Ancora un passo

Il fegato è uno dei principali organi vitali dell'uomo. Serve come filtro e quindi rimuove tossine, alcool, droghe, varie sostanze chimiche e cibo spazzatura dal corpo umano. In altre parole, il fegato cerca di non far passare sostanze nocive ai nostri organi. In realtà, questo organo è molto più intelligente del cervello umano. Ogni giorno avveleniamo il nostro corpo, ma il fegato lo protegge. Nelle prime malattie, è importante determinare dove si trova il fegato..

Dove si trova il fegato?

La cosa peggiore è che il fegato non sa come causare dolore, perché non ci sono terminazioni nervose. Il fatto che qualcosa non vada con questo organo, una persona impara troppo tardi quando la malattia ha già iniziato a progredire. Se inizia a pugnalare sul lato destro o sotto le costole, pensiamo sempre che questa sia una preoccupazione per il fegato, ma solo uno specialista può scoprirlo. Semplicemente non abbiamo idea di dove si trovi e, dopo l'esame, lo specialista fa una diagnosi non relativa al fegato, ma agli organi vicini. Pertanto, è necessario conoscere la sua posizione e la natura del dolore.


Il fegato si trova nell'angolo in alto a destra. Se prendi il punto superiore, allora si trova a livello della quinta costola e il punto inferiore sporge leggermente dall'ipocondrio destro. Sul lato sinistro, avanza nella zona epigastrica e si trova sopra lo stomaco. Non puoi sentire l'organo dalla parte anteriore, perché è coperto di costole.

Ci sono fossette nella parte posteriore, il punto superiore del rene e la testa del pancreas si trovano in essi. È possibile determinare se il fegato è fastidioso o qualcos'altro solo se si sa dove è localizzato il dolore e dove si diffonde, nonché la sua natura.

In che modo una persona fa male al fegato

Il fegato è costituito da cellule, vasi sanguigni e dotti biliari. Non ha terminazioni nervose, ma l'organo stesso può causare dolore, solo ora appare nei recettori nervosi della capsula glisson situata intorno ad esso. Affinché il dolore appaia, il corpo deve aumentare, ad esempio, infiammazione, gonfiore o neoplasia. Pertanto, la capsula inizia ad allungarsi e la persona avverte dolore, la cui intensità dipende dal grado di tensione.

Sintomi che indicano che ci sono problemi con il corpo ed è necessario controllarlo:

Ci sono casi in cui il fegato si infastidisce senza un singolo sintomo e puoi scoprire solo i problemi con un'ecografia o con i test necessari..

La comparsa del dolore può essere influenzata da fattori che possono essere facilmente eliminati:

  • intossicazione da alcol;
  • fatica;
  • mangiare molti cibi grassi e di carne;
  • sovratensione;
  • Prendere droghe.

Caratterizzazione del dolore e delle malattie correlate

Quando i batteri dannosi entrano nel corpo, il fegato viene prima colpito e si verificano le seguenti malattie:

  1. Epatite. Succede di vari tipi, ma l'epatite virale dalla A alla G. si è comunque diffusa: è lui che rompe il fegato, depositando su di esso. L'epatite da radiazioni appare quando si riceve una grande dose di radiazioni, l'epatite batterica si manifesta nella sifilide, ma è autoimmune nella produzione di anticorpi verso le proprie cellule. Con l'epatite da droghe, l'avvelenamento si verifica con droghe o veleno e l'epatite tossica è l'avvelenamento da alcol..
  2. Mononucleosi. La malattia è virale ed è causata dal virus Epstein-Barr. Si osserva la formazione di pustole nella gola, i linfonodi aumentano e un'eruzione cutanea appare sul corpo, il fegato si infiamma, le sue dimensioni aumentano e si verifica il dolore.
  3. Parassiti. Diverse creature sono in grado di abitare nell'intestino e nel fegato. Allo stesso tempo, si osserva un restringimento delle sue pareti, appare irritazione nella capsula e si verifica dolore.
  4. policistico La malattia può andare via senza sintomi. La cisti si trova nei tessuti e non provoca disagio, ma quando cresce, appare il dolore. È meglio consultare un medico in modo che non vi siano rotture o sanguinamenti..
  5. Oncologia. Non necessariamente il cancro colpisce il fegato, gli organi del vicinato sono anche in grado di somministrare metastasi che cadono su di esso e questo provoca dolore.
  6. Colecistite. La cistifellea si infiamma, sul lato destro inizia a pungere o tormentare, il dolore diventa più quando si mangiano cibi affumicati o grassi.
  7. Cirrosi: si verifica dopo frequenti avvelenamenti da alcol, in questo momento c'è una sostituzione di cellule di organi sani con tessuto connettivo fibroso. Questo tessuto non è in grado di funzionare normalmente, il che porta ad altre conseguenze..

Il dolore sul lato destro ha anche una sua caratteristica:

  • disegnare dolore, fare sempre male - questo indica che il processo è diventato cronico, spesso il paziente sente pesantezza dopo aver mangiato;
  • dolore sordo: una violazione del sistema epatobiliare, la capsula attorno al fegato è completamente tesa e il dolore non diventa luminoso;
  • il dolore intenso dice che un tumore sta crescendo nel fegato, è iniziata una cisti o un ascesso, è necessario monitorare la temperatura, di solito non c'è appetito;
  • il dolore lancinante si verifica con malattie cardiache, a volte con aneurisma dell'arteria epatica;
  • dolore acuto è un chiaro segno di colecistite.

Metodi di trattamento

Per fermare il dolore, vengono prescritti antidolorifici e antispasmodici. Ma uno specialista deve prescrivere, perché il trattamento richiede un approccio speciale.


Gli epatoprotettori meritano un'attenzione particolare nel trattamento, le loro proprietà sono dirette alla rigenerazione e al ripristino delle cellule. Bevi la medicina per molto tempo. Se è presente contemporaneamente una patologia concomitante, ad esempio colecistite, il medico prescriverà anche antispasmodici.

I preparati combinati hanno mostrato risultati eccellenti, che non solo alleviano il dolore, ma mirano anche ad alleviare l'infiammazione e il fegato viene ripristinato. Si possono notare i seguenti strumenti:

  • Gepabene;
  • Creonte
  • Forte essenziale;
  • Karsil;
  • Silymarin;
  • Oatsol;
  • Hepatamine;
  • Rezalyut Pro.

Inoltre, questi farmaci possono essere utilizzati per gravi danni al fegato, ad esempio epatite cronica e persino cirrosi. Con colecistite e colelitiasi, vengono prescritti i seguenti farmaci:

Eliminare i crampi aiuterà No-shpa, Drotaverinum. Con la colica epatica, vengono prescritti Duspatalin, Buscopan e Trimedat. Domperidone e Cerucal aiuteranno a rimuovere la dispnea biliare.

Voglio dire che con il dolore nella parte destra, è meglio seguire una dieta. Se le funzioni dell'organo vengono violate, non abusare dei seguenti prodotti:

  • pasticceria fresca, prodotti da forno;
  • cibi in scatola, affumicati, salsicce, formaggi;
  • carni grasse, pesce e brodi ricchi;
  • agrumi, condimenti caldi e altre spezie, aglio;
  • alcool, tè e caffè forti;
  • uova e fagioli.

Rimedi popolari

Tutte le ricette popolari che ripristinano la funzionalità epatica e supportano il normale funzionamento del corpo sono basate su piante medicinali comprovate. Esistono molte di queste ricette e, prima di usarle, è meglio consultare un medico, perché sono prescritte in combinazione con farmaci.

  1. La pianta curativa più famosa è il cardo mariano. È usato per trattare varie malattie e in questo elenco epatite virale e alcolica, avvelenamento e cirrosi. Devi bere 900 mg 2 volte al giorno durante i pasti.
  2. Con la disintossicazione del fegato, l'aceto di mele aiuta. Se assunto prima dei pasti, facilita il metabolismo delle cellule adipose. Per fare questo, diluire 1 cucchiaio di aceto di mele. l in 1 tazza d'acqua e aggiungere 1 cucchiaino. tesoro, bevi 3 volte al giorno.
  3. Puoi ancora bere un decotto di radice di tarassaco, migliora la funzionalità epatica, allevia l'infiammazione. Dovrebbe essere preso 2 volte al giorno per 1 bicchiere.

Con l'aiuto di rimedi popolari, puoi non solo trattare le malattie del fegato, ma anche usarle per la prevenzione. Per il dolore nella parte destra, non dovresti immediatamente pensare al fegato, è meglio controllare da uno specialista che prescriverà il trattamento corretto.

Anatomia del fegato

Molte funzioni, senza le quali il corpo non potrebbe esistere, assumono il fegato umano. Questa è la più grande ghiandola della secrezione esterna, che svolge funzioni protettive, cumulative, di disintossicazione e altre. L'unicità della struttura e del lavoro lo rende indispensabile per la vita normale. Altri componenti del sistema digestivo sono strettamente correlati ad esso..

Anatomia e struttura

L'anatomia è una scienza che studia la struttura esterna e interna del fegato. Descriviamo brevemente i punti principali. Ha due lobi, tra i quali vi è un legamento a mezzaluna del fegato e scanalature longitudinali. Il lobo destro pesa più di quello sinistro. Sulla superficie posteriore è un legamento coronarico. Due solchi lo dividono in lobi secondari. La superficie diaframmatica ha una depressione cardiaca e 4 parti. Viscerale - diviso da tre solchi in quattro lobi. Su di esso c'è un solco longitudinale con una fossa per la cistifellea e un'impressione per gli organi vicini. Alla porta del fegato c'è un solco trasversale, da cui escono il dotto epatico comune e i vasi linfatici del fegato, e i nervi, la sua stessa arteria epatica e vena porta, il legamento rotondo del fegato, che si trova nel solco, entrano. All'esterno è coperto da una membrana sierosa, sotto di essa è una capsula fibrosa.

L'anatomia interna inizia con il fatto che la capsula di collegamento entra nella porta del fegato e la divide in lobi, segmenti e lobuli. L'istologia del fegato descrive la sua struttura cellulare. Il lobulo epatico è la principale unità strutturale a forma di prisma. Le vene e i dotti biliari che la cellula contiene, così come le arterie interlobulari, formano una triade. Alla periferia da esso sono fasci di fegato di forma oblunga. Le cellule del fegato hanno un nucleo e un insieme di cromosomi. Nel fegato umano contiene 250-300 miliardi di epatociti. I lobuli sono separati da un setto interlobulare di tessuto connettivo, in cui passano il capillare e i vasi sanguigni. Unendosi tra loro, formano 8 segmenti e 5 settori.

Proprietà funzionali di base

  • Sintesi e secrezione di bile, acidi biliari e bilirubina, necessari per il normale funzionamento dell'intestino. A contatto con il cibo in esso contenuto, la bile neutralizza il pH del succo gastrico, che è saturo di chimo.
  • Disintossicazione delle tossine. Disinfetta e rimuove le sostanze nocive dal corpo.
  • Ruolo nel metabolismo. Qui proteine, grassi, carboidrati e vitamine vengono sintetizzati e metabolizzati..
  • Regolazione dei livelli ormonali nel corpo.
  • Si accumulano vitamine, elementi del sangue e glicogeno.
  • Ematopoietico nel periodo embrionale di sviluppo. Dopo la nascita di una persona, sintetizza le principali proteine ​​del sangue.
  • Sintesi di enzimi digestivi.
  • I macrofagi e i linfociti contenuti nell'organo forniscono una risposta immunitaria alle endotossine.
Torna al sommario

Le dimensioni e la posizione del fegato

Ghiandola grande di un adulto. La forma appare a forma di fungo, peso - 1,5-2 kg, lunghezza - 14-18 cm e larghezza - 20-25 cm, peso e parametri dipendono dall'età. Si trova nella cavità addominale, sotto il diaframma. La topografia del fegato descrive le caratteristiche della sua posizione. Il bordo superiore inizia nel decimo spazio intercostale destro lungo la linea medio-ascellare. Salendo al livello del quarto spazio intercostale sulla linea del capezzolo destro, scende a sinistra fino alla quinta costola, dove si collega al bordo inferiore. La superficie superiore confina con il diaframma e quella inferiore - sull'intestino, sul rene destro, sullo stomaco, sull'esofago, sul duodeno 12 e sulla cistifellea. Normalmente, il fegato umano non va oltre l'arco costale, che è facilitato dalla sua fissazione..

Malattie d'organo

L'organo funziona senza intoppi, ma le sue malattie portano all'edema, cambiano le dimensioni, la struttura, il peso e la posizione del fegato. Il processo patologico colpisce tutte le unità strutturali, i vasi, i dotti biliari. Le malattie del fegato possono essere classificate da indicatori anatomici:

  • Infiammazione spontanea o danno alle cellule del fegato: epatite, ascesso, steatosi.
  • Disturbi dell'integrità traumatica.
  • Patologie vascolari: trombosi, infiammazione delle vene, emangioma.
  • Malattie del sistema biliare: infiammazione e ostruzione dei dotti con calcoli, colestasi.
  • Neoplasie benigne e maligne: sarcoma, cisti, cancro.
  • Anomalie congenite o genetiche.
  • Infestazioni da elminti: leptospirosi, opistorchiasi.
  • Malattie infiammatorie, dovute agli stessi processi negli organi vicini, tra cui: intestino, pancreas, stomaco, reni.
  • Cambiamenti strutturali nel parenchima: cirrosi, insufficienza epatica.

Le malattie croniche del tessuto epatico provocano lo sviluppo della cirrosi.

Cause della malattia

La divisione cellulare consente al fegato di riprendersi e rinnovarsi, ma con un'influenza prolungata e aggressiva di fattori patogeni su di esso, questa possibilità si riduce, portando a malattie. La maggior parte di questi sono legati allo stile di vita e all'alimentazione. I principali agenti scatenanti sono:

  • I virus. La loro attività influenza lo sviluppo dell'epatite..
  • Effetti tossici delle sostanze chimiche. Il pericolo di questa lesione è che non si presenti a lungo, portando alla necrosi delle cellule del fegato e allo sviluppo di insufficienza.
  • Effetto droga. Gli antibiotici, gli agenti chemioterapici e gli ormoni sono considerati i più epatotossici..
  • Alcol. L'abuso di esso porta al fatto che il fegato non affronta la sua disintossicazione, si accumula e distrugge gli epatociti, causando la cirrosi.
  • Infezioni e parassiti. Vermi tondi, alveococco, echinococco causano processi infiammatori cronici e trasformazione cistica.
  • Errori nella nutrizione. L'assunzione di cibo irregolare, la predominanza di grassi, spezie e cibi affumicati in essa porta a disturbi metabolici, sintesi ed escrezione della bile. Di conseguenza - malattia del calcoli biliari e steatosi.
  • Malattie genetiche e malformazioni. I danni ai vasi sanguigni e ai dotti portano a ipoplasia, fermentopatia, malattie di accumulo.
  • Lesioni all'addome e al fegato. Promuovere la formazione di cisti parenchimali ed edema.
Torna al sommario

Sintomi di danno epatico

Nelle fasi iniziali della malattia, i sintomi sono generali, non indicano un problema al fegato. Si notano debolezza generale e malessere, mal di testa, eruzioni cutanee, segni di ipovitaminosi, alitosi, bruciore di stomaco. La loro manifestazione è breve e instabile. Nel tempo, compaiono specifici segni di danno, come:

  • il giallo della sclera;
  • urine scure e scolorimento delle feci;
  • giallo e prurito della pelle;
  • ingrossamento e indolenzimento del fegato;
  • schema venoso rinforzato sull'addome;
  • eruzioni cutanee petecchiali.

Il fegato di una persona non può far male. Le sensazioni del dolore compaiono quando i cambiamenti patologici influenzano il suo guscio. È qui che si trovano le terminazioni nervose e i recettori. Il dolore può essere di varia intensità. L'area di localizzazione è l'ipocondrio giusto. Di regola, sta soffrendo. Il dolore severo si verifica con gravi processi catarrali o purulenti, nonché se gli organi vicini sono interessati, ad esempio, esistono infiammazioni di stomaco, intestino o pancreas. Nel decorso cronico della malattia, è possibile una completa assenza di dolore.

Diagnosi e trattamento delle malattie del fegato

Se compaiono sintomi fastidiosi, consultare un medico. Dopotutto, il successo della terapia e il completo recupero dipendono dal momento della diagnosi. L'esame da parte di un medico inizia con un esame del paziente e una storia medica dettagliata con il chiarimento della presenza di cattive abitudini e stile di vita. Per una diagnosi accurata, vengono eseguiti test di laboratorio su sangue, ultrasuoni, TC, risonanza magnetica e, se necessario, viene eseguita una biopsia epatica.

Il trattamento inizia con una dieta, un rifiuto completo dell'alcol e cambiamenti nello stile di vita. La dieta del paziente deve contenere alimenti fortificati, facilmente digeribili, al vapore o bolliti, tè verde o alle erbe, bevande alla frutta. La presenza di caffè, cibi grassi e fritti, cibi contenenti colesterolo, prodotti da forno freschi, dolci negli alimenti non è raccomandata.

Inoltre, la gamma di misure terapeutiche comprende esercizi terapeutici, l'uso di medicine e medicine tradizionali. Il sistema biliare viene pulito prendendo cardo mariano, rosa canina, dente di leone, erba di San Giovanni, carciofo, stimmi del mais, ecc. Il trattamento farmacologico si basa sull'uso di farmaci di diversi gruppi:

  • Preparati a base di erbe. L'estratto di cardo mariano viene usato per trattare l'epatite, la colecistite e le lesioni tossiche. I più efficaci tra loro sono: "Gepabene", "Karsil", "Silymarin", "Hofitol".
  • Fosfolipidi essenziali. Normalizza i processi metabolici, promuove il recupero e la rigenerazione. Questi includono: Essentiale, Livenziale, Phosphogliv.
  • Preparazioni di origine animale. "Hepatosan", "Sirepar" e altri medicinali a base di idrolizzato di fegato di bovino proteggono e puliscono.
  • Complessi di aminoacidi. Esibiscono proprietà antiossidanti e antitossiche che contribuiscono al ripristino del parenchima. Tra questi - Heptral, Heptor.

Il tratto gastrointestinale è costituito da organi, ognuno dei quali è importante per l'uomo. È difficile sopravvalutare il ruolo svolto dal fegato. Il suo prodotto di attività vitale - la bile - fornisce un normale processo di digestione. I legamenti del fegato non solo garantiscono la sua fissazione affidabile, ma si legano anche ad altri componenti dell'apparato digerente.

Anatomia del fegato: posizione, struttura, struttura

Il fegato è l'organo più importante della secrezione esterna, con circa 70 funzioni. È l'unica ghiandola che può essere rigenerata. Ma non gestire le sue condizioni, devi prenderti cura di lei, perché la ghiandola è sensibile a molte malattie. Per mantenere la salute, vale la pena conoscere il grado della malattia, i rischi e adottare misure per migliorare la situazione. Se avverti sensazioni spiacevoli, vale la pena ricordare da che parte del fegato.

Il fegato e le sue funzioni principali

Secondo la fisiologia, il peso del fegato di una persona sana è di circa 1,5-2 kg (2% del peso corporeo). Normalmente, ha un colore marrone scuro e un tessuto morbido ed elastico. Il ruolo dell'organo è inestimabile; migliora il metabolismo dei carboidrati ed è responsabile della produzione di bile. E anche coinvolto nella regolazione degli ormoni e del sistema immunitario, scompone proteine, tossine e carboidrati.

Assegna 3 funzioni principali del fegato.

  • Barriera (protettiva). Il fegato, come filtro, protegge dai veleni e dalle tossine che, insieme al cibo, entrano nel corpo umano e li assorbono in se stessi quando digeriti.
  • Secretoria. L'essenza di questa funzione nel processo di produzione della bile necessaria per la digestione.
  • Funzione di afflusso di sangue. Il fegato immagazzina molta emoglobina in sé, quindi con la perdita di sangue può compensare la perdita. Rastremata, la ghiandola lancia la quantità mancante di liquido nel sistema vascolare. Questa funzione si chiama omeostasi..

Caratteristiche anatomiche della posizione del fegato

Da un corso di biologia, puoi ricordare che il fegato è sulla destra. Da un punto di vista più chiaro dell'anatomia, la sua posizione è nella parte destra sotto le costole inferiori. L'organo è diviso in due lobi (questo è facile da vedere con un'ecografia) e 8 segmenti.

Il punto più alto è sul diaframma e se la ghiandola aumenta, questo spesso causa difficoltà nella respirazione. La parte superiore larga del fegato si trova a livello dei capezzoli e la parte inferiore del lobo destro termina vicino al rene. A sinistra del fegato è lo stomaco, sopra di esso sono i polmoni e il cuore. Anche la milza, che si trova a sinistra, è associata a questo organo..

La struttura e la struttura del fegato

La ghiandola è costituita da tessuto connettivo, che è riempito con piccole particelle che ricordano un prisma esagonale. Attraverso queste particelle, una rete di vasi capillari e dotti biliari attraversano i quali sintetizzano composti - gli enzimi entrano e escono.

È importante saperlo! La condizione del fegato è espressa in granularità. La struttura a grana fine è la norma.

Una struttura a grana grossa o un indicatore medio significa che i processi metabolici in una persona sono compromessi. Un valore aumentato indica la presenza di malattie, ad esempio infezioni, parassiti, intossicazione, infiammazione, assunzione di cibo inadeguata o insufficiente. Dopo aver eliminato la causa della malattia, il fegato viene ripristinato.

Posizionamento

La determinazione nel corpo del luogo in cui si trova il fegato nell'uomo può essere eseguita in modo indipendente da un medico (palpazione, percussione) o utilizzando attrezzature speciali (ultrasuoni).

Metodo a percussione

Questo principio di diagnosi prevede di colpire nel presunto posto dell'organo per evocare determinati suoni. Questa tecnica è stata inventata da Kurlov.

Le percussioni vengono eseguite con il paziente sulla schiena. Prima di tutto, la linea medio-clavicolare viene esaminata a destra, che si trova al centro della clavicola. Negli uomini, la sua posizione può essere compresa dalla linea del capezzolo..

È importante saperlo! Nelle donne, non è consigliabile navigare in questo modo, poiché la forma delle ghiandole mammarie è diversa.

Pertanto, è possibile rilevare la linea mediana anteriore, che si trova al centro del torace. Scendendo sulla costola inferiore sinistra, puoi procedere direttamente alle percussioni.

Sopra il punto in cui si trova il fegato, il movimento lungo la linea medio-clavicolare inizia con tratti morbidi. In una situazione normale, dovrebbe essere prodotto un chiaro suono polmonare, perché c'è gas libero nei polmoni. Nel tempo, diventa più sordo. Lungo l'arco costale, la proiezione epatica superiore non è controllata. In fondo, inizialmente, appare un suono timpanico, che ricorda un suono di batteria (ciò accade perché l'aria può anche essere contenuta nell'intestino, ma il suo volume è parecchie volte inferiore rispetto al polmone), quindi si sente un suono sordo.

Metodo di palpazione

La ricerca della posizione del fegato può essere effettuata mediante palpazione superficiale, quando il medico preme delicatamente sulla parete addominale anteriore. Pertanto, viene controllato il dolore locale sotto la costola destra: il dolore acuto può indicare patologia: peritonite, colecistite e calcoli biliari. Con la palpazione profonda, il contenuto della cavità addominale in un respiro completo diminuisce e può essere sentito con i cuscinetti di 2-5 dita sul bordo inferiore della ghiandola.

Lo schema dell'esame è semplice: dovresti accovacciarti dal lato destro della persona e afferrarlo con la mano sinistra. Quattro dita dovrebbero essere sulla cintura sotto la costola e il pollice sull'arco costale. Il paziente fa un respiro profondo e, in condizioni normali, il bordo della capsula è rotondo, anche se non provoca dolore.

Consigli! Se una persona è obesa o i suoi muscoli addominali sono molto sviluppati a causa degli sport, la palpazione non è raccomandata.

Procedura ad ultrasuoni

La preparazione agli ultrasuoni viene eseguita una settimana prima della procedura. Il paziente deve sbarazzarsi dei gas nell'intestino (disturbi diffusi), facilitare la digestione, per la quale gli viene prescritta una dieta speciale. Se necessario, possono anche essere utilizzati farmaci (supposte di glicerina, Mezim, Pancreatinum).

Lo studio viene condotto in posizione supina, con le gambe piegate alle ginocchia. Lo stomaco è lubrificato con gel, che aiuta a ridurre lo spessore dello strato d'aria tra l'apparato e il corpo. Dopo l'esame, il medico stima la dimensione del fegato mediante calcoli automatici. Viene anche controllato il sistema circolatorio della ghiandola, per valutare completamente le condizioni dell'organo.

Quindi, trovare dove si trova il fegato nell'uomo non è difficile. Basta prenderti dalla parte sinistra, posizionando quattro dita sullo stomaco e una grande vicino alle costole. Se non è possibile identificare in modo indipendente i segni della malattia di questo particolare organo, è meglio andare in ospedale per il trattamento corretto.

Quale medico dovrei contattare per il dolore?

Certo, la determinazione della posizione, delle dimensioni e delle condizioni del fegato è spesso richiesta da un medico per la diagnosi. Ma una persona dovrebbe almeno conoscere approssimativamente la sua posizione, in modo che in caso di dolore, capire "dove soffia il vento".

Se non sei sicuro che sia il fegato a ferire, non indovinare: il terapeuta stabilirà meglio la vera causa della malattia. Successivamente, un epatologo, uno specialista in malattie infettive o un oncologo sono collegati alla guarigione del paziente. Inoltre, possono essere prescritti neurologi, ematologi, endocrinologi, narcologi, chirurghi. Per selezionare la giusta alimentazione, è necessario un consulto con un nutrizionista. Per lo studio del dolore, la qualifica e il livello di conoscenza del medico sono importanti.

A seconda della causa, gli specialisti distinguono quattro gruppi di malattie:

  • Virale e batterica. Questa categoria comprende l'epatite A, B, C, D, si diffondono per infezione e causano infiammazione della ghiandola, esaurimento del tessuto epatico.
  • Violazione del metabolismo dei grassi. A causa dell'aumento della percentuale di colesterolo, si sviluppano lesioni lipidiche: epatosi (steatosi epatica), quindi ipertensione portale e cirrosi acuta.
  • Abuso di alcool. L'uso prolungato o continuo di prodotti contenenti alcol può portare a cirrosi..
  • Intossicazione da farmaci. Quando una persona prende molti farmaci che non sono sempre compatibili, il tessuto epatico potrebbe non resistere. Una malattia cronica potrebbe non rivelarsi per anni, ma una dose superiore alla norma sarà sufficiente per "svegliarla".

I medici notano il quinto gruppo di malattie. Includono disturbi epatici eterogenei, come avvelenamento con vapori di sostanze chimiche, lesioni addominali, ereditarietà, tensione nervosa.

Per prevenire lo sviluppo di malattie, è necessario assumere vitamine, prendersi cura della salute del fegato attraverso test diagnostici e fare un esame del sangue biochimico almeno una volta all'anno.

Dov'è il fegato??

Cos'è il fegato per l'uomo??

Questo organo ha una capacità unica di recupero (rigenerazione) indipendente. Gli scienziati hanno dimostrato che dopo l'escissione di oltre la metà dell'organo, è possibile ripristinarlo alle dimensioni precedenti. Ciò accade a causa della divisione cellulare degli epatociti. Non appena le dimensioni vengono ripristinate, il fegato smette di crescere. Nessuno degli organi umani ha tali capacità. Ciò dimostra ancora una volta l'importanza e la necessità di questo corpo. Il corpo non può funzionare normalmente senza tessuto epatico. Questo fenomeno viene utilizzato dai medici dopo la resezione (escissione) di una parte di un organo. Le cellule epatiche subiscono stimolazione, dopo di che iniziano a dividersi attivamente. Il fegato umano ha diverse funzioni vitali.

  • Digestivo Il fegato è coinvolto nella formazione e nella secrezione della bile, che è coinvolta nel processo di digestione, emulsionando i grassi.
  • Scambio (metabolico). Suddivide le proteine ​​in amminoacidi e funge da fonte di proteine ​​di riserva in caso di carenza. Inoltre scompone il glucosio in glicogeno, che è una riserva di zuccheri per il corpo. In mancanza di glucosio, il glicogeno viene riconvertito in glucosio. Partecipa alla scomposizione dei grassi dovuta agli acidi biliari. I corpi chetonici (acetone) sono uno dei prodotti della decomposizione grassa, quindi un aumento dell'acetone nel sangue indica indirettamente una patologia epatica.
  • Rinnovo del sangue. L'emoglobina e il gemma si rompono nel fegato con la formazione di un pigmento di bilirubina. La bilirubina risultante è tossica per il corpo, quindi si lega a una proteina speciale, entra nella bile e viene escreta attraverso l'intestino. Un aumento del livello di bilirubina nel sangue e nel giallo della pelle indica una violazione delle cellule del fegato.
  • Disintossicazione. Grazie a speciali cellule (Kupffer), le sostanze tossiche dal sangue vengono eliminate dal corpo con la bile in forma neutralizzata combinandosi con acido glucuronico o solforico. Le tossine entrano nel fegato dal sangue, un piccolo vaso sanguigno arriva ad ogni cellula.
  • Lo scambio di vitamine. Le vitamine liposolubili non sono in grado di penetrare nella parete intestinale senza la presenza di grassi. La presenza di acidi biliari li aiuta in questo. Anche nel fegato fa parte delle vitamine che vengono rilasciate nel sangue quando sono carenti..
  • La scomposizione degli ormoni. È il fegato che aiuta il corpo a mantenere la costanza di tali ormoni come i corticosteroidi, abbattendo il loro eccesso se necessario.
  • enzimatica Il fegato è coinvolto nella formazione di numerosi enzimi necessari per il normale funzionamento del corpo. Normalmente, questi enzimi non vengono rilevati nel sangue; dal loro aumento si può giudicare la patologia del tessuto epatico.
  • Serbatoio di sangue. Grazie alla sua estensibilità, è possibile l'accumulo di circa 500 ml di sangue nei vasi e nei seni del fegato.
  • Partecipa alla coagulazione del sangue, evidenziando alcuni fattori. Dei tredici fattori della coagulazione, otto sono formati da cellule epatiche..

Dov'è il fegato??

Il fegato si trova nell'ipocondrio destro. Più precisamente, c'è il suo grande lato destro. Il lobo sinistro si trova sul lato sinistro della cavità addominale. Il bordo superiore del fegato passa a livello dei capezzoli e raggiunge il diaframma. Il bordo inferiore del fegato è coperto e protetto da un arco costale. Con un aumento delle dimensioni dell'organo, il bordo inferiore cade sotto l'arco costale, diventa più denso, a volte fa male.

Sintomi della malattia del fegato

Il fegato è la più grande ghiandola umana. Questo è forse uno degli organi più adattabili. Il fegato fa molto male raramente e in casi estremi. Quando l'organo si ingrandisce, viene estratta la capsula del fegato, in cui si trovano i recettori del dolore. In realtà, non è l'organo stesso a ferire, ma la sua capsula. Spesso i pazienti con grave malattia del fegato non sanno come fa male questo organo. Ma se si verifica dolore, ci sono diversi tipi:

  • Dolore versato dolorante. Il paziente non può dire in quale luogo fa male. Ciò indica un'infiammazione della capsula a causa di un aumento delle dimensioni dell'organo..
  • Il dolore, localizzato chiaramente nel mezzo dell'arco costale sulla destra, indica una malattia della cistifellea situata sotto il lobo del fegato.

Le malattie del fegato hanno segni indiretti che dicono che qualcosa non va nell'organo:

  • ittero della pelle (associato a alterato metabolismo della bilirubina);
  • prurito o eruzione cutanea sotto forma di vene di ragno (associate ad acidi biliari tossici che entrano nel flusso sanguigno);
  • pelle secca (il risultato di una mancanza di vitamine);
  • dolore o disagio nell'ipocondrio destro (più spesso un segno di patologia della cistifellea);
  • nausea, feci frequenti (il risultato di un eccesso di acidi biliari);
  • scolorimento delle feci (il risultato di una violazione del metabolismo della bilirubina);
  • emorragie (associate a mancanza di fattori di coagulazione);
  • segni di intossicazione (debolezza, febbre, riduzione dell'appetito, dolore muscolare, sonnolenza, affaticamento inspiegabile).

Dov'è il fegato umano e come fa male

Il fegato è un organo spaiato che si forma nella terza settimana di sviluppo embrionale. Fa parte del sistema digestivo ed è la più grande ghiandola della secrezione esterna. Un fegato adulto sano pesa circa 1.500 ge svolge funzioni vitali. L'organo malato non li affronta, può aumentare di dimensioni e causare morte prematura.

L'ultima dichiarazione degli scienziati dell'Università britannica di Southampton ha scioccato la comunità mondiale. Secondo le loro conclusioni, entro il 2020, le malattie del fegato occuperanno il primo posto nell'elenco delle cause di morte precoce, spingendo le malattie cardiovascolari al secondo posto. Gli esperti ritengono che ciò sia dovuto all'abuso di alcol, all'obesità e all'analfabetismo di base della popolazione. Le persone semplicemente non sanno da che parte è il fegato della persona e come fa male, il che complica la diagnosi precoce delle patologie delle ghiandole e porta a gravi complicazioni..

A cosa serve il fegato??

Il fegato è l'organo più importante del corpo umano. Le caratteristiche della sua struttura, posizione anatomica, circolazione linfatica e circolazione sanguigna forniscono una stretta relazione con altri organi e sistemi, che determina la diversità delle sue funzioni.

  • Il fegato è coinvolto nella formazione della linfa.
  • Sintetizza le sostanze proteiche responsabili della coagulazione del sangue.
  • Aiuta a mantenere una composizione ematica costante e un tono vascolare.
  • Partecipa al metabolismo di proteine, grassi, carboidrati, aminoacidi, vitamine, oligoelementi e ormoni.
  • Protegge il corpo da fattori ambientali negativi, neutralizza le sostanze tossiche e le tossine.
  • Sintetizza la bilirubina, gli acidi biliari e la bile necessari per il funzionamento intestinale.

Il fegato è una specie di deposito. Accumula le sostanze necessarie per mantenere le funzioni vitali dell'organismo: grassi, carboidrati, ormoni, vitamine, microelementi, acqua.

Dov'è il fegato umano?

Esternamente, il ferro ha una forma a cupola, irregolare ed è dipinto in un ricco colore bruno-rossastro. La sua consistenza è morbida ed elastica allo stesso tempo, il che aiuta a mantenere la sua forma originale. L'organo è completamente ricoperto da una "capsula" - una sottile rete di massetti di collagene e fibre elastiche che formano la membrana fibrosa del fegato.

L'organo si trova nella cavità addominale ed è composto da 2 lobi: una grande destra e una piccola, leggermente allungata a sinistra. La sua parte principale si trova nell'ipocondrio destro e il lobo sinistro si trova sotto l'ipocondrio sinistro.

Sopra il fegato è il diaframma e sotto il ferro è adiacente agli organi addominali. Per la sua ritenzione nella posizione corretta, sono responsabili i legamenti peritoneali e la pressione naturale della pressa addominale.

In casi molto rari, viene rilevata una posizione anormale della ghiandola: la sua parte principale si trova nell'ipocondrio sinistro. In questo caso, tutti gli altri organi della cavità addominale occupano la posizione corretta. Se la posizione dello "specchio" non è accompagnata da malformazioni congenite del fegato, la posizione anormale non influisce sulla funzione dell'organo.

Sintomi di una malattia del fegato

Ad oggi, ci sono più di 50 lesioni della ghiandola. Di particolare pericolo sono l'epatite, l'epatosi e la cirrosi di varie eziologie. Non meno malattie gravi sono varie cisti, emangiomi e infezioni del fegato. Evitare gravi complicazioni aiuta la diagnosi precoce delle malattie. Sapendo da che parte si trova il fegato, devi ascoltare i tuoi sentimenti e stare attento alla tua salute generale. Se trovi i seguenti segni di danno, dovresti consultare immediatamente un medico.

  • Debolezza generale.
  • Affaticabilità rapida.
  • Improvvise fluttuazioni di peso.
  • Perdita di appetito.
  • Bruciore di stomaco frequente, eruttazione.
  • Attacchi senza causa di nausea, vomito.
  • Carnagione innaturale: gialla, terrosa, verdastra.
  • Sensazioni spiacevoli nell'ipocondrio giusto: dolore, pressione, pienezza, pesantezza.
  • Febbre senza causa.
  • Disturbi dell'intestino - costipazione, feci molli, flatulenza.
  • Pelle secca, varie eruzioni cutanee, prurito.

È importante saperlo! Lo stadio iniziale della maggior parte delle malattie della ghiandola ha un quadro clinico cancellato. Di norma, i pazienti attribuiscono i sintomi comparsi al superlavoro o generalmente ignorano il loro malessere. E solo mentre la lesione progredisce, dolore e disagio compaiono nell'ipocondrio destro.

Non dimenticare un fenomeno così caratteristico per il fegato come il dolore radiante - questo è quando il dolore appare non nell'ipocondrio giusto, ma in un'altra parte del corpo. Ad esempio, un organo interessato può "dare" alla spalla, alla parte inferiore dell'addome, alla gamba o alla parte bassa della schiena.

Proteggendo il corpo da fattori negativi e avvelenamento, la ghiandola reagisce bruscamente allo stress, a una dieta malsana, all'assunzione di alcol, droghe e allo stato insoddisfacente degli organi vicini. Pertanto, le cause del dolore possono essere diverse. Per fare una diagnosi accurata, è necessario sottoporsi a un'ecografia del fegato e ad un esame del sangue biochimico.

La migliore prevenzione del danno epatico è una pulizia profonda, uno stile di vita sano e un esame regolare del tuo corpo. Se possibile, è necessario astenersi dall'uso di alimenti e alcol "dannosi". Non assumere farmaci incontrollati, evitare lo stress. Prendi delle tasse e dei complessi naturali che migliorano la funzionalità epatica e monitora attentamente il tuo benessere. Se trovi i primi segni di danno, contatta immediatamente uno specialista. Prenditi cura del tuo fegato oggi - sii sano!

Anatomia e funzionalità epatica

È importante ricordare che in un organo così vitale del corpo umano come il fegato non ci sono terminazioni nervose. È per questo che questa ghiandola non può far male. Pertanto, lungi dall'essere sempre, le persone prestano attenzione alle sue varie malattie in tempo. Per evitare ciò, è necessario capire bene perché il fegato è così importante e quale appello prematuro alle istituzioni mediche può portare a.

Cos'è il fegato?

Il fegato è la più grande ghiandola del corpo umano, la cui massa raggiunge 1,5-2 chilogrammi. Ciò significa che questo organo rappresenta in media un cinquantesimo del peso corporeo totale. Nell'infanzia, la massa relativa del fegato è ancora maggiore e nei bambini neonati questi indicatori sono semplicemente sorprendenti: la massa del fegato lascia un sedicesimo del peso corporeo del bambino.

L'organo fa parte del sistema digestivo del corpo umano ed è anche responsabile di molte altre funzioni del corpo. Ecco perché un gastroenterologo è coinvolto nella diagnosi delle malattie di questa ghiandola e nel suo trattamento. Uno specialista più ristretto che studia tutto ciò che riguarda questa ghiandola è un epatologo.

Il fegato si trova nel quadrante superiore dell'addome sotto l'ipocondrio destro. Il bordo superiore della ghiandola si trova approssimativamente sulla linea dei capezzoli. Il fegato può essere chiamato il principale laboratorio chimico del corpo umano.

Anatomia dell'organo

Il fegato non è un organo simmetrico. Si compone di due parti diverse: i lobi destro e sinistro. A destra, si distinguono altre due parti: quadrata e coda. Secondo la tassonomia approvata negli anni '60 del secolo scorso, l'intero organo è diviso in otto diverse parti-segmenti. Nel lobo sinistro, gli esperti identificano i segmenti dal primo al quarto e a destra - dal quinto all'ottavo.

Le parti più importanti del fegato che compongono direttamente il suo volume ed eseguono funzioni sono:

  • speciali piastre epatiche formate dalle sue cellule - epatociti in una disposizione radiale di file;
  • emocapillari sinusoidali situati all'interno dei lobi strutturali tra le travi;
  • capillari che raccolgono la bile all'interno delle travi;
  • piccola espansione dei capillari che raccolgono la bile nei punti in cui escono dai lobuli strutturali;
  • spazio Disse perisinusoidale: lo spazio sotto forma di un piccolo spazio tra le travi e gli emocapillari;
  • una vena al centro del fegato che si forma dalla fusione di tutti gli emocapillari insieme.

Il segmento del fegato stesso ha la forma di una piramide parenchima, che ha un apporto separato di sangue, la presenza di terminazioni nervose e il deflusso della bile.

Funzionalità epatica

Una caratteristica distintiva del fegato è che questo organo è responsabile di molte funzioni nel corpo umano. Senza ognuno di essi, il corretto funzionamento di tutto il corpo è impossibile. Ecco perché dovresti esaminare attentamente le condizioni del fegato in caso di una varietà di problemi con molti sistemi del corpo.

Gli specialisti distinguono il seguente elenco di funzioni epatiche:

  • Le funzioni metaboliche sono la regolazione del metabolismo di molte sostanze diverse nel corpo: proteine, aminoacidi, lipidi, carboidrati, ormoni e vitamine, nonché oligoelementi. Inoltre, il fegato è responsabile della regolazione del bilancio idrico..
  • Le funzioni di deposito si manifestano nell'accumulo nella ghiandola di tutte quelle sostanze, la cui regolamentazione è coinvolta.
  • Le funzioni secretorie sono la formazione della bile da parte della ghiandola. È questo componente del corpo umano che rimuove alcune sostanze dal plasma sanguigno e aiuta anche a digerire il cibo, emulsionando i grassi nel tratto gastrointestinale.
  • Funzioni di disintossicazione, che si manifestano nella purificazione del sangue da macrofagi epatici (cellule speciali della ghiandola).
  • Funzioni escretorie, la cui azione è combinare alcuni composti ematici tossici (indolo, skatol e tiramina) con acidi solforici e glucuronici nell'organo.
  • Funzioni omeostatiche, manifestate nel destino nel processo di autoregolazione metabolica e antigenica del corpo.

Oltre alle funzioni di cui sopra, il fegato è anche un organo in grado di produrre globuli rossi negli embrioni e nei neonati. Pertanto, possiamo anche parlare della funzione dell'ematopoiesi.

Malattia del fegato

Le malattie del fegato sono completamente diverse, ma sono tutte simili in quanto influenzano la normale struttura dell'organo. I principali gruppi di epatologi epatici comprendono:

  • danno epatico dovuto a processo infiammatorio, accumulo di pus o perdita graduale di funzionalità (epatite virale e tossica, ingrossamento del fegato, malattie metaboliche grasse, alcoliche e non alcoliche, tubercolosi e lesioni sifilitiche, nonché un ascesso);
  • lesioni meccaniche (rotture, ferite aperte, ferite da arma da fuoco);
  • malattie del sistema vascolare (trombosi, pieliflebite, ipertensione portale, fistola e fistola);
  • lesioni del tratto biliare (colestasi, colangite, colelitasi e malattia di Caroli);
  • formazioni tumorali (cisti, emangiomi, sarcomi, carcinoma epatocellulare e intraduttale, diffusione di metastasi nella ghiandola);
  • malattie infettive e parassitarie (ascariasi, opistorchiasi, alveococcosi);
  • varie deviazioni nello sviluppo e anomalie di origine ereditaria (sottosviluppo di tessuti, anaplasia, atresia, ridotta formazione di enzimi, diabete di bronzo, epatosi di natura ereditaria);
  • perdita di funzionalità epatica dovuta a malattie non direttamente correlate ad essa (congestione epatica con problemi cardiaci, distrofia amiloide, insufficienza epatica-renale, ingrossamento del fegato con leucemia);
  • cambiamenti funzionali e lesioni strutturali (cirrosi, insufficienza epatica, vero ittero, encefalopatia epatica);
  • malattie autoimmuni (epatite autoimmune, cirrosi biliare).

Secondo l'ICD-10, tutte le malattie legate al fegato sono contrassegnate con codici da K70 a K77.

Sintomi di malattia epatica

Ci sono alcune manifestazioni tipiche della malattia del fegato, quindi puoi capire una volta quale organo è a rischio. Questi sono problemi con la funzionalità del tratto gastrointestinale (bruciore di stomaco, vomito), ingiallimento della pelle e della sclera, insorgenza di prurito in diverse parti del corpo, disagio sotto la costola destra.

In alcune malattie del fegato, i sintomi sono piuttosto atipici. Questo si applica alla comparsa di acne negli adulti, disturbi della vista, aumento della frequenza cardiaca e alcune disfunzioni del sistema nervoso. Il paziente può confondere colori simili, il suo cervello può interpretare erroneamente i segnali dai recettori del freddo, ecc. A volte, con malattie del fegato, si verificano convulsioni, compaiono sul corpo dei papillomi, inizia lo sviluppo di fenomeni aterosclerotici.

Molto spesso, a causa dei tipici segni di malattia, possono essere facilmente riconosciuti. Ma in alcuni casi, il processo diagnostico è ritardato, poiché non tutte le malattie hanno caratteristiche distintive.

Gli epatologi identificano un elenco di sintomi che possono verificarsi nelle persone che soffrono di malattie del fegato:

  • sensazioni scomode e dolorose sotto la costola destra;
  • aumento del volume del fegato;
  • debolezza e fatica anche a causa di carichi leggeri;
  • alcune violazioni delle capacità mentali di una persona;
  • aumento della sudorazione;
  • ingiallimento della pelle e sclera degli occhi;
  • il verificarsi di eruzioni cutanee;
  • l'aspetto in diverse parti del corpo di prurito;
  • una tendenza a danneggiare i vasi sanguigni e il verificarsi di sanguinamento di conseguenza;
  • segni di carenza vitaminica;
  • formazione instabile di feci, sua illuminazione;
  • un aumento del volume dell'addome;
  • rafforzare il modello venoso sulla pelle;
  • perdita di peso senza motivo apparente;
  • sensazioni amare nella cavità orale;
  • la comparsa di crepe nella lingua, la formazione sulla sua superficie di una placca bianca o gialla;
  • aumento della temperatura corporea.

È importante condurre correttamente una diagnosi differenziale, poiché una diagnosi errata può non solo prolungare la durata della terapia, ma anche peggiorare la salute del paziente.

Come viene trattato il fegato?

I farmaci che influenzano positivamente la funzionalità epatica sono chiamati epatoprotettori. Possono prevenire lo sviluppo di alcune malattie e arrestarne la progressione. Si distinguono per i loro principi attivi e il meccanismo di influenza sul corpo umano..

Un passaggio obbligatorio nel trattamento del fegato è l'azione sulla causa immediata della malattia. Per fare questo, utilizzare antivirali, antibatterici, antiprazitarnye e altri farmaci. È importante eseguire il trattamento in modo completo, quindi spesso i pazienti devono assumere farmaci di vari effetti.

Alcune malattie del fegato non possono essere curate senza chirurgia. Ciò è particolarmente vero per le malattie tumorali. A volte i chirurghi devono rimuovere solo la formazione stessa, in altri casi accade insieme a un segmento del fegato. I casi più gravi di malattia epatica sono trattati con un trapianto parziale o completo. Una caratteristica distintiva di questo organo è la sua capacità di rigenerarsi. Ecco perché sembra possibile rimuoverne una parte e trapiantare da un donatore vivente.

Una fase importante del trattamento è la dieta. La famosa dieta numero 5 (o tabella numero 5), sviluppata da Pevzner, è la più adatta per i pazienti che soffrono di problemi al fegato. La sua essenza risiede nell'armoniosa combinazione di prodotti e nel delicato carico sul fegato. Questa dieta è caratterizzata da un normale contenuto di carboidrati e proteine, riducendo al minimo grassi e sale..

Maggiori informazioni sulla nutrizione dietetica speciale Tabella n. 5 in questo articolo. Qui troverai un menu di esempio per la settimana..

In questo video imparerai di più sul lavoro e le funzioni del fegato, le sue malattie e la necessità di prendersi cura di questo organo e trattarlo attentamente su base continuativa..

Miti sulla malattia del fegato

Nonostante i numerosi lavori educativi svolti nella società moderna, le persone non hanno ancora raggiunto una chiara comprensione del confine tra verità e finzione. Questo vale anche per le malattie del fegato. Tra le persone, e tra i medici stessi, c'è un'opinione errata su alcune malattie, principalmente, a proposito, sull'epatite.

L'epatite virale epatica non può essere curata. Non è così, perché ora la medicina ha abbastanza mezzi per sopprimere l'attività di questi organismi patogeni nel corpo umano. L'epatite virale fatale e incurabile è solo nelle ultime fasi del suo sviluppo, quando tutti i momenti di esposizione a loro sono stati persi. Non si tratta solo di epatite, ma anche di tutte le malattie.

Molte persone pensano che sia possibile contrarre l'epatite virale B e l'epatite C vivendo con una persona malata nella stessa stanza o usando oggetti domestici condivisi. In realtà, non è così, perché il metodo di trasmissione di queste malattie prevede il contatto con il sangue umano. È anche possibile infezione durante i rapporti sessuali e da madre a bambino durante la nascita. Gli altri due tipi di epatite - tipo A ed E possono ancora essere trasmessi attraverso la via di distribuzione focale-orale.

Solo le forti bevande alcoliche e il loro consumo costante possono portare a malattie del fegato. Non è così: anche piccole dosi sistematiche di alcol influenzano significativamente il fegato. Ciò è dovuto al fatto che le sostanze tossiche della degradazione dell'alcool si accumulano in esso e non vanno da nessuna parte.

  • Quarto mito

È necessario pulire regolarmente il fegato. Questa opinione errata è diffusa tra i seguaci della medicina tradizionale. Dal punto di vista della scienza tradizionale, nessun mezzo dovrebbe essere usato per pulire rapidamente il fegato. Questo crea solo ulteriore stress sul corpo..

Le condizioni del tuo fegato dovrebbero essere prese abbastanza sul serio, dal momento che è un organo molto importante del corpo. Se si verificano segni della sua malattia, consultare un medico. Un trattamento tempestivo e completo può sia migliorare la vita di una persona che salvarla completamente.