Fegato e salute

Fibrosi epatica: che cos'è, cause, sintomi, se può essere curata, come trattare La fibrosi epatica è una crescita eccessiva del tessuto connettivo di un organo che si verifica quando c'è un eccessivo accumulo di proteine ​​della matrice extracellulare (la base del tessuto connettivo). Questo processo è osservato nella maggior parte dei tipi di malattie epatiche croniche..

articoli Correlati

3 minuti per la lettura.

La fibrosi epatica è una crescita eccessiva del tessuto connettivo di un organo che si verifica in caso di accumulo eccessivo di proteine ​​della matrice extracellulare (la base del tessuto connettivo). Questo processo è osservato nella maggior parte dei tipi di malattie epatiche croniche..

La fibrosi, o fibrogenesi, è un complesso di vari processi dinamici nel fegato e, soprattutto, danni agli epatociti (le principali cellule epatiche) derivanti dall'infiammazione necrotica e dall'attivazione delle cellule di organi stellati. Le cellule stellate, insieme ai fibroplasti portale e ai miofibroblasti del midollo osseo, producono collagene nel fegato danneggiato, una delle proteine ​​più comuni nel corpo umano. In un fegato sano, le cellule stellate rimangono passive, ma l'alcol e altre sostanze tossiche, così come i virus dell'epatite, le mettono in moto. Attivi, iniziano a produrre citochine fibrogeniche, come TGF-beta1, angiotensina II e leptina, che danneggiano gli epatociti del fegato e portano quindi alla comparsa e allo sviluppo della fibrosi.

Un cambiamento nello stato delle cellule stellate è l'inizio della fibrogenesi, mentre la progressione del processo comporta cirrosi epatica, insufficienza epatica e ipertensione portale, che molto spesso possono essere eliminate solo attraverso il trapianto di organi.

Gradi di fibrosi epatica

La fibrosi epatica ha 5 gradi o stadi: F0, F1, F2, F3, F4 (cirrosi). Con l'epatite virale C, in media cambiano ogni 5 anni, ma nelle fasi successive aumenta il tasso di sviluppo della malattia. È realistico determinarne il grado: il metodo di biopsia epatica funzionale è considerato il più efficace, che può essere ripetuto da 3 a 5 anni dopo la procedura iniziale per ottenere risultati più accurati..

Progressione della fibrosi

Il tasso di sviluppo della fibrosi dipende da molti fattori e differisce notevolmente in diversi pazienti. Principalmente, la sua progressione è determinata dall'intensità del processo infiammatorio nel fegato. Tuttavia, fattori come

  • infezione in età avanzata (allo stesso tempo, non è stata ancora rilevata una relazione diretta tra la carica virale e il tasso di sviluppo della fibrogenesi);
  • genere maschile;
  • abuso di alcool
  • immunità indebolita;
  • degenerazione grassa del fegato;
  • obesità;
  • diabete;
  • alti livelli di ALT (alanina aminotransferasi, un enzima presente principalmente nel fegato e nei reni e coinvolto nel metabolismo degli aminoacidi).

Trattamento della fibrosi epatica

Recentemente è stato scoperto che il processo di infiammazione dei tessuti connettivi del fegato è reversibile, quindi può essere trattato terapeuticamente. Gli ultimi farmaci antifibrotici sono in grado di fermare l'accumulo di cellule fibrogeniche e / o prevenire la precipitazione delle proteine ​​della matrice extracellulare. Tuttavia, nonostante il fatto che molti interventi terapeutici siano efficaci a livello di laboratorio, la loro efficacia e sicurezza nella vita reale nei pazienti non è stata ancora dimostrata. Nell'epatite virale, il trattamento della fibrosi ha lo scopo di eliminare le cause del suo aspetto, ma la terapia antivirale può aiutare solo se si ottiene una risposta virologica stabile in un paziente.

Fibrosi epatica

La fibrosi epatica non è una malattia indipendente: si tratta di un numero enorme di complicanze di altre patologie di organi.

I medici confrontano la fibrosi con una bomba a orologeria che conta i secondi della vita di una persona, che spesso non sospetta nemmeno di essere gravemente malato. E una volta che c'è una "esplosione"...

Come non perdere tempo e cosa fare quando viene fatta una diagnosi deludente?

Cos'è la fibrosi epatica

La fibrosi è l'aspetto anormale, la proliferazione e le cicatrici del tessuto connettivo dove non dovrebbe essere. Pertanto, come se stesse costruendo un muro di mattoni, il corpo sta cercando di proteggere gli organi vitali da un processo infiammatorio acuto..

Quando il fegato è danneggiato da virus o sostanze tossiche, il tessuto connettivo inizia a sostituire gradualmente le cellule di organi e le cicatrici..

La fibrosi epatica progredisce e nel tempo la struttura del fegato cambia completamente. Ciò porta a gravi malattie come cirrosi, insufficienza epatica e ipertensione portale..

Cause di fibrosi epatica

La sostituzione delle cellule di organo con tessuto connettivo inizia nei seguenti casi:

  • riproduzione dei virus dell'epatite B, C e D.
  • altre malattie virali (ad esempio varietà di herpes come ciclomegalovirus o mononucleosi infettiva)
  • epatite alcolica. L'uso eccessivo di alcol per diversi anni può portare alla distruzione delle cellule del corpo della sua degenerazione grassa.
  • epatite autoimmune: il sistema immunitario umano programma gli anticorpi per distruggere le cellule del fegato malate e sane. Allo stesso modo, i dotti biliari (cirrosi biliare) possono essere colpiti..
  • patologia del tratto biliare: formazione di cicatrici e pietre al loro interno, nonché blocco
  • epatite di origine tossica - danno al fegato con varie sostanze tossiche e tossiche
  • ipertensione portale
  • assunzione di determinati farmaci (vitamina A e suoi derivati, farmaci antireumatici e antitumorali)
  • congestione venosa nel fegato
  • malattie infettive da parassiti
  • alcune patologie ereditarie
  • forme congenite

Tipi e moduli

Mentre i medici non possono arrivare a un unico elenco di forme di fibrosi, ma esiste ancora una certa gradazione. Esistono 2 tipi di classificazione.

Secondo il primo, la fibrosi si verifica:

  • primario
  • periportale
  • ereditario

La fibrosi primaria, o non cirrotica, si verifica quando il restringimento o il blocco delle vene del fegato. In alternativa, una lacrima o una vena porta possono essere bloccate. L'insufficienza cardiaca cronica, l'echinococcosi o la brucellosi sono spesso la causa della fibrosi primaria..

La fibrosi periportale è una reazione alle malattie parassitarie. A volte ci vogliono più di 10 anni dal momento dell'esposizione a pericolosi elminti ai primi sintomi della fibrosi.

La fibrosi ereditaria è causata da vari disturbi metabolici. Nei tessuti e negli organi, specialmente nel fegato, si accumulano sostanze tossiche pericolose per la salute. La fibrosi epatica congenita nei bambini viene diagnosticata prima dei 10 anni.

La seconda classificazione si basa sulla localizzazione e prevalenza del tessuto connettivo. La fibrosi si distingue:

  • venoso e perivenulare - danno ai lobi del fegato
  • pericellulare - la formazione di una membrana attorno a un organo
  • setto - necrosi tissutale
  • periduttale - la formazione di tessuto cicatriziale attorno ai canali biliari
  • misto - caratterizzato da molte delle funzionalità elencate

Fase e tasso di sviluppo

La malattia può manifestarsi in uno dei cinque stadi noti: F0, F1, F2, F3, F4. Ognuno di essi dura diversi anni ed è caratterizzato dal grado di cambiamento nel tessuto epatico..

La velocità dipende da quanto intensamente procede il processo infiammatorio..

Di norma, le cicatrici dei tessuti in ogni fase successiva sono più veloci di quelle precedenti. F4 è già cirrosi epatica.

I fattori che accelerano il processo sono:

  • sovrappeso e obesità
  • infezione in età adulta
  • abuso di alcool
  • immunità debole
  • diabete
  • fegato grasso
  • livelli elevati dell'enzima coinvolto nel metabolismo degli acidi (alanina aminotransferasi)

Sintomi

Sfortunatamente, la malattia non si manifesta nelle fasi iniziali.

Solo dopo 6-8 anni, una persona può manifestare i seguenti sintomi di fibrosi epatica:

  • anemia
  • incapacità di affrontare situazioni stressanti
  • debolezza fisica
  • fatica
  • emorragie sotto la pelle (contusioni, "stelle" vascolari)
  • espansione delle vene dell'esofago e conseguente sanguinamento

Nei bambini nati con fibrosi, viene diagnosticata l'anemia, si manifesta l'ittero, il volume dell'addome aumenta, a volte c'è vomito sanguinante o melena.

Diagnosi di fibrosi

Il complesso di studi necessari per diagnosticare la malattia è costituito da tre fasi:

  • Interrogazione orale ed esame visivo del paziente. Il medico fissa una descrizione di sintomi e lamentele, palpa l'addome, esamina la sclera degli occhi, controlla la pelle alla ricerca di lividi e gli arti alla ricerca di segni di gonfiore. Per un'anamnesi, le informazioni sulle malattie del fegato in parenti stretti sono importanti. Obbligatorio è la domanda di una persona che visita i paesi tropicali.
  • Ricerche di laboratorio:
  1. analisi generale di sangue e urina
  2. chimica del sangue
  3. verificare la presenza di marker di malattia
  4. analisi delle feci per invasione elmintica
  5. studi per la presenza di anticorpi
  • Metodi strumentali:
  1. Ultrasuoni del fegato e degli organi vicini
  2. Endoscopia: esame delle vene dell'esofago, dello stomaco e dell'intestino
  3. tomografia computerizzata del fegato
  4. biopsia
  5. elastometry

Trattamento della fibrosi epatica

Più recentemente, è stato scoperto che la fibrosi è un processo reversibile. Farmaci antifibrotici già sviluppati in grado di affrontare le cause della malattia.

Metodi comprovati per combattere la fibrosi epatica sono:

  • terapia antivirale per l'epatite
  • terapia sintomatica
  • ottimizzazione del metabolismo

La terapia farmacologica consiste nell'assunzione di farmaci come:

  • epatoprotettori (proteggere le cellule del fegato)
  • farmaci ormonali
  • farmaci che impediscono la formazione del tessuto connettivo nel corpo
  • farmaci coleretici
  • stimolanti del sistema immunitario
  • farmaci antinfiammatori
  • antiossidanti (per eliminare gli effetti delle sostanze tossiche)
  • complessi vitaminici
  • farmaci per la digestione (enzimatici)

Oltre ai farmaci per combattere la fibrosi epatica, ci sono persone, ma prima di provare l'effetto di una prescrizione su te stesso, il paziente deve consultare il medico.

Nella lotta contro la malattia può aiutare:

  • assenzio (aggiunto come condimento durante la cottura di piatti)
  • infuso di celidonia
  • infuso di foglie di betulla
  • tè alla menta piperita
  • succo di dente di leone
  • Tintura di ginseng siberiano
  • Curcuma
  • infuso di paglia di avena
  • infuso di cardo mariano
  • aglio

Se il trattamento conservativo è inefficace o il paziente si trova in condizioni critiche, diventa necessario un intervento chirurgico.

Conseguenze e complicazioni

Poiché la fibrosi è asintomatica e viene spesso diagnosticata in una delle fasi successive, possono essere interessati anche altri organi e sistemi vitali..

La mancanza di trattamento può portare a conseguenze quali:

  • cirrosi epatica
  • ascite e peritonite
  • phlebeurysm
  • tumore maligno del fegato
  • insufficienza renale
  • malattie dello stomaco e dell'intestino (gastropatia, colopatia)
  • encefalopatia epatica (disturbo mentale e comportamentale)
  • nelle donne - infertilità

Prevenzione

Nessuno è immune dalla fibrosi epatica, perché può apparire anche con un atteggiamento apparentemente attento alla tua salute.

Ma ci sono alcune regole e raccomandazioni, che seguono che aiuteranno a ridurre il rischio di infezione:

  • prevenzione e trattamento dell'epatite
  • minimizzazione dell'effetto sul corpo di sostanze nocive (sia sul lavoro che a casa)
  • attività fisica moderata ma regolare
  • dieta equilibrata (la dieta per la fibrosi epatica esclude tutto fritto, salato, affumicato, in salamoia)
  • eliminazione tempestiva di problemi nel tratto gastrointestinale
  • rifiuto di cattive abitudini
  • assunzione di vitamine e complessi minerali
  • endoscopia una volta all'anno

Segni di fibrosi epatica, purtroppo, significano che è stato perso molto tempo prezioso per combattere la malattia. Fortunatamente, oggi ci sono già farmaci che possono aiutare a far fronte alla malattia..

Ma questo fatto non annulla in alcun modo l'attento atteggiamento nei confronti della salute e la prevenzione della fibrosi e dell'epatite.

Fibrosi epatica: cause, sintomi, diagnosi e prognosi

La fibrosi (fibrogenesi) si sviluppa a causa di altre malattie che hanno un effetto sul fegato. Questo disturbo è uno dei più comuni tra una vasta lista di complicanze di malattie che epatologi o gastroenterologi devono affrontare..

La cosa più spiacevole nella fibrogenesi è che può lentamente svilupparsi completamente asintomatica fino a diversi anni, quasi senza manifestarsi. In questo articolo, impareremo in dettaglio cos'è la fibrosi, come diagnosticare in tempo e cosa fare al riguardo..

Cos'è la fibrosi epatica?

In termini semplici, questa è la sostituzione delle normali cellule epatiche con tessuto connettivo. Cosa significa? Immagina solo le cicatrici che rimangono dopo ustioni, lesioni o altri danni alla pelle. Sono tali "cicatrici" che mutilano il fegato, mutandolo. Ma la cosa peggiore è che interrompono il normale funzionamento dell'organo.

Lentamente, questo processo di "cicatrizzazione" colpisce tutto il tessuto epatico e provoca la cirrosi. E qui dobbiamo parlare della vita umana.

Nonostante il fatto che il fegato sia considerato l'organo più reattivo per la rigenerazione delle sue cellule, anche in caso di avvelenamento grave, che non può che influenzare questo organo, in processi cronici che richiedono molto tempo, si forma il tessuto fibrogenico (cicatrici). In generale, il corpo può essere compreso, funziona in modo competente e cerca di fermare la diffusione di questo processo e localizzarlo in un unico posto. Tuttavia, allo stesso tempo, la malattia copre gradualmente le restanti zone del fegato, il tessuto fibroso cresce, il lavoro funzionale dell'organo viene interrotto e questo può portare a processi irreparabili.

Il medico ti dirà di più su come si forma la fibrosi epatica in questo video..

Le cause

Ci sono una serie di fattori che influenzano l'insorgenza e lo sviluppo di un tale disturbo come la fibrosi epatica. In questa sezione dell'articolo ne parleremo..

  • Infiammazione nel tessuto epatico causata da forme virali di epatite B, C e D.
  • Alcol. Non è spaventoso assumere una moderata quantità di alcol da solo, ma se non fai una pausa al corpo e non gli permetti di rimuovere le tossine dal corpo, le cellule del fegato inizieranno a morire sotto l'influenza dell'alcool etilico. Un esempio di tale malattia è la malattia alcolica del fegato (ABP).
  • Malattie infettive. Ad esempio, la mononucleosi è un'infezione causata da un tipo di virus dell'herpes che colpisce gravemente il fegato..
  • Eredità.
  • Ostruzione del dotto biliare.
  • L'epatite tossica si verifica quando una sostanza chimica entra nel corpo umano e inizia a distruggere le cellule del fegato.
  • Con l'epatite autoimmune, si verifica un malfunzionamento nel corpo e l'immunità inizia ad attaccare le cellule del fegato.
  • Farmaci che hanno un forte effetto sul fegato, un eccesso di vitamina A.
  • Congestione venosa nel fegato.
  • Accumulo di rame nel fegato a causa di insufficienza metabolica.

Gli specialisti in questo campo non hanno raggiunto un consenso su come classificare la fibrogenesi epatica. Tuttavia, si distinguono le seguenti forme:

  1. Venolare e Perivenolare
    La malattia che colpisce la zona centrale dei lobuli del fegato.
  2. setto
    Questo tipo di disturbo si manifesta con necrosi epatica su larga scala (morte delle cellule del fegato).
  3. Perductal
    Con questa fibrosi, l'area intorno al canale biliare è interessata.
  4. pericellular
    Si verifica intorno alle cellule del fegato.
  5. Misto
    Questo tipo di disturbo si manifesta con tutte le caratteristiche dei tipi di cui sopra e si trova più spesso..

Sintomi e fasi dello sviluppo

Come abbiamo detto, spesso la fibrogenesi scompare senza mostrare alcun sintomo ed è anche il risultato di qualche altro disturbo cronico. Può essere dipendenza da alcol, epatite C, ecc. Prendi l'epatite C, ad esempio, solo il 25-30% dei pazienti ha sintomi di questa malattia: nausea, debolezza nel corpo, mancanza di fame, sensazioni spiacevoli sul lato destro sotto le costole, sindrome simil-influenzale. Ma quale persona adeguata, avendo sentito l'inizio di un raffreddore, pensa immediatamente "e se fosse l'epatite C?". Esatto, nessuno. Questo è il motivo per cui l'inizio dello sviluppo della malattia è nascosto e anche il suo sviluppo successivo passa inosservato ed è spesso stabilito per caso. Ad esempio, prima di eseguire un intervento chirurgico programmato durante l'esame, con un esame obbligatorio delle donne in gravidanza o quando vengono sottoposti a visita medica.

È paradossale che, ad esempio, dopo aver letto gli incubi su Internet sull'epatite C, una persona decida di sottoporsi a un esame del sangue per un'infezione, gli viene diagnosticata l'epatite C cronica (CHC), fa tutti i test necessari per la sua fibrogenesi epatica e rivela che ha non è lì, quindi puoi far fronte a diete, rimedi popolari e fare affidamento sul "colpo improvviso". Cioè, il paziente non inizia a trattare attivamente il disturbo, ma semplicemente periodicamente, due volte all'anno, viene esaminato per la fibrogenesi e pensa "come inizierà e inizierò a trattarlo". E come dicono i medici, tali casi sono molto comuni nella loro pratica. E poi cosa? Inoltre, il paziente diventa offuscato da sentimenti di paura o responsabilità nei confronti del proprio corpo e viene sottoposto ad esame solo una volta all'anno.

Tuttavia, il trucco dell'epatite è che il tasso di sviluppo della fibrogenesi dipende direttamente dal tempo dell'infezione, da quanto tempo dura. Cioè, se il paziente è stato infettato di recente e nessun fattore negativo influenza lo sviluppo della malattia, non ha senso essere esaminato 2 volte l'anno. Se al contrario, l'infezione è avvenuta molto tempo fa, la fibrogenesi in meno di un anno può "saltare" un paio di gradi da F0 a F2, ad esempio.

In totale, ci sono cinque fasi dello sviluppo della fibrosi su scala Metavir, è il più spesso usato in Russia.

  • F0 - tessuto epatico sano, non si osserva patologia.
  • F1 - il primo grado di sviluppo della febrogenesi, c'è un'espansione dei tratti del portale e un piccolo accumulo di tessuto connettivo.
  • F2 - il secondo grado della malattia, puoi vedere un aumento della quantità di tessuto sieroso e una modifica dell'organo stesso.
  • F3 - il terzo grado della malattia, in cui la cirrosi non si è ancora sviluppata, ma c'è un grande accumulo di tessuto connettivo.
  • F4 - l'ultimo stadio dello sviluppo della malattia, il codice può già parlare della presenza di cirrosi nel paziente, il tessuto fibroso è osservato in tutto l'organo.

Nell'epatite cronica C, questi gradi cambiano ogni 5 anni, ma nelle fasi successive il tasso di sviluppo aumenta notevolmente. E come abbiamo già detto, molti fattori influenzano anche lo sviluppo della fibrosi, tra cui età, sesso, tempo di infezione e caratteristiche individuali del corpo del paziente.

Parlando di sintomi, è possibile distinguere i segni caratteristici della fibrosi:

  • ridotta capacità di lavorare;
  • ematomi frequenti e sanguinamento;
  • irritabilità, insonnia, attenzione distratta;
  • anemia;
  • immunità indebolita.

Se hai un sintomo o semplicemente sospetti, assicurati di contattare un epatologo o un gastroenterologo, in modo da non ritardare l'intero processo.

Abbastanza spesso, quando si fa una diagnosi di epatite C cronica, che è una delle principali cause della fibrogenesi epatica, si pone la domanda nelle persone: "Quanto devo vivere?" Questo è un pregiudizio che è stato impresso sulla nostra testa fin dall'infanzia, ma va notato che la stragrande maggioranza dei pazienti vive molto a lungo e senza problemi.

Ma dobbiamo essere consapevoli del fatto che l'epatite C provoca lo sviluppo di altre patologie che possono compromettere seriamente il fegato, quindi è importante trattare immediatamente questo disturbo e non rimandare tutto per dopo. È anche importante ricordare che la medicina si sta sviluppando molto rapidamente ora e persino la cirrosi può essere curata, cosa che non potremmo nemmeno sognare circa 10 anni fa.

Trattamento

Per qualsiasi grado e qualsiasi tipo di fibrosi, viene prescritta una terapia che funziona in tre direzioni:

  1. Eliminazione delle cause di alterazioni del tessuto epatico e morte delle cellule epatiche. Viene prescritta una dieta specifica, vengono prescritti farmaci antivirali e se i farmaci che hanno causato danni ai tessuti sono stati prescritti in precedenza, vengono annullati e disintossicati.
  2. Ridurre l'infiammazione nel corpo e combattere i sintomi causati dalla malattia: affaticamento, depressione, emicrania, ecc..
  3. Attivazione del fegato e ripristino di tutte le sue funzioni.

Quali farmaci e quale tipo di trattamento sceglierà il medico, oltre al grado della malattia, dipendono anche da altri fattori, ad esempio l'età o le condizioni generali del paziente. Tuttavia, solo una diagnosi precoce della malattia può prevenire gravi problemi di salute..

Dieta

La cosa principale da ricordare è che con la fibrosi epatica devi mangiare frazionalmente, 5-6 volte al giorno, il numero totale di calorie dovrebbe essere di circa 2500.

Esempio di piano alimentare:

  • 1a colazione alle 7.00.
  • 2a colazione alle 10.00.
  • Pranzo alle 13.00.
  • Merenda pomeridiana alle 16.00.
  • Cena alle 18:00.

Se hai fame, ma sei ancora lontano dal sonno, puoi bere un bicchiere di kefir o mangiare una mela cotta.

Dobbiamo mangiare frazionalmente in modo che non ci sia sensazione di pesantezza nello stomaco, in più perché sovraccarichiamo il fegato, che funziona già nel sudore del viso, come si suol dire.

È meglio consumare cibi bolliti, grattugiati (liquidi), a basso contenuto di grassi. L'alcol è severamente proibito.!

Prima di iniziare una dieta, consultare uno specialista, il medico. Perché le raccomandazioni possono variare a seconda dei test e delle condizioni generali del corpo.

PRODOTTIPUÒNON
CarneVarietà a basso contenuto di grassi - carne di vitello, coniglio, carne di manzo sotto forma di cotolette di vapore o polpetteCarne suina, carne di pecora, varie salsicce, in particolare cibi affumicati e in scatola
MinestreSu brodo vegetale, con cereali o latticiniSu brodo di carne, funghi e pesce
PescePesce persico, merluzzo, carpa comunePesce gatto, storione e altre varietà grasse
Fornobianco e neroCottura al burro
VerdureCarote fresche crude, cavoli, cetrioli, pomodori. Purè di patate, barbabietole grattugiate (purifica il sangue), zucchine e tsv. cavoloFagioli interi, aglio, ravanello, sottaceti, sottaceti, salati e acetosa
latteriaLatte non grasso, preferibilmente acidofilo, kefir, ricotta a basso contenuto di grassi, fresco fino a 200 grammi al giorno e yogurtPanna, panna acida, formaggi piccanti
FruttaFrutta secca, frutta dolce e maturaFrutti acerbi e noci varie
UovaFrittata proteica o per preparare piattiUova fritte, uova fritte
DolciMiele, marmellate, marmellate, biscotti non commestibili, caramelle gommosa e molle, zucchero solo 70 g al giornoProdotti al cioccolato, gelati, torte

Osservando tutte le prescrizioni e la dieta del medico, invertire la fibgenesi è reale. Ed è stato dimostrato non molto tempo fa. Inoltre, con il livello della medicina di oggi, è diventato possibile curare anche l'ultimo stadio della fibrosi - la cirrosi e ripristinare il normale funzionamento del fegato. La terapia antifibrotica sopprime l'accumulo di cellule fibrogeniche.

Vale anche la pena notare che recenti studi hanno portato a un effetto positivo della vitamina D sul fegato. Gli scienziati hanno creato un analogo della vitamina D, che aiuta a fermare lo sviluppo della fibrosi. Ed è meglio della vitamina D naturale, perché è più stabile e non si decompone velocemente come con la vitamina D. Naturale È appena iniziata una sperimentazione clinica sull'uomo di questo nuovo trattamento per la fibrogenesi, ma sta già dando risultati positivi. Secondo gli scienziati, questo farmaco può essere utile per altri disturbi con un componente fibroso. Bene, il tempo lo dirà.

Fibrosi epatica

Informazione Generale

La fibrosi epatica è una conseguenza delle malattie epatiche croniche. Il processo di fibrogenesi nel fegato è la via principale per la progressione delle malattie croniche di questo organo. Ciò è particolarmente noto con un decorso incontrollato di malattie e l'assenza di trattamento. Cos'è la fibrosi epatica? Questo è un aumento diffuso o locale del tessuto connettivo tra fasci epatici e capillari del fegato. Nelle fasi iniziali, non ci sono manifestazioni cliniche e l'esame istologico rivela un accumulo eccessivo di tessuto connettivo. Successivamente, si formano nodi e anastomosi vascolari nel tessuto epatico..

Cambiamenti fibrosi si verificano in tutte le malattie epatiche croniche, inclusa la steatosi grassa (fegato grasso), che la maggior parte delle persone ha. Tuttavia, solo il 50% dei pazienti con malattie adipose può sviluppare complicazioni sotto forma di steatoepatite e fibrosi. Tuttavia, questo processo è inevitabile con epatite virale e danno epatico alcolico. Nelle malattie gravi e non trattabili, la fibrosi progredisce e diventa cirrosi. Dato l'aumento dell'incidenza di epatite virale, danno farmacologico al fegato e malattia del fegato grasso, il problema della fibrosi è rilevante.

Per lungo tempo, la fibrosi è stata considerata una condizione irreversibile e che porta inevitabilmente alla cirrosi. Ad oggi, è stata dimostrata la possibilità di regredire. Quindi, ci sono informazioni sullo sviluppo inverso dell'epatite autoimmune durante il trattamento con immunosoppressori, fibrosi biliare, quando la decompressione del dotto biliare viene eseguita chirurgicamente, con steatoepatite - in caso di perdita di peso. La reversibilità della fibrosi è stata osservata con l'astinenza dall'alcol per lungo tempo e dopo la terapia antivirale per l'epatite virale B e C. In tutti questi casi è stata effettuata una terapia antifibrotica a lungo termine.

patogenesi

I processi di fibrogenesi e fibrolisi si verificano in tutte le persone e c'è un equilibrio tra di loro. Nella patologia epatica, la formazione di collagene prevale sui suoi processi di degradazione. La base della fibrosi è una maggiore deposizione di collagene, che è associata all'attivazione della sua sintesi o alla riduzione del decadimento. Le cellule Ito (cellule stellate), che producono sostanze profibrotiche e antifibrotiche, sono di primaria importanza nella fibrosi..

Virus, radicali liberi dell'ossigeno o acetaldeide (per le malattie alcoliche) stimolano le cellule Ito che innescano la fibrogenesi. Le cellule attivate si trasformano in miofibroblasti, che producono collagene. Le specie di ossigeno attivo svolgono un ruolo speciale in questo..

La patogenesi della fibrosi nella malattia del fegato grasso è associata ad un aumento della glicemia e all'insulino-resistenza. In un modo o nell'altro, i processi di danno agli epatociti terminano con la loro morte (necrosi) e la sostituzione con il tessuto connettivo. La reazione del letto vascolare del fegato è la formazione di ipertensione portale. Pertanto, la formazione di fibrosi è una risposta d'organo al danno e il suo stadio riflette il tasso di progressione delle malattie del fegato. Colestasi e sviluppo parallelo dell'ipertensione portale, accelera la progressione della fibrogenesi.

Classificazione

Per capire la classificazione è necessario ricordare la struttura del fegato. Il lobulo epatico è l'unità strutturale di questo organo. I lobi sono separati da un tessuto connettivo - il tratto portale, in cui si trovano le triadi epatiche (arteria, vena e dotto biliare).

I tratti del portale sono lo scheletro del tessuto connettivo del fegato. Ogni tratto portale si estende dal portale del fegato nelle profondità dell'organo ed è collegato alla capsula esterna.

La presenza di fibrosi è determinata dall'elastometria. I gradi di fibrosi sono valutati su una scala METAVIR:

  • Grado zero - nessun cambiamento all'interno dei lobuli.
  • 1 grado (o F1) - lieve fibrosi periportale senza formazione di setti;
  • Grado 2 (F2) - moderato con setti a porta singola (i setti risultanti collegano tratti di portale adiacenti). Notato ispessimento non marcato dei tratti del portale.
  • Grado 3 (F3) - grave fibrosi con setti porto-centrali (i setti formati collegano i tratti del portale e le vene centrali). Si nota un marcato ispessimento dei tratti del portale, ci sono ampi interstrati di tessuto connettivo che formano le corde (setti multipli).
  • Grado 4 (F4): setti multipli e cirrosi.

Nella fase iniziale (questo è periportale, F1) e moderato (port-portal, F2), la quantità di matrice di collagene aumenta di 4-6 volte. I gradi F2 e F3 significano fibrosi significativa e F4 - già una transizione verso la cirrosi.

Nella fase della steatosi con degenerazione grassa del fegato, la formazione della fibrosi allo stadio I e II è già possibile e con la steatoepatite - stadio III con una predominanza di fibrosi perivenolare, periportale o portale.

A seconda della localizzazione del processo, ci possono essere varie forme di fibrosi:

  • Perivenular e venular. Con questa forma, il processo fibrotico si verifica nelle pareti delle vene centrali del fegato. Questa forma si trova nell'epatite alcolica e nell'insufficienza cardiaca cronica..
  • Setto. È caratteristico dell'epatite virale. Nel sito della necrosi a ponte del fegato, sorgono setti fibrosi, che collegano i tratti del portale tra loro o i tratti del portale con le vene centrali - si formano setti portale-portale e setti porto-centrale. In questo caso, la struttura lobulare del fegato è disturbata.
  • Perductal. Con questa forma, il tessuto fibroso cresce intorno ai canali della bile. Questo succede con la colangite sclerosante..
  • Pericellulare. Il tessuto fibroso cresce attorno agli epatociti, interrompendo lo scambio tra cellule epatiche e sangue nei sinusoidi. Questa forma si presenta con epatite virale e alcolica.
  • La fibrosi epatica portale e periportale è un segno caratteristico dell'epatite virale, alcolica e autoimmune. La fibrosi periportale non altera la struttura lobulare del fegato, poiché le crescite fibrotiche si trovano intorno ai lobuli epatici e non si formano ulteriori lobuli. Il tessuto fibroso contiene dotti biliari patologici. La deposizione di collagene negli spazi di Disse provoca ipertensione presinusoidale.
  • Misto. Questa forma è rappresentata da tutte le forme sopra in diversi rapporti.
  • La fibrosi cardiaca del fegato si sviluppa nell'insufficienza cardiaca cronica ed è associata a ristagno di sangue in un ampio cerchio della circolazione sanguigna, in cui è coinvolto il fegato. La parte liquida del sangue scorre nel suo tessuto e stringe l'organo. Un aumento della pressione meccanica nei sinusoidi epatici e nei canali biliari provoca colestasi, la cui gravità dipende dalla classe di insufficienza cardiaca. La violazione del deflusso della bile provoca lo sviluppo di cambiamenti irreversibili nella struttura del fegato. Il secondo meccanismo per lo sviluppo di alterazioni del parenchima epatico è l'ipossia del tessuto epatico. La fibrosi cardiaca inizia con perivenulare, si diffonde più in profondità nei lobuli e passa alle zone periportali. La clinica si manifesta con l'espansione delle vene epatiche, l'ingrossamento del fegato, l'ascite.

Le cause

La fibrosi è il risultato delle seguenti malattie e condizioni:

  • Esposizione a virus con elevata carica virale e sviluppo di epatite virale B e C.
  • Uso di alcol con lo sviluppo di epatite alcolica.
  • Infiltrazione di fegato grasso (steatosi epatica o epatosi grassa). Si sviluppa in connessione con l'accumulo di grassi nelle cellule del fegato. In alcuni casi, l'infiltrazione di grasso provoca la morte cellulare, progredisce fino a steatoepatite (infiammazione del fegato) con fibrosi.
  • Epatite tossica Si sviluppano durante l'assunzione di farmaci. Il danno acuto da farmaco al fegato è causato da farmaci epatotossici: amiodarone, FANS (sulindac, diclofenac, nimesulide, paracetamolo), estrogeni, antibiotici, citostatici, anti-tubercolosi, antitumorali, glucocorticosteroidi. L'epatite tossica si verifica più spesso durante l'assunzione (FANS) e agenti antimicrobici. Il paracetamolo ha epatotossicità dose-dipendente - è sicuro in dosi terapeutiche e se la dose viene superata fino a 4 g, si sviluppa epatite e insufficienza epatica fulminante.
  • Sindrome metabolica: diabete, obesità, obesità addominale, dislipidemia, ridotta tolleranza al glucosio, pressione alta.
  • Violazione del dotto biliare (colestasi).

Separatamente, si possono distinguere fattori che contribuiscono alla progressione della fibrosi: età superiore ai 45 anni, sesso maschile (dovuto all'elevato livello di alcolizzazione), malattie del sistema cardiovascolare, emocromatosi ereditaria, sindrome da sovraccarico di ferro con anemia emolitica, consumo eccessivo di ferro, somministrazione endovenosa di preparati di ferro e con epatite B e C.

Sintomi di fibrosi epatica

Nella maggior parte dei casi, i sintomi sono assenti o ci sono manifestazioni minime, specialmente nelle fasi iniziali del processo. Il processo fibrotico si sviluppa lentamente - diversi anni passano dall'inizio della sua formazione all'insorgenza dei sintomi. Fattori epatotossici o infezione provocano uno sviluppo più rapido.

Inizialmente, i sintomi comuni erano caratteristici: debolezza, malessere generale, letargia, affaticamento. Man mano che il processo procede, i pazienti hanno una diminuzione dell'appetito, nausea, eruttazione dell'aria, dolore nell'ipocondrio destro o nell'addome superiore. All'esame, viene rilevato un leggero aumento del fegato. Con colestasi e infiltrazione di fegato grasso nei pazienti, viene rilevato l'ittero.

Test e diagnostica

Il sospetto di fibrosi si verifica se il paziente ha segni di ipertensione portale, un aumento della milza e cambiamenti nelle analisi biochimiche: un aumento dell'attività di ALT e AST di 4-5 volte (ALT spesso aumenta), mentre l'indice AST / ALT non è superiore a 1. Un aumento è anche caratteristico attività alcalina fosfatasi (non più di due volte).

  • Per valutare la fibrosi epatica, il sistema di test di laboratorio FibroMax viene utilizzato in alternativa alla biopsia. FibroMax comprende cinque test: FibroTest, ActiTest, SteatoTest NeshTest e AshTest. SteatoTest diagnostica la steatosi, NeshTest - steatoepatite non alcolica e AshTest - steatoepatite alcolica. Nel sistema FibroMax vengono anche determinate bilirubina totale, globuline, AlAT, AsAT, glicemia, trigliceridi, colesterolo. Secondo i dati, vengono calcolati lo stadio della fibrosi e il grado di attività dell'epatite. Il costo dello studio è elevato. Se ci sono segni di colestasi, il sistema diagnostico non viene utilizzato, poiché un alto livello di bilirubina influisce negativamente sul significato diagnostico dei test..
  • Diagnostica ecografica standard.
  • Fibroelastografia (apparato "FibroScan"). Un metodo che combina l'esame ecografico e l'impatto delle fluttuazioni a bassa frequenza che vengono trasmesse al tessuto epatico. I tessuti di diverse densità conducono le oscillazioni in diversi modi e ciò consente di ottenere dati sulla rigidità dei tessuti.

Questo metodo determina la percentuale nel fegato del tessuto connettivo:

  • TAC.
  • Biopsia epatica Viene usato raramente, il che è associato all'invasività del metodo e al grande errore nel portare l'ago nella zona della fibrosi.

Trattamento

Come trattare la fibrosi epatica? I principi fondamentali del trattamento sono, innanzitutto, l'eliminazione dei fattori causali, il rallentamento della progressione del processo fibroso e il suo sviluppo inverso (rigenerazione degli epatociti). Oltre all'eliminazione dell'alcol e alla sospensione dei farmaci epatotossici, i pazienti devono seguire il regime e la dieta giornalieri.

Il trattamento della fibrosi epatica comprende farmaci che possono essere suddivisi in diversi gruppi:

  • Farmaci che agiscono sui meccanismi della fibrogenesi. Ad esempio, con l'epatite virale, si tratta di interferoni e analoghi nucleosidici. Acido ursodesossicolico, fosfolipidi essenziali, ademetionina per tutte le altre malattie del fegato.
  • Farmaci non specifici: pentossifillina, antiossidanti (acido succinico, tocoferolo).
  • Farmaci portale per l'ipertensione: beta-bloccanti, inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina, farmaci nitro. La fibrosi provoca difficoltà nella circolazione portale ed è la causa di una maggiore pressione nella vena portale - ipertensione portale. Questo è un intero complesso di cambiamenti che si sviluppano quando si verifica una violazione del deflusso dalla vena portale. Nel sistema venoso portale, la pressione sanguigna aumenta bruscamente, il flusso sanguigno rallenta, le vene dell'esofago e dello stomaco si sviluppano, la milza cresce, le vene della parete addominale si espandono, si sviluppa l'ascite. Il miglioramento del flusso sanguigno epatico con farmaci ripristina la funzione degli epatociti, promuove la loro rigenerazione e blocca la progressione della fibrosi.
  • Farmaci che aumentano la sensibilità all'insulina in caso di epatosi grassa e insulino-resistenza. Il farmaco Metformina 2 g / die, usato tutto l'anno, provoca una diminuzione dell'infiltrazione grassa e cambiamenti fibrotici nel fegato.

I principali farmaci per qualsiasi malattia epatica e fibrosi sono gli epatotettori - fosfolipidi essenziali (EF), che sono fosfolipidi polinsaturi ottenuti da semi di soia. I fosfolipidi nel corpo sono usati come materiale da costruzione per le membrane cellulari, quindi hanno un effetto stabilizzante sulla membrana.

L'uso di Essliver Forte, Essential, Phosphogliv o Eslidin 2 capsule 3 volte al giorno per 4-6 mesi previene lo sviluppo della fibrosi e la sua progressione, normalizza lo spettro lipidico e ha un effetto antiossidante. L'effetto antifibrotico di questo gruppo di farmaci è dovuto all'effetto sull'attività della collagenasi e alla diminuzione dei processi citolitici, a seguito della quale muoiono gli epatociti. Sotto l'influenza di EF, la necrosi intralobulare e la fibrosi portale diminuiscono. Un farmaco promettente di questo gruppo è l'Eslidina, poiché contiene l'amminoacido essenziale metionina, necessario per la sintesi della colina (vitamina B4), che è un epatoprotettore.

Altrettanto importanti sono i preparati contenenti acido glicirrizico, che si ottiene dalla radice di liquirizia. Un esempio è Fosfogliv. È una combinazione di fosfolipidi biodisponibili e acido glicirrizico. Dato l'effetto antivirale di quest'ultimo, il farmaco è indicato nel trattamento dell'epatite virale. I meccanismi antifibrotici dell'acido glicirrizico sono dimostrati in un modello sperimentale di fibrosi. Oggi il fosfogliv è un trattamento universale per la fibrosi di qualsiasi natura.

L'ademetionina è un amminoacido che è sintetizzato nel fegato ed è coinvolto in una varietà di processi metabolici. L'uso di farmaci a base di ademetionina, inclusi nel metabolismo, ha un effetto antiossidante, riduce l'infiammazione, previene i danni agli epatociti, accelera la loro rigenerazione e rallenta il processo di fibrosi. Preparati di ademetionina - Heptral, Heptor, Heptor N, Heparetta, Samelix, Adeliv. Questi farmaci sono un mezzo di terapia sostitutiva ed epatoprotezione per qualsiasi patologia epatica - dall'epatopatia alla fibrosi progressiva e alla cirrosi, poiché aumentano il livello di ademetionina endogena nel fegato.

L'acido ursodesossicolico ha un effetto stabilizzante sulla membrana, antiossidante, epatoprotettivo e antifibrotico. I preparati di acido ursodesossicolico inibiscono la progressione della fibrosi e lo sviluppo delle vene varicose, rallentano il processo di morte prematura degli epatociti. Questi farmaci sono particolarmente indicati per la colestasi. Il corso minimo di trattamento è di 3 mesi 3 volte l'anno. I migliori risultati si ottengono con un uso prolungato per 6 mesi - un anno.

Ai pazienti con fibrosi con colesterolo alto e lipoproteine ​​a bassa densità viene prescritta una combinazione di preparazioni di statine da 20 mg e preparazioni UDCA di 15 mg per kg di peso corporeo della durata di 3-6 mesi (fino a livelli normali di transaminasi). Con ipertrigliceridemia, sono indicati i preparati Omega-3..

L'uso di farmaci che combinano l'effetto epatoprotettivo e ipocolesterolemico è efficace. Tale farmaco è Resalut Pro, che contiene fosfolipidi di lecitina di soia e acidi grassi polinsaturi (omega-6 e omega-3 in un rapporto di 10: 1). Il suo scopo è patogeneticamente comprovato nella sindrome metabolica e nella malattia del fegato grasso con manifestazioni di fibrosi. Prendi il farmaco 2 capsule 3 volte al giorno.

Vitamina E. Quando si utilizza il farmaco 300-800 mg / giorno all'anno in pazienti con steatosi, gravità dell'infiammazione e fibrosi.

Preparazioni di kartit con steatoepatite e fenomeni di fibrosi. L-carnitina è una sostanza lipotropica che interagisce con i lipidi. I preparati di L-carnitina stimolano l'utilizzo degli acidi grassi: trasferiscono gli acidi grassi ai mitocondri, dove vengono ossidati, e le cellule del fegato si liberano del grasso. L'assunzione di droghe provoca una diminuzione dei lipidi e dei trigliceridi nel sangue, perdita di peso e una riduzione della degenerazione grassa. Hepagard Active (fosfolipidi + L-carnitina + vitamina E) viene assunto 2 capsule 2 volte al giorno per 1 mese. Pertanto, la fibrosi deve essere trattata con l'uso di epatoprotettori con effetti antiossidanti e preparati contenenti carnitina e vitamina E.

Il regime unificato di trattamento antifibrotico nei pazienti con ipertensione portale è:

  • somministrazione orale e parenterale (endovenosa) di fosfogliv con un ciclo di almeno un anno;
  • preparati di acido ursodesossicolico 15-20 mg per kg di peso, costantemente;
  • Propranololo 40-80 mg al giorno, assunzione continua;
  • Veroshpiron 12,5-25 mg / die, costantemente;
  • preparati del gruppo di inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina.

Per ridurre la gravità della malattia del fegato grasso, è efficace ridurre il peso del paziente. Per fare questo, utilizzare una dieta a basso contenuto calorico (500 kcal / giorno in meno rispetto all'alimentazione normale) e sport di 30-45 minuti 4-5 giorni alla settimana.

Cambiamenti fibrosi nel fegato: cos'è e come viene trattata la fibrosi?

Cos'è la fibrosi epatica? Questo è un processo patologico caratterizzato dalla graduale sostituzione degli epatociti con tessuto connettivo cicatriziale. La violazione è associata a molte malattie epatiche croniche, principalmente alcol, lesioni tossiche, epatite.

La fibrosi si sviluppa lentamente, le fasi iniziali procedono senza segni specifici, il che complica notevolmente la diagnosi. Nella maggior parte dei casi, il disturbo viene rilevato nella fase in cui sono comparse gravi complicazioni.

Perché si sviluppa la fibrosi??

Il fegato è la più grande ghiandola spaiata del corpo umano, è responsabile dell'esecuzione di molte funzioni diverse. Il corpo assicura la neutralizzazione di veleni, tossine, prodotti di decomposizione generati durante il metabolismo..

Gli acidi grassi sono prodotti nel fegato, senza i quali il normale processo digestivo non può fare, nel corpo si accumulano sostanze utili: carboidrati, oligoelementi, vitamine.

L'organo filtrante partecipa all'ematopoiesi, regola il metabolismo dei carboidrati, dei lipidi e delle proteine. La salute di ogni persona dipende in gran parte dal lavoro del fegato, dalle sue capacità compensative.

Gli epatociti sono in grado di autoripararsi anche con gravi lesioni tossiche, ma con la fibrosi il processo patologico diventa irreversibile:

  1. i tessuti fibrosi non svolgono funzioni utili;
  2. prestazione persa;
  3. l'organo cessa di funzionare normalmente.

Nel tempo, cresce solo la quantità di tessuto fibroso.

La fibrosi è una complicazione delle malattie croniche ereditarie acquisite. Tra le cause più comuni, i medici chiamano epatite virale e tossica, avvelenamento con sostanze tossiche, tossine, sostanze chimiche. Echinococcosi, disturbi adiposi, toxoplasmosi e malattie concomitanti sono anche in grado di influenzare i cambiamenti nei tessuti..

Cambiamenti fibrosi sono osservati sullo sfondo di malattie di altri organi interni, malformazioni del muscolo cardiaco, malattia coronarica, disfunzione pancreatica.

I fattori predisponenti sono i disturbi:

  • colangite;
  • colecistite;
  • colelitiasi;
  • oncologia.

Fattori ereditari che contribuiscono all'insorgenza della fibrosi: emocromatosi, galattosemia, malattia di Wilson-Konovalov. A volte ai pazienti viene diagnosticata una fibrosi congenita, una malattia genetica causata da uno sviluppo anormale del tessuto epatico..

La fibrosi congenita viene spesso diagnosticata nei bambini piccoli e in età prescolare. Un disturbo ereditario viene trasmesso in modo autosomico recessivo, quando in presenza di una malattia in uno dei genitori la probabilità di una patologia in un bambino aumenta al 50%.

Classificazione della fibrosi

Tenendo conto delle cause della fibrosi e della sua localizzazione, diverse forme di malattia si distinguono in medicina. Può essere fibrosi portale, pericellulare, perivenolare, periduttale, settale.

Portale (periportale)

La fibrosi portale è associata ad epatite virale, alcolica e tossica. Con questa forma della malattia, i tessuti fibrosi si formano nella regione dei tratti del portale, ad esempio, si accumulano nei dotti intracranici, nei rami della zona del portale e nei vasi linfatici. La fibrosi portale viene diagnosticata con avvelenamento con sostanze tossiche, infezione da parassiti.

pericellular

La fibrosi pericellulare si sviluppa attorno agli epatociti. La condizione patologica è associata a epatite cronica, abuso prolungato di bevande alcoliche, cirrosi cardiogena.

Perivenular (venular)

La fibrosi venosa (cardiaca) è la formazione del tessuto connettivo nel centro stesso dei lobi epatici, la vena centrale. La malattia si forma con insufficienza cardiaca, danno epatico alcolico.

Perductal

La fibrosi periodica si verifica quando vi è una violazione del deflusso adeguato della bile dal fegato. La causa principale del fenomeno possono essere le malattie concomitanti:

  1. infiammazione dei dotti biliari;
  2. difetti nello sviluppo del tratto biliare;
  3. cirrosi biliare.

setto

La fibrosi del setto o del ponte è caratterizzata dalla morte di massa di epatociti, al posto di essi, setti della forma del tessuto connettivo. I setti possono essere di vari spessori, dimensioni.

I tessuti interessati collegano i tratti del portale situati nelle vicinanze, permeano l'intero spessore dei lobuli epatici. Di conseguenza, si osserva un cambiamento nella normale struttura del tessuto epatico. Fibrosi settale - una conseguenza dell'epatite cronica di qualsiasi eziologia.

Misto

La fibrosi mista si manifesta con varie combinazioni di tutti i tipi di fibrosi. Questa forma è la più comune, si sviluppa in varie malattie del fegato, anche con l'invasione di organi elmintici.

Fase di violazione

Gli stadi della fibrosi epatica sono valutati su più scale, i criteri principali: il numero di setti, la presenza di fibrosi portale, il grado di espansione delle vie portale. In tutte le scale, la descrizione delle fasi ha molte caratteristiche comuni, spesso usiamo la scala Metavir.

Allo stadio F0, non ci sono manifestazioni di fibrosi, con F1, i processi del metabolismo intercellulare sono interrotti, si verifica insufficienza epatica. Nella fase F2, il processo patologico inizia a progredire, l'area della lesione cresce, sempre più cellule epatiche vengono sostituite dal tessuto connettivo.

  • le foche compaiono nel parenchima epatico;
  • cambiamenti irreversibili continuano a svilupparsi;
  • la fibrosi passa allo stadio terminale.

Stadio F4 - l'ultimo stadio della fibrosi, con esso il fegato perde completamente le sue funzioni.

Il trapianto di fegato aiuta a evitare la morte nell'ultima fase della malattia. Con la corretta determinazione della fibrosi, il medico riesce a scegliere il trattamento più accurato che interrompe la successiva progressione del processo patologico.

Sintomi di fibrosi epatica

Il principale pericolo di fibrosi è che la patologia non dà segni specifici. Tutti i sintomi che il paziente presenta sono specifici per altre malattie del fegato: epatite, epatosi, insufficienza epatica.

Quando compaiono sensazioni insolite, è necessario essere esaminati usando metodi strumentali di laboratorio. Ciò consente di determinare tempestivamente la natura e la gravità dei problemi di salute..

Sintomi soggettivi

Tra i sintomi soggettivi, il paziente ha malessere generale, debolezza nel corpo e affaticamento eccessivo. È preoccupato per la mancanza di appetito, attacchi di nausea, vomito, mal di testa, sensazione di pesantezza e gonfiore.

Inoltre, il dolore si verifica periodicamente nell'ipocondrio destro, possono essere di vari gradi di intensità - dalle sensazioni lievi al taglio, acute. Qualche volta:

  1. per un lungo periodo, la temperatura corporea aumenta;
  2. la pelle pruriginosa si sviluppa;
  3. gengive sanguinanti;
  4. compaiono sangue dal naso.

I sintomi elencati sono associati a un graduale deterioramento del funzionamento del fegato, un accumulo di sostanze tossiche, un processo infiammatorio e una violazione della produzione di bile. Ciò include anche disturbi delle funzioni digestive, ematopoietiche, un aumento delle prestazioni degli acidi biliari nel flusso sanguigno.

Segni oggettivi

Durante un esame visivo, il medico scopre una serie di segni che indicano direttamente i processi patologici nel fegato. Il primo sintomo sarà un aumento delle dimensioni del fegato, i cambiamenti sono determinati dalla percussione e dalla palpazione.

Un aumento significativo dell'organo filtrante si manifesta con asimmetria del lato destro della cavità addominale, rigonfiamento del bordo del fegato. Quando c'è difficoltà nel deflusso del sangue venoso sullo sfondo della fibrosi, aumenta la dimensione della milza nel paziente.

Negli ultimi stadi della fibrosi si nota l'espansione delle vene sulla parete addominale. Un modello venoso caratteristico appare sulla pelle dell'addome, che è visibile attraverso il tegumento. L'espansione delle vene in medicina si chiama ipertensione portale.

La fibrosi può essere sospettata dal verificarsi di vene varicose. Sembrano mazzi viola, appaiono in aree:

La formazione di macchie vascolari è associata all'espansione dei capillari.

Le malattie epatiche si fanno sentire dal giallo della pelle, dalla sclera. Di solito un sintomo appare già nelle ultime fasi dello sviluppo della patologia. La causa del cambiamento di colore è l'accumulo di pigmento giallo della bilirubina nel flusso sanguigno.

Questa sostanza dovrebbe normalmente essere completamente spaccata dal fegato. Man mano che il disturbo progredisce, il fegato perde la sua funzione, non può far fronte all'evacuazione della bilirubina, la sostanza si accumula gradualmente nelle mucose e nei tessuti.

Con la fibrosi nella regione delle gambe e dei piedi, forme gonfie, in alcune mani dei pazienti, i fianchi possono gonfiarsi. La gravità del sintomo di solito aumenta di sera, specialmente in quelle persone che sono costrette a rimanere in una posizione statica per lungo tempo..

Le patologie epatiche sono caratterizzate da urine scure, lo scarico acquisisce il colore della birra. La violazione è associata ad un aumento della concentrazione di bilirubina, uno dei suoi prodotti di decadimento intermedio - urobilinogeno.

Altri segni di fibrosi

Il processo di formazione del tessuto cicatriziale procede sullo sfondo della formazione di piccole formazioni sottocutanee con xantoma, xantelasma. I noduli arrotondati o ovali si trovano nelle palpebre, nei palmi e in altre parti del corpo. Gli xantomi si verificano in caso di violazione del metabolismo dei grassi, aumento degli acidi grassi, colesterolo nel sangue a bassa densità, depositi nella pelle.

Non è un caso raro quando la fibrosi è accompagnata da ascite - un accumulo di liquido nella cavità addominale. Il prerequisito per lo sviluppo del sintomo è l'ipertensione portale, una diminuzione del livello di albumina nel plasma sanguigno. A causa dell'accumulo di liquido, la cavità addominale raggiunge dimensioni significative.

Di particolare pericolo è un sintomo come la comparsa di disturbi mentali. In violazione delle funzioni di pulizia, i prodotti di decadimento neurotossico penetrano nel flusso sanguigno, influenzando negativamente:

  • funzione cerebrale;
  • sistema nervoso;
  • salute mentale.

Con la fibrosi, improvvisi sbalzi d'umore, una costante sensazione di depressione, un umore pessimistico, aumento dell'ansia, affaticamento, paure irragionevoli diventano all'ordine del giorno. La concentrazione dell'attenzione del paziente diminuisce, appare letargia, insonnia, in casi particolarmente gravi c'è una tendenza al suicidio.

Qualsiasi sintomo sopra descritto è motivo di grave preoccupazione. Prima il paziente cerca l'aiuto dei medici, maggiore è la probabilità di un esito positivo della malattia.

Metodi diagnostici avanzati

Se sospetti un problema al fegato, devi seguire una serie di procedure. Lo studio inizia con una storia medica, il medico apprende dal paziente circa i reclami, per quanto tempo ha iniziato ad avere problemi di salute, se ha viaggiato di recente in paesi esotici.

Il medico rivela se ci sono state malattie del fegato, avvelenamento, gravi patologie dell'apparato digerente, se ci sono cattive abitudini, che tipo di persona vivono e condizioni di lavoro. È necessario chiarire la storia familiare, la presenza di epatite, malattia del calcoli biliari nei parenti prossimi.

Durante un esame visivo, sentono l'addome, determinano dolore, più spesso si avverte dolore durante la palpazione:

  1. sopra l'ombelico a destra;
  2. nell'addome superiore.

Se è presente liquido libero nell'addome, non è escluso un leggero giallo delle proteine ​​oculari.

Oltre all'esame visivo standard e all'anamnesi, il medico deve valutare lo stato mentale di una persona. Ciò è necessario per determinare i segni di encefalopatia epatica, che si sviluppa sullo sfondo di danni alle cellule cerebrali da sostanze tossiche..

Test di laboratorio

Si raccomanda che il paziente sia sottoposto a un esame del sangue clinico biochimico, un campione di urina e sia sottoposto a esami del sangue immunologici. In presenza di fibrosi nell'analisi del sangue generale, vengono determinati un aumento della velocità di eritrosedimentazione (VES), una diminuzione dell'emoglobina e la leucocitosi.

La biochimica del sangue mostrerà un aumento della concentrazione di bilirubina, acidi biliari, colesterolo a bassa densità, un aumento di:

L'analisi immunologica consente di stabilire le cause della fibrosi, per valutare lo stato immunitario del corpo. Questa analisi mostrerà la presenza di infezione da elminti nel fegato..

Per valutare lo stato della coagulazione del sangue, viene eseguito un coagulogramma. Con la fibrosi, la coagulabilità rimane nell'intervallo normale o diminuisce leggermente. La diagnosi è necessaria per escludere la cirrosi; inoltre, per la diagnosi differenziale, si raccomanda uno studio degli anticorpi caratteristici della patologia.

Al fine di rilevare frammenti di cibo non digerito, fibre alimentari grosse, grasso, il paziente viene sottoposto a un coprogramma. Un esemplare di feci viene anche dato a un verme uovo (ossiuri, nematodi), protozoi (lamblia, ameba).

Metodi strumentali

I metodi diagnostici strumentali non invasivi comprendono ultrasuoni (ultrasuoni), tomografia computerizzata (CT), risonanza magnetica (MRI) e istologia. Le tecniche sono raccomandate per determinare una vasta gamma di patologie epatiche. Biopsia prescritta, fibroscan (mostra l'elasticità del parenchima epatico).

Esistono anche numerosi test che consentono di giudicare il grado di lesioni fibrotiche:

La forma della fibrosi è determinata solo dall'esame microscopico dei tessuti ottenuti dalla biopsia.

La procedura diagnostica esofagogastroduodenoscopia è prescritta per l'esame e la valutazione delle condizioni della superficie interna dell'esofago. Se il paziente sviluppa fibrosi, la procedura mostrerà un'espansione patologica delle vene. Il duodeno e lo stomaco vengono esaminati utilizzando uno strumento speciale.

Un altro tipo di esame è l'elastografia, che diventerà un'alternativa alla biopsia. Inoltre, potrebbe essere necessaria una consulenza gastroenterologica..

Metodi per il trattamento della fibrosi

Il trattamento della fibrosi epatica è un compito molto difficile e responsabile. Ad oggi, non esiste ancora un'unica medicina in grado di curare la patologia in modo rapido ed efficace. Per questo motivo, il corso della terapia comprende una serie di misure terapeutiche volte a identificare la causa alla radice della condizione patologica, arrestando la reazione infiammatoria, inibendo l'ulteriore sviluppo del tessuto fibroso.

Con l'epatite virale, vengono utilizzati farmaci antivirali Sofosbuvir, Daclatasvir, Ribavirin. Contro le infezioni parassitarie, toxoplasmosi, il paziente deve sottoporsi a trattamento con antibiotici, agenti antielmintici e antiprotozoari Spiromicina, Azitromicina.

Con la fibrosi cardiaca del fegato, esiste il rischio di coaguli di sangue nei vasi sanguigni, vengono prescritti trombolitici, anticoagulanti al paziente. A causa dell'uso di droghe con un effetto disintossicante, i prodotti di decadimento vengono evacuati dal corpo.

I farmaci coleretici speciali aiutano ad accelerare l'eliminazione della bile, a liberarsi della sua stagnazione, sono giustificati per patologie:

  • colangite;
  • colecistite;
  • malattie accompagnatorie.

Per migliorare il processo di digestione, vengono presi i preparati enzimatici Kreon, Festal, Mezim.

L'eliminazione delle reazioni infiammatorie nel fegato è fornita da ormoni glucocorticosteroidi, epatoprotettori, citostatici, antiossidanti. Un buon aiuto per proteggere le cellule del fegato significa Karsil, Silymarin, Hepabene, Essential. Il medicinale funziona con qualsiasi grado di fibrosi. Gli antiossidanti funzionano alla grande con gli epatoprotettori.

L'uso di vari antagonisti, antiossidanti, agenti antiproliferativi, ACE-inibitori, interferoni aiuterà a sopprimere l'attività delle vene del ragno. Nelle fasi successive, quando la terapia farmacologica non dà una dinamica positiva della malattia, si raccomanda esclusivamente un trapianto di fegato.

operazione

Quando la patologia si è sviluppata in una fase avanzata, non sarà possibile fare a meno dell'intervento chirurgico. Solo la chirurgia aiuta a rimuovere i parassiti con lo sviluppo della schistomatosi. La tecnica laparoscopica è giustificata se è necessario rimuovere formazioni estranee.

La scleroterapia o la gastrotomia aiutano a prevenire il sanguinamento esofageo. Con un grado pronunciato di ipersplenismo, si raccomanda la rimozione della milza. Il più pericoloso per la salute è la cirrosi..

Dieta per fibrosi epatica

Una parte importante del trattamento è l'aggiustamento dietetico. Con la crescita del tessuto cicatriziale, al paziente viene raccomandata un'alimentazione frazionata, piccole porzioni aiuteranno a prevenire il ristagno della bile, lo sviluppo di malattie concomitanti. Limitare l'uso di sale, piatti:

Sottaceti, carni affumicate, cibi pronti, cibo in scatola, sottaceti vengono rimossi dal cibo. I grassi animali refrattari sono vietati per l'uso, scommettendo su oli vegetali. Zuppe di latte, verdure, cereali, insalate, contorni portano molti benefici. Non puoi mangiare funghi, cibo in scatola, caffè, cioccolato, cacao, gelato, pasticceria.

Rimedi popolari

Come metodo ausiliario di trattamento, vengono utilizzate ricette di medicina tradizionale. Tuttavia, deve essere chiaro che non è possibile liberarsi della patologia dai soli rimedi popolari, dovrebbero essere applicate ulteriori misure terapeutiche.

Alcune piante medicinali contribuiscono al miglioramento dell'attività delle cellule del fegato, riducono la gravità dell'infiammazione. Il cardo mariano diventa un rimedio efficace contro i problemi al fegato, i semi di erba devono essere macinati allo stato di polvere, presi in un cucchiaio 4 volte al giorno. In farmacia puoi acquistare pillole già pronte dall'erba.

Un'infusione di diverse piante epatiche contribuirà a migliorare il benessere:

I componenti vengono miscelati con un litro di acqua bollente, riscaldati per mezz'ora al fuoco più lento, insistono per altre due ore sotto il coperchio. Dopo aver assunto il farmaco, non dovresti mangiare o bere.

Le tinture alcoliche sono preparate dal cinquefoil bianco; non sono meno efficaci per migliorare la funzionalità del fegato. In una bottiglia di vodka, devi aggiungere 50 g di pianta, insistere per tre settimane in un luogo buio. La tintura finita viene presa in 3 gocce, precedentemente miscelate con 50 ml di acqua pura. Il trattamento viene effettuato tre volte al giorno.

I rimedi popolari proposti non sono adatti a tutti, il paziente può iniziare una reazione allergica. Per questo motivo, è importante consultare il proprio medico prima di iniziare il trattamento con prescrizioni di medicina alternativa..

Complicanze e probabili conseguenze

Senza una terapia adeguata, la fibrosi passa alla cirrosi, lo stadio finale della malattia del fegato. Una complicazione può essere l'accumulo di liquido nella cavità addominale, il processo infiammatorio del peritoneo.

Il pericolo di fibrosi è un cambiamento nella struttura delle pareti dell'organo, l'espansione delle vene dell'esofago e il sanguinamento da esse. I sintomi del sanguinamento gastrointestinale includono vomito sanguinante, feci nere, diminuzione della pressione sanguigna e un aumento della frequenza cardiaca fino a 100 battiti al minuto..

Il paziente può iniziare confusione, encefalopatia epatica, in cui vi è un disturbo comportamentale, disturbi neuromuscolari, sindrome neuropsichiatrica.

La conseguenza della fibrosi è il carcinoma epatocellulare - una neoplasia in rapido progresso nel fegato associata a danno tissutale di varie eziologie:

La mancanza di trattamento minaccia la sindrome epatorenale, una condizione patologica caratterizzata da grave insufficienza renale. Di conseguenza, si verifica un accumulo di sostanze tossiche e viene violata la capacità di filtraggio dell'organo. Ciò include anche la sindrome epatico-polmonare, la gastropatia, la colopatia..

I processi patologici nel fegato sono irti di disturbi del sistema riproduttivo, ridotta potenza, libido, tumori, infertilità.

Previsioni per il futuro, prevenzione

Con l'inizio di stadi gravi della malattia e una forte crescita eccessiva del tessuto cicatriziale, la prognosi per il futuro per il paziente non è del tutto favorevole. Quando i cambiamenti fibrotici vengono diagnosticati all'inizio della malattia, con un trattamento tempestivo, circa il 70% dei pazienti può tornare alle loro normali vite, si liberano completamente dei loro problemi di salute. Le ultime fasi sono caratterizzate da un aumentato rischio di morte.

L'aspettativa di vita dipende dall'eziologia della malattia, dall'età del paziente, dalla presenza di patologie concomitanti, complicanze. Con la cirrosi (l'ultima fase della malattia), i cambiamenti sono irreversibili, con un trattamento di mantenimento il paziente vive non più di 3-7 anni.

Al fine di prevenire le complicazioni potenzialmente letali delle malattie del fegato, si raccomanda di limitare lo stress psicoemotivo e fisico sul corpo. Sono mostrate la profilassi obbligatoria dell'epatite virale e il trattamento completo più rapido..

Per ottenere dinamiche positive, una riduzione o un'eccezione completa aiuta:

  • fattori di produzione;
  • sostanze velenose;
  • impatti domestici.

Non l'ultimo ruolo è assegnato a una dieta razionale ed equilibrata, a uno stile di vita sano, a uno sforzo fisico moderato. Tra le raccomandazioni, almeno una volta all'anno, è necessario un esame endoscopico; durante la procedura, il medico valuta le condizioni della superficie interna dell'esofago, del duodeno, dello stomaco.

Un requisito importante è il trattamento tempestivo delle patologie dell'apparato digerente: gastrite, epatite, colecistite, pancreatite, ulcera peptica.