Esami del sangue per cirrosi

La cirrosi epatica è un processo infiammatorio cronico caratterizzato da una violazione della struttura del tessuto epatico dovuta alla proliferazione del tessuto connettivo e alla sostituzione delle cellule sane con deformazioni fibrose (sfregiate) e degli organi.

I fattori di rischio per lo sviluppo della malattia sono estesi: lesioni da virus (eptite), tossine domestiche e industriali, abuso di alcol, sovradosaggio di farmaci, danni al tratto biliare e malattie ereditarie (galattosemia, emocromatosi, distrofia epatocerebrale e altri). Le cause più comuni della malattia sono l'epatite virale B e C e gli effetti dell'alcol..

La diagnosi di cirrosi è possibile solo attraverso test. Per identificarlo, viene utilizzato un approccio integrato. I medici conducono un esame generale, prescrivono feci, esami delle urine e del sangue, conducono biochimica del sangue, eseguono una biopsia e un'analisi immunologica dei marcatori del virus dell'epatite e ricorrono anche a metodi diagnostici computerizzati (ultrasuoni, tomografia).

Le informazioni più chiare sullo stato del fegato sono fornite da un esame del sangue biochimico e la malattia è confermata solo dalla puntura (biopsia) del fegato.

Emocromo completo per cirrosi epatica: indicatori

Quando si decifrano i parametri di un esame del sangue, l'attenzione principale è rivolta ai seguenti marcatori:

  • diminuzione della conta piastrinica (cellule coinvolte nella coagulazione del sangue). Le cellule che attraversano la milza ingrossata sono danneggiate e quindi la produzione piastrinica (trombocitopenia) diminuisce drasticamente e aumenta il rischio di sanguinamento.

Norme fisiologiche di mantenimento in:

uomini e donne - 150-400 * 10 9 / l

neonati - 84-478 * 10 9 / l

  • anche il livello dei globuli rossi (globuli rossi che trasportano l'emoglobina nei tessuti) e l'emoglobina (pigmento dei globuli rossi) diminuisce drasticamente e si sviluppa l'anemia. Allo stesso tempo, aumenta la velocità di eritrosedimentazione (VES) - più di 15 mm / h, che indica il corso del processo infiammatorio nel corpo.

Norme fisiologiche di mantenimento in:

donne - 3,8 - 4,5 x 10 12 / l

uomini - 4,4 - 5,0 x 10 12 / l

neonati - 4.0 - 6.6 x 10 12 / l

La norma del contenuto di emoglobina varia da 110 a 160 g / l, a seconda dell'età del paziente.

  • un aumento del numero di leucociti (cellule responsabili della protezione del corpo) - questa condizione è chiamata leucocitosi. Non ci sono sintomi specifici di leucocitosi, tuttavia, indica la presenza di una malattia e un segno può essere una malattia infettiva, che indica un corpo indebolito.

Biochimica

La biochimica è prescritta se si riscontrano anomalie nell'UCK. Sulla base di questa analisi, si può giudicare la presenza o l'assenza della malattia e il grado di danno tissutale.

I criteri principali per gli esami del fegato

  • Aspart-aminotrasferase (AST) - un aumento del livello di un enzima (proteina) indica la morte delle cellule del fegato. Valore standard: fino a 41 unità / l.
  • L'alanina aminotransferasi (ALT) è un altro enzima coinvolto nel metabolismo degli aminoacidi, il cui valore può essere elevato. Norma da 0,5 a 2 μmol.
  • Fosfatasi alcalina: si può osservare un aumento dell'enzima delle cellule delle pareti dei dotti biliari del fegato. Norma: 80-306 unità / l.
  • Gamma-glutamiltranspeptidasi: un aumento dell'indicatore può indicare danni epatici tossici, ristagno del tratto biliare. Norma: 10-71 unità / litro negli uomini e metà nelle donne

Analisi delle urine per cirrosi

Sullo sfondo del danno epatico, si sviluppano altre malattie, ad esempio insufficienza renale o ascite. L'analisi delle urine rivela segni di queste malattie. Si osservano deviazioni in un aumento della quantità di proteine ​​(più di 0,03 g) e nella rilevazione di cristalli di bilirubina, che sono normalmente assenti.

Indicatori ormonali

Nella stragrande maggioranza dei casi, la cirrosi alcolica provoca disturbi ormonali. Numerosi ormoni sono metabolizzati nel fegato:

  • promuovere la crescita dei tessuti (IGF-1, trombopoietina)
  • livello di pressione di supporto (angiotensina)
  • regolazione del metabolismo del ferro (epcidina)
  • colpisce i sistemi endocrino e riproduttivo (ormoni steroidei: androgeni, estrogeni, glucocorticosteroidi, ecc.)

Con anomalie nel fegato, la concentrazione di sostanze nel corpo cambia: la sintesi viene inibita o potenziata, il che porta a una carenza o ad un aumento del contenuto di elementi. Si sviluppano problemi endocrini.

Nelle donne, il problema può essere espresso come infertilità, gravidanza pretermine, malfunzionamento del ciclo mestruale, atrofia delle ghiandole mammarie. Gli uomini possono soffrire di crescita dei capelli e ingrossamento delle ghiandole mammarie, perdita di capelli, diminuzione della libido, atrofia testicolare.

Indicatori immunologici

Il fegato è anche suscettibile alle malattie autoimmuni (cioè, malattie manifestate a causa dell'elevata attività del sistema immunitario rispetto alle sue stesse cellule.). Questi includono cirrosi biliare, epatite autoimmune e colangite sclerosante.

Per identificare le lesioni epatiche autoimmuni, vengono eseguiti esami del sangue per identificare i marcatori di anticorpi: AMA (anticorpi mitocondriali), anti-LKM1 (autoanticorpi per microsomi epatici e renali di tipo 1), SMA (anticorpi per muscoli lisci) - i titoli normali non devono superare 1: 40. ANA (anticorpi antinucleari), norma 1: 160.

La cirrosi epatica è spesso accompagnata da febbre, un aumento della milza e del fegato, un cambiamento nell'ombra della pelle e delle proteine ​​degli occhi (tonalità gialla o terrosa), sindrome anemica, disturbi emorragici e sanguinanti, comparsa di vene sull'addome, nonché dolore sordo e pesantezza laterale.

Se si notano questi sintomi, si consiglia di consultare un medico per diagnosticare la presenza della malattia. Il successo del trattamento dipende in gran parte dall'individuazione precoce della malattia..

Video utile

Su quali test devi superare con la cirrosi epatica nel video qui sotto:

Emocromo completo per cirrosi epatica

La cirrosi epatica è una malattia caratterizzata da cambiamenti nella struttura del tessuto epatico causati dalla morte degli epatociti e dalla sostituzione del loro tessuto connettivo. La malattia è spesso asintomatica, anche nelle ultime fasi di sviluppo. Le analisi nella cirrosi consentono di identificare il livello di compromissione della funzionalità delle cellule del fegato, la gravità della malattia e fare una previsione per il suo ulteriore sviluppo.

Cause di cirrosi epatica

Contrariamente alla credenza popolare, l'alcolismo cronico è un fattore chiaramente definito nello sviluppo della cirrosi, ma non è la sua unica possibile causa..

Quali altri fattori causano questa malattia:

epatite virale cronica; epatite autoimmune; intossicazione cronica sul lavoro (benzene, naftaleni, metalli pesanti); medicinali (antibiotici, antinfiammatori non steroidei, citostatici, contraccettivi ormonali); disturbi metabolici indotti geneticamente di rame o ferro; malattie del tratto biliare che causano ristagno cronico della bile nei dotti epatici.

Inoltre, è possibile una variante della cirrosi idiopatica, quando la causa non può essere identificata. Questo di solito è caratteristico della cirrosi biliare primaria nelle giovani donne, quando per ragioni sconosciute la bile inizia a ristagnare nei piccoli dotti, causando la loro infiammazione e necrosi..

Sviluppandosi nel corso degli anni, la cirrosi modifica l'apparato ereditario delle cellule del fegato, portando alla comparsa di generazioni di epatociti patologicamente alterati e causando un processo immuno-infiammatorio.

Diagnosi di laboratorio della cirrosi

Se si sospetta questa malattia, è necessario eseguire i seguenti test:

marcatori del virus dell'epatite, emocromo generale; biochimica del sangue: aminotransferasi, bilirubina, proteine ​​totali, frazioni proteiche, ecc. analisi generale delle urine; feci per sangue occulto.

I marker dei virus dell'epatite possono determinare una delle possibili cause della malattia del fegato, analisi delle feci per il sangue occulto - per identificare una delle possibili complicanze (sanguinamento dalle vene varicose dell'esofago).

Nessun esame del sangue per la cirrosi deve essere considerato separatamente: hanno un valore diagnostico e prognostico solo in combinazione.

Esame del sangue clinico

Viene eseguito un esame del sangue per le malattie del fegato con il calcolo delle cellule del sangue, comprese le piastrine.

La cirrosi è caratterizzata da una diminuzione del numero di cellule del sangue. La congestione venosa causata da questa patologia porta alla comparsa della sindrome da ipersplenismo, che è caratterizzata da un aumento sia della dimensione della milza che della sua attività. Normalmente, questo organo distrugge le cellule del sangue danneggiate e invecchiate: globuli rossi, globuli bianchi e piastrine e la sua maggiore attività provoca, rispettivamente, anemia, leucopenia e trombocitopenia. Cambiamenti simili sono caratteristici delle fasi avanzate della cirrosi..

Un aumento dell'ESR indica un lento processo infiammatorio. Inoltre, può essere causato da un cambiamento nel rapporto tra proteine ​​del sangue.

emoglobina: 130-160 g / l per gli uomini, 120-140 g / l per le donne; eritrociti: 4-5x1012 / l per gli uomini, 3-4x1012 / l per le donne; globuli bianchi: 4,9 x 109 / l; piastrine: 180-320x109 / l; ESR - 6-9 mm / h.

Parametri biochimici

Poiché il fegato è l'organo in cui sono sintetizzate la maggior parte delle proteine ​​del corpo e molti enzimi (che sono proteine ​​nella struttura), la disfunzione degli epatociti cambia di conseguenza lo stato biochimico del sangue.

La bilirubina

Questa sostanza si forma durante la distruzione di emoglobina e mioglobina. La bilirubina stessa è tossica: il fegato la raccoglie e la rimuove con la bile. Un aumento del suo numero indica la distruzione degli epatociti e la congestione dei dotti biliari. Tuttavia, nel 40% dei casi, la bilirubina con cirrosi non va oltre il normale.

Norma - 8,5-20,5 μmol / L.

aminotransferasi

O transaminasi, enzimi che si trovano in tutti i tessuti del corpo. Di grande interesse è l'alanina aminotransferasi (ALT), le cui concentrazioni massime vengono rilevate negli epatociti e l'aspartato aminotransferasi (ACT), il cui massimo è presente nel muscolo cardiaco, ma anche le cellule epatiche lo contengono in quantità sufficienti. Livelli elevati di transaminasi nel sangue indicano la distruzione degli epatociti. Con la cirrosi, le transaminasi aumentano leggermente (1,5-5 volte), rispetto ai cambiamenti rilevati nell'epatite, poiché il processo non è più attivo come nell'infiammazione acuta. La normalizzazione della quantità di transaminasi nel sangue può indicare gli stadi avanzati della cirrosi e un numero ridotto di epatociti.

Norm Alt 7-40 UI / l; AST - 10-30 UI / L.

Gammaglutamyltranspeptidase

Un altro enzima che si trova normalmente all'interno delle cellule. Un aumento isolato della sua concentrazione nel sangue durante la cirrosi indica danni epatici tossici, in combinazione con un aumento del colesterolo nel sangue e un aumento della quantità di bilirubina, un aumento dei tassi di gammaglutamil transpeptidasi (sono consentite entrambe le varianti ortografiche) indica colestasi intraepatica (ristagno della bile nei dotti del fegato).

La norma è di 10-71 unità / litro per gli uomini e 6-42 unità / litro per le donne.

Fosfatasi alcalina

Un enzima contenuto nelle cellule delle pareti dei dotti biliari del fegato. Se sono danneggiati, il contenuto nel sangue aumenta. Inoltre, un aumento dei tassi può indicare colestasi intraepatica..

Norma - 80-306 unità / l.

Albumina

Proteine ​​del sangue che sono sintetizzate nel fegato. In violazione delle sue funzioni, la quantità di albumina nel plasma sanguigno diminuisce.

Norma: 35-50 g / l, che rappresenta il 40-60% della proteina totale del sangue.

Gamma globuline

Questo è un complesso di immunoglobuline. Con la cirrosi epatica, il loro contenuto nel plasma sanguigno aumenta, il che indica l'aggiunta di un componente autoimmune al processo infiammatorio.

Norma: 12-22% nel siero di sangue.

Tempo di protrombina

Tempo di formazione del coagulo di protrombina al plasma, analisi che indica lo stato del sistema di coagulazione. Poiché tutte le proteine ​​del sistema di coagulazione sono sintetizzate all'interno degli epatociti, la morte delle cellule del fegato comporta una violazione della coagulazione del sangue. Ai fini prognostici, spesso non vengono utilizzati gli indici di tempo protrombinici propri, ma uno e i suoi derivati ​​- il rapporto internazionale normalizzato, che viene determinato confrontando il tasso di formazione di coaguli con la norma di riferimento; adattato per il rapporto internazionale.

Norma 11-13.3 s, INR: 1.0-1.5.

Siero di ferro

Può indicare uno dei motivi per lo sviluppo della cirrosi - una patologia genetica che provoca una violazione del metabolismo del ferro - emachromatosi. In questo caso, il ferro si accumula eccessivamente all'interno delle cellule del fegato, effetto tossico sugli epatociti.

La norma è di 11-28 μmol / l per gli uomini e 6,6-26 μmol / l per le donne.

Analisi generale delle urine

Nonostante sia spesso utilizzato per valutare le condizioni dei reni, un test delle urine può dare un'idea di alcune funzioni del fegato. La cirrosi epatica provoca un aumento del livello di bilirubina nel sangue, escreto nelle urine, cambia i test. La bilirubina appare nelle urine, che non dovrebbe essere normale. Anche la quantità di urobilinogeno, un derivato della bilirubina, che di solito è assente nelle urine del mattino e contiene 5-10 mg nelle urine quotidiane, aumenta.

Valore prognostico

I dati di laboratorio vengono utilizzati per determinare la gravità della malattia. Classificazione Child-Pugh generalmente utilizzata.

Indiceunità1 punto2 punti3 punti
La bilirubinaμmol / l51
Albuminag / l> 3530-352.3
ascitenotrattabileScarso trattamento
Encefalopatia epaticaNo1-23-4

Vengono determinati i punti per ciascun indicatore e viene calcolato il loro importo totale.

Cirrosi compensata - 5-6 punti (classe A). Cirrosi subcompensata - 7-9 punti (classe B). Cirrosi scompensata - 10-15 punti (classe C).

Se tra i pazienti con cirrosi epatica Child-Pugh compensata, la sopravvivenza a un anno è del 100% e quella di due anni è dell'85%, quindi tra i pazienti con cirrosi sottocompensata scende rispettivamente all'81% e al 57%, e tra i pazienti con cirrosi di classe C - a 45 % e 35%.

Se parliamo di aspettativa di vita, quindi per i pazienti con cirrosi di classe A raggiunge i 20 anni, mentre tra i pazienti con cirrosi di classe C scende a un anno.

Secondo criteri stranieri, il trapianto di fegato è indicato al raggiungimento di 7 punteggi Child-Pugh. Un'elevata necessità di trapianto si verifica in pazienti con cirrosi di classe C..

La cirrosi epatica è una malattia lenta, spesso con pochi sintomi. I test clinici aiuteranno a identificare la gravità della condizione con questa malattia epatica, a elaborare una tattica di trattamento e a determinare la prognosi.

La cirrosi epatica è una malattia cronica in cui si osservano la struttura del fegato, la proliferazione del tessuto connettivo e la disfunzione di un organo vitale. La malattia procede a lungo in una forma asintomatica, poiché i tessuti del "filtro umano" sono inclini al recupero e alla rigenerazione. Tuttavia, sotto l'influenza di fattori patogeni, avvengono processi irreversibili che distruggono permanentemente il fegato, possono causare disabilità, morte.

Descrizione generale della diagnosi

Per ottenere dinamiche positive della malattia, è necessario rispondere tempestivamente a sintomi allarmanti, eseguire i test necessari per la cirrosi epatica e sottoporsi a un trattamento conservativo. Ma quali sono i segni di questa diagnosi mortale? It:

aumento delle dimensioni del fegato alla palpazione; scolorimento della pelle; aumento del gonfiore degli arti inferiori; dolore a destra sotto le costole; vene di ragno sulla pelle; rete vascolare sulla sclera degli occhi; segni di dispepsia di gravità variabile; debolezza generale.

È importante chiarire che il colore della pelle con la cirrosi diventa giallo, pallido; mentre lo sgabello è instabile. Il paziente si trova in uno stato di eterno malessere e la nausea mattutina progredisce gradualmente verso prolungati riflessi di vomito con separazione del sangue. Tali sintomi sono caratteristici di una forma avanzata della malattia, ma per prevenire questo, sono necessari una diagnosi tempestiva e un successivo trattamento complesso.

Inizia l'esame con una visita dal terapista

Diagnosi della malattia

Per comprendere la forma in cui predomina questa diagnosi fatale, è necessario iniziare l'esame con una visita dal terapista con un riepilogo delle sue lamentele. Questo sarà seguito da una consultazione di uno specialista ristretto con la raccolta di dati di anamnesi, esami clinici e test di laboratorio dettagliati.

I nostri lettori raccomandano

Il nostro lettore regolare ha raccomandato un metodo efficace! Nuova scoperta! Gli scienziati di Novosibirsk hanno identificato il miglior rimedio per la cirrosi. 5 anni di ricerca. Auto-trattamento a casa! Avendolo attentamente studiato, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.

La diagnosi principale è un'ecografia dell'organo interessato, ma può anche essere necessaria la laparoscopia e la biopsia, in cui un recente test di laboratorio determina o smentisce la presenza di cellule tumorali nel fegato.

Un esame del sangue per la cirrosi epatica è uno studio di laboratorio fondamentale che mostra il corso del processo patologico e le sue complicanze. Determinare la malattia e fare una diagnosi finale non è una domanda di un solo giorno, quindi, questo problema di salute dovrebbe essere trattato con particolare scrupolosità..

Test richiesti

Analisi del sangue generale

Se il medico sospetta una malattia in rapido movimento chiamata "cirrosi epatica", raccomanda al paziente clinico di eseguire un esame generale del sangue e delle urine, feci e numerosi test biochimici in laboratorio. Ma cosa fornisce una diagnosi del genere, quali informazioni fornisce uno specialista in campo ristretto sul reale stato di salute del paziente?

Un emocromo completo mostra un forte calo dell'emoglobina, un aumento del numero di leucociti, un salto nell'indice ESR. Tali risultati suggeriscono già pensieri allarmanti, confermano ancora una volta l'esacerbazione del processo infiammatorio nel corpo. Il salto ESR in un simile quadro clinico indica una diminuzione del livello di albumina, che è tipica per una forma progressiva di cirrosi. L'emoglobina bassa contribuisce inoltre allo sviluppo dell'anemia sideropenica con conseguente indebolimento della risposta immunitaria del corpo.

In uno studio di laboratorio sulle urine si osservano anche cambiamenti irreversibili, ad esempio proteine, globuli bianchi, cilindri, globuli rossi e bilirubina compaiono nella composizione chimica. Se parliamo del materiale biologico di una persona sana, tali indicatori prevalgono in una quantità minima o sono completamente assenti. In alternativa, la presenza di singoli globuli rossi, proteine ​​in quantità fino a 0,03 g, globuli bianchi - fino a 3 unità è considerata la norma. Ma la bilirubina non dovrebbe essere presente nelle urine, altrimenti esiste un'estesa patologia epatica.

Analisi delle urine

L'analisi fecale porta anche preziose informazioni sulla diagnosi progressiva nel corpo. È già visivamente ovvio: il colore delle feci è cambiato, il suo scolorimento, l'aspetto di una sfumatura di argilla. Questo cambiamento è spiegato dalla mancanza di un enzima - la stercobilina, che conferisce alle feci un colore marrone. Già questo sintomo dovrebbe allertare il paziente, in quanto indica gravi problemi nel lavoro del fegato e della cistifellea. Inoltre, non è escluso il rilascio di coaguli di sangue con le feci, che è associato con l'infiammazione e l'espansione delle emorroidi. Le feci del paziente sono disturbate, caratterizzate dalla sua instabilità: alcuni pazienti soffrono di diarrea cronica, altri soffrono di costipazione.

Se sospetti la cirrosi epatica, è obbligatorio eseguire esami del sangue biochimici, che sono decisivi per la diagnosi finale. Con una malattia caratteristica, la composizione biochimica del sangue cambia e alcuni indicatori non corrispondono all'intervallo normale. In questo caso, stiamo parlando dei seguenti valori:

aumento della bilirubina in tutte le frazioni; un salto in AiT, GGT e fosfatasi alcalina; crescita di globuline ed enzimi epatici; declino dell'urea e del colesterolo; aumento dell'aptoglobina.

Separatamente, vale la pena ricordare che la bilirubina, come prodotto di decomposizione dei globuli rossi e dell'emoglobina, viene processata nel fegato ed escreta nelle feci. Con la cirrosi, il suo accumulo nel plasma supera la norma, il che spiega l'ingiallimento della pelle, delle mucose e della sclera degli occhi. Non solo, è un enzima tossico, che ad alte concentrazioni nel sangue provoca prurito cutaneo, aumento del gonfiore degli arti inferiori. Con questa diagnosi, il valore della bilirubina totale aumenta più volte, mentre può superare 100 micromol / l.


Una diagnosi così dettagliata ti consente di determinare non solo la malattia stessa, ma anche la sua forma, fase. Gli studi di laboratorio sono considerati metodi aggiuntivi per determinare la cirrosi e i medici fondamentali chiamano ultrasuoni dell'organo interessato e laparoscopia. In caso di dubbio, potrebbe anche essere urgente la necessità di studi immunologici, ad esempio la presenza di membrane mitocondriali, una diminuzione del testosterone, un salto di estrogeni e un aumento dell'insulina non sono esclusi. Tali cambiamenti ormonali sono anche caratteristici della diagnosi specificata, aiutano a scegliere un regime di trattamento adeguato. Con una diagnosi corretta, il paziente dopo un ciclo di terapia intensiva ha la possibilità di un lungo periodo di remissione e salvezza del fegato interessato.

Chi ha detto che la cura per la cirrosi epatica non è possibile?

Molti metodi sono stati provati, ma nulla aiuta... E ora sei pronto a sfruttare ogni opportunità che ti darà il benessere tanto atteso!

Esiste un trattamento efficace per il fegato. Segui il link e scopri cosa consigliano i medici!

Esami del sangue per cirrosi

La diagnosi di cirrosi epatica comprende un esame completo della funzionalità epatica: un esame del sangue generale, esami del sangue biochimici, immunologici, determinazione dei marker di infezione virale, metodi diagnostici hardware. Cos'è la cirrosi epatica? Questa è una malattia di natura distrofica, che porta alla morte delle cellule del fegato. Come risultato di cambiamenti strutturali nel tessuto epatico, si verificano profonde violazioni delle sue funzioni. Senza diagnosi e trattamento adeguato, la cirrosi epatica può essere fatale.

Come diagnosticare la cirrosi epatica

Al fine di rilevare tempestivamente i segni di cirrosi epatica, determinare la prognosi della malattia e il trattamento, è necessario condurre un esame completo della funzionalità epatica.

  • Lo sviluppo della cirrosi epatica influisce sullo stato di tutto il corpo umano. Mentre la malattia progredisce, si verificano cambiamenti specifici nella composizione dell'ambiente interno: sangue, linfa, liquido intercellulare.
  • L'emocromo per la cirrosi epatica è una preziosa funzione diagnostica che consente di determinare la profondità dei disturbi, identificare la causa della patologia, condurre una diagnosi differenziale con malattie epatiche simili.

Diagnosi di laboratorio della cirrosi

I seguenti studi vengono utilizzati come diagnostica di laboratorio:

  1. un esame del sangue biochimico che consente di valutare il fegato dalla concentrazione di alcuni prodotti metabolici, con la definizione di: ALT, AST, GGT, frazioni proteiche, lipidi, enzimi, aminoacidi, ormoni, TG, GGTP, urea, creatinina, fosfocinasi alcalina, colesterolo con profilo lipidico glucosio; coagulogram.
  2. esame del sangue generale - una tecnica standard che viene utilizzata per determinare il contenuto quantitativo degli elementi cellulari e la composizione chimica del sangue;
  3. esame del sangue immunologico;
  4. esami del sangue per la determinazione di marcatori di infezione virale, ELISA, PCR.
  5. Un ulteriore metodo diagnostico può essere un'analisi delle urine per il contenuto di bilirubina, urobilina, IPT.

Metodi diagnostici hardware

Metodi di esame hardware moderni:

  1. Fibroscan del fegato su un apparato fibroscan per determinare la struttura e la densità del tessuto epatico.
  2. Dopplerografia del fegato, che viene eseguita contemporaneamente agli ultrasuoni, al fine di valutare le condizioni dei vasi epatici.
  3. Altri metodi di diagnostica hardware: TC, FGDS, scansione radioisotopica del fegato, laparoscopia con biopsia, se indicata.

Cosa può mostrare un esame del sangue generale

Come monitoraggio obbligatorio durante l'esame iniziale del paziente, viene eseguito un esame del sangue clinico generale, anche in assenza di reclami. Quali indicatori di un esame del sangue generale possono essere una ragione per l'esame della cirrosi epatica:

  1. L'anisocitosi in un esame del sangue generale è una condizione dei globuli rossi e dei globuli bianchi quando cambiano di dimensioni. Indica il verificarsi di alcuni processi patologici nel corpo. Può parlare di danni al fegato.
  2. Ridurre il numero di piastrine nel sangue al di sotto del limite stabilito può essere anche con la cirrosi.
  3. Un aumento dell'analisi generale dell'ESR nel sangue può verificarsi con processi infiammatori nel corpo o condizioni accompagnate da rottura del tessuto, necrosi e vari avvelenamenti. Forse il soggetto sviluppa una malattia al fegato.
  4. La leucopenia in un esame del sangue è una diminuzione della conta dei globuli bianchi, è anche un'occasione per l'esame della cirrosi.

Esame del sangue biochimico per la cirrosi

Lo stadio iniziale del danno epatico può essere asintomatico per una persona. Ma nei componenti delle proteine ​​del sangue circolano costantemente, che si formano durante le reazioni di decomposizione e sintesi durante il lavoro degli epatociti - cellule epatiche. E il primo segno dell'inizio della cirrosi è un cambiamento nella composizione biochimica del sangue.

I seguenti parametri biochimici hanno valore diagnostico con segni di danno al tessuto epatico:

  1. attività enzimatica dell'aspartato aminotransferasi e alanina aminotransferasi (indicatori ACT e Alt);
  2. attività plasmatica di fosfatasi alcalina e gamma-glutamil transpeptidasi (GGT);
  3. contenuto proteico (specialmente albumina) e fattori di coagulazione del sangue;
  4. la concentrazione del pigmento della bilirubina, le sue frazioni dirette e indirette;
  5. concentrazione di anticorpi specifici (antinucleari e antimitocondriali).
  6. Vengono presi in considerazione non solo gli indicatori di attività dei singoli campioni di fegato, ma anche il loro rapporto reciproco.

Analisi, Alt, ACT, decodifica, norma

Gli enzimi nel plasma degli epatociti - alanina aminotransferasi e aspartato aminotransferasi - quando le cellule vengono distrutte, possono entrare nel flusso sanguigno in grandi quantità.

  • Nelle analisi biochimiche, questo è espresso da un aumento dell'attività di Alt e AcT. Il tasso normale di enzimi aminotransferasi:
  1. Alt - 5-33 UI / L
  2. ACT - 7-40 UI / L

Nel processo cirrotico, questi indicatori possono aumentare significativamente e il grado del loro aumento è proporzionale all'intensità dei processi necrotici (escluso lo stadio terminale).

  1. Una forte riduzione degli indici enzimatici con cirrosi già consolidata è un segno prognostico estremamente sfavorevole: la necrosi massiccia nella fase terminale della malattia si riflette nella biochimica del sangue.

Indicatori, ALT, ACT sopra il normale

  • Un moderato aumento della concentrazione (1,5-2 volte) è caratterizzato da uno stato di fegato grasso, epatite virale cronica.
  • La cirrosi epatica è accompagnata da un significativo aumento del contenuto di enzimi, in particolare Alt, che è un sintomo della distruzione del tessuto epatico.
  • Il grado medio di aumento dell'indicatore è considerato un eccesso di 2-19 volte rispetto alla norma, espresso - 20 o più.
  • Anche il confronto delle concentrazioni di Alt e AcT è di valore diagnostico, ad esempio un rapporto di 1: 2 indica danni al fegato dovuti a intossicazione da alcol.
  • Per ottenere risultati affidabili, è necessario donare il sangue al mattino presto a stomaco vuoto.

Cambiamenti nelle proteine ​​totali in un esame del sangue

  1. Un aumento della concentrazione assoluta di proteine ​​totali nel siero del sangue che non è associato a uno squilibrio del bilancio idrico può indicare epatite cronica attiva e cirrosi.
  2. Una diminuzione, assoluta, della concentrazione di proteine ​​totali nel siero del sangue si verifica quando l'assunzione o la sintesi di proteine ​​nell'organismo sono insufficienti. E può parlare di epatite, cirrosi epatica o avvelenamento.

Bilirubina in un esame del sangue

Con la scomposizione dell'emoglobina, si forma la bilirubina del pigmento, un composto tossico che può facilmente penetrare nelle cellule e interrompere il corso dei processi chimici fondamentali.

  1. Esiste un meccanismo naturale per la sua neutralizzazione che si traduce in una forma inattiva, durante la quale la bilirubina entra nel tessuto epatico e si lega alla superficie degli epatociti con acido glucuronico. La bilirubina (diretta) legata in questo modo viene escreta.
  2. In una persona sana, la concentrazione di bilirubina diretta non supera i 4,6 μmol / l,
  3. indiretto (nessun impegno) - 17 μmol / l,
  4. totale - 8,4 - 21,6 μmol / l.

Ittero con cirrosi, cause

Nel processo cirrotico, gli indicatori della bilirubina nel sangue possono essere significativamente più alti, a causa dei seguenti motivi:

  • l'incapacità di catturare il pigmento dagli epatociti a causa di una violazione della loro integrità;
  • violazione della coniugazione dovuta a processo necrotico;
  • violazione del deflusso della bilirubina legata nella bile, a seguito della quale viene rimandata al flusso sanguigno.
  • Un aumento significativo della concentrazione di bilirubina con cirrosi è accompagnato dalla comparsa di una tonalità itterica della pelle e spesso si sviluppa prurito.
  • In gradi gravi (scompensati) della malattia, i valori di bilirubina possono essere superiori a 100 μmol / l, il che richiede cure mediche immediate!

Quali test eseguire per monitorare la funzionalità epatica

Per monitorare lo stato funzionale del fegato con fattori di rischio, si consiglia di eseguire un esame almeno 1 volta all'anno:

Cause di cirrosi epatica

Le cause più comuni di cirrosi sono:

  1. intossicazione da alcol,
  2. produzione dannosa,
  3. obesità,
  4. epatite di varie eziologie. Epatite virale particolarmente pericolosa.

Nel corso dell'analisi biochimica, vengono studiate l'attività e la concentrazione di enzimi, anticorpi, pigmenti, frazioni di proteine ​​sieriche. Dal grado di aumento dell'attività enzimatica, si può giudicare la causa dei cambiamenti cirrotici.

  • La comparsa di anticorpi specifici nel sangue indica la presenza di un processo infiammatorio nel fegato, che è sempre accompagnato da una risposta immunitaria.
  • La biochimica del sangue consente principalmente di valutare la causa, l'intensità dei processi patologici e la loro prevalenza.

Video su come ripristinare rapidamente il fegato

Analisi delle urine per cirrosi

Gli indicatori biochimici e organolettici delle urine aiutano anche nella diagnosi della patologia epatica.

  • Si sta studiando il contenuto di globuli rossi e globuli bianchi, molecole proteiche, bilirubina escreta..
  • Normalmente, la bilirubina nelle urine non viene rilevata o rilevata in piccole quantità.
  • Il suo contenuto, a seconda dell'intensità dei processi patologici, può variare da 9 a 50 μmol / L. Questa condizione si chiama bilirubinuria ed è accompagnata da un forte oscuramento delle urine..
  • I risultati delle analisi delle urine vengono valutati insieme a una trascrizione dei parametri biochimici del sangue..

Metodi hardware per lo studio della funzionalità epatica

Oltre ai metodi di laboratorio per lo studio della funzionalità epatica, un'importante valutazione informativa del grado di danno epatico sono i metodi hardware:

  1. La fibroscanning del fegato, o elastografia, elastometria, viene eseguita su un apparato fibroscanico e aiuta a determinare la struttura del tessuto epatico, la sua densità.
  2. Dopplerografia del fegato, che viene eseguita contemporaneamente agli ultrasuoni. Questo metodo consente di valutare le condizioni dei vasi epatici e determinare il grado di alterazioni vascolari, che è spesso complicato dalla cirrosi.
  3. CT - tomografia computerizzata, radiografia con mezzo di contrasto.

Si tratta di tecniche convenienti e non invasive che sono altamente informative sullo stadio della cirrosi e di altre malattie del fegato e sulla prognosi della malattia.