Ascite nella cirrosi

Il fegato assume costantemente "colpi" nel processo della vita umana. L'alimentazione scorretta, l'uso di bevande alcoliche, l'esposizione a sostanze chimiche, ecc., Influiscono negativamente sul lavoro di questo corpo. Nelle sue cellule si innescano processi patologici che portano alla loro morte. Se molte cellule muoiono, il fegato cerca di ripristinare la sua integrità, riempiendo i "vuoti" con il tessuto connettivo. Quindi inizia la cirrosi, che è spesso accompagnata da varie complicazioni. Tra loro c'è l'ascite. L'ascite con cirrosi complica significativamente il trattamento e porta a un peggioramento ancora peggiore delle condizioni del paziente. Le previsioni con un simile "bouquet", sfortunatamente, diventano sfavorevoli.

Qualche parola sulla patologia

Prima di parlare di come trattare l'ascite e se è generalmente curabile, è necessario analizzarne il meccanismo di sviluppo. Quindi, questa patologia non è una malattia indipendente. Di norma, si sviluppa sullo sfondo di altre malattie, tra cui epatite e cirrosi. Il primo disturbo è caratterizzato dalla sconfitta del corpo umano da parte del virus dell'epatite e il secondo dalla predominanza del tessuto connettivo nel fegato, che non può svolgere le funzioni delle cellule morte. Queste due patologie sono correlate tra loro, poiché è nel 30% dei casi che la causa principale della cirrosi è proprio l'epatite, che distrugge le cellule del fegato, dopo di che iniziano a essere sostituite da elementi di collegamento.

L'ascite è una malattia caratterizzata dall'accumulo di liquidi nella cavità addominale. Il suo sviluppo è dovuto al fatto che la morte del fegato porta all'interruzione del processo di purificazione del sangue. Di conseguenza, varie sostanze nocive ad esso iniziano ad accumularsi nel corpo. La funzionalità del fegato è compromessa e non può sintetizzare la giusta quantità di enzimi e proteine, che sono responsabili di molti processi nel corpo, compresa la purificazione del sangue.

Sullo sfondo di una produzione insufficiente di proteine ​​ed enzimi, il processo di fuoriuscita di fluido attraverso i tessuti e le pareti dei vasi è disturbato. E poiché non ha nessun posto dove andare, inizia ad accumularsi nella cavità addominale. Ecco come si sviluppa l'ascite (il secondo nome della malattia è idropisia).

Ragioni per lo sviluppo

Come già accennato, la ragione principale per lo sviluppo dell'ascite sullo sfondo della cirrosi è una carenza di proteine ​​(albumina) nel corpo, che porta a una diminuzione della capacità del sangue di essere nei vasi sanguigni. In altre parole, una quantità insufficiente di albumina aumenta il passaggio del fluido attraverso le pareti dei vasi sanguigni, a seguito del quale entra facilmente nella cavità addominale, dove si accumula.

Ma non solo la carenza di proteine ​​diventa la causa dell'ascite. Poiché con la cirrosi, il fegato perde la sua capacità di controllare la concentrazione di sodio nel corpo, il suo livello inizia ad aumentare, il che provoca anche ritenzione di liquidi nei tessuti e negli organi interni di una persona, causando gravi edemi.

Parlando di quali altri motivi per lo sviluppo dell'ascite, si dovrebbe anche menzionare che con la cirrosi viene anche interrotto il funzionamento del sistema linfatico, poiché è il fegato che produce la linfa. E a causa del fatto che l'organo con una tale patologia non può funzionare completamente, anche il sistema linfatico subisce alcuni malfunzionamenti. Nel corpo, la pressione linfatica aumenta, il che porta anche alla penetrazione del fluido nella cavità addominale. E a causa del fatto che la funzionalità del fegato si deteriora ogni giorno, il liquido inizia ad accumularsi gradualmente.

E se riassumiamo i piccoli risultati di tutto quanto sopra, si dovrebbe dire che diversi fattori sono contemporaneamente la base per lo sviluppo dell'ascite:

  • sistema linfatico compromesso;
  • aumento della permeabilità vascolare;
  • alto contenuto di sodio nel sangue sullo sfondo di insufficienza renale e epatica;
  • alta pressione epatica.

Sintomi

Poiché l'ascite si sviluppa su uno sfondo di cirrosi, è necessario considerare separatamente i sintomi che sono caratteristici di questi disturbi. Dopotutto, spesso fluiscono agevolmente l'uno nell'altro ed è impossibile lasciarli incustoditi, poiché solo identificando tempestivamente questi sintomi e rivolgendosi al proprio medico per un aiuto è possibile evitare conseguenze gravi e irreversibili.

Sintomi di cirrosi

Lo sviluppo della cirrosi è 3 volte più frequente negli uomini che nelle donne. I seguenti sintomi ne sono caratteristici:

  • una sensazione di pesantezza sotto la costola nella parte destra;
  • disagio nella stessa area, che si intensifica dopo lo sforzo fisico (maggiori sono i processi patologici, più spesso si verifica il disagio e anche lievi carichi possono provocare il suo aspetto);
  • una sensazione di pesantezza e disagio nella parte destra sotto la costola dopo aver bevuto alcolici, cibi grassi o piccanti;
  • presenza di amarezza in bocca, secchezza;
  • nausea che può verificarsi indipendentemente dall'assunzione di cibo, spesso terminando con il vomito;
  • affaticabilità veloce;
  • disturbi intestinali (la defecazione si verifica frequentemente, mentre le feci hanno una consistenza liquida);
  • gonfiore;
  • una forte riduzione del peso corporeo;
  • prurito della pelle;
  • ittero ostruttivo (la pelle e la sclera degli occhi diventano giallastre);
  • un aumento del volume del fegato, che si sente facilmente sotto la pelle (con la palpazione, c'è una compattazione e una tuberosità dell'organo, sono possibili sensazioni dolorose);
  • diminuzione della libido e attività sessuale.

Inoltre, con lo sviluppo della cirrosi in molti pazienti, si nota un aumento delle dimensioni del seno, non solo nelle donne, ma anche negli uomini. Allo stesso tempo, è possibile per i forti rappresentanti del sesso ridurre le dimensioni degli organi genitali esterni.

Inoltre, con lo sviluppo della cirrosi, si verificano altri sintomi spiacevoli. La coagulazione del sangue è compromessa, che spesso causa lividi e lividi irragionevoli. L'urina diventa torbida e acquisisce una tinta brunastra, ma al contrario le feci si illuminano. Il paziente può occasionalmente manifestare febbre e febbre..

Sintomi di ascite

Come già accennato, l'ascite è una malattia in cui il liquido si accumula nella cavità addominale. Sfortunatamente, è possibile riconoscere questa malattia nella fase iniziale dello sviluppo solo in casi isolati, poiché i suoi primi sintomi si verificano solo quando si accumula più di 1 litro di liquido nella cavità addominale. A poco a poco, il suo numero è in aumento. E nella pratica medica, c'erano spesso casi in cui la quantità di liquido nella cavità addominale dei pazienti raggiungeva i 25 l.

In breve, per l'ascite, i seguenti sintomi sono caratteristici:

  • un aumento del volume dell'addome;
  • tensione della pelle nell'addome (comparsa di smagliature);
  • quando si esegue qualsiasi azione, una persona avverte disagio all'interno del peritoneo (acqua gorgogliante);
  • picchiettando sull'addome si sente un suono sordo;
  • le vene sono chiaramente visibili sulla pelle;
  • si verifica frequente nausea;
  • gonfiore delle gambe e delle braccia;
  • c'è dolore periodico allo stomaco (si verifica a causa della pressione del fluido su questo organo);
  • ombelico sporgente.

È necessario trattare immediatamente l'ascite con cirrosi. Altrimenti, la malattia inizierà a progredire rapidamente e causerà conseguenze irreversibili..

Complicazioni di ascite

L'ascite è una patologia grave che può portare a varie complicazioni. Molto spesso, il suo sviluppo diventa la causa della peritonite. Il suo aspetto è causato dall'infezione del fluido nella cavità addominale. Se durante lo sviluppo della peritonite una persona non riceve cure mediche tempestive, questo può portare a morte improvvisa.

Con scompenso del fegato e dell'ascite, la peritonite si manifesta come segue:

  • indebolimento del rumore intestinale;
  • il verificarsi di sintomi di encefalopatia;
  • aumento del livello di leucocitosi ematica (rilevato da esami del sangue di laboratorio);
  • aumento della temperatura;
  • brividi.

Va notato che la peritonite non è l'unica complicazione che si pone sullo sfondo di questo disturbo. Se il trattamento dell'ascite con cirrosi epatica non verrà eseguito secondo tutte le regole, ciò può comportare:

  • lo sviluppo di emorroidi (si verifica in un contesto di aumento della pressione intrauterina);
  • versamento fluido nella pleura;
  • penetrazione del contenuto dello stomaco nell'esofago, che porta a frequenti vomiti, bruciori di stomaco, ecc.;
  • spostamento degli organi interni;
  • formazione di ernia diaframmatica.

Fasi dello sviluppo della malattia

L'ascite ha diverse fasi del suo sviluppo:

  • Primo stadio. Nella cavità addominale si accumulano fino a 3 litri di acqua. Si manifesta come un leggero aumento del volume dell'addome. Le previsioni in questo caso sono favorevoli. Se il trattamento viene avviato in tempo, è possibile interrompere la progressione della malattia con i farmaci.
  • Seconda fase. Nella cavità addominale si accumulano da 3 a 10 litri di liquido. Si manifesta con tutti i suddetti sintomi. C'è una forte deformazione della forma dell'addome. Con lo sviluppo del 2 ° stadio dell'ascite, le persone hanno spesso insufficienza renale.
  • Terzo stadio Più di 10 litri di liquido si accumulano nella cavità addominale. Le condizioni del paziente diventano critiche. Comincia ad avere difficoltà a respirare, la funzione cardiaca è compromessa, l'edema è notato in tutto il corpo..

previsione

Le persone con cirrosi complicata da ascite spesso si chiedono per quanto tempo vivono con una tale patologia e se può essere curata. L'ascite può essere curata, ma solo se è stata rilevata in modo tempestivo, il che è estremamente raro. Nella maggior parte dei casi, la cirrosi con ascite sfortunatamente ha un esito fatale. Ciò accade a causa dell'aumentato contenuto di corpi chetonici e acetone nel sangue, che portano a una grave intossicazione del corpo e alla morte delle sue cellule. E come mostrano le statistiche, circa il 10% dei pazienti con cistite complicata vive non più di 1 mese.

Tuttavia, se una persona si è rivolta a medici qualificati per un aiuto in tempo e ha iniziato un ciclo di trattamento con diuretici e potassio e magnesio, questo gli consente di prevenire un'ulteriore progressione della malattia e prolungare la sua vita. Con un trattamento tempestivo, l'aspettativa di vita dei pazienti è di circa 8-10 anni.

Stabilire la diagnosi

La diagnosi si basa su:

  • esame del paziente;
  • studiare una storia medica;
  • risultati degli esami di laboratorio su sangue, feci e urina;
  • Ultrasuoni, risonanza magnetica, TC e raggi X..

Trattamento

Il trattamento dell'ascite contro la cirrosi è il seguente:

  • i farmaci sono prescritti per aiutare a prevenire l'accumulo di liquidi nella cavità addominale e la sua rimozione dal corpo;
  • applica una dieta speciale;
  • vengono utilizzati metodi aggiuntivi per aiutare a evacuare il fluido dalla cavità addominale.

In questo caso, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  • fosfolipidi essenziali;
  • farmaci antivirali;
  • epatoprotettori sintetici;
  • steroidi antinfiammatori;
  • diuretici;
  • aminoacidi epatoprotettivi.

Nei casi in cui la terapia farmacologica non dà risultati positivi, viene eseguita un'operazione: laparocentesi, che comporta il pompaggio di liquido dal peritoneo con un ago speciale.

Per quanto riguarda la dieta, in questo caso è prescritta la tabella di trattamento n. 5. Il paziente dovrà modificare il suo menu giornaliero ed escludere da esso tutti i piatti fritti, grassi, affumicati e salati. È consentito mangiare solo frutta e verdura, cereali cotti sull'acqua, varietà a basso contenuto di grassi di carne e pesce, cibi a base di latte e latte acido, tisane. Il medico dovrebbe informarti in dettaglio sull'elenco dei prodotti consentiti e vietati..

Ricorda che l'ascite è una grave complicazione della cirrosi che può essere fatale in pochi mesi. Pertanto, quando si verificano i suoi sintomi principali, dovresti immediatamente andare dal medico e seguire tutte le sue raccomandazioni. L'indipendenza in questo caso non è accettabile, poiché può portare a conseguenze irreversibili..

L'ascite risponde alla cirrosi e quanti vivono con essa??

L'ascite nella cirrosi si manifesta nel 75% dei casi per tutte le malattie del fegato. Di questi, se il disturbo principale dura 10 o 15 anni, il rischio di complicanze sotto forma di ascite si verifica nel 50-60% dei casi. Il motivo non è solo la dipendenza da alcol, ma anche una serie di altre malattie. È abbastanza difficile trattare questa condizione, ma è possibile. Pertanto, l'ascite non è considerata tra i medici la frase finale, nonostante il pericolo per l'aspettativa di vita. Al fine di prevenire il verificarsi di una tale ricaduta, è necessario conoscere alcune importanti precauzioni di sicurezza.

Descrizione della malattia - concetto, tipi, sintomi, cause

L'ascite derivante dalla cirrosi epatica è un accumulo patologico di liquido libero nella cavità addominale. In un altro modo, la malattia viene ancora diagnosticata come "idropisia addominale". Allocare diversi tipi di malattia, differiscono tutti per la quantità di liquido accumulato.

Titolovolumetrica

Descrizione
Elementare1-1,5L'addome cresce lentamente, la dimensione dell'aumento non supera il 25% della norma per la dimensione della vita. Sintomi clinici del peritoneo:
  • sorda sensazione di dolore;
  • espansione delle vene, formazione di "stelle" vascolari, reti;
  • fluttuazioni: una chiara sensazione di movimento fluido nell'addome;
  • respiro affannoso;
  • violazione del tratto digestivo;
  • disturbo urinario;
  • gonfiore che aumenta ogni giorno;
  • ombelico sporgente;
  • ernia ombelicale.
Moderare2-4,5La crescita del peritoneo è accompagnata dai seguenti sintomi:
  • gonfiore delle gambe;
  • deformazione toracica - distorsione, curvatura;
  • disfunzioni dell'apparato digerente;
  • normale movimento intestinale.
Massicciopiù di 5Processi tipici all'interno:
  1. L'addome diventa improvvisamente grande.
  2. La pressione raggiunge il picco massimo.
  3. Inizia un'infiammazione grave, che crea una minaccia per la vita..
Ulteriori sintomi che possono manifestarsi in diverse fasi possono includere:
  • emorragia interna;
  • disfunzioni della milza;
  • midollo spinale che perde;
  • peritonite.

I seguenti processi che caratterizzano l'idropisia addominale sono registrati come cause interne:

  1. La risultante differenza di pressione tra gli strati delle pareti del peritoneo (2 strati).
  2. Pressione nell'area delle vene (colletto) e affluenti. Quando le cellule del fegato muoiono, aumenta la funzione rigenerativa dei tessuti malsani (epatocitosi) che comprime i canali venosi.
  3. Insufficienza d'organo: i tessuti fibrosi spostano gradualmente la salute epatica, la sintesi proteica diminuisce. Il corpo perde la sua capacità di funzionare attivamente.
  4. I componenti del sangue nel loro rapporto plasmatico sono ridotti. Tali ormoni iniziano a essere prodotti che provocano un ritardo nel flusso di liquidi e sali. La pressione si accumula e si riempie del peritoneo.
  5. Un corpo indebolito soffre di una condizione cardiaca, quindi insufficienza cardiaca.

Il massimo raggiungimento del risparmio è di 23-25 ​​litri. Tali ascite della cavità addominale con cirrosi epatica si manifestano a seconda della dimensione di una persona, dei tessuti elastici (muscoli addominali, della pelle), se ha obesità o altre caratteristiche. Sono stati e caratteristiche corporei diversi che possono avere una predisposizione al massimo accumulo o alla sua assenza. Se il corpo non è in grado di allargare lo stomaco, si verificano già all'interno delle rotture dei tessuti, portando a un intervento chirurgico immediato e se è impossibile eseguire l'operazione, sarà fatale.

Durata della vita del paziente

Quando è necessario calcolare quanto tempo un paziente ha lasciato per tutta la vita, per fare una prognosi di sopravvivenza per lui, il medico presterà attenzione all'insorgenza della malattia di base quando viene diagnosticata nel paziente. Il fatto è che lo sviluppo dell'ascite può durare per 10-12 anni dopo che è stata fatta la diagnosi di cirrosi epatica. Ma ci sono fattori che possono provocare fortemente una riduzione degli anni per persona che vive. Pertanto, determinare chi e quanto rimane non è facile. Tutti i dettagli e le sfumature delle condizioni sono considerati dagli specialisti in ogni singolo caso individualmente e con attenzione..

Agente che provoca la vitaAspettativa di vita del paziente
Fase di compensazione / compensazione10 e più anni
Fase di scompenso5 anni è il periodo più lungo.
Condizioni recidivanti con un'alta frequenza di manifestazioni6-12 mesi
Ascite inizialePoco impatto.
Moderato idropisiaIl grado medio di influenza sull'esito della vita.
MassiccioForte effetto sull'esito fatale e il numero di anni, mesi di vita.
Insufficienza cardiaca
Ritardo diagnosticoSe la cirrosi non è stata determinata al momento giusto, ciò complica notevolmente la correttezza del calcolo della durata.
Stile di vita devastanteSe rifiuti di lasciare cattive abitudini nel cibo, nelle bevande, nel doping e in altre cose, il paziente stesso accorcia i suoi anni di vita.
Terapia analfabetaPuò accorciare la vita di una persona 2-3 volte più velocemente. A volte si verifica immediatamente un esito fatale, a seconda dell'errore medico commesso.
Cuore non trattato e malattia vascolareRischio medio.
Stile di vita sedentario
Dieta errataAccelerare la riduzione della vita porta all'abuso:
  • cibo spazzatura;
  • bevande alcoliche;
  • farmaci
  • cibi eccessivamente grassi, ecc..
La presenza di complicanzeLe malattie concomitanti possono aggravare la situazione e portare a uno stato di vita limite.
  • infezioni
  • i virus;
  • diabete;
  • immunità debole;
  • metabolismo lento;
  • ristagno della bile;
  • calcoli nella cistifellea o nella vescica, nei condotti, ecc..
Caratteristiche dell'etàPiù una persona è anziana, più è difficile curare e prolungare la sua esistenza.

Sfortunatamente, molto spesso solo le condizioni del paziente possono essere diagnosticate, quando si è già accumulata una quantità sufficientemente grande di mezzo liquido patogeno. Per questo motivo, sorge anche il problema, per determinare e fare una previsione accurata di quanti vivono con l'ascite nella cirrosi epatica. Dobbiamo prestare attenzione alla totalità di numerosi fattori che sono direttamente e indirettamente correlati alla patologia epatica.

Opzioni terapeutiche

Fondamentalmente, la terapia in questi casi è sempre volta più al miglioramento della qualità della vita del paziente che alla completa guarigione. In particolare, questo vale per quei casi in cui l'accumulo di liquido ha già superato mezzo litro, litro. Le principali misure per migliorare le condizioni del paziente:

  1. Collegare l'alimentazione con restrizioni su sale e altri ingredienti.
  2. Prescrizione di diuretici.
  3. Estrarre le prescrizioni per i diuretici. Ad esempio, Veroshpiron, Furosemida.
  4. Combinazione obbligatoria con preparati di potassio. Ad esempio, Panangin, Asparkam.
  5. Parte integrante del corso di trattamento sono gli epatoprotettori.
  6. Un organismo malato viene trattato con antibiotici quando lo sviluppo della patologia è di natura infettiva-virale.
  7. Trapianto di ascite refrattaria.

A volte un paziente può ricevere trasfusioni di sangue per controllare il cambiamento nella quantità di albumina nel sangue - è male quando diminuisce. Il trattamento dell'ascite nella cirrosi epatica è considerato dagli specialisti un successo quando il paziente perde fino a 300 grammi al giorno di peso e il volume della diuresi non è inferiore a 1 litro di liquido in uscita. Una puntura ai fini del pompaggio meccanico del liquido viene eseguita dopo 10 giorni, quando la terapia non ha aiutato. Inoltre, alla volta non è possibile rimuovere più di 5 litri dal corpo in modo che non vi siano squilibri elettrolitici.

I metodi di medicina tradizionale possono aiutare?

I rimedi popolari sono usati con molta attenzione, dopo aver consultato un medico, il loro focus è più sull'eliminazione della causa principale della malattia: la cirrosi. Inoltre, farmaci correlati che aiutano a rimuovere correttamente il fluido dal corpo. La perdita di potassio compensa:

  1. Bean Baccelli. Viene fatto un decotto di buccia, infuso per 20 minuti. La prima assunzione è precoce - 5 del mattino 200 ml all'interno; il secondo - in 30 minuti prima di colazione; il terzo - in 30 minuti. prima di pranzo - lo stesso volume; il quarto - la sera, ma non oltre le 20:00.
  2. Tè alla vitamina, diuretici. Miscele: foglie di mirtillo rosso, ribes, lampone, cinorrodo (bacche). Mezzo bicchiere di componenti misti viene versato in 250 ml di acqua bollente, facendo bollire per 10 minuti, lasciare riposare per 20 minuti. Bevi come il tè.
  3. Tè ai reni. Tali commissioni possono essere acquistate in farmacia. Fai da te: ginepro, rosa canina, bacche di sambuco si mescolano con foglie di equiseto, fiori di tiglio. Tutti rubano e bevono al posto del tè.
  4. Decotti - albicocca, prezzemolo.
  5. I tè diaforetici sono usati come metodi aggiuntivi per rimuovere il liquido..
Dieta

Una dieta per la cirrosi epatica con ascite è considerata non solo un mezzo per migliorare le condizioni del paziente dalla medicina alternativa, ma è anche allegata come metodo nella pratica medica ortodossa. Non fa alcuna differenza se il paziente ha una dipendenza da fast food e altri pasti che distruggono il corpo, tutte le persone con ascite hanno diritto a una dieta speciale. Una dieta rigorosa è la seguente:

  1. Usa cibi e piatti rigorosamente allo stato caldo.
  2. Sale, cibo contenente questo componente, cibo - escluso del tutto.
  3. Rifiuto totale dall'alcol, compresi eventuali prodotti contenenti alcol (torte, dolci, tinture di erbe, ecc.).
  4. Speziato, grasso, affumicato e fritto, speziato, cipolla, pepe sono usati solo in quantità limitata.
  5. Non mangiare prodotti da forno appena sfornati.
  6. Escluso: marinate, sottaceti, cibo in scatola.
  • Latticini - solo a basso contenuto di grassi.
  • Cereali, cereali.
  • Verdure - in umido, bollite.
  • Pesce, carne - magro.
  • Kissels, bevande alla frutta, bevande alla frutta bacche, verdura, frutta, combinate.
  • Marmellata, miele, marmellate.
  • Uovo sodo.
  • Solo pane di segale.

È vietato tutto ciò che fungerà da irritante gastrointestinale. Se si utilizza sale elaborato utilizzando le moderne tecnologie con un alto contenuto di NaCl nel menu, ciò causerà un'ulteriore ritenzione di liquidi all'interno del corpo. Ciò provoca non solo gonfiore degli arti, ma anche il suo accumulo nella cavità addominale. Se non è possibile mangiare sale di potassio senza cloruro di sodio, è meglio escluderlo completamente dal cibo.

L'ascite è piuttosto pericolosa per la vita umana, poiché la sua formazione sotto forma di aumento del fluido nel volume all'interno della cavità addominale provoca una serie di condizioni fatali. Ad esempio, può iniziare un'infezione irreversibile del sangue, un ascesso o una pressione creata dall'idropisia, che può interrompere il funzionamento degli organi interni situati nelle vicinanze. Oltre al problema al fegato, l'oncologia (nel 10% dei casi) o l'insufficienza cardiaca (5%) possono scatenare tale patologia.

Recensioni di persone sul trattamento dell'ascite nella cirrosi

Tutte le recensioni sul trattamento del fegato sono spaventose e suggeriscono che l'ascite non può essere curata. Voglio dire che se non ti prendi cura della tua salute, anche se è già troppo tardi, allora - sì, sono d'accordo, è impossibile curarlo. Mio nonno aveva l'ascite, ora soffro. Ma non arrenderti. I dottori mi hanno attribuito 5 anni di vita. Sono già passati 4 anni, durante questo periodo abbiamo pompato il liquido 3 volte. Bevo costantemente droghe, faccio esercizi per sollevarmi. Inoltre, si è messo a dieta rigida, anche se all'inizio non mi nasconderò, è stato difficile abituarsi. Ora i medici non fanno più previsioni cupe. Al contrario, tutti sono sorpresi che si stia riprendendo.!

Mio padre ha una tale malattia. Va regolarmente al reparto terapeutico in ospedale, per circa una settimana o due giace in ospedale. Quindi torna a casa. Secondo lui, diventa molto più facile dopo le forature. Smise di bere già 2 anni dopo la diagnosi di ascite. Era difficile per lui accettare la realtà, ma ce la fa. Gli auguro davvero una pronta guarigione. Secondo le previsioni, i medici affermano che finora non c'è nulla da temere e che tutto dipende da lui e dal sostegno di parenti stretti.

Ascite nella cirrosi

Il fegato è un organo che svolge molte funzioni diverse nel corpo umano. In particolare, è un "filtro" biologico che raccoglie il sangue dall'intestino attraverso la vena porta e lo purifica da sostanze tossiche.

Con la cirrosi e il cancro al fegato, aumenta la pressione nella vena porta - si sviluppa una condizione che i medici chiamano ipertensione portale. Contribuisce al fatto che il liquido inizia ad accumularsi nella cavità addominale, si sviluppa l'ascite..

Cause di ascite nella cirrosi e nel cancro al fegato

Con l'ipertensione portale, si verificano numerosi cambiamenti patologici nel corpo del paziente:

  • Il carico sui vasi venosi e linfatici aumenta. Aumentano la pressione, di conseguenza, il fluido inizia a sudare attraverso le loro pareti nella cavità addominale.
  • La concentrazione di proteine ​​nel plasma sanguigno è ridotta. Le proteine ​​creano una pressione oncotica che aiuta a trattenere il fluido all'interno dei vasi.
  • Il volume del sangue circolante diminuisce, poiché si accumula nelle vene dilatate della cavità addominale. La pressione sanguigna diminuisce, il flusso sanguigno in tutti gli altri organi peggiora. Il corpo sta cercando di eliminare questi disturbi, i meccanismi che contribuiscono al restringimento dei vasi sanguigni e alla ritenzione di sodio, e dopo che si innaffiano, vengono attivati. Per questo motivo, più liquido si accumula nello stomaco..

Ascite del cancro del pancreas

L'ascite nelle neoplasie pancreatiche non è così comune come nelle malattie del fegato. Fondamentalmente, è associato a due motivi:

  • La sconfitta del peritoneo e dei vasi linfatici da parte delle cellule tumorali, di conseguenza, l'assorbimento inverso del fluido viene interrotto, si accumula nello stomaco.
  • Danno tumorale al tessuto epatico e insorgenza di ipertensione portale.

Capo medico della clinica europea, oncologo, MD.

Sintomi di ascite nella cirrosi e nel cancro al fegato

I segni di ascite nelle malattie del fegato sono composti da sintomi associati all'accumulo di liquidi nella cavità addominale e manifestazioni di danno d'organo.

Segni di ascite

Nelle fasi iniziali, mentre c'è ancora poco liquido nella cavità addominale, i sintomi sono spesso assenti. Nel tempo, l'addome aumenta notevolmente di dimensioni, il paziente nota che si sente molto rapidamente pieno mentre mangia. Dolori addominali sordi, mancanza di respiro disturbano.

Durante l'esame, il medico può rilevare la presenza di liquido nell'addome del paziente. Per valutare la sua quantità e chiarire la diagnosi, viene utilizzata l'ecografia, la tomografia computerizzata. A volte un medico può prescrivere una laparocentesi diagnostica - una procedura durante la quale la parete addominale viene perforata con uno strumento speciale, parte del fluido viene rimossa e talvolta inviata al laboratorio per l'analisi.

Segni di danno epatico

I pazienti con cirrosi e cancro al fegato possono lamentare diminuzione dell'appetito, nausea, vomito, costipazione, diarrea, gonfiore, perdita di peso e debolezza costante. Man mano che il tumore cresce, interrompe il deflusso della bile, la pelle e le mucose diventano itteriche. L'anemia si sviluppa gradualmente, il corpo è avvelenato con prodotti tossici.

Trattamento dell'ascite nella cirrosi e nel cancro al fegato

Secondo le statistiche, il 90% dei pazienti con ascite a causa della cirrosi offre metodi di trattamento conservativi: l'uso di diuretici, una dieta che limita l'acqua e il sale.

Nei pazienti oncologici, al contrario, le misure conservative spesso non portano effetti, specialmente con il cancro nelle fasi successive e l'accumulo di una grande quantità di liquido nell'addome. Spesso devono ricorrere alla laparocentesi: una puntura della parete addominale e l'evacuazione dei fluidi. In alcuni pazienti, durante la procedura viene installato un sistema di porte peritoneale, con l'aiuto del quale successivamente viene pompato liquido dalla cavità addominale.

Inoltre, nella European Oncology Clinic, viene eseguita la chemioterapia intracavitaria: aiuta a distruggere le cellule tumorali sulla superficie del peritoneo. Il farmaco chemioterapico viene iniettato direttamente nella cavità addominale. Ciò consente di migliorare le condizioni del paziente ed eseguire la laparocentesi molto meno spesso..

Inoltre, per combattere l'ascite nel cancro, ricorrono ad alcuni interventi chirurgici sugli organi addominali.

La clinica europea di oncologia ha un'offerta speciale per il drenaggio dell'ascite in un ospedale diurno: 50.000 rubli.

Il prezzo include:

  • Rilievo e consultazione del chirurgo oncologo.
  • Emocromo completo, analisi del sangue biochimica, ECG.
  • Ultrasuoni della cavità addominale con determinazione del livello di liquido libero
  • Laparocentesi con navigazione ad ultrasuoni.
  • Terapia farmacologica completa volta a ripristinare l'equilibrio idroelettrolitico.

Il trattamento con ascite viene effettuato utilizzando i metodi più moderni, le migliori pratiche di medici russi e stranieri. Siamo specializzati nel trattamento delle malattie del fegato e sappiamo perché non potrebbero aiutarti in altre cliniche. Sappiamo cosa si può fare.

Ascite nella cirrosi

La cirrosi epatica è una pericolosa malattia incurabile associata a danni al normale tessuto epatico e alla sua sostituzione con una cicatrice. Nel migliore dei casi, il paziente riesce a vivere fino a 10-15 anni con una tale diagnosi, ma questo è possibile solo nelle fasi iniziali, quando le complicazioni non si sono ancora sviluppate. Le condizioni del paziente sono supportate da dieta e farmaci e, se possibile, viene eseguito un trapianto di fegato. L'ascite è un accumulo di liquido libero nella cavità addominale. Questa è una pericolosa complicazione della cirrosi, che si verifica nelle sue ultime fasi e peggiora significativamente la prognosi. Quanti vivono con l'ascite nella cirrosi dipende da molti fattori, tra cui l'età del paziente, il grado di danno al fegato e al sistema nervoso.

Cosa succede con l'ascite?

Devi capire che l'ascite è una complicazione della cirrosi e non il suo sintomo obbligatorio. Il fatto è che il fegato partecipa attivamente alla circolazione sanguigna e funge da luogo in cui il sangue viene pulito da tossine e sostanze nocive. Con la cirrosi, il tessuto epatico muore e il processo non può che toccare la rete vascolare, che intreccia saldamente l'organo.

Nel meccanismo di sviluppo dell'ascite, si possono distinguere diversi componenti:

  • sindrome da ipertensione totale - aumento della pressione nella vena portale portale del fegato;
  • mancanza di proteine ​​nel plasma sanguigno;
  • aumento della produzione di ormoni che dilatano i vasi sanguigni;
  • congestione linfatica e sua uscita oltre i vasi nella cavità addominale.

Nei primi stadi, l'ascite può essere diagnosticata solo con metodi strumentali (ultrasuoni), perché lo stomaco non sembra ancora gonfio. Allo stesso tempo, il processo sta già iniziando e la pressione nel sistema della vena porta aumenta e le navi si espandono. Allo stesso tempo, continua la sostituzione degli epatociti funzionali normali con il tessuto connettivo, che sembra una cicatrice. Non è in grado di svolgere le sue funzioni e interferisce con le cellule epatiche rimanenti: non ricevono nutrienti dal sangue e anche necrotici (muoiono).

La situazione è aggravata dal fatto che le cellule epatiche anormali iniziano a secernere neurotrasmettitori (istamina e serotonina) nel flusso sanguigno. Queste sostanze contribuiscono all'espansione dei vasi sanguigni e, come meccanismo compensativo (adattativo), il corpo li riempie di sangue. Il volume del sangue circolante aumenta ed esercita una pressione costante sulle pareti delle vene e delle arterie. Il sale e l'acqua si accumulano nel corpo, che non ha la capacità di uscire naturalmente. Le pareti dei vasi sanguigni perdono la loro elasticità e in essi si formano i pori, attraverso i quali il fluido rilasciato può entrare nella cavità addominale.

Sintomi di ascite

I primi segni di ascite non saranno caratteristici. All'inizio, non si può nemmeno sospettare che il deterioramento del benessere sia associato precisamente all'accumulo di liquido nella cavità addominale. Le persone lamentano mancanza di respiro, vertigini e altri sintomi di malessere generale. Visivamente, l'addome non viene ingrandito, la sua forma non cambia. Durante questo periodo, è importante seguire una dieta per la cirrosi epatica, prescritta dal medico.

Altri sintomi non specifici includono:

  • sanguinamento dai vasi dell'esofago e delle vene emorroidali;
  • pesantezza allo stomaco;
  • gonfiore delle estremità;
  • compromissione della memoria e delle prestazioni;
  • collaterali venosi - deviazioni del deflusso di sangue;
  • aumento di peso incontrollato.

Nel tempo, una grande quantità di liquido entra nella cavità addominale e lo stomaco cambia forma. Diventa convesso, il paziente avverte il movimento del fluido durante il movimento. Oltre al gonfiore, esiste ancora una sindrome del dolore acuto, interruzione dello stomaco e dell'intestino, patologia del cuore e dei reni. Le vene diventano grandi e brillano attraverso la pelle. Questa sindrome è chiamata "testa di medusa" quando sono visibili vasi dilatati sulla parete addominale anteriore, intorno all'ombelico.

Stage e classificazione

La malattia si sviluppa in più fasi. Il trattamento è efficace nelle prime fasi, se il paziente consulta un medico in tempo. Ci sono 3 fasi principali:

  • La fase iniziale, o fase di compensazione. Il corpo è in grado di distribuire il volume del liquido attraverso i vasi sanguigni e linfatici, quindi nella cavità addominale non supera 1-1,5 litri. I pazienti possono avere una durata fino a 10 anni..
  • Ascite moderata o stadio di scompenso. Nell'addome arriva fino a 3-4 litri di liquido libero, i medici prevedono che il paziente non più di 5 bambini.
  • Una forma refrattaria che non è curabile. Nella cavità addominale, da 5 litri di liquido o più possono accumularsi costantemente e il paziente è a rischio di morte entro sei mesi.

Uno dei metodi più semplici per determinare quale forma di ascite in un paziente è la percussione. Con un martello speciale, è necessario toccare i bordi laterali della parete addominale e determinare la natura del suono. Se è noioso, la quantità di liquido nell'addome supera i 500 ml. Basandosi solo su questo metodo, è impossibile fare una diagnosi. Al paziente deve essere prescritta un'ecografia, che può determinare lo stadio esatto della malattia. Con la cirrosi epatica con ascite, viene eseguita anche la paracentesi: questa è una puntura della parete addominale per estrarre il contenuto e la sua ulteriore indagine. È importante determinare il livello di proteine ​​e globuli bianchi nel fluido libero.

complicazioni

Va tenuto presente che l'ascite può portare a una serie di conseguenze pericolose:

  • peritonite batterica - semina del peritoneo con batteri e sua infiammazione purulenta;
  • idrotorace: fluido che penetra nella cavità toracica;
  • ostruzione intestinale con compressione dell'intestino;
  • ernia ombelicale, che cade immediatamente quando viene riparata;
  • danno ai reni.

Queste complicanze si sviluppano non prima di alcuni mesi dopo l'inizio dell'ascite. Ai primi sintomi allarmanti, è necessario consultare il proprio medico per un esame completo. Ognuna di queste complicanze può causare la morte e la loro combinazione non lascia alcuna possibilità per un trattamento efficace. È meglio iniziare a prendere i farmaci nella fase di compensazione. Questo è difficile perché l'ascite nella cirrosi si manifesta solo con sintomi insoliti comuni. Nella fase scompensata, l'addome convesso è già visibile visivamente, ma la malattia è ancora curabile.

Previsioni: quanto puoi vivere con questa diagnosi?

La prognosi per l'ascite dipende da molti fattori. Prima di tutto, devi prestare attenzione allo stato del sistema cardiovascolare, al fegato e ai reni. Per molti aspetti, il risultato dipende da come trattare la malattia e da quanto tempo iniziare la terapia..

Le statistiche mostrano i seguenti fatti:

  • con cirrosi compensata, l'esito è favorevole se la malattia di base è curata;
  • con cirrosi scompensata, solo il 20% può vivere 5 anni, il resto vive molto meno;
  • se si sviluppa insufficienza renale, la morte senza emodialisi può verificarsi entro poche settimane;
  • con insufficienza cardiaca, la morte si verifica entro e non oltre 5 anni.

Metodi di trattamento

Deve essere immediatamente spiegato che il trattamento dell'ascite nella cirrosi è mirato solo a mantenere le condizioni del paziente. Il fluido continuerà ad accumularsi fino al ripristino del tessuto funzionale del fegato. Sfortunatamente, questo è possibile solo con un trapianto di organi da un donatore sano..

Se c'è molto liquido nell'addome e minaccia la vita del paziente, viene eseguita la laparocentesi. Il liquido viene pompato attraverso una piccola puntura nella parete addominale, ma è impossibile garantire che non si accumuli di nuovo. Viene prescritta una dieta speciale per il paziente, che faciliterà l'eliminazione dei liquidi e il trattamento farmacologico.

Dieta

L'alimentazione con cirrosi epatica esclude quei prodotti che lo caricano. La nutrizione parziale è utile, perché il corpo è più facile da digerire piccole porzioni 5-6 volte al giorno rispetto a un pranzo completo di tre portate.

Con la cirrosi, viene prescritta una dieta rigorosa. Se la malattia è complicata dall'ascite, dovrai stringere ancora di più le regole:

  • elimina completamente il sale - contribuisce all'accumulo di acqua;
  • rifiutare alcol, tè e caffè forti, bevande gassate;
  • cibi affumicati, cibi grassi e fritti saranno molto dannosi;
  • non sono ammessi dolci, cioccolato, dolci e pane di lievito;
  • condimenti, maionese, burro sono anche vietati.

Assicurati di saturare la dieta con prodotti sani, ma anche questi non possono essere consumati in grandi quantità. Si consiglia di prestare attenzione ai seguenti piatti:

  • cereali, cereali sotto forma di cereali o zuppe liquide;
  • carne magra e pesce sono la principale fonte di proteine;
  • piatti vegetali trattati termicamente.

Trattamento farmacologico

L'obiettivo principale della terapia è prevenire un'ulteriore distruzione del tessuto epatico e la stabilizzazione delle condizioni del paziente. Contro l'ascite, è inoltre possibile prescrivere un trattamento sintomatico, che faciliterà l'eliminazione del liquido. Il corso generale dovrebbe includere:

  • epatoprotettori di origine vegetale o sintetica a supporto delle cellule epatiche;
  • fosfolipidi per normalizzare il metabolismo dei grassi;
  • farmaci antinfiammatori steroidei che alleviano contemporaneamente il dolore;
  • albumine che compensano una carenza proteica nel sangue del paziente;
  • diuretici (diuretici) per rimuovere il liquido in eccesso naturalmente.

L'ascite nella cirrosi è un sintomo pericoloso che peggiora la prognosi e accorcia la vita del paziente. Un esito fatale non si verifica dalla presenza di liquido nella cavità addominale, ma da complicazioni. Il trattamento non è efficace in tutte le fasi e dipende dalle condizioni del fegato. È impossibile curare la cirrosi e le sue conseguenze con rimedi popolari: ad alcuni pazienti vengono prescritti una dieta e farmaci e, in casi particolarmente avanzati, la chirurgia sarà inefficace.

Ascite nelle malattie del fegato

Il fegato nel corpo umano svolge una serie di funzioni vitali. È questo corpo che per primo colpisce lo shock quando entrano sostanze tossiche. Ogni minuto, il fegato pompa e purifica il sangue. Il corpo riceve enormi carichi ed è quindi particolarmente importante monitorare costantemente le sue condizioni. Un disturbo grave - l'ascite - si sviluppa su uno sfondo di malattie croniche e mette a repentaglio una vita sana e completa di una persona.

Cos'è?

L'ascite è una condizione patologica in cui si verifica l'accumulo e il ristagno di liquido nell'addome (porta al gonfiore). Si verifica raramente da solo, nella maggior parte dei casi, l'ascite è una complicazione di altre malattie. Può essere fatale: molto dipende dal decorso della malattia di base..

Corso incerto: la patologia si sviluppa in pochi mesi o appare all'improvviso. Sintomi significativi vengono rilevati solo dopo la formazione di 1 litro di liquido nella cavità addominale.

Il meccanismo di aspetto può variare, ma in termini generali è il seguente. L'interno dello stomaco di una persona è coperto da una speciale membrana: il peritoneo. Rilascia fluido per il normale funzionamento degli organi interni. Il peritoneo svolge le funzioni di:

  • escrezione fluida;
  • assorbimento dell'acqua;
  • protezione dal veleno.

Con l'ascite, queste funzioni sono violate. Ad esempio, con la cirrosi, le cellule del fegato muoiono, questo innesca il processo del loro rapido recupero. Un eccesso di cellule epatiche invase interferisce con la circolazione sanguigna e restringe le vene nella cavità addominale. Parte delle cellule è sostituita da tessuto cicatriziale, che non svolge le funzioni necessarie. Vengono lanciate una serie di risposte corporee che rallentano l'assorbimento, si accumulano fluidi e si innalzano forme..

Le cause

Nella maggior parte dei casi (75% di tutti i pazienti), la causa alla base della malattia è la cirrosi epatica, le neoplasie maligne dell'organo (cancro) o l'insufficienza cardiaca (5%).

L'ascite nelle malattie del fegato si sviluppa sullo sfondo di epatite, steatosi (degenerazione grassa). L'uso a lungo termine di antibiotici e l'alcolismo prolungato influiscono negativamente anche sullo stato dell'organo. Con la sindrome di Budd-Chiari (alterazione del flusso sanguigno al fegato), questa patologia si manifesta abbastanza spesso.

A rischio di sviluppare segni di ascite ci sono altre categorie di persone:

  • la presenza di un tatuaggio;
  • sovrappeso o obesità;
  • iniezione di tossicodipendenti;
  • con colesterolo elevato;
  • pazienti con epatite cronica.

Con una significativa mancanza di nutrizione, i disturbi ginecologici (cisti, tumore ovarico), con peritonite e disturbi endocrini, si accumula anche nello essudato nello stomaco.

Tutti i segni di sviluppo

Il sintomo principale della patologia è la presenza di un'enorme quantità di liquido (essudato o trasudato) nella cavità addominale. La trombosi della vena porta contribuisce a questa azione. Se il corso del processo supera diverse settimane o mesi, il paziente mostra un aumento della circonferenza dell'addome. I principali sintomi dell'ascite includono:

  • aumento di peso;
  • dolore e gonfiore;
  • gonfiore delle gambe (negli uomini, lo scroto può gonfiarsi);
  • diventa difficile girare il corpo;
  • c'è bruciore di stomaco e eruttazione;
  • mancanza di respiro appare quando si cammina;
  • in casi difficili, si apre il sanguinamento delle vene nell'esofago.

Se fai clic sullo stomaco, sentirai il movimento del liquido in un tipo ondulato. Con il rapido sviluppo dell'ascite, ci sono sintomi come un ombelico gonfio, espansione delle vene, smagliature bianche. A volte la rete venosa sull'addome diventa evidente. In un paziente in posizione eretta, uno stomaco rotondo pende, sdraiato - si diffonde e diventa come una "rana".

fasi

Per l'ascite, solo 3 fasi sono caratteristiche:

  1. Iniziale
    È caratterizzato da un leggero aumento della cavità addominale. Si accumulano circa 3 litri di liquido nei pazienti, non vi sono batteri. Le misure terapeutiche offrono l'opportunità di rallentare lo sviluppo.
  2. Media
    L'accumulo di fluido è nell'intervallo di 4-10 litri. Le manifestazioni cliniche della malattia sono chiaramente visibili. Il paziente soffre di disagio, si osserva deformità addominale. La maggior parte dei pazienti sviluppa attivamente insufficienza renale.
  3. pesante
    Il terzo stadio è caratterizzato da un accumulo di liquido superiore a 10 litri. Le condizioni generali peggiorano significativamente, si verificano difficoltà respiratorie. Una pancia enorme non consente ai polmoni di espandersi normalmente. Ci sono problemi con il sistema cardiovascolare e gonfiore.

A quante persone viene diagnosticata l'ascite? Le previsioni dipendono dallo stadio della malattia. Se tempestivo per identificare i sintomi caratteristici, puoi rallentare lo sviluppo della malattia e prevenire cambiamenti irreversibili nel corpo.

Questo video ti mostrerà come si formano le ascite e perché.

Trattamento

Prima di tutto, è necessario rimuovere i sintomi della malattia di base. Per il trattamento dell'ascite, sono prescritti un regime di letto o mezzo letto, diete speciali e farmaci. Il trattamento include anche l'uso di tecniche speciali che consentono di rimuovere il fluido dalla cavità addominale..

L'algoritmo terapeutico

  1. Assunzione di farmaci
    Indipendentemente dai motivi, i diuretici sono usati per trattare l'ascite. Veroshpiron è ampiamente usato insieme a Lasix o Torasemide, nonché ad Aldactone, Spirix, Lasix, Diacarb. Potassio orotato, Panangin e Asparkam sono prescritti per fornire al corpo potassio. La droga derivata dalle proteine ​​L'albumina promuove la normalizzazione della circolazione sanguigna.
  2. Dieta
    Limitare (fino a 1,5 grammi al giorno) o escludere l'assunzione di sodio, che è contenuto nel sale da cucina. Con la cirrosi: limitare l'assunzione di acqua a 1 litro al giorno.
  3. Monitoraggio della perdita di peso al giorno
    Durante il giorno, il peso del paziente deve essere ridotto di circa 500 grammi.
  4. Esercizi fisici
    La terapia fisica con ascite aiuterà anche nella lotta contro la malattia (ammissibile solo nella fase iniziale). Seleziona i carichi solo con il tuo medico. Le condizioni del paziente e le cause della malattia sono decisive quando si redige un programma di allenamento fisico.

Le sfumature della chirurgia

La chirurgia per l'ascite è prescritta solo se la causa della sua insorgenza può essere eliminata solo con un intervento chirurgico (cancro al fegato, malattie cardiache, oncologia della cavità addominale). La possibilità del tipo di trattamento è limitata dalla quantità di liquido del paziente, nonché dallo stato fisiologico generale del paziente.

Esistono diversi tipi di operazioni. La laparocentesi è la rimozione del liquido mediante una puntura dell'addome e l'introduzione di un tubo speciale con una clip lì. Il fluido viene rimosso in un paio di giorni..

La chirurgia di bypass intraepatico transjugular consente di fornire la circolazione sanguigna artificiale nella cavità addominale. Il caso più difficile è il trapianto di fegato. Trapianto di tessuto epatico da parte di un donatore, utilizzato solo per diagnosi gravi.

Rimedi popolari

Per alleviare i sintomi della fase iniziale, possono essere utilizzati anche rimedi popolari:

  • infuso di prezzemolo;
  • decotto di baccelli di fagioli;
  • tintura di motherwort.

Le erbe medicinali possono anche dare un notevole sollievo al corpo del paziente..

Il trattamento domiciliare aiuterà solo con il primo stadio di ascite. Con accumulo di liquidi superiore a 5 litri, sono necessari un controllo specialistico e un ciclo di terapia terapeutica. Tratta la tua salute in modo responsabile.

  • Prezzemolo
    Per la somministrazione orale, si consiglia di cucinare un decotto di prezzemolo. 300 g di prezzemolo fresco versare un litro di acqua, far bollire a fuoco basso e lasciarlo fermentare. Quindi filtrare e assumere 0,5 tazze al mattino (ogni 60 minuti). Il corso del trattamento è di 3 giorni.
  • fagioli
    Anche i baccelli di fagioli aiuteranno. La buccia con 15-20 baccelli deve essere bollita (10-12 minuti). Insistere rimedio per 20 minuti. Bere la prima dose (250 ml) al mattino presto, la seconda - 20 minuti prima della prima colazione, la terza - 30 minuti prima di pranzo.
  • Composta di albicocche
    I frutti aiutano a trattare l'ascite e saturano il corpo con oligoelementi persi (potassio). Per il trattamento, è adatto un decotto di albicocche fresche o albicocche secche. Bere 0,5 litri di tale liquido al giorno.

Prognosi e complicanze

Le possibili complicanze includono un forte sviluppo di peritonite (suppurazione nell'addome), encefalopatia del fegato (che porta a compromissione della coscienza), disfunzione dei reni, secrezione spontanea di essudato attraverso un'ernia ombelicale. Possono anche svilupparsi ascite refrattarie - con una terapia diuretica potenziata, il peso non diminuisce.

La prognosi del corso dipende da una serie di fattori. Tra i fattori avversi determinanti vi sono l'età avanzata, la bassa pressione sanguigna, il diabete mellito e il livello di albumina nel sangue è inferiore al normale. Quando si diagnostica la terza fase dell'ascite, i pazienti muoiono in 2-3 anni. Se la terapia diuretica non ha alcun effetto, la morte si verifica dopo 6 mesi.

Prendi la tua salute in modo estremamente serio e attento. Non iniziare il trattamento per disturbi cronici o malattie stagionali. Se trovi un problema di salute, non ritardare una visita dal medico. Queste semplici regole aiuteranno a mantenere una buona salute per molti anni..

Ascite addominale con cirrosi

Il fegato umano è uno degli organi più vulnerabili, che può perdere le sue funzioni sotto l'influenza di una serie di fattori negativi. È influenzato da tossine, virus, alcool, metalli pesanti che penetrano all'interno. Tutti loro distruggono gli epatociti e contribuiscono alla sostituzione della necrosi con tessuto fibroso. Di conseguenza, il paziente inizia a sviluppare la cirrosi. Questa è una malattia grave che sta studiando l'epatologia. Nella fase finale, la patologia è praticamente non trattabile e porta allo sviluppo di complicanze, una delle quali è l'ascite. Nelle persone è ancora consuetudine chiamarlo idropisia, perché è caratterizzato dalla presenza di liquido libero nel peritoneo.

Caratteristica della cirrosi

La condizione patologica del fegato, derivante da gravi malfunzionamenti nella circolazione sanguigna dell'organo, e che è caratterizzata da un persistente danno tissutale, è chiamata cirrosi. Non solo minaccia la qualità della vita del paziente, ma spesso provoca anche la morte, quindi è impossibile trattarlo a casa con rimedi popolari. Il paziente è tenuto a rispettare le istruzioni del medico, sottoporsi a regolari esami e comportamenti corretti. E in alcuni casi, non è possibile rinunciare alla chirurgia del trapianto di organi..

L'epatite può provocare la comparsa di cirrosi. A sua volta, provoca lo sviluppo di una serie di patologie gravi, come insufficienza epatica, ascite, ipertensione portale. Le complicanze negative sono spesso il risultato di una condizione avanzata della malattia e parlano di una prognosi sfavorevole.

Che cos'è l'ascite?

Le cellule del fegato muoiono gradualmente, ma irreversibilmente. Al loro posto si formano giunti fibrosi. Interferiscono con il normale movimento del sangue attraverso i vasi, quindi il sistema non affronta il compito completamente e non lo pulisce dalle tossine. Il corpo umano è inquinato dalle tossine, il liquido fuoriuscito si accumula gradualmente nella cavità addominale e non ha il tempo di essere espulso naturalmente con flussi linfatici. Quindi l'ascite inizia con la cirrosi. Questa complicazione è una delle più comuni. La patogenesi della malattia è divisa in più fasi:

  1. Transient. Nella regione addominale non si osservano più di 400 g di liquido.
  2. Moderare. È caratterizzato da un piccolo accumulo di liquido nell'addome, il volume non supera i 3-4 litri. In questa fase, viene eseguita una puntura per determinare la composizione qualitativa del trasudante. In assenza di sangue, la prognosi per il recupero sarà ottimista.
  3. Teso. Il paziente ha un abbondante accumulo di liquido (da 10 a 20 litri) nell'addome, una grande cavità addominale con pelle sottile e traslucida. Ci sono lamentele di insufficienza respiratoria, problemi di memoria, concentrazione dell'attenzione, affaticamento, ombelico gonfio (che ricorda un'ernia), gonfiore del corpo.

La presenza di una piccola quantità di liquido nel peritoneo è normale. È necessario prevenire l'adesione degli organi ed eliminare l'attrito tra di loro. Ma è costantemente aggiornato e non si accumula in grandi quantità, se una persona è sana. Solo una patologia grave può contribuire a tale violazione.

Attenzione! L'ascite si osserva principalmente con la cirrosi (nel 75% dei casi), non si sviluppa da sola. Il più pericoloso è il terzo grado, che è spesso la causa della morte..

Le cause della complicazione

Il trattamento dell'ascite nella cirrosi inizia con una ricerca della causa del suo aspetto. Come già accennato, si sviluppa sullo sfondo di un'altra malattia, quindi il medico ha sempre il compito di determinare i principali fattori che hanno causato l'accumulo di liquido. Possono essere:

  • Lo sviluppo della trombosi venosa epatica.
  • Malattie dello stomaco o dell'intestino.
  • Oncologia degli organi interni.
  • Congestione venosa.
  • Insufficienza cardiaca.
  • Diabete.
  • Lo sviluppo della carcinosi peritoneale.
  • Peritonite.

L'accumulo di liquidi nell'addome nelle donne non è un sintomo di una grave malattia in determinati giorni del ciclo mestruale. Questo è un processo naturale e si risolve gradualmente da solo, senza danneggiare la salute del paziente. Pertanto, se si sospetta lo sviluppo dell'ascite, il gentil sesso, oltre a sottoporsi alle procedure diagnostiche di base, deve consultare un ginecologo aggiuntivo ed escludere la probabilità di problemi con il sistema riproduttivo. Il taglio cesareo, le infezioni del tratto riproduttivo, l'endometriosi possono anche provocare ascite..

Negli uomini, la patologia si sviluppa più spesso sullo sfondo della malnutrizione, dell'abuso di bevande forti e dell'uso di droghe iniettabili. L'idropisia appare non solo a causa della cirrosi, ma anche a causa dell'ingresso di cellule atipiche nel peritoneo, nell'artrite reumatoide, nel lupus eritematoso o nell'uremia.

Come si manifesta la malattia

La sintomatologia della malattia dipende direttamente dal tasso di accumulo di liquidi. In alcuni pazienti, i primi segni compaiono immediatamente, mentre altri non esistono da mesi. Le principali manifestazioni cliniche della patologia sono:

  • Ingrandimento addominale visibile.
  • Forme venose venose.
  • Un forte aumento del peso corporeo.
  • La comparsa di un "grembiule" nell'addome inferiore.
  • Gonfiore delle gambe o del viso.
  • La comparsa di respiro corto e tachicardia.
  • Nausea, perdita di appetito, costipazione.
  • Rallentatore.

Un rapido aumento dell'addome indica che il sistema linfatico non resiste o che i singoli vasi sono fortemente compressi. Una grande quantità di acqua colpisce gli organi digestivi, non permettendo loro di far fronte al compito. I pazienti si lamentano spesso di eruttazione, bruciore di stomaco, flatulenza e altre manifestazioni spiacevoli. Pertanto, una dieta è obbligatoria per la cirrosi epatica con ascite, che consente di ridurre il carico sul tratto gastrointestinale.

Ricerca diagnostica

Il paziente consulta un medico con i segni caratteristici di una patologia nel corpo. Dopo aver condotto un esame visivo, la palpazione dell'addome, l'ascolto con un fonendoscopio e la raccolta di un'anamnesi, lo specialista prescrive un esame diagnostico. Non sarà difficile per il medico determinare il problema, poiché la patologia si manifesta con fluttuazioni dell '"onda" durante la palpazione del peritoneo.

Per confermare la diagnosi, sono prescritti i seguenti metodi strumentali:

  • ultrasuoni per rilevare un aumento dell'accumulo di liquidi;
  • laparoscopia per valutare i cambiamenti nello stato degli organi interni;
  • laparocentesi (viene praticata una puntura per rimuovere l'acqua libera);
  • TAC;
  • radiografia del torace;
  • Risonanza magnetica;
  • angiografia (se la causa della comparsa di problemi vascolari).

Nei casi più gravi, la diagnosi e il trattamento della cirrosi con ascite vengono effettuati in ospedale. Viene prescritto un esame del sangue biochimico che consente di determinare il livello di proteine, creatina, urea e potassio. Dopo lo studio, in base ai risultati del protocollo, il medico prende una decisione sulla scelta di una particolare tattica.

I principali metodi di trattamento

È impossibile riprendersi dall'ascite da soli a casa, poiché il problema è un grave pericolo. Lo smaltimento completo è possibile con il contatto tempestivo con un istituto medico e il superamento del corso completo prescritto.

Il trattamento viene effettuato in combinazione con la correzione della malattia che ha causato lo sviluppo di idropisia. Viene eseguito in uno dei seguenti modi:

  1. Terapia farmacologica. Implica l'assunzione di farmaci volti a normalizzare il fegato, eliminare l'infiammazione e rafforzare il corpo nel suo insieme. Sono selezionati in base ai sintomi presenti nel paziente. In genere si tratta di diuretici (furasemide, acido etacrinico, spironolattone), epatoprotettori (Essentiale, Heptral).
  2. Laparocentesis Se le raccomandazioni per il trattamento conservativo non hanno dato il risultato desiderato, lo specialista prescrive una puntura del peritoneo. La tecnica ti consente di eliminare il liquido in eccesso e ridurre il rischio di complicanze. Il muro è forato con un ago nell'ombelico, dopo di che viene rimossa l'acqua accumulata.
  3. Bypass. Viene creato un messaggio tra le vene epatiche e del colletto. Ti consente di ridurre la pressione sanguigna, che porta alla normalizzazione del deflusso del fluido.
  4. Trapianto. Questo metodo è considerato il più radicale, in quanto consente di risolvere immediatamente i problemi con cirrosi e ascite. Ma viene effettuato a condizione che il paziente non abbia controindicazioni (disturbi mentali, patologie cardiache).

Il principale metodo di trattamento è la terapia farmacologica. Il medico seleziona il complesso individualmente, tenendo conto del tasso di perdita di liquidi e dello stadio di sviluppo della patologia. Ma non dovremmo dimenticare la necessità di regolare la dieta. I rimedi popolari sono usati solo sotto la supervisione di un medico. Molto spesso, si consiglia il cardo mariano. Questa erba ha un effetto positivo sul tessuto epatico e rallenta la progressione della cirrosi..

Dieta per ascite

Una corretta alimentazione per la cirrosi con ascite è la base per una terapia di successo. Ti permette di ridurre il carico sul sistema digestivo e alleviare le condizioni del paziente. Gli alimenti che contengono una grande quantità di grassi, sale e conservanti dannosi vengono completamente rimossi dal menu. Marinate, sottaceti e salsicce sono esclusi.

Il cibo dovrebbe essere composto dai seguenti alimenti:

  • Carni magre di pollame, coniglio, tacchino.
  • Riso, farina d'avena, cereali da diversi cereali sull'acqua.
  • Olio vegetale e semi.
  • Pesce Magro.
  • Spezie (chiodi di garofano, prezzemolo, maggiorana, cumino).
  • Pepe, aglio, cipolla.
  • Latticini.

Se l'ascite si è sviluppata sullo sfondo della cirrosi, al paziente viene assegnata la tabella n. 5. Questa dieta è abbastanza equilibrata da ottenere tutti i componenti utili necessari nel corpo, senza sovraccaricare il tratto digestivo. Nella dieta dovrebbero essere presenti molte fibre e ridotto apporto di grassi e carboidrati. Gli alimenti dietetici possono essere aggiunti solo in piccole quantità. Idealmente, il sale dovrebbe essere completamente abbandonato.

Rimedi popolari

La terapia complessa è spesso integrata con erbe e piante medicinali. Possono ridurre la manifestazione di sintomi spiacevoli e contribuire a un rapido recupero. I seguenti strumenti si sono dimostrati efficaci:

  • Decotto di prezzemolo. È preparato con foglie fresche, che vengono versate con acqua bollente e insistono per mezz'ora. È necessario assumere il farmaco in mezzo bicchiere ogni ora al mattino. Tre giorni sono sufficienti per alleviare la condizione.
  • Bean Husk. L'ingrediente principale bolle per 10 minuti, dopo di che l'acqua viene drenata e infusa. 20 minuti sono sufficienti. È necessario prendere i fondi ricevuti al mattino, la prossima volta - mezz'ora prima di colazione e gli stessi 30 minuti prima di pranzo. L'ultimo appuntamento è previsto per le 20:00.

Non puoi curare la malattia da solo. Pertanto, la medicina tradizionale è coinvolta solo con le medicine convenzionali. Per escludere la comparsa di effetti collaterali, prima di prenderlo vale la pena consultare un medico.

Possibili complicazioni

La risposta alla domanda su quanto tempo il paziente vivrà con l'ascite sullo sfondo della cirrosi epatica, dipende in gran parte dalla tempestività di andare dal medico. La stessa malattia è una scompenso, cioè una complicazione di una patologia già esistente, quindi la mancanza di cure competenti spesso porta alla morte.

Le possibili conseguenze sono:

  • La comparsa di sanguinamento di diversa localizzazione.
  • Lo sviluppo dell'encefalopatia epatica.
  • Coaguli di sangue nella milza o nella vena del colletto.
  • Infiammazione nel peritoneo.
  • Sindrome epotoreana.

È importante saperlo! La malattia minaccia il paziente, quindi contattare un medico nella fase primaria è estremamente importante. Ciò consentirà allo specialista di prescrivere la terapia necessaria, eliminare le complicanze e aumentare l'aspettativa di vita.

Prognosi per il recupero e misure preventive

Nessun medico può determinare con precisione per quanto tempo sopravviverà un paziente con idropisia dell'addome e cirrosi epatica. Tutto dipende dall'età del paziente e dallo stadio della malattia. La previsione nelle persone con più di 60 anni è complicata dalla presenza di gravi disturbi cronici. Nella metà dei casi sono malati, in alcuni, oltre all'ascite, c'è insufficienza renale, cancro al fegato, diabete mellito o ipertensione. Tali pazienti, di regola, non vivono più a lungo di due anni..

L'ascite può essere prevenuta solo eliminando la probabilità di sviluppare malattie che la provocano. È anche importante mangiare bene, non bere alcolici, praticare sport e sottoporsi a regolari esami medici. Non esiste una cura universale per questo, quindi mantenere la salute del paziente dipende da un buon stile di vita.

L'ascite è una grave complicazione, il che suggerisce che la malattia è già stata iniziata e la probabilità di un pieno recupero è estremamente piccola. Pertanto, non automedicare o trascurare le raccomandazioni di un medico.

L'approccio giusto, un'alimentazione dietetica di alta qualità e moderni metodi di trattamento danno speranza per il ripristino della salute e una maggiore aspettativa di vita.