Ascite nella cirrosi

L'ascite non è una malattia indipendente, ma piuttosto un sintomo. Di per sé, questo problema si presenta più spesso come una complicazione di un danno epatico prolungato e cronico. Altre cause di ascite sono molto meno comuni. Questo è il risultato finale quando la scompenso (interruzione dei meccanismi protettivi) dell'attività di un organo porta all'accumulo di liquidi nella cavità addominale.

Molto spesso, il concetto di cirrosi in Russia è associato all'alcolismo cronico. In effetti, tali problemi sono previsti solo con i costanti effetti tossici dell'alcol. Circa il 50% dei pazienti che sviluppano lesioni cirrotiche raggiunge l'ultimo stadio di questa malattia, in cui l'accumulo di liquido libero nell'addome diventa critico.

Cos'è

Il termine "ascite" nella traduzione letterale dal greco significa una sacca d'acqua. "Idropisia addominale", come si suol dire. In realtà, si tratta di un essudazione della parte liquida del sangue dai vasi attraverso la parete vascolare con un ritardo nella cavità addominale.

I vasi nel corpo sono il sistema di trasporto - e l'ostruzione del flusso sanguigno attraverso questi vasi porta a una situazione in cui la parte liquida esce attraverso la parete vascolare e si accumula nella cavità addominale. L'accumulo di liquido ascitico mostra gli stadi terminali (ultimi) della cirrosi.

La cirrosi può essere causata da epatite virale C. Visualizza immagine a dimensioni intere

Perché l'ascite si sviluppa nella cirrosi

La cirrosi è la degenerazione del tessuto epatico vivente in tessuto cicatriziale. Si sviluppano cicatrici, il volume dei tessuti sani diminuisce.

Affinché una cicatrice si formi all'interno dell'organo, qualcosa deve essere distrutto dalla cellula epatica. Ci sono due modi in cui la morte cellulare è la necrosi e l'apoptosi (suicidio programmato). Con la cirrosi, le cellule muoiono a causa della necrosi. In questo caso, le aree "morte" iniziano a essere sostituite da cicatrici. E a causa della formazione di cicatrici sul sito del tessuto epatico ancora vivo, si verificano disturbi distrofici:

  • malnutrizione delle aree interessate del corpo;
  • danno alla componente vascolare;
  • il rilascio nel sangue di mediatori e vasodilatatori infiammatori (cioè sostanze che dilatano persistentemente i vasi sanguigni).

Il risultato è un blocco intraepatico: ristagno di sangue nei vasi. E c'è un versamento della sua parte liquida attraverso la parete vascolare. E poi ci sono cambiamenti atrofici: una diminuzione del volume degli organi.

Da questa malnutrizione, vengono colpite le aree vicine - ancora vive - del tessuto epatico. Ciò aggrava il decorso della malattia, accelerando la trasformazione dell'organo in una cicatrice continua.

Ma non è tutto. Le cellule epatiche distruttive secernono sostanze nello spazio circostante che migliorano la circolazione sanguigna, dilatano i vasi sanguigni e quindi aumentano la stasi del sangue nel letto vascolare e provocano anche edema dei tessuti circostanti. Con un aumento della quantità di liquido, il suo accumulo di massa, si accumula non solo nel tessuto epatico, ma anche nella cavità addominale.

I meccanismi del liquido in eccesso sono innescati da un aumento della pressione in una grande nave che entra nella porta del fegato. Questa è la vena portale. Questa condizione è chiamata ipertensione portale. Quando si verifica un ristagno nella vena portale, l'intero sistema venoso del corpo soffre e vengono create le condizioni ideali affinché la parte liquida del sangue fuoriesca da questo sistema attraverso le pareti dei vasi. Con un ulteriore peggioramento della situazione, anche le vene varicose si alzano sopra il livello di danno: nell'esofago e nello stomaco.

Quali malattie del fegato portano all'idropisia dell'addome

Sia la cirrosi che l'ascite sono il risultato di una malattia epatica a lungo termine. Considerando che i motivi possono essere diversi. Il danno epatico può essere causato da vari agenti:

  • virus,
  • tossine,
  • ostacoli meccanici,
  • processi volumetrici nell'organo stesso e nelle immediate vicinanze di esso,
  • sostanze medicinali,
  • condizioni congenite,
  • processi autoimmuni,
  • malattia metabolica.

Esistono malattie di altri organi che causano anche versamento di liquidi nel peritoneo: ad esempio i processi tumorali della cavità addominale e del bacino. Molto raramente, le cause della cirrosi non possono essere stabilite, quindi si chiama criptogenetica.

Quali fasi distinguono i medici

Vengono rilevati quattro stadi della cirrosi. Solo gli ultimi due sono solitamente accompagnati da accumulo di liquido ascitico..

  1. L'iniziale o stadio di compensazione. Il tessuto epatico è fortemente alterato, con la formazione di cicatrici (cirrosi) principalmente alla periferia, ma non vi è ipertensione portale e ascite.
  2. Subcompensation. I meccanismi compensativi iniziano a passare. Fibrosi (cicatrici), che si sposta dalla periferia al centro dell'organo. Si nota l'ipertensione portale. A questo punto compaiono lamentele minori ma già più pronunciate sulla salute. Il fluido nella cavità addominale può accumularsi in una piccola quantità e lo stomaco non è ancora molto ingrandito.
  3. Decompensazione. È caratterizzato da un aumento della quantità di tessuto cicatriziale, che prende già da metà a 2/3 del volume dell'organo. Una grande quantità di liquido si accumula nella cavità addominale, l'addome aumenta di volume. Un paziente ha un gran numero di vari disturbi di salute.
  4. Terminale. Nuovi sintomi pericolosi si aggiungono alla scompenso, la prognosi per la salute e la vita è dubbia, la condizione è grave, forse una violazione della coscienza, lo stomaco è teso a causa dell'ascite.

I gradi di ascite sono correlati al volume del fluido accumulato:

  • L'ascite è determinata solo dagli ultrasuoni.
  • Moderato aumento del volume dell'addome dovuto all'ascite.
  • Ascite tesa grave.

Un problema separato per il paziente e il medico è se l'ascite diventa refrattaria, cioè non risponde ai farmaci. Quindi è possibile utilizzare metodi chirurgici per il trattamento dell'ascite, ma la prognosi nel suo insieme non è molto favorevole.

A quali sintomi dovresti prestare attenzione

  1. Nella prima fase della malattia, i reclami sono praticamente assenti. Potrebbe esserci amarezza in bocca o un retrogusto sgradevole, perdita di appetito. Il fegato può essere ingrossato a causa della degenerazione grassa, ma può essere ridotto o normale (il medico può determinarlo durante l'esame, secondo gli ultrasuoni).
  2. Il secondo stadio è caratterizzato da un aumento dei sintomi. Si tratta di gonfiore, aumento della motilità intestinale o brontolio, a volte si notano feci molli. Spesso il linguaggio "epatico" diventa evidente: laccato, senza placca. Così come i palmi "fegato" di colore rosso-bordeaux.
  3. Con la scompenso della malattia, il giallo della pelle, lo scolorimento delle feci e l'oscuramento delle urine, si aggiunge la comparsa di "lividi". In tutto il corpo, gli elementi vascolari compaiono sotto forma di asterischi o emorragie a punta piccola. Negli uomini si verifica l'impotenza, la ginecomastia (ingrossamento delle ghiandole mammarie) è possibile, nelle donne, interruzione del ciclo. Se si unisce un'infezione, è possibile un aumento della temperatura corporea.
  4. Il quarto stadio della malattia, in cui si forma il quadro clinico di una condizione grave. Questi sono tutti i suddetti sintomi più un disturbo emorragico, manifestato da un aumento del sanguinamento. Il sanguinamento può essere piuttosto massiccio: ad esempio, gastrico o sanguinamento dalle vene varicose dell'esofago. Il paziente sta perdendo peso, ha disturbi digestivi. Appare una debolezza pronunciata. Un aumento significativo dell'addome è possibile in pochi giorni. Sulla superficie dell'addome c'è un'immagine delle vene varicose, chiamata la "testa della medusa".

Se il paziente viene messo, allora la forma del suo addome cambierà. In posizione eretta - lo stomaco è rotondo, pende e quando il paziente giace sulla schiena - lo stomaco si "allarga" ai lati, diventa come una "rana" (piatta).

Un sintomo positivo di fluttuazioni. Se premi bruscamente la pancia di lato, d'altra parte c'è un colpo di "onda".

È caratteristico che il paziente, visivamente molto più magro, mantenga comunque il suo peso precedente o addirittura aumenti ancora di più. Ciò è dovuto al fatto che diversi litri di liquido accumulato aumentano il peso del paziente.

Al 4 ° stadio della degenerazione degli organi cirrotici, sorgono problemi ai polmoni a causa della stasi venosa, che continua a progredire. Mancanza di respiro, tosse. Si intensificano in posizione sdraiata, quando il liquido, che si rovescia nello stomaco, inizia a esercitare pressione sul diaframma.

Quando si accumula un grande volume di versamento, possono sorgere tali problemi:

  • Con una forte pressione sulla parete addominale, è possibile la formazione di varie ernie: linea ombelicale, inguinale, bianca dell'addome.
  • Sanguinamento dalle vene dilatate dell'esofago, sanguinamento dalle vene dilatate dello stomaco.
  • L'uscita del fluido nella cavità pleurica (idrotorace).

Come identificare un problema

I principali metodi diagnostici che consentono di discernere il problema principale di questo articolo:

  • analisi del sangue generale;
  • chimica del sangue;
  • Ultrasuoni degli organi della cavità addominale e dello spazio retroperitoneale (fegato, milza, cistifellea, ecc.);
  • test e studi per chiarire la causa della malattia del fegato (prescritta dal medico, a seconda della situazione).

Questo è il minimo clinico necessario per fare una diagnosi. Con un'ascite minima e un moderato aumento degli enzimi epatici, la fibroelastometria (Fibroscan) può anche essere utilizzata per valutare il grado di fibrosi, ma ciò viene fatto raramente..

Se ci sono dubbi sull'origine del versamento nella cavità addominale, è possibile laparocentesi con analisi del versamento (il paziente viene perforato con un ago sottile speciale e il contenuto viene preso per l'analisi).

È possibile recuperare

Il trattamento dell'ascite nelle malattie del fegato è principalmente una compensazione per la cirrosi. E questo implica il trattamento della malattia di base che l'ha causata. Ad esempio, in presenza di epatite tossica, è necessario escludere l'effetto dell'agente, che ha portato a problemi con le cellule del fegato:

  • se è l'alcool, allora devi smettere di bere;
  • se i farmaci - dovrebbero anche essere aboliti;

Se la causa è l'epatite virale, il trattamento è possibile e necessario anche con la cirrosi. Per questo, ci sono medicine moderne con un buon effetto e effetti collaterali minimi..

Al fine di stabilizzare almeno leggermente le loro condizioni e interrompere la rapida progressione della malattia, i pazienti devono seguire una dieta permanente sotto forma di massima restrizione di sale.

A seconda della situazione, il medico seleziona il trattamento. Tra i farmaci, di solito puoi notare:

  • diuretici per ridurre l'accumulo di liquidi nel peritoneo (furosemide, ipotiazide, triampur);
  • antibiotici (ceftriaxone, ciprofloxacina, norfloxacina) con infezione;
  • beta-bloccanti per normalizzare il funzionamento dei vasi epatici;
  • l'albumina è una proteina la cui perdita porta all'ascite.

Gli epatoprotettori, i preparati di acido ursodesossicolico non svolgono un ruolo nella cirrosi epatica e nell'ascite - e non migliorano la prognosi.

In quali casi è necessario un intervento chirurgico:

  1. Se i diuretici non affrontano il loro compito, viene utilizzato il ritiro del fluido attraverso il drenaggio (laparocentesi).
  2. Una soluzione può anche essere un intervento chirurgico di bypass. La chirurgia di bypass riduce la pressione nella vena porta. Pertanto, la ragione dell'accumulo di versamento scompare. Ma la ragione originale non è eliminata da questo, e quindi non può esserci alcun miglioramento duraturo, la ricaduta può verificarsi nel tempo.
  3. L'unico metodo che influenza le cause profonde della formazione di una grave condizione del paziente è un trapianto di fegato. Questa è un'operazione difficile, quindi, il suo medico raccomanda solo come ultima risorsa, quando la prognosi per la vita è scarsa.

Per ulteriori informazioni su quali farmaci possono aiutare a ridurre i sintomi della cirrosi e quali possono influenzare la causa della malattia, leggi l'articolo sul trattamento della cirrosi epatica.

Cosa attende il paziente

La prognosi in presenza di ascite dovuta alla cirrosi epatica dipende dalla "negligenza" della cirrosi, ovvero da quanto il fegato è ancora in grado di ripristinare le sue funzioni. Con la cirrosi compensata e l'eliminazione della causa principale della malattia del fegato (ad esempio, il paziente ha rinunciato per sempre all'alcool), la vita può essere lunga. Se i fattori avversi continuano a influenzare il fegato e la cirrosi viene esacerbata, la comparsa di ascite indica che senza trattamento, il paziente può morire dopo un po 'di tempo.

L'esito fatale può verificarsi a causa di complicanze:

  • peritonite batterica;
  • sanguinamento massiccio dalle vene dell'esofago;
  • insufficienza renale;
  • insufficienza cardiaca;
  • insufficienza multipla di organi;
  • edema polmonare.

I periodi di vita con cirrosi epatica con ascite non possono essere determinati esattamente al di fuori di una situazione specifica, dipendono fortemente dalla causa principale della malattia, dallo stadio e dalle caratteristiche individuali del corpo (capacità di compensazione). Se la causa principale può essere eliminata, la previsione migliora leggermente. Pertanto, in caso di problemi di salute, non rimandare la soluzione a questo problema, ma consultare un medico.

Puoi fare una domanda all'epatologo nei commenti. Chiedi di non essere timido!

Ultimo aggiornamento dell'articolo: 09/05/2019

Non hai trovato quello che cercavi?

Prova a usare la ricerca

Guida alla conoscenza gratuita

Iscriviti alla newsletter. Ti diremo come bere e mangiare, in modo da non danneggiare la tua salute. Il miglior consiglio degli esperti del sito, che viene letto da oltre 200.000 persone ogni mese. Smetti di rovinare la tua salute e unisciti!

Questo sito è realizzato da esperti: tossicologi, narcologi, epatologi. Strettamente scientifico. Verificato sperimentalmente.

Pensi di poter bere?
Fai il test, controlla te stesso!
251.359 persone hanno completato il sondaggio, ma solo il 2% ha risposto correttamente a tutte le domande. Che voto avrai?

Ascite nella cirrosi

Sotto l'influenza di fattori aggressivi (alcool, tossine, virus dell'epatite), il tessuto epatico viene distrutto. Le cellule muoiono gradualmente, vengono sostituite dal tessuto connettivo. La cessazione dell'esecuzione delle sue funzioni da parte dell'organo provoca gravi conseguenze che non dipendono dalle cause della malattia. L'ascite con cirrosi epatica è un accumulo di liquido nella cavità addominale, una grave complicazione della malattia, che peggiora gravemente la prognosi della vita del paziente. Il cuore e i reni possono essere colpiti. Molto spesso, l'accumulo di liquidi provoca la crescita addominale.

Che cos'è l'ascite

L'ascite è un accumulo di liquido nell'addome che si verifica a causa della cirrosi epatica. Ciò accade a causa di un aumento della pressione venosa, ristagno di sangue. Con una diminuzione del numero di cellule epatiche sane, il sangue pulisce peggio, si accumulano sostanze nocive, causate da una produzione insufficiente di proteine ​​ed enzimi. Le pareti vascolari riducono la produttività. L'equilibrio dei fluidi è disturbato, che si accumula gradualmente nel peritoneo.

La patologia viene diagnosticata nel 50-60% dei pazienti con cirrosi entro 10 anni dal rilevamento del disturbo di base. La complicanza peggiora significativamente il decorso della malattia. L'efficacia del trattamento di questa malattia dipende da quanto tempo è stato rilevato un cambiamento nella struttura dei tessuti e più dagli sforzi del paziente per combattere la malattia.

Le statistiche mediche forniscono dati sull'aspettativa di vita con ascite:

  • con una forma compensata di cirrosi - da 10 anni, poiché il fegato continua a funzionare;
  • stadio di scompenso senza trapianto - 80% dei decessi nei primi 5 anni;
  • con una tendenza alla ricaduta, resistenza alla terapia - fino a un anno.

Le cause

La maggior parte dei casi di accumulo di liquidi provoca una produzione proteica insufficiente. Attraverso le pareti dei vasi sanguigni, il fluido entra nel peritoneo. L'incapacità del fegato danneggiata dalla cirrosi di neutralizzare le tossine provoca un aumento dei livelli di sodio, che mantiene ulteriormente l'umidità nel corpo.

Altre cause di ascite nella cirrosi:

  • carenza del sistema linfatico;
  • aumento della permeabilità dei vasi epatici;
  • compromissione della funzionalità renale.

Tutti questi fattori rallentano il flusso sanguigno, aumentando la pressione sanguigna. I setti epatici interlobulari contengono molte vene e arterie. La crescita del tessuto patogeno li stringe, interrompendo l'intero sistema circolatorio. La violazione del deflusso linfatico provoca l'accumulo di linfa nel fegato, da dove penetra nella cavità pelvica.

In una persona sana, lo stomaco contiene fino a 200 ml di acqua. Con l'ascite, il volume è fino a diversi litri.

Stadio di complicazione

L'ascite è determinata anche nelle fasi iniziali della cirrosi mediante ultrasuoni o laparoscopia. Tali fasi di accumulo di liquidi si distinguono:

Ascite nella cirrosi epatica: sintomi e trattamento

Vari tipi di fattori aggressivi (bevande alcoliche, virus dell'epatite, tossine) distruggono gradualmente il fegato umano. Quando inizia questo processo, le cellule degli organi muoiono in sequenza e vengono sostituite dal tessuto connettivo. Tuttavia, non è in grado di riprodurre completamente tutte le funzioni di base delle cellule del fegato. Di norma, è in questa fase che si verifica la cirrosi. Questa è una malattia piuttosto grave, spesso accompagnata da complicazioni, tra cui l'ascite è riconosciuta come la più pericolosa. Se disponibile, la prognosi per una pronta guarigione peggiora..

Informazione Generale

L'ascite nella cirrosi è una complicazione molto comune. Questa è una condizione speciale in cui il liquido si accumula gradualmente nella cavità addominale. Secondo i dati disponibili, questa complicazione accompagna la cirrosi nel 75% dei casi. A causa del fatto che il deflusso diretto del sangue venoso nel fegato viene interrotto, la pressione aumenta. Gli organi interessati non sono più in grado di svolgere le loro funzioni primarie, ovvero rimuovere il liquido in eccesso dal corpo. Il fluido si accumula gradualmente, nonostante sia stato originariamente progettato per facilitare il movimento nella cavità delle anse intestinali.

Tipi di ascite

  • Piccoli - i sintomi sono praticamente assenti, la quantità di liquido non è superiore a 3 litri.
  • Medio: una quantità crescente di liquido cambia la forma dell'addome, non si osservano difficoltà nel muovere il diaframma.
  • Grande: accumulo di oltre 20 litri di liquido nella cavità, lo stomaco interferisce con i movimenti abituali, difficoltà respiratorie.

L'ascite transitoria nella cirrosi, caratteristica delle piccole forme, scompare durante la terapia. Nelle ascite fisse, nonostante tutte le misure terapeutiche, il fluido rimane sempre nella cavità addominale e in una forma stressata, la sua quantità aumenta solo con il tempo.

Ragione principale

L'ascite nella cirrosi epatica, di norma, è il risultato dello sviluppo dell'insufficienza
funzioni di sintesi proteica. Una carenza di albumina riduce gradualmente la capacità del sangue di rimanere nel letto vascolare, quindi il fluido penetra di nuovo nella cavità addominale attraverso le pareti delle vene. L'aumento del contenuto di sodio, che è una conseguenza dell'incapacità del fegato di neutralizzare una serie di sostanze, contribuisce a un'ulteriore ritenzione di liquidi nel corpo.

Un altro motivo per l'insorgenza di tali complicanze è l'insufficienza del sistema linfatico. Il fatto è che 2/3 della linfa sono prodotti nel fegato. Tuttavia, lo sviluppo della cirrosi carica ulteriormente il sistema di drenaggio linfatico. È abbastanza difficile far fronte a tale aumento della pressione, che provoca un aumento della pressione linfatica e la sua penetrazione nella cavità addominale. Inoltre, se il processo di indebolimento del fegato non si ferma, il liquido inizia ad accumularsi. In alcuni casi, la dimensione dell'addome aumenta così tanto che una persona semplicemente non è in grado di condurre uno stile di vita familiare. Di norma, è in questa fase che i pazienti si chiedono come trattare l'ascite nella cirrosi e normalizzare rapidamente le loro condizioni..

Come si manifesta la patologia??

I segni clinici primari iniziano ad apparire in un momento in cui la quantità di liquido nella cavità addominale supera il segno da 1 litro. In questo caso, in posizione verticale, lo stomaco sembra un po 'cadente. Sotto costante pressione del fluido, l'ombelico inizia a sporgere. In posizione orizzontale, le aree laterali sembrano gonfie e la parte centrale è appiattita. Sulla pelle allungata dell'addome, il modello dei vasi venosi diventa chiaramente visibile. Sono questi sintomi che l'ascite si manifesta nella cirrosi epatica. Le foto dei pazienti possono essere visualizzate in questo articolo..

I confini di questo processo patologico sono molto facili da determinare mediante percussioni. La maschiatura viene eseguita in diverse posizioni (laterale, posteriore, in piedi). Un segno caratteristico di ascite in questo caso è un sintomo di fluttuazioni..

Meccanismo di sviluppo dell'ascite

Lo sviluppo di questa condizione patologica dipende da molti processi che si verificano nel cosiddetto tessuto epatico parenchimale, che consiste principalmente di epatociti. L'intossicazione costante del corpo porta alla morte cellulare, si sviluppa la necrosi. Il fegato, a sua volta, risponde alla comparsa di tali focolai necrotici con un processo infiammatorio, uno dei cui risultati è la cicatrizzazione delle aree danneggiate. Ad esempio, nell'alcolismo cronico, e questa è la causa più comune di cirrosi, tale processo viene costantemente osservato. Di conseguenza, il tessuto parenchimale viene sostituito dal connettivo.

Un tale processo patologico cambia le dimensioni del fegato, il suo aspetto. A poco a poco, inizia l'induzione, l'organo diventa grumoso, ruvido. Tutti questi fattori cambiano completamente la normale struttura del fegato, che gli impedisce di svolgere le normali funzioni fisiologiche..

Quale dovrebbe essere il trattamento dell'ascite nella cirrosi?

Prima di tutto, va notato che l'obiettivo principale della terapia in questo caso è eliminare la causa della patologia. Questo è un trattamento per la cirrosi. Nel caso di piccole ascite di forma transitoria, la terapia correttamente selezionata porta alla stabilizzazione delle condizioni del paziente e alla scomparsa della patologia. Di norma, si raccomandano diuretici, procedure speciali per ripristinare l'equilibrio sale-acqua e ridurre l'ipertensione portale, nonché antagonisti dell'aldosterone.

Il trattamento dell'ascite nella cirrosi comporta l'assunzione di farmaci diuretici, come Furosemide, Veroshpiron.

I diuretici sono il principale gruppo di farmaci utilizzati nel trattamento di questa patologia. Il più comunemente prescritto è lo spironolattone. Questo farmaco rimuove efficacemente l'eccesso di sodio dal corpo. Tuttavia, è caratterizzato da una massa di effetti collaterali (squilibrio ormonale, diminuzione della quantità di androgeni), che sono la causa di una diminuzione della libido, dell'impotenza. Se lo spironolattone è inefficace, Furosemide viene inoltre prescritto..

Sfortunatamente, l'ascite nella cirrosi epatica è lungi dall'essere sempre riuscita a essere superata esclusivamente con i farmaci. In caso di terapia farmacologica inefficace, il paziente viene solitamente inviato in ospedale per paracentesi (puntura addominale). Questa procedura viene eseguita utilizzando l'anestesia locale. Il medico inizialmente fa una puntura con un trocar nella linea mediana dell'addome. Il liquido in eccesso (non più di 5 litri) viene quindi rilasciato molto lentamente attraverso di esso per prevenire lo sviluppo del collasso. Le forature frequenti sono estremamente indesiderabili, poiché provocano la formazione di aderenze nell'omento e nell'intestino, il che complica le procedure ripetute.

Funzionalità di potenza

Tenendo conto del fatto che l'ascite è una complicazione della cirrosi, quando si sviluppa una dieta, è necessario tenere conto delle cause dell'evento e del meccanismo principale per la formazione della malattia di base. Gli esperti raccomandano di introdurre sistematicamente le sostanze mancanti nel corpo del paziente. Qual è la differenza nella dieta con ascite, cirrosi?

  • È meglio limitare la quantità di carboidrati e scegliere solo opzioni complesse (ad esempio cereali, verdure e frutta). Il contenuto di grassi dovrebbe essere ridotto. Il cibo è preparato al meglio con olio vegetale. Si raccomanda inoltre di limitare l'assunzione di liquidi a un litro al giorno..
  • Sono vietati i seguenti prodotti: alcool, caffè, tè, maionese, dolci e pasticcini, affumicati, gelati, spezie e condimenti.
  • La dieta dovrebbe consistere principalmente in carne / pesce magri, verdure e frutta, cereali, erbe, riso bollito. Si consiglia di cucinare al vapore senza sale.

La dieta per l'ascite, la cirrosi epatica mira principalmente a prevenire la ritenzione di liquidi nel corpo, nonché a migliorare il funzionamento dei sistemi di organi e tessuti interni.

previsione

Sfortunatamente, il numero di decessi con questa patologia aumenta solo di anno in anno. L'esito letale molto spesso diventa una conseguenza dell'intossicazione costante del corpo con acetoni e corpi chetonici. Solo circa il 10% dei pazienti dopo l'insorgenza di questa complicazione vive non più di un mese. Tuttavia, ciò non si applica alle situazioni in cui i medici riescono a compensare tempestivamente la condizione con diuretici, magnesio e preparati di potassio, cioè prevenire lo sviluppo di patologie come la cirrosi epatica, l'ascite.

Quanti pazienti vivono con questa diagnosi? In effetti, non è possibile dare una risposta definitiva a questa domanda, poiché ogni caso è individuale. Tuttavia, con manipolazioni ben condotte e tempestive, la durata della vita dei pazienti anche con forme complicate di ascite è di circa 10 anni.

Prevenzione

È importante notare che la cirrosi con ascite non viene diagnosticata in tutti i pazienti. Inoltre, la ricerca tempestiva dell'aiuto di un medico influisce favorevolmente sull'esito del trattamento. Con particolare attenzione alla loro salute, è necessario trattare quelle persone che hanno un debole per le bevande alcoliche e i cibi grassi. Eventuali sintomi di questa patologia non devono in alcun caso essere ignorati..

L'ascite risponde alla cirrosi e quanti vivono con essa??

L'ascite nella cirrosi si manifesta nel 75% dei casi per tutte le malattie del fegato. Di questi, se il disturbo principale dura 10 o 15 anni, il rischio di complicanze sotto forma di ascite si verifica nel 50-60% dei casi. Il motivo non è solo la dipendenza da alcol, ma anche una serie di altre malattie. È abbastanza difficile trattare questa condizione, ma è possibile. Pertanto, l'ascite non è considerata tra i medici la frase finale, nonostante il pericolo per l'aspettativa di vita. Al fine di prevenire il verificarsi di una tale ricaduta, è necessario conoscere alcune importanti precauzioni di sicurezza.

Descrizione della malattia - concetto, tipi, sintomi, cause

L'ascite derivante dalla cirrosi epatica è un accumulo patologico di liquido libero nella cavità addominale. In un altro modo, la malattia viene ancora diagnosticata come "idropisia addominale". Allocare diversi tipi di malattia, differiscono tutti per la quantità di liquido accumulato.

Titolovolumetrica

Descrizione
Elementare1-1,5L'addome cresce lentamente, la dimensione dell'aumento non supera il 25% della norma per la dimensione della vita. Sintomi clinici del peritoneo:
  • sorda sensazione di dolore;
  • espansione delle vene, formazione di "stelle" vascolari, reti;
  • fluttuazioni: una chiara sensazione di movimento fluido nell'addome;
  • respiro affannoso;
  • violazione del tratto digestivo;
  • disturbo urinario;
  • gonfiore che aumenta ogni giorno;
  • ombelico sporgente;
  • ernia ombelicale.
Moderare2-4,5La crescita del peritoneo è accompagnata dai seguenti sintomi:
  • gonfiore delle gambe;
  • deformazione toracica - distorsione, curvatura;
  • disfunzioni dell'apparato digerente;
  • normale movimento intestinale.
Massicciopiù di 5Processi tipici all'interno:
  1. L'addome diventa improvvisamente grande.
  2. La pressione raggiunge il picco massimo.
  3. Inizia un'infiammazione grave, che crea una minaccia per la vita..
Ulteriori sintomi che possono manifestarsi in diverse fasi possono includere:
  • emorragia interna;
  • disfunzioni della milza;
  • midollo spinale che perde;
  • peritonite.

I seguenti processi che caratterizzano l'idropisia addominale sono registrati come cause interne:

  1. La risultante differenza di pressione tra gli strati delle pareti del peritoneo (2 strati).
  2. Pressione nell'area delle vene (colletto) e affluenti. Quando le cellule del fegato muoiono, aumenta la funzione rigenerativa dei tessuti malsani (epatocitosi) che comprime i canali venosi.
  3. Insufficienza d'organo: i tessuti fibrosi spostano gradualmente la salute epatica, la sintesi proteica diminuisce. Il corpo perde la sua capacità di funzionare attivamente.
  4. I componenti del sangue nel loro rapporto plasmatico sono ridotti. Tali ormoni iniziano a essere prodotti che provocano un ritardo nel flusso di liquidi e sali. La pressione si accumula e si riempie del peritoneo.
  5. Un corpo indebolito soffre di una condizione cardiaca, quindi insufficienza cardiaca.

Il massimo raggiungimento del risparmio è di 23-25 ​​litri. Tali ascite della cavità addominale con cirrosi epatica si manifestano a seconda della dimensione di una persona, dei tessuti elastici (muscoli addominali, della pelle), se ha obesità o altre caratteristiche. Sono stati e caratteristiche corporei diversi che possono avere una predisposizione al massimo accumulo o alla sua assenza. Se il corpo non è in grado di allargare lo stomaco, si verificano già all'interno delle rotture dei tessuti, portando a un intervento chirurgico immediato e se è impossibile eseguire l'operazione, sarà fatale.

Durata della vita del paziente

Quando è necessario calcolare quanto tempo un paziente ha lasciato per tutta la vita, per fare una prognosi di sopravvivenza per lui, il medico presterà attenzione all'insorgenza della malattia di base quando viene diagnosticata nel paziente. Il fatto è che lo sviluppo dell'ascite può durare per 10-12 anni dopo che è stata fatta la diagnosi di cirrosi epatica. Ma ci sono fattori che possono provocare fortemente una riduzione degli anni per persona che vive. Pertanto, determinare chi e quanto rimane non è facile. Tutti i dettagli e le sfumature delle condizioni sono considerati dagli specialisti in ogni singolo caso individualmente e con attenzione..

Agente che provoca la vitaAspettativa di vita del paziente
Fase di compensazione / compensazione10 e più anni
Fase di scompenso5 anni è il periodo più lungo.
Condizioni recidivanti con un'alta frequenza di manifestazioni6-12 mesi
Ascite inizialePoco impatto.
Moderato idropisiaIl grado medio di influenza sull'esito della vita.
MassiccioForte effetto sull'esito fatale e il numero di anni, mesi di vita.
Insufficienza cardiaca
Ritardo diagnosticoSe la cirrosi non è stata determinata al momento giusto, ciò complica notevolmente la correttezza del calcolo della durata.
Stile di vita devastanteSe rifiuti di lasciare cattive abitudini nel cibo, nelle bevande, nel doping e in altre cose, il paziente stesso accorcia i suoi anni di vita.
Terapia analfabetaPuò accorciare la vita di una persona 2-3 volte più velocemente. A volte si verifica immediatamente un esito fatale, a seconda dell'errore medico commesso.
Cuore non trattato e malattia vascolareRischio medio.
Stile di vita sedentario
Dieta errataAccelerare la riduzione della vita porta all'abuso:
  • cibo spazzatura;
  • bevande alcoliche;
  • farmaci
  • cibi eccessivamente grassi, ecc..
La presenza di complicanzeLe malattie concomitanti possono aggravare la situazione e portare a uno stato di vita limite.
  • infezioni
  • i virus;
  • diabete;
  • immunità debole;
  • metabolismo lento;
  • ristagno della bile;
  • calcoli nella cistifellea o nella vescica, nei condotti, ecc..
Caratteristiche dell'etàPiù una persona è anziana, più è difficile curare e prolungare la sua esistenza.

Sfortunatamente, molto spesso solo le condizioni del paziente possono essere diagnosticate, quando si è già accumulata una quantità sufficientemente grande di mezzo liquido patogeno. Per questo motivo, sorge anche il problema, per determinare e fare una previsione accurata di quanti vivono con l'ascite nella cirrosi epatica. Dobbiamo prestare attenzione alla totalità di numerosi fattori che sono direttamente e indirettamente correlati alla patologia epatica.

Opzioni terapeutiche

Fondamentalmente, la terapia in questi casi è sempre volta più al miglioramento della qualità della vita del paziente che alla completa guarigione. In particolare, questo vale per quei casi in cui l'accumulo di liquido ha già superato mezzo litro, litro. Le principali misure per migliorare le condizioni del paziente:

  1. Collegare l'alimentazione con restrizioni su sale e altri ingredienti.
  2. Prescrizione di diuretici.
  3. Estrarre le prescrizioni per i diuretici. Ad esempio, Veroshpiron, Furosemida.
  4. Combinazione obbligatoria con preparati di potassio. Ad esempio, Panangin, Asparkam.
  5. Parte integrante del corso di trattamento sono gli epatoprotettori.
  6. Un organismo malato viene trattato con antibiotici quando lo sviluppo della patologia è di natura infettiva-virale.
  7. Trapianto di ascite refrattaria.

A volte un paziente può ricevere trasfusioni di sangue per controllare il cambiamento nella quantità di albumina nel sangue - è male quando diminuisce. Il trattamento dell'ascite nella cirrosi epatica è considerato dagli specialisti un successo quando il paziente perde fino a 300 grammi al giorno di peso e il volume della diuresi non è inferiore a 1 litro di liquido in uscita. Una puntura ai fini del pompaggio meccanico del liquido viene eseguita dopo 10 giorni, quando la terapia non ha aiutato. Inoltre, alla volta non è possibile rimuovere più di 5 litri dal corpo in modo che non vi siano squilibri elettrolitici.

I metodi di medicina tradizionale possono aiutare?

I rimedi popolari sono usati con molta attenzione, dopo aver consultato un medico, il loro focus è più sull'eliminazione della causa principale della malattia: la cirrosi. Inoltre, farmaci correlati che aiutano a rimuovere correttamente il fluido dal corpo. La perdita di potassio compensa:

  1. Bean Baccelli. Viene fatto un decotto di buccia, infuso per 20 minuti. La prima assunzione è precoce - 5 del mattino 200 ml all'interno; il secondo - in 30 minuti prima di colazione; il terzo - in 30 minuti. prima di pranzo - lo stesso volume; il quarto - la sera, ma non oltre le 20:00.
  2. Tè alla vitamina, diuretici. Miscele: foglie di mirtillo rosso, ribes, lampone, cinorrodo (bacche). Mezzo bicchiere di componenti misti viene versato in 250 ml di acqua bollente, facendo bollire per 10 minuti, lasciare riposare per 20 minuti. Bevi come il tè.
  3. Tè ai reni. Tali commissioni possono essere acquistate in farmacia. Fai da te: ginepro, rosa canina, bacche di sambuco si mescolano con foglie di equiseto, fiori di tiglio. Tutti rubano e bevono al posto del tè.
  4. Decotti - albicocca, prezzemolo.
  5. I tè diaforetici sono usati come metodi aggiuntivi per rimuovere il liquido..
Dieta

Una dieta per la cirrosi epatica con ascite è considerata non solo un mezzo per migliorare le condizioni del paziente dalla medicina alternativa, ma è anche allegata come metodo nella pratica medica ortodossa. Non fa alcuna differenza se il paziente ha una dipendenza da fast food e altri pasti che distruggono il corpo, tutte le persone con ascite hanno diritto a una dieta speciale. Una dieta rigorosa è la seguente:

  1. Usa cibi e piatti rigorosamente allo stato caldo.
  2. Sale, cibo contenente questo componente, cibo - escluso del tutto.
  3. Rifiuto totale dall'alcol, compresi eventuali prodotti contenenti alcol (torte, dolci, tinture di erbe, ecc.).
  4. Speziato, grasso, affumicato e fritto, speziato, cipolla, pepe sono usati solo in quantità limitata.
  5. Non mangiare prodotti da forno appena sfornati.
  6. Escluso: marinate, sottaceti, cibo in scatola.
  • Latticini - solo a basso contenuto di grassi.
  • Cereali, cereali.
  • Verdure - in umido, bollite.
  • Pesce, carne - magro.
  • Kissels, bevande alla frutta, bevande alla frutta bacche, verdura, frutta, combinate.
  • Marmellata, miele, marmellate.
  • Uovo sodo.
  • Solo pane di segale.

È vietato tutto ciò che fungerà da irritante gastrointestinale. Se si utilizza sale elaborato utilizzando le moderne tecnologie con un alto contenuto di NaCl nel menu, ciò causerà un'ulteriore ritenzione di liquidi all'interno del corpo. Ciò provoca non solo gonfiore degli arti, ma anche il suo accumulo nella cavità addominale. Se non è possibile mangiare sale di potassio senza cloruro di sodio, è meglio escluderlo completamente dal cibo.

L'ascite è piuttosto pericolosa per la vita umana, poiché la sua formazione sotto forma di aumento del fluido nel volume all'interno della cavità addominale provoca una serie di condizioni fatali. Ad esempio, può iniziare un'infezione irreversibile del sangue, un ascesso o una pressione creata dall'idropisia, che può interrompere il funzionamento degli organi interni situati nelle vicinanze. Oltre al problema al fegato, l'oncologia (nel 10% dei casi) o l'insufficienza cardiaca (5%) possono scatenare tale patologia.

Recensioni di persone sul trattamento dell'ascite nella cirrosi

Tutte le recensioni sul trattamento del fegato sono spaventose e suggeriscono che l'ascite non può essere curata. Voglio dire che se non ti prendi cura della tua salute, anche se è già troppo tardi, allora - sì, sono d'accordo, è impossibile curarlo. Mio nonno aveva l'ascite, ora soffro. Ma non arrenderti. I dottori mi hanno attribuito 5 anni di vita. Sono già passati 4 anni, durante questo periodo abbiamo pompato il liquido 3 volte. Bevo costantemente droghe, faccio esercizi per sollevarmi. Inoltre, si è messo a dieta rigida, anche se all'inizio non mi nasconderò, è stato difficile abituarsi. Ora i medici non fanno più previsioni cupe. Al contrario, tutti sono sorpresi che si stia riprendendo.!

Mio padre ha una tale malattia. Va regolarmente al reparto terapeutico in ospedale, per circa una settimana o due giace in ospedale. Quindi torna a casa. Secondo lui, diventa molto più facile dopo le forature. Smise di bere già 2 anni dopo la diagnosi di ascite. Era difficile per lui accettare la realtà, ma ce la fa. Gli auguro davvero una pronta guarigione. Secondo le previsioni, i medici affermano che finora non c'è nulla da temere e che tutto dipende da lui e dal sostegno di parenti stretti.

Ascite nella cirrosi epatica: aspettativa di vita

Ascite nella cirrosi: un meccanismo di sviluppo

La cirrosi epatica è caratterizzata dalla sostituzione delle cellule del fegato con cellule del tessuto connettivo. In questo caso, si verifica la distruzione dei vasi sanguigni del fegato. L'organo diventa incapace di passare attraverso lo stesso grande volume di sangue per purificazione come in uno stato normale. In questo caso, si verifica un aumento della pressione nei vasi del sistema della vena porta - si verifica la cosiddetta ipertensione portale.

I componenti del sangue liquido sudano attraverso le pareti dei vasi sanguigni e finiscono all'interno della cavità addominale. In futuro, il volume di questo fluido aumenta solo. Inoltre, la cirrosi è complicata da un danno al sistema linfatico. Ciò porta al fatto che la linfa penetra anche attraverso le pareti dei vasi linfatici nella cavità addominale. L'ascite si verifica - accumulo di liquidi all'interno della cavità addominale. Normalmente, tra i fogli del peritoneo contiene circa 200 ml di liquido. Con l'ascite, questo volume può aumentare a diversi litri..

Classificazione dell'ascite

In base alla gravità della condizione e alla quantità di liquido accumulato nell'addome, l'ascite è suddivisa nei seguenti tipi:

  1. Piccolo, in cui il volume del liquido non supera i tre litri. In questo caso, la patologia non è visibile esternamente. La presenza di ascite può essere diagnosticata mediante ultrasuoni o laparoscopia.
  2. Medio: il volume del liquido è superiore a tre, ma inferiore a 10 litri. La forma dell'addome cambia, ma i muscoli della parete addominale non si allungano e il livello del diaframma rimane lo stesso. L'insufficienza epatica progredisce, i cambiamenti irreversibili nell'attività del cervello si uniscono (si verifica l'encefalopatia epatica).
  3. Grande: il volume del fluido raggiunge i 10-20 litri. L'addome viene modificato, allungato, il diaframma si alza con una cavità addominale allargata. Si verifica insufficienza respiratoria (respiro corto costante), il sistema cardiovascolare è ostacolato, si osserva un significativo gonfiore in tutto il corpo.


A seconda di come può essere trattata l'ascite, la malattia è divisa in 3 varietà:

  1. Ascite transitoria o transitoria. Con un adeguato trattamento dei sintomi della malattia non si osserva.
  2. Ascite stazionaria. Il corpo non risponde al trattamento conservativo; sono richiesti ricovero e chirurgia.
  3. Ascite stressante o progressiva. Tutte le misure mediche non danno un risultato. La malattia progredisce, aumenta il volume del fluido.

Sintomi di ascite

L'ascite con cirrosi è caratterizzata da un graduale aumento delle dimensioni dell'addome, un cambiamento nella sua forma e rilassamento. Anche con piccole ascite, le vene del ragno sulla pelle possono apparire nella parte superiore dell'addome. Più tardi, con grandi asciti, appare un caratteristico modello venoso intorno all'ombelico (sintomo della "testa di medusa").

I muscoli dell'anello ombelicale sono allungati, l'ombelico è "attorcigliato". Più tardi, le vene sporgono in superficie in tutto l'addome. Spesso ci sono ernie: ombelicali, inguinali. Quando si tocca (percussioni) l'addome, si nota un suono sordo, che normalmente dovrebbe essere espresso. Durante gli "shock" diagnostici con le dita sull'addome, si osserva il fenomeno della fluttuazione: "divergenza delle onde". Si nota la tensione muscolare della parete addominale durante la palpazione (palpazione).

Trattamento dell'ascite

I principi generali di trattamento sono volti a migliorare la qualità della vita del paziente. Prima di tutto, sulla terapia contro la cirrosi. In alcuni casi, con ascite piccola e media, le condizioni del paziente si stabilizzano quando la funzionalità epatica si ripristina dopo un trattamento specifico.

La terapia conservativa consiste in metodi farmacologici e non farmacologici. La non terapia è la nomina di riposo a letto e una dieta speciale con la limitazione dell'assunzione di sale al minimo. Questo metodo è efficace nelle prime fasi dell'ascite e solo nel dieci percento dei casi. Il trattamento farmacologico viene effettuato con farmaci:

  • diuretici o diuretici (spironolattone, furosemide);
  • farmaci che influenzano i processi metabolici (Heptral, Carsil, Essentiale);
  • diluenti della bile (Ursofalk, Ursosan);
  • complessi vitaminico-minerali (Altivil, Multitabs con beta-carotene).

Quando si prescrivono i diuretici, è obbligatorio il monitoraggio della diuresi quotidiana: viene conteggiato il liquido ubriaco ed escreto. I risultati sono riportati al medico curante.

Dieta per la cirrosi con ascite

Nelle ascite con cirrosi compensata, si consiglia di includere prodotti lattiero-caseari e a base di latte acido, vitello e carne magra, pesce magro, piatti a base di albumi, grano saraceno e miglio, farina di soia. Tale nutrizione è dovuta alla capacità del corpo malato di elaborare proteine ​​in quantità sufficienti.

Lo stadio di scompenso della cirrosi è caratterizzato da una forte riduzione della capacità del corpo di elaborare le proteine. Pertanto, la dieta in questo caso dovrebbe essere priva di sale, l'assunzione giornaliera di proteine ​​è limitata a 20-25 grammi. Con lo sviluppo del coma epatico, la proteina viene completamente esclusa; dopo essere uscita dal coma, la proteina viene introdotta gradualmente e con estrema cautela. I piatti dovrebbero essere ricchi di vitamine A, C, gruppo B e oligoelementi: potassio, calcio, fosforo e zinco.

Le diete più adatte per il paziente con ascite e cirrosi sono le tabelle n. 5 (utilizzate per le malattie del fegato) e n. 10 (per i pazienti con malattie cardiovascolari, in cui la quantità di sale è fortemente ridotta).

Puntura (laparocentesi)

In assenza dell'effetto del trattamento conservativo, la parete addominale anteriore viene perforata con un ago speciale (trocar) e il liquido accumulato viene rimosso (non più di 6 litri per sessione). Molto spesso, il metodo dà un effetto temporaneo. Il fluido si accumula di nuovo, devi fare una seconda laparocentesi.

Un metodo di trattamento radicale è quello di eliminare la causa della malattia. Nella fase di scompenso, questo è possibile solo mediante trapianto di fegato. Tuttavia, un numero molto limitato di pazienti ha una possibilità di trapianto di organi..

Quanti pazienti vivono con cirrosi complicata da ascite?

Con piccole ascite e un atteggiamento responsabile del paziente nei confronti del trattamento e dello stile di vita, puoi vivere da 8 a 10 anni. La routine quotidiana organizzata, l'abbandono delle cattive abitudini, la dieta, un'adeguata attività fisica, la supervisione medica e un trattamento tempestivo aumentano le possibilità.

Con un'ascite media e una forma scompensata di cirrosi, circa il 20% dei malati vive 5 o più anni. Con ascite non trattata, oltre il 50% dei pazienti muore entro 1 anno dall'inizio della scompenso. La prognosi più comune per l'ascite con cirrosi è scarsa. La metà dei pazienti con questa diagnosi vive non più di 2 anni.

Ascite nella cirrosi

Il fegato è un organo che svolge molte funzioni diverse nel corpo umano. In particolare, è un "filtro" biologico che raccoglie il sangue dall'intestino attraverso la vena porta e lo purifica da sostanze tossiche.

Con la cirrosi e il cancro al fegato, aumenta la pressione nella vena porta - si sviluppa una condizione che i medici chiamano ipertensione portale. Contribuisce al fatto che il liquido inizia ad accumularsi nella cavità addominale, si sviluppa l'ascite..

Cause di ascite nella cirrosi e nel cancro al fegato

Con l'ipertensione portale, si verificano numerosi cambiamenti patologici nel corpo del paziente:

  • Il carico sui vasi venosi e linfatici aumenta. Aumentano la pressione, di conseguenza, il fluido inizia a sudare attraverso le loro pareti nella cavità addominale.
  • La concentrazione di proteine ​​nel plasma sanguigno è ridotta. Le proteine ​​creano una pressione oncotica che aiuta a trattenere il fluido all'interno dei vasi.
  • Il volume del sangue circolante diminuisce, poiché si accumula nelle vene dilatate della cavità addominale. La pressione sanguigna diminuisce, il flusso sanguigno in tutti gli altri organi peggiora. Il corpo sta cercando di eliminare questi disturbi, i meccanismi che contribuiscono al restringimento dei vasi sanguigni e alla ritenzione di sodio, e dopo che si innaffiano, vengono attivati. Per questo motivo, più liquido si accumula nello stomaco..

Ascite del cancro del pancreas

L'ascite nelle neoplasie pancreatiche non è così comune come nelle malattie del fegato. Fondamentalmente, è associato a due motivi:

  • La sconfitta del peritoneo e dei vasi linfatici da parte delle cellule tumorali, di conseguenza, l'assorbimento inverso del fluido viene interrotto, si accumula nello stomaco.
  • Danno tumorale al tessuto epatico e insorgenza di ipertensione portale.

Capo medico della clinica europea, oncologo, MD.

Sintomi di ascite nella cirrosi e nel cancro al fegato

I segni di ascite nelle malattie del fegato sono composti da sintomi associati all'accumulo di liquidi nella cavità addominale e manifestazioni di danno d'organo.

Segni di ascite

Nelle fasi iniziali, mentre c'è ancora poco liquido nella cavità addominale, i sintomi sono spesso assenti. Nel tempo, l'addome aumenta notevolmente di dimensioni, il paziente nota che si sente molto rapidamente pieno mentre mangia. Dolori addominali sordi, mancanza di respiro disturbano.

Durante l'esame, il medico può rilevare la presenza di liquido nell'addome del paziente. Per valutare la sua quantità e chiarire la diagnosi, viene utilizzata l'ecografia, la tomografia computerizzata. A volte un medico può prescrivere una laparocentesi diagnostica - una procedura durante la quale la parete addominale viene perforata con uno strumento speciale, parte del fluido viene rimossa e talvolta inviata al laboratorio per l'analisi.

Segni di danno epatico

I pazienti con cirrosi e cancro al fegato possono lamentare diminuzione dell'appetito, nausea, vomito, costipazione, diarrea, gonfiore, perdita di peso e debolezza costante. Man mano che il tumore cresce, interrompe il deflusso della bile, la pelle e le mucose diventano itteriche. L'anemia si sviluppa gradualmente, il corpo è avvelenato con prodotti tossici.

Trattamento dell'ascite nella cirrosi e nel cancro al fegato

Secondo le statistiche, il 90% dei pazienti con ascite a causa della cirrosi offre metodi di trattamento conservativi: l'uso di diuretici, una dieta che limita l'acqua e il sale.

Nei pazienti oncologici, al contrario, le misure conservative spesso non portano effetti, specialmente con il cancro nelle fasi successive e l'accumulo di una grande quantità di liquido nell'addome. Spesso devono ricorrere alla laparocentesi: una puntura della parete addominale e l'evacuazione dei fluidi. In alcuni pazienti, durante la procedura viene installato un sistema di porte peritoneale, con l'aiuto del quale successivamente viene pompato liquido dalla cavità addominale.

Inoltre, nella European Oncology Clinic, viene eseguita la chemioterapia intracavitaria: aiuta a distruggere le cellule tumorali sulla superficie del peritoneo. Il farmaco chemioterapico viene iniettato direttamente nella cavità addominale. Ciò consente di migliorare le condizioni del paziente ed eseguire la laparocentesi molto meno spesso..

Inoltre, per combattere l'ascite nel cancro, ricorrono ad alcuni interventi chirurgici sugli organi addominali.

La clinica europea di oncologia ha un'offerta speciale per il drenaggio dell'ascite in un ospedale diurno: 50.000 rubli.

Il prezzo include:

  • Rilievo e consultazione del chirurgo oncologo.
  • Emocromo completo, analisi del sangue biochimica, ECG.
  • Ultrasuoni della cavità addominale con determinazione del livello di liquido libero
  • Laparocentesi con navigazione ad ultrasuoni.
  • Terapia farmacologica completa volta a ripristinare l'equilibrio idroelettrolitico.

Il trattamento con ascite viene effettuato utilizzando i metodi più moderni, le migliori pratiche di medici russi e stranieri. Siamo specializzati nel trattamento delle malattie del fegato e sappiamo perché non potrebbero aiutarti in altre cliniche. Sappiamo cosa si può fare.