HBsAg positivo o negativo in un esame del sangue

La diagnosi di epatite virale si basa principalmente su esami del sangue. Dopotutto, i tipi più comuni di questa malattia, B e C, vengono trasmessi attraverso il contatto diretto con questo fluido biologico.

Ma se l'antigene australiano è positivo quando si studiano i risultati del test, cosa significa? Ci sono risultati falsi positivi? Qual è l'antigene australiano in linea di principio? Puoi trovare le risposte a ciascuna delle domande sopra nel nostro articolo..

Qual è l'antigene australiano?

I pazienti hanno affrontato l'epatite virale B, nonché i risultati dei test "Antigene positivo", il che significa non da ultimo. Ma cos'è l'antigene australiano? Proviamo a capirlo.

L'antigene australiano (HBsAg) è uno dei principali costituenti dell'agente eziologico del danno virale al fegato, l'epatite B. È anche un importante marker di questa malattia, indicando che è più probabile che il paziente abbia HBV.

Per la prima volta, l'antigene australiano è stato allevato dall'Australia aborigena. È a questa sfumatura che deve il suo nome. A proposito, il paziente può essere portatore di questo marker senza nemmeno saperlo, poiché ci sono casi in cui questa malattia è asintomatica.

Diagnostica

Il test di rilevazione dell'antigene australiano dovrebbe essere regolarmente eseguito da soggetti a rischio, in particolare:

  • Personale medico permanente a contatto con fluidi biologici contaminati.
  • Parenti e parenti dei pazienti affetti da HBV che si prendono cura dei pazienti.
  • Iniezione di tossicodipendenti che non si prendono cura dell'igiene degli strumenti.
  • Persone immunocompromesse.
  • Donne durante la gravidanza.
  • Pazienti con ACT alto o Alt.
  • Persone portatrici del ceppo di epatite B..

Attualmente esistono già 3 generazioni di diagnostica HBsAg:

  • I - Precipitazioni nel gel
  • II - La reazione di agglutinazione al lattice, RLA e il metodo degli anticorpi fluorescenti
  • III - Reazione di emoagglutinazione passiva inversa, RNGA e saggio radioimmunologico

Tutti questi metodi diagnostici vengono eseguiti in laboratorio..

Antigene positivo: cosa significa?

Se l'antigene australiano è positivo, ciò indica che, molto probabilmente, il paziente è infetto da epatovirus del gruppo B. Di seguito è una tabella con una trascrizione completa delle analisi in combinazione con altri antigeni e anticorpi:

HBsAgHBeAgIgM anti-HBcAnti-HBCAnti-HBeAnti-HBsDNA patogenoRisultato
++++--+HBV acuto, ceppo selvaggio
+-++--+HBV acuto, ceppo mutato
+-+/-++-+/-HBV acuto consentito
+++/-++/--+Epatite cronica attiva B
+/-+/-+/-++/--+/-HBV integrativo
+--+-+/--Portatore di virus sano
---++/-+-HBV in remissione
---++/---Infezione latente cronica
-----+-Condizione dopo l'immunizzazione.

Potrebbe esserci un risultato falso positivo?

Assolutamente qualsiasi analisi può dare risultati falsi positivi e un test per l'antigene non fa eccezione. Poiché questo metodo diagnostico è tra i più accurati, in caso di risultati errati, si possono incolpare reagenti di scarsa qualità o lavoratori di laboratorio insufficientemente competenti. In ogni caso, prima di cercare la risposta alla domanda "L'antigene australiano è positivo - cosa significa?", È necessario un ulteriore esame per confermare o confutare la diagnosi corrispondente.

Cosa fare se HBsAg è positivo?

Quindi, cosa significa questo: un antigene positivo, l'abbiamo già scoperto. Ma cosa dovrebbe fare il paziente con tali risultati del test? Prima di tutto, dovrebbe contattare uno specialista in malattie infettive o un epatologo. Il medico curante esaminerà il paziente, sulla base dei risultati dei test, formulerà una diagnosi preliminare, quindi farà riferimento per ulteriori test, in particolare:

  • Chimica del sangue
  • Test epatico per il livello di bilirubina
  • Analisi per marcatori di epatovirus
  • Esame ecografico e fibroelastometria del fegato e della milza.

Se la diagnosi viene confermata, il medico curante prescriverà un trattamento con moderni farmaci antivirali basati su Entecavir.

È importante considerare che non si dovrebbe intraprendere l'automedicazione se si sospetta l'epatite B, poiché ciò può influire negativamente sulla salute.

Cosa significa un test HBsAg positivo??

Un esame del sangue HBsAg è un test importante che di tanto in tanto ha senso per la maggior parte di noi. Conferma o confuta la presenza nel sangue di anticorpi contro il virus dell'epatite B, una delle malattie infettive più insidiose del nostro tempo.

HBsAg - che cos'è?

La stessa parola epatite significa malattia epatica infiammatoria. Si verifica per diversi motivi. Tra questi ci sono virus che entrano nel corpo in vari modi. Gli agenti causali più comuni e pericolosi di questa malattia includono il virus dell'epatite B, che l'Organizzazione mondiale della sanità riconosce come un problema globale per la popolazione di tutto il mondo..

La malattia inizia dal momento in cui il virus entra nel sangue: ciò si verifica a causa di rapporti non protetti, l'uso di strumenti medici non sterili o articoli per l'igiene (spazzolino da denti, pettine, rasoio) di una persona malata. Il virus dell'epatite B è un DNA circondato da una capsula proteica chiamata capis. Quest'ultimo è responsabile del processo di introduzione del virus nelle cellule del corpo umano. Le proteine ​​del capside sono chiamate HBsAg (abbreviazione in inglese "antigene di superficie dell'epatite B"), HBcAg ("antigene del nucleo dell'epatite B") e HBeAg ("antigene della capsula dell'epatite B"). Secondo la loro presenza nel sangue del paziente, si può presumere che una persona sia infettata da un virus, quindi l'analisi per la presenza di questi antigeni e principalmente HBsAg è un metodo standard per la diagnosi di epatite B.

Il vantaggio di tale analisi è che l'antigene HBs viene rilevato nel sangue umano già 4-5 settimane dopo l'infezione, mentre il periodo di incubazione dell'epatite B è di sei mesi. Pertanto, la diagnosi tempestiva consente di iniziare il trattamento molto prima delle prime manifestazioni della malattia, minimizzare i danni al fegato del paziente e prevenire l'ulteriore diffusione dell'infezione.

Quando è necessaria la determinazione HBsAg?

Chiunque non sia stato vaccinato contro questa malattia può contrarre l'epatite B. Pertanto, l'analisi del sangue per HBsAg almeno una volta ogni pochi anni è utile per tutte le persone non vaccinate, anche se non vi sono motivi apparenti di preoccupazione..

Per alcune categorie di persone tale analisi viene mostrata senza errori. Questi includono:

  • operatori sanitari;
  • donne in gravidanza (l'epatite B viene quasi sempre trasmessa al bambino da una madre infetta);
  • bambini nati da donne portatrici del virus;
  • persone con sintomi o segni di laboratorio di qualsiasi malattia del fegato e delle vie biliari;
  • pazienti sottoposti a ricovero o chirurgia;
  • donatori di sangue e di organi;
  • familiari di pazienti con epatite B;
  • persone con malattie croniche, che utilizzano spesso dispositivi medici che entrano in contatto con il sangue (ad esempio, pazienti con insufficienza renale, sottoposti regolarmente a emodialisi);
  • dipendenza da droghe;
  • persone che stanno per ricevere il vaccino contro l'epatite B..

Inoltre, i medici raccomandano un esame del sangue per HBsAg dopo ogni rapporto non protetto, così come le persone che sono tornate dall'esercito o dalla prigione.

Sintomi allarmanti che dovrebbero essere testati per l'epatite: febbre inspiegabile, insonnia, digestione persistente, ittero e prurito cutaneo, dolori articolari ed eruzioni cutanee, pesantezza o dolore nell'ipocondrio destro.

"Catturare" un virus nel sangue di una persona è molto difficile. Pertanto, i medici utilizzano i cosiddetti marcatori di infezione, che includono HbsAg. In risposta al suo aspetto, il sistema immunitario del corpo produce sostanze speciali - anticorpi, che si avvicinano alle proteine ​​estranee come chiave della serratura. Molti test per l'epatite B si basano sul principio di questa interazione: una piccola quantità di sangue prelevata dalla vena di un paziente a stomaco vuoto viene aggiunta a un reagente con un colorante contenente anticorpi pronti per l'HbsAg. E se un antigene è presente nell'analisi, allora l'assistente di laboratorio vedrà un cambiamento nel colore del campione (questo tipo di studio è chiamato ELISA, o saggio di immunoassorbimento enzimatico).

Esistono due tipi di esami del sangue per il trasporto dell'antigene Hbs: qualitativo e quantitativo. Il primo è il più comune. Viene utilizzato per ottenere una risposta inequivocabile sul fatto che una persona abbia antigeni dell'epatite B. Nel sangue. Un'analisi quantitativa consente di determinare la concentrazione di una proteina estranea nel corpo umano. Questo indicatore è necessario per determinare lo stadio della malattia e valutare l'efficacia del trattamento. La preparazione dei risultati dell'analisi per HbsAg richiede da alcuni minuti a un giorno, a seconda dei reagenti utilizzati e della velocità del laboratorio.

Nel caso in cui l'analisi risulti positiva, i medici conducono immediatamente uno studio duplicato in modo tale da non confondere in alcun caso le conclusioni. A volte un secondo test non conferma l'affidabilità del primo risultato: questo può accadere a causa delle caratteristiche individuali dell'immunità umana. Quindi al paziente viene data una conclusione: "il risultato è ripetutamente positivo, non confermato". Ciò significa che dopo qualche tempo l'analisi deve essere ripetuta, inoltre, utilizzando un metodo di laboratorio diverso.

La norma dell'antigene nel sangue

Fortunatamente, per la maggior parte delle persone che hanno testato per HbsAg, il risultato del test è negativo. Di solito questo è sufficiente per rimuovere il sospetto di infezione da epatite B. Pertanto, alle persone che vengono testate per la prima volta o i cui risultati di tutti i test precedenti erano negativi viene assegnata un'analisi qualitativa: è più veloce, più economica e più facile da eseguire.

Ma se i suoi risultati sono stati positivi nei casi in cui una persona malata è già in cura per l'epatite B, il medico fornisce una direzione per HbsAg quantitativo. Durante questa diagnosi, il laboratorio conferma la presenza del virus nel corpo umano e indica la concentrazione di antigeni nel sangue del paziente.

L'unità di misura in questo caso è il numero di unità internazionali per millilitro di sangue (UI / ml). Se l'analisi quantitativa mostra meno di 0,05 UI / ml, il risultato è considerato negativo. Ciò può indicare il recupero di una persona, il passaggio della malattia a una forma latente, l'errore del primo test di alta qualità o, in rari casi, il corso fulminante dell'epatite B (con i sintomi della malattia).

Se il sangue umano contiene più di 0,05 UI / ml di antigene, il risultato dell'analisi è considerato positivo (viene anche verificato mediante il test di conferma). Confrontando i valori ottenuti con il precedente esame del sangue quantitativo per l'antigene Hbs, il medico conclude come procede la malattia e se il trattamento prescritto funziona..

HBsAg “positivo”

Un test HBsAg positivo è sempre un motivo per consultare un medico. Solo dopo l'esame del paziente lo specialista conclude se la persona è portatrice di epatite B (quando l'infezione non si manifesta, ma il virus può essere trasmesso ad altre persone) o se la malattia si trova in uno stadio acuto o cronico. Se il laboratorio ha prodotto un risultato "re-positivo, non confermato", il medico aiuterà ad affrontare le cause di questo fenomeno..

Un test positivo per l'epatite B non è una frase. Ma ignorare tali notizie è anche impossibile. Se hai superato il test di tua iniziativa o come parte di un esame fisico, fissa un appuntamento per consultare un medico locale (o un pediatra se gli anticorpi HBs vengono rilevati in un bambino). Se necessario, ti indirizzerà a un medico di malattie infettive..

Il piano di trattamento per l'epatite B dipende dallo stadio della malattia. In presenza di sintomi gravi, al paziente verrà offerto il ricovero, ma di solito la terapia si svolge in regime ambulatoriale. Sfortunatamente, non è sempre possibile distruggere il virus, quindi, per molti anni, i pazienti devono assumere farmaci che sopprimono la riproduzione del patogeno nel corpo e mantenere la salute del fegato.

HBsAg non rilevato: cosa significa?

Un risultato negativo del test HBsAg indica che non c'è virus dell'epatite B nel sangue. Ma se si è sottoposti o è stato recentemente sottoposto a diagnosi o trattamento con preparati contenenti anticorpi murini o eparina, i risultati del test potrebbero essere distorti. In questo caso (se è importante ottenere informazioni su una possibile infezione) consultare il proprio medico per sapere quando è meglio fare una seconda analisi.

Un risultato diagnostico favorevole è una buona ragione per pensare alla prevenzione dell'epatite B. Il metodo più affidabile di protezione contro questo virus secondo l'OMS è la vaccinazione. È raccomandato a tutte le persone sane senza controindicazioni alle vaccinazioni..

Oltre al vaccino, semplici regole aiuteranno a prevenire l'infezione:

  • utilizzare solo siringhe monouso a casa e utilizzare procedure diagnostiche, cosmetiche e terapeutiche solo presso centri medici e società fidate autorizzati a fornire il tipo appropriato di servizio;
  • rifiuta il sesso occasionale e usa sempre il preservativo se non sei sicuro che il tuo partner sia sano;
  • se il sangue di uno sconosciuto ti colpisce accidentalmente, assicurati di fare una doccia e di cambiarti i vestiti (e controlla anche l'HBsAg dopo 4-6 settimane);
  • Usare estrema cautela nella vita di tutti i giorni se qualcuno nella tua famiglia ha l'epatite B o è infetto.

Dove posso ottenere il test dell'antigene HBsAg??

I test HBsAg vengono eseguiti in laboratori sia pubblici che privati. Nel primo caso, si tratta di un controllo sulla base di un policlinico, un ospedale o un centro medico specializzato: in genere la diagnostica viene eseguita come prescritto da un medico, gratuitamente se esiste una polizza assicurativa medica obbligatoria. I vantaggi dei laboratori privati ​​includono la possibilità di ottenere risultati più velocemente e, se lo si desidera, essere testati in modo anonimo.

Tuttavia, solo poche aziende possono vantare una precisione diagnostica così elevata. Uno di questi è la rete di laboratorio indipendente INVITRO. I suoi dipendenti utilizzano i sistemi di test dei principali produttori mondiali per l'analisi e i risultati degli studi condotti qui sono riconosciuti da tutte le istituzioni mediche in Russia. 700 uffici INVITRO servono pazienti in oltre 300 città del nostro paese, in Ucraina, Bielorussia e Kazakistan. La compagnia serve circa 19 mila persone ogni giorno..

Puoi controllare il sangue per l'antigene НВs in "INVITRO" nei giorni feriali e nei fine settimana, dopo aver ricevuto la risposta già il giorno successivo (e, se necessario, una diagnosi rapida - dopo 2 ore), e il modulo con i risultati non deve essere prelevato dal laboratorio, può essere facoltativo il client può essere inviato via e-mail o segnalato per telefono. L'alto livello di qualità del lavoro INVITRO garantisce l'affidabilità dell'analisi, che è estremamente importante nella diagnosi dell'epatite virale B.

Licenza per attività medica n. LO-50-01-009134 del 26 ottobre 2017.

Secondo le leggi russe, qualsiasi laboratorio è tenuto a informare l'Agenzia statale di vigilanza epidemiologica sanitaria su tutti i risultati positivi dei test qualitativi e quantitativi per l'antigene НВs, che, a sua volta, informa un medico del rilevamento di una persona infetta in una clinica comunitaria. Puoi essere sottoposto a test per l'epatite B in forma anonima, tuttavia, tale test non può essere utilizzato per ricevere cure o ricoveri..