Fasciatura dopo la rimozione della cistifellea: come scegliere quanto indossare, recensioni

Cistifellea ›Operazione

L'operazione di rimozione della colecisti - colecistectomia - viene eseguita in caso di esacerbazione della malattia del calcoli biliari con il metodo addominale aperto (laparotomia) o laparoscopia. Dopo l'intervento chirurgico, inizia un lungo periodo di recupero, durante il quale viene prescritto al paziente di indossare una benda.

Scopo della benda postoperatoria

Il ruolo della fasciatura dopo la rimozione della cistifellea è di fissare saldamente la colonna vertebrale e le costole, aiuta a mantenere il tono muscolare. In questo modo è possibile ridurre il carico sull'area sottoposta a intervento chirurgico. Una semplice tecnica aiuta a prevenire il rischio di complicanze postoperatorie:

  1. Danni ai vasi sanguigni che circondano la ferita.
  2. Sanguinamento di varia natura.
  3. Penetrazione della bile nella cavità addominale.
  4. cuciture.
  5. Processi purulenti nell'area della ferita.
  6. Ernia postoperatoria.

Per ottenere il miglior risultato, è importante riparare correttamente la benda. Il paziente riceve sollievo dal primo giorno di indossare la benda. La dimensione del prodotto è selezionata individualmente. Durante il riposo, può essere rimosso per ripristinare il normale flusso sanguigno..

L'influenza del rafforzamento sul processo di recupero dopo l'intervento chirurgico dipende dal metodo con cui è stata rimossa la cistifellea:

  1. La laparotomia È prescritto quando il paziente ha una serie di complicanze della malattia di base. Una grande incisione nell'area dell'ipocondrio destro viene fatta per aprire l'accesso alla cistifellea. La benda è progettata per fissare saldamente la sutura postoperatoria e prevenire lo spostamento meccanico di tessuti e organi. La probabilità di un'ernia postoperatoria è ridotta, il processo di guarigione è accelerato, visivamente la sutura dopo la guarigione è meno evidente.
  2. Laparoscopia. Viene eseguito attraverso incisioni lunghe 0,5-1,5 cm, in cui sono inseriti strumenti chirurgici. Questa tecnica è molto meno traumatica della laparotomia, ma non è applicabile in tutti i casi. Non tutti i medici concordano sul fatto che l'uso di medicazioni dopo tali operazioni sia obbligatorio. Tuttavia, la maggior parte concorda sul fatto che con il loro aiuto è possibile ridurre il carico sull'area lesa e ridurre il disagio del paziente durante la riabilitazione.

La domanda se sia necessaria una benda dopo la rimozione della cistifellea non si pone in quei casi in cui l'operazione è stata eseguita apertamente con uno spostamento degli organi interni. Rifiutare una medicazione contraria alla raccomandazione del chirurgo comporterà complicazioni postoperatorie difficili da trattare.

Che aspetto ha?

Esternamente, il prodotto è una striscia larga, molto densa con bordi arrotondati. Cucirlo con materiali sintetici di alta tecnologia, fornendo inserti elastici e fissaggio in velcro. Il colore può essere qualsiasi, ma le tonalità in bianco e nero sono più comuni.

Si consiglia di provare un modello accattivante anche nel salone in cui vengono venduti i prodotti medici, poiché differiscono tutti per taglio, per numero di gradi di regolazione. Un prodotto selezionato in modo errato può essere troppo grande o piccolo e tali prodotti non possono essere restituiti..

Importante: non è possibile acquistare bende usate. Mentre vengono utilizzati, si allungano e perdono la loro elasticità originale. Tale prodotto non sarà in grado di apportare benefici.

Le sfumature di scelta

Prima di acquistare, è necessario studiare attentamente le istruzioni del produttore e verificare:

  1. La dimensione. Dovrebbe corrispondere alla vita del paziente. L'altezza corretta della benda dovrebbe coprire completamente le suture postoperatorie.
  2. Materiale. È scelto in modo tale da non creare un effetto serra sotto la benda. La pelle dovrebbe respirare liberamente e il sudore dovrebbe evaporare. Per cucire utilizzare cotone, elastan, lattice gommato. Scegli materiale non allergico.
  3. Il numero di passaggi di regolazione. I modelli avanzati hanno diverse file di velcro e elementi di fissaggio, che ti consentono di fissarli come un corsetto, adattandosi esattamente alla figura.

Il montaggio finale deve essere eseguito in collaborazione con il chirurgo che ha eseguito l'operazione. Il medico ti aiuterà a regolare il serraggio, a mostrare come indossare.

Indossa le regole

In genere, i produttori inseriscono le istruzioni per l'uso sulla confezione delle bende. Elenca la procedura:

  • Indossa una benda, sdraiata sulla schiena e fissala con il velcro su un'espirazione incompleta.
  • La prima volta che la fasciatura viene messa il giorno dopo l'intervento chirurgico, perché in questo momento il paziente ha più bisogno di fissare le suture postoperatorie.
  • Dopo aver indossato la benda, il dolore dovrebbe diminuire. Se il dolore si è intensificato, la pressione della medicazione sullo stomaco deve essere alleviata.
  • Prima di andare a letto, la benda viene rimossa per evitare di spremere gli organi interni durante la notte.
  • Non è consigliabile stringere troppo la serratura, poiché ciò compromette la circolazione dell'aria e può causare sudorazione delle cuciture del sudore.

Poiché il periodo di utilizzo è lungo e la benda non viene rimossa quasi tutto il giorno, dovresti acquistare immediatamente 2 bende. Mentre uno viene asciugato dopo il lavaggio, il paziente usa il secondo.

Tempo di indossare

Quanto indossare una benda in tempo, dice il chirurgo. Non ci sono raccomandazioni precise, poiché l'età, il peso e il successo della terapia riabilitativa postoperatoria del paziente sono importanti.

Dopo laparotomia

Dopo l'intervento chirurgico, i giovani pazienti guariscono molto più velocemente di quelli più anziani. Il chirurgo prescrive di indossare una benda di fissaggio per 2-3 mesi, dopo di che il processo di guarigione è completato. Una persona anziana, che soffre anche di obesità, dovrà indossare una benda per almeno sei mesi o più.

Dopo laparoscopia

Nel caso di colecistectomia con il metodo laparoscopico, il periodo di riabilitazione è ridotto di almeno la metà. Le punture guariscono più velocemente delle incisioni addominali. Il tutore di supporto previene l'infiammazione, poiché impedisce l'ingresso di oggetti estranei e germi nella ferita.

Tradizionalmente, la durata dell'uso della medicazione dopo la laparoscopia non supera 1 mese. Quanto esattamente dovresti indossare una benda dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea, devi controllare con il chirurgo.

Come prendersi cura di una benda

Il dispositivo medico deve essere adeguatamente curato. Ciò non gli permetterà di fallire prematuramente e prevenire l'infezione della ferita. Regole di cura:

  1. Il lavaggio viene effettuato a mano in acqua calda (fino a 40ºС). Non lavare, asciugare, strizzare in lavatrice.
  2. Risciacquare accuratamente il detergente.
  3. Asciugare la benda dopo il lavaggio a temperatura ambiente, raddrizzandola delicatamente.
  4. Conservare solo in un armadio, non lasciare al sole.
  5. Non usare candeggine.
  6. Non stirare e vaporizzare.

Una cura adeguata prolungherà la vita del prodotto e ne preserverà le proprietà elastiche..

La decisione su quale tipo di bendaggio postoperatorio è richiesto per il paziente, per quanto tempo lo indossa, viene presa dal chirurgo. Una medicazione del tipo appropriato dovrebbe essere acquistata e il primo tentativo dovrebbe essere fatto, con l'aiuto di un medico. È importante seguire le raccomandazioni per l'uso del tutore e prendersi cura del prodotto.

video

Quanto indossare una benda dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea Link alla pubblicazione principale

Fasciatura dopo la rimozione della cistifellea: cos'è, come si usa

Cistifellea - un organo situato sotto il fegato e che svolge il compito di accumulare bile a volte quando non è richiesto dal corpo. Nel caso in cui vi siano tumori nell'organo, processi infiammatori acuti o il paziente soffra di calcoli biliari, si raccomanda la rimozione degli organi. Nel periodo successivo all'operazione, è necessaria una benda dopo la rimozione della cistifellea.

Il ruolo della benda

Nella pratica chirurgica, ci sono due modi per rimuovere la cistifellea: laparoscopica e usando un'incisione per laparotomia. La scelta della tecnica è determinata dal benessere generale del paziente e dalla gravità dei cambiamenti nell'organo. La colecistectomia può essere eseguita secondo le indicazioni vitali (su base di emergenza), nonché secondo un piano predeterminato, durante il periodo di subsidenza di infiammazione acuta..

Incisione per laparotomia

Conveniente per il medico, ti consente di raggiungere rapidamente la cistifellea, aprendo la vista massima dell'organo operato. Ma dopo un tale intervento, nell'addome del paziente rimane un'ampia cicatrice..

In questo caso, è necessario l'uso di una benda in modo che la cicatrice sia finalmente e in modo affidabile guarita..

Chirurgia Laparoscopica

La rimozione della cistifellea mediante chirurgia laparoscopica viene eseguita attraverso forature nell'addome. Un tubo che conduce l'anidride carbonica viene introdotto nei fori. È necessario gonfiare la cavità addominale, il che rende la vescica più accessibile per l'intervento chirurgico. Gli strumenti chirurgici necessari, così come una videocamera per la revisione delle azioni, vengono introdotti attraverso il tubo.

Tale operazione non lascia cicatrici. Indossare una benda dopo colecistectomia è necessario in modo che ogni muscolo dell'addome possa ripristinare il suo tono. L'uso di una medicazione elimina il disagio del gonfiore artificiale della cavità addominale.

Qual è lo scopo della benda postoperatoria

Benda medica: un prodotto realizzato in materiale denso, dotato di chiusura in velcro. Lo scopo principale del tutore è di fissare costole e colonna vertebrale.

Indossare il prodotto riduce al minimo il carico sulle parti del corpo azionate o danneggiate. Molto spesso, l'uso di un bendaggio elastico è necessario per le persone che hanno subito un intervento chirurgico addominale.

La benda viene messa in posizione orizzontale e viene fissata su un respiro incompleto.

Come scegliere una benda

Scegliendo una benda postoperatoria, vale la pena considerare i seguenti criteri:

  • La dimensione. Quando si sceglie un prodotto, è necessario misurare la circonferenza della vita con un nastro di centimetro. Questo indicatore è decisivo nella scelta di una benda. L'altezza della medicazione dovrebbe essere sufficiente a nascondere completamente le suture postoperatorie..
  • Materiale. È preferibile scegliere modelli in lattice gommato, cotone con contenuto di lycra o elastan - tessuti ipoallergenici di alta qualità. La benda dovrebbe fornire una buona ventilazione, lasciando asciutte le cuciture e la pelle circostante.
  • Modello. È preferibile dare la preferenza ai modelli con regolazione multi-stadio. Questo tipo di bendaggio consente di adattare facilmente il prodotto in base alla figura del paziente.

Il primo adattamento della benda viene eseguito meglio sotto la guida del medico curante, che indicherà il necessario grado di retrazione.

È possibile acquistare il prodotto in un salone ortopedico o in farmacia.

Come usare una benda

Per indossare una benda ha dato un risultato positivo, si consiglia di rispettare alcune regole:

  1. Una fasciatura viene messa il primo giorno dopo che il paziente è riuscito a rialzarsi. Il primo giorno dopo l'operazione è un momento molto critico, è in questo momento che è possibile lo sviluppo di varie complicazioni. L'uso di una medicazione di supporto facilita le condizioni del paziente..
  2. La benda deve essere adeguatamente indossata e in forma.
  3. Per evitare effetti negativi sulla circolazione sanguigna nel corpo, si consiglia di rimuovere la benda durante la notte e durante le ore di riposo durante il giorno.
  4. Non è necessario stringere il prodotto per non bloccare l'apporto di ossigeno all'area problematica.
  5. Se indossare una benda provoca una sensazione dolorosa o spiacevole, è possibile che sia stata scelta o indossata in modo errato. La benda deve essere allentata o riparata e, se necessario, sostituita completamente con una nuova.

Quanto costa una benda dopo una laparotomia?

Dopo l'intervento chirurgico addominale, è necessario indossare una fascia elastica per molto tempo. Se, dopo l'intervento, la cintura non viene utilizzata per lo scopo previsto, è probabile che il paziente sviluppi un'ernia.

Il periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico eseguito utilizzando un'incisione laparotomica dipende direttamente dalla fascia di età del paziente e dalla salute generale. Il tempo di indossare la benda è prescritto dal medico.

I giovani che non hanno particolari problemi di salute di solito indossano una benda dopo aver rimosso la cistifellea per non più di 2 mesi. Si raccomanda che i pazienti anziani, così come i pazienti in sovrappeso, indossino una cintura fino a sei mesi.

Quanto tempo indossare una benda dopo la laparoscopia

Non è necessario indossare a lungo un bendaggio elastico dopo un intervento chirurgico laparoscopico. Le forature addominali guariscono molto più velocemente delle incisioni.

In questa situazione, la benda è progettata per ridurre il disagio postoperatorio e ripristinare il tono muscolare. Indossare una medicazione di supporto è un buon modo per prevenire l'infiammazione..

Il tessuto crea una barriera alla penetrazione dei microbi nella ferita - per questo è sufficiente utilizzare una benda per un mese.

Importante! Dopo la laparoscopia della cistifellea, l'uso di una benda di fissaggio è uno dei prerequisiti. Il periodo minimo di utilizzo è di una settimana.

La completa riabilitazione dopo la procedura di rimozione della cistifellea è impossibile senza indossare una benda. La giusta scelta e il rispetto delle raccomandazioni sull'uso del prodotto renderanno il processo di guarigione più rapido e meno doloroso..

Quanto indossare una benda dopo la rimozione della cistifellea e se è necessario dopo la laparoscopia

La colecistectomia (la cosiddetta operazione per rimuovere la cistifellea in medicina) è prescritta nei casi di grave malattia del calcoli biliari, che si verificano di solito sullo sfondo di colecistite calcula acuta o cronica. La chirurgia moderna offre due metodi per condurre un tale intervento chirurgico: laparoscopia e rimozione addominale tradizionale.

Qualunque sia il metodo di intervento chirurgico utilizzato, il paziente deve in ogni caso sottoporsi a un certo periodo di riabilitazione per ripristinare le funzioni del corpo operato senza complicazioni. Durante il periodo di recupero, è necessario osservare una serie di raccomandazioni mediche, una delle quali è l'uso di una speciale fasciatura medica dopo colecistectomia.

Indossa una benda dopo un intervento chirurgico addominale

La colecistectomia a cielo aperto (laparotomia) è attualmente utilizzata per rimuovere questo organo solo in casi eccezionali, quando operano pazienti con una forma grave di colelitiasi, aggravata da complicanze concomitanti, nonché nei casi in cui la laparoscopia è controindicata al paziente per qualsiasi motivo. In tutti gli altri casi, viene utilizzata una tecnica laparoscopica, che è meno traumatica e consente un recupero più rapido.

Con la laparotomia, viene praticata una grande incisione nella regione dell'ipocondrio destro, quindi i tessuti e gli organi vengono spostati con la forza sul lato per accedere all'organo operato, che viene asportato insieme ai vasi e ai dotti biliari più vicini.

Per evitare l'infiammazione e rimuovere i liquidi postoperatori, viene inserito un drenaggio e la ferita chirurgica viene suturata. Naturalmente, la riabilitazione dopo un tale intervento dura molto più a lungo ed è più difficile che dopo la laparoscopia della cistifellea. Inoltre, il rischio di complicanze dopo l'intervento chirurgico addominale è molto più elevato.

Queste complicazioni includono:

  • trauma ai vasi sanguigni vicini;
  • il verificarsi di sanguinamento da un'arteria vescicale;
  • ingestione di bile negli organi addominali;
  • il rischio che le cuciture possano spezzarsi;
  • suppurazione della ferita chirurgica;
  • l'aspetto dopo un'operazione di ernia e così via.

Per ridurre al minimo il rischio di complicanze dopo la laparotomia della cistifellea, il chirurgo raccomanda vivamente (e addirittura obbliga) il paziente di indossare una fascia di supporto che fissa bene la parete addominale anteriore e riduce significativamente il carico sulla parte operata del corpo.

Ciò consente anche in caso di sutura insufficiente della ferita chirurgica per prevenire la divergenza delle suture e la comparsa di ernia postoperatoria.

Inoltre, qualsiasi tensione della cavità addominale dopo tale operazione provoca dolore e una benda stretta, che è la benda, riduce significativamente la sua intensità.

E infine, indossare una benda medica consente alla cicatrice postoperatoria di diventare gradualmente una cicatrice elastica e sottile.

Leggi anche: Quanto tempo puoi vivere dopo la rimozione della cistifellea?

Termini di indossare una tale fasciatura dopo un intervento chirurgico addominale

Molti pazienti operati pongono la domanda: "Quanto indossare una benda dopo aver rimosso la cistifellea?" La durata di questo periodo di tempo è di solito prescritta dal medico curante, tenendo conto di fattori quali l'età, il sesso e il peso corporeo del paziente, ha malattie croniche e anche in base alle condizioni fisiche generali del paziente dopo colecistectomia.

Di solito i pazienti fisicamente sani e giovani indossano questo fermo per due o tre mesi. Se il paziente è obeso e pieno, ha un addome cascante, questo prodotto per il fissaggio della cavità addominale deve essere indossato per almeno sei mesi o anche sette mesi, rimuovendolo periodicamente in un ambiente tranquillo per evitare l'eruzione da pannolino.

D'altra parte, è anche impossibile superare il periodo raccomandato per indossare una benda, poiché in questi casi si sviluppano atrofia muscolare e atrofia dei legamenti situati nella cavità addominale.

Bendaggio dopo rimozione laparoscopica della cistifellea

Con una procedura chirurgica laparoscopica, il chirurgo nella regione addominale fa 4 piccole forature (un centimetro di diametro).

Quindi, attraverso di loro, il medico introduce una videocamera e strumenti speciali nell'area operativa e con il loro aiuto rimuove completamente la cistifellea.

Come puoi vedere, tale chirurgia è molto meno traumatica (rispetto alla laparotomia) e gli organi interni circostanti non ne fanno male.

Il periodo di riabilitazione dopo la colecistectomia eseguita in questo modo è molto più breve (ad esempio, il paziente viene di solito dimesso dall'ospedale dell'ospedale il secondo o il quarto giorno di intervento). La laparoscopia minimizza anche il rischio di aderenze, ernie e altre complicanze postoperatorie..

Ho bisogno di una benda dopo la laparoscopia della cistifellea? Qui le opinioni degli esperti medici sono divise. A volte il chirurgo considera facoltativo l'uso di un dispositivo di bloccaggio e non lo consiglia al paziente; in altri casi, il chirurgo può semplicemente obbligare il paziente a indossare una benda tutto il tempo durante il periodo di recupero.

In altre parole, la decisione di utilizzare un tale fissativo addominale è di competenza esclusiva del medico curante, che si basa sulle caratteristiche individuali del corpo di ciascun paziente, tenendo conto del suo attuale stato di salute e salute.

Leggi anche: Come prepararsi all'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea?

Tuttavia, la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che anche dopo una laparoscopia della cistifellea di successo, sebbene sia ancora necessario indossare una benda per un periodo da due a cinque giorni. Ciò consentirà di ripristinare rapidamente il tono muscolare e ridurre significativamente il disagio iniziale che si verifica dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea nella cavità addominale gonfia.

Le regole di indossare una benda

La benda di supporto è una speciale cintura a maglia, la cui usura durante il periodo di recupero postoperatorio aiuta a prevenire possibili complicazioni.

Per indossare questa cintura con l'effetto desiderato, devi seguire alcune regole:

  • la fasciatura deve essere indossata immediatamente, il primo giorno postoperatorio, quando il paziente è autorizzato a stare in piedi, poiché sono i primi giorni dopo la colecistectomia che sono i più critici (se li consideriamo in termini di complicanze);
  • la dimensione della cintura deve essere adatta per un particolare paziente;
  • deve essere indossato correttamente per evitare dolore e altre sensazioni spiacevoli;
  • durante le ore di riposo e durante il sonno, la fasciatura deve essere rimossa, poiché ciò evita un aumento del livello di pressione nella cavità addominale, che influisce negativamente sul sistema cardiovascolare del corpo del paziente;
  • è anche impossibile stringere forte questo morsetto, poiché ciò impedisce l'accesso dell'ossigeno all'area operata e aumenta la pressione intra-addominale.

Perché abbiamo bisogno di una benda durante il periodo di riabilitazione?

La fasciatura durante il periodo di riabilitazione dopo colecistectomia svolge i seguenti compiti principali:

Nessuna informazione utile
1prevenire l'accumulo di sangue e fluidi nella cavità addominale operata
2garantendo la guarigione più rapida delle ferite chirurgiche
3riduzione del rischio di discrepanza articolare, che è irta di prolasso degli organi interni
4prevenzione dell'ernia postoperatoria
5riduzione del carico sugli organi interni

Se la benda viene eseguita in conformità con tutte le regole e raccomandazioni, la riabilitazione dopo colecistectomia è rapida ed efficace, il che consente a una persona di tornare a una vita normale il più presto possibile..

Leggi anche: È possibile bere caffè e cicoria dopo aver rimosso la cistifellea?

Bendaggio dopo chirurgia addominale

Caratteristiche importanti del periodo postoperatorio dopo un intervento di ernia

Quanto indossare una benda dopo la rimozione della cistifellea

La cistifellea è un organo dell'apparato digerente che funge da serbatoio per l'accumulo di bile. Si trova sotto il fegato. Se vengono rilevati tumori, colelitiasi o infiammazione, la cistifellea può essere rimossa mediante laparoscopia o chirurgia a cielo aperto..

Indipendentemente dal tipo specifico di operazione, il paziente ha bisogno di un lungo periodo di recupero. Informazioni su quanto indossare la benda dopo aver rimosso la cistifellea e sui problemi che questa misura può evitare - più avanti nell'articolo.

Ho bisogno di una benda?

  • Vale subito la pena notare che oggi nell'80% dei casi viene praticato il metodo laparoscopico di rimozione della cistifellea, poiché è meno traumatico e consente al paziente di riprendersi in breve tempo.
  • Una laparotomia aperta per la rimozione di organi viene utilizzata in casi eccezionali quando le condizioni del paziente sono aggravate da complicanze o quando la laparoscopia è controindicata.
  • Affinché il periodo di riabilitazione proceda senza complicazioni, dopo aver rimosso la cistifellea, è necessario utilizzare una benda. Con il suo aiuto, la probabilità di sviluppare conseguenze così pericolose è significativamente ridotta:
  • accumulo di liquido;
  • sviluppo di ernia postoperatoria;
  • la comparsa di pus nelle ferite;
  • lo sviluppo del gonfiore;
  • dolore intenso;
  • ferite aperte a causa della rottura delle suture;
  • la formazione di cicatrici grossolane;
  • sanguinamento d'apertura da un'arteria di un organo distante;
  • penetrazione della bile nella cavità addominale.
  1. Inoltre, la benda postoperatoria supporterà la parete addominale ferita, oltre a ridurre significativamente il carico dall'area operata.
  2. Secondo i medici, si può notare che l'uso di una benda stretta, che è la benda, ostacolerà i movimenti del paziente, il che aiuterà a evitare forti dolori.

Attenzione! Per recuperare completamente dopo la rimozione della cistifellea, non è sufficiente utilizzare solo un fissativo per la cavità addominale. Il paziente deve attenersi a una dieta, assumere i farmaci prescritti da un medico ed evitare uno sforzo fisico intenso.

Termini d'uso di bende

Quanto indossare la benda dovrebbe essere determinato dal medico. In questo caso, lo specialista tiene conto di fattori quali l'età e il peso del paziente, la presenza di malattie croniche concomitanti e la gravità generale della condizione dopo l'intervento chirurgico. Anche il tipo di operazione eseguita svolge un ruolo importante..

Con il metodo di rimozione degli organi laparoscopici, si consiglia di utilizzare una benda di supporto entro una settimana. Nella maggior parte dei casi, dopo questo tipo di intervento, i pazienti guariscono rapidamente e senza complicazioni. Il fissatore allo stesso tempo riduce il dolore e il disagio iniziale che possono verificarsi in una persona dopo la rimozione dell'organo.

Per quanto riguarda il tipo di operazione aperta, dopo la sua esecuzione la fasciatura dovrà essere indossata per almeno 2,5-3 mesi consecutivi fino a quando la ferita non sarà completamente guarita.

Se il paziente è obeso o ha un mal di stomaco, dovrà indossare la benda per almeno sei mesi, rimuovendo periodicamente la benda per prevenire l'eruzione da pannolino.

Ricorda! Superare il periodo usando una benda è altamente indesiderabile, poiché in questo caso il paziente può provare atrofia muscolare. Ciò prolungherà ulteriormente il periodo di recupero e creerà ulteriori difficoltà..

Regole di condimento

Esternamente, la benda è simile a una cintura in maglia, che ha chiusure in velcro o una base elastica. Per ottenere il massimo effetto terapeutico di questi prodotti, è importante attenersi alle seguenti raccomandazioni per il loro uso:

  1. Scegli la giusta dimensione e il tipo di prodotto. Il fermo deve essere adattato in modo preciso a ciascun paziente, a seconda del peso..
  2. Una fasciatura deve essere indossata il primo giorno dopo l'intervento chirurgico, quando il paziente può alzarsi dal letto. Fu durante questo periodo che il valore della benda come metodo efficace per prevenire le complicanze è il più alto.
  3. Indossa una benda gradualmente. I parenti o il personale medico possono aiutare con questo. Sarà particolarmente difficile per le persone in sovrappeso localizzare da soli il fermo sulla cavità addominale, senza provare dolore.
  4. Durante il sonno e il riposo, la fasciatura deve essere rimossa. Ciò ridurrà il rischio di aumento della pressione addominale..
  5. Non puoi stringere molto la benda, poiché ciò può influire negativamente sul lavoro del cuore e peggiorare il flusso di ossigeno.

L'uso corretto della benda faciliterà notevolmente il periodo di recupero e accelera il processo di guarigione generale..

(2

Quanto è efficace la benda dopo la rimozione della cistifellea

Una benda medica dopo la rimozione della cistifellea è un prodotto denso con chiusure in velcro. Il suo scopo principale è quello di riparare costole e colonna vertebrale. Inoltre, l'uso del prodotto facilita il carico sull'area operata..

Molto spesso, è necessaria una medicazione elastica per le persone che hanno subito un intervento chirurgico addominale, in particolare per rimuovere la cistifellea.

Allo stesso tempo, la benda viene utilizzata nel periodo di riabilitazione per prevenire varie complicazioni e ripristinare le funzioni del corpo.

Per beneficiare dell'utilizzo del prodotto di fissaggio, è importante utilizzarlo correttamente. Un risultato positivo è già evidente dal primo giorno, quando il paziente si è alzato in piedi. Di grande importanza sono le dimensioni della medicazione e la sua corretta regolazione. Durante il riposo, viene indebolito o rimosso per garantire la normale circolazione sanguigna.

Il ruolo della benda dipende dal metodo scelto di rimozione degli organi, che è addominale e laparoscopica.

  • Leggi altri articoli sull'argomento:
  • Cos'è una benda addominale e in quali casi è necessaria

Un'operazione di cavità o laparotomia è prescritta per le persone con una grave forma di malattia della colecisti, che si verifica con complicazioni. Durante l'intervento chirurgico, viene praticata una grande incisione attraverso l'ipocondrio destro, seguita da uno spostamento di organi e tessuti per ottenere l'accesso alla cistifellea.

Al fine di prevenire le complicanze postoperatorie, si consiglia di indossare una benda che fissa saldamente la parte anteriore della regione addominale e riduce significativamente il carico sull'area operata.

La fasciatura dopo la rimozione della cistifellea mediante un'incisione laparotomica aiuta a evitare la divergenza delle suture, nonché la formazione di ernia postoperatoria. Inoltre, dopo tale operazione, vengono aggiunte sensazioni dolorose e un prodotto denso aiuta a ridurne l'intensità. Un altro vantaggio è il fatto che, grazie alla benda medica, le cicatrici diventano più elastiche e appena percettibili..

Dopo laparoscopia

La laparoscopia è un moderno metodo di chirurgia in cui, durante l'intervento, gli organi interni vengono inseriti attraverso piccole aperture (solitamente 0,5-1,5 cm), mentre la chirurgia tradizionale richiede grandi incisioni.

Il metodo laparoscopico di intervento chirurgico è meno traumatico e passa senza spostamento di organi. La domanda sulla necessità di indossare questo prodotto in questo caso provoca disaccordo tra gli specialisti.

Tuttavia, la maggior parte di loro sostiene che la benda dopo l'intervento chirurgico mediante laparoscopia è necessaria per tonificare i muscoli addominali e ridurre il disagio nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico.

Il termine di indossare una benda dopo una laparotomia

La durata del periodo di tempo è determinata dal medico curante, tenendo conto di fattori quali l'età del paziente, il peso, le malattie croniche e il benessere generale dopo l'operazione. Per i giovani che non hanno gravi problemi di salute, il periodo di utilizzo del prodotto di fissaggio va da 2 a 3 mesi. Si consiglia ai pazienti anziani, in particolare di sovrappeso, di indossare una benda per circa 6 mesi.

Il termine di indossare una benda dopo la laparoscopia

In questo caso, la fascia elastica non viene indossata per molto tempo, poiché le punture laparoscopiche guariscono molto più velocemente delle incisioni.

L'uso di una medicazione di supporto aiuta a prevenire l'insorgenza dell'infiammazione, poiché il tessuto crea un ostacolo per i microbi di entrare nella ferita..

Pertanto, indossare una benda dopo aver rimosso la cistifellea mediante laparoscopia sarà sufficiente da una settimana a un mese.

Come usare

Per ottenere un risultato positivo da una benda di supporto, è necessario seguire alcuni consigli:

  • Il prodotto viene indossato immediatamente il primo giorno, quando il paziente è autorizzato a stare in piedi, poiché i primi giorni sono particolarmente pericolosi in termini di complicanze.
  • È necessario selezionare una dimensione adatta.
  • Deve essere indossato correttamente in modo che non ci siano fastidi.
  • Si consiglia di rimuovere la benda durante il sonno diurno o notturno al fine di evitare un'eccessiva pressione sull'addome, che può influire negativamente sul sistema cardiovascolare, interrompendo la circolazione sanguigna.
  • Per evitare la penetrazione di aria nell'area operata, non stringere troppo la serratura.

È necessario indossare il prodotto mentre si è su un respiro incompleto.

Come scegliere una benda dopo la rimozione della cistifellea

Per scegliere la giusta medicazione postoperatoria, è necessario rispettare i seguenti criteri:

La dimensione

Quando si sceglie un prodotto, è necessario conoscere la circonferenza della vita, che può essere misurata con un nastro di centimetro. Questo è un indicatore molto importante, poiché l'altezza della medicazione deve essere appropriata per la completa chiusura della sutura chirurgica..

Materiale

È meglio scegliere modelli realizzati con materiali ipoallergenici di alta qualità, ovvero lattice gommato, elastan o cotone con contenuto di lycra. Ciò è necessario affinché la benda dopo la rimozione della cistifellea fornisca una normale ventilazione delle articolazioni, lasciandole asciutte.

Modello

Si consiglia di selezionare i modelli con regolazione multi-stadio, che è l'ideale per la figura.

Chiusure di bloccaggio

Il velcro deve essere di alta qualità, che garantirà una vestibilità sicura.

Il primo adattamento è fatto meglio con il medico, che ti dirà il necessario grado di retrazione.

  1. Leggi altri articoli correlati:
  2. Perché si sviluppa l'artrosi del ginocchio e i metodi del suo trattamento
  3. Trombosi venosa degli arti inferiori: cause e principali metodi di trattamento
  4. Stecca ortopedica Hallufix per il trattamento di un osso sporgente sulla gamba

Cura del prodotto

La fasciatura medica richiede cure adeguate:

  • Può essere lavato solo a mano ad una temperatura dell'acqua non superiore a 40 gradi.
  • Sciacquare bene la benda sotto l'acqua corrente..
  • Si consiglia di asciugare il prodotto a temperatura ambiente e in forma raddrizzata..
  • Conservare la benda in un luogo protetto dall'umidità e dalla luce solare diretta..
  • Non lavare, centrifugare e asciugare la medicazione elastica in lavatrice.
  • Non usare agenti sbiancanti.
  • Non puoi stirare.

Una benda dopo la rimozione della cistifellea aiuterà a guarire rapidamente le suture e ridurre significativamente il periodo di riabilitazione. Inoltre, la scelta corretta e il rispetto di tutte le raccomandazioni necessarie per l'utilizzo del prodotto accelereranno notevolmente il processo di guarigione e lo renderanno meno doloroso..

Benda dopo la rimozione della cistifellea

La rimozione della cistifellea (colecistectomia) viene effettuata in forme gravi di malattia del calcoli biliari, inclusa colecistite cronica, acuta e calcarea. Nella medicina moderna, si distinguono due metodi di rimozione chirurgica di questo organo: colecistectomia laparotomica e laparoscopia.

Dopo una di queste operazioni, è necessario un certo periodo di riabilitazione e affinché il recupero abbia successo e senza complicazioni visibili, i pazienti devono seguire una serie di regole elementari, inclusa la raccomandazione di indossare una speciale fasciatura medica dopo aver rimosso la cistifellea.

Uso di una benda dopo colecistectomia laparotomica

Recentemente, la colecistectomia aperta (laparotomia) viene eseguita in casi eccezionali per pazienti con forme complicate di malattia del calcoli biliari o per intolleranza a pazienti con laparoscopia..

Il chirurgo esegue una grande incisione nell'ipocondrio destro per deviare i tessuti e i muscoli addominali, quindi l'organo infiammato viene completamente rimosso insieme ai dotti e ai vasi vicini. Per prevenire il processo infiammatorio e l'accumulo di liquidi, viene stabilito il drenaggio, quindi l'incisione viene suturata.

La riabilitazione dopo la laparotomia è molto più dura e più lunga e ha maggiori probabilità di portare allo sviluppo di complicanze postoperatorie precoci o tardive..

I nostri lettori raccomandano

Il nostro lettore regolare ha raccomandato un metodo efficace! Nuova scoperta! Gli scienziati di Novosibirsk hanno identificato il miglior rimedio per il recupero dopo la rimozione della cistifellea. 5 anni di ricerca. Auto-trattamento a casa! Avendolo attentamente studiato, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.

Possibili complicanze dopo laparotomia

Le complicanze dopo colecistectomia laparotomica possono essere varie e le più comuni sono le seguenti:

  • lesioni ai vasi sanguigni;
  • sanguinamento dall'arteria cistica;
  • far cadere la bile nella cavità addominale;
  • pericolo di divergenza delle cuciture;
  • accumulo di pus nell'area dell'incisione;
  • sviluppo dell'ernia postoperatoria.

Per evitare il rischio di complicanze postoperatorie, il chirurgo dopo l'operazione per rimuovere la cistifellea nomina il paziente a indossare una benda di supporto.

La benda fornisce una buona fissazione della parete addominale anteriore al fine di ridurre il carico sulla parte operata del corpo e, anche con cuciture di scarsa qualità dell'incisione chirurgica, previene la rottura delle cuciture o la formazione di un'ernia.

Qualsiasi tensione nella cavità addominale dopo l'intervento chirurgico provoca dolore e l'uso di una benda stretta riduce questo dolore..

Inoltre, indossare una benda favorisce che la cicatrice suturata nel sito dell'operazione alla fine si trasformi in una sottile cicatrice estetica.

Termini di indossare una benda dopo una laparotomia

Molti pazienti si chiedono: "Quanto tempo occorre indossare un fermo dopo la rimozione chirurgica della cistifellea attraverso un'incisione laparotomica?".

Di norma, il termine di indossare una benda di bendaggio è determinato e prescritto dal medico curante. Tiene conto dell'età, del peso e del sesso, della presenza di malattie croniche e delle condizioni generali del paziente dopo l'intervento chirurgico.

I pazienti giovani e fisicamente sani indossano un prodotto fissativo per 2-3 mesi. Si raccomanda ai pazienti obesi e in sovrappeso con lo stomaco cadente di indossare una benda per 6-7 mesi, rimuovendola di tanto in tanto in modo che non compaia l'eruzione da pannolino.

Non superare il periodo di utilizzo della benda, poiché è possibile lo sviluppo dell'atrofia dei muscoli e dei legamenti della cavità addominale.

L'uso di una benda dopo colecistectomia laparoscopica

La laparoscopia è un metodo di intervento chirurgico, durante il quale il chirurgo esegue 4 punture nella regione peritoneale con un diametro di 1 cm. Successivamente, vengono introdotti strumenti medici speciali e un laparoscopio nella cavità addominale, con l'aiuto del quale viene completamente rimossa la cistifellea.

Nella medicina moderna, questa operazione è meno traumatica, poiché gli organi interni circostanti non si toccano. Dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea mediante colecistectomia laparoscopica, il paziente si riprende rapidamente e la probabilità di formazione di ernia, aderenze o sviluppo di altre complicanze postoperatorie è molto più bassa e si verifica raramente.

Sull'uso di una benda dopo la laparoscopia, le opinioni degli specialisti medici sono state divise.

In alcuni casi, il chirurgo considera facoltativo l'uso della benda e non consiglia al paziente di indossarlo; in altri casi, indossare una benda è un prerequisito per la riabilitazione postoperatoria.

La decisione se indossare o meno una cintura di supporto dopo l'intervento chirurgico viene presa dal medico curante individualmente per ciascun paziente, tenendo conto delle sue condizioni generali e del benessere.

Ma in ogni caso, dopo aver rimosso la cistifellea con mezzi laparoscopici, si consiglia di indossare la benda per almeno 2-5 giorni. Ciò è necessario per ripristinare il tono muscolare e ridurre il disagio nella cavità addominale gonfia..

Regole per indossare una benda

Una benda di supporto è una speciale cintura a maglia che deve essere indossata nel periodo postoperatorio per prevenire complicazioni.

Per garantire l'uso efficace della benda, si consiglia di seguire alcune regole:

  • la fasciatura deve essere indossata il primo giorno quando il paziente si alza in piedi, poiché i primi giorni dopo l'intervento chirurgico sono i più critici in termini di sviluppo di complicanze;
  • la cintura deve essere di dimensioni adeguate e adeguatamente vestita per evitare dolore o fastidio;
  • di notte e durante le ore di riposo, si raccomanda di rimuovere la cintura per evitare un aumento della pressione intra-addominale, che può influire negativamente sul sistema cardiovascolare del corpo;
  • il bendaggio non deve essere stretto eccessivamente per non interferire con l'apporto di ossigeno all'organo operato.

Il ruolo della benda nel periodo postoperatorio

Indossare una benda dopo l'intervento chirurgico svolge le seguenti funzioni:

  • impedisce l'accumulo di liquidi e sangue nella cavità addominale;
  • fornisce una rapida guarigione delle incisioni postoperatorie;
  • riduce il rischio di giunture o prolasso;
  • aiuta a evitare la formazione di un'ernia;
  • allevia lo stress inutile sugli organi interni.

Fatte salve tutte le regole di indossare una benda, la riabilitazione dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea avrà successo e una persona sarà in grado di tornare al loro normale stile di vita.

  • Sono stati provati molti metodi, ma nulla aiuta...
  • E ora sei pronto a sfruttare ogni opportunità che ti darà benessere tanto atteso!

Esiste un rimedio efficace. Segui il link e scopri cosa consigliano i medici!

Sì, reazione allergica persistente Sì, l'allergia appare di volta in volta

Sì, dopo uno sforzo fisico molto intenso Sì, è comparsa la forfora (o i capelli sono diventati più grassi del solito)
Sì, non riesco proprio a far fronte al problema. Sì, ho un eccesso di peso (più di 10 kg). Sì, supero leggermente la norma (fino a 10 kg.) Sì, nella lingua della placca costante. Sì, la placca appare periodicamente.
Sì, c'è un leggero ingiallimento
Sì, reazione allergica persistente Sì, l'allergia appare di volta in volta

Sì, dopo uno sforzo fisico molto intenso Sì, è comparsa la forfora (o i capelli sono diventati più grassi del solito)
Sì, non riesco proprio a far fronte al problema. Sì, ho un eccesso di peso (più di 10 kg). Sì, supero leggermente la norma (fino a 10 kg.) Sì, nella lingua della placca costante. Sì, la placca appare periodicamente.
Sì, c'è un leggero ingiallimento

È necessaria la benda dopo la laparoscopia della cistifellea

La laparoscopia della cistifellea è un metodo meno traumatico di intervento chirurgico utilizzato nella chirurgia endoscopica, che viene eseguito in forme complicate di colelitiasi, inclusa colecistite acuta, cronica o calcarea.

Sommario:

Meno comunemente, la chirurgia viene eseguita per processi simili a tumori o malformazioni congenite nella cistifellea.

Attualmente, la laparoscopia o colecistectomia laparoscopica è considerata lo "standard di riferimento" nel trattamento delle malattie della cistifellea, in quanto occupa un posto degno tra gli altri metodi di intervento chirurgico. Una caratteristica della colecistectomia laparoscopica è il rischio minimo di complicanze, il rapido recupero del paziente dopo l'intervento chirurgico.

Durante l'operazione, la cistifellea può essere completamente rimossa o le pietre formate in essa possono essere messe a tacere, ma in tutti i casi, dopo la laparoscopia della cistifellea, la persona deve seguire le raccomandazioni del medico, aderire rigorosamente alla dieta, solo allora puoi aspettare una prognosi positiva per il recupero.

Una colecistectomia laparoscopica viene eseguita in anestesia endotracheale (generale). La durata dell'operazione può richiedere da 30 minuti a 1 ora, durante la quale il medico fa 4 forature, in cui vengono inseriti strumenti speciali e una videocamera.

Ciò consente di visualizzare gli organi addominali, compresa la cistifellea, e di eseguire le procedure necessarie. Dopo l'operazione, viene applicata una sutura da 1 a 2 centimetri ad ogni puntura, che guarisce rapidamente lasciando cicatrici quasi impercettibili.

Immediatamente dopo l'intervento chirurgico, il paziente viene trasferito nel reparto ed è sotto la supervisione di specialisti per 2-7 giorni.

Primo periodo postoperatorio

Il primo periodo postoperatorio dopo la colecistectomia laparoscopica dura fino a 7 giorni, durante i quali il paziente è in clinica.

Nelle prime ore dopo l'operazione, si consiglia al paziente di riposare a letto. Dopo 5 - 6 ore, al paziente è permesso di accendere il letto, sedersi, alzarsi.

È consentito bere acqua non gassata in una piccola quantità, non c'è cibo il giorno dell'operazione. Il secondo giorno è permesso mangiare cibi liquidi: brodo debole, ricotta a basso contenuto di grassi, yogurt.

Il cibo dovrebbe essere frazionario e non più di 5 volte al giorno.

Il terzo giorno dopo l'intervento chirurgico, al paziente viene assegnata una dieta n. 5. È severamente vietato mangiare cibi grassi o grossolani, nonché quegli alimenti che causano una maggiore formazione di gas.

Nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico, il paziente può provare dolore nell'area della puntura, si nota anche disagio nell'ipocondrio destro, nella clavicola o nella parte bassa della schiena. Tali dolori derivano da danni ai tessuti traumatici, ma di solito scompaiono entro 4 giorni dalla colecistectomia laparoscopica..

Dopo l'operazione, al paziente è vietato svolgere qualsiasi attività fisica, è anche necessario fare medicazioni quotidianamente, indossare biancheria intima morbida, una benda. Il primo periodo postoperatorio termina quando il paziente viene rimosso le suture e scaricato a casa.

Durante il periodo di interruzione in clinica, al paziente vengono prescritti più volte esami di laboratorio e strumentali, viene anche regolarmente misurata la temperatura corporea e vengono prescritti i farmaci necessari. I risultati dell'esame consentono al medico di monitorare le condizioni del paziente, nonché le possibili complicanze postoperatorie, che sono estremamente rare, ma ci sono ancora rischi per il loro sviluppo.

Riabilitazione dopo laparoscopia della cistifellea

La riabilitazione completa dopo l'intervento chirurgico richiede fino a 6 mesi, compreso lo stato fisico e psicologico del paziente. Ma le condizioni del paziente migliorano molto prima, quindi dopo 2-3 settimane dall'intervento, la persona ha l'opportunità di svolgere il solito lavoro, ma allo stesso tempo evitare il duro lavoro fisico e seguire una dieta.

La riabilitazione dopo la rimozione della cistifellea consiste nell'osservare le seguenti regole:

  1. Entro 3-4 settimane dall'intervento, è necessario rinunciare all'intimità.
  2. Segui una dieta. Una corretta alimentazione aiuterà a ripristinare il funzionamento degli organi del tratto gastrointestinale, evitare costipazione, gonfiore e altri disturbi dispeptici.
  3. Qualsiasi attività fisica o esercizio dovrebbe iniziare non prima di 2 mesi dopo l'intervento chirurgico.
  4. Durante 3 mesi di riabilitazione non sollevare pesi di oltre 3 chilogrammi.
  5. Indossa una benda per 2 mesi.

Osservando le regole elementari, la riabilitazione dei pazienti termina con successo e la persona ha l'opportunità di tornare al loro solito modo di vivere. Affinché il recupero abbia più successo, il medico raccomanda ai pazienti di indossare una benda e anche di sottoporsi a fisioterapia.

Dieta

La nutrizione dopo la rimozione della cistifellea appartiene alle diete terapeutiche, quindi i medici prescrivono ai loro pazienti una dieta n. 5, che ripristinerà la funzione della secrezione biliare.

La dieta più rigorosa a cui devi attenersi nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico.

I pazienti possono bere acqua solo da 6 a 12 ore dopo la laparoscopia nella quantità di 150 mil, ogni 3 ore o sciacquarsi la bocca con decotti a base di erbe.

Il secondo giorno dopo la colecistectomia laparoscopica, la dieta nutrizionale si espande, a cui si aggiungono zuppe di verdure schiacciate, succo di barbabietola o di zucca, gelatina, pesce bollito o carni magre. Tutti i prodotti utilizzati devono essere schiacciati, soccombere solo in forma bollita. Il cibo è solo frazionario e le porzioni non devono superare i 200 g.

Dal 6 ° al 7 ° giorno, i cereali frullati preparati in acqua o nel latte diluito con acqua vengono aggiunti alla dieta: farina d'avena, grano saraceno e porridge di grano. È anche consentito introdurre ricotta a basso contenuto di grassi, pesce o carne di pollo, coniglio, kefir, latte cotto fermentato.

A partire dal giorno 10 e entro 1 - 2 mesi devi aderire a una dieta parsimoniosa, 6 - sei un singolo pasto in piccole porzioni. Il cibo dovrebbe essere cotto o cotto. Tutti i cibi consumati non devono essere troppo caldi o freddi, le porzioni non sono grandi. È molto importante evitare l'eccesso di cibo o la fame..

Per 2 mesi, la dieta dovrebbe consistere nei seguenti prodotti:

I piatti dietetici dovrebbero essere non solo salutari, ma anche gustosi e vari. Come bevande, si consiglia di tè nero non forte, cacao, decotto di maiale, gelatina di frutta.

È importante notare che dopo la rimozione della cistifellea, l'alimentazione dietetica deve essere rispettata costantemente. Gli alimenti fritti, piccanti e grassi dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Anche i cibi affumicati, le spezie e le bevande alcoliche sono severamente vietati..

Dopo l'operazione, il medico curante deve familiarizzare il paziente con i prodotti vietati. Non è necessario prendere la dieta come una "frase", poiché ci sono molte ricette gustose e salutari che possono essere applicate dopo la laparoscopia.

effetti

Dopo la colecistectomia laparoscopica, c'è una sindrome post-colecistectomia, che si manifesta sullo sfondo dell'espulsione periodica della bile nel duodeno.

Questa condizione provoca una serie di disagi in una persona:

Spesso, la temperatura corporea può salire a 38 gradi, appare il giallo della pelle. Sfortunatamente, eliminare questi sintomi non è possibile..

Al fine di ridurre i sintomi della sindrome post-colecistectomia, è necessario seguire rigorosamente una dieta, il medico prescrive anche farmaci per alleviare il dolore (antispasmodici) e farmaci per normalizzare il tratto digestivo. Le acque alcaline aiuteranno ad alleviare la nausea - Borjomi.

Possibili complicazioni

Le complicanze dopo la laparoscopia della cistifellea sono molto rare, ma esistono ancora dei rischi. Possono svilupparsi sia durante l'operazione stessa che durante il periodo di riabilitazione..

Tra le possibili complicazioni, le più comuni sono:

  • danno ai vasi sanguigni;
  • sanguinamento dall'arteria cistica;
  • ernia postoperatoria;
  • peritonite;
  • suppurazione di forature. Con diabete o cure improprie, la cucitura può deteriorarsi. In tali casi, si noteranno arrossamenti intorno alle forature, la temperatura corporea aumenterà, il dolore apparirà nell'area della suppurazione.

Con lo sviluppo di complicanze, il paziente ha bisogno di un ricovero urgente. I medici dopo la laparoscopia raccomandano di indossare una benda per 2 mesi, ma non superano il periodo di utilizzo, poiché potrebbe svilupparsi atrofia muscolare.

In ogni caso, dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea, è necessario visitare periodicamente un medico, eseguire test di laboratorio e sottoporsi a un esame ecografico.

Solo in questo modo possiamo ridurre il rischio di complicanze e accelerare il recupero del corpo.

  • È severamente vietato condurre automedicazione o utilizzare rimedi popolari che non solo non possono portare il risultato desiderato, ma anche danneggiare la salute.
  • Se l'operazione ha esito positivo, il paziente segue tutte le raccomandazioni del medico, aderisce alla dieta, quindi la prognosi ha successo e la persona ha tutte le possibilità di una vita piena.
  • 20 luglio 2016 ha fatto un intervento chirurgico laproscopico per rimuovere la colecistite calcula, ma i chirurghi non hanno detto che avrei dovuto indossare una benda a seguito della quale
  • volti nello stomaco cosa fare?
  • Dopo la laparoscopia della cistifellea, è iniziata un'abbondante (ml giorno) penetrazione della bile (presumibilmente attraverso i dotti) nell'area dell'operazione, da dove viene escreta attraverso 2 tubi,.
  • La penetrazione ripetuta della laparoscopia ha migliorato la situazione (200 mg) per soli due giorni.
  • Dato che le mie condizioni generali, grazie a Dio, sono normali, dopo tre settimane ho lasciato le pareti dell'ospedale e aspetto una cura a casa.
  • L'ecografia non ha rivelato anomalie.
  • I paramedici mi assicurarono che simili casi erano accaduti nella loro pratica e che prima o poi la bile avrebbe smesso di funzionare.
  • Perché questo può accadere e quanto può durare.
  • L'opinione di uno specialista del tuo livello è molto preziosa per me.
  • Buon pomeriggio e grazie per la domanda.

Sfortunatamente, senza risultati di ricerca e senza un quadro clinico completo, è impossibile dire cosa abbia causato il flusso di bile. A quanto ho capito, ora sei a casa e la bile scorre ancora dal drenaggio.

Certo, il flusso della bile non è la norma ed è considerato una complicazione postoperatoria. Quando la cistifellea viene rimossa, il chirurgo forma un moncone e fornisce canali attraverso i quali la bile dovrebbe fluire dal fegato al duodeno.

La perdita di bile attraverso il drenaggio può verificarsi a causa del passaggio della bile da parte di questi canali formati o ceppi della cistifellea.

Se la bile smetterà di scorrere nel tempo - non posso dire se le pareti del dotto biliare hanno un difetto - non puoi fare a meno della sua rimozione chirurgica.

Ma per una risposta più accurata, ovviamente, è necessario acquisire familiarità con la diagnosi, a causa della quale è stata sottoposta a intervento chirurgico e ai risultati della laparoscopia ripetuta. Senza questi dati, posso consigliarti di consultare un chirurgo. Molto probabilmente, avrai bisogno di un secondo intervento chirurgico.

  1. Grazie per la vostra attenzione !
  2. Una volta che questi tubi si sono staccati da soli, ma grazie a Dio, due giorni prima, la perdita è stata significativamente ridotta.
  3. Ovviamente un po 'di volume di bile è rimasto lì, ma non mi dà molto fastidio.
  4. Uzi non ha rivelato problemi.
  5. Sono passati tre mesi.

Provo solo un evidente disagio come un dolore sordo nella zona postoperatoria quando piego il corpo in posizione seduta (come pizzicare carne viva tra le costole) e quando giaccio sul lato sinistro (è strano che sembrerebbe che al contrario scarichi il corpo malato preoccupato)..

Informazioni importanti per i futuri "amici sfortunati": (leggi su Internet) dopo aver rimosso la vescica, il corpo cerca di compensare la fornitura remota di bile a causa di un aumento significativo del diametro del condotto principale. Da 1,5 mm, può aumentare a 15 mm.

È questo fatto che contribuisce alla guarigione delle ferite nel condotto.

Osserva il regime e sii paziente se non senti alcun deterioramento. Non rilassarti dopo il recupero. Le pietre possono anche formarsi nel condotto principale. E questo è grave. :(

Il 9 giugno 2016 è stata sottoposta a laparoscopia della cistifellea. Tutto andava molto bene, si riprese rapidamente e... un po 'si allontanò dalla dieta. Ma, a quanto pare, è necessario aderire più rigorosamente alla dieta e alle raccomandazioni dei medici. Ho iniziato ad osservare un certo disagio dopo aver mangiato.

Ho intenzione di fissare un appuntamento con il chirurgo. Vorrei esprimere la mia profonda gratitudine allo staff del dipartimento endoscopico dell'ospedale regionale che prende il nome N.A.SEMASHKO, Nizhny Novgorod. Qui lavorano specialisti eccellenti, un ringraziamento speciale alla testa. OKEC Nikitenko A.I. e il dottor Zaitsev R.R..

Grazie mille!

Buon pomeriggio. Il 23 marzo 2017 la cistifellea è stata rimossa dalla cistifellea. Adesso va tutto bene. Come se non lo avessero eliminato. Mangio il cibo giusto, osservo le frazioni, ma spesso mangio troppo. Per favore, spiega il pericolo di mangiare troppo? E un'altra domanda, perché ho bisogno di una benda? Nessuno dei dottori mi ha detto nulla di lui. Grazie in anticipo.