigliceridi da parte del fegato. L'azione dei farmaci ha lo scopo di stimolare l'attività degli enzimi che scindono i lipidi a bassa e molto bassa densità. I fibrati normalizzano efficacemente la composizione del sangue, quindi sono prescritti per l'aterosclerosi e per i pazienti che non sono aiutati dalla dieta e dal trattamento con altri mezzi. I fibrati includono: gemfibrozil, fenofibrat, bezafibrat.

    Gli epatoprotettori sono prescritti per mantenere il normale funzionamento del fegato e rimuovere i grassi in eccesso a bassa densità dalle sue cellule. Sono prescritti solo come parte della terapia complessa e per i pazienti con patologie epatiche. Il più efficace: Essenziale, Ursosan, Essliver, Heptor, Heptral. Un efficace effetto epatoprotettivo è posseduto da preparati a base di carciofo e olio di semi di zucca.

    Altri farmaci per ridurne la sintesi:

    1. Omega 3, Omacor, olio di pesce - aumentano il livello di colesterolo "buono", supportano il funzionamento dei vasi sanguigni.
    2. Acido lipoico - stimola il fegato, normalizza il metabolismo dei carboidrati e dei grassi.
    3. Vitamine B12, B6, B9, acido nicotinico: riducono il livello di una sostanza nel sangue.

    Esistono molti farmaci per ridurre la sintesi del colesterolo e ridurne la quantità nel sangue, quindi è necessario scegliere un medicinale con il proprio medico e sottoporsi periodicamente a test durante il trattamento per monitorare l'efficacia del trattamento.

    Contenuto negli alimenti [modifica | modifica codice]

    colesterolo in alcuni alimenti [11]

    Prodottocolesterolo medio, mg / 100 gcolesterolo, mg / 100 g
    cervello1500770-2300
    i reni600300-800
    tuorlo d'uovo450400-500
    uova di pesce300300
    burro215180-250
    Gambero200200
    granchi e gamberi150150
    carpa185100-270
    grasso di maiale di manzo110100-120
    Maiale10090-110
    Manzo8580-90
    anatra con la pelle9090
    vitello8080
    carne scura di pollo senza pelle89,289,2
    pollo bianco senza pelle78,878,8
    anatra6060
    tacchino4040
    pulcinoventiventi

    Rimedi casalinghi

    Per ridurre il colesterolo alto, puoi usare la medicina tradizionale. Tubage è considerato il metodo più efficace per la pulizia del fegato. Questo metodo consente di rimuovere tossine e sostanze tossiche dal fegato, pulire i dotti biliari dall'accumulo di bilirubina e colesterolo e prevenire anche la formazione di calcoli di colesterolo.

    Per eseguire la procedura, è necessario sciogliere un cucchiaio di magnesia o sorbitolo in un bicchiere di acqua minerale calda senza gas e bere la soluzione risultante. Quindi devi sdraiarti sul lato destro, applicare una piastra riscaldante sulla zona del fegato e mentire per 2 ore. In caso di dolore o dolore, è necessario interrompere la procedura e bere una compressa di No-shpa o Papaverina.

    La pulizia del fegato non sarà efficace se non si seguono le regole nutrizionali adeguate e si continua a bere alcolici. Per migliorare l'effetto del tubo, si consiglia di utilizzare prodotti che aiutano a purificare il sangue e i vasi sanguigni.

    Le erbe medicinali per il fegato possono normalizzare il metabolismo lipidico praticamente senza costi finanziari. Quali erbe aiutano:

    È meglio cucinare un decotto di 3-4 erbe: prendere la stessa quantità di ogni erba, mescolare e un cucchiaio della raccolta, versare un bicchiere d'acqua, tenere 20 minuti a bagnomaria. Bevi mezzo bicchiere 3 volte al giorno.

    1. In un bicchiere d'acqua, mescolare 90 g di farina di grano saraceno, cuocere a fuoco lento per 10 minuti. Bere 100 g al giorno.
    2. Impastare 0,5 kg di frutti di biancospino, versare 100 ml di acqua bollita fredda, mettere a fuoco e riscaldare a 40 gradi. Dopo aver raffreddato le bacche, spremi il brodo risultante da bere in un cucchiaio prima dei pasti.
    3. Ruota la testa pulita di aglio e 11 limoni in un tritacarne, versa acqua bollita fredda (700 ml) e lascia per una settimana, agitando di tanto in tanto. Bevanda filtrata 30 ml 3 volte al giorno mezz'ora prima dei pasti.

    I rimedi popolari possono non solo rimuovere l'eccesso di colesterolo e migliorare la funzionalità epatica, ma anche rafforzare l'intero corpo. Per comprendere l'efficacia del farmaco scelto, si raccomanda che un mese dopo il trattamento doni il sangue al profilo lipidico.

    I disturbi del metabolismo lipidico nel fegato esacerbano il decorso delle malattie esistenti e provocano lo sviluppo di nuove patologie. Le complicanze più gravi sono: aterosclerosi, malattie cardiache, epatosi grassa, cirrosi e cancro al fegato. Le persone in sovrappeso e anziane hanno bisogno di un monitoraggio regolare del colesterolo nel sangue e di misure preventive in modo che non aumenti..

    Il colesterolo è parte integrante dei processi vitali chiave. È importante che il colesterolo nel corpo rientri nei limiti normali, altrimenti potrebbero verificarsi gravi problemi di salute. Un livello elevato porta all'aterosclerosi e un livello basso porta a una diminuzione dell'attività e persino alla depressione. Questo articolo discuterà della domanda che interessa le persone moderne: "Cosa determina il livello di colesterolo?" Inoltre, parleremo delle differenze tra colesterolo buono e cattivo. Imparerai a conoscere le regole e i metodi per abbassare le lipoproteine..

    Misure diagnostiche

    Molto spesso, il colesterolo elevato non è espresso da sintomi visibili e può essere rilevato solo con la diagnostica di laboratorio. La comparsa dei sintomi suggerisce che per lungo tempo il corpo soffre di disturbi del metabolismo lipidico. La diagnosi del suo livello, così come altri disturbi nel corpo, inizia con una storia e un esame del paziente.

    Cosa è incluso nell'ispezione iniziale:

    Studio della storia medica del paziente, identificazione delle patologie ereditarie.

  • Raccolta di informazioni sullo stile di vita: alimentazione, frequenza del consumo di alcol.
  • Esame: palpazione della cavità addominale, esame della pelle, valutazione del peso corporeo, misurazione della pressione.
  • Sondaggio: quando e con quali sintomi di gravità sviluppati.
  • Il test più semplice che può dimostrare che il colesterolo è elevato è un emocromo completo. Ma per avere un quadro generale della violazione, è necessario scoprire il livello di tutti i lipidi usando un profilo lipidico.

    Normalmente, il colesterolo totale non deve superare 5,3-5,4 mmol / L, è possibile un moderato aumento a 6 mmol / L, un ulteriore eccesso indica un rischio di complicanze: maggiore è, maggiore è la probabilità di sviluppare patologie cardiovascolari. L'analisi consente di determinare la quantità di grassi a bassa e alta densità e i lipidi ad alta densità non svolgono un ruolo speciale, poiché tanto meglio. Ma la concentrazione di LDL non deve superare 3,9 mmol / l.

    Parere dell'esperto: "È stato dimostrato che il suo livello aumenta negli uomini sotto i 50 anni e nelle donne sotto i 65 anni, e questo è considerato la norma, in quanto contribuisce alla" riparazione del corpo ", cioè i depositi di colesterolo non sono altro che" cerotti sulle navi ". Ma un livello basso, al contrario, aumenta il rischio di morte per i pazienti, quindi è possibile prescrivere farmaci per ridurlo solo in base alle indicazioni più serie ”.

    Affinché i test mostrino il risultato corretto, è necessario rispettare le seguenti regole:

    1. Il giorno prima dell'esame, escludere cibi fritti, piccanti e troppo salati.
    2. Non mangiare troppo alla vigilia dei test.
    3. Non fumare al mattino fino a quando non viene prelevato il sangue..
    4. Un giorno prima dell'analisi, cerca di escludere lo stress fisico e mentale.

    È possibile determinare il livello di colesterolo nel sangue usando test speciali che possono essere acquistati in farmacia. Ma tali metodi non garantiscono il 100% del risultato. Vari fattori possono influenzare gli indicatori, ad esempio la temperatura e l'umidità. Pertanto, al fine di valutare correttamente il suo livello nel sangue, è necessario sottoporsi a esami in laboratori specializzati.

    Colesterolo e aterosclerosi [modifica | modifica codice]

    I disordini metabolici lipidici fino ad oggi [9] sono stati considerati uno dei fattori più importanti nello sviluppo dell'aterosclerosi. Il ruolo del colesterolo nello sviluppo dell'aterosclerosi fu scoperto da un grande patologo domestico, accademico dell'Accademia delle Scienze e dell'Accademia delle Scienze Mediche dell'URSS Anichkov, Nikolai Nikolaevich [12] (1885-1964).

    I disturbi aterogenici del metabolismo lipidico includono:

    • Aumento del colesterolo totale nel sangue
    • Trigliceridi aumentati e lipoproteine ​​a bassa densità (LDL)
    • Diminuzione delle lipoproteine ​​ad alta densità (HDL).

    La relazione tra il colesterolo elevato e l'aterosclerosi è ambigua: da un lato, un aumento del colesterolo plasmatico è considerato un fattore di rischio innegabile per l'aterosclerosi, dall'altro l'aterosclerosi si sviluppa spesso nelle persone con colesterolo normale. In effetti, il colesterolo alto è solo uno dei molti fattori di rischio per l'aterosclerosi (obesità, fumo, diabete, ipertensione). La presenza di questi fattori nelle persone con colesterolo normale rende possibili gli effetti dannosi del colesterolo libero sulle pareti dei vasi sanguigni e quindi porta alla formazione di aterosclerosi a basse concentrazioni di colesterolo nel sangue.

    C'è anche una prospettiva diversa sul colesterolo. Il colesterolo come materiale di "riparazione" si accumula nelle aree di microdamage ai vasi sanguigni e blocca queste lesioni, svolgendo un ruolo omogeneo del farmaco. Ecco perché l'aterosclerosi è osservata nelle persone con colesterolo normale. Nelle persone con livelli elevati, il problema appare più velocemente, inoltre la presenza di livelli elevati di colesterolo è più facile da associare statisticamente all'aterosclerosi, che è stata fatta all'inizio dello studio, motivo per cui il colesterolo è stato dichiarato il colpevole di tutti i mali. Pertanto, semplicemente abbassare il colesterolo da solo non risolve tutti i problemi con i vasi. Una carenza di colesterolo in questo caso può causare emorragie. Sono necessari ulteriori studi sulle cause del danno vascolare e lo sviluppo di metodi per il loro trattamento..

    Sintomi e diagnosi

    Il fegato ha eccellenti risorse compensative. Il danno può essere asintomatico per mesi, anni. Quando compaiono i primi segni della malattia, il danno d'organo è già abbastanza grave. Pertanto, si consiglia di consultare immediatamente un medico se compaiono i seguenti sintomi:

    • giallo della pelle, mucose;
    • debolezza;
    • affaticabilità veloce;
    • perdita di appetito;
    • ascite;
    • tendenza a lividi lievi;
    • urine scure
    • vomito
    • diarrea;
    • nausea;
    • dolore addominale.

    I sintomi caratteristici sono generalmente sufficienti per la diagnosi. Sono necessari ulteriori studi per chiarirlo o determinare la gravità della malattia. Test specifici includono:

    • Esami epatici enzimatici. Numerosi indicatori di un esame del sangue biochimico che caratterizzano il lavoro del fegato. Questi includono ALT, AST, fosfatasi alcalina, GGT. Un aumento del livello di qualsiasi enzima indica un possibile danno d'organo.
    • Test proteico. Il fegato sintetizza un'enorme quantità di sostanze, in particolare alcune proteine ​​del sangue - albumina, globuline, protrombina. Con patologie epatiche, la capacità del corpo di formare proteine ​​è ridotta. Questo viene rilevato da un esame del sangue. A causa di ciò, la loro concentrazione nel sangue diminuisce. La carenza di protrombina viene diagnosticata da una più lunga coagulazione del sangue.
    • Determinazione del contenuto di bilirubina. Questo pigmento biliare si forma durante la rottura dei globuli rossi. Tale sostanza è molto tossica e si chiama bilirubina diretta. Gli epatociti trasformano la bilirubina diretta in indiretta, molto meno tossica, che viene escreta dal corpo. Durante una malattia, l'organo non può gestire l'elaborazione della normale quantità di bilirubina diretta. A causa di ciò che si accumula nel corpo. Un aumento della bilirubina indica problemi epatologici.
    • ultrasuono Un metodo di diagnosi visiva che consente di valutare la struttura del fegato: uniformità, presenza di cisti, aree di proliferazione del tessuto connettivo.