Cistifellea come uno dei principali organi del corpo umano

La cistifellea è uno dei principali organi del corpo umano. Il suo lavoro completo è molto importante per la salute, in quanto appartiene al sistema digestivo e stimola gli enzimi digestivi nell'intestino. La vescica e il dotto biliare formano insieme un sistema biliare.

Posizione e funzioni

La posizione della cistifellea è direttamente correlata al suo scopo. È localizzato sotto il fegato, che è associato ai dotti biliari comuni. Nel diagramma, la cistifellea di una persona si trova sotto i polmoni, ma sopra l'intestino. L'organo è di piccole dimensioni (larghezza del serbatoio - fino a 6 cm, la lunghezza può raggiungere i 16 cm, volume - fino a 85 ml), ha una forma a pera.

Il compito principale del corpo nel corpo umano è l'accumulo e il regolare deflusso della bile prodotta dal fegato. Questo fluido è un elemento necessario per garantire il corretto processo di digestione. Promuove il movimento necessario della miscela alimentare attraverso l'intestino per emulsionare i grassi, cioè macinare il grasso mangiato, che viene ulteriormente diviso dalla lipasi. La bile è un fluido composto da colesterolo, acidi e bilirubina. Attraverso il processo di secrezione biliare, il corpo elimina il rame in eccesso e altri metalli pesanti, ormoni, tossine, droghe, alcuni veleni.

Insieme al segreto del pancreas, la bile penetra nell'intestino, dove riduce gli effetti dannosi dell'acidità del nodulo alimentare formato nello stomaco.

Il funzionamento improprio della cistifellea nell'uomo può causare la malattia del calcoli biliari, che provoca calcoli.

Cause della malattia

Le cause di un forte dolore nella cistifellea spesso si riferiscono a cambiamenti patologici negli organi vicini, di solito nel fegato o nel pancreas. Di norma, i sintomi hanno molto in comune: dolore nella parte destra del corpo, alterazione del metabolismo, alterazione del tono della pelle, alterazione dell'appetito.

Un malfunzionamento del corpo può portare a una serie di circostanze:

  • Infezione con batteri patogeni. Ad esempio, Staphylococcus aureus, che provoca infiammazione della mucosa della colecisti.
  • Ispessimento del liquido biliare a causa di una violazione della sua composizione chimica (il contenuto di sali o colesterolo può aumentare, di solito questo porta alla formazione di calcoli e provoca lo sviluppo di colelitiasi).
  • Fallimento dell'uscita del liquido biliare (di solito provoca una violazione dell'attività contrattile dell'organo).
  • Infezione parassitaria.
  • Neoplasie (indipendentemente dal fatto che siano benigne o cancerose).
  • Lesioni di fondo delle strutture vicine.

Sintomi

Tutte le malattie della cistifellea hanno manifestazioni mediche simili. Le cause della loro progressione e il meccanismo del decorso dei sintomi praticamente non influenzano. I segni di patologia della cistifellea nelle donne e negli uomini sono comuni. Il sintomo principale è il dolore. I pazienti sono spesso interessati a come fa male alla cistifellea. La malattia si manifesta come un dolore costante e doloroso nell'ipocondrio destro, di cui anche potenti antidolorifici non aiutano a liberarsi. Un attacco inizia spesso dopo aver mangiato cibi grassi o un intenso esercizio fisico.

Quando i dotti biliari sono pieni di pietre situate in essi, allora molto spesso c'è un malfunzionamento della cistifellea, dopo di che appare un dolore sordo nella parte destra sotto le costole.

I segni più caratteristici:

  • Febbre.
  • Aumento della sudorazione.
  • gonfiore.
  • Vomito abbondante.
  • Burp vuoto.
  • Disturbi intestinali.
  • Flatulenza.
  • Perdita di peso.
  • Appetito alterato.
  • Secchezza e amarezza nella cavità orale.
  • Salivazione abbondante.
  • Cambia il colore delle feci in grigio.
  • Pallore.
  • Ittero ostruttivo della pelle e delle mucose visibili.
  • Prurito.
  • Eruzione cutanea sul corpo.
  • Tachicardia (palpitazioni).
  • Irritabilità.
  • affaticabilità.
  • Forte mal di testa.
  • Urine scure.
  • Disturbi del sonno.
  • Pesantezza nell'ipocondrio giusto.
  • Temperatura subfibrilla.

Spesso, le persone sono pungenti quando inclinate nella parte destra sotto le costole. Una tale sensazione con una lunga permanenza in una posizione inclinata può anche indicare patologia.

Deve essere chiaro che se si verifica l'ittero ostruttivo, il fegato si è diffuso all'infiammazione. Ciò minaccia pericolose complicazioni e conseguenze e può anche provocare insufficienza epatica, oncologia.

Quando prescrive un corso di terapia, uno specialista deve determinare esattamente cosa fa male: il fegato o la cistifellea. Quando la cistifellea fa male, il medico esamina i sintomi e prescrive il trattamento.

Tipi di malattie della cistifellea e loro sintomi

Tutte le patologie di organi hanno manifestazioni cliniche simili. Le ragioni della loro progressione e il meccanismo di formazione praticamente non influenzano i sintomi. Il sintomo principale di tutte le malattie è il dolore nell'ipocondrio destro. È di fondamentale importanza per le malattie determinare cosa fa male alla cistifellea e non alle strutture vicine. Questo ti aiuterà a scegliere il giusto corso di terapia..

Calcoli biliari

La causa principale della colelitiasi è un fallimento nella rimozione della bile dal corpo a causa della formazione di calcoli. Ciò può provocare una dieta disturbata e un'attività fisica rara. Il principale sintomo medico è il dolore acuto nell'ipocondrio destro dopo lo sforzo o il mangiare. L'attacco può recedere da solo, tuttavia, per evitare la progressione della colelitiasi, si consiglia di consultare uno specialista.

discinesia

La discinesia biliare è un processo pericoloso che può svilupparsi per un lungo periodo di tempo senza sintomi evidenti. La principale manifestazione clinica della discinesia è il dolore a destra nella cistifellea. Spesso, è espresso da un deterioramento del benessere, debolezza dopo aver mangiato una grande quantità di cibo spazzatura, nonché ricorrenze regolari di disagio nella parte destra del corpo.

colecistite

La colecistite è una malattia cronica, manifestata dall'infiammazione dell'organo. Una varietà di fattori contribuisce alla progressione della malattia, inclusa una predisposizione genetica. Durante le convulsioni, la temperatura corporea sale a un livello subfebrilare, la fatica aumenta, c'è una sensazione di amarezza nella cavità orale, eruttazione, forte dolore nella parte destra del corpo, vomito con una miscela di liquido biliare.

polipi

I polipi sono chiamati compattazione, che si sviluppa all'interno di un organo e cresce nella direzione del suo lume. I polipi nell'organo biliare possono essere rappresentati sia in una singola copia, sia nella quantità di diversi pezzi. I sintomi delle neoplasie dipendono dall'area della localizzazione del tumore. Il risultato più sfavorevole è il suo sviluppo nel collo o all'interno del canale. Quando un tumore è localizzato in altre strutture di un organo, una persona non sente alcuna manifestazione specifica.

Malattia della cistifellea durante la gravidanza

Non importa quando fa male alla cistifellea: durante la gravidanza o in circostanze normali. Questo è sempre un segno di patologia. I problemi alla cistifellea non sono rari durante la gravidanza, poiché tutti gli organi interni cambiano posizione a causa di uno stiramento dell'utero e l'organo diventa suscettibile al costante ristagno della bile. Esistono molti fattori di rischio: ereditarietà o sovrappeso nelle donne in gravidanza. Una dieta ricca di grassi e carboidrati dannosi può anche essere considerata un fattore di rischio..

Metodi diagnostici

La misura diagnostica primaria è un esame standard, in cui viene prestata attenzione al colore della pelle e alle mucose visibili del paziente. L'ittero ostruttivo è chiaramente visibile, specialmente sulla sclera. Con un blocco prolungato dei dotti biliari comuni, la pelle diventa verde scuro.

Nel processo patologico, l'organo può aumentare di dimensioni..

La diagnostica viene eseguita in laboratorio e strumentale. I metodi di ricerca di laboratorio si basano su test medici. Quelli strumentali vengono eseguiti utilizzando dispositivi specializzati. Per diagnosticare il funzionamento del sistema biliare, è necessario essere guidati da tutti i metodi possibili.

I principali metodi diagnostici strumentali:

  • Il suono duodenale è molto efficace nel verificare il funzionamento del sistema biliare. Durante la diagnosi, viene raccolta la bile e viene fissato un periodo durante il quale viene escreto dal corpo.
  • Durante l'esame ecografico, è visibile la posizione della cistifellea, con il suo aiuto per stabilire lo spessore del guscio dell'organo, la sua forma e localizzazione, l'aspetto degli eccessi. A volte le pietre vengono rivelate. Il ristagno nei dotti biliari comuni e nelle capacità contrattili del sistema biliare ci consente di determinare un esame ecografico con un carico in cui, dopo l'ecografia standard, al paziente vengono somministrate due uova crude e vengono fatti diversi altri tentativi diagnostici.
  • L'analisi a raggi X viene utilizzata per rilevare i calcoli nell'organo e per monitorarne il funzionamento. L'analisi dei raggi X visivi non fornisce informazioni accurate sulla patologia, ma consente di identificare la presenza di guasti nel corpo.
  • La colongiopancreatografia viene utilizzata per studiare l'area di transizione del coledico nell'intestino e viene utilizzata se si teme l'intasamento.
  • La tomografia computerizzata viene utilizzata se altri tipi di diagnostica sono controindicati al paziente. Questo crea un finto sistema biliare che può essere studiato da qualsiasi angolazione..

Test classici per identificare i fallimenti del sistema biliare:

  • analisi del sangue generale,
  • chimica del sangue,
  • analisi generale delle urine,
  • analisi generale delle feci.

Trattamento

Quando si verificano i primi sintomi, le persone spesso non sanno quale medico contattare. Un epatologo o gastroenterologo è perfetto per questo scopo..

Gli specialisti prescrivono un trattamento completo della cistifellea, concentrandosi sulle cause alla radice della malattia e sui processi patologici. Esistono disposizioni di base che vengono seguite nel trattamento di tutti i malfunzionamenti degli organi:

  • Una dieta basata sulla riduzione dell'impatto negativo del cibo sul lavoro del corpo. Per questo, è adatta la tabella n. 5, in cui sono esclusi i piatti grassi. La dieta si basa sulla composizione nutrizionale più ottimale. Si consiglia di utilizzare limoni, rabarbaro, olive, pompelmi, coriandolo, olio d'oliva. Anche fondamentale è il processo di cottura. Tutto il cibo è cotto a vapore o in umido.
  • Nutrizione. Il più adatto è un pasto 6-tiraznaya in piccole porzioni. I morsi veloci sono severamente vietati, soprattutto se il lato destro fa male.
  • Trattamento etiotropico - mirato a rimuovere la causa principale della patologia. Per questo, i farmaci antibiotici sono usati per la colecistite, la chirurgia per la discinesia e le formazioni tumorali.
  • Terapia patogenetica - viene utilizzata per normalizzare il lavoro del corpo, che si ottiene attraverso l'uso di farmaci antispasmodici per la discinesia, per ridurre l'intossicazione del corpo con colecistite e neoplasie tumorali. Per ripristinare la digestione, i medici consigliano di bere agenti enzimatici contenenti gli acidi benefici necessari.
  • Terapia sintomatica - volta a eliminare il disagio nel dolore, si raccomanda ai pazienti di assumere antidolorifici, farmaci antinfiammatori, antispasmodici, che aiutano a superare il dolore grave nell'ipocondrio destro.

Terapia farmacologica

Classicamente prescritti i seguenti gruppi di farmaci:

  • farmaci coleretici,
  • acido ursodesossicolico,
  • sostanze antispasmodiche,
  • preparati dello spettro antibiotico,
  • analgesici,
  • farmaci antinfiammatori.

La contrazione dell'organo può essere sedata da sedativo sedativo.

Per sciogliere le pietre, vengono utilizzate medicine: henafalk, henachol, henadol, henasan. Le pillole devono essere assunte rigorosamente secondo la prescrizione del medico curante.

Etnoscienza

Spesso i pazienti sono interessati a come alleviare il dolore a casa. Questo aiuterà l'uso di succo di barbabietola, olio d'oliva, ravanello nero, semi di cardo mariano, uova crude, seguendo una dieta speciale.

Prevenzione e dieta terapeutica

Un'eccellente prevenzione è l'attività fisica moderata: passeggiate, esercizi mattutini, ciclismo, nuoto.

Cibo, medicine o erbe con una funzione coleretica possono prevenire il dolore nell'ipocondrio giusto: foglie di mais, foglie di betulla, penna.

Per ridurre il rischio di patologia, viene prescritta la dieta n. 5. Questa dieta si basa sulla composizione nutrizionale più ottimale.

Evitare situazioni stressanti, mantenere uno stile di vita sano, mantenere una dieta sana e sbarazzarsi di cattive abitudini aiuterà a prevenire i rischi..

Cistifellea: dove si trova e come fa male

La cistifellea è un serbatoio per lo speciale segreto prodotto dal fegato - la bile. Non appartiene agli organi vitali, ma i suoi danni o infiammazioni peggiorano significativamente il benessere e possono portare a complicazioni più gravi.

Anatomia

La cistifellea è una borsa a forma di pera situata sulla superficie viscerale del fegato. È condizionatamente suddiviso in tre segmenti: fondo, corpo e imbuto. Il fondo della vescica è coperto da un foglio di peritoneo, è che aumenta quando si verifica il processo infiammatorio. Tutti i principali vasi di alimentazione passano attraverso il corpo, maggiore attenzione viene prestata a quest'area durante l'intervento chirurgico per prevenire sanguinamento attivo.

Il muro è composto da diversi strati: mucosa, muscolo, sieroso. La superficie mucosa è sottile, forma pieghe e crea un sollievo dall'interno. Istologicamente, è un epitelio a fila singola, alcune aree hanno ghiandole che producono muco. Lo strato muscolare è rappresentato da cellule muscolari lisce, unite in fasci longitudinali obliqui.

La cistifellea si trova al livello della nona cartilagine costale. La lunghezza varia da otto a dodici centimetri.

Un particolare tubo parte dalla cistifellea - il dotto cistico, combinandosi con il comune epatico e formando il dotto biliare comune. Quindi attraversa la grande papilla (Vater) nel lume del duodeno. La secrezione è regolata dalla valvola muscolare - lo sfintere di Oddi.

Bile svolge molte funzioni, le principali delle quali sono:

  • emulsificazione di grassi;
  • aumento dell'attività degli enzimi pancreatici;
  • aumento dell'idrolisi e assorbimento delle proteine;
  • diminuzione dell'acidità del succo gastrico e protezione della mucosa duodenale da ulteriore infiammazione e danno cellulare;
  • riduzione dell'attività di infezione, stabilizzazione del rapporto quantitativo di batteri della normale microflora del tratto digestivo.

Classificazione delle malattie

Esistono due classificazioni delle patologie della colecisti e del tratto biliare: ICD 10 e funzionamento. La classificazione internazionale delle malattie della decima revisione è la seguente:

  • malattia del calcoli biliari (K80);
  • colecistite (K81);
  • altre patologie della cistifellea (K82): idropisia, perforazione, fistola e altre;
  • altre patologie del tratto biliare (K83): colangite, fistola, perforazione;
  • malattie non descritte altrove (K87);

Secondo la classificazione di lavoro, tutte le malattie sono divise in diversi gruppi:

  1. Disturbi funzionali Questo include discinesie ipotoniche e ipertoniche..
  2. Lesione infiammatoria Include colangite, colecistite, disturbi misti.
  3. Cambiamenti di scambio. Un rappresentante tipico è la malattia del calcoli biliari (colelitiasi).
  4. Infestazioni parassitarie: amebiasi, ascariasi, opistorchiasi e altri;
  5. La formazione di neoplasie di un decorso benigno e maligno.
  6. Anomalie di sviluppo: biforcazione dell'organo, presenza di ulteriori condotti, loro deformazione e altri.

Secondo le statistiche, la colecistite acuta o cronica più comune sullo sfondo di colelitiasi, infestazioni parassitarie e discinesie.

colelitiasi

La malattia del calcoli biliari è una condizione patologica associata alla formazione di calcoli nella cavità corporea. Si verifica più spesso tra le donne di venticinque anni. La causa principale di questa patologia è un disturbo metabolico. Il ruolo principale nella patogenesi ha tre fattori:

  • un aumento della concentrazione di colesterolo nella bile;
  • ipotensione, cioè l'incapacità di secernere correttamente un segreto nei condotti;
  • un aumento del numero di oligoelementi, ad esempio calcio, rame.

Di per sé, i processi descritti non possono verificarsi, per questo sono necessari numerosi fattori che contribuiscono, tra cui:

  • dieta impropria e sbilanciata con un aumento dell'assunzione di acidi grassi saturi;
  • stress cronico, disturbi nervosi;
  • età avanzata;
  • infezione precedente, infestazione parassitaria;
  • squilibrio ormonale durante la gravidanza, la menopausa, l'assunzione di contraccettivi e concomitanti patologie endocrine (diabete mellito, tireotossicosi);
  • diminuzione dell'attività fisica;
  • anomalie dello sviluppo degli organi;
  • eredità.

Nel complesso, tutti i motivi descritti portano alla formazione di tre tipi di calcoli: colesterolo, pigmento nero o marrone.

Nella prima e nella seconda fase, il paziente non avverte alcun cambiamento, disagio periodico nell'ipocondrio giusto, perdita di appetito, ma niente di più. Dopo un certo periodo di tempo (ogni paziente ha il suo), appare la colica biliare. È un complesso di sintomi, tra cui dolore acuto nella parte superiore dell'addome, che si irradia al braccio o al lato destro della schiena. Il segno è causato dal movimento della pietra lungo il dotto cistico e dallo spasmo locale del tessuto muscolare liscio. Una persona può associare una tale condizione a errori dietetici, all'uso di cibi fritti o grassi. Quando si assumono farmaci antispasmodici, il quadro clinico svanisce.

Senza la rimozione dei calcoli, si formano conseguenze più gravi, in particolare colecistite calcula acuta o cronica, idropisia o empiema, fistola e altri.

Colecistite calcula acuta e cronica

La colecistite calcarea è un'infiammazione del tessuto della cistifellea causata dall'irritazione della parete formata da colesterolo, calcoli pigmentati. Inoltre, la microflora condizionatamente patogena o specifica può partecipare alla formazione della patologia. Si distinguono tre tipi di colecistite a seconda dei cambiamenti morfologici nel tessuto e della durata del processo:

La colecistite acuta calcarea è caratterizzata dalla comparsa di una sindrome del dolore acuto, accompagnata da nausea, vomito della bile e contenuto gastrico. Il paziente si lamenta di mal di testa, brividi, sudorazione eccessiva sullo sfondo di un aumento della temperatura. La frequenza cardiaca aumenta e la pressione arteriosa diminuisce di 10-20 mm Hg. Nei casi più gravi, la pelle, le mucose acquisiscono una tinta giallo-verdastra.

Nella colecistite cronica calcula, i sintomi sono meno pronunciati. La sindrome del dolore acquisisce un carattere doloroso, tirando, irradiandosi al braccio e alla schiena praticamente non si verifica. La clinica di solito consiste in bruciore di stomaco, eruttazione, retrogusto amaro specifico in bocca, gonfiore, nausea, perdita di appetito. Periodicamente, nella fase di esacerbazione, appare una colica biliare, che spinge una persona a consultare un medico.

La diagnosi viene fatta durante un esame generale, il dolore si intensifica con la pressione sulla presunta posizione della vescica infiammata. Viene anche determinato il sintomo del frenico: dolore quando si premono le dita tra le gambe del muscolo sternocleidomastoideo.

Dei metodi strumentali, i più informativi sono:

  • ultrasuono
  • radiografia con contrasto;
  • ERCP (colangiopancreatografia retrograda endoscopica);
  • TAC.

Tutti questi metodi consentono di visualizzare l'organo, i suoi condotti, determinare la posizione delle pietre.

Il trattamento è prevalentemente chirurgico, poiché i metodi proposti per dissolvere i calcoli sono efficaci solo nelle primissime fasi, quando i pazienti non vedono il punto di contattare uno specialista. La rimozione della cistifellea avviene laparoscopicamente, cioè attraverso un piccolo foro nella parete addominale anteriore, che evita l'infezione secondaria della ferita e fornisce un periodo postoperatorio più calmo.

Idropisia ed empiema

L'idropisia e l'empiema sono malattie abbastanza simili, incluso l'accumulo di liquidi nella cavità della cistifellea. La principale differenza tra empiema è l'aggiunta di infezione, la comparsa di essudato purulento.

L'idropisia è una complicazione non infiammatoria della colelitiasi associata a ostruzione del dotto cistico, alterato passaggio delle secrezioni, cambiamenti nei processi metabolici all'interno del corpo. La patologia si forma per un lungo periodo di tempo. Il liquido accumulato è un prodotto secondario delle reazioni biochimiche, mentre acidi, colesterolo, fosfolipidi e altri composti vengono assorbiti nel flusso sanguigno dal principio del trasporto passivo.

I segni di idropisia non compaiono immediatamente, ma mentre la cistifellea si allunga. La clinica consiste principalmente di dolore dolorante, nausea, malessere generale. Una tale condizione senza un adeguato aiuto termina con una rottura dell'organo e una peritonite diffusa.

L'empiema è il risultato della riproduzione attiva dei microrganismi, è associato all'accumulo di pus. Può essere una conseguenza dello stesso idropisia o oncologia.

I sintomi sono più pronunciati, il paziente è preoccupato per il dolore acuto nell'ipocondrio destro, la temperatura corporea febbrile (38-39 gradi), la nausea, il vomito, i brividi. Il rischio di sviluppare peritonite e altre complicanze è molto più elevato che con idropisia, poiché i processi distruttivi nei tessuti sono più pronunciati.

Il trattamento in entrambi i casi è chirurgico; la colecistectomia è combinata con antibiotici per via endovenosa. Il periodo postoperatorio è di sette a dieci giorni.

Polipo e cancro

La crescita delle neoplasie della cistifellea, dei dotti è piuttosto rara, tuttavia, questi cambiamenti sono clinicamente importanti. Con poliposi o cancro, il rilascio di bile nel lume del duodeno spesso diminuisce, interrompendo il processo digestivo.

La causa della formazione del polipo è di solito un'infiammazione cronica, accompagnata da cambiamenti sclerotici nei tessuti dell'organo o nel papillomavirus umano. Possono anche contribuire la mutazione genetica spontanea, la predisposizione ereditaria e le patologie concomitanti del sistema nervoso ed endocrino..

Per molto tempo, una persona non sospetta la presenza di tali cambiamenti nel suo corpo. Nelle prime fasi, il polipo è spesso determinato per caso con un'ecografia della cavità addominale, fatta con indicazioni completamente diverse. Inoltre, quando il lume dei dotti si restringe, il paziente inizia a lamentare pesantezza nell'addome, colica biliare, nausea, vomito, flatulenza e un retrogusto amaro in bocca. Con patologia avanzata, la pelle e le mucose acquisiscono una tinta giallo-verde.

Il colangiocarcinoma o il cancro della cistifellea e dei suoi dotti sono il risultato di colecistite cronica calcarea a lungo termine o della crescita di neoplasie benigne. I cambiamenti atrofici nel muro sono terreni "buoni" per la comparsa di cellule atipiche. Il quadro clinico si forma anche nelle fasi successive, quando ci sono metastasi nei nodi regionali e negli organi vicini: fegato, pancreas. I sintomi delle funzionalità non hanno praticamente.

Le misure terapeutiche variano a seconda dello stadio di crescita del tumore. Nelle prime fasi, la crescita del polipo deve essere costantemente monitorata, ma il cancro viene eliminato assumendo farmaci antitumorali. In ogni caso, è indicata la rimozione della cistifellea. Nella terza e quarta fase, il trattamento si riduce anche alla chirurgia, tuttavia, con la crescita del colangiocarcinoma, è inefficace, poiché ci sono già metastasi in altre parti del corpo.

La chirurgia per rimuovere la cistifellea non dovrebbe avere paura. In primo luogo, è recentemente diventato minimamente invasivo, cioè non ci saranno più difetti estetici estesi e molte complicazioni. In secondo luogo, influenzerà leggermente la vita di una persona, il rischio di sviluppare gravi conseguenze senza colecistectomia è molto più elevato.

Il video illustra in dettaglio la struttura, le malattie comuni e il trattamento della cistifellea.

Dov'è la cistifellea?

Dov'è questo organo e alcuni aspetti della sua anatomia

La cistifellea si trova direttamente sotto il fegato in una depressione speciale. La parte larga (la parte inferiore della vescica) fuoriesce un po 'da sotto il bordo inferiore del fegato. Una parte stretta (collo) passa nel dotto cistico, che, collegandosi con il dotto del fegato, forma il dotto biliare comune. A sua volta, si apre con uno sbocco nell'area del duodeno, dove, se necessario, entra una porzione di bile, necessaria per la normale digestione. Il diagramma mostra la sua posizione e i dotti biliari.

Possibili problemi con la cistifellea e le cause del suo dolore

Per le malattie della cistifellea e del suo dotto, i seguenti segni e sintomi sono caratteristici.

  • Dolore Si verificano nell'ipocondrio destro e possono irradiarsi nell'area della spalla destra e della scapola.
  • Giallo di sclera e pelle.
  • Prurito della pelle.
  • Disturbi dispeptici: nausea, sensazione di pesantezza e straripamento dello stomaco, bruciore di stomaco, eruttazione, ecc..
  • Aumento del dolore e della dispepsia dopo aver mangiato cibi piccanti, piccanti e oleosi, nonché dopo uno sforzo fisico o uno stress.

Tutti questi segni dovrebbero indurre una persona a diffidare delle malattie di questo organo. Considera la patologia principale della vescica e dei suoi dotti e come si manifesta.

1. Discinesia biliare

Una patologia in cui l'attività motoria della vescica e il suo dotto cambiano. Ciò è dovuto a una violazione della sua funzione contrattile e al lavoro non coordinato del dotto escretore. Le cause del problema sono il sovraccarico emotivo e mentale, lo stress, un cambiamento nella dieta e l'eccesso di peso. La discinesia in sé non è un problema, ma porta al ristagno della bile ed è un prerequisito per l'infiammazione della cistifellea o la formazione di calcoli. La malattia potrebbe non disturbare il paziente per molto tempo, ma a volte la malattia si manifesta con i seguenti sintomi:

  • disagio nell'ipocondrio destro o dolore sordo dolorante;
  • problemi con l'appetito;
  • disturbi del sonno;
  • labilità emotiva.

Ittero e prurito cutaneo non si verificano con questa malattia. La diagnosi si basa su un'immagine ecografica caratteristica.

2. Malattia dei calcoli biliari

La malattia è accompagnata dalla formazione di calcoli (calcoli) nella vescica stessa o nei suoi dotti. Queste pietre sono grumi di bile, su cui i batteri sono stratificati (con infiammazione), epitelio desquamato e altri componenti. Tra i principali fattori di rischio per questa malattia sono:

  • predisposizione genetica;
  • violazione della dieta;
  • peso in eccesso;
  • malfunzionamenti della regolazione ormonale, ad esempio durante la gravidanza;
  • stile di vita sedentario ecc.

I sintomi e il dolore in questa malattia dipendono dalla posizione e dal numero di calcoli. I pazienti possono lamentarsi di:

  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • sensazione di pienezza dello stomaco, flatulenza;
  • problemi con le feci e l'appetito.

Un segno clinico affidabile di calcoli è un attacco di colica epatica, una condizione in cui una pietra ostruisce completamente la bocca del dotto biliare. Quando viene chiesto dal medico come fa male e dove, il paziente indicherà l'ipocondrio destro. Allo stesso tempo, il dolore acuto e intenso può essere accompagnato da nausea e vomito. Dopo un attacco di colica epatica, il paziente può presentare feci scolorite e urine scure, associate a una temporanea assenza di bile nell'intestino. La diagnosi viene fatta sulla base dei segni degli ultrasuoni. Trattamento conservativo o chirurgico.

3. Colecistite acuta e cronica

L'infiammazione acuta o cronica della parete di un organo è associata all'effetto patogeno di un'infezione batterica. La discinesia e la presenza di calcoli al suo interno contribuiscono allo sviluppo della malattia, i protozoi, ad esempio la lamblia, possono svolgere un ruolo nello sviluppo dell'infiammazione.

La forma acuta è accompagnata da forte dolore al fegato, feci compromesse, nausea e aumento della temperatura corporea. Con il trattamento analfabeta e la presenza di fattori che supportano l'infiammazione, il processo acuto diventa cronico. La colecistite cronica si verifica con periodi di esacerbazione e remissione.

4. Neoplasie della cistifellea

Le neoplasie benigne (polipi) e maligne della cistifellea nelle prime fasi sono asintomatiche. Espandendosi, provocano dolore, ittero e disturbi digestivi. La clinica dipende dal tipo di tumore e dalla sua prevalenza..

La cistifellea può disturbare il paziente per vari motivi. Molto spesso, gli errori nella nutrizione e uno stile di vita scorretto diventano un problema, meno spesso tumori e polipi causano la malattia. Per chiarire la diagnosi e la selezione del regime di trattamento, è necessario visitare uno specialista.

Cistifellea e sue malattie

La cistifellea è un organo cavo non accoppiato dell'apparato digerente, correlato ad ausiliari. Questo piccolo organo svolge importanti funzioni nel corpo. Trovare la cistifellea nella foto è molto semplice. Si trova vicino al fegato e sembra una piccola borsa.

Dov'è la cistifellea

Da che parte sta? La posizione della cistifellea nell'uomo è l'ipocondrio destro, la superficie inferiore del fegato. Si trova tra i suoi lobi (destro e quadrato) ed è collegato ad esso dal dotto biliare. Un altro dotto è collegato al duodeno..

Anatomia della cistifellea

Di forma, ricorda un sacco allungato a forma di pera. A seconda del riempimento, può diventare cilindrico o rotondo..

Insieme ai dotti biliari, costituisce il sistema biliare.

Le parti della cistifellea sono il corpo, il collo e il fondo. Il suo fondo sporge da sotto il fegato di fronte e può essere esaminato mediante ultrasuoni. Il corpo si trova tra il fondo e il dotto cistico, attraverso il quale la bile dai ventricoli entra nel dotto biliare comune. La sua parte stretta, passando nel dotto biliare cistico, è chiamata collo della cistifellea. Attraverso il dotto cervicale attraverso il dotto cistico, il ventricolo è collegato al resto del tratto biliare. La lunghezza del dotto della cistifellea è di circa 4 cm.

Nella lunghezza dello stomaco raggiunge 7–10 cm, di diametro nella regione del fondo - 2-3 cm.Il suo volume è di soli 50 ml.

La parete superiore adiacente al fegato e il lato inferiore libero rivolto verso la cavità addominale si distinguono da esso..

Il muro comprende diversi strati:

  • Membrana esterna sierosa.
  • Strato muscolare.
  • Interno - epitelio.
  • Membrana mucosa.

Topografia della cistifellea:

  • Holotopia. Regione subcostale a destra.
  • Sintopia. La parete superiore del pancreas confina strettamente con la superficie viscerale del fegato, dove si forma una fossa delle dimensioni corrispondenti. A volte la bolla sembra incastonata nel parenchima. La parete inferiore è spesso a contatto con l'intestino trasversale del colon, meno comunemente con lo stomaco e il duodeno. Il fondo durante il riempimento tocca la parete addominale.
  • Skeletonotopy: la parte inferiore del ventricolo è proiettata sul lato destro accanto alla giunzione della cartilagine delle costole IX e X destra. Una diversa proiezione può essere trovata all'intersezione dell'arco costale e la linea che collega l'ombelico alla parte superiore della fossa ascellare destra..

L'afflusso di sangue all'organo si verifica con l'aiuto dell'arteria cistica - un ramo dell'arteria destra epatica. Il sangue scorre da esso attraverso la vena vescicale nel ramo destro della vena porta.

I dotti biliari sono organi tubolari cavi che assicurano il flusso della bile dal fegato al duodeno. I dotti epatici (destro e sinistro) si fondono e formano il dotto epatico comune, che si fonde con la cistica. Di conseguenza, si forma un dotto biliare comune, che si apre nel lume del duodeno.

A cosa serve la cistifellea?

Il ruolo principale della cistifellea nel corpo umano è l'accumulo di bile, che si forma nel fegato, e la sua uscita nel duodeno per digerire il cibo. Inoltre, è responsabile dell'assorbimento inverso di sali e aminoacidi nel sangue, nonché del rilascio dell'ormone anticolinectochinina e muco.

Gli epatociti di una persona sana producono da 0,5 a 1,5 litri di bile al giorno. Dal fegato, attraverso una complessa rete di condotti, la bile entra nella cistifellea.

Nello stomaco, è concentrato e solo le sostanze necessarie per la digestione rimangono in esso:

  • Dizossicolici, colici e altri acidi.
  • Sali di potassio e di sodio.
  • Fosfolipidi, colesterolo, proteine, pigmenti biliari e altre sostanze.

La bile inizia ad essere secreta dalla vescica solo quando il cibo entra nell'intestino. Quando appare nel duodeno, il pancreas viene ridotto e la bile viene inviata attraverso il dotto biliare verso l'intestino.

Le funzioni della cistifellea nel corpo sono le seguenti:

  • La neutralizzazione del succo gastrico.
  • Attivazione degli enzimi pancreatici e intestinali.
  • Stimolazione della motilità intestinale.
  • Prevenire la crescita di batteri nocivi nell'intestino.
  • Escrezione di droghe e tossine.

Allora perché hai bisogno di una cistifellea? Nell'intestino, la trasformazione degli alimenti inizia con gli enzimi del pancreas e dell'intestino tenue. Questo è possibile solo in un ambiente alcalino, quindi la bile neutralizza l'acido (nello stomaco, il cibo proteico è esposto all'acido cloridrico) usando sali di sodio e di potassio. Per migliorare la produzione di enzimi del pancreas e dell'intestino tenue, il pancreas secerne gli ormoni: anticolinistinachinina e secretina. Quindi l'acido contenuto nella bile macina e avvolge i grassi per facilitarne l'elaborazione da parte degli enzimi intestinali. La bile stimola la motilità intestinale e favorisce il movimento più facile della massa alimentare lungo di essa, e per ridurre la sua densità e facilitare l'accesso ad essa degli enzimi intestinali, l'intestino secerne il muco.

La cistifellea funziona anche per rimuovere l'eccesso di colesterolo, nonché la bilirubina, i sali di metalli pesanti e altre tossine dal corpo.

Anomalie del tratto gastrointestinale e del tratto biliare

Anomalie della vescica possono formarsi durante lo sviluppo fetale. Di regola, ce ne sono due: la mancanza di un organo e il suo sottosviluppo. Sono divisi in sottospecie a seconda della posizione, della natura e di altri criteri. Distinguere:

  • Agenesi: non si forma un organo.
  • Aplasia - ci sono dotti biliari e un primordio non funzionale della vescica.
  • L'ipoplasia è un piccolo organo con tessuti sottosviluppati..

ZhP può avere una posizione anomala:

  • Sotto la parte sinistra del fegato.
  • Attraverso di lei.
  • Dentro di lei.
  • Avere un accordo per mancini.

Un corpo in movimento può prendere il posto di:

  • Fuori dal fegato, dentro il peritoneo.
  • Non ha una fissazione con un alto rischio di eccessi e colpi di scena.
  • È attaccato completamente fuori dal fegato con l'aiuto di un lungo mesentere; è coperto di tessuto peritoneale.

Inoltre, ZhP può essere multi-camera, raddoppiato, bilobato, composto da tre organi indipendenti.

Anomalie possono verificarsi a causa di costrizione o attorcigliamenti. In questo caso, HP può assumere varie forme.

Le anomalie sono trattate con farmaci, usando fisioterapia e diete. In alcuni casi, può essere indicato un intervento chirurgico..

Come trattare la cistifellea

Questo organo è sensibile a varie malattie, tra cui colecistite, colelitiasi, tumori benigni e maligni e altro ancora. Il trattamento della cistifellea può essere sia conservativo che chirurgico, tutto dipende dalla diagnosi e dal decorso della malattia.

Discinesia biliare

È caratterizzato da un deterioramento della motilità dello stomaco e dei dotti biliari e una violazione del deflusso della bile. È caratterizzato da digestione dolorosa, nausea, dolore nell'ipocondrio destro, nervosismo. Si sviluppa più spesso nei giovani, spesso sullo sfondo di situazioni che traumatizzano la psiche. Spesso si verifica in combinazione con altre malattie dell'apparato digerente: gastrite, pancreatite, colecistite, ulcera peptica e altre.

Con la discinesia biliare, viene eseguita una terapia complessa, tra cui la normalizzazione della dieta, la dieta, il trattamento dei fuochi dell'infezione, l'assunzione di farmaci antiparassitari, antispasmodici e altri farmaci.

colelitiasi

Questa malattia è abbastanza comune ed è caratterizzata da una violazione dello scambio di bilirubina e colesterolo e dalla formazione di calcoli di diverse dimensioni nella cavità della vescica, del fegato e del dotto biliare. Lo ZHKB può durare a lungo senza sintomi, ma quando una pietra entra in un condotto stretto, si verifica un attacco chiamato colica epatica.

Il trattamento può essere sia conservativo che chirurgico. Consiste nel seguire una dieta con una restrizione dei grassi animali, assumendo farmaci che prevengono la formazione di calcoli e contribuiscono alla loro rimozione, il trattamento termale. Per alleviare il dolore, vengono presi analgesici e spasmolitici, in caso di infezione batterica, antibiotici.

Con un decorso persistente, frequenti ricadute e inefficacia del trattamento terapeutico, con perforazione e blocco dello stomaco, formazione di fistole, è indicato un intervento chirurgico.

Colecistite cronica

Questa è una malattia infiammatoria del rivestimento interno dello stomaco senza la formazione di calcoli. Le ragioni dello sviluppo sono molte:

  • Infezioni batteriche.
  • Malattie parassitarie.
  • Reazioni allergiche.
  • Stagnazione della bile.
  • Pancreatite.
  • Epatite.
  • Colata inversa dall'intestino della bile contenente enzimi pancreatici che, una volta nel pancreas, iniziano a digerire le sue pareti.

colangite

La colangina è un'infiammazione acuta o cronica del tratto biliare, spesso causata da batteri. Può verificarsi dopo la rimozione del pancreas. Il trattamento prevede farmaci antibatterici, antispasmodici, antiparassitari e antinfiammatori. La chirurgia è spesso richiesta.

Tumore maligno

Il cancro di questo organo è caratterizzato da alta malignità e formazione precoce di metastasi. Può essere carcinoma a cellule squamose, adenocarcinoma e altri. Molto spesso, il processo oncologico si sviluppa nello stomaco affetto da una malattia infiammatoria cronica. Il trattamento consiste in un intervento chirurgico precoce, chemioterapia.

Prevenzione

Lo stato del PI dipende direttamente dal cibo consumato e dalla dieta. Vari errori, in particolare grandi interruzioni tra i ricevimenti, l'abuso di cibi affumicati, salati e grassi spesso portano alla discinesia biliare e al deflusso alterato della bile, che è irto di sviluppo di colecistite e calcoli biliari. Spesso la colecistite si combina con la formazione di calcoli. Il lavoro della cistifellea è strettamente connesso con altri organi digestivi, quindi sia il fegato che il pancreas possono essere contemporaneamente inclusi nel processo patologico.

È abbastanza possibile prevenire un sistema digestivo turbato. Per fare ciò, attenersi alle seguenti regole:

  • Non mangiare troppo, soprattutto in vacanza.
  • Mangia più frutta e verdura.
  • Mangia spesso in piccole porzioni (fino a 6 volte al giorno).
  • Limitare l'uso di grassi animali, rifiutare prodotti nocivi come margarina, creme spalmabili, ecc..
  • Non mangiare prima di coricarsi. Limitati a una cena leggera (insalata di verdure, mela, ecc.).
  • Includi cereali nella dieta (tranne la semola).
  • Mantenere un peso normale.
  • Per vivere uno stile di vita attivo.

Se la patologia della cistifellea si fa ancora sentire, è necessario seguire una dieta e una dieta speciali e devi aderire costantemente a sane abitudini e non solo durante i periodi di esacerbazione.

  • Mangia allo stesso tempo, in piccole porzioni 5-6 volte al giorno
  • Escludere in scatola, fritto, grasso, affumicato.
  • Il cibo non dovrebbe essere molto caldo - temperatura ottimale - 40 ° C.
  • Carne grassa, strutto, fegato, cervello, reni e pesce grasso.
  • Limitare sale e zucchero.
  • Escludere cibi ricchi di colesterolo.
  • Rifiuta alcol e bevande gassate.
  • Non puoi mangiare più di 1 uovo di gallina al giorno.
  • Non mangiare pane e focacce freschi.
  • È vietato mangiare bacche e frutta acide.

Conclusione

Questo organo è di grande importanza nel processo di digestione, ma non è indispensabile. Se le funzioni della cistifellea nel corpo umano sono compromesse a causa di malattie che non possono essere trattate in modo conservativo, può essere rimosso. In questo caso, le sue funzioni saranno eseguite dal tratto biliare.

Dove si trova la cistifellea in una persona, quali funzioni svolge, come fa male l'organo e come trattarla a casa

La cistifellea è un importante organo interno che aiuta a digerire il cibo. Il modo in cui funziona la cistifellea in una persona dipende in modo significativo dal metodo di alimentazione e dalla corretta composizione della dieta.

Un eccesso di cibi grassi e fritti porta a sovraccarico, calcoli biliari e danni agli organi..

I problemi con questo organo nell'uomo sono comuni e il più delle volte colpiscono persone di mezza età e anziani, si verificano patologie sia nelle donne che negli uomini.

Diamo un'occhiata più da vicino a dove si trova l'organo e come fa male..

Qual è la cistifellea e dove si trova?

Dov'è la cistifellea negli umani? Questo organo (lat.: Vesica Felley) si trova nella parte inferiore del fegato in una piccola depressione (vedi foto sotto). Questa è una piccola borsa delle dimensioni di un limone, circa 40-70 cm.

La sua funzione principale è quella di immagazzinare e concentrare la bile, quindi si può dire che è un serbatoio per la bile.

La bile viene prodotta nel fegato, la "bile epatica" è molto meno concentrata. La bolla attinge acqua da essa e il resto - concentrato - trattiene.

Dalla vescica esce il suo sbocco (dotto biliare), che, dopo circa 3 centimetri, si collega all'uscita del fegato (dotto epatico comune) e continua ulteriormente come i dotti biliari (dotto coledoco).

Nella fase finale, i dotti biliari sono collegati all'uscita pancreatica ed entrano nella prima parte dell'intestino tenue - il duodeno (duodeno).

La bile viene prodotta in una quantità compresa tra circa 0,7 e 1,2 L / giorno. I suoi componenti principali sono acidi biliari, colesterolo e bilirubina (colorante biliare pigmentato).

La bile viene secreta dopo aver mangiato, a causa dell'esposizione a un impulso nervoso. È progettato per aiutare, principalmente, la digestione e l'assorbimento dei grassi, ma insieme al succo pancreatico (succo pancreatico) neutralizza i succhi digestivi gastrici, proteggendo così l'intestino dai danni.

Le funzioni della cistifellea nel corpo

Il corretto funzionamento della cistifellea è un fattore importante nel processo di digestione, focalizzato principalmente sulla digestione dei grassi. Supporta il processo digestivo emulsionando il grasso neutralizzando l'acido dal cibo proveniente dallo stomaco al duodeno.

L'organo supporta anche la motilità intestinale (movimento) e l'assorbimento dei nutrienti prevenendo la decomposizione..

La composizione della bile

La bile è prodotta nel fegato. Uscendo dal fegato, entra nella cistifellea, dove, come nel serbatoio, viene immagazzinato ed è disponibile per svolgere le sue funzioni. È necessario per la degradazione dei grassi dal cibo..

La sua densità è regolata dal sistema nervoso in modo umorale, a seconda del contenuto di grassi nella dieta..

L'organo attraverso i dotti è collegato all'intestino tenue. A seconda del tipo e della quantità di grasso contenuto nel cibo, viene svuotato nell'intestino tenue..

La bile contiene pigmenti biliari, principalmente colesterolo e acidi:

  • primario, libero, che si formano nel fegato (ad esempio acido biliare);
  • secondario (ad esempio desossicolico), che si forma nell'intestino dall'acido primario a causa dell'esposizione ai batteri; non sono acidi liberi, ma sono associati a glicerina o taurina; la connessione è dovuta alla disgregazione proteica.

Il colesterolo è una sostanza grassa di colore bianco, inodore e insapore, che è abbondantemente presente nel tessuto nervoso e nella bile, rispettivamente, e nei calcoli biliari. Si verifica con la lecitina, che indica la loro funzione fisiologica.

Le principali malattie della cistifellea

pietre

Lo stato generale della salute umana dipende da come funziona l'organo..

Tuttavia, per vari motivi, può verificarsi una violazione del fluido biliare, ad esempio l'escrezione di sostanze cristalline.

Di conseguenza, ci sono diverse piccole pietre nella cistifellea o una grande pietra.

Se, nel tempo, si accumulano molte piccole pietre nella cistifellea, si dice sulla sabbia. Nel caso della creazione di una grande pietra, si chiama solitario.

La presenza di calcoli nella cistifellea o nei dotti è chiamata professionalmente colelitiasi (malattia del calcoli biliari). Prima o poi, i calcoli biliari causano coliche, ad es. crampi.

I crampi alla schiena sotto la scapola destra possono essere molto persistenti e dolorosi.

Colica

Come già accennato, la bile viene prodotta nel fegato. Questo organo contiene dotti biliari, che possono anche influenzare la colica..

Errori nutrizionali o disturbi mentali possono essere coinvolti nella colica..

La colica biliare inizia con un improvviso forte dolore nell'addome superiore, che si irradia alla schiena sotto la scapola destra, spesso accompagnata da vomito, ma senza febbre.

Dopo mezz'ora o diverse ore, il dolore può improvvisamente retrocedere, un rapido recupero.

Infiammazione della colecisti (colecistite)

La prossima malattia della colecisti è la sua infiammazione (colecistite).

Di regola, inizia dalle manifestazioni di spasmi. Più tardi, c'è un aumento della temperatura o dei brividi e talvolta un leggero ingiallimento della congiuntiva. Dopo che il dolore maggiore è alleviato, rimane un dolore più o meno grave..

Esistono continue transizioni tra i quadri clinici dell'infiammazione della colecisti e delle coliche "normali".

La possibilità di perforazione di bolle latenti deve essere sempre presa in considerazione..

I problemi funzionali con la cistifellea sono comuni. In questo caso, il medico, anche con studi ripetuti, non rileva la presenza di calcoli o infiammazione nella cistifellea o nelle vie efferenti. I sintomi, tuttavia, sono simili. Tali disturbi sono comuni dopo la rimozione chirurgica della cistifellea..

Il lavoro della cistifellea dal punto di vista della medicina orientale:

Il lavoro compromesso della cistifellea si manifesta in una serie di problemi, a volte una persona non sospetta nemmeno che problemi di pelle, psoriasi, problemi articolari, molto spesso femorali, siano associati al fatto che la cistifellea non funziona bene.

Questo organo, causa di molte malattie, difficoltà e inconvenienti, è molto importante per il corretto funzionamento del corpo umano. Secondo la medicina orientale, è più a rischio a marzo, anche se appartiene agli organi più "sofferenti" durante tutto l'anno..

I problemi si riversarono su di lui da tutti i lati, e non solo dalla persona stessa, ma anche dal fegato a cui si riferisce. Anche lo stile di vita moderno non favorisce la salute.

Sintomi della cistifellea

I problemi alla cistifellea si manifestano con i seguenti sintomi:

  • burping costante;
  • pressione dietro lo sterno;
  • dolore nella parte destra del torace, che si estende alla scapola destra;
  • prostrazione;
  • pressione e nausea dopo aver mangiato.

Un organo è spesso caratterizzato come "un sensore che determina la capacità di valutare e decidere".

Cause e fattori di rischio per i sintomi

Fattori come stress, cattiva alimentazione e obesità sono associati a problemi alla cistifellea in quanto possono causare infiammazione o causare la comparsa di grasso viscerale pericoloso che si forma attorno all'apparato digerente e ad altri organi vitali.

L'obesità ha dimostrato di aumentare il colesterolo epatico e può contribuire a molti diversi disturbi digestivi..

Il grasso viscerale può essere visto guardando la vita estesa della persona..

Altre cause e fattori di rischio per la cistifellea:

  • cibo malsano e / o affetto da mancanza di nutrienti;
  • gravidanza e altri cambiamenti ormonali;
  • prendendo pillole anticoncezionali / contraccettivi orali;
  • diabete;
  • alti trigliceridi nel corpo (tipo di grasso nel sangue);
  • basso colesterolo (lipoproteine ​​ad alta densità (HDL));
  • stile di vita sedentario / mancanza di attività fisica;
  • storia familiare di malattie correlate agli organi;
  • malattie autoimmuni, virus o infezioni che interferiscono con il normale funzionamento del sistema immunitario.

Come aiutare la cistifellea e normalizzare il suo lavoro a casa?

La normalizzazione del lavoro di questo corpo può avere un impatto significativo sullo stato generale della salute umana. Parliamo di cosa e come trattare la cistifellea.

Per il trasporto della bile nell'intestino, è necessario il corretto funzionamento del fegato, della cistifellea.

Molti farmaci popolari a supporto di questi organi si basano sul potere curativo delle piante e la loro efficacia è stata dimostrata da numerosi studi..

Le seguenti erbe contribuiscono alla secrezione e al trasporto della bile nell'intestino, possono anche avere effetti antinfiammatori e analgesici, puoi acquistarli in farmacia (le erbe sono economiche) o raccoglierle nella foresta durante l'estate.

Letto da infusione reale

Parlando della normalizzazione della cistifellea, vale la pena menzionare gli interessanti risultati che sono stati mostrati da studi che hanno studiato le proprietà curative del letto del letto (galium verum). È stato dimostrato che questa pianta è in grado di normalizzare la cistifellea e sciogliere calcoli biliari e renali.

Durante la prova, in una provetta, è stata versata una pietra con un diametro di 10 mm con l'infusione di una vera rete da letto (1 cucchiaino di erba, infusa in un bicchiere di acqua bollente). Entro 48 ore non è rimasta traccia della pietra.

Dopo diverse ripetizioni dello studio, che ha mostrato un risultato simile, gli esperti sono giunti alla conclusione che bere il tè dall'attuale letto (3-4 volte al giorno) può aiutare la cistifellea a svolgere le sue funzioni, sciacquare l'intestino, sciogliere i calcoli e pulire i dotti biliari.

Vengono utilizzate anche le seguenti erbe e infusi:

  • bardana - si consiglia di bere il tè a base di cime fiorite o estratto di alcool;
  • cardo mariano - viene utilizzato l'estratto; puoi masticare semi interi o bere tè ottenuto da semi schiacciati (i semi schiacciati perdono rapidamente la loro efficacia, quindi dovrebbero essere schiacciati immediatamente prima di preparare il tè);
  • dente di leone - viene utilizzato il tè da radici e foglie o estratto di alcool;
  • achillea - viene utilizzato il tè ottenuto da cime fiorite o estratto alcolico;
  • cicoria (venduta anche nei negozi) - una bevanda di cicoria solubile normalizza l'intero sistema digestivo;
  • centaury - viene utilizzato il tè dalle cime fiorite.

La disintossicazione di questo organo può essere eseguita come un processo generale in cui l'intero corpo viene purificato o come un'azione specifica quando viene purificato solo l'organo desiderato.