Medico del fegato

In caso di insufficienza epatica, è necessario consultare un medico in modo tempestivo per prevenire complicazioni pericolose. Il medico attraverso il fegato palpa l'organo danneggiato e valuta le condizioni del paziente. Il principale specialista che si occupa di disturbi nell'area dell'organo o del pancreas è chiamato epatologo. Inoltre, un gastroenterologo, uno specialista in malattie infettive, un oncologo, un chirurgo e altri medici strettamente specializzati spesso guardano gli adulti per aiutare a valutare i cambiamenti patologici che si verificano con la malattia.

Perché sorgono le malattie e come si manifestano?

Un epatologo aiuta a identificare il nome del disturbo di base che colpisce la cistifellea o le strutture del fegato. Il medico seleziona anche il trattamento necessario per aiutare a normalizzare le funzioni dell'organo.

Le malattie del fegato si trovano abbastanza spesso, non solo tra gli adulti, i segni della malattia sono spesso registrati durante l'infanzia. I seguenti motivi possono influenzare il lavoro disturbato degli organi:

  • processi metabolici errati;
  • assunzione eccessiva di alcol;
  • una malattia di origine virale, a seguito della quale progredisce l'epatite e la cirrosi epatica;
  • terapia farmacologica a lungo termine che ha un effetto tossico sugli organi;
  • grave intossicazione alimentare o chimica;
  • insufficienza dell'organo interno;
  • malattia oncologica.
Se gli attacchi di dolore si ripetono sistematicamente, non è necessario posticipare un viaggio dal medico..

Quando ci sono problemi al fegato, non ritardare di andare dal medico. Prima il paziente cerca aiuto, meno sorgeranno complicazioni. Qualsiasi malattia del fegato presenta i seguenti sintomi clinici:

  • attacchi di dolore nella giusta regione dell'ipocondrio;
  • aumento della temperatura corporea;
  • un aumento dell'organo interno;
  • costipazione o diarrea;
  • attacchi di nausea che portano al vomito;
  • bruciore di stomaco;
  • costante sensazione di debolezza e malessere;
  • mal di testa e vertigini;
  • problemi con l'appetito o la sua completa assenza;
  • aumento della produzione di sudore e frequente gonfiore;
  • sensazioni di prurito sulla pelle, sono possibili eruzioni cutanee patologiche;
  • la comparsa di una maglia venosa sull'epidermide dell'addome;
  • sapore di amarezza nella cavità orale.
Torna al sommario

A quale medico andare?

L'aiuto del terapista

Il medico non tratta il pancreas e il fegato, ma aiuta solo il paziente a comprendere i sintomi fastidiosi. Quando compaiono le prime spiacevoli sensazioni nella cavità addominale, si consiglia di consultare un terapista che controlla prima il fegato, quindi raccoglie una storia dettagliata. La necessità di visitare questo medico è di chiarire la diagnosi preliminare e il rinvio a uno specialista ristretto. Se il fegato è leggermente affetto, il terapeuta può scegliere autonomamente misure terapeutiche e regolare la dieta del paziente.

Cosa fa l'epatologo??

Questo è un medico epatico che può controllare completamente l'organo interno, determinare i cambiamenti strutturali in corso. Vanno da uno specialista con piena fiducia nello sviluppo di malattie del fegato. Il medico intervista il paziente su manifestazioni disturbanti e palpa l'organo interno interessato per valutarne le dimensioni. Il trattamento e la prevenzione del fegato sono anche prescritti dall'epatologo. Se un bambino e uno specialista adulto. Molto spesso, un medico viene consultato per lo sviluppo di diversi tipi di epatite, che è accompagnato da tali manifestazioni:

  • ingiallimento dell'epidermide e della sclera degli occhi;
  • feci schiarenti;
  • oscuramento delle urine.
L'epatologo diagnostica e cura le malattie del fegato.

L'epatologo si occupa della determinazione e del trattamento di malattie del fegato come:

  • cirrosi;
  • Infezione da toxoplasma
  • legionellosi;
  • la formazione di calcoli nella cistifellea;
  • epatite enterovirale;
  • emocromatosi;
  • neoplasie cistiche;
  • epatosi grassa;
  • Sindrome di Gilbert;
  • infezione da leptospira.
Torna al sommario

Gastroenterologo

Spesso il fegato fa male sullo sfondo del tratto gastrointestinale interrotto. In questo caso, è necessario apparire al gastroenterologo. Aiuterà a determinare la natura della deviazione e a identificare le disfunzioni del pancreas, della cistifellea, dell'intestino e di altri organi addominali che influiscono negativamente sulla funzionalità epatica. Se un gastroenterologo non appare in tempo, l'epatite, la colecistite e altre probabili malattie diventano rapidamente croniche, rendendole più difficili da curare.

Quando è richiesto un chirurgo?

Il fegato è in grado di riprendersi con misure terapeutiche tempestive. Se i fattori patologici che influenzano negativamente la sua funzione non vengono eliminati, questa capacità si perde. Il fegato non è in grado di rigenerarsi con intossicazione costante. La consultazione con un chirurgo non è così comune e viene eseguita solo con le fasi avanzate dell'epatite, il processo infiammatorio, la cirrosi. Visita un medico allo scopo di condurre una resezione completa o parziale dell'organo interno o, se necessario, il trapianto di un fegato donatore.

Qual è il lavoro dello specialista in malattie infettive?

Questo è un medico che tratta patologie epatiche provocate da batteri, virus, funghi e altri microrganismi patogeni. Uno specialista in malattie infettive deve affrontare i seguenti sintomi:

  • attacchi dolorosi nell'area dell'ipocondrio destro;
  • cambiamento di colore della pelle, delle feci, delle urine;
  • prurito;
  • eruzioni cutanee frequenti.

Soprattutto spesso consultare un medico con sospetto sviluppo di epatite. Poiché esistono molti tipi di tale malattia, lo specialista in malattie infettive aiuta a chiarire quale tipo si osserva nel paziente. Al paziente vengono prescritti test di laboratorio volti a determinare l'agente causale della malattia epatica. Successivamente, lo specialista in malattie infettive selezionerà l'agente antibatterico necessario per ridurre l'attività del virus.

Perché è necessario un oncologo??

È necessario un medico se il dolore nella zona del fegato è provocato da tumori cancerosi. Il paziente viene sottoposto a vari esami e test per i marcatori tumorali, che è necessario per il trattamento del cancro. Il medico decide di condurre le seguenti procedure:

  • esposizione a radiofrequenza;
  • chemioterapia;
  • Intervento chirurgico.

Prima l'oncologo sembrava al paziente con spiacevoli sensazioni nel fegato, più era probabile che il cancro al fegato sarebbe guarito e non ci sarebbero state complicazioni potenzialmente letali.

Dermatologo

Sullo sfondo della disfunzione pancreatica e epatica, il paziente è spesso preoccupato per eruzioni cutanee, prurito e altre manifestazioni spiacevoli di natura dermatologica. Se sono presenti sintomi, contattare un dermatologo. Il medico di profilo condurrà studi di laboratorio, hardware e può anche prescrivere farmaci sistemici e locali che forniscono terapia sintomatica al paziente.

Specialista in diagnostica nucleare

Il medico aiuta a identificare eventuali irregolarità nel funzionamento dell'organo interno, anche nelle fasi iniziali dello sviluppo. L'esame utilizza sostanze radioattive introdotte nel paziente. Grazie a tali elementi, viene emessa una certa parte dello spettro, a causa della quale vengono rilevati processi anomali nell'organo. Spesso viene prescritto di visitare un medico di medicina nucleare se si sospetta il cancro.

Quale medico dovrei vedere se il mio fegato fa male

Esistono medici nel fegato e quale specialista devo contattare se si sviluppano patologie? Le malattie dell'organo "filtrante" sono comuni a tutta la popolazione del pianeta. Ciò è dovuto allo stile di vita sbagliato, all'abuso di cibi pesanti e alle condizioni di lavoro dannose..

È importante prestare attenzione ai primi sintomi della malattia e iniziare la sua eliminazione immediata. Un epatologo, uno specialista in malattie infettive, un gastroenterologo o un oncologo aiuteranno in questa materia. Quale medico contattare - gli esperti con esperienza diranno.

Sintomi della malattia del fegato

Quale medico dovrei contattare se il mio fegato fa male? Molto dipende dalle condizioni generali del paziente e dal quadro clinico. Il normale funzionamento dell'organo è importante per tutto il corpo..

Sotto l'influenza di fattori avversi, si osservano gravi deviazioni che possono portare alla morte. Solo uno specialista esperto può determinare la vera causa della patologia, sulla base di misure diagnostiche.

Quale medico tratta le malattie del fegato e quali sintomi indicano anomalie nel funzionamento dell'organo?

Esistono numerose manifestazioni cliniche che indicano un problema. Questi includono:

  • sensazione di pesantezza nell'ipocondrio giusto,
  • amarezza in bocca (soprattutto al mattino),
  • esacerbazione dell'olfatto,
  • prurito della pelle,
  • perdita di appetito,
  • frequenti attacchi di nausea,
  • stipsi,
  • flatulenza,
  • la comparsa di macchie gialle sul viso e localmente sul corpo,
  • fatica,
  • cambiamento nella tonalità naturale di urina e feci,
  • sclera gialla,
  • l'aspetto della rete vascolare nell'area del fegato.

La progressione delle malattie è accompagnata da vomito con impurità di bile e sangue. In un attacco acuto, è consigliabile chiamare una squadra di ambulanze. I suddetti sintomi sono caratteristici di molte malattie del corpo. Qual è il nome del medico che tratta il fegato e con quali sintomi il medico determina le anomalie?

Le principali manifestazioni cliniche sono state descritte sopra, anche un terapista locale è in grado di identificare la presenza di un problema. Tuttavia, per determinare la causa principale delle deviazioni, si consiglia di contattare uno specialista strettamente focalizzato. Si distinguono i seguenti tipi di malattie:

  • processi infiammatori. Include epatite alcolica, virale o farmacologica,
  • deviazioni patologiche dal sistema biliare. Stagnazione della bile, violazione del suo deflusso,
  • patologie vascolari, in particolare trombosi e danni alle vene epatiche,
  • danno meccanico all'organo, inclusi lividi e ferite da puntura,
  • tumori maligni e benigni.

L'elenco delle patologie è ampio. Al fine di evitare lo sviluppo di processi irreversibili, è consigliabile consultare un medico in modo tempestivo. Il benessere continuo del paziente dipende dalla cura del paziente..

Diagnostica

Nella prima fase della diagnosi viene consultato un terapeuta. Lo specialista raccoglie informazioni sulle condizioni generali del paziente, i suoi reclami, la presenza di malattie concomitanti. Sulla base dei dati ricevuti, viene fatto riferimento a uno specialista "ristretto".

La domanda di ulteriore esame è un gastroenterologo. Dirige il paziente verso un'analisi generale del sangue, delle urine e ulteriori studi strumentali. In assenza di deviazioni dal sistema digestivo, la persona si rivolge a un altro specialista (epatologo, chirurgo, virologo o oncologo).

Quale medico dovrebbe esaminare attentamente il fegato? Tutto dipende dal quadro clinico. Tuttavia, a colpo sicuro, indipendentemente dai sintomi, è necessario sottoporsi a un'ecografia. Se vengono rilevati cambiamenti strutturali, viene eseguita una biopsia con un sito di tessuto prelevato.

Il laboratorio deve verificare quale origine cambia o formazione. Sulla base dei dati ottenuti, viene prescritta una terapia complessa.

Qual è il nome del medico che tratta il fegato

Qual è il nome del medico che cura il fegato e quando contattarlo?

In caso di difficoltà, è consigliabile andare a un appuntamento con il terapista nel luogo di residenza. Questa opzione è priva di errori. Nella clinica locale, lo specialista ascolterà il paziente e, sulla base delle sue lamentele, lo invierà a un medico di profilo stretto.

Se ci sono piccole anomalie e dolori al fegato, a quale medico dovrei lamentarmi?

Il medico di medicina generale è in grado di eliminare il disagio generale. Prescriverà un corso di terapia con droghe delicate. In caso di dolore acuto al fegato, è necessario rivolgersi a un gastroenterologo. Soprattutto con l'apparenza di pesantezza, disagio e ingiallimento della sclera.

Un cambiamento nel colore naturale della pelle indica lo sviluppo di epatite di tipo virale. Chi devo contattare il fegato in questo caso? È necessario prendere un rinvio da un terapista locale per un appuntamento con un epatologo.

In quale reparto viene trattato il fegato? L'eliminazione delle patologie epatiche viene effettuata in gastroenterologia. Quale medico tratta il fegato?

Una domanda di questa natura è decisa da un gastroenterologo. Il ricovero viene effettuato secondo le indicazioni, dopo una serie di test di laboratorio. Quale medico contattare con la malattia del fegato dovrebbe essere noto a ciascun paziente. Una visita da un medico a campo stretto aumenta le possibilità di una pronta guarigione.

Di seguito troverai informazioni complete su quale medico tratta le malattie del fegato e in quali fasi dovrebbe cercare aiuto.

Gastroenterologo

Un gastroenterologo è uno specialista in patologie epatiche con un ampio campo di lavoro. Studia lo stato dell'apparato digerente ed elimina le anomalie patologiche in esso. Se c'è una severità sistematica nell'ipocondrio giusto, è necessario chiedere aiuto a un gastroenterologo.

Metodi di ricerca di laboratorio e strumentali aiuteranno a determinare la vera causa del disturbo e prescriveranno un trattamento completo.

Importante: la maggior parte delle malattie del fegato sono potenzialmente letali.

epatologo

Un epatologo è un medico che si occupa esclusivamente di processi patologici che si sviluppano nel fegato. Diagnostica le anomalie e prescrive un effetto terapeutico completo. I principali sintomi per lo sviluppo di cui è necessario contattare un epatologo sono:

  • cambiamento nel colore naturale delle urine,
  • disagio nell'ipocondrio destro,
  • cambiare all'ombra della pelle.

L'epatologo è coinvolto nella diagnosi e nel trattamento di cirrosi, toxoplasmosi, epatite e altri disturbi.

virologo

Uno specialista in malattie infettive o un virologo è uno specialista in campo stretto che elimina le malattie del fegato causate dalla penetrazione di microrganismi patogeni nel corpo. È necessario cercare aiuto con disagio e gravità, un cambiamento nel colore di urina e feci. Se la sclera è ingiallita, una visita a uno specialista in malattie infettive è un must! La presenza di questo sintomo indica lo sviluppo dell'epatite, che è pericolosa non solo per il paziente stesso, ma anche per le persone intorno a lui.

Chirurgo e oncologo

In caso di violazione delle funzioni dell'organo di "filtraggio" a causa della sostituzione dei tessuti e dello sviluppo di processi irreversibili al suo interno, è necessario l'aiuto di un chirurgo. Elimina cisti, formazioni benigne, ripristinando lo scopo funzionale del fegato. L'assistenza del chirurgo è necessaria per la sostituzione parziale o completa dell'organo.

Nel caso dello sviluppo di tumori maligni, un oncologo fornisce il primo soccorso per il trattamento. Studia le condizioni dell'organo, conduce una biopsia e determina il tipo di neoplasia. Sulla base dei dati ottenuti, viene prescritto un regime terapeutico, tra cui chemioterapia, radioterapia e chirurgia.

Importante: se ci sono deviazioni dal funzionamento del fegato, è consigliabile consultare un terapista che, sulla base dei reclami dei pazienti, lo invierà a uno specialista di profilo ristretto. Non è consigliabile ritardare la visita di un medico, nel 90% dei casi è pericoloso per la vita e la salute umana.

Quale medico controlla il fegato: chi contattare per una diagnosi accurata

Quale medico controlla il fegato - pochi lo sanno. Di norma, questa domanda viene posta nei casi in cui vi sono chiari segni di infiammazione o altre patologie. E allo stesso tempo, il fegato è uno degli organi più importanti del nostro corpo.

Ciò è spiegato dal fatto che è il fegato che svolge la funzione di purificazione, a causa della quale le sostanze nocive e tossiche non si accumulano nel corpo. Tuttavia, uno stile di vita malsano spesso porta a un onere molto grave per l'organo, causando una varietà di infiammazioni e malattie. Disturbi nel fegato possono causare malfunzionamenti del corpo nel suo complesso. Ecco perché è molto importante consultare un medico in caso di problemi e primi sintomi.

Quale medico dovrei contattare per le malattie del fegato?

Il medico principale che si occupa direttamente del trattamento del fegato è un epatologo. Questo specialista si occupa solo di malattie del fegato e può offrire al paziente diversi metodi e terapie. Tuttavia, spesso la prima cosa che devi fare è non contattarlo. Se non capisci se i sintomi corrispondono alle malattie del fegato, dovresti prima contattare un terapista che ti aiuterà a capire esattamente dove è concentrata l'infiammazione. Inoltre, il terapeuta, di regola, scrive un rinvio a uno specialista.

È necessario contattare immediatamente uno specialista in malattie infettive se si notano segni caratteristici dell'epatite:

  1. urine scure,
  2. sgabello quasi bianco,
  3. ingiallimento del bianco degli occhi

Poiché l'epatite è una malattia virale, è questo specialista che aiuterà a determinare la presenza di infezione nel corpo. A volte vari disturbi del fegato compaiono sotto forma di eruzioni cutanee, orticaria e persino prurito. In questo caso, ovviamente, all'inizio è meglio consultare un dermatologo per scoprire la causa di tali sintomi. Molto probabilmente, un dermatologo ti indirizzerà a fare dei test. Se un'analisi delle urine mostra che la causa è nel fegato, il prossimo passo sarà visitare un epatologo.

La scelta di un medico dipende dalla situazione specifica e dai sintomi che compaiono. Prima di chiedere l'aiuto di un epatologo, è necessario determinare con precisione se i segni corrispondono alle malattie del fegato.

Quali sono i sintomi di un esame approfondito??

Naturalmente, non dovresti correre in ospedale con ogni minimo disturbo e scoprire quale medico contattare per controllare il fegato. Tuttavia, ci sono una serie di sintomi che possono indicare infezioni gravi o sviluppare infiammazione del fegato:

  • Forte sapore amaro in bocca.
  • La comparsa di macchie new age sul viso.
  • Urina scura e feci chiare.
  • Fatica.
  • Dolore acuto nell'ipocondrio destro, disagio generale.
  • La comparsa di una tinta giallastra sul bianco degli occhi.
  • Disturbi digestivi frequenti.
  • Grave dolore nella fossa dello stomaco.
  • Vomito, a volte persino bile.
  • Eruzione cutanea accompagnata da prurito.
  • Risposta agli odori esagerata.

Se hai diversi sintomi simili, dovresti contattare immediatamente un epatologo, poiché sono principalmente segni di epatite infettiva. In questo caso, la procrastinazione minaccia di complicanze e un trattamento più lungo. Dopotutto, come sai, l'epatite viene facilmente trattata nella fase iniziale, in una forma più complessa, il trattamento viene ritardato a lungo. Se non viene intrapresa alcuna azione, l'epatite può portare alla cirrosi epatica e persino al cancro..

Come controllare il fegato?

La diagnosi di malattia epatica è piuttosto difficile. Prima di tutto, un medico che controlla il fegato esaminerà il paziente e condurrà un colloquio approfondito. Ciò contribuirà a determinare i sintomi principali e trarre conclusioni iniziali sulla malattia. Confermare o confutare i segni può solo test di laboratorio. Pertanto, inoltre, di norma vengono assegnate una serie di analisi.

Inizialmente, di norma, vengono eseguiti un esame del sangue da una vena e un'analisi delle urine. Con il loro aiuto, viene determinata la presenza di determinati enzimi nel corpo. Se i test mostrano che la probabilità di malattia del fegato è elevata, vengono prescritte procedure aggiuntive, come ultrasuoni, risonanza magnetica e biopsia. Tali misure aiuteranno a determinare più accuratamente dove è concentrata l'infiammazione, qual è la dimensione del fegato (durante l'infiammazione, di solito è aumentata).

Inoltre, un'ecografia mostrerà l'eventuale presenza di neoplasie. A volte ai pazienti vengono inoltre prescritti studi genetici speciali che determinano la predisposizione ereditaria alle malattie e ad alcune caratteristiche del corpo.

Avendo solo i risultati di tutti i test e altri studi a portata di mano, l'epatologo può trarre conclusioni sulla malattia e il suo stadio di sviluppo. In nessun caso dovresti auto-medicare, nonostante il fatto che ci siano molti farmaci per il trattamento del fegato nelle farmacie di oggi. Solo uno specialista esperto può fare la diagnosi corretta e prescrivere una terapia complessa. L'abbondanza di farmaci rende difficile il trattamento, poiché ogni medicinale ha una serie di controindicazioni ed effetti collaterali. A causa di queste caratteristiche, è abbastanza difficile scegliere un farmaco adatto a un particolare paziente e che non provoca reazioni allergiche in lui.

Un trattamento errato può portare a un'intossicazione ancora maggiore del fegato e una grave interruzione del suo lavoro. Non dovresti fare affidamento su metodi alternativi di terapia, malattie del fegato - un grave problema per tutto il corpo e quindi non puoi fare a meno di un trattamento competente.

Guarda un breve video da cui imparerai come controllare rapidamente il tuo fegato a casa:

Cosa mostra un esame del sangue?

Un esame del sangue è uno studio primario, che mostra solo se è necessario prendere delle misure o meno. Il fatto è che il fegato contiene gli enzimi ALT e AST. Se l'organo è normale, il contenuto di questi enzimi nel sangue è minimo. Con l'infiammazione del fegato, le sue cellule vengono distrutte e rilasciano enzimi nel flusso sanguigno e, quindi, il loro livello diventa molto più alto. Il contenuto medio di enzimi nel sangue indica la presenza di alcuni disturbi nel fegato. Un grande contenuto, a sua volta, segnala la presenza di infiammazione.

Un altro marker è il contenuto nel sangue dell'enzima Gamma-GTP. Questo enzima inizia a secernere in epatite tossica o alcolica. Di norma, con una tale malattia, il deflusso della bile è difficile, il che porta alla distruzione delle cellule.

Un altro enzima, la fosfatasi alcalina, aumenta in caso di epatite alcolica o in presenza di cancro. Se il paziente non abusa di alcol, ma l'enzima è elevato, questo è un segnale che un tumore si sviluppa nel corpo. In questo caso, sarà richiesto un esame aggiuntivo, è meglio sottoporsi a una procedura di risonanza magnetica.

La colinesterasi è un enzima che, al contrario, diminuisce drasticamente durante le malattie del fegato. Se il livello dei primi tre enzimi è aumentato e la colinesterasi è diminuita, possiamo parlare della presenza di una grave patologia epatica.

Tali esami, anche senza la presenza di sintomi di infiammazione, devono essere eseguiti almeno una volta all'anno. Ciò impedirà lo sviluppo della malattia e generalmente saprà in quali condizioni si trova il fegato. Di tanto in tanto non sarà fuori posto eseguire la pulizia preventiva del fegato.

Ora sai a quale medico controlla il fegato e a quale specialista dovresti andare immediatamente se hai i primi segni di malattia.

Quale medico tratta il fegato

In breve: in caso di malfunzionamenti nel corpo, la prima cosa che devi vedere è un terapeuta: prescriverà gli esami necessari e, se necessario, reindirizzerà a uno specialista. Diversi medici curano diverse malattie del fegato: gastroenterologi (sono epatologi, se specializzati nel fegato), specialisti in malattie infettive, oncologi e così via. L'importante è andare in clinica al primo sospetto di cattiva salute: questo aiuterà ad evitare complicazioni e darà una migliore possibilità di recupero.

  • Medici per aiutare a curare il fegato
  • Prima andiamo dal terapeuta
  • Quali specialisti ristretti trattano il fegato
  • Cosa fa un gastroenterologo?
  • Chi è un epatologo?
  • Quando è necessario uno specialista in malattie infettive
  • Chi ha bisogno di un oncologo e un chirurgo
  • Altre specialità

Medici per aiutare a curare il fegato

Inizialmente, le malattie del fegato potrebbero non avere sintomi pronunciati. Una persona può:

  • staccare la pelle,
  • sclera gialla degli occhi,
  • disturbi digestivi,
  • sentito pesantezza nell'ipocondrio giusto.

Non aver paura di consultare un medico al minimo sospetto di malattia epatica. Prima di iniziare il trattamento, meglio è: più possibilità di un completo recupero, meno complicazioni, più facile da sentire.

Se sospetti una malattia del fegato, consulta immediatamente un medico. Visualizza l'immagine a dimensione intera.

Prima andiamo dal terapeuta

Un medico con una vasta gamma di conoscenze è un terapeuta, è un medico di medicina generale. I pazienti di solito vanno da lui per primi. Questi specialisti possono sospettare una malattia del fegato sulla base di reclami e segni clinici identificati durante l'esame, quindi indirizzare il paziente all'esame necessario.

Comunemente assegnato:

  • esame del sangue per indicatori generali (emoglobina, globuli bianchi, VES);
  • ricerca biochimica - test epatici (enzimi AST e ALT, bilirubina), proteine ​​totali, colesterolo, zucchero;
  • coagulogramma (indicatori della coagulazione del sangue);
  • Ultrasuoni degli organi nella cavità addominale;
  • esame endoscopico di stomaco e intestino (endoscopia, colonscopia);
  • se necessario, risonanza magnetica o computerizzata.

Un aumento del livello di enzimi ALT e AST nel sangue segnala danni al fegato. Infografica. Vedi a schermo intero

Il terapista esamina i risultati dell'esame e conclude che il paziente ha patologia del fegato e di altri organi (cistifellea, pancreas, intestino, ecc.), Nonché malattie concomitanti (ad esempio diabete).

È importante! Il terapista può scegliere autonomamente la tattica di condurre il paziente, determinare la necessità di ricovero o prescrivere un trattamento ambulatoriale. Secondo i risultati dell'esame, può anche riferire il paziente a specialisti di profilo ristretto: ad esempio un gastroenterologo.

Pertanto, se si sospetta un problema al fegato, è necessario e più conveniente contattare prima un medico di medicina generale o un medico di medicina generale..

Consiglio a una persona malata della gastroenterologa Daniela Purgina, esperta del sito Hangover.rf.

Se non sai quale specialista contattare, sentiti libero di andare dal terapeuta e parlare dei tuoi reclami. Il medico prescriverà l'elenco necessario dei test o farà immediatamente riferimento allo specialista specializzato necessario. Diversi specialisti si occupano di malattie del fegato - e a chi dirigere dipende dalla malattia..

Quali specialisti ristretti trattano il fegato

In Russia, a differenza di molti altri paesi, è possibile prima rivolgersi a uno specialista ristretto, aggirando il terapeuta. Il paziente può scegliere a chi rivolgersi: a seconda di ciò che gli interessa della sua salute. Molto spesso, il paziente sceglie un medico in base ai sintomi: se ci sono problemi di pelle, quindi un dermatologo, se con digestione, quindi un gastroenterologo e così via.

Qualsiasi medico effettuerà un esame e, in base ai risultati dell'esame, prescriverà un trattamento o farà riferimento a un altro medico che si occupa di questo particolare problema. I pazienti con malattie del fegato molto spesso ottengono un appuntamento con un gastroenterologo, ma a volte è principalmente dovuto a problemi di pelle (ad esempio, prurito della pelle nelle malattie del fegato) a un dermatologo. Meno spesso, le malattie del fegato portano a un appuntamento iniziale con uno specialista in malattie infettive, oncologo, chirurgo.

La gastroenterologa Daniela Purgina, esperta del sito Hangover.rf, avverte i pazienti di un tipico errore.

L'automedicazione e la diagnosi delle malattie attraverso Internet sono un errore comune. Internet pullula delle informazioni più diverse e tutt'altro che sempre veritiere, quindi non dovresti fidarti della tua salute. È importante contattare tempestivamente uno specialista nel trattamento delle malattie del fegato, nella diagnosi e nel trattamento.

Cosa fa un gastroenterologo?

Come qualsiasi altro medico, un gastroenterologo raccoglie i reclami, esamina, prescrive esami e trattamenti, nel caso in cui si sospetti malattie dell'apparato digerente. Questo include anche la malattia del fegato..

Tutti i reparti del tratto gastrointestinale lavorano in stretta interazione tra loro, incluso il fegato. La violazione della secrezione biliare influisce sulla digestione del cibo, accompagnata da lamentele di gravità, dolore addominale, feci compromesse e altri. Si consiglia di rivolgersi a un gastroenterologo in presenza di patologie concomitanti dal sistema digestivo: gastrite, pancreatite, colecistite, colite.

Se hai di nuovo iniziato a preoccuparti di una malattia epatica cronica che conosci da molto tempo, sentiti anche libero di andare direttamente da un gastroenterologo.

Chi è un epatologo?

L'epatologia si riferisce a una delle sezioni della gastroenterologia. Ufficialmente in Russia, un epatologo non viene scelto come specialità separata. Tuttavia, ci sono dipartimenti in ospedali e cliniche in cui i medici sono specializzati nel trattamento delle sole malattie del fegato. Spesso vengono definiti "epatologi".

In presenza di malattie epatiche (epatite cronica di varie eziologie; malattie epatiche ereditarie; epatosi grasse - alcoliche e non alcoliche; cirrosi) non è necessario contattare prima un epatologo. Qualsiasi gastroenterologo dovrebbe avere le competenze per diagnosticare e curare le malattie del fegato..

In alcuni casi, è necessario il ricovero in ospedale in un reparto specializzato per il trattamento del fegato, in cui i pazienti vengono osservati da medici che si occupano esclusivamente di problemi al fegato, cioè epatologi. In tali dipartimenti, vengono spesso eseguite diagnosi altamente specifiche delle malattie del fegato (biopsia, elastografia) e la selezione del trattamento per patologie rare di questo organo.

Quando è necessario uno specialista in malattie infettive

A volte le malattie del fegato sono causate da infezioni virali. I medici di malattie infettive affrontano tali malattie. In particolare, lavorano con l'epatite virale, di cui esistono 6 tipi principali (A, B, C, D, E, F). Le malattie sono trasmesse principalmente per via fecale-orale (A ed E) o per via parenterale (altre).

L'epatite C e B sono particolarmente pericolose per l'uomo, spesso si trasformano in una forma cronica e possono portare allo sviluppo di cirrosi e cancro al fegato. Lo specialista in malattie infettive conosce la natura di queste malattie, i sintomi, i metodi di trattamento e prevenzione, compresi quelli specifici (esistono vaccinazioni contro l'epatite A e B). In caso di rilevazione dell'epatite virale cronica, lo specialista in malattie infettive seleziona il trattamento necessario e aiuta con le scartoffie per ottenere farmaci a spese dello stato.

Chi ha bisogno di un oncologo e un chirurgo

Durante l'esame, nel paziente possono essere rilevate neoplasie nel fegato. Sono o benigni (cisti) o maligni. I processi oncologici nel fegato sono primari (carcinoma epatocellulare) o secondari (metastasi da organi esterni).

Molto spesso, il cancro primario si sviluppa in pazienti con cirrosi alcolica, epatite cronica B o C. Per la diagnosi, vengono utilizzati i metodi di ricerca più moderni, che un oncologo dovrebbe comprendere.

Dopo aver stabilito la diagnosi, a volte è necessario un trattamento chirurgico (rimozione del tumore), seguito da radiazioni e chemioterapia. È necessario anche un chirurgo quando un paziente ha cavità cistiche, con trombosi epatica. L'ultima opzione - il trapianto di organi - viene eseguita per pazienti con insufficienza epatica in casi rigorosamente definiti..

Il chirurgo tratta anche l'ascite: accumulo di liquidi nella cavità addominale. Se i diuretici non aiutano, è necessario rimuovere il fluido attraverso una sonda speciale.

Altre specialità

Il paziente contatterà un dermatologo per lamentarsi di cambiamenti nella pelle, nei capelli e nelle unghie (i sintomi sono descritti sopra, all'inizio dell'articolo). Un medico esperto determinerà quando questi segni indicano malattie del fegato e quando - riguardo ad altre patologie..

L'esperta del sito Hangover.rf, la gastroenterologa Daniela Purgina dissipa la tipica delusione dei pazienti.

È un'idea sbagliata molto comune che le eruzioni cutanee sul viso siano associate a malattie del fegato. Questo è completamente sbagliato. Il fegato non contribuisce alla comparsa di eruzioni cutanee sulla pelle del viso, specialmente per l'acne. Riguarda la pelle, ed è la pelle che deve essere trattata, e non il problema all'interno. Quante volte mi sono imbattuto nel fatto che i dermatologi hanno guidato i giovani poveri e le donne con acne a un gastroenterologo: al fine di escludere le malattie del fegato. Ma il fegato non ha nulla a che fare con esso, non gioca un ruolo nel verificarsi dell'acne.

Un endocrinologo può essere necessario quando il paziente ha in primo piano segni di disfunzione ormonale. Il medico dopo l'esame stabilirà la loro connessione con la patologia del fegato. Maggiori informazioni sul ruolo del fegato nel metabolismo degli ormoni, nonché sul perché le malattie del fegato possono portare a disturbi ormonali e su come evitarlo, leggi in un articolo separato.

Un parassitologo aiuterà in situazioni in cui l'organo è colpito da parassiti (ad esempio echinococco, alveococco, ecc.).

Qualunque dottore il paziente sospetti di avere una malattia al fegato andrebbe, otterrà aiuto. Gli verrà prescritto un esame e verrà indirizzato a uno specialista ristretto con il profilo appropriato. La cosa principale è prestare attenzione alla comparsa dei primi sintomi, non impegnarsi in autodiagnosi e automedicazione.

Un caso dalla pratica della gastroenterologa Daniela Purgina, esperta del sito Hangover.rf.

Il caso è molto triste e triste. Anche se non si applica alle malattie del fegato, ma mostra perfettamente la necessità di cure mediche tempestive. Sono stato visitato da un uomo di 56 anni che ha diagnosticato l'enterite da sintomi propri e ha cercato di curarlo, ma senza risultati: la diarrea è continuata, il peso corporeo è diminuito. E solo dopo aver perso più di 12 kg in 6 mesi e soffrendo di diarrea più di 10 volte al giorno, alla fine è andato dal medico, ma era troppo tardi perché aveva un tumore al colon avanzato.

Puoi fare una domanda all'epatologo nei commenti. Chiedi di non essere timido!

Questo articolo è stato aggiornato l'ultima volta il 23/07/2019

Non hai trovato quello che cercavi?

Prova a usare la ricerca

Guida alla conoscenza gratuita

Iscriviti alla newsletter. Ti diremo come bere e mangiare, in modo da non danneggiare la tua salute. Il miglior consiglio degli esperti del sito, che viene letto da oltre 200.000 persone ogni mese. Smetti di rovinare la tua salute e unisciti!

Questo sito è realizzato da esperti: tossicologi, narcologi, epatologi. Strettamente scientifico. Verificato sperimentalmente.

Pensi di poter bere?
Fai il test, controlla te stesso!
251401 persone hanno superato il sondaggio, ma solo il 2% ha risposto correttamente a tutte le domande. Che voto avrai?

Malattia del fegato che tratta

Per il dolore laterale e le sensazioni spiacevoli nell'ipocondrio destro, dovresti determinare quale medico tratta il fegato e andare a un consulto competente. Il corpo prende il peso di tutte le situazioni stressanti: infezione da virus e tossine, cattiva alimentazione, alcol e farmaci.

Quando il fegato smette di far fronte alle sue funzioni, c'è un'urgente necessità di determinare le cause dell'insuccesso e ripristinare i processi metabolici. Quindi qual è il nome dello specialista del fegato e quale medico è responsabile della normalizzazione del lavoro dell'organo? Capiremo in questo articolo.

Nel qual caso consultare un medico

La maggior parte delle persone non presta attenzione ai sintomi lievi, ma inizia a rispondere alla malattia quando si verificano forti dolori e disagi. I disturbi epatici possono avere non solo manifestazioni interne, ma anche manifestazioni esterne che sono facilmente evidenti sulla pelle umana.

La disfunzione epatica è indicata da:

  • Pesantezza e dolore nella parte destra;
  • Sensazioni di attrazione spiacevoli nell'ipocondrio;
  • Disturbi dell'apparato digerente;
  • La comparsa di un'eruzione cutanea, macchie dell'età;
  • Scolorimento di urina e feci;
  • Sensazione di amarezza in bocca;
  • La comparsa di bruciore di stomaco;
  • Ingiallimento della pelle e della sclera oculare;
  • Affaticabilità rapida.

Il verificarsi di un complesso di tali sintomi è un'occasione per contattare la clinica.

Che tipo di specialisti trattano il fegato?

Per una diagnosi iniziale, è consuetudine contattare un terapista. Raccoglierà una storia medica, ascolterà tutti i reclami e determinerà l'ordine di ricerca. Un esame del sangue determinerà il contenuto totale di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine.

Per deviazioni dalla norma, si può sospettare la presenza di processi infiammatori acuti, infezioni, lesioni interne, altri disturbi fisiologici degli organi interni.

Per studiare lo stato del fegato, sono importanti gli indicatori di ALT e AST, bilirubina, protrombina, enzimi epatici, grassi, elettroliti. Sono prescritti test immunologici per sospette malattie autoimmuni.

Un'analisi di calcolo completa consente di eseguire una biopsia. Con l'aiuto di test specifici, viene valutato il livello di fibrosi, infiammazione necrotica, fegato grasso.

Un metodo diagnostico popolare è l'ecografia o la risonanza magnetica. Gli studi aiutano a identificare le caratteristiche anatomiche, determinare il contenuto del fegato, controllare lo stato del flusso sanguigno, fissare il livello di interazione con organi e tessuti vicini.

Sulla base dei risultati della ricerca e di un quadro più chiaro del problema, il terapeuta nomina una consultazione di specialisti ristretti.

Questo medico è direttamente coinvolto nel fegato, nella sua fisiologia e nel ripristino di funzioni compromesse..

L'elenco delle malattie somministrate dall'epatologo è piuttosto ampio:

  • Colecistite calcarea;
  • Diversi tipi di epatite;
  • Cirrosi epatica;
  • Mononucleosi infettiva;
  • Toxoplasmosi;
  • Amarillosi (febbre gialla);
  • colangite;
  • Altre malattie associate a danno epatico tossico.

Un epatologo tratta le malattie del sistema biliare, che includono i dotti biliari e la cistifellea. Lo specialista distingue facilmente l'epatite infettiva da numerose malattie con sintomi simili.

Come ulteriori metodi di esame, l'epatologo utilizza metodi di laboratorio e hardware, nomina consultazioni di medici di specializzazioni correlate.

Gastroenterologo

Il medico esamina e controlla le condizioni del tratto gastrointestinale, determina le malattie dell'apparato digerente, prescrive metodi di trattamento. Anche il fegato, i dotti biliari e la cistifellea appartengono alla sezione della gastroenterologia. Pertanto, coloro che hanno una compromissione simultanea delle funzioni epatiche e gastrointestinali possono ricevere aiuto terapeutico da questo specialista..

All'esame, il gastroenterologo prescrive anche una serie di esami medici per una diagnosi accurata.

Tra i metodi diagnostici:

  • Ultrasuoni dell'addome;
  • gastroscopia;
  • Urografia;
  • Metodi di analisi molecolare del DNA.

Uno specialista fornisce consigli sulla terapia dietetica, una corretta alimentazione. A volte, per alleviare i sintomi somatici, è sufficiente una stretta restrizione sulla dieta consumata..

Malattia infettiva

Uno specialista in malattie infettive è un medico specializzato nel trattamento e nella prevenzione delle malattie infettive. La sua competenza comprende meccanismi di emergenza, sviluppo di malattie, l'intero spettro di agenti patogeni, sviluppo di metodi per combatterli, misure terapeutiche, prevenzione.

Lo specialista si occupa di più malattie, tra cui:

  • Epatite virale;
  • Dissenteria;
  • Tifo;
  • Varietà di febbre emorragica;
  • Meningite;
  • Parotite;
  • Scarlattina;
  • Infezioni di origine alimentare;
  • Encefalite trasmessa da zecche;
  • Altre malattie di natura infettiva.

Tra i metodi diagnostici - esami del sangue di laboratorio, ultrasuoni, elettrocardiogramma, radiografia, scansione del fegato.

Uno specialista in malattie infettive tratta malattie del fegato di natura parassitaria, ad esempio echinococcosi, opistorchiasi, cirrosi causate da elminti e tricomonadi.

Dermatologo

La consultazione di questo specialista è necessaria se tra i sintomi ci sono manifestazioni esterne della malattia:

  • Prurito
  • Orticaria;
  • Eruzione cutanea;
  • Scolorimento della pelle;
  • Neoplasie di varie origini.

Un dermatologo studia le condizioni delle mucose, della pelle, delle unghie. Dalla reazione della pelle determina la possibilità di disturbi interni. Previene la diffusione di malattie infettive contagiose.

Oltre a raccogliere un'anamnesi, lo specialista chiarisce la presenza di allergie, conduce un esame dermatologico, prescrive esami del sangue e raccoglie materiale biologico utilizzando raschiature. Viene selezionato un trattamento individuale per ciascun paziente..

Questo specialista è necessario quando si rileva l'emangioma del fegato - sviluppo anormale dei vasi sanguigni. Inoltre, l'aiuto di un chirurgo è necessario nei casi più gravi, quando non si può fare a meno della resezione della cavità o del trapianto di organi. In caso di gravi lesioni tossiche può verificarsi insufficienza epatica.

Il danno epatico maligno è una ragione diretta per contattare un oncologo. Qui, un ruolo importante nella prognosi positiva del trattamento è svolto dal trattamento precoce del paziente. Un fattore incoraggiante è la capacità del fegato di ripristinare il suo volume normale anche con la perdita del 75% dell'area del tessuto.

Con problemi al fegato, le malattie con sintomi nascosti sono particolarmente pericolose. Ma per non portarti a uno stato incompatibile con la vita, devi solo contattare uno specialista in tempo. Quindi c'è ogni possibilità per un pieno recupero.

Esistono medici nel fegato e quale specialista devo contattare se si sviluppano patologie? Le malattie dell'organo "filtrante" sono comuni a tutta la popolazione del pianeta. Ciò è dovuto a uno stile di vita scorretto, all'abuso di cibi pesanti e a condizioni di lavoro dannose. È importante prestare attenzione ai primi sintomi della malattia e iniziare la sua eliminazione immediata. Un epatologo, uno specialista in malattie infettive, un gastroenterologo o un oncologo aiuteranno in questa materia. Quale medico contattare - gli esperti con esperienza diranno.

Sintomi della malattia del fegato

Quale medico dovrei contattare se il mio fegato fa male? Molto dipende dalle condizioni generali del paziente e dal quadro clinico. Il normale funzionamento dell'organo è importante per l'intero organismo. Sotto l'influenza di fattori avversi, si osservano gravi deviazioni che possono portare alla morte. Solo uno specialista esperto può determinare la vera causa della patologia, sulla base di misure diagnostiche.

Quale medico tratta le malattie del fegato e quali sintomi indicano anomalie nel funzionamento dell'organo? Esistono numerose manifestazioni cliniche che indicano un problema. Questi includono:

  • un sentimento di pesantezza nell'ipocondrio destro;
  • amarezza in bocca (soprattutto al mattino);
  • esacerbazione dell'olfatto;
  • prurito della pelle;
  • perdita di appetito;
  • frequenti attacchi di nausea;
  • stipsi
  • flatulenza;
  • la comparsa di macchie gialle sul viso e localmente sul corpo;
  • fatica;
  • un cambiamento nella tonalità naturale di urina e feci;
  • sclera gialla;
  • l'aspetto della rete vascolare nell'area del fegato.

La progressione delle malattie è accompagnata da vomito con impurità di bile e sangue. In un attacco acuto, è consigliabile chiamare una squadra di ambulanze. I suddetti sintomi sono caratteristici di molte malattie del corpo. Qual è il nome del medico che tratta il fegato e con quali sintomi il medico determina le anomalie?

Le principali manifestazioni cliniche sono state descritte sopra, anche un terapista locale è in grado di identificare la presenza di un problema. Tuttavia, per determinare la causa principale delle deviazioni, si consiglia di contattare uno specialista strettamente focalizzato. Si distinguono i seguenti tipi di malattie:

  • processi infiammatori. Includere epatite alcolica, virale o farmacologica;
  • deviazioni patologiche dal sistema biliare. Stagnazione della bile, violazione del suo deflusso;
  • patologie vascolari, in particolare trombosi e danni alle vene epatiche;
  • danno meccanico all'organo, inclusi lividi e coltellate;
  • tumori maligni e benigni.

L'elenco delle patologie è ampio. Al fine di evitare lo sviluppo di processi irreversibili, è consigliabile consultare un medico in modo tempestivo. Il benessere continuo del paziente dipende dalla cura del paziente..

Diagnostica

Nella prima fase della diagnosi viene consultato un terapeuta. Lo specialista raccoglie informazioni sulle condizioni generali del paziente, i suoi reclami, la presenza di malattie concomitanti. Sulla base dei dati ricevuti, viene fatto riferimento a uno specialista "ristretto".

Quale medico controlla il fegato? La domanda di ulteriore esame è un gastroenterologo. Dirige il paziente verso un'analisi generale del sangue, delle urine e ulteriori studi strumentali. In assenza di deviazioni dal sistema digestivo, la persona si rivolge a un altro specialista (epatologo, chirurgo, virologo o oncologo).

Quale medico dovrebbe esaminare attentamente il fegato? Tutto dipende dal quadro clinico. Tuttavia, a colpo sicuro, indipendentemente dai sintomi, è necessario sottoporsi a un'ecografia. Se vengono rilevati cambiamenti strutturali, viene eseguita una biopsia con un campionamento del sito del tessuto. Il laboratorio deve verificare quale origine cambia o formazione. Sulla base dei dati ottenuti, viene prescritta una terapia complessa.

Qual è il nome del medico che tratta il fegato

Qual è il nome del medico che cura il fegato e quando contattarlo? In caso di difficoltà, è consigliabile andare a un appuntamento con il terapista nel luogo di residenza. Questa opzione è priva di errori. Nella clinica locale, lo specialista ascolterà il paziente e, sulla base delle sue lamentele, lo invierà a un medico di profilo stretto.

Se ci sono disturbi minori e dolore al fegato, a quale medico dovrei lamentarmi? Il medico di medicina generale è in grado di eliminare il disagio generale. Prescriverà un corso di terapia con droghe delicate. In caso di dolore acuto al fegato, è necessario rivolgersi a un gastroenterologo. Soprattutto con l'apparenza di pesantezza, disagio e ingiallimento della sclera.

Un cambiamento nel colore naturale della pelle indica lo sviluppo di epatite di tipo virale. Chi devo contattare il fegato in questo caso? È necessario prendere un rinvio da un terapista locale per un appuntamento con un epatologo.

In quale reparto viene trattato il fegato? L'eliminazione delle patologie epatiche viene effettuata in gastroenterologia. Quale medico tratta il fegato? Una domanda di questa natura è decisa da un gastroenterologo. Il ricovero viene effettuato secondo le indicazioni, dopo una serie di test di laboratorio. Quale medico contattare con la malattia del fegato dovrebbe essere noto a ciascun paziente. Una visita da un medico a campo stretto aumenta le possibilità di una pronta guarigione.

Di seguito troverai informazioni complete su quale medico tratta le malattie del fegato e in quali fasi dovrebbe cercare aiuto.

Gastroenterologo

Un gastroenterologo è uno specialista in patologie epatiche con un ampio campo di lavoro. Studia lo stato dell'apparato digerente ed elimina le anomalie patologiche in esso. Se c'è una severità sistematica nell'ipocondrio giusto, è necessario chiedere aiuto a un gastroenterologo.

Metodi di ricerca di laboratorio e strumentali aiuteranno a determinare la vera causa del disturbo e prescriveranno un trattamento completo.

Importante: la maggior parte delle malattie del fegato sono potenzialmente letali.

Un epatologo è un medico che si occupa esclusivamente di processi patologici che si sviluppano nel fegato. Diagnostica le anomalie e prescrive un effetto terapeutico completo. I principali sintomi per lo sviluppo di cui è necessario contattare un epatologo sono:

  • un cambiamento nella tonalità naturale dell'urina;
  • disagio nell'ipocondrio destro;
  • cambiare all'ombra della pelle.

L'epatologo è coinvolto nella diagnosi e nel trattamento di cirrosi, toxoplasmosi, epatite e altri disturbi.

Uno specialista in malattie infettive o un virologo è uno specialista in campo stretto che elimina le malattie del fegato causate dalla penetrazione di microrganismi patogeni nel corpo. È necessario cercare aiuto con disagio e gravità, un cambiamento nel colore di urina e feci. Se la sclera è ingiallita, una visita a uno specialista in malattie infettive è un must! La presenza di questo sintomo indica lo sviluppo dell'epatite, che è pericolosa non solo per il paziente stesso, ma anche per le persone intorno a lui.

Chirurgo e oncologo

In caso di violazione delle funzioni dell'organo di "filtraggio" a causa della sostituzione dei tessuti e dello sviluppo di processi irreversibili al suo interno, è necessario l'aiuto di un chirurgo. Elimina cisti, formazioni benigne, ripristinando lo scopo funzionale del fegato. L'assistenza del chirurgo è necessaria per la sostituzione parziale o completa dell'organo.

Nel caso dello sviluppo di tumori maligni, un oncologo fornisce il primo soccorso per il trattamento. Studia le condizioni dell'organo, conduce una biopsia e determina il tipo di neoplasia. Sulla base dei dati ottenuti, viene prescritto un regime terapeutico, tra cui chemioterapia, radioterapia e chirurgia.

Importante: se ci sono deviazioni dal funzionamento del fegato, è consigliabile consultare un terapista che, sulla base dei reclami dei pazienti, lo invierà a uno specialista di profilo ristretto. Non è consigliabile ritardare la visita di un medico, nel 90% dei casi è pericoloso per la vita e la salute umana.

Malattia del fegato. Quasi complicato.

Ogni persona è semplicemente obbligata ad affrontare responsabilmente il problema della salute del suo fegato. Chiedi il perché? Molto semplice: il fegato è uno degli organi interni più importanti, che svolge molte funzioni insostituibili nel corpo, supportando così il suo normale funzionamento e garantendo l'interazione regolare di altri organi e sistemi. Da qui la conclusione: tutti devono sapere con fermezza quale medico tratta il fegato e come si chiama. Ne parleremo un po 'più tardi.

Tra le funzioni più importanti del fegato sono:

  • Partecipazione attiva al processo di digestione del cibo;
  • La sintesi di enzimi essenziali;
  • Sintesi di bile, acidi biliari e bilirubina;
  • Creare le riserve di energia necessarie per il corpo "in una giornata piovosa";
  • Creazione delle stesse riserve di vitamine e microelementi;
  • Creare riserve di sangue;
  • Neutralizzazione di tossine e sostanze nocive;
  • Escrezione di scorie e sostanze di zavorra dal corpo, ecc..

Questa è solo una piccola parte di ciò che il nostro fegato operaio è occupato dalla mattina alla sera e dalla notte alla mattina! Non ha giorni di ferie o vacanze - al contrario, indulgendo nel nostro tempo libero con un'abbondante assunzione di cibo e libagioni alcoliche, la distruggiamo senza pietà.

Quali malattie epatiche esistono

Va notato che le malattie del fegato possono essere contate più di venticinque, ma elencheremo le più comuni:

  • Epatite di varie eziologie, tra cui virale;
  • Danno alcolico al fegato;
  • Cirrosi;
  • Degenerazione grassa del fegato;
  • Fibrosi;
  • Insufficienza epatica;
  • emangioma;
  • Vermi (Giardia);
  • Cisti al fegato;
  • colecistite;
  • Lesioni tumorali maligne del fegato, sia primarie che secondarie (metastatiche) e molte altre.

Quale medico dovrei contattare per violazioni del fegato?

Quale medico può controllare il fegato? Il modo più inconfondibile è inizialmente rivolgersi a un medico generico che esaminerà il paziente, scoprirà i dettagli della patologia e, se necessario, si riferirà a uno specialista. Con lievi violazioni del fegato, il medico di medicina generale è in grado di far fronte alla malattia da solo.

Se hai una sensazione di pesantezza e disagio nell'ipocondrio destro, dove si trova il fegato, e hai anche notato che le proteine ​​degli occhi sono diventate gialle, l'urina è diventata insolitamente scura e le feci, al contrario, sono troppo chiare e sembrano argilla, questo dà origine a manifestazioni sospette di epatite virale. Il medico che tratta il fegato in questo caso è uno specialista in malattie infettive. È vero, va notato che tutta l'epatite ha sintomi simili, ma poiché è impossibile diagnosticare l'epatite virale senza analisi, il medico della malattia infettiva inizia il trattamento in tali casi.

Se sei preoccupato per l'orticaria, il prurito, il rossore della pelle e altre manifestazioni dermatologiche, puoi iniziare a scoprire la causa visitando un allergologo o un dermatologo. Nel caso in cui la disfunzione epatica sia la causa di questi sintomi, che saranno accertati mediante test speciali e test allergici, si rimanderà a un medico specialista per ulteriori trattamenti.

Quale medico andare con la malattia epatica cronica? Se conosci già una tale caratteristica, cioè sei sicuro che il tuo disturbo appartiene al gruppo di malattie del fegato, ha senso contattare un gastroenterologo. Questo è un medico che tratta malattie del tratto gastrointestinale di varia natura, incluso il fegato.

Inoltre, c'è anche un medico che tratta solo il fegato - questo è un epatologo. Di norma, nell'arsenale di un tale specialista ci sono molti dei metodi diagnostici e terapeutici più avanzati che consentono di diagnosticare e sviluppare in modo più accurato una strategia di trattamento ottimale per il paziente. L'unico aspetto negativo può essere considerato il fatto che tali specialisti sono lungi dall'essere sempre nello staff dei normali policlinici, ma se necessario possono essere trovati in istituti medici commerciali.

Bene, nei casi più difficili, quando è necessario un trapianto di fegato parziale o completo, è necessario contattare un chirurgo. Il fegato ha meravigliose proprietà di rigenerazione ed è in grado di rinascere completamente da un piccolo pezzo e ripristinare tutte le sue funzioni. La medicina moderna oggi ha una vasta esperienza nel campo del trapianto di fegato..

In quali casi è necessario consultare un medico

Numerosi disturbi al fegato possono al momento svilupparsi completamente asintomaticamente, senza segnalare al loro "proprietario" problemi emergenti. È vero, un paziente attento e competente presterà attenzione alle deviazioni nel funzionamento del corpo e prenderà le misure appropriate. Ma sfortunatamente, tra il numero totale di persone non ce ne sono così tante. Inoltre, gli adulti a volte non sanno da che parte si trova il loro fegato e, in generale, che "ce l'hanno dentro". Non dovrebbe essere così. È molto più facile prevenire una malattia al momento del suo insorgere che curarla in seguito, e, soprattutto, in una forma trascurata..

Non dovresti correre all'altro estremo - per qualsiasi motivo, corri dal medico per controllare il fegato. Tale comportamento può privare il paziente, la sua famiglia e gli amici della pace. L'aumento della sospettosità è completamente inutile, ma l'attenzione alla propria salute è un prerequisito per la vita. Ogni persona è obbligata a conoscere il proprio corpo, comprendere i bisogni e sentire i malfunzionamenti nel proprio lavoro.

Quindi, è necessario consultare un medico che si occupa di problemi al fegato se si riscontrano i seguenti sintomi:

  • Una sensazione di pesantezza, disagio o dolore nell'ipocondrio destro;
  • Una sensazione di amarezza in bocca;
  • Irragionevole irritazione dell'olfatto, aumento del contrasto degli odori;
  • Questi o altri disturbi digestivi - flatulenza, costipazione, diarrea, appetito alterato, sensazione di nausea;
  • Eruzioni cutanee pruriginose, acne, orticaria, foruncolosi;
  • Macchie di età sul viso;
  • Affaticabilità rapida;
  • Scolorimento di urina e feci;
  • Ingiallimento delle proteine ​​degli occhi e della pelle;
  • Dolore acuto "sotto lo stomaco", accompagnato da vomito, possibilmente bile.

Tutti i suddetti sintomi sono un segnale per visitare un medico che tratta il fegato e l'ultimo sintomo, che indica un attacco acuto di colecistite o un blocco del dotto biliare con un grande calcolo (pietra), richiede la chiamata di un'ambulanza o un trattamento urgente in clinica.

Come hai visto, una breve risposta alla domanda sul nome del medico che tratta il fegato è impossibile. Molti medici sono coinvolti nel trattamento del fegato, quindi il paziente ha sempre l'opportunità di fare la scelta giusta..

Il fegato è un organo vitale. Svolge il ruolo di un filtro che libera il sangue dalle tossine, ne impedisce la diffusione in tutto il corpo. Pertanto, con i minimi problemi nel lavoro di questo corpo, è necessario contattare un medico.

Specialisti del fegato

Inizialmente, dovresti consultare un medico di medicina generale. Prescriverà un esame, determinerà la presenza di patologia e, in caso di problemi gravi, indirizzerà il paziente a uno specialista. Il terapeuta può prescrivere il trattamento da solo se il paziente ha piccoli problemi al fegato.
Un altro medico, un gastroenterologo, confermerà una malattia del fegato, condurrà una serie di diagnostica di laboratorio o strumentale per identificare la malattia..

C'è un medico che tratta solo il fegato, si chiama epatologo. Questo specialista utilizza moderne tecniche diagnostiche con le quali è possibile determinare con precisione la causa della malattia e sviluppare il regime terapeutico più appropriato per un particolare paziente. Ma gli epatologi non sono sempre presenti nei poliambulatori statali, molto spesso puoi raggiungerli in un istituto medico.

Quali sintomi dovresti consultare un medico

Molti disturbi del fegato si verificano senza sintomi e non causano inconvenienti per l'uomo. Esistono numerosi segni che indicano che il medico curante dovrebbe esaminare la persona per la presenza di malattie del fegato:

  • la comparsa di un sapore amaro nella cavità orale;
  • una sensazione di pesantezza o altro disagio sul lato destro dell'addome sotto le costole;
  • problemi digestivi: costipazione, diarrea, flatulenza, nausea, perdita di appetito;
  • eruzioni cutanee sulla pelle, accompagnate da prurito, orticaria, acne, bolle;
  • la comparsa di macchie dell'età sulla pelle;
  • ingiallimento della pelle o delle proteine ​​oculari;
  • vomito con la bile;
  • scolorimento delle urine.

Importante! Il dolore acuto al fianco, accompagnato da vomito con la bile, indica un attacco di colecistite o intasamento del dotto biliare con una pietra. In questo caso, è necessario chiamare urgentemente un'ambulanza. Altri segni indicano anche che il fegato fa male e devi consultare uno specialista per il trattamento.

Come sta l'esame

Per confermare la diagnosi, il medico di solito prescrive una serie di esami del sangue. Prima di tutto, questo è un esame del sangue completo, che determina indicatori come:

  • enzimi;
  • proteine
  • carboidrati;
  • grassi
  • bilirubina;
  • colesterolo;
  • indicatori immunologici (presenza di epatite, cancro e così via).

Livelli elevati di un particolare enzima indicano lo sviluppo della malattia. Un esame del sangue consente di diagnosticare l'ittero, l'epatite, la cirrosi e altre malattie.

Quando questa analisi non è sufficiente per stabilire con precisione da cosa potrebbe ammalarsi il fegato, viene prescritta una diagnosi ecografica. L'esame ecografico è indolore, aiuta a rilevare i cambiamenti delle dimensioni dell'organo o della sua posizione nella cavità addominale, per vedere le pietre, l'ostruzione dei dotti biliari.
Oggi, la tomografia computerizzata è diventata la ricerca più comune. Ti consente di valutare esternamente il fegato, analizzare le condizioni dei dotti, identificare la possibile causa del dolore in questo organo (cisti, tumori, danni meccanici).

Il fatto che una persona possa non sapere a quale medico rivolgersi per problemi al fegato non è un motivo per rimanere a casa senza assistenza medica. Un tale ritardo può compromettere seriamente la salute, quindi dovresti prima contattare il tuo terapeuta. Nominerà già i test necessari o invierà a un altro specialista.