Dov'è il fegato?

È necessario sapere dove si trova il fegato di una persona per riconoscere i sintomi del suo danno nel tempo, quando lo stomaco inizia a far male.

Ciò accelererà in modo significativo il trattamento di possibili malattie, nonché attirerà l'attenzione del paziente sul suo stile di vita e la presenza di fattori che provocano la comparsa di patologi in esso..

Struttura del fegato

La conoscenza dell'anatomia del fegato umano ti consentirà di determinare con precisione la sua posizione. Ciò è dovuto al fatto che l'organo è asimmetrico rispetto alla sua metà destra e sinistra.

Nella struttura del fegato si distinguono 4 lobi: due sono grandi e due piccoli. La destra e la sinistra sono considerate grandi, la topografia del corpo è determinata da loro. Le frazioni caudate e quadrate sono piccole e non vengono prese in considerazione quando si determina la posizione del fegato.

Le dimensioni del lobo destro sono molte volte più grandi di quelle del lobo sinistro. Tra loro, queste parti del fegato sono collegate da un legamento a mezzaluna (sospensione). È costituito da un doppio strato di peritoneo e si estende dal bordo superiore del fegato al diaframma. La parte inferiore del fegato contiene una scanalatura trasversale e longitudinale.

L'apporto di sangue al corpo ha una serie di caratteristiche:

  • due tipi di sangue entrano contemporaneamente nel fegato: arterioso e venoso;
  • il sangue ricco di ossigeno entra nell'arteria epatica (2 rami);
  • il sangue venoso entra nel fegato attraverso la vena porta, attraverso la quale c'è un deflusso dal tratto digestivo;
  • il sangue dal fegato passa attraverso le vene epatiche che scorrono nel ramo inferiore della cavità.

Questo tipo di afflusso di sangue è dovuto a ciò che rende il fegato nel corpo umano: neutralizzare e depositare.

Topografia

Il peso del fegato è in grado di raggiungere 1,5 kg in un uomo sano. Questo è un organo di grandi dimensioni che svolge molte funzioni e occupa la maggior parte della cavità addominale..

Per stimare le dimensioni, è importante sapere quale lato del fegato si trova. Lo puoi trovare nell'ipocondrio a destra, dove viene condotto lo studio. Il medico che utilizza la palpazione valuta l'uniformità dei contorni, la consistenza e le dimensioni dell'organo in relazione alla norma.

Le dimensioni e la posizione del fegato nell'uomo variano nel tempo. Nell'infanzia, il suo volume in relazione ad altri organi del peritoneo è maggiore che nell'adulto. Ma non dipende dal sesso e dall'età, dal fegato a destra o a sinistra. Si trova a nervature di livello V..

La ricerca del fegato dovrebbe essere lungo la linea dal centro della clavicola. A sinistra, l'organo è delimitato dal processo xifoideo, sotto la costola IV (il suo bordo superiore).

Il fegato ha quattro bordi:

  • con un diaframma sul bordo superiore;
  • con una parete addominale lungo il bordo anteriore;
  • con la colonna vertebrale e l'esofago dal bordo posteriore;
  • i cappi intestinali si trovano sotto il fegato.

La localizzazione di questo organo si chiama mesoperitoneale. Ciò significa che il peritoneo non copre l'intero fegato. Tessuto d'organo omogeneo, denso, con una superficie liscia e bordi lisci.

Funzionalità epatica

Il fegato funziona come il ferro. Produce bile in un volume fino a 1,5 litri al giorno. La secrezione del fegato viene raccolta nella cistifellea, dalla quale viene secreta quando una persona consuma cibi ricchi di acidi grassi. La bile fornisce importanti processi di digestione:

  • aumento della motilità intestinale;
  • emulsificazione di grassi;
  • stimolazione della sintesi di muco;
  • trattamento antimicrobico dei contenuti;
  • stimolazione della formazione di ormoni intestinali responsabili del pancreas.

In violazione della funzione secretoria del fegato, sorgono problemi con la digestione del cibo e l'assorbimento dei nutrienti da esso con la formazione della loro insufficienza. Ciò porta a malattie causate da una mancanza di vitamine e minerali..

Il fegato svolge un ruolo enorme nella neutralizzazione di sostanze tossiche provenienti dall'esterno o sintetizzate nel corpo umano. Le tossine sono ritardate dagli epatociti, dove vengono trasformate in metaboliti inattivi. Il lavoro di questo corpo è particolarmente importante per la neutralizzazione di ammoniaca, droghe e alcol..

Nel periodo embrionale, il fegato svolge la funzione di organo ematopoietico. In esso si formano i globuli rossi, responsabili del trasferimento di ossigeno ai tessuti e agli organi del feto e della persona già nata. Questa funzione è considerata una delle più importanti, perché l'ulteriore sopravvivenza dell'embrione dipende da essa..

Tra le altre funzioni, il fegato fornisce la sintesi di alcune vitamine (A, E, D, K) e aminoacidi, partecipa allo scambio di pigmenti e alla loro neutralizzazione (bilirubina) e deposita glicogeno, che viene utilizzato come risorsa energetica del corpo in caso di carenza di sostanze provenienti dall'esterno.

Anatomia umana posizione epatica

Il fegato, hepar, è un voluminoso organo ghiandolare (massa di circa 1500 g). Le funzioni del fegato sono diverse. È principalmente una grande ghiandola digestiva che produce la bile, che entra nel duodeno attraverso il dotto escretore. (Tale connessione tra la ghiandola e l'intestino è spiegata dal suo sviluppo dall'epitelio dell'intestino anteriore, da cui si sviluppa parte del duodeno.)

Ha una funzione barriera: i prodotti tossici del metabolismo delle proteine ​​trasportati nel fegato con il sangue sono neutralizzati nel fegato; inoltre, l'endotelio dei capillari epatici e i reticoloendoteliociti stellati possiedono proprietà fagocitiche (sistema linforetico-istiocitico), importante per la neutralizzazione delle sostanze assorbite nell'intestino. Il fegato è coinvolto in tutti i tipi di metabolismo; in particolare, i carboidrati assorbiti dalla mucosa intestinale vengono convertiti in glicogeno nel fegato ("deposito" di glicogeno).

Le funzioni ormonali sono anche attribuite al fegato. Nel periodo embrionale, ha una funzione di emopoiesi, poiché produce globuli rossi. Pertanto, il fegato è allo stesso tempo un organo di digestione, circolazione sanguigna e metabolismo di ogni tipo, incluso quello ormonale.

Il fegato si trova direttamente sotto il diaframma, nella parte superiore della cavità addominale a destra, in modo che solo una parte relativamente piccola dell'organo entri nell'adulto a sinistra della linea mediana; in un neonato occupa gran parte della cavità addominale, pari a 1/20 della massa di tutto il corpo, mentre in un adulto lo stesso rapporto diminuisce a circa 750. Due superfici e due bordi si distinguono sul fegato.

La parte superiore, o più precisamente, la superficie antero-posteriore, facies diaphragmatica, è convessa, rispettivamente, della concavità del diaframma a cui è adiacente; la superficie inferiore, facies visceralis, è rivolta verso il basso e verso il basso e porta una serie di impressioni dai visceri addominali a cui è adiacente. Le superfici superiore e inferiore sono separate l'una dall'altra da un bordo inferiore affilato, margo inferiore. Il bordo superiore del fegato, la parte superiore della schiena, al contrario, è così ottuso che può essere considerato come la superficie posteriore del fegato.

Nel fegato si distinguono due lobi: il destro, lobo epatico destro, e il più piccolo sinistro, lobo epatico sinistro, che sono separati sulla superficie diaframmatica dal legamento crescente del fegato, lig. falcifdrme hepatis. Nel bordo libero di questo legamento c'è un denso cordone fibroso - un legamento rotondo del fegato, lig. teres hepatis, che si estende dall'ombelico, dall'ombelico, ed è una vena ombelicale invasa, v. umbilicalis.

Il legamento rotondo è piegato sul bordo inferiore del fegato, formando una tacca, incisura ligamenti teretis, e giace sulla superficie viscerale del fegato nel solco longitudinale sinistro, che su questa superficie è il confine tra i lobi destro e sinistro del fegato. Il legamento rotondo occupa la parte anteriore di questo solco - fissura ligamenti teretis; la parte posteriore del solco contiene la continuazione del legamento circolare sotto forma di un sottile cordone fibroso - un dotto venoso invaso, dotto venoso, che ha funzionato nel periodo embrionale della vita; questa sezione del solco si chiama fissura ligamenti venosi (Fig. 141).

Il lobo destro del fegato sulla superficie viscerale è diviso in lobi secondari da due scanalature o rientranze.

Uno di questi corre parallelo al solco longitudinale sinistro e nella sezione anteriore, dove la cistifellea, la vescica fellea, è chiamata fossa vesicae felleae; la parte posteriore del solco, più profonda, contiene la vena cava inferiore, v. cava inferiore, e si chiama sulcus venae cavae. Fossa vesicae felleae e sulcus venae cavae sono separate l'una dall'altra da un istmo relativamente stretto del tessuto epatico, chiamato processo caudato, processus caudatus.

Il profondo solco trasversale che collega le estremità posteriori di fissurae ligamenti teretis e fossae vesicae felleae è chiamato il portale del fegato, porta hepatis. Tramite loro inserire a. hepatica e v. portae con i nervi che li accompagnano e le navi linfatiche e il dotto epatico comunale, che trasporta la bile dal fegato, escono. La parte del lobo destro del fegato, delimitata alle porte del fegato, ai lati - la fossa della cistifellea a destra e la fessura del legamento rotondo a sinistra, è chiamata lobo quadrato, lobus quadratus. Il sito posteriore alla porta del fegato tra la fissura ligamenti venosi a sinistra e il solco venae cavae a destra è il lobo caudato, lobus caudatus.

Gli organi a contatto con la superficie del fegato formano impressioni su di esso, le impronte, chiamate organo di contatto. Il fegato è coperto dal peritoneo per la maggior parte della sua estensione, ad eccezione di una parte della sua superficie posteriore, in cui il fegato è direttamente adiacente al diaframma.

Da che parte e dove si trova il fegato della persona

Il fegato è uno dei principali organi vitali dell'uomo. Serve come filtro e quindi rimuove tossine, alcool, droghe, varie sostanze chimiche e cibo spazzatura dal corpo umano. In altre parole, il fegato cerca di non far passare sostanze nocive ai nostri organi. In realtà, questo organo è molto più intelligente del cervello umano. Ogni giorno avveleniamo il nostro corpo, ma il fegato lo protegge. Nelle prime malattie, è importante determinare dove si trova il fegato..

Dove si trova il fegato?

La cosa peggiore è che il fegato non sa come causare dolore, perché non ci sono terminazioni nervose. Il fatto che qualcosa non vada con questo organo, una persona impara troppo tardi quando la malattia ha già iniziato a progredire. Se inizia a pugnalare sul lato destro o sotto le costole, pensiamo sempre che questa sia una preoccupazione per il fegato, ma solo uno specialista può scoprirlo. Semplicemente non abbiamo idea di dove si trovi e, dopo l'esame, lo specialista fa una diagnosi non relativa al fegato, ma agli organi vicini. Pertanto, è necessario conoscere la sua posizione e la natura del dolore.


Il fegato si trova nell'angolo in alto a destra. Se prendi il punto superiore, allora si trova a livello della quinta costola e il punto inferiore sporge leggermente dall'ipocondrio destro. Sul lato sinistro, avanza nella zona epigastrica e si trova sopra lo stomaco. Non puoi sentire l'organo dalla parte anteriore, perché è coperto di costole.

Ci sono fossette nella parte posteriore, il punto superiore del rene e la testa del pancreas si trovano in essi. È possibile determinare se il fegato è fastidioso o qualcos'altro solo se si sa dove è localizzato il dolore e dove si diffonde, nonché la sua natura.

In che modo una persona fa male al fegato

Il fegato è costituito da cellule, vasi sanguigni e dotti biliari. Non ha terminazioni nervose, ma l'organo stesso può causare dolore, solo ora appare nei recettori nervosi della capsula glisson situata intorno ad esso. Affinché il dolore appaia, il corpo deve aumentare, ad esempio, infiammazione, gonfiore o neoplasia. Pertanto, la capsula inizia ad allungarsi e la persona avverte dolore, la cui intensità dipende dal grado di tensione.

Sintomi che indicano che ci sono problemi con il corpo ed è necessario controllarlo:

Ci sono casi in cui il fegato si infastidisce senza un singolo sintomo e puoi scoprire solo i problemi con un'ecografia o con i test necessari..

La comparsa del dolore può essere influenzata da fattori che possono essere facilmente eliminati:

  • intossicazione da alcol;
  • fatica;
  • mangiare molti cibi grassi e di carne;
  • sovratensione;
  • Prendere droghe.

Caratterizzazione del dolore e delle malattie correlate

Quando i batteri dannosi entrano nel corpo, il fegato viene prima colpito e si verificano le seguenti malattie:

  1. Epatite. Succede di vari tipi, ma l'epatite virale dalla A alla G. si è comunque diffusa: è lui che rompe il fegato, depositando su di esso. L'epatite da radiazioni appare quando si riceve una grande dose di radiazioni, l'epatite batterica si manifesta nella sifilide, ma è autoimmune nella produzione di anticorpi verso le proprie cellule. Con l'epatite da droghe, l'avvelenamento si verifica con droghe o veleno e l'epatite tossica è l'avvelenamento da alcol..
  2. Mononucleosi. La malattia è virale ed è causata dal virus Epstein-Barr. Si osserva la formazione di pustole nella gola, i linfonodi aumentano e un'eruzione cutanea appare sul corpo, il fegato si infiamma, le sue dimensioni aumentano e si verifica il dolore.
  3. Parassiti. Diverse creature sono in grado di abitare nell'intestino e nel fegato. Allo stesso tempo, si osserva un restringimento delle sue pareti, appare irritazione nella capsula e si verifica dolore.
  4. policistico La malattia può andare via senza sintomi. La cisti si trova nei tessuti e non provoca disagio, ma quando cresce, appare il dolore. È meglio consultare un medico in modo che non vi siano rotture o sanguinamenti..
  5. Oncologia. Non necessariamente il cancro colpisce il fegato, gli organi del vicinato sono anche in grado di somministrare metastasi che cadono su di esso e questo provoca dolore.
  6. Colecistite. La cistifellea si infiamma, sul lato destro inizia a pungere o tormentare, il dolore diventa più quando si mangiano cibi affumicati o grassi.
  7. Cirrosi: si verifica dopo frequenti avvelenamenti da alcol, in questo momento c'è una sostituzione di cellule di organi sani con tessuto connettivo fibroso. Questo tessuto non è in grado di funzionare normalmente, il che porta ad altre conseguenze..

Il dolore sul lato destro ha anche una sua caratteristica:

  • disegnare dolore, fare sempre male - questo indica che il processo è diventato cronico, spesso il paziente sente pesantezza dopo aver mangiato;
  • dolore sordo: una violazione del sistema epatobiliare, la capsula attorno al fegato è completamente tesa e il dolore non diventa luminoso;
  • il dolore intenso dice che un tumore sta crescendo nel fegato, è iniziata una cisti o un ascesso, è necessario monitorare la temperatura, di solito non c'è appetito;
  • il dolore lancinante si verifica con malattie cardiache, a volte con aneurisma dell'arteria epatica;
  • dolore acuto è un chiaro segno di colecistite.

Metodi di trattamento

Per fermare il dolore, vengono prescritti antidolorifici e antispasmodici. Ma uno specialista deve prescrivere, perché il trattamento richiede un approccio speciale.


Gli epatoprotettori meritano un'attenzione particolare nel trattamento, le loro proprietà sono dirette alla rigenerazione e al ripristino delle cellule. Bevi la medicina per molto tempo. Se è presente contemporaneamente una patologia concomitante, ad esempio colecistite, il medico prescriverà anche antispasmodici.

I preparati combinati hanno mostrato risultati eccellenti, che non solo alleviano il dolore, ma mirano anche ad alleviare l'infiammazione e il fegato viene ripristinato. Si possono notare i seguenti strumenti:

  • Gepabene;
  • Creonte
  • Forte essenziale;
  • Karsil;
  • Silymarin;
  • Oatsol;
  • Hepatamine;
  • Rezalyut Pro.

Inoltre, questi farmaci possono essere utilizzati per gravi danni al fegato, ad esempio epatite cronica e persino cirrosi. Con colecistite e colelitiasi, vengono prescritti i seguenti farmaci:

Eliminare i crampi aiuterà No-shpa, Drotaverinum. Con la colica epatica, vengono prescritti Duspatalin, Buscopan e Trimedat. Domperidone e Cerucal aiuteranno a rimuovere la dispnea biliare.

Voglio dire che con il dolore nella parte destra, è meglio seguire una dieta. Se le funzioni dell'organo vengono violate, non abusare dei seguenti prodotti:

  • pasticceria fresca, prodotti da forno;
  • cibi in scatola, affumicati, salsicce, formaggi;
  • carni grasse, pesce e brodi ricchi;
  • agrumi, condimenti caldi e altre spezie, aglio;
  • alcool, tè e caffè forti;
  • uova e fagioli.

Rimedi popolari

Tutte le ricette popolari che ripristinano la funzionalità epatica e supportano il normale funzionamento del corpo sono basate su piante medicinali comprovate. Esistono molte di queste ricette e, prima di usarle, è meglio consultare un medico, perché sono prescritte in combinazione con farmaci.

  1. La pianta curativa più famosa è il cardo mariano. È usato per trattare varie malattie e in questo elenco epatite virale e alcolica, avvelenamento e cirrosi. Devi bere 900 mg 2 volte al giorno durante i pasti.
  2. Con la disintossicazione del fegato, l'aceto di mele aiuta. Se assunto prima dei pasti, facilita il metabolismo delle cellule adipose. Per fare questo, diluire 1 cucchiaio di aceto di mele. l in 1 tazza d'acqua e aggiungere 1 cucchiaino. tesoro, bevi 3 volte al giorno.
  3. Puoi ancora bere un decotto di radice di tarassaco, migliora la funzionalità epatica, allevia l'infiammazione. Dovrebbe essere preso 2 volte al giorno per 1 bicchiere.

Con l'aiuto di rimedi popolari, puoi non solo trattare le malattie del fegato, ma anche usarle per la prevenzione. Per il dolore nella parte destra, non dovresti immediatamente pensare al fegato, è meglio controllare da uno specialista che prescriverà il trattamento corretto.

Dov'è il fegato??

Cos'è il fegato per l'uomo??

Questo organo ha una capacità unica di recupero (rigenerazione) indipendente. Gli scienziati hanno dimostrato che dopo l'escissione di oltre la metà dell'organo, è possibile ripristinarlo alle dimensioni precedenti. Ciò accade a causa della divisione cellulare degli epatociti. Non appena le dimensioni vengono ripristinate, il fegato smette di crescere. Nessuno degli organi umani ha tali capacità. Ciò dimostra ancora una volta l'importanza e la necessità di questo corpo. Il corpo non può funzionare normalmente senza tessuto epatico. Questo fenomeno viene utilizzato dai medici dopo la resezione (escissione) di una parte di un organo. Le cellule epatiche subiscono stimolazione, dopo di che iniziano a dividersi attivamente. Il fegato umano ha diverse funzioni vitali.

  • Digestivo Il fegato è coinvolto nella formazione e nella secrezione della bile, che è coinvolta nel processo di digestione, emulsionando i grassi.
  • Scambio (metabolico). Suddivide le proteine ​​in amminoacidi e funge da fonte di proteine ​​di riserva in caso di carenza. Inoltre scompone il glucosio in glicogeno, che è una riserva di zuccheri per il corpo. In mancanza di glucosio, il glicogeno viene riconvertito in glucosio. Partecipa alla scomposizione dei grassi dovuta agli acidi biliari. I corpi chetonici (acetone) sono uno dei prodotti della decomposizione grassa, quindi un aumento dell'acetone nel sangue indica indirettamente una patologia epatica.
  • Rinnovo del sangue. L'emoglobina e il gemma si rompono nel fegato con la formazione di un pigmento di bilirubina. La bilirubina risultante è tossica per il corpo, quindi si lega a una proteina speciale, entra nella bile e viene escreta attraverso l'intestino. Un aumento del livello di bilirubina nel sangue e nel giallo della pelle indica una violazione delle cellule del fegato.
  • Disintossicazione. Grazie a speciali cellule (Kupffer), le sostanze tossiche dal sangue vengono eliminate dal corpo con la bile in forma neutralizzata combinandosi con acido glucuronico o solforico. Le tossine entrano nel fegato dal sangue, un piccolo vaso sanguigno arriva ad ogni cellula.
  • Lo scambio di vitamine. Le vitamine liposolubili non sono in grado di penetrare nella parete intestinale senza la presenza di grassi. La presenza di acidi biliari li aiuta in questo. Anche nel fegato fa parte delle vitamine che vengono rilasciate nel sangue quando sono carenti..
  • La scomposizione degli ormoni. È il fegato che aiuta il corpo a mantenere la costanza di tali ormoni come i corticosteroidi, abbattendo il loro eccesso se necessario.
  • enzimatica Il fegato è coinvolto nella formazione di numerosi enzimi necessari per il normale funzionamento del corpo. Normalmente, questi enzimi non vengono rilevati nel sangue; dal loro aumento si può giudicare la patologia del tessuto epatico.
  • Serbatoio di sangue. Grazie alla sua estensibilità, è possibile l'accumulo di circa 500 ml di sangue nei vasi e nei seni del fegato.
  • Partecipa alla coagulazione del sangue, evidenziando alcuni fattori. Dei tredici fattori della coagulazione, otto sono formati da cellule epatiche..

Dov'è il fegato??

Il fegato si trova nell'ipocondrio destro. Più precisamente, c'è il suo grande lato destro. Il lobo sinistro si trova sul lato sinistro della cavità addominale. Il bordo superiore del fegato passa a livello dei capezzoli e raggiunge il diaframma. Il bordo inferiore del fegato è coperto e protetto da un arco costale. Con un aumento delle dimensioni dell'organo, il bordo inferiore cade sotto l'arco costale, diventa più denso, a volte fa male.

Sintomi della malattia del fegato

Il fegato è la più grande ghiandola umana. Questo è forse uno degli organi più adattabili. Il fegato fa molto male raramente e in casi estremi. Quando l'organo si ingrandisce, viene estratta la capsula del fegato, in cui si trovano i recettori del dolore. In realtà, non è l'organo stesso a ferire, ma la sua capsula. Spesso i pazienti con grave malattia del fegato non sanno come fa male questo organo. Ma se si verifica dolore, ci sono diversi tipi:

  • Dolore versato dolorante. Il paziente non può dire in quale luogo fa male. Ciò indica un'infiammazione della capsula a causa di un aumento delle dimensioni dell'organo..
  • Il dolore, localizzato chiaramente nel mezzo dell'arco costale sulla destra, indica una malattia della cistifellea situata sotto il lobo del fegato.

Le malattie del fegato hanno segni indiretti che dicono che qualcosa non va nell'organo:

  • ittero della pelle (associato a alterato metabolismo della bilirubina);
  • prurito o eruzione cutanea sotto forma di vene di ragno (associate ad acidi biliari tossici che entrano nel flusso sanguigno);
  • pelle secca (il risultato di una mancanza di vitamine);
  • dolore o disagio nell'ipocondrio destro (più spesso un segno di patologia della cistifellea);
  • nausea, feci frequenti (il risultato di un eccesso di acidi biliari);
  • scolorimento delle feci (il risultato di una violazione del metabolismo della bilirubina);
  • emorragie (associate a mancanza di fattori di coagulazione);
  • segni di intossicazione (debolezza, febbre, riduzione dell'appetito, dolore muscolare, sonnolenza, affaticamento inspiegabile).

La struttura e le funzioni del fegato umano

Il fegato umano è un grande organo addominale spaiato. In una persona adulta condizionatamente sana, il suo peso è in media 1,5 kg, lunghezza - circa 28 cm, larghezza - circa 16 cm, altezza - circa 12 cm Le dimensioni e la forma dipendono dal fisico, dall'età, dai processi patologici. La massa può cambiare - diminuire con l'atrofia e aumentare con infezioni parassitarie, fibrosi e processi tumorali.

Il fegato umano è in contatto con i seguenti organi:

  • diaframma: un muscolo che separa il torace e la cavità addominale;
  • lo stomaco;
  • cistifellea;
  • il duodeno;
  • rene destro e ghiandola surrenale destra;
  • colon trasverso.

C'è un fegato sulla destra sotto le costole, ha una forma a cuneo.

Un organo ha due superfici:

  • Diaframmatico (superiore) - convesso, a forma di cupola, corrisponde alla concavità del diaframma.
  • Viscerale (inferiore) - irregolare, con impressioni di organi adiacenti, con tre scanalature (una trasversale e due longitudinali) che formano la lettera N. Nella scanalatura trasversale ci sono porte del fegato attraverso le quali entrano nervi e vasi sanguigni ed escono i vasi linfatici e i dotti biliari. Nel mezzo del solco longitudinale destro è la cistifellea, nella parte posteriore c'è un IVC (vena cava inferiore). Una vena ombelicale attraversa la parte anteriore del solco longitudinale sinistro e il resto del condotto venoso Aranti si trova nella parte posteriore.

Nel fegato si distinguono due bordi: inferiore acuto e posteriore superiore opaco. Le superfici superiore e inferiore sono separate da un bordo tagliente inferiore. Il bordo posteriore superiore sembra quasi una superficie posteriore.

La struttura del fegato umano

È costituito da un tessuto molto morbido, la sua struttura è granulare. Si trova in una capsula glisson di tessuto connettivo. Nell'area del portale del fegato, la capsula glisson è più spessa e viene chiamata la piastra del portale. Sopra il fegato è coperto da un foglio di peritoneo, che è strettamente fuso con la capsula del tessuto connettivo. Non vi è alcun foglio viscerale del peritoneo nel sito di attacco dell'organo al diaframma, nel sito di entrata dei vasi sanguigni e di uscita dei dotti biliari. La foglia peritoneale è assente nella regione posteriore adiacente alla fibra retroperitoneale. In questo luogo, è possibile accedere alle parti posteriori del fegato, ad esempio per aprire gli ascessi.

Al centro della parte inferiore dell'organo si trovano le porte di Glisson - l'uscita del tratto biliare e l'ingresso di grandi navi. Il sangue entra nel fegato attraverso la vena porta (75%) e l'arteria epatica (25%). La vena portale e l'arteria epatica in circa il 60% dei casi sono divise in rami destro e sinistro.

I legamenti a mezzaluna e trasversali dividono l'organo in due lobi di dimensioni disuguali: destra e sinistra. Questi sono i principali lobi del fegato, oltre a loro c'è anche la coda e il quadrato.

Il parenchima è formato da lobuli, che sono le sue unità strutturali. Nella loro struttura, le fette assomigliano a prismi inseriti l'uno nell'altro.

Lo stroma è una membrana fibrosa, o capsula glisson, di tessuto connettivo denso con partizioni di tessuto connettivo allentato che penetrano nel parenchima e lo dividono in lobuli. È trafitto da nervi e vasi sanguigni.

Il fegato è generalmente diviso in sistemi tubulari, segmenti e settori (zone). Segmenti e settori sono separati da scanalature - solchi. La divisione è determinata dalla ramificazione della vena portale.

I sistemi tubolari includono:

  • arterie.
  • Sistema del portale (rami delle vene del portale).
  • Sistema cavale (vene epatiche).
  • Tratto biliare.
  • Sistema linfatico.

I sistemi tubolari, oltre al portale e alla cavità, si avvicinano ai rami della vena portale paralleli tra loro, formano fasci. Sono uniti dai nervi.

Si distinguono otto segmenti (da destra a sinistra in senso antiorario da I a VIII):

  • Lobo sinistro: caudato - I, posteriore - II, anteriore - III, quadrato - IV.
  • Lobo destro: medio superiore-anteriore - V, laterale inferiore-anteriore - VI e laterale inferiore-anteriore - VII, medio superiore-anteriore - VIII.

Sezioni più grandi - settori (zone) - sono formate da segmenti. Ce ne sono cinque. Sono formati da determinati segmenti:

  • Laterale sinistra (segmento II).
  • Paramedico di sinistra (III e IV).
  • Paramediano di destra (V e VIII).
  • Laterale destra (VI e VII).
  • Dorsale sinistra (I).

Il deflusso di sangue viene effettuato attraverso tre vene epatiche, convergendo sulla superficie posteriore del fegato e scorrendo nella cavità inferiore, che corre al bordo del lato destro dell'organo e della sinistra.

I dotti biliari (destro e sinistro), che rimuovono la bile, si fondono nel dotto epatico nella porta glisson.

Il deflusso di linfa dal fegato avviene attraverso i linfonodi della porta glisson, lo spazio retroperitoneale e il legamento dell'epatoduodenale. Non ci sono capillari linfatici all'interno dei lobi epatici, sono nel tessuto connettivo e scorrono nei plessi vascolari linfatici che accompagnano la vena porta, le arterie epatiche, i dotti biliari e le vene epatiche.

Il fegato viene alimentato con i nervi del nervo vago (il suo tronco principale è il nervo Lattarge).

L'apparato legamentoso, costituito da un legamento lunare, mezzaluna e triangolare, attacca il fegato alla parete posteriore del peritoneo e del diaframma.

Topografia epatica

Il fegato si trova sul lato destro sotto il diaframma. Occupa la maggior parte dell'addome superiore. Una piccola parte dell'organo si estende oltre la linea mediana verso il lato sinistro della regione subrenica e raggiunge l'ipocondrio sinistro. Sopra è adiacente alla superficie inferiore del diaframma, una piccola parte della superficie anteriore del fegato è adiacente alla parete anteriore del peritoneo.

La maggior parte dell'organo si trova sotto le costole di destra, una piccola parte nella zona epigastrica e sotto le costole di sinistra. La linea mediana coincide con il confine tra i lobi del fegato.

Nel fegato si distinguono quattro bordi: destro, sinistro, superiore, inferiore. L'organo è proiettato sulla parete anteriore del peritoneo. I bordi superiore e inferiore sono proiettati sulla superficie antero-laterale del corpo e convergono in due punti: sui lati destro e sinistro.

La posizione del bordo superiore del fegato è la linea del capezzolo destro, il livello del quarto spazio intercostale.

L'apice del lobo sinistro - la linea parasteriale sinistra, il livello del quinto spazio intercostale.

Il bordo inferiore anteriore è il livello del decimo spazio intercostale.

Il bordo anteriore è la linea del capezzolo destro, il margine costale, quindi si allontana dalle costole e si allunga obliquamente verso sinistra.

Il contorno anteriore dell'organo ha una forma triangolare.

Il bordo inferiore non è coperto da nervature solo nella zona epigastrica.

Nelle malattie, il bordo anteriore del fegato sporge oltre il bordo delle costole ed è facilmente palpato.

Funzioni epatiche nel corpo umano

Il ruolo del fegato nel corpo umano è eccezionale, il ferro si riferisce agli organi vitali. Questa ghiandola svolge molte funzioni diverse. Il ruolo principale nella loro implementazione è assegnato agli elementi strutturali: gli epatociti.

Come funziona il fegato e quali processi si svolgono in esso? Prende parte alla digestione, in tutti i tipi di processi metabolici, svolge una funzione barriera e ormonale, nonché ematopoietica durante lo sviluppo embrionale.

Ciò che rende il fegato come filtro?

Neutralizza i prodotti tossici del metabolismo proteico proveniente dal sangue, ovvero disinfetta le sostanze tossiche, trasformandole in meno innocue, facilmente eliminabili dall'organismo. A causa delle proprietà fagocitiche dell'endotelio dei capillari del fegato, le sostanze assorbite nel tratto intestinale vengono neutralizzate.

È responsabile della rimozione di eccesso di vitamine, ormoni, mediatori e altri prodotti intermedi e finali tossici del metabolismo dal corpo..

Qual è il ruolo del fegato nella digestione?

Produce la bile, che quindi entra nel duodeno. La bile è una sostanza gelatinosa gialla, verdastra o marrone con un odore specifico che ha un sapore amaro. Il suo colore dipende dal contenuto di pigmenti biliari in esso, risultante dalla rottura dei globuli rossi. Contiene bilirubina, colesterolo, lecitina, acidi biliari, muco. Grazie agli acidi biliari, si verificano emulsificazione e assorbimento dei grassi nel tratto digestivo. La metà di tutta la bile prodotta dalle cellule del fegato entra nella cistifellea.

Qual è il ruolo del fegato nei processi metabolici?

Si chiama deposito di glicogeno. I carboidrati che vengono assorbiti dall'intestino tenue si trasformano in glicogeno nelle cellule del fegato. Si deposita negli epatociti e nelle cellule muscolari e con una carenza di glucosio inizia a essere consumato dal corpo. Il glucosio è sintetizzato nel fegato da fruttosio, galattosio e altri composti organici. Quando accumulato in eccesso nel corpo, si trasforma in grassi e si deposita in tutto il corpo nelle cellule adipose. La deposizione di glicogeno e la sua scomposizione con il rilascio di glucosio sono regolate dall'insulina e dal glucagone - ormoni pancreatici.

Gli aminoacidi si rompono nel fegato e le proteine ​​vengono sintetizzate.

Neutralizza l'ammoniaca rilasciata durante la scomposizione delle proteine ​​(si trasforma in urea e lascia il corpo con l'urina) e altre sostanze tossiche.

I fosfolipidi e altri grassi necessari per il corpo sono sintetizzati dagli acidi grassi provenienti dal cibo.

Quale funzione ha il fegato nel feto??

Durante lo sviluppo embrionale, produce globuli rossi - globuli rossi. Il ruolo neutralizzante in questo periodo è assegnato alla placenta.

Patologia

Le malattie del fegato sono causate dalle sue funzioni. Poiché uno dei suoi compiti principali è la neutralizzazione di agenti estranei, le malattie più comuni dell'organo sono lesioni infettive e tossiche. Nonostante il fatto che le cellule epatiche siano in grado di recuperare rapidamente, queste possibilità non sono illimitate e possono essere rapidamente perse in lesioni infettive. Con un'esposizione prolungata ai patogeni, può svilupparsi la fibrosi, che è molto difficile da trattare..

Le patologie possono avere un carattere biologico, fisico e chimico di sviluppo. I fattori biologici includono virus, batteri, parassiti. Influisce negativamente sull'organo di streptococco, bacillo di Koch, stafilococco, virus contenenti DNA e RNA, ameba, giardia, echinococco e altri. I fattori fisici includono lesioni meccaniche, i fattori chimici includono farmaci con uso prolungato (antibiotici, antitumorali, barbiturici, vaccini, farmaci anti-TB, sulfamidici).

Le malattie possono comparire non solo a seguito dell'esposizione diretta a epatociti di fattori dannosi, ma a causa di malnutrizione, disturbi circolatori e altri.

Le patologie si sviluppano solitamente sotto forma di distrofia, ristagno della bile, infiammazione e insufficienza epatica. Ulteriori disturbi nei processi metabolici dipendono dal grado di danno al tessuto epatico: proteine, carboidrati, grassi, ormonali, enzimi.

Le malattie possono manifestarsi in forma cronica o acuta, i cambiamenti nell'organo sono reversibili e irreversibili.

Nel corso degli studi, è stato scoperto che i sistemi tubulari subiscono un cambiamento significativo nei processi patologici come cirrosi, malattie parassitarie, cancro.

Insufficienza epatica

È caratterizzato da una violazione del corpo. Una funzione può diminuire, più o tutte contemporaneamente. Distinguere tra insufficienza acuta e cronica, dall'esito della malattia - non letale e fatale.

La forma più grave è acuta. Nell'insufficienza renale acuta, la produzione di fattori di coagulazione del sangue e la sintesi di albumina sono interrotte..

Se una funzionalità epatica è compromessa, si verifica un fallimento parziale, se molti sono subtotali, se tutto è totale.

Con una violazione del metabolismo dei carboidrati, possono svilupparsi ipo e iperglicemia.

In caso di disturbo grasso - deposizione di placche di colesterolo nei vasi e sviluppo di aterosclerosi.

In violazione del metabolismo proteico - sanguinamento, gonfiore, assorbimento ritardato della vitamina K nell'intestino.

Ipertensione portale

Questa è una grave complicazione della malattia epatica, caratterizzata da un aumento della pressione nella vena porta e nella stasi del sangue. Il più delle volte si sviluppa con cirrosi, così come con anomalie congenite o trombosi venosa portale, con compressione da infiltrati o tumori. La circolazione sanguigna e il flusso linfatico nel fegato con ipertensione portale peggiorano, il che porta a disturbi nella struttura e al metabolismo in altri organi.

Malattie

Le malattie più comuni sono epatosi, epatite, cirrosi.

Epatite: infiammazione del parenchima (il suffisso indica infiammazione). Ci sono contagiosi e non infettivi. Il primo include virale, il secondo - alcolico, autoimmune, droga. L'epatite è acuta o cronica. Possono essere una malattia indipendente o secondaria - un sintomo di un'altra patologia..

L'epatosi è una lesione distrofica del parenchima (il suffisso -osi indica processi degenerativi). Il caso più comune è l'epatosi grassa o steatosi, che di solito si sviluppa nelle persone con alcolismo. Altre cause della sua insorgenza sono gli effetti tossici di farmaci, diabete mellito, sindrome di Cushing, obesità, uso prolungato di glucocorticoidi.

La cirrosi è un processo irreversibile e lo stadio finale della malattia del fegato. La sua causa più comune è l'alcolismo. È caratterizzato da degenerazione e morte di epatociti. Nella cirrosi, i noduli formano noduli circondati da tessuto connettivo. Con la progressione della fibrosi, cambiano i sistemi circolatorio e linfatico, si sviluppano insufficienza epatica e ipertensione portale. Con la cirrosi, la milza e il fegato aumentano di dimensioni, possono svilupparsi gastrite, pancreatite, ulcera gastrica, anemia, vene esofagee, sanguinamento emorroidario. I pazienti hanno stanchezza, sperimentano debolezza generale, prurito di tutto il corpo, apatia. Il lavoro di tutti i sistemi è disturbato: nervoso, cardiovascolare, endocrino e altri. La cirrosi è caratterizzata da un'alta mortalità..

malformazioni

Questo tipo di patologia è raro ed è espresso da una posizione anormale o da forme epatiche anormali..

La posizione impropria è osservata con un apparato legamentoso debole, con conseguente omissione dell'organo.

Le forme anormali sono lo sviluppo di lobi aggiuntivi, un cambiamento nella profondità dei solchi o le dimensioni delle parti del fegato.

Le malformazioni congenite comprendono varie formazioni benigne: cisti, emangiomi cavernosi, epatoadenomi.

L'importanza del fegato nel corpo è enorme, quindi devi essere in grado di diagnosticare le patologie e trattarle correttamente. La conoscenza dell'anatomia del fegato, delle sue caratteristiche strutturali e della divisione strutturale consente di scoprire il luogo e i confini dei focolai colpiti e il grado di copertura dell'organo dal processo patologico, determinare il volume della sua parte rimossa ed evitare disturbi del deflusso della bile e della circolazione sanguigna. La conoscenza delle proiezioni delle strutture epatiche sulla sua superficie è necessaria per le operazioni di rimozione dei fluidi.

Anatomia del fegato

Molte funzioni, senza le quali il corpo non potrebbe esistere, assumono il fegato umano. Questa è la più grande ghiandola della secrezione esterna, che svolge funzioni protettive, cumulative, di disintossicazione e altre. L'unicità della struttura e del lavoro lo rende indispensabile per la vita normale. Altri componenti del sistema digestivo sono strettamente correlati ad esso..

Anatomia e struttura

L'anatomia è una scienza che studia la struttura esterna e interna del fegato. Descriviamo brevemente i punti principali. Ha due lobi, tra i quali vi è un legamento a mezzaluna del fegato e scanalature longitudinali. Il lobo destro pesa più di quello sinistro. Sulla superficie posteriore è un legamento coronarico. Due solchi lo dividono in lobi secondari. La superficie diaframmatica ha una depressione cardiaca e 4 parti. Viscerale - diviso da tre solchi in quattro lobi. Su di esso c'è un solco longitudinale con una fossa per la cistifellea e un'impressione per gli organi vicini. Alla porta del fegato c'è un solco trasversale, da cui escono il dotto epatico comune e i vasi linfatici del fegato, e i nervi, la sua stessa arteria epatica e vena porta, il legamento rotondo del fegato, che si trova nel solco, entrano. All'esterno è coperto da una membrana sierosa, sotto di essa è una capsula fibrosa.

L'anatomia interna inizia con il fatto che la capsula di collegamento entra nella porta del fegato e la divide in lobi, segmenti e lobuli. L'istologia del fegato descrive la sua struttura cellulare. Il lobulo epatico è la principale unità strutturale a forma di prisma. Le vene e i dotti biliari che la cellula contiene, così come le arterie interlobulari, formano una triade. Alla periferia da esso sono fasci di fegato di forma oblunga. Le cellule del fegato hanno un nucleo e un insieme di cromosomi. Nel fegato umano contiene 250-300 miliardi di epatociti. I lobuli sono separati da un setto interlobulare di tessuto connettivo, in cui passano il capillare e i vasi sanguigni. Unendosi tra loro, formano 8 segmenti e 5 settori.

Proprietà funzionali di base

  • Sintesi e secrezione di bile, acidi biliari e bilirubina, necessari per il normale funzionamento dell'intestino. A contatto con il cibo in esso contenuto, la bile neutralizza il pH del succo gastrico, che è saturo di chimo.
  • Disintossicazione delle tossine. Disinfetta e rimuove le sostanze nocive dal corpo.
  • Ruolo nel metabolismo. Qui proteine, grassi, carboidrati e vitamine vengono sintetizzati e metabolizzati..
  • Regolazione dei livelli ormonali nel corpo.
  • Si accumulano vitamine, elementi del sangue e glicogeno.
  • Ematopoietico nel periodo embrionale di sviluppo. Dopo la nascita di una persona, sintetizza le principali proteine ​​del sangue.
  • Sintesi di enzimi digestivi.
  • I macrofagi e i linfociti contenuti nell'organo forniscono una risposta immunitaria alle endotossine.
Torna al sommario

Le dimensioni e la posizione del fegato

Ghiandola grande di un adulto. La forma appare a forma di fungo, peso - 1,5-2 kg, lunghezza - 14-18 cm e larghezza - 20-25 cm, peso e parametri dipendono dall'età. Si trova nella cavità addominale, sotto il diaframma. La topografia del fegato descrive le caratteristiche della sua posizione. Il bordo superiore inizia nel decimo spazio intercostale destro lungo la linea medio-ascellare. Salendo al livello del quarto spazio intercostale sulla linea del capezzolo destro, scende a sinistra fino alla quinta costola, dove si collega al bordo inferiore. La superficie superiore confina con il diaframma e quella inferiore - sull'intestino, sul rene destro, sullo stomaco, sull'esofago, sul duodeno 12 e sulla cistifellea. Normalmente, il fegato umano non va oltre l'arco costale, che è facilitato dalla sua fissazione..

Malattie d'organo

L'organo funziona senza intoppi, ma le sue malattie portano all'edema, cambiano le dimensioni, la struttura, il peso e la posizione del fegato. Il processo patologico colpisce tutte le unità strutturali, i vasi, i dotti biliari. Le malattie del fegato possono essere classificate da indicatori anatomici:

  • Infiammazione spontanea o danno alle cellule del fegato: epatite, ascesso, steatosi.
  • Disturbi dell'integrità traumatica.
  • Patologie vascolari: trombosi, infiammazione delle vene, emangioma.
  • Malattie del sistema biliare: infiammazione e ostruzione dei dotti con calcoli, colestasi.
  • Neoplasie benigne e maligne: sarcoma, cisti, cancro.
  • Anomalie congenite o genetiche.
  • Infestazioni da elminti: leptospirosi, opistorchiasi.
  • Malattie infiammatorie, dovute agli stessi processi negli organi vicini, tra cui: intestino, pancreas, stomaco, reni.
  • Cambiamenti strutturali nel parenchima: cirrosi, insufficienza epatica.

Le malattie croniche del tessuto epatico provocano lo sviluppo della cirrosi.

Cause della malattia

La divisione cellulare consente al fegato di riprendersi e rinnovarsi, ma con un'influenza prolungata e aggressiva di fattori patogeni su di esso, questa possibilità si riduce, portando a malattie. La maggior parte di questi sono legati allo stile di vita e all'alimentazione. I principali agenti scatenanti sono:

  • I virus. La loro attività influenza lo sviluppo dell'epatite..
  • Effetti tossici delle sostanze chimiche. Il pericolo di questa lesione è che non si presenti a lungo, portando alla necrosi delle cellule del fegato e allo sviluppo di insufficienza.
  • Effetto droga. Gli antibiotici, gli agenti chemioterapici e gli ormoni sono considerati i più epatotossici..
  • Alcol. L'abuso di esso porta al fatto che il fegato non affronta la sua disintossicazione, si accumula e distrugge gli epatociti, causando la cirrosi.
  • Infezioni e parassiti. Vermi tondi, alveococco, echinococco causano processi infiammatori cronici e trasformazione cistica.
  • Errori nella nutrizione. L'assunzione di cibo irregolare, la predominanza di grassi, spezie e cibi affumicati in essa porta a disturbi metabolici, sintesi ed escrezione della bile. Di conseguenza - malattia del calcoli biliari e steatosi.
  • Malattie genetiche e malformazioni. I danni ai vasi sanguigni e ai dotti portano a ipoplasia, fermentopatia, malattie di accumulo.
  • Lesioni all'addome e al fegato. Promuovere la formazione di cisti parenchimali ed edema.
Torna al sommario

Sintomi di danno epatico

Nelle fasi iniziali della malattia, i sintomi sono generali, non indicano un problema al fegato. Si notano debolezza generale e malessere, mal di testa, eruzioni cutanee, segni di ipovitaminosi, alitosi, bruciore di stomaco. La loro manifestazione è breve e instabile. Nel tempo, compaiono specifici segni di danno, come:

  • il giallo della sclera;
  • urine scure e scolorimento delle feci;
  • giallo e prurito della pelle;
  • ingrossamento e indolenzimento del fegato;
  • schema venoso rinforzato sull'addome;
  • eruzioni cutanee petecchiali.

Il fegato di una persona non può far male. Le sensazioni del dolore compaiono quando i cambiamenti patologici influenzano il suo guscio. È qui che si trovano le terminazioni nervose e i recettori. Il dolore può essere di varia intensità. L'area di localizzazione è l'ipocondrio giusto. Di regola, sta soffrendo. Il dolore severo si verifica con gravi processi catarrali o purulenti, nonché se gli organi vicini sono interessati, ad esempio, esistono infiammazioni di stomaco, intestino o pancreas. Nel decorso cronico della malattia, è possibile una completa assenza di dolore.

Diagnosi e trattamento delle malattie del fegato

Se compaiono sintomi fastidiosi, consultare un medico. Dopotutto, il successo della terapia e il completo recupero dipendono dal momento della diagnosi. L'esame da parte di un medico inizia con un esame del paziente e una storia medica dettagliata con il chiarimento della presenza di cattive abitudini e stile di vita. Per una diagnosi accurata, vengono eseguiti test di laboratorio su sangue, ultrasuoni, TC, risonanza magnetica e, se necessario, viene eseguita una biopsia epatica.

Il trattamento inizia con una dieta, un rifiuto completo dell'alcol e cambiamenti nello stile di vita. La dieta del paziente deve contenere alimenti fortificati, facilmente digeribili, al vapore o bolliti, tè verde o alle erbe, bevande alla frutta. La presenza di caffè, cibi grassi e fritti, cibi contenenti colesterolo, prodotti da forno freschi, dolci negli alimenti non è raccomandata.

Inoltre, la gamma di misure terapeutiche comprende esercizi terapeutici, l'uso di medicine e medicine tradizionali. Il sistema biliare viene pulito prendendo cardo mariano, rosa canina, dente di leone, erba di San Giovanni, carciofo, stimmi del mais, ecc. Il trattamento farmacologico si basa sull'uso di farmaci di diversi gruppi:

  • Preparati a base di erbe. L'estratto di cardo mariano viene usato per trattare l'epatite, la colecistite e le lesioni tossiche. I più efficaci tra loro sono: "Gepabene", "Karsil", "Silymarin", "Hofitol".
  • Fosfolipidi essenziali. Normalizza i processi metabolici, promuove il recupero e la rigenerazione. Questi includono: Essentiale, Livenziale, Phosphogliv.
  • Preparazioni di origine animale. "Hepatosan", "Sirepar" e altri medicinali a base di idrolizzato di fegato di bovino proteggono e puliscono.
  • Complessi di aminoacidi. Esibiscono proprietà antiossidanti e antitossiche che contribuiscono al ripristino del parenchima. Tra questi - Heptral, Heptor.

Il tratto gastrointestinale è costituito da organi, ognuno dei quali è importante per l'uomo. È difficile sopravvalutare il ruolo svolto dal fegato. Il suo prodotto di attività vitale - la bile - fornisce un normale processo di digestione. I legamenti del fegato non solo garantiscono la sua fissazione affidabile, ma si legano anche ad altri componenti dell'apparato digerente.

Dove si trova il fegato umano

Il fegato è il più grande organo nell'uomo. Svolge una serie di funzioni vitali ed è strettamente associato a tutti gli organi dell'apparato digerente. Filtraggio del sangue, controllo dei processi metabolici, neutralizzazione delle sostanze nocive: il fegato è responsabile di tutto questo e molto altro.

Senza questo organo, la vita sarebbe semplicemente impossibile. È il nostro protettore contro le infezioni batteriche e virali. È un serbatoio di sangue di riserva. Questo protegge il corpo con grandi perdite di sangue. Il fegato è costituito da due parti principali che sono collegate da un fascio di vasi sanguigni. La capsula dell'organo lo divide in piccole frazioni.

Non tutti sanno dove si trova il fegato e quali funzioni svolge. Tuttavia, queste informazioni devono essere note al fine di identificare tempestivamente i sintomi delle malattie del fegato e fornire assistenza tempestiva. Quindi, da che parte è il fegato della persona? Che è più basso: fegato o stomaco? Tratteremo questi e molti altri problemi..

Caratteristiche della posizione

Dove si trova il fegato Il fegato si trova in modo tale che altri organi del tratto gastrointestinale, ad esempio il pancreas, possano parlare dei suoi disturbi. Il fatto è che il fegato produce un segreto biliare, che viene immagazzinato nella cavità della cistifellea.

Nel processo di digestione, la bile attraverso i dotti penetra nel duodeno. Normalmente, il succo pancreatico e la secrezione biliare interagiscono, ma con le violazioni esistenti c'è un effetto negativo sul pancreas.

Il fegato è a destra o a sinistra? L'organo si trova nella cavità addominale sotto il diaframma nella regione dell'ipocondrio destro. Per essere più precisi, vale la pena notare il fatto che il fegato è un organo di grandi dimensioni e occupa una parte significativa.

Pertanto, sarebbe più corretto affermare che una grande proporzione si trova nella parte destra della cavità addominale. La parte sinistra è molto più piccola e si trova nella parte sinistra dell'addome vicino alla milza. La parte inferiore del lobo destro raggiunge il rene. Normalmente, i bordi dell'organo sono lisci, la struttura è omogenea.


La foto mostra la disposizione del fegato

Il bordo superiore dell'organo si trova a livello dei capezzoli e quello inferiore è coperto da costole. L'organo più vicino è la cistifellea. Sono strettamente interconnessi da processi digestivi e metabolici. La parte superiore del fegato poggia contro il diaframma, motivo per cui possono verificarsi problemi respiratori quando l'organo viene ingrandito.

La posizione del fegato in ogni persona può variare leggermente e ciò è dovuto alla struttura anatomica. Secondo le statistiche, solo circa il cinque percento delle persone ha un fegato sano. La condizione può essere aggravata dalla situazione ambientale, cattive abitudini, malnutrizione.

Con l'aiuto della percussione e della palpazione, puoi ottenere informazioni accurate sui confini del fegato, i suoi disturbi funzionali e i cambiamenti strutturali esistenti. L'espansione dei confini, così come il loro spostamento lungo l'asse verticale rispetto all'arco costale, possono indicare lo sviluppo di un processo patologico da parte degli epatociti.

Posizionamento

Gli organi interni differiscono non solo per dimensioni, funzione, ma anche per densità. Quando vengono toccati, si verificano varie vibrazioni sonore. Grazie all'analisi di questi suoni, è possibile ottenere informazioni affidabili sulla localizzazione degli organi interni e sulla loro attività funzionale..

Esistono due metodi di percussione. Il primo è un tocco diretto sulla cavità addominale. La seconda tecnica prevede l'uso di un pessimetro. Il valore diagnostico è la definizione di ottusità assoluta - parti del fegato che non sono coperte dal tessuto polmonare.

Nel determinare i confini di un organo, gli specialisti tengono conto degli indicatori di età del paziente.
Il fegato stesso non fa male, poiché non ci sono recettori del dolore in esso, eppure con le malattie, il dolore si verifica nella regione dell'ipocondrio destro

Gli esperti eseguono le percussioni secondo il metodo Kurlov, è considerato il più informativo. Inizialmente, un organo è designato usando punti condizionali. Il bordo superiore si trova sul lato destro lungo la linea pericompartimentale a livello della sesta costola. Da quest'area in basso e inizia a toccare.

Quando il suono cambia, viene segnato il primo punto. Anche il punto inferiore viene determinato lungo la stessa linea e il tocco viene eseguito dalla regione iliaca destra. Il terzo segno è l'intersezione della linea mediana anteriore e il primo punto. Il quarto segno determina dall'ombelico al suono sordo.

Segni di un fegato malato

La palpazione è un metodo fisico basato sulla percezione tattile. Può essere eseguito sia sdraiato che in piedi. Se una persona è in piedi, il bordo del fegato viene mostrato da sotto le costole di circa due centimetri.

Se la palpazione viene eseguita in una posizione prona, la testa del paziente deve essere leggermente sollevata e le gambe possono essere completamente raddrizzate o leggermente piegate alle ginocchia. Si raccomanda al paziente di mettere le mani sul petto, ciò contribuirà a limitare la mobilità del torace durante l'ispirazione e a rilassare i muscoli della parete addominale anteriore.

Con l'aiuto dei movimenti delle dita, puoi sentire i confini, la consistenza e la posizione degli organi interni l'uno rispetto all'altro. In varie malattie, questa tecnica porta ad un aumento delle epidemie di dolore. La palpazione viene solitamente eseguita dopo la percussione..

Il paziente deve fare un respiro profondo, in modo che il bordo inferiore del fegato scenda sotto l'arco costale. A questo punto, lo specialista posiziona le dita sulla parete addominale e può facilmente sentire la parte sporgente dell'organo.


La palpazione e le percussioni aiutano a determinare i confini dell'organo

La posizione del fegato in varie malattie

Nelle prime fasi del danno alle cellule del fegato, il paziente potrebbe non provare alcun disagio. Un focolaio di dolore appare già nella fase in cui l'organo aumenta di dimensioni e la sua capsula si allunga.

Parlando specificamente dell'epatite virale, il periodo di incubazione di queste malattie è molto impressionante. A volte dal momento dell'infezione all'insorgenza dei primi sintomi possono passare circa sei mesi. Sebbene nessun sintomo preoccupi il paziente durante questo periodo, si stanno già verificando cambiamenti degenerativi nel tessuto epatico.

Se una persona non sa da che parte del fegato, significa che o non l'ha ancora disturbato o che la persona è lontana dalla medicina. Comunque sia, questo non significa che tutto vada bene per il fegato. Molte persone sanno come fa male il fegato, perché secondo le statistiche, ogni terzo abitante del globo conduce uno stile di vita malsano.

Maggiore è il carico sull'organo, più diventa vulnerabile. Pertanto, il compito di tutti è di supportare il lavoro del nostro filtro usando l'alimentazione dietetica e la terapia vitaminica. Non ci sono recettori del dolore nel fegato, quindi l'organo stesso non può far male.

La membrana epatica fa male, che può logorarsi sotto l'influenza di fattori negativi. Gli organi vicini possono anche causare dolore..

Il motivo dell'omissione dell'organo può essere associato a una caduta o allo sviluppo di malattie: ittero, cirrosi, processi tumorali, insufficienza cardiaca, infezioni acute e altro. I seguenti sintomi possono indicare una patologia in via di sviluppo: pesantezza nell'ipocondrio destro, pesantezza, nausea, amarezza in bocca, alterazioni dell'appetito, disagio dopo aver mangiato cibi piccanti o fritti.

Le sensazioni spiacevoli si intensificano con l'attività fisica. Un aumento delle dimensioni e della tenuta degli organi vicini porta alla comparsa di sensazioni dolorose. Quindi una persona inizia a provare dolore, pesantezza e affaticamento.

Una proprietà importante del fegato è la sua proprietà autorigenerante. Ciò significa che se rimuovi cibo spazzatura dalla tua dieta, smetti di bere, fumi e inizi anche a prendere farmaci epatoprotettivi, dopo un po 'puoi tornare alla sua forma originale e al normale funzionamento.


Il fegato occupa una parte significativa della cavità addominale

Anatomia

Gli esperti identificano quattro parti principali del corpo, vale a dire:

  • Quello giusto. È il segmento più grande e riempie completamente l'ipocondrio giusto. Con l'aiuto delle percussioni, è il lobo giusto il più accessibile per la ricerca. Questo segmento è il più attivo dal punto di vista funzionale, motivo per cui le sue dimensioni cambiano significativamente con le malattie.
  • Sinistra. In termini di dimensioni, questo segmento è più piccolo di quello destro. Situato sul lato sinistro della regione epigastrica (lo stomaco si trova).
  • Piazza. Corrisponde al segmento di organo inferiore. È un apparato segmentato del lobo sinistro.
  • Code. La porta del fegato è separata dalla parte quadrata e si trova dietro di essa. Spesso questo lobo è la fonte del processo tumorale. La posizione del segmento caudato rende difficile l'intervento chirurgico.

Evidenziamo le principali funzioni del fegato:

  • disintossicazione. In termini semplici, possiamo dire che il fegato è la base detergente del nostro corpo. Neutralizza sostanze tossiche, prodotti metabolici, sostanze estranee;
  • la produzione di albumina, fattori di coagulazione - proteine ​​necessarie per il normale funzionamento del corpo;
  • partecipazione ai processi metabolici e alla digestione;
  • funzione protettiva.

Quindi, alla domanda su dove si trova il fegato, gli specialisti hanno a lungo dato una risposta. La conoscenza di questo aiuta a identificare tempestivamente la patologia e prevenire lo sviluppo di complicazioni pericolose. La posizione dell'organo aiuta a determinare la percussione e la palpazione profonda.

Il fegato stesso non può far male perché non contiene recettori del dolore. Con le malattie esistenti, il dolore si verifica nella regione dell'ipocondrio destro. Non dimenticare, una corretta alimentazione, uno stile di vita sano e l'assenza di cattive abitudini sono la chiave per un fegato sano!