Epatite

L'epatite è una malattia infiammatoria del fegato, a causa di danni al tessuto epatico, c'è un significativo aggravamento delle condizioni generali del corpo. Con un decorso asintomatico della malattia e in assenza di un trattamento tempestivo, l'epatite diventa cronica e alla fine porta alla cirrosi epatica e al cancro.

Quando il virus dell'epatite entra nel corpo umano, infetta il tessuto epatico, provoca infiammazione in essi e quindi il parenchima epatico viene gradualmente sostituito dal tessuto connettivo. Durante questo periodo, vengono violate le principali funzioni del corpo. Quindi, il fegato smette di produrre gli enzimi necessari per la coagulazione del sangue e la digestione. Nel sangue, il livello di bilirubina (pigmento biliare) aumenta, appare l'ittero. Più chiaramente, si manifesta sulla pelle, sulle mucose del palato molle e sulla sclera.

A causa di disturbi emorragici, gravi lividi compaiono ai colpi più piccoli e c'è il rischio di sanguinamento interno. In assenza di un trattamento adeguato o di un grave decorso della malattia, le cellule del fegato sono sempre più colpite, l'insieme dei sintomi diventa più luminoso, il fegato cresce di dimensioni e cessa completamente di adempiere alle sue funzioni. L'epatite in questa fase è fatale.

Tipi di epatite

Attualmente, si distinguono diversi tipi di epatite virale:

  • epatite A. Questo è il tipo più comune di virus che ha il quadro più favorevole del decorso della malattia. I suoi sintomi e segni compaiono dopo una settimana - due mesi dopo l'infezione del corpo. Questa forma di epatite in rari casi diventa cronica, a volte termina con una completa autorigenerazione del corpo;
  • epatite B. Questa è una forma pericolosa di epatite, che è accompagnata da sintomi gravi. Richiede un trattamento obbligatorio in ospedale utilizzando una gamma completa di farmaci, aderendo a una dieta rigorosa e rinunciando a cattive abitudini. Nell'80% dei casi, l'epatite B si traduce in una cura completa della persona dal virus. È possibile proteggersi dalla malattia con l'aiuto della vaccinazione;
  • epatite C. Questa è la forma più grave della malattia, alla quale si unisce spesso l'epatite virale di altri gruppi. Oggi non esiste un vaccino efficace contro l'epatite C. La malattia è difficile da trattare e per ogni settima persona infetta porta a epatite cronica con conseguente insorgenza di cirrosi epatica e cancro;
  • epatite D. Questa è un'altra forma di epatite virale che, nel corso della malattia, è simile all'epatite del gruppo B. La differenza nei virus è la presenza di un agente delta;
  • epatite E. In termini di totalità dei sintomi, questa infezione è simile all'epatite di forma A. La malattia può anche essere completamente curata con un accesso tempestivo agli specialisti. Se si sviluppa in uno stadio cronico, colpisce non solo il fegato, ma anche i reni. Questa forma è pericolosa per le donne negli ultimi mesi di gravidanza.

Inoltre, l'epatite virale differisce nella forma del decorso della malattia:

  • epatite acuta;
  • epatite cronica.

L'epatite acuta si manifesta più spesso con evidenti sintomi e segni della malattia, si considera una malattia cronica quando il virus non può essere curato per 6 mesi.

Le cause

Le principali cause di epatite:

  • infezione virale;
  • dipendenza da alcol;
  • intossicazione da farmaci.

In casi più rari, altre infezioni, come citomegalovirus, herpes, ecc., Diventano la causa del virus dell'epatite..

L'epatite dei gruppi A ed E molto spesso entra nel corpo attraverso il tratto gastrointestinale. Ciò è facilitato da:

  • frutta e verdura che non sono state adeguatamente trasformate;
  • mani non lavate;
  • acqua o cibo contaminati.

I virus di altri gruppi entrano nel corpo umano principalmente attraverso il sangue. La malattia viene trasmessa:

  • durante il parto da madre a figlio;
  • durante i rapporti sessuali;
  • durante trasfusione di sangue infetto e suoi prodotti;
  • quando si usano siringhe e strumenti medici non sterili;
  • durante l'utilizzo di aghi non sterili in saloni per tatuaggi e strumenti per manicure non trattati.

Si distinguono anche le cause autoimmuni dell'insorgenza dell'epatite di vari gruppi, ma ciò che gli scienziati oggi provocano una reazione simile del corpo non è noto. Nel caso di una reazione autoimmune, il corpo produce anticorpi contro le cellule e i tessuti del fegato. Ciò provoca lo sviluppo della malattia e aggrava il suo ulteriore decorso..

Epatite virale: sintomi e segni della malattia

Sintomi e segni di epatite acuta

Le manifestazioni più ovvie di epatite sono l'ittero della pelle, i bulbi oculari e la mucosa del palato superiore. In rari casi, la pelle, così come la sclera, potrebbero non cambiare colore, ma il palato molle dell'ittero colpisce sempre.

Inoltre, il paziente può osservare a casa:

  • un aumento della temperatura corporea osservato per diverse settimane;
  • mal di testa;
  • affaticamento generale e affaticamento;
  • diminuzione dell'appetito;
  • nausea, vomito e diarrea;
  • la comparsa di uno sgradevole retrogusto amaro in bocca;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • vene di ragno sulla pelle;
  • frequenti sangue dal naso, lividi lievi;
  • urine scure e scolorimento delle feci.

Epatite: segni di una forma cronica

Durante la transizione dell'epatite in una forma cronica, i sintomi rimangono gli stessi, ma la loro gravità diminuisce. Appaiono anche:

  • nausea;
  • perdita di appetito;
  • vomito periodico e diarrea;
  • affaticamento generale e riduzione delle prestazioni;
  • perdita di peso graduale.

In assenza di un adeguato trattamento dell'epatite di diversi gruppi, a questi sintomi si aggiungono segni di cancro e cirrosi epatica.

Epatite: metodi diagnostici

Di norma, l'epatite viene diagnosticata durante la visita di un paziente con un medico per lamentele o durante esami preventivi..

Come parte di un appuntamento regolare con un terapista o un gastroenterologo, uno specialista esegue la palpazione dell'area del fegato. Con l'epatite, aumenta sempre di dimensioni..

Oltre a un'indagine, anamnesi e palpazione, i materiali vengono prelevati per ricerche di laboratorio.

Il quadro standard per la diagnosi di epatite suggerisce:

  • analisi clinica di sangue, urina e feci;
  • analisi del sangue biochimica
  • Diagnosi PCR dell'epatite virale
  • Fibrotest e Fibromax (determinazione del grado di fibrosi epatica).

Nel corso della ricerca, il virus appartiene a uno dei gruppi di epatite e alla sua quantità (carica virale).

È anche obbligatorio un esame ecografico degli organi addominali..

In alcuni casi, potresti aver bisogno di:

  • studio dei dotti epatici e delle vie biliari (colegrafia);
  • puntura biopsia del fegato.

Epatite: corsi di trattamento

Trattamento acuto

L'epatite acuta deve essere trattata immediatamente. Prima viene avviato, maggiore è la probabilità di una completa guarigione.

Il trattamento di qualsiasi forma di epatite nel periodo acuto viene sempre effettuato come parte di un ospedale. Le principali funzioni del trattamento farmacologico:

  • disintossicazione del corpo;
  • la lotta contro il virus che ha provocato lo sviluppo della malattia;
  • sollievo o soppressione completa dei processi infiammatori nel fegato.

L'accettazione dei farmaci è prescritta sia per via endovenosa che orale.Inoltre, ai pazienti con epatite vengono prescritti complessi vitaminici, che includono necessariamente: calcio, potassio, manganese. A discrezione del medico, l'ossigenoterapia può essere inclusa nel corso del trattamento dell'epatite di diversi gruppi.

Durante il trattamento, la dieta n. 5A è obbligatoria (per ridurre il carico sul fegato).

I pazienti con epatite sono strettamente controindicati nell'uso di alcol e droghe che hanno un effetto tossico sul fegato.

Il trattamento delle forme virali di epatite comporta il ricovero in ospedale del paziente nel reparto infettivo, in caso di malattia con una forma tossica di epatite, il trattamento viene effettuato nel dipartimento di tossicologia.

Trattamento dell'epatite cronica

L'epatite cronica comporta un monitoraggio costante dello stato del corpo per tutta la vita. Per fare ciò, è necessario eseguire regolarmente una serie di procedure diagnostiche di laboratorio e strumentali.

Il trattamento dell'epatite di diversi gruppi viene effettuato da corsi con interruzioni obbligatorie. Quando i farmaci non vengono assunti, al paziente viene prescritta la dieta n. 5. Durante i periodi di esacerbazione dell'epatite, viene prescritta la dieta n. 5A.

L'epatite cronica, a seconda delle cause della malattia, comporta l'assunzione dei seguenti farmaci:

  • epatoprotettori, che hanno un effetto benefico sulle cellule del fegato - epatociti;
  • complessi vitaminici;
  • farmaci antivirali;
  • immunosoppressori e corticosteroidi in caso di epatite autoimmune.

La procedura di disintossicazione del corpo è obbligatoria.

Il paziente deve smettere di fumare alcol e tabacco, il che aggrava solo le condizioni del tessuto epatico. L'attività fisica durante la normalizzazione è consentita, ma moderata, in modo da non causare superlavoro.

Fatte salve tutte le raccomandazioni, il paziente è in grado di vivere una lunga vita piena.

Nella pratica del trattamento dell'epatite di varie forme, i casi in cui la malattia si sviluppa rapidamente (dal momento dell'infezione e dell'insorgenza dei sintomi al danno epatico globale, passa poco tempo) sono piuttosto rari.

Epatite: prevenzione delle malattie

Il rispetto delle misure preventive può parzialmente proteggere il corpo dall'epatite, nonché prevenire periodi di esacerbazione in coloro che sono già malati. La prevenzione della malattia comprende:

  • rispetto delle norme igieniche, le mani devono essere lavate con sapone prima di ogni pasto;
  • corretta lavorazione degli alimenti consumati;
  • smettere di fumare e fumare.

La vaccinazione si applica anche alle misure preventive. Ad oggi, la vaccinazione obbligatoria contro l'epatite del gruppo B viene effettuata durante i primi anni di vita dei bambini, il che consente di proteggere il corpo dai danni al fegato con questo virus..

Sintomi dell'epatite C: i primi segni della malattia

L'epatite C è una malattia piuttosto insidiosa, dopo l'infezione, il virus non si manifesta per lungo tempo, i sintomi dell'epatite C possono mascherarsi come altre malattie e l'epatite diventa rapidamente cronica da una forma acuta. Mentre il virus dell'epatite C è presente nel corpo, c'è una distruzione sistemica delle cellule del fegato.

Per molto tempo si è creduto che solo l'iniezione di tossicodipendenti potesse infettarsi con esso, ma la pratica degli ultimi 20 anni mostra che chiunque può facilmente diventare il bersaglio di questa pericolosa malattia.

Oltre ai tossicodipendenti, le seguenti categorie rientrano nella zona a rischio:

  1. Appassionati di tatuaggi, piercing, iniezioni di bellezza, soprattutto se applicati in condizioni antigieniche e utilizzando strumenti "sporchi".
  2. Dubbi clienti dentali.
  3. Coloro che non osservano le precauzioni igieniche e usano un rasoio, un set manicure, uno spazzolino da denti.
  4. Personale medico che si occupa di sangue e prodotti sanguigni senza guanti.
  5. Pazienti a cui vengono mostrate frequenti trasfusioni di sangue.
  6. Praticanti del sesso tradizionale e non tradizionale senza adeguata protezione (preservativo).

IMPORTANTE! Il virus dell'epatite C viene sempre trasmesso con i componenti del sangue, l'uso di misure protettive può eliminare completamente la possibilità di infezione. Tuttavia, secondo gli ultimi dati scientifici, con un'alta carica virale, esiste la possibilità di trasmissione dell'epatite C attraverso il fluido nasale.

Sintomi e trattamento dell'epatite C.

Prima di parlare dei sintomi dell'infezione da epatite C, devi capire che l'epatite può essere acuta e cronica. Ogni forma ha la sua sintomatologia, in questa fase non è più importante il modo in cui l'epatite C viene trasmessa e dove si è verificata l'infezione. Quali sintomi dell'epatite C richiedono un'attenzione speciale, come indicato di seguito.

Sintomi acuti di epatite C.

La forma acuta può durare fino a 6 mesi, mentre i primi segni di epatite C non si manifestano in alcun modo, questo accade nell'80% dei casi.

Se il sistema immunitario umano è abbastanza forte e la carica virale è piccola, può verificarsi l'autoguarigione. Nel 10-15% dei casi, si verifica un tale sviluppo di eventi, una persona viene curata, nemmeno sospettando l'infezione. In questo caso, i primi sintomi dell'epatite C non si osservano affatto..

I primi sintomi dell'epatite C in forma acuta sono i seguenti:

  • c'è un crescente senso di debolezza senza motivo oggettivo;
  • diminuzione dell'appetito;
  • si osserva nausea o vomito;
  • raramente - aumento della temperatura corporea, prurito della pelle;
  • dolori muscolari o articolari;
  • il dolore è localizzato nel fegato o nella regione addominale;
  • l'urina diventa scura;
  • feci leggere;
  • vertigini e mal di testa;
  • sclera gialla e pelle (raramente).

Se si osservano contemporaneamente diversi sintomi dell'epatite C da questo elenco, si può presumere la presenza del virus, tuttavia l'epatite C acuta viene diagnosticata raramente, spesso in modo casuale. Per confermare o confutare la diagnosi, è necessario prestare attenzione non solo ai primi segni di epatite C, ma anche ai risultati degli studi, sia di laboratorio che strumentali, su di essi in modo più dettagliato di seguito.

Sintomi di epatite cronica C

In una fase iniziale, i sintomi dell'epatite C sono lievi, con il passaggio a una forma cronica, i sintomi diventano più luminosi e più caratteristici.

I primi sintomi dell'epatite C in un decorso cronico appaiono come segue:

  • intensificando la sindrome dispeptica - un forte sapore di amarezza in bocca, specialmente dopo il risveglio, sotto la costola sinistra c'è una sensazione di pesantezza e dolore dopo aver mangiato, aumento della formazione di gas e gonfiore;
  • cambiano la forma delle dita, diventano come bacchette;
  • coordinazione alterata dei movimenti, disturbi del sonno, stati depressivi;
  • epatomegalia - dolore del fegato e densità della sua consistenza;
  • ascite: il liquido si accumula nell'addome, che non viene escreto, l'addome sembra innaturalmente grande;
  • si osservano sangue dal naso;
  • vene del ragno, compaiono i palmi epatici (arrossamento della superficie interna);
  • si verificano disturbi endocrini.

I sintomi e il trattamento dell'epatite C sono strettamente correlati, quindi il medico, dopo esame e ulteriore osservazione, raccoglie e registra attentamente tutti i reclami del paziente al fine di raccogliere il quadro clinico completo e prescrivere un trattamento efficace.

Analisi

L'elenco di studi assegnato non dipende dal decorso dell'epatite C, in forma acuta e cronica è identico e comprende:

  1. Determinazione di indicatori generali di sangue e urina.
  2. Biochimica del sangue: viene determinato il livello di bilirubina, ALT e AST, fosfatasi alcalina, GGTP. Tutti i parametri biochimici danno un'idea delle condizioni generali del fegato e del grado del suo danno..
  3. Esame del sangue per la presenza di anticorpi contro il virus dell'epatite C (dosaggio immunosorbente enzimatico) - totale anti-HVC, IgM anti-HVC, IgG anti-HCV, NS anti-HCV. Devi capire che la presenza di anticorpi non significa una presenza al 100% del virus dell'epatite C..
  4. Esame del sangue di reazione a catena della polimerasi - questo studio è il più accurato, poiché viene determinata la presenza di RNA del virus. La PCR qualitativa aiuta a determinare con precisione la presenza del virus e quantitativa dà un'idea della carica virale sul corpo. Nella dinamica quantitativa, si può giudicare il tasso di riproduzione e attività del virus. L'RNA del virus dell'epatite C viene rilevato nel sangue già il decimo giorno dopo l'infezione.
  5. Genotipizzazione: eseguita mediante PCR in tempo reale. La determinazione del genotipo dell'epatite C aiuta a formulare correttamente un regime di trattamento e fare una prognosi corretta.
  6. Biopsia o elastometria a ultrasuoni: questi metodi forniscono un quadro completo della gravità delle lesioni esistenti, lo stadio della fibrosi viene determinato in base alla scala METAVIR, a seconda della densità del tessuto epatico. Una biopsia è un metodo di ricerca vecchio e traumatico, quando viene praticata una puntura nell'ipocondrio giusto per raccogliere un piccolo pezzo di tessuto epatico. L'elastografia è un metodo di ricerca innovativo alternativo che consente di ottenere risultati accurati..
  7. Ultrasuoni con mappatura dei colori, risonanza magnetica, TC, esame dell'esofago mediante bario.
  8. Encefalogramma del cervello: aiuta a valutare il grado di danno, in caso di violazioni del fegato, il sangue non trattato dalle tossine subisce, prima di tutto, il lavoro del cervello.

I sintomi dell'epatite C sono solo motivi di sospetto che si sia verificata un'infezione, ma senza ottenere i risultati degli studi, è impossibile fare una diagnosi.

Trattamento

Sulla base dei sintomi della malattia e dei risultati della ricerca, viene fatta la diagnosi: epatite C di un certo genotipo. A seconda di ciò, viene prescritto un regime di trattamento. Prima si inizia la terapia, si verificherà una remissione più rapida e il fegato soffrirà di meno.

In Russia, gli schemi combinati che utilizzano interferone e ribavirina sono ancora considerati lo "standard di riferimento" nel trattamento dell'epatite C. Così come la nomina di vari tipi di epatoprotettori con dubbia efficacia terapeutica.

È stato dimostrato che l'interferone può aiutare solo con determinati genotipi e la remissione si verifica in meno del 50% dei casi. Inoltre, l'elenco e la gravità degli effetti collaterali negativi possono sovrapporsi all'effetto terapeutico dei farmaci, il paziente si sente peggio di prima del trattamento.

Nella pratica internazionale, dal 2014, i farmaci antivirali diretti sono stati usati per trattare l'epatite C, la cui efficacia e sicurezza sono clinicamente provate e confermate da molti pazienti completamente guariti..

Sofosbuvir è la base dei regimi di terapia combinata che usano farmaci ad azione diretta, a seconda del genotipo, un secondo farmaco è attaccato ad esso. Pertanto, il virus ha un complesso effetto inibitorio a livello cellulare e il virus può essere completamente eliminato entro tre mesi.

Regimi di trattamento con e senza HIV e in assenza di cirrosi epatica:
GenotipoSofosbuvir + VelpatasvirSofosbuvir + LedipasvirSofosbuvir + Daclatasvir
1a e 1b12 settimane12 settimane12 settimane
secondo12 settimane12 settimane
terzo12 settimane12 settimane
4,5,612 settimane12 settimane12 settimane

I principali vantaggi del trattamento con farmaci antivirali diretti di epatite C sono:

  • I sintomi dell'epatite C scompaiono rapidamente, dopo 3-4 settimane di trattamento, i pazienti notano un significativo miglioramento della salute.
  • La durata del trattamento è 2-3 volte più breve rispetto ai regimi di interferone.
  • La guarigione avviene in oltre il 98% dei casi.
  • Può eliminare completamente il virus dell'epatite C nel corpo.
  • La terapia è facilmente tollerata, l'effetto collaterale negativo dei farmaci è raro e non è molto pronunciato.
  • L'efficacia è stata dimostrata anche con una combinazione di due genotipi, gli agenti antivirali diretti trattano entrambi i genotipi contemporaneamente.

L'unico svantaggio di questo trattamento può essere considerato il costo della formula originale di Sofosbuvir. Tuttavia, c'è una soluzione qui: l'uso dei generici indiani in terapia, da rappresentazioni ufficiali in Russia, come Zidus o Natko. L'efficacia dell'effetto terapeutico non sarà influenzata, ma saranno evitati enormi costi finanziari.

A causa del fatto che il virus dell'epatite C si sta trasformando in un'epidemia di importanza internazionale e la Russia non fa eccezione, è necessario essere informati su come identificare i primi sintomi dell'epatite C e su come recuperare completamente da questa malattia.

Epatite C: vie di trasmissione, sintomi, diagnosi, trattamento, prevenzione e prognosi

Le malattie epatiche più pericolose includono l'epatite C. Questa patologia colpisce le cellule funzionali dell'organo, causandone la successiva morte.

Se non trattata, la malattia diventa irreversibile, portando a complicazioni potenzialmente letali. Per eliminare il rischio, è necessario considerare le cause dell'epatite C, i sintomi principali e i metodi di trattamento..

Cosa imparerò? Il contenuto dell'articolo.

Vie di trasmissione dell'epatite C.

Molti si espongono alle infezioni, poiché non sanno come si trasmette la malattia. La malattia presentata è provocata da microrganismi virali. La trasmissione avviene per via parenterale. Una persona viene infettata quando i patogeni entrano nel flusso sanguigno.

  • Infezione trasfusionale
  • L'uso di strumenti medici non sterili
  • Siringhe riutilizzabili monouso
  • Trasmissione sessuale
  • Infezione intrauterina del feto
  • Infezione durante il passaggio del canale del parto
  • Infezione di ferite aperte, lesioni cutanee

Si ritiene che la malattia non sia trasmessa per via familiare. Tuttavia, è impossibile escludere completamente la probabilità di tale infezione, a seguito della quale vengono preservate le possibilità di ammalarsi attraverso il contatto con articoli per l'igiene personale o piatti del paziente.

Gruppi a rischio tra donne e uomini

A causa della stabilità e della bassa sensibilità del virus, viene conservato nell'ambiente per lungo tempo. Questo spiega la maggiore prevalenza della malattia. Pertanto, l'epatite C può verificarsi in qualsiasi persona. La più alta probabilità di infezione si osserva nelle persone a rischio.

  • Prigionieri in custodia
  • Personale militare
  • Tossicodipendenti per iniezione
  • Persone omosessuali
  • Persone senza un luogo di residenza fisso
  • Le persone con un gran numero di partner sessuali
  • Donne che soffrono di malattie del sistema riproduttivo
  • Dipendenti di istituti specializzati per tossicodipendenti, alcolisti
  • Lavoratori dell'industria farmaceutica

Il gruppo di rischio generale comprende uomini e donne:

  • Personale medico
  • Persone i cui familiari sono infetti
  • Pazienti sottoposti a chirurgia, trasfusioni di sangue
  • Donatori di sangue attivi
  • Persone che conducono uno stile di vita antisociale
  • Sopravvissuti all'epatite di un altro gruppo
  • La popolazione di regioni ecologicamente sfavorevoli
  • Non-igieniche

Tutti hanno una possibilità di infezione. Pertanto, si dovrebbe prestare attenzione ai sintomi che indicano un fegato malato..

Sintomi di epatite C

Il quadro clinico dipende dallo stadio della lesione, dalla presenza di complicanze, dalle condizioni generali del paziente. Il fegato infetta il virus, che per lungo tempo è in grado di essere nel corpo in una forma latente. Il periodo di incubazione dura da 2 settimane a 6 mesi. Questo periodo non è accompagnato da sintomi. I segni della malattia si verificano solo quando viene raggiunta la carica virale richiesta per il danno epatocitario..

Segni che indicano l'epatite C:

  • Perdita di appetito
  • Nausea, vomito occasionale di bile
  • Dolore laterale, principalmente dopo aver mangiato
  • Manifestazioni di flatulenza
  • Articolazioni, muscoli doloranti
  • Ingiallimento della pelle, sclera agli occhi
  • Vertigini
  • Prurito cutaneo, eruzione cutanea, lieve emorragia sottocutanea
  • Costante affaticamento
  • Diminuzione delle prestazioni
  • Debolezza, sonnolenza

La malattia è spesso asintomatica. I sintomi espressi di epatite C sono assenti. Per questo motivo, i pazienti non sospettano di essere infetti. Di conseguenza, la malattia diventa cronica.

Qual è la differenza tra la forma acuta e lo stadio cronico?

Una forma acuta di patologia si sviluppa dopo un periodo di incubazione. Di solito è asintomatico (circa l'80% dei casi). Le manifestazioni lievi si sviluppano raramente, spesso senza la dovuta attenzione. La forma fulminante si verifica in casi isolati, procede con manifestazioni cliniche acute.

Lo stadio cronico si verifica dopo la forma acuta. La variante presentata del corso è più caratteristica per il danno virale al fegato. La patologia è accompagnata da un'alternanza di remissioni ed esacerbazioni. Il periodo di esacerbazione procede con sintomi intensi, che vengono eliminati dal trattamento farmacologico.

Se si presentano segni, è necessaria la diagnosi di epatite C. Permette di determinare lo stadio, la forma della lesione, il genotipo del virus, i metodi di trattamento ottimali.

Diagnostica

I segni identificati di epatite C sono un'indicazione diretta per la visita di un medico. Il paziente deve cercare assistenza medica per prevenire la diffusione dell'infezione, per escludere l'infezione da altri.

La fase iniziale della diagnosi è un'anamnesi. Il medico esamina i reclami dei pazienti, i sintomi inquietanti. Successivamente, viene eseguito un esame visivo, la palpazione. Ciò consente di identificare una serie di manifestazioni che indicano danni al fegato: epatomegalia, milza ingrossata, giallo, eruzioni cutanee.

Sulla base del quadro clinico identificato, sono prescritti esami di laboratorio e strumentali.

La diagnostica include le seguenti procedure:

  • Analisi del sangue generali e biochimiche
  • Reazione a catena della polimerasi
  • Saggio immunosorbente collegato
  • Coagulogram
  • Analisi delle urine
  • Coprogram
  • Esame ecografico degli organi addominali
  • Risonanza magnetica
  • Scintigrafia
  • Biopsia epatica

Utilizzando questi metodi, viene confermata una diagnosi, vengono determinati lo stadio, la forma della patologia, la gravità.

Trattamento

Il trattamento efficace dell'epatite C è possibile solo con la stretta aderenza alle raccomandazioni e alle prescrizioni del medico. La terapia viene eseguita in regime ambulatoriale. In presenza di complicanze, vengono forniti sintomi aggravanti, con un decorso grave della malattia, ricovero ospedaliero, degenza ospedaliera nel reparto infettivo.

Il trattamento della forma acuta prevede l'assunzione di farmaci, procedure volte ad eliminare manifestazioni patologiche, ripristinare il corpo. Gli agenti antivirali vengono trattati solo in assenza di controindicazioni e durante le remissioni..

A causa dell'elevato costo, la terapia antivirale non è disponibile per tutti. Pertanto, il programma statale di trattamento dell'epatite C in Russia consente di ottenere medicine gratuitamente o di compensare i soldi spesi per le medicine.

Farmaci per l'epatite C.

Vengono utilizzati 2 tipi di terapia farmacologica: antivirale, sintomatica. Il primo ha lo scopo di sopprimere gli agenti causali della malattia, il secondo - eliminare le manifestazioni cliniche espresse, ripristinare l'organo, proteggere la ghiandola da fattori dannosi.

La somministrazione antivirale viene eseguita in assenza di controindicazioni. La terapia è consentita solo durante le remissioni. Con esacerbazioni, l'uso di tali farmaci provoca gravi reazioni avverse.

I farmaci usati per trattare l'epatite C sono presentati nella tabella.

Gruppi di farmaciNomi commerciali
Farmaci antivirali ad azione direttaSOFOSBUVIR

Simeprevir

Preparazioni di ibuprofeneInferon

Wellferon

immunostimolantiCycloferon

Amixin

colagogoAllochol

Hofitol

epatoprotettoriUrsonan

Hofitol

diureticiamiloride

indapamide

Con la terapia farmacologica, è necessario un regolare esame diagnostico per determinare l'efficacia.

Rimedi popolari

Oltre ai metodi tradizionali, viene utilizzato un trattamento alternativo dell'epatite C. È impossibile eliminare l'infezione con il loro aiuto. I rimedi popolari hanno lo scopo di migliorare le condizioni generali del paziente, ripristinare le funzioni dell'organo interessato.

  • Seta di mais. Gli stimmi secchi (2 cucchiai) vengono preparati in un bicchiere d'acqua. Il liquido risultante è diviso in parti uguali, prese durante il giorno. La ricezione dura fino a miglioramenti tangibili.
  • Cardo mariano in polvere. Per la preparazione, i semi della pianta, precedentemente essiccati, vengono macinati con un macinacaffè. La polvere risultante viene presa 1 cucchiaio al mattino, prima di colazione, lavata con acqua. Un'altra polvere viene prodotta con acqua bollente, vengono bevute come tè per alleviare i sintomi di intossicazione..
  • Infuso di tiglio. 1 tazza di acqua bollente versare 1 cucchiaio di fiori di tiglio. Il liquido insiste 5 minuti. Si consiglia di assumere con il decorso preicterico della malattia. Ha un effetto diuretico e antipiretico.
  • Coni di luppolo. 10 g di coni vengono versati con un bicchiere di acqua bollente. Il medicinale viene infuso per 8 ore, quindi espresso. Prendi tre volte al giorno. È caratterizzato da un'azione analgesica e diuretica..
  • Brodo d'avena Chicchi di avena (1 tazza) versare 1 litro di acqua bollente. Il liquido viene fatto bollire fino a quando rimane 1/4 del volume iniziale. 1 tazza di medicina è divisa in 3-4 dosi che vengono bevute durante il giorno.

Il trattamento con rimedi popolari è raccomandato previa consultazione e approvazione di un medico.

Dieta per l'epatite C

Ai pazienti con infezioni epatiche viene assegnata la tabella di trattamento n. 5. L'obiettivo principale della dieta è ridurre il carico sugli organi digestivi, sul fegato interessato, stabilizzare i segni vitali.

  • Smettere di bere alcolici
  • L'eccezione è grassa, speziata, affumicata
  • Il cibo dovrebbe essere facile da digerire.
  • Dieta frazionaria
  • Apporto calorico giornaliero - fino a 2500 kcal
  • Bevanda pesante

Le razioni dei pazienti includono alimenti arricchiti con carboidrati complessi e proteine. Sono vietati i carboidrati ad alto contenuto di grassi e veloci.

Il trattamento del danno virale cronico al fegato è un processo lungo. La terapia antivirale, alleviando i sintomi dura da 12 settimane a 1 anno. Follow-up follow-up Gli esami medici e la prevenzione sono necessari per la vita..

complicazioni

Oltre a sintomi spiacevoli, manifestazioni cliniche, intossicazione, patologia diventa la causa di gravi problemi di salute. Se non esiste un trattamento tempestivo, si sviluppa un processo fibroso nel fegato. Le cellule colpite muoiono, il tessuto cicatriziale cresce al loro posto, che non si riprende dopo il trattamento dell'epatite c.

Complicanze comuni della malattia:

  • Neoplasie oncologiche (carcinoma epatocellulare)
  • Cirrosi epatica
  • ascite
  • Emorragia interna
  • Insufficienza epatica
  • Coma
  • Aggravamento di sintomi comuni

Il rischio di complicanze aumenta se non si seguono le raccomandazioni del medico, i disturbi alimentari, l'assunzione di farmaci, il consumo di alcolici o altri alimenti vietati.

Prevenzione

È impossibile escludere il rischio di infezione. La prevenzione ha lo scopo di ridurre la probabilità di infezione eliminando potenziali fonti del virus, fattori dannosi per il fegato e rafforzamento generale del corpo.

  • Escludere i contatti infetti
  • Sesso protetto
  • L'uso di strumenti sterili
  • Igiene
  • Rifiuto di cattive abitudini
  • Trattamento antisettico delle lesioni aperte
  • Assunzione di farmaci che proteggono il fegato
  • Vaccinazione contro altre malattie infettive

La malattia è più pericolosa con un trattamento prematuro. Pertanto, l'esame e la terapia devono essere eseguiti quando compaiono i primi sintomi.

previsione

È difficile prevedere lo sviluppo della patologia. I pazienti rispondono in modo diverso al trattamento. Le medicine più innovative, con un trattamento tempestivo, sopprimono completamente il virus. In assenza di fibrosi attiva, si verificano sintomi aggravati, complicanze, recupero.

Se la malattia viene rilevata in una fase avanzata, accompagnata da fibrosi, il rischio di complicanze fatali aumenta. Nella maggior parte dei casi si sviluppa cirrosi o cancro, che non possono essere completamente trattati. La morte si verifica a causa di insufficienza epatica, complicanze extraepatiche in 3-5 anni o più, se il paziente viene attivamente trattato, segue misure preventive.

L'epatite C può essere completamente curata??

Una cura completa è possibile quando si assumono potenti farmaci antivirali. Hanno molti effetti collaterali, ma distruggono completamente l'infezione. L'organo interessato viene successivamente ripristinato in 2-3 anni.

L'epatite C è una malattia infettiva comune che rappresenta una minaccia diretta per la vita del paziente. La patologia nella fase acuta è asintomatica e nella forma cronica si manifesta con sintomi gravi. Il trattamento comprende farmaci antivirali e adiuvanti, dieta e profilassi di follow-up..

I primi segni e sintomi dell'epatite B nelle donne

Primi segni di epatite C nelle donne

Come si manifesta l'epatite A nelle donne: sintomi e segni

Epatite virale cronica C: cause, vie di trasmissione, sintomi e trattamento

Epatite A e B: qual è la differenza e come sono simili le malattie, i modi di trasmissione, in particolare la vaccinazione,

Epatite C. Sintomi

Attualmente, l'epatite C è una delle malattie più pericolose che colpiscono i tessuti e le cellule del fegato, portando successivamente a malattie come la cirrosi epatica o l'oncologia. Il pericolo di questa epatite è che il virus muta costantemente, quindi è molto difficile scegliere un medicinale specifico per il trattamento, specialmente quando la forma viene trascurata.

Esistono due forme principali di questa malattia:

Nella malattia cronica, può verificarsi con o senza sintomi. In acuto - i sintomi compaiono come con qualsiasi altra forma di ittero. Una diagnosi esatta del tipo di epatite può essere stabilita solo durante lo studio, controllando i test per la malattia..

Quindi cos'è l'epatite C, quali sono i sintomi della malattia e perché è considerata la malattia più pericolosa? Nel quinto secolo a.C., l'epatite fu descritta per la prima volta da Ippocrate e negli anni ottanta del secolo scorso fu possibile rilevare un virus che era completamente opposto ai virus dell'epatite A e B già conosciuti a quel tempo. La sua peculiarità è che è incline a varie mutazioni e può essere geneticamente modificato. Virologi di tutto il mondo, questo virus era chiamato epatite C..

Una malattia come l'epatite C presenta alcuni sintomi, ma ne parleremo un po 'più tardi..

Il periodo di incubazione della malattia

Il pericolo di questa malattia risiede nel lungo periodo di incubazione. Nel decorso cronico della malattia, questo periodo può durare da diversi mesi a sei mesi, il che riduce significativamente le possibilità di recupero di una persona. Nella forma acuta, il periodo di incubazione può durare da due settimane. Questo allineamento consente di rilevare tempestivamente il virus e iniziare il trattamento. Parlando del periodo di incubazione, va notato che nei casi di base dipende dal corpo umano e dal tipo di virus stesso. Secondo gli studi, nel 60% dei pazienti, il periodo di incubazione è durato quasi due mesi. Un tale decorso impercettibile della malattia influisce negativamente sul corpo del paziente.

Nella prima fase del periodo di incubazione, il paziente si manifesta:

  • sonnolenza;
  • violazione delle feci;
  • sbalzi d'umore acuti.

Nella seconda fase del periodo di incubazione in un paziente:

  • il vomito si apre;
  • le feci sono scolorite;
  • l'urina si scurisce;
  • compaiono dolori articolari.

Tuttavia, molto spesso il periodo di incubazione in un paziente passa senza alcuna modifica. In questo caso, si ritiene che la malattia sia passata in una forma cronica. Ci sono casi in cui una persona da più di venti anni non sa di avere l'epatite C. Quindi, parlando del periodo di incubazione, possiamo dire quanto segue: questa malattia ha un periodo di incubazione indefinito, e talvolta potrebbe non apparire affatto.

Potrebbe interessarti anche

Epatite C. Sintomi nelle donne. Primi segni Foto

L'epatite C o come viene anche chiamata "killer affettuoso" è una delle malattie più pericolose del XXI secolo. Oggi, secondo le statistiche, oltre il due percento delle persone nel mondo soffre di questa forma di epatite. Molti credono che questa sia una malattia dei tossicodipendenti e degli alcolisti. Il virus della malattia può esistere solo nel corpo umano e può essere trasmesso sessualmente o attraverso il sangue. Ancora una volta, secondo le statistiche, tra le donne è stata rilevata una percentuale più alta di pazienti con epatite C..

Nei rappresentanti del sesso più debole, i sintomi della malattia sono quasi impossibili da rilevare nella fase primaria, questo è dovuto al mascheramento del virus, che spesso porta a una diagnosi errata. Una volta nel corpo della donna, il virus può interrompere lentamente l'integrità del tessuto e delle cellule del fegato..

In questo caso, la paziente potrebbe semplicemente non attribuire importanza ad alcuni cambiamenti nel suo corpo, collegandolo a:

  • superlavoro;
  • condizione stressante;
  • una rottura;
  • le fasi iniziali dell'influenza.

Come spesso accade, le donne in questi casi si auto-mediano, assumono farmaci che aumentano significativamente il tasso di sopravvivenza del virus nel corpo e portano anche alla sua mutazione, indebolendo così il sistema immunitario, che non è già in grado di far fronte alla produzione di anticorpi per l'epatite C.

I seguenti sintomi possono verificarsi nelle donne infette dal virus:

  • debolezza;
  • letargia;
  • letargia;
  • sintomi di declino mentale;
  • dolore nella parte destra;
  • mancanza di appetito;
  • orticaria;
  • nausea anche dall'acqua potabile.

Tuttavia, tutta l'insidiosità della malattia è tale che può essere sintomi non solo di epatite C, ma anche di qualsiasi altra malattia, sindrome da affaticamento cronico, gravidanza, ecc..

Se, alla minima manifestazione di questi sintomi, vai in ospedale e supera i test necessari, puoi iniziare il trattamento in modo tempestivo, il che ridurrà significativamente il rischio che la malattia diventi più grave.

Come gli uomini, il sintomo dell'epatite C sono gli occhi gialli.

Molti virologi e specialisti in malattie infettive consigliano a una donna di sottoporsi a un esame completo al minimo sintomo, che aiuterà a determinare accuratamente le cause della malattia e, se necessario, a iniziare il trattamento. Non dovresti associare la tua debolezza e la febbre all'influenza e assumere farmaci. Per qualsiasi sintomo, che si tratti di lieve capogiro, mancanza di appetito, nausea o dolori articolari, è semplicemente necessario, prima di tutto, superare i test per l'epatite C.

È necessario contattare immediatamente uno specialista, perché ciò può indicare che il fegato del paziente è attaccato dal virus dell'epatite, se una donna:

  • il ritmo biologico del sonno è disturbato;
  • al minimo carico, si verifica fatica;
  • compaiono sintomi di depressione;
  • causa di gonfiore;
  • appare un leggero ingiallimento della lingua;
  • la temperatura corporea senza causa e irregolare aumenta.

Va ricordato che questa malattia non ha sintomi specifici, quindi si consiglia di sottoporsi costantemente a un esame fisico e, alla minima deviazione, contattare le istituzioni specializzate.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al sesso femminile quando si manifestano sintomi di epatite C quando si pianifica una gravidanza. Nonostante il fatto che la trasmissione da madre a figlio dell'epatite C sia estremamente rara (solo il 5%), dovresti essere al sicuro e discutere la situazione con il tuo medico. Se viene rilevato un virus, il panico non ne vale la pena. Il medico ti dirà come trattare al meglio e come ridurre al minimo le conseguenze per il feto..

Segni di epatite C negli uomini

L'epatite negli uomini, in linea di principio, come nelle donne, può essere completamente asintomatica, ma è necessario ascoltare qualsiasi cambiamento nel proprio corpo.

Dopo anni di ricerca, gli specialisti in malattie infettive hanno concluso che il decorso della malattia da epatite C nelle donne e negli uomini presenta alcune differenze. La prima differenza è che il corpo della donna affronta più efficacemente il virus, quindi, dopo un trattamento tempestivo, il sesso più giusto è molto più veloce da recuperare. Inoltre, lo sviluppo della malattia nel corpo femminile è molto più lento rispetto agli uomini.

Per questi motivi, i sintomi dell'epatite sono molto più forti nel corpo maschile, quindi alcuni sintomi dell'epatite C possono ancora essere associati a malattie del fegato:

  • forte intossicazione del corpo;
  • problemi al tratto digestivo;
  • acuti dolori alle articolazioni e ai muscoli;
  • violazione del bioritmo maschile.

L'epatite C negli uomini è anche divisa in due forme:

È vero, esiste anche una forma "rapida", ma è molto rara e molto spesso porta alla morte, poiché in un breve periodo di tempo le cellule e i tessuti del fegato vengono completamente distrutti dal virus. Questa forma si presenta più spesso negli uomini che abusano di alcol..

La forma acuta di epatite C in caso di rilevazione e trattamento prematuri può trasformarsi in cronica, il che significa un leggero danno al fegato o che l'uomo è portatore di questo virus (mentre il fegato non cambia). Inoltre, la forma acuta può portare al cancro del fegato e questo, a sua volta, è irto di morte.

Con la rilevazione tempestiva dell'epatite acuta, esiste una possibilità di recupero, tuttavia, la reinfezione non è esclusa.

Il periodo di incubazione dello sviluppo della malattia è lo stesso delle donne e poiché il corpo maschile è meno in grado di far fronte alla malattia, i segni della malattia sono più pronunciati:

  • stanchezza insolita per un uomo;
  • una forte ripartizione, che è anche insolita per il sesso più forte;
  • aumento del dolore alle articolazioni e ai muscoli;
  • nausea pronunciata;
  • disagio al fegato.

Tutti questi sintomi dell'epatite C indicano cambiamenti nel fegato e sono una buona ragione per visitare uno specialista in malattie infettive..

Tuttavia, i sintomi più gravi dell'epatite C negli uomini sono:

  • gonfiore;
  • la comparsa di lividi varicosi;
  • la presenza di un colore giallo sulla mucosa.

Una malattia trascurata porta a una forma cronica, che il paziente potrebbe non conoscere da diversi anni. Molto spesso, in una malattia cronica, il fegato è affetto da cirrosi, che porta allo sviluppo del cancro. In tali casi, la morte non è esclusa..

Sebbene i sintomi della malattia negli uomini e nelle donne siano leggermente diversi, i metodi di infezione sono comuni:

Molte persone credono erroneamente che l'epatite possa essere infettata nella vita di tutti i giorni, ma non è così, questa malattia non viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, agitando le mani o quando comunica con una persona malata.

Puoi essere infettato da questa malattia con:

  • visite ai saloni di bellezza;
  • trasfusione di sangue;
  • emodialisi;
  • iniezione di droghe;
  • procedure dentali;
  • contatti sessuali;
  • uso generale di prodotti per la cura personale.

Va sottolineato che la trasmissione della malattia da una madre malata a un feto è molto rara e ammonta solo a circa il cinque percento.

Come accennato in precedenza, l'epatite C ha la capacità di cambiare, il che complica notevolmente il lavoro del sistema immunitario: mentre ha sviluppato anticorpi per il virus, è già cambiato più volte e il sistema immunitario non è riuscito a sviluppare un nuovo lotto di anticorpi, quindi questa malattia è molto difficile da trattare e ha gravi conseguenze fino alla morte.

Sia negli uomini che nelle donne è possibile arrossamento dei palmi.

Cosa influenza il genotipo?

Il termine scientifico "genotipo" viene utilizzato per riferirsi a diversi tipi di epatite C. Poiché quest'ultimo si trasforma con successo e abbastanza rapidamente, gli scienziati hanno approfondito la ricerca toccando i test dell'RNA. Nell'acido ribonucleico, ci sono molti altri segreti associati a questa malattia. Dopo aver effettuato analisi speciali volte a verificare la reazione alle manipolazioni sequenziali, gli esperti scoprono non solo la presenza stessa del virus dell'epatite C, ma anche il suo genotipo.

Tuttavia, qui non tutto è così semplice. Ufficialmente, la medicina ha riconosciuto solo 6 genotipi. Sebbene molti ricercatori ritengano che ci siano almeno 11. Un'altra difficoltà nel determinare la variante del virus è la presenza di quasivids, cioè, in termini semplici, sottotipi di epatite C. Per non complicare il compito, questi genotipi sono chiamati numeri e quasivid sono indicati da un numero e una lettera (2b, 1a, ecc.).

Nel corpo umano - l'ambiente più favorevole per lo sviluppo e la riproduzione del virus. In un certo senso, è in grado a livello genetico di cambiare l'individuo, rendendolo più debole. Questo dimostra il suo effetto simile con l'HIV. Questo virus si moltiplica, creando repliche imprecise. Un microrganismo "intelligente" commette specificamente un errore nel proprio codice, il che rende quasi impossibile la lotta contro di esso. Pertanto, il sistema immunitario semplicemente non ha il tempo di produrre anticorpi. Avendoli sviluppati per un genotipo specifico dell'epatite C, deve iniziare la produzione di un nuovo esercito di anticorpi.

Tuttavia, non essere sconvolto: la scienza non si ferma e la ricerca con un genotipo può far avanzare notevolmente l'umanità nella lotta contro questo virus. Gli scienziati hanno trovato varie conferme che in qualsiasi organismo già infetto possono esserci milioni di quasi-specie molto diverse di virus di tipo C. Ciascuno di essi è unico per un individuo specifico. Grazie agli studi condotti regolarmente nei laboratori scientifici, gli scienziati sono in grado di scoprire che questi quasivid, come il genotipo, hanno un certo effetto sul trattamento e sul decorso della malattia. Tutto ciò richiede ulteriori ricerche, ma ispira l'umanità con ottimismo. Anche se finora non esiste un vaccino per nessun genotipo dell'epatite C, prima di tutto, a causa dell'enorme varietà di sottospecie virali.

Come vengono distribuiti i genotipi??

C'è un'opinione secondo cui alcuni genotipi di questo virus dipendono dal territorio della persona. Quindi, si ritiene che il 1 °, 2 ° e 3 ° genotipo esistano in tutto il mondo. Il 4 ° prevale nei paesi del Medio Oriente e in Africa. Il quinto trovò rifugio in Sud America e il sesto nel Sud-est asiatico. Alcuni dei "movimenti" del virus nel mondo sono abbastanza difficili da spiegare, perché apparentemente non dipendono dalla migrazione dell'umanità o da altri motivi che spiegano questo fatto..

Inoltre, il genotipo della seconda specie è meno comune della prima. Se il primo e il terzo sono diffusi in tutto il mondo, lo specifico quasivid 1a si trova più spesso in Asia, America, Australia ed Europa. Inoltre, gli scienziati ritengono che questi genotipi variano anche in base alla trasmissione del virus. Ad esempio, è stato notato che il quasivid 3a si trova più spesso nei tossicodipendenti. Il suo aspetto è stato collegato alla diffusione dell'eroina in America e nel Regno Unito..

Nel trattamento dell'epatite C, per molti aspetti il ​​suo successo dipende da dosi correttamente selezionate del farmaco. Poiché il virus "si integra" nell'RNA, uno dei farmaci per il trattamento è la ribavirina.

È la determinazione del genotipo che aiuta a prevedere:

  • decorso della malattia;
  • risposta al trattamento;
  • possibilità di remissione e ricaduta.

Le informazioni ricevute dai medici non dovrebbero servire da rifiuto di trattare. Se il genotipo del paziente è ancora poco compreso, ciò non significa che il trattamento non avrà successo. Inoltre, la malattia può gradualmente mutare nello stesso quasivid "conveniente", che può essere trattato con maggior successo. Si ritiene che il secondo e il terzo tipo di virus dell'epatite siano i più relativamente “curabili”. Il primo genotipo è più resistente a vari farmaci, ma ancora una volta il virus si comporta diversamente in un determinato organismo.

Esistono altri fattori oltre al genotipo stesso, che, secondo i medici, influenzano la risposta della malattia al trattamento. Questi includono:

Un risultato positivo si osserva più spesso in:

  • i giovani;
  • donne
  • persone con danno epatico minimo;
  • le persone con un carico minimo di virus, sia l'epatite C che altre;
  • persone senza sovrappeso.

Il primo genotipo è meno curabile, ma la medicina non si ferma. Una nuova forma di farmaco (interferone pegilato con ribavirina) risuona con oltre il 50 percento di quelli infetti. Il secondo e il terzo tipo di trattamento ricevono un numero molto più elevato di convalescenti, fino all'80%.

Si noti che il genotipo influisce anche sulla durata della terapia. Il primo tipo di epatite C richiede in genere circa un anno di terapia e il secondo e il terzo genotipo sono sufficienti per sei mesi di trattamento. Si sta studiando anche l'influenza dei fattori collaterali sul successo della terapia. Quindi, in alcuni casi, si raccomanda di estendere il trattamento con il primo genotipo a un anno e mezzo, anziché a un anno. Questo deve essere fatto al fine di aumentare la probabilità di una risposta positiva alla malattia. Per quanto riguarda i tipi più "fedeli" del virus (2 e 3), è in corso uno studio che consente di recuperare entro tre mesi dall'inizio della terapia.

Inoltre, la dose giornaliera di ribavirina dipende dal tipo di virus dell'epatite C. Se 800 e 2 milligrammi sono sufficienti per i pazienti con il 2o e 3o tipo, viene prescritta la prima dose, che viene calcolata in base al peso corporeo dell'infezione.

Non è stato completamente studiato se una persona può essere infettata da più di un tipo di epatite C. Tuttavia, molti esperti ritengono che la presenza di diversi virus influenzi significativamente il decorso della malattia, così come il suo trattamento.

Un altro possibile sintomo di una persona che sviluppa il virus dell'epatite C è la presenza di steatosi. I cosiddetti depositi di grasso nel fegato. È questa "malattia" che può indicare che il paziente ha anche l'epatite C. Inoltre, vi è una tendenza quando in tali pazienti esiste esattamente 3 genotipo della malattia. Nel trattamento di questa malattia, il livello di steatosi è significativamente ridotto. In altri casi (i medici ritengono che ciò sia dovuto alla forza del sistema immunitario), la steatosi scompare completamente per sempre..

Gli studi mostrano anche che nella maggior parte dei casi, le malattie del genotipo 1b sono molto più difficili e difficili da trattare, a differenza del genotipo 1a e 2. Queste osservazioni non sono state pienamente confermate, quindi non c'è motivo di confermare la veridicità di quest'ultimo fatto. In questo caso, sono necessari ulteriori studi virologici..

Sintomi di epatite cronica C

È questa forma di malattia che è la più comune e la più difficile da curare. In primo luogo, a causa del fatto che viene rilevato in ritardo, quando diversi miliardi di virus mutati si sono accumulati nel corpo. In secondo luogo, procede generalmente in modo impercettibile e viene rilevato, di regola, completamente per caso e in alcuni studi clinici sul sangue. Cioè, passando un esame del sangue generale o per lo zucchero, il paziente, come il suo medico curante, rimarrà ignaro del virus dell'epatite C esistente al suo interno, che sta già procedendo in forma cronica.

La forma cronica di qualsiasi malattia indica la durata della malattia, ad es. che vive fianco a fianco con una persona per un periodo piuttosto lungo, che, in questo caso, può essere calcolato anche per decenni.

Di solito è molto difficile per i medici determinare la presenza di epatite C, senza ricorrere all'esame istologico, fare una biopsia, ecc. Una tale difficoltà nella diagnosi della malattia sia nelle donne che negli uomini è che un numero enorme di malattie diverse sono adatte ai sintomi dell'epatite cronica C: da lieve affaticamento e stress a tumori iniziali.

Tuttavia, si dovrebbe sapere quando è necessario prestare particolare attenzione al "comportamento" del corpo:

  • a causa della bassa immunità, i raffreddori si sviluppano più spesso del solito (concordano sul fatto che ciò può accadere anche dopo uno sforzo, conducendo uno stile di vita scorretto);
  • il verificarsi di nuove reazioni allergiche. Di solito si verifica su alimenti o medicine per le quali non sono state precedentemente osservate allergie;
  • intossicazione generale del corpo (può verificarsi con pesci stantii);
  • si possono osservare salti senza causa della temperatura corporea, che potrebbero non essere notati dal paziente. La temperatura può salire rapidamente e irragionevolmente anche a 30-40 gradi, e quindi anche scendere rapidamente. I medici lo attribuiscono a una "espulsione" di anticorpi. A volte l'aumento di temperatura è così insignificante che viene erroneamente attribuito alla normalità, perché durante il giorno la temperatura cambia costantemente di 1-2 gradi, anche in una persona sana;
  • fatica;
  • emicrania corta acuta.

Questa lista va avanti quasi all'infinito. Se guardi, allora tali sintomi di epatite C si verificano in ogni seconda persona. Ecco perché è importante condurre uno studio appropriato almeno una volta all'anno, anche se non sono stati rilevati sintomi..