Quali test dovrebbero essere presi per controllare il fegato?

Il fegato è la più grande ghiandola del corpo umano, caratterizzata da una capacità di rigenerazione davvero fenomenale. Anche se rimuovi metà di questo organo, i suoi tessuti si riprenderanno completamente. Ma con alcune malattie, il fegato smette di funzionare normalmente e c'è il rischio di significativa intossicazione del corpo.

Le malattie della ghiandola in questione devono essere diagnosticate e trattate in tempo. Ma quali test dovrebbero essere eseguiti per controllare il fegato? In quali casi è necessario? Un esame del sangue generale mostra problemi al fegato? Quali test superare per controllare fegato e pancreas? Puoi trovare le risposte a ciascuna di queste domande nel nostro articolo..

In quali casi è necessario eseguire un'analisi per controllare il fegato?

Purtroppo, ai nostri giorni, le malattie del fegato non sono rare. Alcuni di loro sono asintomatici e vengono rilevati solo nel processo di diagnosi casuale o pianificata. Malattie simili includono l'epatite virale C.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, il corpo ti rende consapevole del problema. Si raccomanda di superare un esame del sangue per monitorare le condizioni del fegato e del pancreas se i sintomi compaiono dall'elenco seguente:

  • Dolore nell'ipocondrio destro o nell'addome superiore.
  • Carnagione itterica e bulbi oculari.
  • Attacchi di nausea e vomito.
  • Odore "epatico" dalla bocca del paziente.
  • Cattivo gusto metallico in bocca.
  • Urina scurita e feci scolorite.
  • Gonfiore del viso e degli arti.
  • Vene di ragno sulla pelle.
  • Frequenti sangue dal naso e gengive sanguinanti.
  • Perdita di peso drammatica.

I risultati dell'analisi riveleranno non solo la causa del malessere, ma anche lo stadio della malattia.

Un esame del sangue generale mostra problemi al fegato?

I terapisti della maggior parte delle cliniche di bilancio di solito raccomandano di fare prima un esame del sangue generale. E in effetti, questo metodo diagnostico è considerato universale. Ma un esame del sangue generale mostra problemi al fegato? Certo, mostra. In caso di problemi al fegato e al pancreas, un esame del sangue indicherà la presenza o l'assenza di processi infiammatori nei tessuti di questi organi.

Prima di tutto, dovresti prestare attenzione agli indicatori di un esame del sangue clinico generale di seguito:

  • Emoglobina. L'anemia è caratteristica delle malattie del fegato, quindi il livello di questo enzima diminuisce. Emoglobina normale negli uomini - 130-160 g / l, nelle donne - 120-140 g / l.
  • Globuli rossi. La norma è (4.0-5.1) * 10 nel 12 ° grado / le (3.7-4.7) * 10 nel 12 ° grado / l in un adulto. Nelle malattie del fegato o del pancreas, la conta dei globuli rossi può aumentare.
  • Piastrine. Norma (180-320) * 10 nel 9 ° grado / l. Aumenta con la cirrosi, diminuisce con i processi infiammatori negli organi interni.
  • Proteine ​​totali. La norma è di 60-80 grammi / litro. Le proteine ​​del sangue diminuiscono in caso di malnutrizione o grave malattia del fegato.
  • Bilirubina. Il livello normale non è superiore a 20,5 mmol / litro. Un aumento indica l'epatite.

Pertanto, tra tutti i test che devono essere effettuati per controllare il fegato, la clinica generale è la principale.

Quali test passare per controllare il fegato e il pancreas?

Quali test passare per controllare fegato e pancreas oltre a quelli clinici generali? L'elenco degli esami del sangue obbligatori comprende:

  • Chimica del sangue
  • Lo studio degli enzimi epatici e del pancreas.
  • Test per immunoglobuline e reazione a catena della polimerasi (per sospetta epatite virale).

È importante capire che senza un'educazione medica, non sarà possibile decifrare i risultati del test da soli. Solo un professionista qualificato dovrebbe farlo..

Come controllare il fegato: quali esami superare, la loro decodifica, norma e deviazioni

Come controllare il fegato e quali esami superare sono tutt'altro che domande inattive.

Il fegato è la più grande ghiandola della secrezione esterna nel corpo umano. Si trova nel quadrante in alto a destra della cavità addominale, direttamente sotto il diaframma e svolge molte funzioni in una persona:

  • neutralizzazione di xenobiotici (sostanze tossiche), in particolare veleni, tossine, allergeni;
  • neutralizzazione ed eliminazione di vitamine, mediatori, ormoni in eccesso, nonché una serie di prodotti metabolici tossici (corpi chetonici e acetone, etanolo, fenolo, ammoniaca) dall'organismo;
  • fornire il fabbisogno energetico del corpo convertendo in glucosio varie fonti energetiche (acido lattico, glicerina, aminoacidi, acidi grassi liberi);
  • conservazione delle riserve di energia del corpo sotto forma di riserve di glicogeno e regolazione del metabolismo dei carboidrati;
  • conservazione di alcuni oligoelementi (cobalto, rame, ferro) e vitamine (A, B12, D)
  • partecipazione al metabolismo di un intero gruppo di vitamine (A, gruppo B, C, D, PP, K, E, acido folico);
  • partecipazione al processo di emopoiesi nel feto;
  • regolazione del metabolismo lipidico;
  • secrezione e secrezione di bile;
  • deposizione di sangue.

L'analisi del sangue biochimica è uno dei metodi più importanti di diagnostica di laboratorio, che consente di valutare il funzionamento di quasi tutti i sistemi e organi sulla base di informazioni sul metabolismo di carboidrati, grassi, proteine.

Data la funzione del fegato, viene spesso chiamato il laboratorio biochimico del corpo. Qualsiasi violazione delle attività di questo organismo costituisce una grave minaccia. Inoltre, ogni anno le malattie del fegato vengono diagnosticate più spesso. Ciò è facilitato da una cattiva alimentazione, dall'abuso di alcool, da uno stile di vita sedentario.

Chi ha bisogno di controllare il fegato

Una caratteristica di molte malattie del fegato è che sono quasi asintomatiche per lungo tempo e vengono diagnosticate solo quando meno del 15% di tutte le cellule di questo organo rimane funzionale. Esempi di tali malattie sono l'epatite cronica, la cirrosi, il cancro al fegato.

I medici raccomandano che tutte le persone vengano sottoposte a una visita medica annuale, che consenta di rilevare tempestivamente la disfunzione epatica. Ma ci sono alcuni sintomi in cui un paziente dovrebbe essere esaminato immediatamente. Questi includono:

  • disagio nell'ipocondrio destro;
  • un aumento delle dimensioni del fegato rilevato dall'ecografia o dalla palpazione addominale;
  • cattivo gusto in bocca;
  • nausea frequente;
  • perdita di peso inspiegabile;
  • maggiore irritabilità;
  • sonnolenza;
  • ittero;
  • respiro dolciastro (epatico);
  • vomito con una miscela di sangue (il sanguinamento interno dalle vene dilatate dell'esofago è una complicazione della cirrosi).

Uno studio delle funzioni del fegato deve essere effettuato durante la gravidanza (è meglio farlo nella fase della sua pianificazione), prima di iniziare un ciclo di trattamento con farmaci potenti, nonché prima di qualsiasi intervento chirurgico.

Valutare il grado di fibrosi epatica consente l'elastografia. Questa ricerca è condotta dallo speciale dispositivo ad ultrasuoni FibroScan.

Cosa mostra lo screening del fegato

Lo screening, ovvero un esame del fegato, viene eseguito per i seguenti scopi:

  • diagnosi di possibili malattie del fegato (epatosi grassa, epatite autoimmune o virale);
  • identificazione e valutazione del grado di disturbi istologici della struttura del tessuto organico (cirrosi, fibrosi).

Il paziente, prima di tutto, deve consultare un medico che raccoglierà una storia medica, condurrà un esame iniziale e fornirà un rinvio per gli esami del sangue necessari, quindi eseguirà una trascrizione dei risultati.

Biochimica del sangue

Un esame del sangue biochimico è uno dei metodi più importanti di diagnostica di laboratorio, che consente di valutare il funzionamento di quasi tutti i sistemi e organi sulla base di informazioni sul metabolismo di carboidrati, grassi e proteine. Qualsiasi condizione patologica del fegato si manifesta quasi immediatamente come un cambiamento nei parametri biochimici del sangue. A seconda delle condizioni del paziente, il medico può prescrivergli un esame del sangue biochimico standard o un esame esteso, che includa più di 13 indicatori. Molto spesso, la biochimica del sangue durante il controllo delle funzioni epatiche comprende la determinazione dei seguenti indicatori:

  1. L'aspartato aminotransferasi (AST) e l'alanina aminotransferasi (ALT) sono enzimi epatici che sono direttamente coinvolti nel metabolismo proteico. La norma del loro contenuto è di 40 unità / litro per gli uomini e 30 unità / litro per le donne. Un aumento degli enzimi epatici indica forme virali o tossiche acute di epatite, ittero ostruttivo, cancro al fegato, cirrosi. Una diminuzione dei livelli di enzimi indica necrosi epatica estesa o grave carenza di vitamina B.6.
  2. Fosfatasi alcalina. Questo è un intero gruppo di enzimi che regolano il metabolismo dell'acido fosforico. Il normale contenuto di fosfatasi alcalina va da 40 a 150 U / L. Si osserva un aumento della concentrazione con sindrome colestatica, epatite tossica, cancro, cirrosi e necrosi epatica.
  3. Bilirubina. È un pigmento giallo formato durante la decomposizione dell'emoglobina. La norma della bilirubina totale nel sangue è di 3,5-17,5 μmol / L. Si verifica un aumento dell'epatite, della malattia del calcoli biliari, del cancro al fegato.
  4. Albume. Questa è la principale proteina del sangue umano prodotta nel fegato. Normalmente, la sua concentrazione nel sangue è di 35–55 g / l. Una diminuzione dell'indicatore indica la cirrosi epatica o la morte massiccia di epatociti.
  5. La colinesterasi è un gruppo di enzimi che si formano nel fegato. Qualsiasi patologia epatica è accompagnata da una diminuzione della concentrazione di colinesterasi nel sangue (normale - 5.000-12.500 U / L).
  6. Indice protrombinico (PTI). Caratterizza la capacità di coagulazione del sangue. La norma è del 75-142%. Poiché la sintesi della protrombina viene effettuata nel fegato, una qualsiasi delle sue malattie porta a una diminuzione del livello di IPT.
  7. Test del timolo. Una specie di test sedimentario (coagulazione). Utilizzato per valutare la funzione proteina-sintetica del fegato. Il valore normale è compreso tra 0 e 4 unità. Un aumento è osservato in pazienti con epatite A (inclusa la forma anicterica), epatite tossica e cirrosi.

Uno studio delle funzioni del fegato deve essere effettuato durante la gravidanza (è meglio farlo nella fase della sua pianificazione), prima di iniziare un ciclo di trattamento con farmaci potenti, nonché prima di qualsiasi intervento chirurgico.

Diagnosi di fibrosi epatica

La fibrosi epatica è un processo patologico in cui gli epatociti vengono distrutti e sostituiti con tessuto connettivo grossolano (fibroso). La diagnosi preliminare di questa condizione viene eseguita secondo la scansione a ultrasuoni. Per confermare la diagnosi, in precedenza era necessario eseguire una biopsia epatica. Attualmente, ci sono speciali sistemi di test per valutare il grado di fibrosi epatica. La preparazione per l'esame e il prelievo di sangue sono esattamente gli stessi dell'analisi biochimica.

Valutare il grado di fibrosi epatica consente l'elastografia. Questa ricerca è condotta dallo speciale dispositivo ad ultrasuoni FibroScan.

Questi metodi diagnostici consentono di diagnosticare il cancro del fegato nelle prime fasi, nonché di valutare la prognosi di questa malattia..

Diagnosi di epatite virale e autoimmune

Il quadro clinico dell'epatite di diverse specie è quasi lo stesso. I pazienti sviluppano sintomi di intossicazione generale (debolezza, affaticamento, disturbi del sonno, nausea, mal di testa, dolore ai muscoli e alle articolazioni, diminuzione dell'appetito), colorazione itterica delle mucose e dei tegumenti e la palpazione epatica viene ingrandita. È possibile determinare quale forma di epatite si osserva in un particolare paziente usando una serie di esami del sangue.

Se si sospetta l'epatite infettiva, a un bambino o adulto viene prescritta un'analisi per determinare il contenuto sierico di immunoglobuline di classe M e G per l'epatite virale A, B, C, D, G, E. Inoltre, è necessario effettuare una determinazione quantitativa e qualitativa del DNA e dell'RNA dei virus dell'epatite mediante la polimerasi reazione a catena (PCR).

Data la funzione del fegato, viene spesso chiamato il laboratorio biochimico del corpo. Qualsiasi violazione delle attività di questo organismo è irta di gravi minacce..

Per confermare o escludere la diagnosi di epatite autoimmune, è necessario condurre un esame del sangue per il contenuto di anticorpi specifici per il tessuto epatico.

Quali test devono essere superati per verificare le condizioni del fegato

Il fegato è un organo vitale che svolge una serie di funzioni necessarie per mantenere il corpo in uno stato sano. Dolore nell'ipocondrio destro, ingiallimento degli occhi e disturbi delle feci sono alcuni dei segni della malattia del fegato. Quando compaiono sintomi simili, devi andare da un terapeuta o un gastroenterologo. Spiegherà come controllare il fegato e fornirà indicazioni per i test..

Quali test devono essere fatti per controllare il fegato

Un esame del fegato prevede esami del sangue - generali, biochimici, PCR.

Analisi del sangue generale

Iniziando l'esame, è necessario passare un campione di sangue per controllare il fegato per un'analisi clinica generale. KLA mostra quanti principali componenti del sangue (globuli bianchi, globuli rossi, piastrine, emoglobina, linfociti, monociti).

Con danni al fegato, la ROVERE mostra un livello ridotto di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine.

Chimica del sangue

Questi sono i principali test per il fegato, la scala dei test epatici. L'interpretazione degli indicatori è la seguente:

  • La bilirubina è comune. Negli adulti, il suo livello normale è 3,4-20 μmol / L.
  • La bilirubina è diretta. La sua norma è 8,6 μmol / L. Se viene superato, indica epatite, cirrosi, problemi al dotto biliare.
  • L'alanina aminotransferasi (AlAt, ALT) mostra lo stato del tessuto epatico. Questo enzima è coinvolto nel metabolismo e nella sintesi degli aminoacidi. La norma negli uomini è di 41 u / l, nelle donne - 31 u / l. Un aumento del livello si manifesta in insufficienza cardiaca, epatite, cirrosi, pancreatite e neoplasie nel fegato.
  • L'aspartato aminotransferasi (AsAt, AST), come AlAt, è coinvolto nei processi metabolici e nell'interazione degli aminoacidi. L'indicatore normale è 37 unità / litro negli uomini, 31 unità / litro nelle donne. Con interventi chirurgici sul cuore, infarto del miocardio, trombosi polmonare, con lesioni muscolari, epatite, metastasi, il livello di AcAt aumenta.
  • La gamma-glutamiltranspeptidasi (GGT) ha una funzione che migliora il metabolismo degli aminoacidi. La norma negli uomini è di 49 unità / litro e 32 unità / litro nelle donne. Aumenta con epatite, pancreatite, cancro del pancreas e del fegato.
  • La fosfatasi alcalina scompone l'acido fosforico e ne normalizza il trasporto nel corpo. I valori normali sono 40-150 u / l. L'aumento è attivato da un alto contenuto di ormoni tiroidei, una mancanza di fosforo e calcio, osservati in fratture e disturbi del tessuto osseo, epatite tossica, tumori e infiammazione del fegato.

Il tempo medio per l'analisi biochimica degli enzimi epatici e l'ottenimento dei risultati è di 2-3 giorni.

FibroTest

La fibrosi è la distruzione delle cellule del fegato con successiva sostituzione delle cellule del tessuto connettivo (fibrociti). Fatica, riduzione delle prestazioni, stato fisico ed emotivo instabile sono un segno di possibile fibrosi.

Fibrotest è un sostituto della biopsia. Utilizzato per rilevare malattie fibrotiche. Un esame del sangue epatico viene eseguito allo stesso modo di un esame del sangue biochimico. Esistono 4 fasi della fibrosi, in cui F1 è la più leggera e F4 è la più difficile. F0 indica nessuna malattia.

I risultati del fibrotest sono calcolati in base all'altezza, al peso e all'età del paziente.

Coagulogram

Un test di coagulazione del sangue mostra queste possibili malattie:

  • epatite di qualsiasi origine;
  • cirrosi;
  • malattia epatica cronica;
  • trombosi epatica.

Marcatori di epatite virale

Le infezioni virali, in particolare l'epatite A ed E, sono rilevate in un saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA) a causa dei seguenti marcatori:

  • IgM anti-HAV. Anticorpi che si formano quando combattono attivamente i virus. Si riferiscono all'epatite A.
  • IgG anti-HAV. Appaiono in una persona malata, così come se l'epatite si è trasformata in cronica. Il marker si riferisce all'epatite di tipo A..
  • IgM anti-HEV. Anticorpi che si manifestano nell'epatite acuta E.
  • IgG anti-HEV. Indica una cura efficace per l'epatite E o il suo decorso cronico.

I marcatori dell'epatite B vengono utilizzati per rilevare una forma acuta o cronica della malattia. L'analisi viene eseguita contemporaneamente per il tipo D, il che complica il trattamento. Gli esami del sangue per le malattie del fegato mostrano i seguenti marcatori:

  • HBsAg: indica un'incubazione o un periodo acuto della malattia, presente nei portatori del virus.
  • Anti-Hbs indica il recupero dall'epatite B acuta, nonché un risultato di vaccinazione di successo.
  • IgM anti-Hbcor e IgG anti-Hbcor. Il rilevamento di questi anticorpi indica la presenza di epatite acuta, a volte cronica.
  • Anti-Hbe appare durante il periodo di recupero dopo l'epatite acuta. La persona in questo momento è contagiosa.

L'epatite C è considerata il tipo più grave di malattia. In caso di malattie del fegato, vengono eseguiti test per i seguenti marcatori:

  • Le IgG anti-HCV e le IgG core anti-HCV vengono rilevate con le infezioni attuali e precedenti.
  • Le IgM anti-HCV core e le anti-HCV NS indicano una malattia acuta o cronica.

Marcatori di lesioni autoimmuni

Le malattie autoimmuni sono caratterizzate da danni immunitari alle cellule del proprio corpo. L'epatite autoimmune è divisa in tre tipi. Il primo si manifesta più spesso negli adolescenti e negli anziani. Senza trattamento, può portare a malattie del fegato come la cirrosi..

Il secondo tipo è più raro e colpisce i bambini di età inferiore ai 14 anni. È molto più pericoloso. Non suscettibile di immunoterapia.

Il terzo tipo si trova nelle persone che si sono ammalate per prime. Pertanto, le opinioni sulla sua origine differiscono. Alcuni dicono che questa è una forma separata di epatite, altri dicono che il primo e il terzo tipo sono la stessa cosa..

Quale esame del sangue mostra le condizioni del fegato in questa malattia, il medico specificherà. Esami del fegato generalmente prescritti, emocromo generale, diagnostica PCR (per escludere l'infiammazione virale).

I seguenti marcatori parlano a favore dell'epatite autoimmune:

  • AMA-M2. Si riferisce al primo tipo, indica l'inizio della cirrosi.
  • LKM-1. Manifestato nell'epatite C, si riferisce al secondo tipo di danno epatico autoimmune.
  • LC-1 - è un marker del secondo tipo.
  • SLA / LP - marcatore del terzo tipo.

Indicatori tumorali

Le neoplasie nel fegato sono generalmente divise in specie benigne e maligne. Si consiglia di donare sangue al fegato se:

  • disegnando dolori, pesantezza nella parte destra;
  • sensazione di pressione nell'ipocondrio sul lato destro e sull'epigastrio;
  • malessere;
  • mancanza di appetito, frequenti attacchi di nausea;
  • aumento della temperatura.

Nelle fasi successive compaiono non solo problemi al fegato (insufficienza, intossicazione), ma anche anemia.

I test per il controllo del fegato per le neoplasie includono quello principale: un esame del sangue per l'alfa-fetoproteina (AFP), nonché esami del fegato e una clinica generale.

Prima di controllare le condizioni del fegato, è necessario rispettare diverse regole:

  1. Otto ore prima di prendere il sangue, non puoi mangiare o bere nulla tranne l'acqua normale.
  2. Prima di eseguire un esame del sangue per gli indicatori del fegato, eliminare il consumo di alcol per almeno tre giorni.
  3. Tre giorni prima dell'analisi, evitare qualsiasi sforzo fisico e stress emotivo..
  4. Coordinare i farmaci e il tempo di analisi in modo da non assumere farmaci per almeno una settimana prima della donazione di sangue.

Diagnosi strumentale delle malattie del fegato

Puoi anche controllare le condizioni del fegato con metodi strumentali.

Grazie alla diagnostica ecografica, la salute del fegato può essere controllata in modo economico e affidabile. L'ecografia aiuta a identificare tumori e cisti, ingrossamento degli organi, fibrosi, alterazioni dei bordi, formazioni focali nel fegato.

Dopplerography

La ricerca viene effettuata dal dispositivo ad ultrasuoni. L'analisi consiste nel valutare la portata e il volume del sangue nei vasi epatici.

Viene eseguito a stomaco vuoto. Se in precedenza sono stati eseguiti ultrasuoni, risonanza magnetica o altri esami radiografici, Doppler è prescritto dopo 3-5 giorni.

Prima di determinare lo stato dei vasi sanguigni sulla dopplerografia, è necessario seguire una dieta (escludere i cibi che scatenano la flatulenza), rinunciare all'alcool e al sovraccarico fisico / emotivo.

elastografia

Determinare lo stato del fegato mediante ultrasuoni - elastometria. L'elastografia è progettata per diagnosticare la fibrosi. L'esame dura da 5 a 20 minuti. Sebbene questo tipo di ecografia sia considerato sicuro, non è consigliabile condurlo se il paziente ha meno di 18 anni, donne in gravidanza e in presenza di liquido nell'addome, che può influire sull'affidabilità dei risultati.

Scintigrafia

Per controllare il fegato mediante scintigrafia, gli isotopi radioattivi vengono iniettati attraverso una vena. Dopo l'assorbimento da parte del loro fegato, viene monitorato uno scanner a raggi gamma. Grazie al metodo, alle dimensioni e alla posizione dell'organo, viene determinato il suo afflusso di sangue.

RM e TC

La risonanza magnetica viene eseguita per verificare la presenza di tumori, ingrossamento, degenerazione grassa e altre malattie del fegato..

La tomografia computerizzata crea un'immagine tridimensionale del fegato, dove puoi vedere anche il danno più piccolo.

Biopsia

Durante una biopsia, un campione di tessuto epatico viene prelevato ed esaminato al microscopio. È preso da un ago speciale. Una biopsia è più adatta per rilevare malattie come l'epatite B latente, la fibrosi e l'emocromatosi..

Test di funzionalità epatica

Questi sono esami del sangue che ti permettono di controllare fegato, danni e malattie, determinare in quale fase dello sviluppo sono.

Campione di colorante bianco rosenthal

È possibile identificare deviazioni nel lavoro e nelle condizioni del fegato (fibrosi, danni) iniettando per via endovenosa la vernice di bromosulfaleina. Entra nel fegato e poi esce con la bile. Per condurre un'analisi a stomaco vuoto, viene somministrata una soluzione al 5% con un calcolo di 5 mg per 1 kg di peso del paziente. Dopo 3 minuti, il sangue viene prelevato per l'analisi. Il risultato è preso al 100%. Quindi la procedura viene ripetuta dopo 45 minuti dall'introduzione della vernice e calcolare la percentuale rimanente di colorante.

In genere, il saldo non è superiore al 5%, il che indica un risultato negativo. Se rimane più del 6%, il risultato è positivo..

indocianina

L'analisi viene effettuata mediante somministrazione endovenosa di vernice verde indocianina. Una soluzione acquosa di vernice viene iniettata attraverso una vena in una quantità di 0,25-0,5 mg per 1 kg. Dopo 3 minuti, viene prelevato il sangue e dopo 20 minuti - un'altra porzione per il calcolo della vernice rimanente. Al momento del secondo prelievo di sangue, non dovrebbe rimanere più del 4% di indocyan.

Il test è efficace per rilevare l'insufficienza epatica di piccole dimensioni..

Test del galattosio

Il metodo di esame consente di identificare i disturbi del metabolismo dei carboidrati. Se presente, il galattosio viene escreto nelle urine in uno stato invariato. Dopo un esame del sangue, il suo livello dovrebbe essere inferiore a 0,24 mmol / L o 43 mg / L. Se la concentrazione è superiore a quella indicata, esiste una patologia epatica.

Per condurre un'analisi a stomaco vuoto, bere 40 g di galattosio, diluito in 200 ml di acqua calda. Il sangue viene prelevato per esame prima della somministrazione e dopo 3, 6, 12, 18 e 24 ore dopo la somministrazione.

Caffeina

Una persona prende 400 mg di caffeina, dopo di che viene esaminato il suo sangue. Il normale tasso di assorbimento della caffeina è di 60-160 ml / min. Il sangue viene prelevato per analisi prima di assumere caffeina, dopo un'ora e ogni 2 ore durante il giorno. Una riduzione della clearance fino all'80% può essere osservata in violazione del processo di funzionamento del fegato: infiammazione acuta, colestasi, cirrosi.

Come controllare il fegato a casa

Per controllare il fegato a casa, puoi usare le strisce reattive. Cambiamenti nel benessere e nell'aspetto possono indicare problemi con questo corpo..

Sintomi specifici

Il fegato non ha terminazioni nervose, quindi il dolore non aiuterà a scoprire problemi con esso. Devi prestare attenzione ad altri sintomi:

  • inspiegabile affaticamento costante, apatia, debolezza, difficoltà a dormire;
  • intossicazione generale del corpo, manifestata a causa del fatto che il fegato non ha il tempo di purificare il sangue da sostanze nocive;
  • eruzione cutanea accompagnata da prurito;
  • ingiallimento del colore della pelle e della sclera;
  • problemi digestivi persistenti (diarrea, costipazione);
  • dolore a destra sotto le costole.

Test rapidi

Test rapidi possono essere utilizzati per controllare il fegato a casa. Ricordano i test per le donne in gravidanza. Per eseguire l'analisi, inumidire una striscia di urina. Il test risponde agli indicatori di bilirubina e urobilinogeno che non soddisfano la norma. Se il livello di almeno uno dei due pigmenti non corrisponde a quello richiesto, si verificherà una reazione.

Se il test della bilirubina è positivo, è presente un danno epatico.

Quando l'urobilinogeno non è adeguato, ciò non indica necessariamente problemi al fegato. Questo è un possibile sintomo di disturbi circolatori. Con costipazione, il risultato può anche essere falso. Pertanto, se si identifica l'urobilinogeno in eccesso con una striscia, è necessario consultare il proprio medico.

Come controllare il fegato di una persona

Il fegato è la più grande ghiandola del corpo umano. La sua funzione principale è quella di purificare il corpo dalle tossine e dalle tossine. Inoltre, produce enzimi necessari per il normale funzionamento dell'apparato digerente.

I fallimenti nel lavoro di questo corpo possono portare a gravi conseguenze per la salute, fino a un esito fatale. Le malattie epatiche rilevate tempestivamente sono più facili da trattare ed eliminano completamente. Per questo motivo, è necessario consultare un medico quando si verifica il minimo malfunzionamento. Oggi, cari lettori, parleremo con voi di come controllare il fegato di una persona, quali esami fare, quali esami passare..

Quando controllare il fegato

Il fegato deve essere controllato per ogni persona sana almeno 1 volta all'anno. Ma ci sono una serie di sintomi, il cui aspetto ha urgente bisogno di vedere un medico. L'elenco dei segni patologici comprende:

  1. Sensazioni di pesantezza e formicolio nell'ipocondrio destro. Il sintomo si manifesta più luminoso dopo aver mangiato cibi grassi e affumicati, quando si eseguono movimenti improvvisi. Può segnalare seri problemi con il ferro anche se appare irregolare..
  2. Allargamento addominale causato dalla proliferazione del fegato. Allo stesso tempo, il peso corporeo non cambia su o giù.
  3. L'aspetto di un retrogusto sgradevole in bocca. In caso di problemi agli organi, i pazienti notano un sapore amaro o aspro in bocca, che diventa particolarmente evidente dopo aver dormito e mangiato cibo.
  4. Perdita di peso. Il problema appare a causa della mancanza di appetito nel paziente. Le persone con secchezza delle fauci e amarezza spesso provano avversione per il cibo..
  5. Disturbi psicologici, manifestati da una maggiore irritabilità, problemi con il sonno. Manifestazione dovuta a insufficiente apporto di energia nel corpo.
  6. Ingiallimento della pelle e mucose secche. I sintomi compaiono nelle fasi avanzate della malattia del fegato..

I segni di ittero sono associati ad un aumento dei livelli di bilirubina nel sangue. La sostanza si forma a seguito della scomposizione attiva dei globuli rossi nel sangue..

Quale medico contattare

Quale medico controlla il fegato? Alle prime manifestazioni di disagio nell'ipocondrio destro, devi vedere un terapeuta. Dopo aver esaminato il paziente, il medico gli darà un rinvio a specialisti con un profilo ristretto. Nel dolore acuto nell'addome e nella parte destra, la direzione viene data al gastroenterologo. Se il paziente ha segni di ingiallimento della pelle e della sclera degli occhi, verrà indirizzato a un epatologo.

Quali test devono essere fatti per controllare il fegato

Per identificare una specifica malattia del fegato, ai pazienti viene prescritta una serie di test di laboratorio. Solo dopo aver studiato i loro risultati, il medico sarà in grado di elaborare un regime terapeutico competente.

Esame del sangue

Il fluido biologico viene raccolto per analisi generali e biochimiche. Nel primo caso, i medici prestano attenzione agli indicatori di leucociti, globuli rossi, piastrine. Con danni alle cellule del fegato, saranno inferiori ai valori normativi.

L'analisi biochimica è il modo principale per rilevare patologie epatiche. I seguenti dati testimoniano lo sviluppo di malattie del fegato:

  1. L'indicatore della bilirubina totale è superiore a 3, 4-20 μmol / kg;
  2. Bilirubina diretta - oltre 8,6 μmol / kg;
  3. ALT (alanina aminotransferasi): più di 41 unità / litro negli uomini e oltre 31 unità / litro nelle donne. Il superamento di indicatori normativi indica lo sviluppo di epatite o cirrosi.
  4. AST - oltre 37 unità / litro negli uomini e 31 nelle donne. L'indicatore si discosta dalla norma con l'epatite.
  5. GGT (gamma-glutamiltranspeptide) - è responsabile dello scambio di aminoacidi. Normalmente, l'indicatore per gli uomini è di 49 unità e per le donne - 32 unità. La GGT aumenta con lo sviluppo di oncologia, epatite e pancreatite.
  6. Proteine ​​totali. Con problemi al fegato, l'indicatore rimane allo stesso livello delle persone sane. Il rapporto delle sue principali frazioni: albumina e globulina sta cambiando. Con cirrosi ed epatite, alfa a - e gamma globuline in termini percentuali superano altri tipi di proteine ​​del sangue.
  7. L'albumina è una proteina del plasma. Nelle malattie del fegato, l'albumina diminuisce rispetto ai valori standard.

Un esame del sangue epatico sostituisce un altro metodo di ricerca strumentale: la biopsia. Con il suo aiuto, è possibile identificare il grado di sostituzione delle normali cellule d'organo con i tessuti connettivi. Interpretazione dei test fibrotest:

  • F0 - l'assenza di alterazioni patologiche nei tessuti dell'organo;
  • F1 - lo stadio iniziale della fibrosi;
  • F4 - cirrosi nell'ultima fase.

Coagulogram

Lo studio è uno studio delle feci del paziente per la coagulazione del sangue. Con il suo aiuto puoi identificare:

  • epatite;
  • insufficienza epatica cronica;
  • cirrosi;
  • trombosi vascolare degli organi.

Saggio immunosorbente collegato

Oltre all'analisi generale e biochimica, in caso di sospetta malattia epatica, ai pazienti viene prescritto un test immunosorbente enzimatico. È necessario per sospetta epatite. Utilizzando un esame del sangue, gli anticorpi vengono determinati nel corpo del paziente e vengono prodotti a seguito di una lotta attiva contro gli agenti virali.

La presenza di epatite virale A ed E nel corpo è segnalata dai seguenti tipi di marcatori:

  • IgM anti-HAV - anticorpi formati nella forma acuta di epatite A;
  • IgG anti-HAV - la presenza di una forma cronica di epatite in un paziente;
  • Epatite IgM anti-HEV - tipo E nella fase acuta del corso;
  • IgG anti-HEV - una patologia che è andata in remissione.

Un test marker può anche determinare lo stadio dell'epatite B. Allo stesso tempo, i medici possono identificare l'epatite di tipo D in un paziente che complica il trattamento farmacologico. Marcatori di decodifica:

  • HBsAg - lo stadio acuto della malattia o il suo periodo di incubazione;
  • Anti-Hbs: recupero efficace dopo l'epatite B (o la reazione del corpo dopo la vaccinazione);
  • Anti-Hbe - un periodo di remissione dopo epatite acuta (una persona che ha questi marker rimane contagiosa per gli altri).

Il tipo più grave di epatite è C. È difficile da trattare e molto spesso assume una forma cronica. Per conoscere l'infezione da un virus pericoloso, consente un esame del sangue per i marcatori. Decifrare i risultati dei test del paziente:

  • IgG anti-HCV e IgG anti-HCV - infezione precedente nella remissione;
  • IgM anti-HCV core e NS anti-HCV - forma di epatite acuta (attiva).

Di cosa ho bisogno per sottopormi a esami per controllare il fegato?

Diagnosi epatica

I metodi di esame di laboratorio sono necessariamente integrati da metodi strumentali. Una diagnosi completa consente ai medici di conoscere meglio il quadro clinico della malattia. L'obiettivo principale della ricerca strumentale è identificare sezioni patologiche del fegato e la loro localizzazione, il grado di cambiamento e deformazione del tessuto ghiandolare.

Un metodo obbligatorio per studiare gli organi addominali è l'ecografia della colecisti e del fegato. Con esso, i medici determinano la struttura del fegato, le sue dimensioni e posizione. Il metodo viene utilizzato per differenziare le malattie gastrointestinali simili nella presentazione clinica..

L'ecografia ti consente di vedere:

  1. tumori La neoplasia è visualizzata come un focus patologico con confini lisci e chiari. La densità dei tessuti nelle aree problematiche può essere aumentata o diminuita.
  2. Ascessi (infiltrati purulenti). Differisce in bordi sfocati irregolari. Sembrano più luminosi rispetto al tessuto epatico sano. Gli ascessi sono in grado di trasmettere onde ultrasoniche.
  3. Cirrosi. L'ecografia rivela cavità eterogenee del fegato. Un altro segno della malattia ad ultrasuoni è un aumento delle dimensioni della vena porta.
  4. Epatite. In caso di violazione, il medico può considerare un aumento delle dimensioni del fegato con una diminuzione simultanea della densità dei suoi tessuti.
  5. Colecistite calcula. Secondo lo studio, i fuochi scuri sono visualizzati nella cavità del corpo. L'ecografia rivela la dimensione, la forma e la posizione dei calcoli.

TC e risonanza magnetica

Metodi diagnostici altamente sensibili consentono di identificare le fasi iniziali di malattie pericolose (cirrosi, oncologia). La TC e la RM forniscono un'immagine tridimensionale dell'immagine dell'area problematica, che le distingue dagli ultrasuoni e dai raggi X. I metodi vengono utilizzati per rilevare cisti, ascessi, tumori maligni. Per ottenere un quadro più accurato dell'immagine, ai pazienti vengono spesso prescritti TC e RM con contrasto (somministrazione endovenosa di agenti di contrasto).

Biopsia

Una biopsia viene eseguita solo se le tecniche di laboratorio e strumentali non consentono di stabilire una diagnosi accurata. La procedura è accompagnata da un danno ai tessuti molli, quindi viene utilizzata solo in rari casi. Lo scopo principale della biopsia è quello di prelevare campioni di tessuto sospetti per un successivo esame in laboratorio..

Esistono diversi modi per eseguire la biopsia:

  • standard;
  • laparoscopico;
  • transvenoso.

Durante la procedura standard, i chirurghi usano un ago sottile con cui prendono parte del tessuto epatico per l'esame istologico. Il metodo laparoscopico differisce da quello standard in quanto il medico può controllare tutte le manipolazioni in corso grazie alla videocamera in miniatura. La biopsia transvenosa comporta la raccolta di materiale biologico attraverso un catetere speciale.

elastografia

Il metodo consente di determinare l'elasticità dei tessuti dell'organo interessato. Utilizzando una moderna tecnica di ricerca, i medici identificano le malattie epatiche croniche, il grado di alterazioni fibrotiche nella struttura della ghiandola, la presenza di attività necroinfiammatoria.

Le principali indicazioni per l'elastografia sono l'epatite di varie eziologie:

Scintigrafia

La base della tecnica è la scansione di radioisotopi. Dopo la procedura, il medico riceve un'immagine bidimensionale del fegato. Il metodo è inferiore nel contenuto informativo di ultrasuoni, TC e risonanza magnetica. Per questo motivo, viene raramente utilizzato per rilevare patologie epatiche..

Suggeriamo di guardare il video “Come posso esaminare il fegato. Metodi diagnostici.

Come controllare la presenza di cirrosi nel fegato

È difficile identificare le fasi iniziali della cirrosi anche con l'aiuto di attrezzature moderne. Una persona non sarà in grado di determinare autonomamente le fasi iniziali della cirrosi a causa del fatto che il fegato non ha terminazioni nervose. A casa, una persona sospetterà una violazione già dopo che il corpo non può svolgere parte delle funzioni ad esso assegnate.

Un controllo del fegato per cirrosi viene eseguito da un medico secondo l'algoritmo:

  1. Interrogazione del paziente. L'epatologo può conoscere i fattori che predispongono alla malattia da una conversazione con i pazienti. Il rischio di sviluppare la cirrosi è aumentato nelle persone con cattive abitudini e nei pazienti che hanno avuto colangite e calcoli biliari.
  2. Ispezione visiva di una persona. Il medico attira l'attenzione sulle condizioni della pelle di una persona e sul loro colore. L'ingiallimento della sclera degli occhi, la secchezza dell'epidermide, il gonfiore degli arti inferiori e un aumento dell'addome testimoniano lo sviluppo della cirrosi.
  3. Palpazione dell'area in cui si trova il fegato. Con un esame esterno di una persona, un medico esperto sarà in grado di rilevare un cambiamento nelle dimensioni del fegato e della milza. Successivamente, al paziente verranno assegnati numerosi test di laboratorio.

Come controllare il fegato a casa

È possibile stabilire autonomamente patologie epatiche solo da sintomi esterni. Per fare questo, esamina attentamente te stesso. Particolare attenzione è rivolta alle seguenti sfumature..

Condizione linguistica

Nelle persone sane, l'organo parlato ha toni rosati. Quando iniziano le patologie epatiche, l'organo acquisisce tonalità giallastre e si ricopre di una placca difficile da rimuovere.

Personaggio sedia

La diarrea o la costipazione a lungo termine sono un motivo per l'esame del fegato. Problemi con le feci compaiono a causa dell'insufficiente produzione di bile o del suo ristagno nel tratto digestivo.

Condizioni della pelle e dei capelli

Nelle persone con problemi al fegato, i peli sulla testa sono rapidamente contaminati e la pelle si stacca e si screpola. L'acne può apparire sulla superficie dell'epidermide, che non scompare dopo l'applicazione di lozioni e creme speciali.

Test semplice

C'è anche un test a casa che ti consente di controllare il fegato a casa. Una persona valuta i sintomi e accumula 5 punti per ogni risposta affermativa e 1 punto per un negativo.

Sintomi da considerare:

  • ingiallimento della lingua;
  • perdita di peso;
  • carnagione pallida o gialla;
  • una sensazione di pesantezza nella parte destra;
  • tendenza a manifestazioni allergiche;
  • la presenza di macchie dell'età sulla pelle;
  • contaminazione rapida dei capelli;
  • desquamazione della pelle;
  • scarso appetito;
  • la presenza di cellulite;
  • pelle problematica del viso (acne, acne);
  • ingiallimento della sclera degli occhi.

Se il risultato del test ha superato i 51 punti, è necessario sottoporsi a un esame completo nel prossimo futuro. Il risultato di oltre 71 punti - un'occasione per cure mediche immediate.

Quali test devono essere eseguiti per verificare la salute del fegato

I problemi al fegato potrebbero non farti sapere per molti anni, perché non ha terminazioni nervose. Il dolore e il malessere compaiono, di regola, nelle fasi finali della lesione. A questo punto, l'organo si allarga, cambia la sua forma iniziale e esercita una forte pressione sul suo guscio. Al fine di evitare conseguenze, oltre a diagnosticare le malattie nelle prime fasi, è necessario controllare il fegato in tempo ed eseguire i test.

Quando vengono prescritti i test per controllare il fegato?

A quale medico rivolgersi e dove ottenere una diagnosi?

Diagnostica di laboratorio: indicatori e interpretazione

Analisi del sangue generale

Saggi e test rapidi per i marcatori di epatite

Scansione del radionuclide del fegato

Commenti e recensioni

Quando vengono prescritti i test per controllare il fegato?

Molto spesso, i test sono già prescritti in casi gravi della malattia. Pertanto, i medici consigliano periodicamente di sottoporsi a un controllo preventivo del fegato.

Sintomi in cui sono prescritti test epatici:

  • dolore nella parte destra;
  • un aumento del volume dell'addome a destra;
  • bianchi gialli degli occhi;
  • placca macchiata giallastra sulla lingua;
  • pelle secca e pruriginosa;
  • sapore amaro in bocca.

A quale medico rivolgersi e dove ottenere una diagnosi?

Quando si verificano i primi sintomi, i pazienti di solito si rivolgono al proprio medico di famiglia. Uno specialista più ristretto in questo campo è un epatologo.

Solo questo medico può:

  • prescrivere un esame più completo;
  • regolare il corso della terapia;
  • fare una diagnosi accurata in base ai risultati;
  • sapere come controllare il fegato, quali test dovrebbero essere eseguiti.

La diagnostica può essere eseguita in cliniche ordinarie e private. Di recente, le persone sono state testate in laboratori a pagamento..

Diagnostica di laboratorio: indicatori e interpretazione

La diagnosi di laboratorio aiuta nelle fasi iniziali per prevenire lo sviluppo della malattia. Il medico ti dirà da dove iniziare, ma prima di tutto, in caso di malattia, i pazienti prendono il sangue da una vena.

Screening biochimico

Questo metodo è il più informativo per i pazienti che soffrono di malattie del fegato..

Se una persona ha già evidenti sintomi della malattia, è necessario leggere attentamente i seguenti test:

La tabella ha decifrato gli indicatori di screening.

IndiceNorma per adultiSopra la norma

(possibili malattie)

Al di sotto della norma
Bilirubina (totale)3,4-20 μmol / Littero:

  • sovraepatica;
  • epatico;
  • sottoepatico.
-
Bilirubina (diretta)Fino a 8,6 μmol / l
  • epatite virale e tossica;
  • ittero: meccanico e in gravidanza;
  • colecistite e colangite;
  • cirrosi biliare, oncopatologia.
-
AlAT (Alanina aminotransferasi)Fino a 41 unità / litro (marito), fino a 31 unità / litro (donne).
  • insufficienza cardiaca o infarto del miocardio;
  • lesioni estese;
  • epatite;
  • ittero;
  • epatosi grassa;
  • pancreatite acuta;
  • cirrosi;
  • cancro al fegato.
  • mancanza di vitamina B6;
  • Ampia necrosi, cirrosi epatica.
AsAT (Aspartate aminotransferase)Fino a 37 unità / litro (marito), fino a 31 unità / litro (donne).
  • infarto miocardico, angina pectoris;
  • trombosi polmonare;
  • grave lesione muscolare;
  • sindrome colestatica;
  • epatite;
  • pancreatite acuta;
  • carcinoma epatico primario e metastatico.
  • mancanza di vitamina B6;
  • necrosi estesa, rottura del fegato.
GGT (Gamma glutamil transpeptidasi)Fino a 49 unità / ml (marito), fino a 32 unità / ml (donne).
  • sindrome colestatica;
  • epatite;
  • pacreatitis;
  • giada;
  • oncopatologia: prostata, pancreas, epatoma.
-
Fosfatasi alcalina40-150 unità / l
  • eccesso di ormoni tiroidei;
  • mancanza di calcio e fosforo;
  • patologia ossea e fratture;
  • sindrome colestatica;
  • epatite;
  • necrosi, cirrosi, cancro al fegato.
  • carenze di vitamina C e B12, magnesio, zinco;
  • anemia ematica;
  • avvelenamento da metalli;
  • disturbo dell'ormone tiroideo

Analisi del sangue generale

Questa analisi mostra lievi cambiamenti nel corpo, ma durante i danni al fegato non si ottiene il quadro completo..

Caratteristiche di questa analisi:

  • un aumento dei globuli bianchi indica un'infiammazione;
  • diminuzione della conta piastrinica - presenza di epatite virale;
  • ESR indica un processo infiammatorio;
  • valori più alti del normale si trovano nelle donne in gravidanza o in caso di infezione.

Saggi e test rapidi per i marcatori di epatite

Le cause dell'epatite sono tossine, virus o infiammazioni. Prima i medici possono diagnosticare la malattia, maggiori sono le possibilità di guarigione.

Se sospetti l'epatite, devi eseguire i seguenti test:

  • biochimica del sangue;
  • test di coagulazione del sangue;
  • esame del sangue per i marker di infiammazione del fegato;
  • Analisi PCR.

Per non dubitare della tua salute, puoi acquistare in farmacia un test regolare per l'epatite C, B o A. Mostrerà molto rapidamente la presenza della malattia nel sangue. Il dispositivo ha strisce che cambiano colore quando una persona diventa biomateriale. L'affidabilità di questa tecnica raggiunge il 99%.

L'autore Grigory Altukhov parla in dettaglio del test dell'epatite.

Ricerca aggiuntiva

Oltre alle procedure standard per l'individuazione di malattie del fegato, esistono altri metodi di studio più moderni. Tale esame fornisce un ampio quadro della malattia e consente di diagnosticare con precisione.

Molto spesso, i medici effettuano:

  • metodi radiologici;
  • tomografia computerizzata;
  • MRI
  • metodi di radionuclide;
  • Ecografia.

Ultrasuoni del fegato

Questo tipo di studio aiuta a esaminare il lavoro del corpo, può trovare eventuali cambiamenti nelle funzioni del fegato e della cistifellea. Durante l'esame, l'enfasi è sulla dimensione dei vasi del fegato e il passaggio consentito dalla norma.

Poiché la salute del fegato dipende in gran parte dalle condizioni di altri organi dell'apparato digerente, si consiglia ai pazienti di condurre un esame completo della cavità addominale. Ciò include l'ecografia del fegato e del pancreas.

Biopsia

I pazienti sottoposti a biopsia dopo ecografia e tomografia computerizzata, come metodo diagnostico qualificato. Malattie gravi come la cirrosi e la sarcoidosi possono essere un'indicazione per questa procedura..

Il cancro al fegato serve anche come scusa per prendere il tessuto degli organi per l'esame. Spesso i medici dirigono una biopsia di pazienti con fegato ingrossato e ittero. Per guidare il paziente, devi avere con te i risultati di tutti gli esami.

TAC

Durante la procedura, il tomografo scatta foto sotto forma di sezioni stratificate di tessuti e organi dell'area studiata. In una sessione, il dispositivo può produrre da 100 a 300 fotografie, a seconda dello spessore delle sezioni. Il medico imposta manualmente questo spessore nelle impostazioni del tomografo.

Nelle foto puoi:

  • considerare in dettaglio la struttura del fegato;
  • vedere possibili cisti e persino cirrosi.

Inoltre, lo specialista esamina in dettaglio le condizioni della cistifellea, poiché vede pietre e una violazione del deflusso della bile.

La scansione del raggio è in grado di rilevare le minime deviazioni dovute all'uso di un mezzo di contrasto. Uno studio può essere eseguito prima dell'intervento chirurgico per scoprire le caratteristiche anatomiche dell'organo.

Utilizzando CT, è possibile rilevare:

  • neoplasie nel parenchima epatico, nonché sulle pareti della cistifellea;
  • cisti;
  • emangiomi;
  • luoghi di infiammazione;
  • cirrosi;
  • blocco dei dotti biliari;
  • cambiamenti nei tessuti degli organi.

Scansione del radionuclide del fegato

Questo metodo aiuta a trovare tutti i tipi di malattie del fegato e della milza. Prima di iniziare la procedura, gli indicatori radioattivi vengono iniettati attraverso la vena, che vengono inviati agli organi dal sangue. La luce intensa nell'immagine emette luoghi in cui gli indicatori si sono accumulati in gran numero e scuri, dove ce ne sono molti meno. Questa diagnosi può essere fatta da un radiologo.

La scansione consente di determinare:

video

Maggiori dettagli sulle tre analisi principali sono descritti nel video "Live Healthy!"

Quali test dovrebbero essere presi per controllare il fegato

Quando una persona ha problemi al fegato, deve sapere in anticipo come diagnosticare in modo indipendente questo e consultare un medico in tempo. Questo articolo ti aiuterà a capire questo problema..

Quali test devono essere fatti per controllare il fegato?

Il fegato è un elemento filtrante che soffre di malnutrizione. La maggior parte delle persone sopra i 40 anni soffre di varie malattie associate al fegato, poiché nel corso della loro vita, le cellule del fegato sane possono essere sostituite da quelle grasse. Il motivo di questa situazione è una dieta o un consumo squilibrato. Al fine di prevenire la comparsa e lo sviluppo di tali patologie, è necessario controllare regolarmente questo organo. Come superare i test per identificare le patologie degli organi, è necessario conoscere alcune regole, che saranno descritte in questo articolo.

Di solito, una persona potrebbe non notare che ha problemi con il corpo fino a quando non viene lasciato in condizioni di lavoro di circa il 20%. Questo corpo può funzionare per essere indossato. Per non vivere in ospedale sotto i contagocce e non mantenere una dieta costante, si consiglia di condurre un esame del fegato una volta all'anno. Questo dovrebbe essere fatto quando non ci sono altre malattie croniche nel corpo. Quando ce ne sono, allora è necessario fare i test più spesso per determinare come funziona l'organo.

Di solito, dopo aver contattato un medico, la situazione termina con il fatto che per identificare le patologie del fegato, saranno necessari alcuni tipi di test. Che tipo di test per controllare il fegato dovrebbe essere preso? Si chiama test biochimico. Sulla base di tale analisi epatica, il medico può inoltre prescrivere un'ecografia per determinare la patologia. Dovrai anche prendere altri campioni del materiale. Nel peggiore dei casi, sarà necessario condurre una biopsia per verificare le condizioni del fegato e scoprire quali cambiamenti si sono verificati nell'organo.

Chi ha bisogno di essere controllato e testato

Per verificare le patologie e i cambiamenti che si sono verificati nel corpo, è necessario superare un test per un esame del fegato. Ma ci sono momenti in cui un tale test dovrà essere preso più spesso. Sarà necessario condurre un esame una volta ogni tre mesi e allo stesso tempo essere costantemente monitorato da un medico. Ci sono alcuni sintomi in presenza dei quali vale la pena contattare immediatamente un medico per la diagnosi e superare i test per gli esami del fegato. Il fegato stesso non può far male, poiché non ci sono terminazioni nervose. Può semplicemente infiammarsi e influenzare il funzionamento di altri organi nel corpo. È per questo motivo che devi prestare attenzione a quali processi gli stanno accadendo.

Quali test superare per controllare il fegato? Quindi, ad esempio, quando una persona si sente stanca e sarà infastidita da eventuali situazioni meschine, e vuole anche dormire tutto il tempo, allora questo è un segno che dovrà superare un test per gli esami del fegato. Quali altri consigli possono essere? Qui, il medico determinerà la patologia e può ordinare la consegna di ulteriori test. È anche importante prestare attenzione a quali sintomi ha il bambino, poiché solo lui non sarà in grado di capire che ha problemi al fegato e i genitori possono accettare una situazione come la normale carenza di vitamine o irritabilità del bambino.

Leggi anche sull'argomento

Quando dopo un ciclo di assunzione di vitamine e sedativi il bambino non si sente meglio, questa è un'occasione per sospettare di avere problemi al fegato. È anche importante che persuadere il bambino a donare il sangue per gli esami del fegato sia piuttosto difficile, e in effetti lo stato generale di salute e persino la vita.

Quali test superare per controllare il fegato?

Quindi, quali test sono necessari per passare al medico per gli esami del fegato per verificare le condizioni dell'organo? La base del corretto funzionamento del corpo sono due enzimi: AST e ALT. Possono far parte di sostanze che distruggono le cellule del fegato. Di conseguenza, le cellule vengono danneggiate e il sangue viene rilasciato da esse. Quando tali enzimi si trovano in grandi quantità nel sangue, questo può dire al medico che il paziente ha problemi

Il secondo indicatore del corretto funzionamento del cookie è GGTP. Indica che si è verificato un edema nell'organo e questo può causare intossicazione del corpo. Inoltre, questo marker può indicare l'insorgenza dell'epatite..

Se viene rilevata una fotofase alcalina nel sangue, questo potrebbe essere un segno della comparsa di un tumore nel paziente. Ma un tale enzima può trovarsi in grandi quantità nel sangue e in coloro che abusano di alcol. Pertanto, il medico dovrebbe fare attenzione quando si effettua una diagnosi. Altri esami del fegato possono anche essere richiesti..

È anche possibile la nomina di un'ecografia, che viene eseguita in combinazione con un esame dell'intera cavità addominale. Questo è conveniente, perché una volta puoi identificare altre patologie che si verificano nel corpo con organi, come il pancreas. Durante tali procedure, si deve ricordare che devono essere prese a stomaco vuoto, e quindi il medico deve avvisare il suo paziente in anticipo di questo. È anche importante che l'urea sia vuota. Per fare questo, alla vigilia dei test, è necessario abbandonare l'uso di liquidi e alimenti.

I sintomi di problemi al fegato includono sintomi come:

  1. Alitosi.
  2. Pesantezza e dolore sordo nella parte destra.
  3. Disturbi digestivi.

Se questi sintomi sono presenti insieme a irritabilità e una costante sensazione di affaticamento, dovresti consultare immediatamente un medico che farà la diagnosi corretta e inizierà anche un trattamento tempestivo.