Malattie del fegato: sintomi, cause e prevenzione

Ci sono "combattenti del fronte invisibile" nel nostro corpo, l'esistenza di cui spesso non ricordiamo nemmeno. Uno degli organi così importanti, che in uno stato di salute non si fanno nemmeno sentire, è il fegato. Questa ghiandola svolge più di una dozzina di compiti vitali..

Il fegato può essere paragonato a un'enorme pianta. I suoi dipendenti sono cellule di epatociti organizzate in team originali. Esistono molte di queste unità funzionali nel fegato e possono occuparsi del lavoro dei colleghi morti. Pertanto, se questa ghiandola è danneggiata, i sintomi potrebbero non comparire immediatamente.

Principali malattie del fegato

La maggior parte delle malattie del fegato sono invisibili nella fase in cui possono essere curate. Sono rilevati quando il fegato ha già sofferto in modo significativo ed è arrivato un periodo di gravi disturbi. In casi avanzati di malattia epatica portare alla morte.

Secondo il Goskomstat, in Russia nel 2016, tra le cause di morte sono state identificate [1]:

  • 328.000 casi - cirrosi / fibrosi non alcolica del fegato;
  • 119.000 casi - epatopatia alcolica (epatite, fibrosi, cirrosi);
  • 48.000 casi - altre malattie del fegato;
  • 19.000 casi - epatite virale.

Secondo queste cifre, sembra che la malattia del fegato più formidabile sia la cirrosi. Tuttavia, la cirrosi si verifica estremamente raramente "dal nulla". Un esempio di eccezione è la cirrosi biliare primaria, in cui le cellule del fegato vengono distrutte dal sistema immunitario. Ma più spesso la cirrosi si sviluppa a causa di problemi epatici cronici in assenza di trattamento.

Quali sono le malattie del fegato? Non esiste una classificazione unificata delle malattie del fegato. Al momento non esiste una specialità separata che affronti questi problemi. Molto spesso, i pazienti con lamentele di dolore al fegato sono presi da gastroenterologi, specialisti in malattie infettive e terapisti.

Le malattie del fegato possono essere divise in diversi gruppi.

  1. Epatite ed epatosi:
    • Epatite virale;
    • malattia del fegato grasso non alcolica;
    • epatite alcolica;
    • epatite autoimmune;
    • danno epatico tossico (droghe, funghi velenosi, sostanze chimiche).
  2. Tumori o metastasi al fegato.
  3. Danno distrofico al fegato:
    • fibrosi epatica;
    • cirrosi epatica;
    • cirrosi biliare primaria.
  4. Lesione al fegato.
  5. Altre malattie infettive del fegato:
    • tubercolosi del fegato, lesioni sifilitiche;
    • infestazioni parassitarie (alveococcosi, echinococcosi, opistorchiasi, leptospirosi, ascariasi);
    • ascesso epatico.
  6. Malattie ereditarie:
    • emocromatosi;
    • Malattia di Wilson-Konovalov;
    • malformazioni congenite del fegato;
    • Sindrome di Gilbert.

Cause di malattia del fegato

Cosa può portare a danni alle cellule del fegato?

  • Metabolismo lipidico alterato. Di conseguenza, il grasso si accumula nelle cellule del fegato. Di conseguenza, si sviluppa prima la steatosi, quindi la steatoepatite.
  • Alcol. L'alcol e i suoi prodotti trasformati (acetaldeide) danneggiano le cellule del fegato. La sensibilità all'alcol dipende dalla genetica e da una combinazione di altri fattori. Il rischio di danni al fegato aumenta con l'uso di oltre 30 grammi di etanolo al giorno. Una dose di 120-160 grammi di etanolo al giorno è considerata assolutamente tossica per il fegato.
  • Avvelenamento. La capacità delle sostanze chimiche di distruggere le cellule del fegato si chiama epatotossicità. Questi includono medicinali, prodotti chimici industriali, veleni di funghi e batteri.
  • I virus. I virus dell'epatite A, B, C, D, E. sono isolati I più comuni sono l'epatite B e C. L'infezione si verifica durante il rapporto sessuale, durante le iniezioni e le procedure mediche, dalla madre al bambino. La malattia potrebbe non manifestarsi in alcun modo, mentre la persona rimane una fonte di infezione.
  • Stagnazione della bile e infiammazione del tratto biliare a causa di colecistite, pancreatite, colelitiasi.
  • Violazione dell'afflusso di sangue al fegato. Questo può essere il ristagno di sangue nelle malattie del cuore e dei vasi sanguigni, la compressione dei vasi sanguigni da parte di tumori e così via..
  • Neoplasie nel fegato, che comprimono il tessuto circostante e interrompono la loro alimentazione.
  • Reazioni immunitarie dirette alle cellule del fegato, così come alle malattie sistemiche del tessuto connettivo.

Fattori di rischio per le malattie del fegato

Spesso le cause della malattia epatica sono contemporaneamente fattori di rischio, cioè con una combinazione di più cause si intensificano.

  • Diabete di tipo 2 Un aumento dei livelli di insulina con insulino-resistenza contribuisce all'accumulo intracellulare di lipidi, incluso nel fegato.
  • L'obesità è accompagnata da un alterato metabolismo lipidico e può contribuire allo sviluppo della degenerazione epatica grassa.
  • Rapporti non protetti, iniezioni di farmaci contribuiscono alla diffusione dell'epatite virale.
  • Improvvisa perdita di peso, scissione attiva delle riserve di grasso periferico sotto l'influenza di caffeina, nicotina, ormoni. In questo caso, gli acidi grassi liberi possono essere attivamente catturati dal fegato..
  • Mangiare grandi quantità di glucosio e fruttosio. Di tutti i carboidrati, il glucosio puro e il fruttosio possono molto probabilmente essere convertiti in acidi grassi e immagazzinati nel fegato..
  • Malattie ereditarie da accumulo. Ad esempio, con la malattia di Wilson-Konovalov, il metabolismo del rame viene interrotto e si accumula nelle cellule del fegato..
  • Debolezza ereditaria dei sistemi di enzimi epatici.

Meccanismo di danno epatico

L'epatite è un'infiammazione delle cellule del fegato. L'infiammazione è la risposta universale del corpo ai danni. Con l'infiammazione, il corpo cerca di limitare l'area interessata e distruggere la causa della malattia, come i batteri patogeni. Insieme a questa lotta, le pareti cellulari - le membrane cellulari possono essere danneggiate, mentre gli enzimi epatici entrano nel flusso sanguigno e le cellule stesse muoiono. L'epatite è divisa in virale - causata dal patogeno (il più pericoloso - virus dell'epatite B e C) e non virale - alcolica, analcolica, autoimmune, ecc..

L'epatite può anche essere acuta e cronica. L'infiammazione acuta e rapida può passare senza conseguenze se la causa del danno viene rimossa. Se il processo infiammatorio si trascina per 6 mesi o più e diventa cronico, la fibrosi si forma gradualmente sul sito degli epatociti morti.

Fibrosi - sostituzione del tessuto epatico con fibre del tessuto connettivo. Proprio come con la guarigione di eventuali ferite, si forma una cicatrice sul sito del danno. È costituito da tessuti forti ricchi di collagene, elastina e altre sostanze che si trovano solitamente nello spazio intercellulare. Solo nel processo di fibrosi di queste sostanze si accumulano 10 volte di più del solito. Il tessuto cicatriziale non può più svolgere i compiti delle cellule epatiche morte. Il processo di fibrosi può essere rapido e può richiedere molto tempo. Il risultato finale della fibrosi è la cirrosi..

Le restanti cellule del fegato possono tentare di correggere la situazione e iniziare a dividersi attivamente. Tuttavia, questo, combinato con altri fattori, porta spesso allo sviluppo del cancro del fegato - carcinoma epatocellulare.

Una grave compromissione della funzionalità epatica si chiama insufficienza epatica..

Sintomi e segni di malattia epatica

Sfortunatamente, il fegato non può dare alcun segnale per molto tempo. Se non ci sono sintomi di malattia del fegato, ciò non significa che tutto sia in ordine con l'organo. Le manifestazioni di malattie del fegato sono estremamente diverse. Molti sintomi si verificano in diverse malattie, quindi è meglio consultare il proprio medico. Lui, con un alto grado di probabilità, nominerà un ulteriore esame o consiglierà quale specialista contattare.

  • Ittero. Con la distruzione delle cellule del fegato, una grande quantità di pigmento della bilirubina entra nel flusso sanguigno. Può verificarsi anche con problemi di escrezione biliare non correlati al fegato..
    • In primo luogo, il giallo diventa visibile sul bianco degli occhi, quindi sulla pelle.
    • Feci leggere di argilla.
    • Urina colorata (colore della birra scura).
    • Il prurito nelle malattie del fegato è associato all'irritazione cutanea della bilirubina.
  • Disturbi vascolari e della coagulazione.
    • Piccole vene ragno (teleangectasie) sulla parte superiore del corpo e delle braccia.
    • Rossore dei cuscinetti dei palmi e dei piedi.
    • Opacità del chiodo (unghie bianche).
    • Sanguinamento aumentato.
    • Vene varicose visibili nel plesso solare - "testa di medusa".
  • Malattia metabolica.
    • Xantomi e xantelasmi - piccoli depositi di grasso - possono formarsi su palpebre, polsi, gomiti e altrove..
    • Un aumento del volume addominale può essere un segno di accumulo di liquidi nella cavità addominale (ascite).
    • L'edema si distribuisce in tutto il corpo, con una diminuzione della quantità di albumina nel sangue.
    • Odore sgradevole a causa della ridotta conversione dell'ammoniaca in urea.
    • Violazione dello scambio di ormoni sessuali: un fallimento del ciclo mestruale nelle donne, una diminuzione del desiderio e un aumento delle ghiandole mammarie negli uomini.
  • Encefalopatia - effetti sul cervello.
    • Sonnolenza, letargia, apatia, "pigrizia epatica".
    • Insufficienza motoria, alterazioni della scrittura, tremori alle mani.
  • Sintomi di epatite acuta, che spesso accompagna lesioni virali.
    • Nausea e vomito.
    • Dolore addominale: più nell'ipocondrio destro, ma può essere somministrato in tutto l'addome. Non legato al mangiare.
    • Febbre, mal di testa, dolori articolari.

Prevenzione

La prevenzione delle malattie del fegato può essere un trattamento farmacologico e non terapeutico. Ciò include i cambiamenti nella nutrizione e nello stile di vita. Solo i farmaci, senza cambiare il loro solito stile di vita, non possono proteggere dai problemi al fegato.

Nutrizione

Con le malattie del fegato, l'alimentazione si basa sulla dieta n. 5. I principi di base sono la regolarità. Mangiare 4-5 volte al giorno, la necessità di mangiare con parsimonia, il divieto di morire di fame. Si consiglia di cucinare, stufare o cuocere il cibo.

Non è consigliabile utilizzare:

  • Piatti fastidiosi, piccanti, piccanti.
  • Carni grasse, pesce, frattaglie.
  • Qualsiasi tipo di alcol.
  • Cioccolato.
  • Tè forte, caffè.
  • Torte, Dolci.

Può essere mangiato con problemi al fegato:

  • Zuppe vegetariane, casearie o di seconda mano.
  • Pane bianco e nero secco, cracker, biscotti salati e biscotti.
  • Una varietà di verdure crude e cotte.
  • Carne magra, pollame e pesce.
  • Latte scremato, ricotta, formaggio delicato.
  • Uova (solo proteine).
  • Una varietà di frutti e bacche.
  • Zucchero, miele, marmellata - in piccole quantità.

Stile di vita

Per mantenere la salute del fegato:

  1. Rifiuta le cattive abitudini, riduci o elimina il consumo di alcol.
  1. Prendi i test dell'epatite virale B e C, usa metodi contraccettivi di barriera.
  2. Controllo del peso.
  3. Non prendere la medicina senza prescrizione medica.

farmaci

I farmaci antivirali, i farmaci antinfiammatori e la terapia sintomatica sono usati per trattare le malattie del fegato. C'è anche una selezione abbastanza ampia di epatoprotettori. Il gruppo epatoprotettore comprende:

  • sostanze vegetali (silibinina);
  • aminoacidi (ademetionina);
  • acidi grassi (acido alfa lipoico);
  • analoghi degli acidi biliari (acido ursodesossicolico);
  • fosfolipidi.

I farmaci per proteggere il fegato possono combinare diversi principi attivi. La maggior parte dei farmaci agisce per ridurre i danni alla parete cellulare, ma un epatoprotettore ideale contiene non solo sostanze che aiutano a ripristinare la struttura delle cellule del fegato, ma anche quelle che riducono il livello di infiammazione (ad esempio l'acido glicirrizico). Il medico prescrittore è responsabile della prescrizione dei farmaci, ma dovrebbe anche essere incaricato del monitoraggio.

Per prendersi cura della propria salute, non è necessario attendere i sintomi della malattia. Prevenire le malattie del fegato è più facile che curarle. Ma se la malattia è già stata diagnosticata, non disperare. I farmaci moderni consentono in molti casi di fermare lo sviluppo della patologia e ripristinare la salute.

Come scegliere i farmaci per ripristinare la funzionalità epatica?

Con danni al fegato, è necessario combattere la causa della malattia e ridurre l'infiammazione. La soppressione dell'infiammazione aiuta a prevenire la fibrosi e la cirrosi epatica, riduce il danno cellulare e migliora la salute del fegato. Questa azione ha, ad esempio, acido glicirrizico. Non ha solo un effetto antinfiammatorio, ma è anche usato per l'epatite virale. La soppressione della riproduzione virale nel fegato e in altri organi si verifica a causa della stimolazione della produzione di interferone, aumento della fagocitosi e aumento dell'attività delle cellule killer naturali. Ha un effetto epatoprotettivo dovuto all'attività antiossidante e stabilizzante della membrana. Potenzia l'azione dei glucocorticosteroidi endogeni, fornendo un effetto antinfiammatorio e antiallergico nelle lesioni epatiche non infettive. Inoltre, quando si scelgono farmaci per ripristinare la funzionalità epatica, è necessario ricordare che solo uno specialista dovrebbe prescrivere farmaci.

A causa della composizione combinata del farmaco "Fosfogliv" ha un effetto stabilizzante sulla membrana, epatoprotettivo e antivirale.

Alcuni epatoprotettori hanno un profilo favorevole e possono essere usati per trattare i bambini dai 12 anni..

Tra una vasta selezione di epatoprotettori, puoi trovare droghe domestiche a un prezzo accessibile..

"Fosfogliv" come parte della terapia epatica può essere utilizzato per:

  • hepatosis;
  • lesioni alcoliche;
  • lesioni tossiche, comprese quelle medicinali;
  • Epatite virale;
  • cirrosi.
Indicazioni per l'uso.

I fosfolipidi e l'acido glicirrizico possono aiutare a eliminare le cause del danno, oltre a ripristinare le cellule del fegato.

Gli studi clinici dovrebbero essere usati per trattare le malattie del fegato..

  • 1 http://www.gks.ru/wps/wcm/connect/rosstat_main/rosstat/ru/statistics/population/demography/#
  • 2 http://www.gastro-j.ru/files/rasprostranennost_nealkogolnoy_zhirovoy_bolezni_pecheni_u_patsientov_ambulatorno_1458154245.pdf
  • 3 http://apps.who.int/iris/bitstream/handle/10665/255016/9789241565455-eng.pdf;jsessionid=98EB1001365B8D28C86995DEE4DD3D2D?sequence=1
  • 4 http://apps.who.int/iris/bitstream/handle/10665/85544/9789241599931_eng.pdf?sequence=1

Non dimenticare ulteriori misure: l'assunzione di vitamine benefiche per il fegato. Si tratta principalmente di riboflavina, acidi grassi omega-3, vitamine A ed E. Spesso la dieta non contiene abbastanza di queste sostanze. Fai attenzione: anche un sovradosaggio di vitamine è indesiderabile.

Malattie del fegato: cause, tipi, sintomi e prevenzione

Lo stato di salute della più grande ghiandola del corpo umano - il fegato - è la chiave per una vita piena e un buon umore. Nessuna meraviglia che i francesi chiamassero questo corpo la "ghiandola dell'umore". Sfortunatamente, attualmente il 30% della popolazione adulta del mondo soffre di malattie del fegato. I più comuni sono epatosi, epatite, fibrosi e cirrosi. Perché sorgono queste e altre malattie e come rilevarle in tempo? Su questo e non solo - questo articolo.

I preparati a base di acido glicirrizico e fosfolipidi contribuiscono all'eliminazione dei processi infiammatori nel fegato e al ripristino delle sue cellule. Ci sono controindicazioni. È necessario consultare uno specialista.

"Phosphogliv" è una moderna combinazione di farmaci raccomandata per il trattamento di varie forme di patologie epatiche:

  • composizione unica;
  • effetto antinfiammatorio;
  • profilo di sicurezza favorevole;
  • negozi di droga da banco.
Ci sono controindicazioni. È necessario consultare uno specialista.

Cause di malattia del fegato

Prima di parlare delle cause della malattia del fegato, diamo un'occhiata a cosa è questo organo.

Il fegato è una grande ghiandola digestiva situata nell'addome in alto a destra sotto il diaframma. Svolge una serie di funzioni fisiologiche:

metabolico (partecipa al metabolismo: proteine, grassi, carboidrati, ormoni, vitamine, oligoelementi);

secretoria (forma la bile e la secerne nel lume intestinale, le sostanze processate dal fegato vengono secrete nel sangue);

disintossicazione (trasforma i composti tossici in una forma sicura o li distrugge) e altri.

A causa delle sue caratteristiche funzionali e morfologiche, il fegato è suscettibile a un gran numero di varie malattie. Le loro ragioni, secondo i ricercatori, possono essere divise in quattro gruppi principali:

Virus e batteri. Alle malattie virali sono inclusi i tipi di epatite A, B, C, D e altri. Provocano processi infiammatori acuti e cronici. Nel 57% dei casi, l'epatite passa alla cirrosi. Le cause delle infezioni batteriche sono di solito echinococco, alveococco e nematode, nonché leptospira, gli agenti causali della leptospirosi. Le malattie si verificano anche in forma acuta o cronica e sotto forma di trasformazione cistica del fegato.

Violazione del metabolismo dei grassi. In questo caso, aumenta il contenuto di lipidi (grassi) nelle cellule del fegato, motivo per cui il ferro può aumentare di dimensioni e perdere la capacità di funzionare normalmente. Ciò porta allo sviluppo di malattie come l'epatosi grassa (steatosi epatica) e successivamente alla cirrosi. Circa il 27% della popolazione soffre di alterato metabolismo dei grassi nel fegato in Russia.

Abuso di alcool. Il consumo sistematico irregolare di bevande alcoliche ha un effetto dannoso sulle cellule del fegato, che nel tempo può causare cirrosi. I ricercatori hanno trovato una dose giornaliera relativamente sicura di bevande contenenti etanolo: meno di 30 ml di vodka (cognac, whisky), 150 ml di vino o 250 ml di birra al giorno per le donne e 60 ml di vodka (cognac, whisky), 300 ml di vino o 500 ml di birra al giorno - per uomo.

Danno tossico da droghe. Si verifica a seguito di farmaci incontrollati, che portano a un cambiamento nel tessuto epatico e a un'interruzione del suo normale funzionamento. Si distingue la forma acuta e cronica di lesioni tossiche. Le malattie croniche insorgono a causa della costante ingestione di dosi di una sostanza tossica. Può essere asintomatico per anni.

In un gruppo separato ci sono molte altre cause meno comuni che provocano la distruzione delle cellule del fegato. Questi includono: avvelenamento da vapori di metalli pesanti e composti chimici, stress, lesioni addominali, predisposizione genetica.

Sotto l'influenza dei suddetti fattori, iniziano vari cambiamenti nel fegato, che alla fine portano a una violazione delle funzioni dell'organo.

Le principali malattie del fegato umano

Tutte le malattie del fegato possono essere suddivise in diversi tipi: virale (epatite B, C, D), natura batterica e parassitaria (tubercolosi, ascesso, alveococcosi, echinococcosi, ascariasi), epatosi (epatopatia alcolica e non alcolica), tumore (cisti, cancro, sarcoma, carcinoma), vascolare (trombosi, ipertensione), ereditario (ipoplasia, emocromatosi, epatosi pigmentata), lesioni traumatiche e altri.

Prestiamo particolare attenzione alle malattie più comuni e pericolose..

Epatite virale

Malattie infiammatorie del fegato, con diversa natura di insorgenza. L'epatite è divisa in gruppi: A, B, C, D, E, F, G, X. L'epatite A colpisce il 28% di tutti i pazienti con questa patologia, epatite B - 18%, epatite C - 25%, epatite mista. Tutti i gruppi sono caratterizzati da citolisi - la distruzione delle cellule del fegato. L'epatite A, o malattia di Botkin, viene trasmessa principalmente attraverso cibo e acqua contaminati, per i quali viene anche chiamata "malattia delle mani sporche". È caratterizzato da intossicazione, ingrossamento del fegato e della milza, compromissione della funzionalità epatica, a volte ittero. Questa malattia ha solo una forma acuta. L'epatite B passa da acuta a cronica se il virus è presente nel corpo da più di 6 mesi. L'epatite virale cronica B è una malattia pericolosa che può portare a gravi conseguenze e persino alla morte. Viene trasmesso attraverso il sangue e altri fluidi corporei. L'epatite C è la forma più grave della malattia. Nella maggior parte dei pazienti, diventa cronico. Circa il 20% dei pazienti con epatite C cronica successivamente soffre di cirrosi e cancro al fegato. Non esiste un vaccino per questa malattia. Altri gruppi di epatite sono molto meno comuni..

hepatosis

Una malattia basata su disturbi metabolici negli epatociti. La malattia inizia con l'accumulo di grasso nelle cellule del fegato. Ciò comporta un malfunzionamento nel loro normale funzionamento, un eccessivo accumulo di radicali liberi nel fegato e quindi un'infiammazione. Come risultato dello sviluppo della malattia, le cellule della ghiandola iniziano a morire (necrosi tissutale), il tessuto connettivo si forma attivamente al loro posto e il fegato cessa di funzionare normalmente. Esistono epatosi acuta, cronica, colestatica, grassa di natura alcolica e non alcolica ed epatosi di donne in gravidanza. Quest'ultimo colpisce lo 0,2-1% delle gestanti. L'epatosi grassa si verifica nel 65% delle persone con aumento del peso corporeo e acuta e cronica - nel 35%. Con un trattamento tempestivo e competente, puoi sbarazzarti della malattia, altrimenti può andare nella fase cronica e portare alla cirrosi.

Cirrosi epatica

Malattia infiammatoria cronica Lo stadio finale della fibrosi. Durante la cirrosi, le cellule del fegato muoiono, il loro posto è occupato dal tessuto connettivo. A poco a poco, il corpo smette di funzionare normalmente, il che porta a varie gravi conseguenze. La causa principale della malattia è l'epatite virale cronica e l'abuso di alcol, nonché le conseguenze di altre patologie della ghiandola. La cirrosi è spesso accompagnata da complicanze: sanguinamento dalle vene dilatate dell'esofago, trombosi, peritonite e altri. La malattia è irreversibile I farmaci e la dieta aiutano il paziente a mantenere uno stato stabile (tabella n. 5).

I tumori del fegato sono benigni e maligni. Benigne includono cisti, emangiomi, iperplasia nodulare. La Russia è al quinto posto per numero di malattie oncologiche registrate del fegato. Il rischio di sviluppare il cancro di questa ghiandola aumenta con l'età. L'età media dei pazienti è di 55-60 anni. Ci sono tumori epatici primari e secondari. Primaria - quando la fonte del tumore è nel fegato stesso, secondaria - quando il tumore in questo organo è una conseguenza della diffusione di metastasi da altri organi. Il secondo tipo di cancro è molto più comune. Le cause del cancro primario possono essere l'epatite B e C, nonché la cirrosi. Nei pazienti con carcinoma epatico, la sopravvivenza a 5 anni è di circa il 20%. Al fine di prevenire il cancro al fegato, si raccomanda di astenersi dal consumo eccessivo di alcol, steroidi anabolizzanti, droghe tossiche, condurre uno stile di vita sano.

Per proteggerti dalle gravi conseguenze della malattia del fegato, dovresti essere consapevole dei sintomi della malattia. Ciò contribuirà a sottoporsi a procedure diagnostiche in tempo utile e, se necessario, a iniziare il trattamento..

Sintomi e segni di malattia epatica

I sintomi primari delle patologie epatiche sono simili ai raffreddori: aumento della fatica, debolezza. Una caratteristica distintiva è il dolore o la pesantezza nell'ipocondrio destro, che segnala che l'organo viene ingrandito. Possono comparire sintomi più inquietanti: amarezza in bocca, bruciore di stomaco, nausea e vomito. A volte le malattie sono accompagnate da ingiallimento o pallore della pelle, insorgenza di allergie e prurito. Inoltre, con danni al fegato, soffre il sistema nervoso, che può manifestarsi sotto forma di irritabilità nel paziente.

Questi sono sintomi comuni di malattia epatica. Ora denotiamo quelli che caratterizzano alcune malattie in particolare:

Sintomi di epatosi L'epatosi o steatosi del fegato è quasi asintomatica. Puoi rilevare disagio e pesantezza nell'ipocondrio giusto. I cambiamenti diventano visibili agli ultrasuoni.

Sintomi di epatite Ai segni di cui sopra, si può aggiungere una notevole diminuzione dell'appetito, problemi digestivi, nonché un aumento del contenuto di enzimi come alanina e aspartato aminotransferasi secondo un esame del sangue biochimico. Indicano la distruzione degli epatociti a causa dell'infiammazione.

Sintomi di cirrosi: debolezza, aumento della fatica, diminuzione dell'appetito, nausea, vomito, aumento della formazione di gas (flatulenza), diarrea.

Sintomi del cancro Questa malattia è accompagnata da un aumento delle dimensioni di addome, sangue dal naso, anemia, edema, febbre (da 37,5 a 39 gradi). Nel 50% dei casi, i pazienti si lamentano di tirare il dolore nella regione lombare che si verifica con una camminata prolungata e uno sforzo fisico.

A seconda della malattia, il meccanismo della sua nucleazione e sviluppo nel corpo varia.

Sviluppo della malattia

La maggior parte delle patologie all'inizio non ha sintomi, solo con un grave deterioramento della condizione sono noti segni di alcune malattie. Se il trattamento non viene avviato in tempo, la malattia può entrare in uno stadio irreversibile, che nel peggiore dei casi porterà alla morte.

L'epatite virale con un trattamento inefficace o la sua completa assenza raramente termina con il recupero, molto spesso diventano croniche (probabilmente con complicazioni), portando alla cirrosi. Quest'ultimo, a sua volta, porta alla distruzione degli epatociti.

Con l'epatosi "in esecuzione" nel corpo, il metabolismo di carboidrati, proteine, enzimi, grassi, ormoni e vitamine viene interrotto. La malattia "trascurata" ha un effetto estremamente negativo sul lavoro di tutti i sistemi del corpo, che può portare a epatite, fibrosi e cirrosi epatica.

Molto spesso, le malattie che si verificano senza attenzione per lungo tempo sono difficili da trattare con i farmaci. Per non portare a questo, dovresti prendere sul serio la tua salute, prestando attenzione alla prevenzione delle malattie.

Prevenzione delle malattie del fegato

Le misure preventive per evitare patologie epatiche sono ridotte alle seguenti semplici regole:

rifiuto di consumo eccessivo di alcol;

smettere di fumare;

rispetto delle norme alimentari sane;

stile di vita attivo;

rispetto dell'igiene personale;

mancanza di sovraccarico psicologico, stress costante.

Tuttavia, tutte queste misure non possono garantire la salute del fegato: troppi fattori ambientali negativi hanno un effetto sull'organo. Ecco perché i medici ricorrono alla nomina di farmaci speciali che aumentano le proprietà protettive del fegato, - epatoprotettori.

Preparati per il ripristino della funzionalità epatica

I farmaci progettati per ripristinare la funzionalità epatica sono chiamati epatoprotettori. La loro composizione può includere sostanze attive come fosfolipidi essenziali, acido glicirrizico, acido ursodesossicolico, ademetionina, estratto di cardo mariano, acido tioctico. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla combinazione di fosfolipidi essenziali e acido glicirrizico, che è caratterizzata da efficacia clinica e un profilo di sicurezza favorevole. Secondo l'Elenco dei medicinali vitali ed essenziali per uso medico, approvato dal governo della Federazione Russa, questa combinazione (l'unica) è inclusa nella sezione "Preparati per il trattamento delle malattie del fegato". Diciamo alcune parole sull'azione di questi componenti..

Più di 30 studi clinici hanno confermato che l'acido glicirrizico ha effetti antinfiammatori, antiossidanti e antifibrotici, è efficace nel trattamento delle malattie grasse alcoliche e non alcoliche. Il più grande database di informazioni mediche, PubMed, ha oltre 1.400 pubblicazioni che descrivono in dettaglio le proprietà uniche di questo componente attivo. L'acido glicirrizico è incluso nelle raccomandazioni dell'Associazione Asia-Pacifico per lo studio del fegato (APASL) ed è approvato per uso medico dall'Agenzia medica europea (EMA). I fosfolipidi essenziali sono in grado di ripristinare la struttura del fegato e le sue funzioni, esercitando un effetto citoprotettivo e riducendo il rischio di fibrosi e cirrosi. La combinazione di fosfolipidi con acido glicirrizico può migliorare l'efficacia di quest'ultimo.

Salute del fegato

Non sorprende che le persone chiamino il fegato un "filtro" del nostro corpo. Svolge una serie di importanti funzioni, come la neutralizzazione di tossine e altre sostanze nocive, la produzione di glicogeno ("benzina" per il nostro corpo) e partecipa anche alla digestione, sintetizzando la bile, che aiuta ad assorbire i nutrienti, abbattere i grassi, ecc. Quindi, grazie al fegato, possiamo bere e mangiare ciò che vogliamo, in quantità illimitate.

Tuttavia, tutto in questo mondo non è per sempre. E anche il nostro fegato. Con un'alimentazione scorretta, uso frequente di sostanze alcoliche, ecc. il corpo si consuma e inizia a funzionare male, passando sostanze dannose nel corpo. Quindi ci sono vari tipi di malattie che possono danneggiare una persona a vari livelli, che vanno dal disagio a una grave condizione o addirittura alla morte. La pelle è uno degli organi che dà il primo segnale di malattia epatica. E se l'eruzione cutanea “è uscita” senza motivo, vale la pena considerare se potrebbero essere punti sul corpo con malattie del fegato?

Malattie che colpiscono la comparsa di macchie sul corpo

Le principali malattie che causano arrossamenti e macchie sulla pelle sono:

  • Epatite.
    L'epatite è una malattia che provoca infiammazione del fegato. Di solito sono accompagnati da una varietà di manifestazioni cutanee. Può trattarsi di orticaria, scolorimento della pelle, eruzioni rosso-marroni, grandi macchie rosso-rosate, ecc..
    L'eruzione cutanea appare immediatamente dopo l'infezione o durante il passaggio a una malattia cronica.
  • Infezioni parassitarie.
    Tali malattie si dividono principalmente in echinococcosi, ascariasi, amebiasi, ecc., A seconda dell'agente causale dell'infezione. I parassiti e gli elminti non solo danneggiano la struttura dell'organo, ma eccitano anche le neoplasie, interrompendo il normale funzionamento del fegato.
    Allo stesso tempo, non c'è ittero, solo macchie rosse nella ghiandola e nell'acne. I sintomi comuni sono affaticamento cronico, letargia, esaurimento, disturbi del sonno, alitosi, dolore nell'ipocondrio destro e aumento delle dimensioni del fegato.
  • Gambero.
    La formazione di metastasi e tumori nelle cellule del fegato porta all'interruzione del suo lavoro e, senza trattamento, alla morte di una persona. Lo sviluppo di tali neoplasie maligne può essere confuso con altre malattie del fegato, poiché i loro sintomi sono simili: spiacevole sensazione di gonfiore, debolezza, a volte vomito, diminuzione dell'appetito, malessere costante.
    In una fase successiva, i tumori all'interno dell'organo malato raggiungono dimensioni tali che chiudono il deflusso della bile nell'intestino e vanno direttamente nel sangue. Di conseguenza, si verificano ingiallimento della sclera, pelle, oscuramento delle urine, prurito.
  • Cirrosi.

Si dividono in:
• alcool;
• Stagnante;
• Virale.
La stragrande maggioranza delle persone si ammala a causa di un'intossicazione alcolica prolungata. Gli ultimi due sono molto meno comuni..

I principali segni di cirrosi:
• Giallo della pelle e della sclera;
• Prurito;
• asterischi vascolari;
• Lingua gialla con un tocco;
• Acne.

  • Malattie della cistifellea e dei dotti biliari.
    Colecistite, calcoli biliari, colangite sono tutte malattie della cistifellea. Fondamentalmente, tutti sono associati alla formazione di calcoli nella cavità della vescica e dei suoi condotti.

Segni della malattia:
• Prurito dell'epidermide;
• eruttazione e amarezza in bocca;
• Pesantezza sotto la costola destra.

  • Insufficienza epatica.
    Questa malattia si verifica a causa di un sovradosaggio di alcol o farmaci, avvelenamento grave..
    Può apparire sotto forma di macchie gialle, eruzione cutanea purulenta, vene del ragno, amarezza in bocca, inibizione generale.

I sintomi concomitanti che indicano una malattia del fegato sono:

  1. Debolezza generale;
  2. Amarezza in bocca;
  3. Fatica;
  4. Acne congestizia;
  5. Perdita di capelli e unghie fragili;
  6. Perdita di peso;
  7. Dolore nell'ipocondrio destro;
  8. Febbre;
  9. Bocca asciutta;
  10. Sclera gialla;
  11. Disagio mentre si mangia;
  12. Odore di frutta troppo matura dalla bocca;
  13. Indigestione;
  14. Cattivo odore di sudore.

Dove compaiono macchie sul corpo con malattie del fegato

Con le malattie della ghiandola, la pelle diventa un colore non standard e questo in nessun caso può essere ignorato. Il giallo della pelle con un colore arancione indica problemi al fegato interno; tonalità di limone - su disturbi ematologici; marrone significa danno meccanico all'organo.

Fondamentalmente, i punti epatici sono localizzati in tutto il corpo, a seconda della malattia e delle sue manifestazioni:

  1. Eruzione cutanea: viso, collo, petto, schiena;
  2. Macchie rosse: nel fegato, nell'addome;
  3. Macchie gialle: cavità orale, sclera, con passaggio ad altre parti;
  4. Macchie rosse luminose - palme;
  5. Macchie di età - palmi, mani, viso, collo;
  6. Targhe gialle: ascelle, palpebre, braccia, gambe, piedi;
  7. Asterischi vascolari: collo, schiena, braccia, viso;

Ogni eruzione cutanea è accompagnata da prurito..

Che aspetto hanno i punti nelle malattie del fegato

Esistono diverse entità.

  • Vene di ragno.
    Sono vasi sanguigni che si alzano sopra il livello della pelle. Hanno anche rami - rami vascolari. Gli asterischi sono generalmente di colore rosso scuro. La dimensione può raggiungere i 15 cm La foto mostra macchie di sangue sul corpo con malattie del fegato.

Alla palpazione, puoi notare come pulsano le stelle. A volte sono abbastanza dolorosi e non vanno via per tutta la malattia..

  • Eruzione cutanea.
    Spesso la comparsa di un'eruzione cutanea con tali malattie. Può essere pustolosa, acneica, a forma di papula. I luoghi principali della sua concentrazione sono viso, collo, schiena e petto.

L'eruzione cutanea può anche apparire come una reazione allergica. Ad esempio, ciò accade con infezioni parassitarie o un sovradosaggio di sostanze mediche o di altro tipo..

  • Placche epatiche.
    Molto spesso sono una conseguenza di malattie croniche. Sembrano segni di ustioni guarite, hanno bordi chiari.

Nel primo stadio, sono sigilli rossi di forma arrotondata, quindi si trasformano in vesciche. Dopo la loro svolta, un punto biancastro con un bordo rosso rimane in questo posto..

  • Palme rosse.
    Questo fenomeno si verifica nelle malattie epatiche croniche. L'organo malato non affronta il trattamento degli ormoni, quindi il flusso sanguigno viene miscelato sulla superficie dei palmi, motivo per cui gli arti diventano rosso vivo.

Se premuto, questo scompare, ma dopo un po ', il colore precedente appare di nuovo.
Il rossore dei palmi è spesso accompagnato da febbre e può essere trasmesso ai piedi.

Esternamente, questo fenomeno sembra una dispersione di punti emorragici. Possono essere sia piccoli che raggiungere dimensioni abbastanza grandi. Sparsi in tutto il corpo.
Scompaiono nell'eliminazione della malattia che li ha causati - insufficienza epatica.

Fondamentalmente, le macchie dell'età sono eruzioni cutanee legate all'età caratteristiche delle persone di età superiore ai 40 anni. Ma vale la pena prestarle attenzione se:
• Troppi di loro;
• La tonalità delle macchie cambia: diventa grigia o bronzo;
• I punti iniziano a diffondersi.

In questo caso, questo potrebbe essere un segnale che il fegato non è sano. Alcuni medici ritengono che la ghiandola abbia una ridotta capacità di elaborare e rimuovere le tossine, a seguito della quale può verificarsi una malattia come la colestasi.

Prurito e prurito

Quasi tutte le malattie del fegato sono accompagnate da prurito sull'epidermide. Si manifesta in particolare in combinazione con irritazione della pelle e giallo. Questo perché la bilirubina, che il fegato deve, ma non può neutralizzare, indugia negli strati della pelle, irritando. Pertanto, il corpo inizia a prudere a causa del ristagno della bile e, di conseguenza, dell'insorgenza di ittero.

Tutte le eruzioni cutanee che appaiono sulla pelle a causa di malattie del fegato, che si tratti di orticaria, placche o macchie rosse, non possono fare a meno del prurito.
Succede che il prurito si manifesti sullo sfondo delle allergie, quindi per distinguere tra irritazione epatica e allergica, è necessario sapere che l'epatica non viene eliminata con i farmaci antiallergici.

Trattamento delle macchie di fegato

Ancora più importante, non automedicare. Se hai macchie al fegato, dovresti assolutamente contattare uno specialista che ti esaminerà e prescriverà il trattamento giusto.

Un gran numero di aziende cosmetiche offre vari prodotti medici e cosmetici per rimuovere le macchie. Tuttavia, il problema è dentro di te e dopo qualche tempo torneranno di nuovo. È meglio orientare gli sforzi per combattere la fonte del problema piuttosto che mascherarlo..

Il fegato è un organo straordinario. È in grado di autorigenerarsi anche nei casi più avanzati, quindi se la aiuti, il recupero andrà più veloce. Dovresti assumere i farmaci come indicato dal tuo medico, seguire le procedure e seguire una dieta. Il trattamento di una qualsiasi delle malattie viene effettuato in vari modi:

  1. Con la cirrosi, il trattamento mira a fermare il decadimento delle strutture degli organi. Include l'uso di farmaci e dieta..
  2. Per sbarazzarsi delle malattie della cistifellea e dei suoi dotti, è necessario assumere metodicamente farmaci coleretici. Anche uno dei metodi di trattamento non chirurgico è la litotripsia a ultrasuoni remota. Tuttavia, se le pietre sono troppo grandi, solo l'aiuto chirurgico aiuterà. Ora la medicina offre i metodi più avanzati per rimuovere le pietre: frantumazione laser, colecistectomia endoscopica o chirurgia addominale aperta.
  3. Con i parassiti umani, vengono trattati con farmaci antiparassitari. Se non aiutano, applicare l'asportazione chirurgica, quindi il recupero.
  4. Nel caso dell'epatite, vengono utilizzati farmaci antivirali e una dieta rigorosa..

In un modo o nell'altro, l'opzione migliore è contattare un professionista, se non altro per peggiorare le cose. Dopotutto, la salute è una cosa sola e deve essere preservata con ogni mezzo. Prenditi cura di te!

Fegato bianco ad ultrasuoni

Fegato bianco per ultrasuoni: cosa indicano le malattie e cosa fare

Quando un medico vede un fenomeno come un fegato bianco su un'ecografia, le sue cause sono generalmente ovvie per lui. È questo metodo diagnostico che consente di esaminare in modo completo lo stato dell'organo.

L'ecografia è oggi ampiamente utilizzata, in quanto è assolutamente innocuo, completamente indolore e il modo più semplice per rilevare le malattie. Fornisce al medico una grande quantità di informazioni ad alta precisione che consentono di iniziare immediatamente il trattamento necessario per il paziente, a volte salvandogli la vita.

Fegato bianco ad ultrasuoni

È molto importante determinare chiaramente quando il fegato bianco si verifica più spesso nell'uomo e di cosa si tratta.

Una conclusione medica simile viene fatta quando, secondo i risultati di un esame ecografico, uno specialista osserva un'elevata ecogenicità con la presenza simultanea di focolai che non trasmettono abbastanza bene il segnale. Di solito diventano cellule lipidiche, indicando la distrofia degli organi..

Sono associati al fatto che il fegato è responsabile della pulizia del flusso sanguigno e dell'aggiornamento della sua composizione. Se ciò non accade, si sviluppa un grave disturbo metabolico, caratterizzato da intossicazione cronica del corpo.

L'epatosi grassa con uguale frequenza colpisce sia i maschi che le femmine.

Breve anatomia e caratteristiche fisiologiche

Il fegato è un organo spaiato che si trova sul lato destro della cavità addominale. È diviso nel diaframma superiore e nel lobo viscerale inferiore. Ha anche una parte destra e una sinistra, che a sua volta è costituita da un segmento caudato e quadrato.

Un organo è costituito da lobuli epatici, che includono fasci epatici formati da epatociti. È attivamente coinvolto nei processi metabolici generali del corpo, nella neutralizzazione delle sostanze nocive e nella digestione..

Il fegato è responsabile del trattamento dei carboidrati, nonché della regolazione delle strutture lipidiche e proteiche. Sintetizza la bile, rimuove la bilirubina e i suoi componenti, colesterolo e formazioni tossiche. Il corpo è anche coinvolto nei processi endocrini..

Cause e manifestazioni cliniche

Quando un fegato leggero viene visualizzato su un'ecografia, le cause di questo fenomeno sono sempre nascoste nel verificarsi di formazioni patologiche. Molto spesso diventano emangioma, epatosi o cisti. A volte un'immagine simile può dare un'infezione del corpo con microrganismi semplici.

Di solito, ai fini della diagnosi differenziale, sono anche prescritti ulteriori studi. Ma la causa più comune di un fegato bianco è l'epatosi grassa. In questa malattia, le cellule normali muoiono, successivamente sostituite dal tessuto adiposo.

Molto spesso, la malattia si sviluppa a causa di:

  • alcolismo;
  • azioni del fattore ereditario;
  • intossicazione prolungata;
  • malattie della cistifellea;
  • sovrappeso;
  • disturbi del metabolismo dei carboidrati;
  • nutrizione squilibrata;
  • patologia tiroidea;
  • livelli elevati di composti grassi nel sangue;
  • sarcoidosi.

In medicina, si distingue una forma acuta (associata a intossicazione) o cronica della malattia (derivante dalla dipendenza del paziente dalle bevande alcoliche, dalla sua passione per i cibi grassi e dai disturbi metabolici cronici).

Si sviluppa anche l'epatosi, che si sviluppa a seguito di un cambiamento prolungato nello sfondo ormonale generale del corpo.

L'infiammazione della cistifellea può portare a epatosi colestatica.

L'azione di un fattore genetico provoca spesso la comparsa di epatosi pigmentata.

Ma la più comunemente diagnosticata è l'epatosi grassa alcolica o non alcolica.

La malattia di solito si manifesta in un quadro clinico caratteristico. Il paziente ha pienezza nella cavità addominale, nausea grave, eruzioni cutanee, una graduale diminuzione dell'acuità visiva.

Molto spesso, la composizione della normale microflora è disturbata. Tuttavia, spesso la malattia procede con sintomi cancellati, specialmente all'inizio.

Con la progressione della patologia, il dolore si verifica nella parte destra, vomito, flatulenza. Il paziente si lamenta di un sapore amaro in bocca, la lingua è ostruita, soffre di vari disturbi digestivi.

Metodi per diagnosticare l'epatosi

Affinché un medico sia in grado di diagnosticare con sicurezza, un esame approfondito del paziente.

Lo specialista applica le seguenti misure:

  1. Raccoglie una storia medica dettagliata.
  2. Esamina i reclami.
  3. Esamina una persona.
  4. Confronta i risultati di reperti istologici e citologici.
  5. Esegue un test del respiro.
  6. Prescrive un esame del sangue biochimico e clinico.
  7. Raccomanda test immunologici.
  8. Dirige il paziente a una radiografia del fegato.
  9. Esamina lo spettro ormonale della ghiandola tiroidea..
  10. Verifica i dati diagnostici della PCR.
  11. Fa un'ecografia.

Il metodo più informativo è l'ecografia del fegato. Viene effettuato attraverso la superficie frontale dell'addome..

Una persona si sdraia su un divano sulla schiena, uno speciale gel viene applicato sulla sua superficie addominale anteriore e quindi il medico applica un sensore a ultrasuoni al suo corpo. Il paziente deve aspirare più aria nel torace e non lasciarlo uscire il più a lungo possibile. Quindi il medico osserva l'immagine che è apparsa sul monitor della macchina ad ultrasuoni.

Se è desiderabile studiare a fondo le condizioni del lobo destro o viscerale, una posizione seduta, una posizione sul lato sinistro, posteriore o in piedi.

Video utile

Segni ecografici di epatosi epatica grassa

Al termine della procedura, il paziente riceve tra le mani i risultati dettagliati dello studio con la loro completa trascrizione, parere di esperti e foto.

Il volume del fegato è indicato nel protocollo, quindi tutti gli indicatori numerici vengono registrati rispetto ai numeri normali. Hanno una diffusione quantitativa, in molti modi essendo valori individuali per ogni persona. Lascia il segno sulle differenze di età o genere. Di grande importanza è il peso corporeo totale del paziente..

Di solito il fegato ha un'elevata ecogenicità e la sua immagine è caratterizzata da granularità e uniformità della struttura. Quando l'immagine cambia, il medico nota con sicurezza la presenza di focolai patologici.

Quando il fegato è leggero sulle immagini ad ultrasuoni, segue una conclusione inequivocabile sulla presenza di cambiamenti patologici.

Per la diagnosi finale, vengono prescritti ulteriori studi e se viene rilevata l'epatosi grassa o altre malattie, viene immediatamente prescritto un trattamento appropriato.

Ultrasuoni del fegato cos'è?

Il fegato nel corpo umano svolge una serie di funzioni importanti. È un organo, senza il quale è impossibile mantenere le funzioni vitali di tutti i sistemi. Pertanto, in caso di malattie che portano al malfunzionamento degli epatociti, al deflusso biliare compromesso, è necessario fare una diagnosi corretta in modo tempestivo, prevenire complicanze e prescrivere una terapia adeguata.

Al momento, la procedura degli ultrasuoni è la più informativa, non invasiva, sicura e conveniente. La combinazione di queste qualità ci consente di condurre un'ecografia per tutte le persone per le quali è necessario. In questo modo, puoi valutare il lavoro del fegato e della cistifellea, identificare i cambiamenti nella struttura dell'organo, determinarne le dimensioni e le deviazioni patologiche. La tecnica che utilizza gli ultrasuoni per esaminare gli organi interni di una persona non ha controindicazioni e può essere eseguita a qualsiasi età.

Il fegato normale conta sugli ultrasuoni

Prima di tutto, il medico stima la dimensione del fegato e la confronta con i valori normali. Tutti sanno che il fegato si trova sotto il diaframma, sul lato destro nella cavità addominale. È chiaramente visibile quando si eseguono gli ultrasuoni, quindi è possibile rilevare anche lievi violazioni della struttura e del lavoro del corpo.

Va notato che i risultati ottenuti durante l'esame e i parametri possono fluttuare e variare in un determinato intervallo. Dipende dalle caratteristiche costituzionali di una persona, sesso, età, peso.

Durante lo studio, puoi vedere non solo il fegato, ma anche i vasi di grande diametro, nonché il dotto biliare, i tessuti e gli organi situati nelle vicinanze. Quindi, con l'ecografia del fegato, gli indicatori normali sono:

Il diametro della vena portale non è superiore a 13 mm;

Dotto biliare non superiore a 8 mm;

Il bordo del fegato è liscio, affilato, i contorni sono regolari, la superficie è liscia;

Struttura omogenea, omogenea.

Una ecografia può valutare tutti i suoi otto segmenti: destra, caudata, sinistra e quadrata. Ciò è particolarmente importante per localizzare un tumore o altre patologie..

Quando si esegue uno studio diagnostico, le fosse vengono visualizzate sulla superficie inferiore dell'organo, che sono formate da una stretta aderenza al fegato degli organi vicini: il rene destro, una sezione dell'intestino crasso (quando si sposta nel colon trasverso), la ghiandola surrenale destra e lo stomaco.

Il legamento del fegato, ad eccezione del solco coronarico, non deve essere determinato. Se diventano visibili, allora questo è considerato un segno di liquido nella cavità addominale..

Dimensioni di un fegato sano mediante ultrasuoni:

dimensione antero-posteriore - 11,2-12,6 cm;

KVR (dimensione verticale obliqua) - fino a 15 cm;

la lunghezza va da 11 a 15 cm.

KKR (dimensione craniocaudale) o altezza - meno di 10 cm.

diametro 20,1-22,5 cm;

dimensione sagittale - 9-12 cm.

Descrizione sull'ecografia di alcune malattie del fegato

Quando si esamina l'ecografia per l'ecografia, è possibile determinare in modo affidabile la presenza di determinate condizioni patologiche:

processo infiammatorio cronico (epatite),

alta pressione venosa,

degenerazione grassa degli epatociti.

Dalla terminologia del medico che descrive i risultati dello studio, puoi vedere un'espressione come un fegato bianco su un'ecografia. A volte scrivono: "fegato luminoso". Ciò significa che l'organo dà segni di elevata ecogenicità e vi sono strutture che trasmettono male gli ultrasuoni. Come al solito, non è altro che cellule adipose. Questo fenomeno si osserva con grave distrofia epatica grassa..

Le macchie sul fegato con gli ultrasuoni possono essere rilevate come segno di alcune condizioni patologiche: cisti, epatosi o emangiomi. Questa immagine con focolai di maggiore ecogenicità può anche dare un'invasione di lamblia. Per chiarire la diagnosi dopo questo, si consiglia di sottoporsi a tomografia computerizzata.

Il fegato granulare ad ultrasuoni è definito come la norma, se non vi è ingrossamento di organi, la struttura è omogenea e la granularità va bene.

Una struttura ipoecogena granulare fine o media grossa si nota con sarcoidosi, piccole metastasi e ascessi di piccoli nodi. La struttura a grana media è determinata nel fegato nell'epatite cronica. Allo stesso tempo, aumenta di dimensioni. L'epatosi grassa nella fase iniziale può anche causare un'immagine di un fegato granulare, con aumento dell'ecogenicità generale e un aumento del diametro della vena porta.

Un aumento delle dimensioni del fegato mediante ultrasuoni

A volte le dimensioni del fegato superano i loro valori normali. Perché il fegato viene ingrandito dagli ultrasuoni?

Normalmente, un leggero eccesso delle dimensioni normali del fegato può essere nelle persone grandi e alte. Questa non è una deviazione patologica ed è spiegata dalla caratteristica costituzionale del paziente in esame..

Le condizioni patologiche del corpo che portano ad un aumento del fegato sono le seguenti:

Malattie del fegato o dei suoi vasi.

Molto spesso, l'allargamento del fegato si verifica nell'epatite acuta e cronica, nella fase iniziale della cirrosi, in presenza di un tumore (sia maligno che benigno) o metastasi, cisti con policistico o echinococcosi, trombosi venosa portale, malattia occlusiva.

Il fegato supera le dimensioni normali se si sviluppa epatosi grassa, con insufficienza cardiaca, emocromatosi, distrofia epatocerebrale (malattia di Wilson-Konovalov).

L'epatomegalia a volte si manifesta come sintomo di malattie del sangue. Spesso ciò si verifica nella leucemia mieloide cronica, nella leucemia monocitica, nell'eritromielosi.

Nel determinare la diagnosi, il grado e la gravità del processo di patologia epatica, l'ecografia è un buon metodo ausiliario. In alcuni casi, la tomografia computerizzata e la biopsia vengono utilizzate per la conferma. La combinazione di queste tecniche consente un'azione tempestiva e il giusto trattamento..

Autore: Lapushanskaya V.V., medico di famiglia

Test del fegato

Le malattie del fegato potrebbero non manifestarsi a lungo, poiché il tessuto epatico ha buone capacità rigenerative. Ma anche con sintomi minori, dovresti consultare un medico, poiché i cambiamenti seri possono essere irreversibili.

Uno dei metodi principali per determinare le patologie epatiche è un'ecografia, utilizzata sia per la diagnosi che per gli esami preventivi. Considera cosa mostrerà l'ecografia del fegato durante l'esame e come questo può aiutare il medico nella diagnosi.

Cosa mostra l'ecografia del fegato

L'ecografia è un metodo di esame sicuro e informativo che può essere utilizzato nei bambini e nelle donne in gravidanza. Si basa sul grado di riflessione delle onde ultrasoniche, catturando l'immagine dell'organo e la sua struttura. Sull'ecografia del fegato, puoi vedere cambiamenti morfologici nella struttura, nel volume, che indica varie patologie. Le aree più dense, come la fibrosi, sembrano più chiare, meno dense - più scure. Utilizzando gli ultrasuoni, è possibile determinare:

  • localizzazione, forma e dimensioni dell'organo, strutture interne (legamenti, vasi sanguigni);
  • densità del tessuto epatico;
  • la presenza in esso di inclusioni di siti di aumentata, ridotta conducibilità del suono del fegato, ciò significa che c'è un processo infiammatorio o una degenerazione fibrosa e grassa delle cellule.

È richiesto un esame per i seguenti sintomi:

  • pesantezza, disagio nell'ipocondrio destro;
  • amarezza in bocca, soprattutto al mattino;
  • un cambiamento nel colore della pelle, le proteine ​​degli occhi, acquisiscono una tinta giallastra;
  • dolore al fegato;
  • disturbi delle feci (diarrea, costipazione);
  • scolorimento delle feci, oscuramento delle urine, ecc..

Tali sintomi indicano problemi al fegato e richiedono cure mediche..

La struttura e la funzione del fegato

Il fegato è uno dei più grandi organi interni dell'uomo. Il suo peso nelle diverse fasi della vita è dell'1,5–2% del peso corporeo. L'anatomia del fegato in un feto e un adulto è diversa, la sua struttura può essere vista nella foto. Consiste in un lobo destro e sinistro. Inoltre, si distinguono piccole frazioni: quadrato e coda. Per facilitare la descrizione delle modifiche, ogni azione è divisa in diversi segmenti.

L'afflusso di sangue all'organo mira anche a garantire che il fegato svolga determinate funzioni, in particolare la disintossicazione. Oltre alle arterie che gli forniscono sangue arterioso ricco di ossigeno, il sangue che scorre dall'intestino entra nel fegato. Qui subisce disintossicazione, sostanze nocive, le tossine vengono estratte e distrutte da esso..

Oltre alla neutralizzazione degli agenti pericolosi per il corpo, il tessuto epatico svolge le seguenti funzioni:

  • partecipa al metabolismo (carboidrati, grassi, proteine);
  • produce la bile necessaria per la digestione dei grassi;
  • sintetizza le proteine ​​del corpo, comprese le immunoglobuline;
  • distrugge le infezioni batteriche, i parassiti che entrano nel corpo con il cibo;
  • partecipa all'ematopoiesi, sintetizza il fibrinogeno, ecc..

La funzione protettiva del fegato è possibile grazie alla sua elevata capacità riparativa. Ma con un carico pesante, il fegato non fa fronte e si verificano processi patologici in esso.

I parametri studiati

Durante l'esame, il medico esamina il fegato in diverse proiezioni. Per concludere, è necessario determinare:

  • la dimensione di ogni azione;
  • uniformità della struttura del tessuto epatico, assenza di aree ipo e iperecogene;
  • mancanza di inclusioni focali, calcificazioni, cisti;
  • la forma del bordo, normalmente è uniforme, la superficie dell'organo è liscia;
  • il grado di ecogenicità, con lesioni diffuse, è possibile una generale diminuzione della densità durante i processi infiammatori o il suo aumento con la crescita del tessuto connettivo;
  • diametro di grandi vasi, dotti biliari per rilevare il ristagno della bile, ipertensione portale, sindrome di Budd-Chiari, ecc..

I cambiamenti nelle norme di questi parametri sono considerati insieme ai dati dei test di laboratorio e degli studi clinici per la diagnosi. Un ruolo importante in questo è svolto dall'uso di Doppler imaging e color Doppler mapping (MDC). Questo studio consente di determinare il livello del flusso sanguigno nell'organo, le aree con aumento del flusso sanguigno, indicando tumori maligni, metastasi.

Dimensioni normali degli organi negli adulti e nei bambini

Per la decodifica degli ultrasuoni del fegato, vengono utilizzate tabelle speciali, in cui sono indicati gli standard, gli indicatori medi delle dimensioni dell'organo negli adulti e nei bambini. Le dimensioni variano a seconda dell'età del bambino. Nelle donne e negli uomini adulti sono approssimativamente uguali. Naturalmente, ci possono essere eccezioni relative all'altezza, al peso, alla costituzione del soggetto. In tali casi, il medico tiene conto del possibile errore.

Su ultrasuoni, la dimensione di ciascun lobo viene determinata separatamente: lunghezza, larghezza, nonché verticale obliqua e dimensione cranio-caudale. Un esame separato di ciascun lobo consente di identificare i cambiamenti focali (tumori) che non passano ad altri.

Video utile

Ciò che può essere rilevato usando gli ultrasuoni del fegato può essere trovato in questo video.

Decifrare i risultati: quali patologie riveleranno gli ultrasuoni del fegato

Quando si decodificano gli indicatori degli ultrasuoni del fegato, è possibile rilevare le seguenti patologie:

  1. Diversi tipi di epatite (acuta, cronica). Sono caratterizzati da una struttura eterogenea del tessuto epatico, che indica un processo infiammatorio, un aumento delle dimensioni dell'organo.
  2. Cirrosi. Questo è il risultato di un'infiammazione prolungata e della morte delle cellule del fegato. I segni di eco tipici sono bordi irregolari, una superficie ruvida, una struttura disomogenea.
  3. cisti All'ecografia, una cisti parassitaria del fegato sembra una formazione rotonda con una densa capsula iperecogena. La cavità è piena di liquido, a volte la struttura è eterogenea, contiene inclusioni dense.
  4. Emangiomi. Si trovano più spesso nelle donne, rappresentano una palla di vasi sanguigni intrecciati.
  5. Tumori maligni formati da tessuto epatico o derivanti da metastasi da altri organi.

Inoltre, gli ultrasuoni nel fegato possono rilevare calcificazioni formate a seguito di malattie infettive trasferite. Questa è una struttura densa derivante dalla deposizione di sali di calcio in luoghi di emorragia. In genere, infezioni come la tubercolosi, la malaria, l'amebiasi diventano la causa della calcificazione..

L'ecografia del fegato aiuta a rilevare la maggior parte delle patologie del tessuto epatico, nonché a valutare i cambiamenti secondari associati al danno ad altri sistemi del corpo. L'ecografia è un metodo di esame rapido, economico e informativo che consente di identificare le malattie in modo tempestivo e iniziare il trattamento.

Macchie sul fegato durante l'ecografia

L'indagine ecografica è un metodo diagnostico che consente di determinare i cambiamenti nelle caratteristiche anatomiche e fisiologiche di un organo particolare utilizzando l'ecografia (US). L'esame si basa sul fatto che qualsiasi ambiente del corpo umano è in grado di prevenire la diffusione degli ultrasuoni. Quando un'onda ultrasonica raggiunge il confine tra due media con un diverso grado di resistenza, una parte di essa viene assorbita e l'altra viene riflessa. Più alto è il livello di resistenza, più intenso sarà il segnale registrato sul monitor del dispositivo a ultrasuoni.

Il fegato è una grande ghiandola del corpo umano, che è ben visualizzata dagli ultrasuoni. Poiché la dimensione dell'organo è significativa, vengono eseguite scansioni sequenziali multiple (le cosiddette sezioni) utilizzando piani e posizioni differenti del paziente in esame. Spesso durante l'esame, puoi vedere punti singoli o multipli sul fegato. Sfortunatamente, il rilevamento di tali punti non fa immediatamente la diagnosi corretta, perché un problema simile può essere un sintomo di diverse malattie gravi.

L'articolo discute di cosa possono parlare le macchioline sul fegato rilevate dagli ultrasuoni, il che significa che si verificano, sotto quali malattie e sintomi possono apparire. Inoltre, sono state esaminate le domande su come trattare questa patologia e se sono necessarie cure specialistiche per tali pazienti.

Ragioni per l'educazione

Qualsiasi macchia sul tessuto epatico che viene rilevata durante un'ecografia è un cambiamento patologico nel parenchima. Perché si verifica un problema simile:

  • con cirrosi epatica;
  • sullo sfondo di un processo tumorale di varia origine (benigno, maligno);
  • con la diffusione di metastasi di una neoplasia di un altro organo;
  • sullo sfondo dell'epatosi grassa;
  • con invasione parassitaria (infezione da giardia, formazione di cisti echinococciche);
  • con danno batterico (ascesso);
  • sullo sfondo di lesioni traumatiche.

Di solito sul monitor di una macchina ad ultrasuoni tutti i punti sembrano focolai patologici di bianco o nero. In effetti, l'ombra delle macchie può essere diversa: giallo, scuro, rosso. Il colore dipende dalla malattia contro la quale sono sorte queste manifestazioni..

Di seguito sono riportate le variazioni dei risultati dell'ecografia della ghiandola, su cui sono chiaramente visibili macchie nella zona del fegato. Sotto ogni immagine è una condizione che corrisponde al processo patologico.

Caratterizzazione di punti con varie patologie

Se durante un'ecografia sono stati rilevati punti sul fegato, gli specialisti possono solo indovinare quale malattia avesse il paziente. Per condurre diagnosi differenziali, sono inoltre prescritti metodi di ricerca bioptica, TC, risonanza magnetica e di laboratorio. Solo dopo un esame completo lo specialista conferma o confuta la diagnosi specifica.

Ascesso epatico

Una condizione patologica caratterizzata da suppurazione limitata del tessuto ghiandolare. Gli ascessi possono formarsi sullo sfondo di cisti parassite, ematomi, formazioni maligne. I pazienti lamentano febbre, una sensazione di battito cardiaco frequente, dolore a destra sotto le costole e nello stomaco. Forse lo sviluppo del giallo della pelle e delle mucose.

La diagnosi viene confermata esaminando il contenuto ottenuto mediante biopsia dell'ascesso in ecografia o TC. Nell'immagine ecografica, puoi vedere due scenari:

  • Infiltrazione: uno specialista nella diagnostica ecografica vede un punto che non ha un contorno chiaro.
  • Necrosi del parenchima - caratterizzata da contorni chiari. Di solito sembra una macchia scura nella zona del fegato..

Cisti vera

Le cisti possono essere congenite e acquisite. Le condizioni patologiche congenite non hanno manifestazioni sintomatiche. A volte possono essere caratterizzati da disagio nell'ipocondrio destro. Quando si raggiungono dimensioni enormi, si osserva l'asimmetria della parete addominale, la formazione può essere palpata attraverso la parete addominale anteriore.

Nell'immagine ecografica, le cisti di origine non parassitaria sembrano formazioni di forma rotonda o ovale, con contorni lisci e una capsula sottile. È importante eseguire una diagnosi differenziale con un ascesso: quest'ultimo ha una parete più spessa rispetto alla formazione cistica.

Cisti Echinococciche

Se un'ecografia ha mostrato un'enorme cisti nel fegato, lo specialista penserà all'infezione con elminti a nastro Echinococcus granulosus. Infatti, è durante l'infezione da echinococchi che nel parenchima epatico possono comparire grandi cavità cistiche riempite con un fluido di almeno 5 litri. Il verificarsi di cisti può essere asintomatico, sotto forma di un processo patologico semplice o accompagnato da gravi complicazioni.

Le cisti non complicate sono caratterizzate da:

  • dolore a destra sotto le costole;
  • debolezza
  • nausea e diarrea;
  • fiato corto
  • sporgenza visibile della parete addominale anteriore a destra;
  • ingrossamento del fegato, che è fissato dalla palpazione;
  • il verificarsi di orticaria.

Le cisti complicate si manifestano con un accumulo di contenuti purulenti nella cavità di formazione, perforazione. Quando si eseguono gli ultrasuoni, sono possibili i seguenti scenari:

  • Viene visualizzato un punto di forma rotonda o ovale con un contorno chiaro. Lo spessore del contorno è parecchie volte maggiore di quello registrato con le cisti vere. All'interno è possibile la visualizzazione di inclusioni sedimentarie.
  • È visibile un grande punto, all'interno del quale sono presenti diversi punti (piccoli) figlie (cisti). Nell'immagine ecografica sembra una formazione con molte partizioni interne.
  • La capsula non ha un contorno chiaro, che indica la morte dell'agente causale della malattia e la calcificazione parziale.
  • Viene visualizzato un punto bianco, contro il quale è visibile l'agente patogeno. La capsula esfolia e calcifica, simile a un semicerchio.

Neoplasie benigne

Allo stato attuale, il numero di casi di sviluppo di neoplasie benigne del fegato aumenta più volte. Gli esperti lo attribuiscono al massiccio uso di contraccettivi ormonali tra le donne. I più comunemente diagnosticati sono emangioma e adenoma epatico.

L'emangioma è un tumore benigno che si forma dal tessuto vascolare. Si chiama anche una voglia sul fegato, poiché l'emangioma ha spesso un carattere innato. Una ecografia ha il seguente aspetto: un punto che delimita chiaramente dai tessuti vicini. Il tipo capillare di neoplasia sembra una macchia bianca nel fegato e il cavernoso - come una macchia scura. Per confermare la diagnosi, gli esperti raccomandano una biopsia, ma solo se non c'è rischio di sanguinamento.

L'adenoma epatico è un'altra formazione di ghiandole benigne che è abbastanza difficile da diagnosticare durante un'ecografia senza ulteriori metodi di ricerca. Sul monitor della macchina ad ultrasuoni sembra una solida formazione iperecogena, che ha confini chiari.

Cancro alla ghiandola

Qui ci concentreremo non solo sulle neoplasie maligne del fegato, ma anche sulle metastasi nella ghiandola. Che aspetto ha un tumore di origine maligna e metastasi in un quadro ecografico:

  • Epatoma: un punto che ha contorni irregolari e ricorda un “grumo di plastilina”.
  • Cancro colangiocellulare - formazione volumetrica di varia ecogenicità con presenza di calcificazioni.
  • Metastasi epatiche: presentano differenze nell'imaging, che dipende dalla posizione del tumore primario. Le formazioni iperecogene sono caratteristiche dei tumori del tratto gastrointestinale e dell'apparato renale. Puoi parlare di metastasi ipoecogene con linfoma, cancro bronchiale, melanoma.

Cirrosi ed epatosi grassa

La cirrosi della ghiandola si manifesta con cambiamenti diffusi che assomigliano a un quadro di infiammazione cronica del fegato. L'ultrasuono rileva i cambiamenti nelle dimensioni della ghiandola, nei suoi contorni, dimensioni, ecogenicità generale e struttura. Sullo sfondo della cirrosi, il monitor a ultrasuoni può rilevare la comparsa di alcuni punti, che non sono caratterizzati da uniformità specifica.

La prossima malattia è il fegato grasso o la steatosi grassa. Questa è una condizione patologica che significa l'accumulo di grasso nelle cellule della ghiandola. Le cause della steatosi grassa sono l'abuso di alcol, il diabete mellito, la violazione delle regole di una dieta sana, la presenza di un peso corporeo eccessivo, l'uso prolungato di una serie di farmaci. La comparsa di macchie sull'immagine ecografica è caratteristica di una forma focale o locale di steatosi grassa.

Cosa fare?

La comparsa di macchie nel fegato durante l'ecografia di solito indica lo sviluppo di una condizione patologica. Dopo aver confermato la diagnosi, lo specialista prescrive un trattamento completo, che può includere diverse fasi: terapia conservativa, chirurgia, terapia dietetica, fisioterapia e ricette di medicina tradizionale.

Tuttavia, ci sono malattie in cui è adatto solo l'intervento chirurgico, ad esempio, sullo sfondo di un ascesso o neoplasie di varia origine. La terapia delle infezioni parassitarie si basa sull'uso di farmaci antielmintici, disintossicanti, antistaminici. Anche le cisti echinococciche dal tessuto epatico vengono rimosse chirurgicamente..

Il trattamento della cirrosi epatica si basa sull'uso di agenti antivirali, disintossicanti, epatoprotettori. L'epatosi grassa può essere sconfitta solo con l'aiuto di una rigorosa terapia dietetica in combinazione con l'uso di farmaci volti a ripristinare il lavoro degli epatoprotettori.

Conclusione

Il verificarsi di eventuali punti nel fegato deve essere considerato come un sintomo di una grave condizione patologica del tratto epatobiliare. Tuttavia, non devi farti prendere dal panico in anticipo, poiché la maggior parte delle malattie può essere curata da una combinazione di farmaci e una correzione della tua dieta personale. La cosa principale è la corretta diagnosi differenziale, che consente di stabilire la diagnosi corretta.

Test del fegato

Le malattie del fegato potrebbero non manifestarsi a lungo, poiché il tessuto epatico ha buone capacità rigenerative. Ma anche con sintomi minori, dovresti consultare un medico, poiché i cambiamenti seri possono essere irreversibili.

Uno dei metodi principali per determinare le patologie epatiche è un'ecografia, utilizzata sia per la diagnosi che per gli esami preventivi. Considera cosa mostrerà l'ecografia del fegato durante l'esame e come questo può aiutare il medico nella diagnosi.

Cosa mostra l'ecografia del fegato

L'ecografia è un metodo di esame sicuro e informativo che può essere utilizzato nei bambini e nelle donne in gravidanza. Si basa sul grado di riflessione delle onde ultrasoniche, catturando l'immagine dell'organo e la sua struttura. Sull'ecografia del fegato, puoi vedere cambiamenti morfologici nella struttura, nel volume, che indica varie patologie. Le aree più dense, come la fibrosi, sembrano più chiare, meno dense - più scure. Utilizzando gli ultrasuoni, è possibile determinare:

  • localizzazione, forma e dimensioni dell'organo, strutture interne (legamenti, vasi sanguigni);
  • densità del tessuto epatico;
  • la presenza in esso di inclusioni di siti di aumentata, ridotta conducibilità del suono del fegato, ciò significa che c'è un processo infiammatorio o una degenerazione fibrosa e grassa delle cellule.

È richiesto un esame per i seguenti sintomi:

  • pesantezza, disagio nell'ipocondrio destro;
  • amarezza in bocca, soprattutto al mattino;
  • un cambiamento nel colore della pelle, le proteine ​​degli occhi, acquisiscono una tinta giallastra;
  • dolore al fegato;
  • disturbi delle feci (diarrea, costipazione);
  • scolorimento delle feci, oscuramento delle urine, ecc..

Tali sintomi indicano problemi al fegato e richiedono cure mediche..

La struttura e la funzione del fegato

Il fegato è uno dei più grandi organi interni dell'uomo. Il suo peso nelle diverse fasi della vita è dell'1,5–2% del peso corporeo. L'anatomia del fegato in un feto e un adulto è diversa, la sua struttura può essere vista nella foto. Consiste in un lobo destro e sinistro. Inoltre, si distinguono piccole frazioni: quadrato e coda. Per facilitare la descrizione delle modifiche, ogni azione è divisa in diversi segmenti.

L'afflusso di sangue all'organo mira anche a garantire che il fegato svolga determinate funzioni, in particolare la disintossicazione. Oltre alle arterie che gli forniscono sangue arterioso ricco di ossigeno, il sangue che scorre dall'intestino entra nel fegato. Qui subisce disintossicazione, sostanze nocive, le tossine vengono estratte e distrutte da esso..

Oltre alla neutralizzazione degli agenti pericolosi per il corpo, il tessuto epatico svolge le seguenti funzioni:

  • partecipa al metabolismo (carboidrati, grassi, proteine);
  • produce la bile necessaria per la digestione dei grassi;
  • sintetizza le proteine ​​del corpo, comprese le immunoglobuline;
  • distrugge le infezioni batteriche, i parassiti che entrano nel corpo con il cibo;
  • partecipa all'ematopoiesi, sintetizza il fibrinogeno, ecc..

La funzione protettiva del fegato è possibile grazie alla sua elevata capacità riparativa. Ma con un carico pesante, il fegato non fa fronte e si verificano processi patologici in esso.

I parametri studiati

Durante l'esame, il medico esamina il fegato in diverse proiezioni. Per concludere, è necessario determinare:

  • la dimensione di ogni azione;
  • uniformità della struttura del tessuto epatico, assenza di aree ipo e iperecogene;
  • mancanza di inclusioni focali, calcificazioni, cisti;
  • la forma del bordo, normalmente è uniforme, la superficie dell'organo è liscia;
  • il grado di ecogenicità, con lesioni diffuse, è possibile una generale diminuzione della densità durante i processi infiammatori o il suo aumento con la crescita del tessuto connettivo;
  • diametro di grandi vasi, dotti biliari per rilevare il ristagno della bile, ipertensione portale, sindrome di Budd-Chiari, ecc..

I cambiamenti nelle norme di questi parametri sono considerati insieme ai dati dei test di laboratorio e degli studi clinici per la diagnosi. Un ruolo importante in questo è svolto dall'uso di Doppler imaging e color Doppler mapping (MDC). Questo studio consente di determinare il livello del flusso sanguigno nell'organo, le aree con aumento del flusso sanguigno, indicando tumori maligni, metastasi.

Dimensioni normali degli organi negli adulti e nei bambini

Per la decodifica degli ultrasuoni del fegato, vengono utilizzate tabelle speciali, in cui sono indicati gli standard, gli indicatori medi delle dimensioni dell'organo negli adulti e nei bambini. Le dimensioni variano a seconda dell'età del bambino. Nelle donne e negli uomini adulti sono approssimativamente uguali. Naturalmente, ci possono essere eccezioni relative all'altezza, al peso, alla costituzione del soggetto. In tali casi, il medico tiene conto del possibile errore.

Su ultrasuoni, la dimensione di ciascun lobo viene determinata separatamente: lunghezza, larghezza, nonché verticale obliqua e dimensione cranio-caudale. Un esame separato di ciascun lobo consente di identificare i cambiamenti focali (tumori) che non passano ad altri.

Video utile

Ciò che può essere rilevato usando gli ultrasuoni del fegato può essere trovato in questo video.

Decifrare i risultati: quali patologie riveleranno gli ultrasuoni del fegato

Quando si decodificano gli indicatori degli ultrasuoni del fegato, è possibile rilevare le seguenti patologie:

  1. Diversi tipi di epatite (acuta, cronica). Sono caratterizzati da una struttura eterogenea del tessuto epatico, che indica un processo infiammatorio, un aumento delle dimensioni dell'organo.
  2. Cirrosi. Questo è il risultato di un'infiammazione prolungata e della morte delle cellule del fegato. I segni di eco tipici sono bordi irregolari, una superficie ruvida, una struttura disomogenea.
  3. cisti All'ecografia, una cisti parassitaria del fegato sembra una formazione rotonda con una densa capsula iperecogena. La cavità è piena di liquido, a volte la struttura è eterogenea, contiene inclusioni dense.
  4. Emangiomi. Si trovano più spesso nelle donne, rappresentano una palla di vasi sanguigni intrecciati.
  5. Tumori maligni formati da tessuto epatico o derivanti da metastasi da altri organi.

Inoltre, gli ultrasuoni nel fegato possono rilevare calcificazioni formate a seguito di malattie infettive trasferite. Questa è una struttura densa derivante dalla deposizione di sali di calcio in luoghi di emorragia. In genere, infezioni come la tubercolosi, la malaria, l'amebiasi diventano la causa della calcificazione..

L'ecografia del fegato aiuta a rilevare la maggior parte delle patologie del tessuto epatico, nonché a valutare i cambiamenti secondari associati al danno ad altri sistemi del corpo. L'ecografia è un metodo di esame rapido, economico e informativo che consente di identificare le malattie in modo tempestivo e iniziare il trattamento.

Cosa mostra la diagnosi ecografica del fegato

Come viene eseguita la preparazione agli ultrasuoni del fegato? È descritta in dettaglio nella sezione corrispondente; non presenta grande complessità.

Solo in base all'ecografia del fegato, la terapia non è selezionata.

Preparazione e metodologia dello studio

Un po 'su come viene fatto questo tipo di diagnostica ecografica. Vieni in ufficio, sdraiati sul divano e sollevi i vestiti in modo che l'area del torace e la parete addominale siano libere per l'esame. Un gel viene applicato sull'ipocondrio a destra, lungo il quale si sposterà il sensore. Questo non dovrebbe assolutamente causare alcun disagio..

Interpretazione dei risultati normali

La norma degli ultrasuoni del fegato include indicatori:

  • dimensioni di ogni azione
  • ecogenicità
  • contorni del fegato
  • la sua struttura.

Per facilità di esame, 8 segmenti del fegato si distinguono in base ad alcuni punti di riferimento anatomici. Valutano tutti i parametri sopra riportati, confrontandoli con la norma. Se viene rilevata una patologia d'organo, indicare in quali segmenti viene rilevata.

Quali malattie rileva l'ecografia?

Parliamo di ciò che mostra lo studio. Con il suo aiuto, vengono rivelati tali cambiamenti nel tessuto dell'organo:

  1. calcificazioni
  2. cirrosi
  3. epatite cronica
  4. cisti al fegato (incluso parassitario)
  5. tumori (solo una biopsia aiuterà a distinguere accuratamente tra benigno e maligno)
  6. danno al fegato
  7. metastasi
  8. aumento della pressione nel sistema venoso portale
  9. ascesso subepatico
  10. segni di fegato grasso.

Segni di danno focale al fegato

Ecco una ripartizione dei termini più comuni che il sonologo indica nella conclusione dello studio.

Grafici di calcificazione

Calcina epatica Questa parola indica un'area densa nel parenchima, satura di sali di calcio. Tali formazioni possono apparire a seguito di malattie infettive trasferite (malaria, amebiasi, tubercolosi), che nella fase attiva non hanno influenzato l'intero organo, ma hanno formato focolai di infiammazione in esso.

Formazioni di cavità

Prima di tutto, è una cisti epatica, cioè una formazione rotonda e benigna in uno dei lobi che contiene liquido all'interno (più spesso è trasparente, ma può essere riempito di sangue, bile o pus).

Ci sono cisti singole e multiple (riempiono il 30% o meno del tessuto epatico), c'è anche una malattia congenita di malattia epatica policistica, quando circa il 60% o più del tessuto d'organo viene riempito di cisti.

Esiste anche il concetto di "cisti falsa", quando la parete della cisti non è un film sottile, ma è sfregiata a causa della rottura, della rimozione della cisti o del tessuto ascesso.

Frequenti diagnosi ecografiche

Questi sono i termini che i medici ad ultrasuoni chiamano le caratteristiche dell'eco dei cambiamenti, con le quali "nella vita" può essere inteso come diverse diagnosi:

  1. Macchie sul fegato: questo termine indica che i fuochi si trovano nel tessuto in cui aumenta l'ecogenicità del fegato. Ciò può indicare a favore di aree di invasione elmintica (giardiasi). Per chiarire la diagnosi in questo caso, si consiglia di sottoporsi a tomografia computerizzata.
  2. Anche la compattazione nel fegato è una diagnosi puramente ecologica. Dice che ci sono aree nel tessuto che possono essere nodi di cirrosi incipiente o tumori.

Tumori al fegato

  1. Cancro al fegato. Sembra un sito di un parenchima di una struttura insolita, che ha bordi sfocati, una struttura eterogenea, combinata da siti di diversa ecogenicità. Un sito del genere è spesso difficile da notare sullo sfondo dei cambiamenti cirrotici nel fegato, ma qui Doppler viene in soccorso: una rete deformata di navi è notata in questa zona o non è affatto visibile. I linfonodi ingranditi parlano anche a favore della malignità della formazione, nelle fasi successive - cistifellea spostata, pleurite del lato destro, ridotta mobilità intestinale.
  2. metastasi Da quale corpo sono, è impossibile determinare con l'ecografia. Possono avere sia una densità inferiore rispetto al tessuto epatico, sia una maggiore. La loro caratteristica distintiva è il bordo ipoecogeno attorno alla lesione metastatica..
  3. Che aspetto ha l'emangioma epatico su un'ecografia? Questa formazione è iperecogena, solitamente localizzata vicino a strutture vascolari, ha confini chiari e un percorso acustico. Chiarire la diagnosi di tomografia computerizzata, angiografia.

Segni di cambiamenti diffusi

Di seguito, descriviamo brevemente i segni di quelle malattie che causano cambiamenti non in aree separate, ma sull'intera superficie del fegato.

Segni di epatite C

Non viene fatta la diagnosi di epatite virale, e in particolare di determinate epatiti (A, B, C) mediante ultrasuoni. Nell'epatite C, possono essere descritti i seguenti cambiamenti:

  • se l'ecografia è stata eseguita nel periodo acuto, si notano un aumento del fegato stesso, un aumento della sua densità, una violazione ed eterogeneità della struttura
  • segni di epatite cronica: ingrossamento del fegato, eterogeneità della sua struttura, vago modello vascolare.

Cos'è il cambiamento diffuso??

Se durante un'ecografia vengono descritti cambiamenti diffusi nel fegato, ciò significa che il parenchima di questo organo viene modificato per tutta la sua lunghezza a causa di fibrosi, ipertrofia, sclerosi, distrofia o gonfiore. Cioè, questa non è una diagnosi, ma un sintomo che può verificarsi con tali malattie:

  • epatite autoimmune
  • colangite sclerosante
  • epatite di qualsiasi eziologia
  • cirrosi.

Che aspetto ha la cirrosi?

Tali segni di cirrosi epatica si distinguono per l'ecografia:

  • il fegato può essere più grande o più piccolo (a seconda dello stadio della malattia): prima aumenta il lobo sinistro, quindi il caudato, quindi il fegato inizia a diminuire
  • ci sono nodi di rigenerazione all'interno, motivo per cui la struttura è a mosaico
  • con la cirrosi, aumentano sia la milza che il diametro della vena porta
  • i bordi dell'organo diventano arrotondati, struttura grumosa
  • gli angoli del fegato sono espansi.

La diagnosi viene fatta non solo dal quadro ecografico, ma anche dai sintomi presentati dal paziente. Per la prima volta, la cirrosi epatica può essere sospettata (e confermata dagli ultrasuoni) dalla presenza di ascite, cioè liquido libero e non infetto nello stomaco.

Cosa significa questo se hai un fegato luminoso determinato dagli ultrasuoni?

Il fegato leggero è un aumento dell'ecogenicità di un organo. Questa immagine suggerisce che le aree che trasmettono male l'ecografia (di solito le cellule adipose) sono apparse nel tessuto. Se si verifica una degenerazione grassa dell'organo, il medico ecografico può scrivere in conclusione "fegato bianco".

Domande frequenti sulla ricerca di problemi al fegato

W.: Cos'è lo screening del fegato?

A.: Questo è il rilevamento di persone a rischio di cancro, sulla base dei risultati dei test per l'alfa-fetoproteina, nonché dei dati sugli ultrasuoni. Viene eseguito in pazienti con forme croniche di epatite B e C, con cirrosi epatica, nonché in paesi in cui si riscontra un gran numero di pazienti con carcinoma epatico.

Cosa: cosa significa screening epatico da laboratorio??

A.: Questo è ciò che viene chiamato colloquialmente test epatici, ovvero un'analisi del sangue venoso, in cui vengono determinate tali sostanze:

  • frazioni totali e dirette di bilirubina
  • enzimi ALT e AST
  • gamma glutamil transferasi
  • fosfatasi alcalina.

W.: Che cosa significa screening del danno autoimmune al fegato??

A.: Questo è anche un tipo di analisi da una vena che aiuta a determinare l'epatite autoimmune e la seconda malattia autoimmune - cirrosi biliare primaria. I seguenti tipi di anticorpi sono determinati nel sangue:

  • per lisciare i muscoli
  • alle cellule parietali dello stomaco
  • ai microsomi epatici e renali
  • mitocondri.

Livelli elevati di questi test indicano che in questo caso si verifica un'epatite autoimmune. È anche possibile determinare il tipo di malattia utilizzando alcuni livelli specifici..

V.: Quando e perché viene eseguita una puntura del fegato sotto la supervisione di un'ecografia?

A.: L'ecografia determina dove inserire l'ago per raccogliere materiale cellulare sospetto per un tumore maligno. Quando un ago entra in un nodo, vedono come cambia l'immagine degli ultrasuoni (gli emangiomi, cioè le formazioni benigne, tendono a scomparire con la puntura).

Dove trovare la ricerca

L'ecografia del fegato può essere eseguita in clinica o in ospedale statale nel luogo di residenza a un piccolo costo o addirittura gratuitamente. Per fare questo, è necessario ottenere il rinvio di un medico.

Puoi anche passare attraverso questo tipo di diagnosi in un centro multidisciplinare o in un ufficio privato di diagnostica ecografica. Il suo prezzo varia da 700 a 1200 rubli, mentre le persone scrivono nelle recensioni che dove la ricerca è più costosa, non sarà necessariamente migliore: tutto dipende dallo specialista che la esegue.

Pertanto, l'interpretazione degli ultrasuoni del fegato è una fase importante in questo studio. Dipende dalle sue ulteriori tattiche di esame, trattamento e valutazione dell'efficacia della terapia prescritta.