Diagnosi di laboratorio dell'epatite A

Un'analisi di laboratorio per l'epatite A viene eseguita per confermare e differenziare varie patologie epatiche. La diagnosi consente di valutare lo stato funzionale della ghiandola e dell'intero corpo, nonché di determinare il grado di difesa immunitaria del corpo. In rari casi, è possibile una forma fulminante della malattia con gravi conseguenze.

Quando è l'analisi?

Prepararsi a superare vari tipi di test dell'epatite quando sintomi come:

  • aumento della temperatura corporea;
  • colore itterico di pelle, occhi e mucose;
  • urine scure;
  • feci bianche;
  • dolori muscolari e articolari;
  • pesantezza nell'ipocondrio destro;
  • emorragia capillare;
  • vene del ragno.
La malattia è facilmente trasmessa con i mezzi domestici di contatto..

Epatite Uno screening è indicato per le persone che erano in contatto con i pazienti, nonché per coloro che hanno viaggiato per 21 giorni endemici per la malattia. Prima di recarsi in Africa, in Asia centrale o in altre aree con un'alta prevalenza della malattia di Botkin, è indicata la pre-vaccinazione. Per determinare l'intensità dell'immunità o nel caso in cui una persona non ricordi la profilassi specifica, vengono determinati gli anticorpi contro il virus dell'epatite A.

Come preparare?

Affinché i risultati del test siano il più affidabili possibile, è necessario seguire le regole per prepararsi alla donazione di sangue. Il substrato viene assunto a stomaco vuoto, il cibo è escluso per 12 ore. Non è consigliabile assumere bevande dolci, succhi di frutta, caffè e altre bevande energetiche. È vietato fumare un'ora prima della manipolazione. Lo stress fisico e psico-emotivo può anche influenzare la fedeltà nella determinazione dei parametri di analisi. In caso di assunzione di farmaci, è necessario avvertire l'assistente di laboratorio e il medico curante. Il sangue viene donato nella sala di controllo in conformità con tutte le regole di asepsi e antisettici.

Tipi di analisi

OAC e biochimica del sangue

Un emocromo completo nella diagnosi di epatite virale A non svolge un ruolo chiave. Si possono rilevare riduzioni della concentrazione di emoglobina e della conta dei globuli rossi (anemia). Un aumento del numero di leucociti con una predominanza di linfociti indica una malattia virale. È anche possibile la riduzione piastrinica, che è associata alla sindrome emorragica.

La diagnostica di laboratorio biochimica comprende la valutazione di tali indicatori:

  • Bilirubina e sue frazioni. La determinazione dei pigmenti ci consente di valutare lo stato funzionale del fegato. La norma varia da 8 a 20,5 μmol / L. La deposizione di pigmento biliare nei tessuti provoca il loro colore giallo e prurito. L'epatite bilirubina è spesso elevata.
  • Proteine ​​totali. Le proteine ​​sono prodotte nel fegato e quando la funzione della ghiandola è compromessa, la loro concentrazione diminuisce. Il valore normale è compreso tra 60 e 80 g / l. La frazione di albumina è generalmente stimata come la più grande (N = 35-50 g / l).
  • ALT e AST. Le transaminasi si trovano in vari tessuti e quindi non sono un indicatore specifico. Quando le cellule del fegato vengono distrutte, gli enzimi aumentano. I limiti di limite dipendono dall'età e sono presentati nella tabella:
CategoriaNorm, U / l
ALTAST
Uomini41-4641
Donne3431
Bambini3928-149

L'ALT è considerato un enzima marcatore per il fegato. Se la transaminasi viene aumentata 1,5-5 volte, viene diagnosticata una lesione lieve, 6-10 volte - moderatamente grave e quando gli indicatori vengono aumentati di oltre 10 volte, allora parlano di una grave lesione della ghiandola.

Decrittazione IFA

Marcatori specifici dell'epatite A, che sono determinati nel siero del paziente e confermano la diagnosi, sono chiamati immunoglobuline di classe M e G. Le IgM anti-HAV positive indicano un decorso acuto della malattia di Botkin. Gli anticorpi contro l'epatite A possono essere rilevati il ​​5-10 ° giorno dal momento dell'infezione. ELISA è il "gold standard" della diagnosi e conferma pienamente la presenza della malattia. La determinazione delle IgG anti-HAV funge da criterio per il recupero e parla di una patologia che una volta è stata trasferita..

Reazione a catena della polimerasi

Dalla PCR, viene rilevato il materiale genetico del virus. L'RNA è normalmente assente nel sangue. Perché il test sia positivo, sono necessarie almeno 80 particelle virali in 5 ml di campione. E la specificità dello studio raggiunge il 98%. La diagnosi di laboratorio consente inoltre di confermare in modo assolutamente accurato la presunta diagnosi nelle prime fasi o in corso latente. Il risultato viene preparato in 5-7 ore e la conclusione viene pubblicata il giorno successivo.

Test rapidi

Il nome dei metodi diagnostici rapidi per l'epatite A:

  • Vegal Il kit contiene i reagenti e gli strumenti necessari per determinare rapidamente la presenza del virus nel sangue. Il tempo per l'analisi immunocromatografica non supera i 15 minuti. La sensibilità dello studio raggiunge il 99%.
  • Vitrotest HAV-IgM TK069. In un quarto d'ora vengono rilevati anticorpi IgM anti-virus dell'epatite A. Lo studio può essere effettuato a casa..
Torna al sommario

Altri metodi

Altri indicatori che vengono valutati per vari tipi di epatite includono un coagulogramma e un'ecografia degli organi addominali. Il fattore di coagulabilità è sintetizzato nel fegato e quindi, con una lesione della ghiandola, possono verificarsi piccole emorragie locali sotto forma di vene del ragno. L'ecografia valuta i cambiamenti strutturali e le dimensioni degli organi.

Possibile trattamento

La terapia specifica per l'epatite A non è stata sviluppata. Il trattamento dipende dalla gravità della malattia. I pazienti devono essere isolati e messi in quarantena per le persone di contatto per 35 giorni. Riposo a letto obbligatorio con attività fisica e psico-emotiva limitata. Gli alimenti grassi, fritti, affumicati e salati sono esclusi dalla dieta. Sono inoltre vietati pesce, latticini e uova. La terapia di base comprende enzimi, enterosorbenti e preparati di acido ursodesossicolico dopo il recupero. Nei casi più gravi, è indicato il ricovero in un ospedale per malattie infettive con terapia infusionale, ormoni e antibiotici.

Esami del sangue per l'epatite

11 minuti, pubblicato da Lyubov Dobretsova 1094

L'epatite è una grave patologia infiammatoria degli epatociti (cellule epatiche) e del tessuto epatico, che ha un'origine infettiva, autoimmune o tossica. Il pericolo della malattia risiede nell'elevata contagiosità e nella complessa eradicazione (eliminazione completa).

Per una diagnosi accurata, vengono utilizzati i risultati di un esame del sangue per epatite, analisi delle urine e feci, esame dell'hardware (ultrasuoni, risonanza magnetica, TC). I più comuni sono l'epatite dell'eziologia virale A, B, C e tipi E, D che si sviluppano sul loro background.

Tipo di epatite viraleMetodo di infezione
HAV (malattia di Botkin) e HEVfecale-orale
siero HBVsangue trasmissibile (attraverso il sangue), verticale (dalla madre al feto)
post-trasfusione HCV e H D Va carico del sangue, genitale

L'epatite virale si presenta in forma acuta o cronica. Un decorso acuto con manifestazione di sintomi vividi è caratteristico di tipo A, B. L'epatite C nella maggior parte dei casi si verifica in modo latente, i sintomi gravi non compaiono immediatamente. Il tipo B può essere acuto o cronico. La vaccinazione preventiva viene fornita solo contro l'epatite B, la vaccinazione di tipo A e C non viene effettuata.

L'infezione da epatite C è una delle patologie epatiche più gravi che minaccia lo sviluppo di tumori cancerosi nel fegato e la degenerazione in cirrosi incurabile. Con cure mediche premature ha un'alta probabilità di morte.

Diagnosi di epatite

La diagnosi di laboratorio avanzata del danno virale al fegato comprende i seguenti esami del sangue:

  • OKA (analisi clinica generale);
  • biochimica;
  • coagulogramma (analisi della coagulazione);
  • ELISA (test immunoenzimatico);
  • PCR (reazione a catena della polimerasi).

Inoltre, vengono esaminati urina e feci. Con patologia epatica confermata di tipo B e C, viene effettuata un'analisi per la reazione di Wasserman (sifilide) e il virus dell'immunodeficienza umana (HIV).

Indicazioni per l'appuntamento

La microscopia di laboratorio per l'epatite viene eseguita:

  • con la diagnosi proposta, in base alle lamentele sintomatiche del paziente (nausea e vomito, dolore nell'ipocondrio destro, urine scure e scolorimento delle feci, giallo della pelle e altri);
  • in caso di gravi deviazioni dai valori di riferimento degli enzimi epatici nella biochimica del sangue precedentemente condotta;
  • con patologie epatiche croniche (cancro e cirrosi);
  • donne nel periodo perinatale e bambini nati da madri infette.

È necessaria un'analisi se l'epatite si trova nell'ambiente immediato del paziente. L'esame pianificato per la presenza di infezione viene effettuato da dipendenti di istituti medici che sono in contatto diretto con pazienti con epatite o con campioni di biofluido (sangue, urine).

La direzione per l'analisi è prescritta da un terapeuta, uno specialista in malattie infettive o un medico che si occupa delle malattie del sistema epatobiliare - un epatologo. Per risparmiare tempo, puoi controllare tu stesso le condizioni del fegato su base rimborsabile nei centri diagnostici clinici a Mosca e in altre grandi città.

Per quanti giorni l'analisi dipende dalle attrezzature del laboratorio e dal carico di lavoro funzionale del personale medico. I risultati degli studi clinici e biochimici generali sono di solito pronti il ​​giorno successivo. Analisi speciali (ELISA, PCR) vengono eseguite entro 3-7 giorni (in alcuni casi - fino a due settimane).

Esame clinico e coagulogramma

L'OCA in caso di infezione virale del fegato non ha alcun valore diagnostico in relazione al virus, ma dà un'idea dei cambiamenti nel corpo causati dall'invasione virale (penetrazione nel corpo). Un esame del sangue generale mostrerà deviazioni caratteristiche dai valori standard:

  • leucopenia, altrimenti una diminuzione del numero di globuli bianchi (globuli bianchi);
  • anemia (riduzione dell'emoglobina);
  • trombocitopenia o conta delle piastrine ridotta che riflette la qualità della coagulazione del sangue;
  • un aumento della velocità di eritrosedimentazione (globuli rossi), altrimenti ESR.
  • linfocitosi (aumento del numero di linfociti - cellule del sangue responsabili della resistenza del corpo alle infezioni).

Per lo studio, viene prelevato sangue capillare (dal dito). Non è prevista una preparazione speciale per la procedura. L'emocromo completo per l'epatite viene valutato in combinazione con un coagulogramma.

Coagulogram

L'incapacità degli epatociti di svolgere le loro funzioni a causa della sconfitta del virus provoca una scarsa coagulazione del sangue. I principali parametri del coagulogramma per l'epatite:

  • aumento del tempo di tromboplastina parziale attivata (APTT);
  • aumento dell'indice di protrombina (PTI);
  • riduzione della protrombina epatica proteica.

Il sangue per un coagulogramma viene donato da una vena.

Ricerca biochimica

I risultati della biochimica del sangue per i disturbi patologici del fegato saranno sempre insoddisfacenti. Durante l'infezione, i valori dei principali parametri studiati cambiano nella direzione di aumento o diminuzione, il che consente al medico di sospettare l'epatite e di rivolgersi al paziente per un ulteriore esame. Un esame del sangue biochimico per l'epatite C e B riflette alcune anomalie.

La bilirubina

Il principale pigmento biliare, la bilirubina, è responsabile del metabolismo dell'emoglobina nel corpo. Insieme alle proteine ​​plasmatiche (albumina), entra nel fegato, dove viene trasformato in un pigmento diretto e legato. Il virus rompe le membrane cellulari del fegato, quindi, con un tasso di bilirubina da 5 a 20 μmol / L, l'epatite aumenta il suo valore più volte.

Indicatori di bilirubina a seconda dello stadio di sviluppo della malattia

Debole attività del virus (insorgenza di ittero)Malattia lieveLaurea moderataLaurea severa
21-30 μmol / Lfino a 85 μmol / l86–169 µmol / Loltre 170 micromol / l

ALT, AST, ShchF

L'alanina aminotransferasi (ALT), l'aspartato aminotransferasi (AST) e la fosfatasi alcalina (ALP) sono enzimi epatici che entrano attivamente nel flusso sanguigno quando si verificano danni agli epatociti e al tessuto epatico. I valori di riferimento sono: ALT e AST per gli uomini - fino a 45 unità / l, per le donne - fino a 31 unità / l, ShchT - fino a 150 unità / l.

Nell'epatite acuta, gli indicatori aumentano di dieci volte. L'epatite cronica C potrebbe non manifestarsi con segni clinici vividi; in 1/5 pazienti, gli enzimi epatici sono leggermente più alti del normale.

Frazioni proteiche

Le proteine ​​nel sangue sono rappresentate dall'albumina (un prodotto dell'attività intracretoria degli epatociti) e dalle gammaglobuline. L'albumina è responsabile della stabilità della pressione osmotica colloide, del rilascio e della distribuzione di ormoni, composti organici, acidi, vitamine e minerali.

Le gammaglobuline sono anticorpi (immunoglobuline IgA, IgM, IgG, IgE) che proteggono il corpo da virus e infezioni di diversa natura. La norma media dell'albumina nel sangue è di 40 g. / le 50 gr. / l In caso di infezione da epatite, la produzione è ridotta.

In questo caso, l'analisi mostra valori normali per la proteina totale. Ciò è dovuto a un aumento significativo del numero di immunoglobuline che cercano di eliminare il virus. L'analisi biochimica non dà un'idea del tipo di virus e della sua attività, ma in base alla combinazione di deviazioni degli indicatori, è possibile diagnosticare HAV, HBV, HCV. Il sangue venoso è usato per la biochimica..

Studi sui virus speciali

Dopo l'invasione, l'epatadavirus con sangue entra nel fegato, dove infetta gli epatociti, cambia la loro struttura del DNA e blocca le funzioni. Il guscio esterno del virus ha una base proteica che protegge il suo RNA. Le cellule shell sono antigeni - agenti estranei che rappresentano una minaccia per il corpo..

In risposta alla loro penetrazione, il sistema immunitario inizia la produzione attiva di Ig (immunoglobuline) - cellule di anticorpi che eliminano l'invasione estranea. Ogni immunoglobulina è progettata per rilevare ed eliminare un antigene specifico. Test speciali esaminano antigeni, anticorpi e RNA del virus.

La microscopia del sangue da laboratorio per il virus dell'epatite si basa su un test di immunoassorbimento enzimatico (ELISA) e sulla reazione a catena della polimerasi (PCR). Questi metodi diagnostici vengono utilizzati per rilevare la maggior parte delle infezioni esistenti che entrano nella circolazione sistemica. Nel corso della ricerca, viene determinato il fatto della presenza del virus e del suo tipo. Il prelievo di sangue per esami speciali viene effettuato da una vena.

Condizioni per l'esecuzione di esami del sangue da una vena

La domanda che inizialmente interessa ai pazienti è se dare o meno sangue da una vena a stomaco vuoto, la risposta è sempre affermativa. Qualsiasi alimento può cambiare la composizione e la consistenza del sangue, renderlo torbido. In questo caso, il risultato dell'analisi sarà distorto..

Per ottenere dati oggettivi, il paziente necessita di una semplice preparazione preliminare:

  • smettere di assumere qualsiasi farmaco in una settimana;
  • in 2-3 giorni, eliminare gli alimenti grassi, gli alimenti a rapida preparazione dalla dieta, escludere le bevande alcoliche;
  • osservare il regime di digiuno prima della procedura, almeno 8 ore;
  • smettere di nicotina all'ora.

Il saggio di immunosorbente enzimatico si basa sulla valutazione del complesso immunitario antigene-anticorpo. Nella fase iniziale dell'analisi, l'antigene purificato viene posizionato sulla superficie di ricerca e viene aggiunto il siero. Le immunoglobuline si legano all'antigene e ne determinano l'affiliazione. Se l'agente non viene riconosciuto dagli anticorpi come "nativo", lo afferrano sul ring, cercando di distruggerlo.

Pertanto, si forma un complesso immunitario. Le immunoglobuline fungono da marker con cui viene valutato il tipo di virus. Successivamente, viene eseguita una reazione enzimatica: viene eseguito un "reimpianto" di un certo enzima al complesso e il cambiamento di colore viene valutato utilizzando un colorimetro (analizzatore ELISA). Il grado di colorazione corrisponde alla concentrazione di anticorpi.

Rilevazione HAV

L'epatite di tipo A viene rilevata dai marker IgM anti-HAV e IgG anti-HAV. La decrittazione dell'analisi determina la presenza o l'assenza del virus e l'immunità alle infezioni. Il punteggio è “-” (negativo) e “+” (positivo).

IgM anti-HAV "-" IgG anti-HAV "-"IgM anti-HAV "+" IgG anti-HAV "+"IgM anti-HAV "-" IgG anti-HAV "+"
mancanza dipresenzaimmunità

Nel caso di una malattia, una persona sviluppa un'immunità stabile che fornisce protezione contro la reinfezione.

IFA su HBV

L'epatite B è determinata dal marcatore principale HbsAg, che risponde all'antigene di superficie dell'HBV e da antigeni e anticorpi aggiuntivi, che stabiliscono il decorso acuto o latente della malattia o la forma integrativa (transizione allo stadio cronico) o l'infezione asintomatica. Marcatori dell'epatite B:

  • HBcAg (antigene nucleare);
  • HBcAb IgM (anticorpi contro l'antigene nucleare);
  • HBeAb (anticorpi verso l'antigene "e") - indica una malattia precedente;
  • HBV-DNA (virus virus).

L'analisi di decrittazione include due opzioni:

  • HbsAG "-" (negativo) - nessuna infezione;
  • HbsAG "+" (positivo) - la presenza di un marcatore di virus nel corpo.

La tabella dei risultati fornisce un quadro completo delle dinamiche della malattia

HBsAgHBcAgHBeAbHBcAb IgMHBV-DNA
Forma acuta++-++
cronico+ in forma attiva - in integrativoentrambe le opzioni sono possibili (+ e-)+ in forma attiva - in integrativoentrambe le opzioni sono possibili (+ e-)+
Storia di infezione-+---
Vettore++---
Effetti residui dopo la vaccinazione-----

La vaccinazione contro l'HBV è facoltativa. Ognuno prende la decisione di prendere una vaccinazione per conto proprio.

Definizione di HCV

L'epatite C post-trasfusione è il tipo più grave di infezione del fegato. Ha undici genotipi del virus. Il periodo di incubazione può variare da 2-3 settimane a 6 mesi. Con un corso latente, passa facilmente in una forma cronica, che è estremamente difficile da trattare. I principali marcatori dell'epatite di tipo C, determinati durante l'ELISA, e il loro significato:

IgG anti-HCVIgM anti-HCV coreHCV-RNA
forma cronica di lunga duratadiffusione attiva del virusrilevazione di virus

La prevalenza di genotipi di epatadavirus: 1a - Australia, America. 1b e 2a - Europa, Asia. 2b - Europa settentrionale, Stati Uniti. 2c - Europa meridionale e occidentale. 3a - Australia, Asia, Europa. 4a, 4c, 5a - Africa. 6a, 7a, 7b, 8a, 8b, 9a - Asia, 10a, 11a - Indonesia.

Il metodo di reazione a catena della polimerasi della PCR aiuta a identificare un virus complesso e a determinare la sua struttura genica. L'epatite e altri virus vengono rilevati copiando ripetutamente un frammento di DNA (amplificazione) in un reattore (amplificatore). Il sangue viene posto in un reattore, dove viene processato termicamente prima della scissione di RNA e DNA.

Successivamente, al bioliquido vengono aggiunte molecole di sostanze speciali, che secernono le sezioni necessarie di RNA e si legano a esse. Con ogni nuova aggiunta di una sostanza alla molecola di RNA, viene completata una copia della struttura genetica del virus. Un risultato positivo indica la presenza di infezione, il numero di copie indica la composizione quantitativa dell'epatadavirus.

Il valore dell'analisi della PCR per l'epatite sta nella possibilità di genotipizzazione - identificazione del genotipo. Ciò consente di scegliere il farmaco più efficace, poiché diversi genotipi hanno una resistenza diversa (suscettibilità) ai farmaci.

Limite inferiore del normaleRisultato medioAlta concentrazione
600.000 UI / ml600.000-700.000 UI / mlda 800.000 UI / ml

Analisi delle urine aggiuntiva

L'analisi delle urine per l'epatite è meno istruttiva della microscopia del sangue, ma non è difficile assumere la presenza di processi patologici nel fegato dai suoi singoli indicatori. Se i risultati non sono soddisfacenti, nemmeno ottenuti per l'identificazione specifica di problemi al fegato, il medico riferirà al paziente una diagnosi di laboratorio avanzata.

Come parte di un esame completo per l'epatite, l'analisi delle urine svolge una funzione ausiliaria. Nelle urine c'è la comparsa di elementi che normalmente dovrebbero essere assenti:

  • proteine ​​(proteinuria);
  • bombole proteiche eritrocitarie, cerose, epiteliali nei sedimenti urinari (cilindruria)
  • bilirubina (bilirubinuria);
  • sangue (ematuria).

Con le malattie del fegato, gli indici di urobilinogen sono significativamente sovrastimati (urobilinogenuria).

Analisi espressa

La diagnosi qualitativa delle patologie epatiche è possibile solo in laboratorio. Per l'autodeterminazione dell'infezione, è stata sviluppata una speciale analisi espressa per strisce reattive (o cassette). Usandolo, puoi confermare o negare la presenza del virus, ma non puoi determinarne il tipo e la concentrazione quantitativa di antigene.

Il biomateriale (sangue o saliva) viene posizionato sulla striscia (strisce reattive) imbevuta di reagenti. Il risultato viene valutato in due zone (controllo e test):

  • linee in entrambe le zone - infezione:
  • linea nella zona di controllo - nessuna infezione;
  • completa assenza di linee - test difettoso.

Sommario

L'epatite è una grave malattia del fegato caratterizzata da un'elevata contagiosità dei virus. I tipi più comuni di infezioni virali sono A, B, C. La diagnosi di una lesione epatica infettiva viene effettuata mediante microscopia del sangue di laboratorio, che comprende i seguenti test:

  • clinica generale (ACA);
  • biochimica;
  • coagulogramma (analisi della coagulazione);
  • saggio immunoenzimatico (ELISA);
  • reazione a catena della polimerasi (PCR).

Puoi donare il sangue per la ricerca nella direzione di un medico o da solo in cliniche pagate e centri diagnostici. Un test rapido venduto in farmacia non è un modo affidabile per rilevare l'infezione e richiede ulteriori test. Decifrare i risultati è solo il medico (terapeuta, epatologo, specialista in malattie infettive). Al fine di evitare gravi conseguenze per la salute, l'autodiagnosi non dovrebbe essere.

Diagnosi di laboratorio dell'epatite virale A

L'epatite A è considerata dai medici una forma relativamente lieve del processo infettivo a causa di rari casi di malattia cronica, ma recentemente questo disturbo è diventato più diffuso. L'epatite virale A è la forma più comune di epatite. Studi microbiologici hanno dimostrato che l'infezione viene trasmessa da persona a persona in modo parenterale, con cibi e bevande.

In alcuni casi, può verificarsi epatite fulminante, questo tipo di processo patologico può essere fatale. Per questo motivo, è impossibile lasciare che lo sviluppo del disturbo vada per gravità.

Lo sviluppo della malattia avviene in tre fasi:

  • pre-icteric;
  • l'altezza della malattia - itterica;
  • convalescenza - recupero.

Immediatamente dopo l'infezione, inizia il periodo di incubazione, durante il quale non vengono rilevati cambiamenti, questo periodo è caratterizzato dall'accumulo di particelle virali nel corpo.

La patogenesi dell'epatite A è accompagnata dalla formazione di varie sindromi nel corpo del paziente, che sono insiemi di sintomi che indicano l'insorgenza di vari disturbi causati dall'intossicazione.

Diagnosi primaria

La diagnosi di epatite A comporta l'uso di diversi metodi diagnostici. Se si sospetta la presenza di questa infezione, il paziente deve prima contattare uno specialista in malattie infettive per un test rapido.

Esame iniziale da parte di un medico

Per diagnosticare la presenza della malattia, è sufficiente che lo specialista in malattie infettive conduca una conversazione con il paziente, durante il quale vengono chiarite le caratteristiche del modo di vivere della persona. Dopo la conversazione, il medico esamina il paziente, esamina il fegato per palpazione e fa una diagnosi iniziale.

Poiché la maggior parte dei sintomi nei diversi tipi di infezioni virali sono simili tra loro, è quindi necessaria una diagnosi di laboratorio dell'epatite.

Dopo l'esame iniziale e l'esame, il medico fornisce un rinvio per i test.

La diagnosi di laboratorio dell'epatite A è in gran parte simile alla diagnosi di laboratorio dell'epatite C.

Durante la diagnosi iniziale dell'epatite virale A, le seguenti informazioni saranno indicative:

  1. Il paziente ha visitato di recente paesi in Asia e Africa, dove il lavoro dei servizi pubblici non è sufficientemente sviluppato. Ciò è dovuto al fatto che la trasmissione dell'infezione viene effettuata da cibo e acqua..
  2. La persona segue le regole igieniche di base.
  3. È importante sapere se il paziente ha avuto contatti con pazienti con epatite A..

Sulla base delle informazioni ricevute, il medico può trarre una conclusione preliminare e condurre un'ulteriore diagnosi della malattia. Contemporaneamente all'esame, il medico scopre come funziona il sistema digestivo del paziente, se ci sono segni di intossicazione muscolare. Durante la procedura di palpazione, il medico determina le dimensioni del fegato.

Molto spesso, il decorso della malattia si verifica in forma anicterica, ma un medico esperto esamina la sclera degli occhi, la comparsa di ittero anche lieve indica un possibile fatto di infezione del corpo.

L'uso di test rapidi nella diagnosi

Come metodo diagnostico primario per la presenza di un'infezione virale in un paziente, è possibile utilizzare il test rapido per determinare l'antigene del virus dell'epatite A nelle feci o nel sangue.

L'industria farmaceutica offre due tipi di kit di test: il test Vegal e il test immunoso-assorbente enzimatico Vintrotest Vitrotest HAV-IgM TK069.

Il primo tipo di test rapidi comprende l'intero set di reagenti e strumenti necessari. Lo studio non richiede più di 15 minuti. Questo metodo non fornisce una precisione del 100%..

Saggi di immunosorbenti enzimatici Vintrotest Vitrotest HAV-IgM TK069 può determinare rapidamente la presenza di anticorpi IgM contro le particelle virali. Questo studio ti consente di ottenere il risultato a casa in 15 minuti.

L'uso dei risultati degli esami del sangue, nonostante il gran numero di recensioni positive su di essi, non può essere utilizzato come unico modo per diagnosticare.

Dopo aver usato questo metodo, si raccomandano ulteriori test di laboratorio. Inoltre, a causa del fatto che i sintomi emergenti possono indicare la presenza nel corpo non solo di epatite, ma anche, ad esempio, negli adulti, epatosi alcolica e alcune altre malattie del fegato. Per questo motivo, è richiesta una diagnosi differenziale. Inoltre, è necessario stabilire quale tipo di virus ha colpito il corpo e provocato la comparsa della malattia..

Test dell'epatite A.

Le misure diagnostiche per sospetta patologia richiedono tutta una serie di studi.

Quando si diagnostica un disturbo, vengono utilizzati metodi di laboratorio e strumentali per condurre la ricerca..

L'uso di metodi clinici per diagnosticare la patologia

I dati indicativi consentono di ottenere un'analisi biochimica del sangue e delle urine.

Nel caso in cui venga rilevata un'elevata bilirubina, nonché una maggiore concentrazione di enzimi epatici, ciò significa che l'epatite che si sviluppa nel corpo ha già portato alla rottura delle cellule del parenchima epatico.

Una decodifica dettagliata di un esame del sangue e delle urine consente di determinare in alcuni casi il grado di danno al fegato e al corpo nel suo complesso.

I metodi di laboratorio più indicativi per diagnosticare l'epatite A sono:

  • Analisi delle urine;
  • analisi del sangue generale;
  • biochimica del sangue;
  • coagulogram.

È meglio fare un test a stomaco vuoto, questo ti darà i risultati più accurati..

La presenza del virus nel corpo può essere vista dall'analisi delle urine, quando appare la bilirubina, inizia a schiarire. In una persona sana, non viene rilevato nelle urine; in presenza di epatite A, si osserva un aumento della concentrazione di urobilinogeno nelle urine. In casi gravi di patologia nelle urine, viene rilevata la presenza di proteine ​​plasmatiche a basso peso molecolare, che non dovrebbero essere rilevate nelle urine di una persona sana.

Con un esame del sangue generale per l'epatite A, si osserva una diminuzione della concentrazione di emoglobina e globuli bianchi. Inoltre, viene registrata una diminuzione della concentrazione piastrinica. Questi cambiamenti indicano la presenza di processi anormali nel fegato..

La biochimica del sangue può rilevare anomalie nella concentrazione degli enzimi epatici. Tali deviazioni indicano disturbi patologici nel funzionamento del fegato e nella distruzione degli epatociti.

Dopo un esame iniziale e test di laboratorio, è possibile effettuare una diagnosi, ma per una diagnosi qualitativa sono necessari ulteriori test e studi.

Utilizzando metodi di laboratorio

Dopo una serie di test, lo specialista in malattie infettive invia il paziente per esami quantitativi e qualitativi dell'epatite A.

Esistono diversi metodi per determinare la quantità di virus nel corpo e il suo grado di aggressività..

I metodi più comuni per condurre una tale diagnosi sono:

  1. Saggio immunoenzimatico.
  2. Procedura ad ultrasuoni.
  3. Reazione a catena della polimerasi.

La diagnosi più accurata e specifica è la rilevazione dell'RNA del virus nel sangue mediante PCR.

Saggio immunoenzimatico

Per determinare con precisione la presenza di anticorpi contro il virus, è necessario controllare la presenza di marker nel sangue. Marcatori specifici sono le immunoglobuline anti-HAV IgM di classe M. La presenza di questo componente può essere stabilita dai primi giorni dopo la penetrazione dell'agente patogeno nel corpo mediante ELISA.

Le immunoglobuline compaiono nel corpo del paziente nei primi mesi dello sviluppo della patologia. Lo sviluppo di anticorpi in un paziente si verifica indipendentemente dalla gravità, dalla forma e dai sintomi della malattia. Questi anticorpi sono chiamati anticorpi precoci, ciò è dovuto al fatto che sei mesi dopo l'infezione, non possono più essere rilevati da ELISA nel corpo. Dopo 6 mesi, si osserva il loro ritorno nel sangue del paziente, dopo che il ritorno degli anticorpi è in grado di rimanere nel sangue per tutta la vita.

La presenza di questi anticorpi contro il virus è la prova che la persona è stata infettata dall'epatite A e ha sviluppato l'immunità a questo patogeno. Anticorpi simili compaiono nell'uomo se sono stati vaccinati contro il virus come profilassi per lo sviluppo della patologia..

Il sangue è necessario per i test di laboratorio per determinare la presenza di marcatori. Il personale del laboratorio clinico in fase di test è in grado di identificare non solo la presenza di anticorpi, ma anche il loro numero nel corpo del paziente.

Questa metodologia per determinare la patologia si riferisce a metodi di laboratorio ad alta precisione che richiedono attrezzature e reagenti speciali.

Esame ecografico

L'uso degli ultrasuoni può rilevare la presenza di disturbi causati dal processo infettivo nella struttura e nella forma del fegato. Tali disturbi sono un compagno frequente nello sviluppo dell'epatite A nell'uomo..

Durante lo studio, viene rivelata la presenza di macchie sull'organo, che indica un aumento dell'ecogenicità, la presenza di sigilli può indicare lo sviluppo della cirrosi nel fegato.

Gli ultrasuoni possono aiutare a diagnosticare la presenza di eventuali cambiamenti seri nella ghiandola nelle primissime fasi della loro progressione. Quindi, ad esempio, con l'aiuto degli ultrasuoni, vengono rilevate violazioni che si verificano a seguito dello sviluppo di colestasi e citolisi degli epatociti.

Un'ecografia può essere prescritta a una persona per confermare la presenza di un'infezione virale anche se ha risultati ELISA sulle mani, questo è necessario per determinare il quadro completo dei cambiamenti patologici in via di sviluppo nei tessuti ghiandolari.

Per ottenere un quadro più accurato dei disturbi degli ultrasuoni, si consiglia di eseguire a stomaco vuoto e due giorni prima della procedura per escludere dalla dieta prodotti come:

L'esclusione di questi componenti dalla dieta è dovuta al fatto che migliorano i processi di formazione di gas e questo, a sua volta, porta a imprecisioni durante l'esame ecografico.

Screening PCR

Il metodo PCR consente di determinare il livello di acidi nucleici e la presenza di DNA o RNA estranei.

L'uso della PCR consente di identificare il materiale genetico dell'agente patogeno anche nella fase iniziale in cui gli anticorpi sono assenti nel sangue. Questa tecnica diagnostica è la più sfaccettata e accurata, che consente la prima diagnosi della malattia..

L'uso di questo metodo è giustificato nei casi in cui è necessario ottenere il risultato più accurato il più presto possibile per prevenire la diffusione del processo infettivo.

Lo svantaggio di questa tecnica è l'alto costo degli strumenti necessari nel processo di analisi, nonché la sua inaccessibilità in un numero di paesi con un alto grado di diffusione dell'infezione virale.

La tecnica PCR consente di determinare la sensibilità del virus a determinati farmaci antivirali e determina la posizione esatta dei fuochi della malattia - i siti di maggiore accumulo di particelle patogene. La presenza di tali informazioni presso il medico curante consente di scegliere l'opzione più ottimale per le misure terapeutiche.

La specificità della tecnica è di circa il 98%. La presenza di un alto grado di sensibilità nella PCR ne consente l'utilizzo come il più indicativo nella diagnosi di epatite A.

Epatite da dottore

trattamento del fegato

Test dell'epatite A.

Un test per l'epatite è uno degli studi importanti che determina la presenza di anticorpi contro il virus nel sangue di una persona (ELISA). Questo è il primo e giusto passo per identificare, trattare e recuperare ulteriormente dalla malattia. Tale studio darà un risultato positivo anche nella fase iniziale della malattia, quindi è considerato efficace. Gli indicatori quantitativi dell'analisi per l'epatite A variano a seconda del trattamento. Secondo loro, i medici determinano l'efficacia della terapia.

Quali sono le indicazioni per uno studio ELISA??

Per cominciare, notiamo che oggi ci sono molti marcatori di epatite diversa.

L'epatite A è una delle malattie virali del fegato, che si diffonde da una persona malata a una sana in caso di inosservanza delle norme igieniche di base. Pertanto, si chiama la malattia delle "mani sporche".

Spesso acquisisce un carattere epidemiologico, che colpisce un gran numero di persone. Ma con tutto ciò, l'epatite A è considerata la più fedele al corpo umano ed è facilmente curabile..

La mortalità da esso è molto bassa e si verifica a causa della mancanza di trattamento. Dopo il completo recupero, una persona sviluppa un'immunità stabile a questo virus. Conduce una diagnosi e prescrive la terapia in base ai suoi risultati, uno specialista in malattie infettive.

Le manifestazioni cliniche dell'epatite A (o malattia di Botkin) sono molto simili ai disturbi dell'apparato digerente (nausea, vomito, dolore nella parte destra, febbre, debolezza generale) con ingiallimento della sclera, pelle, anche se questo non può essere osservato.

L'analisi ELISA aiuta a identificare la malattia nelle prime fasi, quindi è prescritta per tali indicazioni:

  • manifestazioni cliniche della presenza del virus nel corpo;
  • ristagno della bile nel tratto biliare;
  • cambiamenti nell'analisi biochimica del sangue (aumento dei livelli di AlAT e AsAT);
  • nelle immediate vicinanze di una persona infetta dal virus dell'epatite A..

I test ELISA per l'epatite A possono essere prescritti per i team in cui è stata identificata una persona malata. Queste sono misure che aiutano a fermare la diffusione del virus e rilevare la malattia in tempo..

Quindi, se viene rilevata una malattia in un bambino che frequenta la scuola materna, l'istituzione viene chiusa per la quarantena e tutti i bambini che non hanno mai avuto questa malattia hanno esami del sangue.

Ho bisogno di preparazione e per quanto tempo attendere il risultato?

Un esame del sangue per l'epatite A viene eseguito prelevando il paziente dal materiale del test da una vena. L'analisi viene eseguita da ELISA, che richiede una certa preparazione da parte del paziente

Lo studio con questo metodo è molto sensibile e determina la presenza di anticorpi nel corpo prima che si verifichi l'ittero, con i primi sintomi clinici.

  • Un esame del sangue per determinare gli anticorpi del sistema immunitario contro il virus dell'epatite A deve essere preso a stomaco vuoto (ultimo pasto non più tardi di 8 ore prima della procedura).
  • È anche importante escludere dalla dieta almeno due giorni prima della consegna prodotti come alcol, componenti piccanti, affumicati, fritti e grassi.
  • Non è consigliabile fumare un'ora prima della procedura..
  • Se il paziente assume farmaci su base continuativa, è molto importante informare il proprio medico in merito. Forse annullerà il loro appuntamento prima di fare un esame del sangue.

Tali eventi sono necessari per ottenere il giusto risultato. I tempi di consegna sono di circa 24 ore..

Altri metodi diagnostici

Dopo l'esame iniziale, il medico prescrive una serie standard di test che aiutano a determinare il grado di sviluppo della malattia e quanto grave è il fegato del paziente.

Una trascrizione dettagliata delle analisi delle urine e del sangue fornisce un quadro indicativo dello sviluppo di un disturbo nel corpo. Nella maggior parte dei casi, solo la malattia viene determinata da loro, poiché altri tipi di ricerca vengono pagati e condotti da laboratori privati.

  1. Analisi delle urine. I cambiamenti caratteristici dell'epatite A saranno la presenza di bilirubina, un aumento dell'urobilinogeno, la comparsa di proteine ​​plasmatiche a basso peso molecolare.
  2. Analisi del sangue generale. Il virus dell'epatite A provoca una significativa riduzione dell'emoglobina e un aumento dei globuli bianchi.
  3. Biochimica del sangue. La presenza del virus nel corpo modifica la composizione quantitativa nella parte maggiore degli enzimi epatici, fosfatasi alcalina, letture GGT.

Questi test per l'epatite A devono essere eseguiti anche a stomaco vuoto per migliorare le prestazioni..

L'epatite A è una malattia curabile, per la sua diagnosi non è necessario ricorrere a metodi complessi, ad esempio le biopsie.

Dopo aver contattato un medico, vengono prescritti tutti i test necessari, i cui risultati stabiliscono una diagnosi accurata e inizia il trattamento.

Ricorda che con l'epatite A, il fegato può essere distrutto, quindi il trattamento è necessario e si svolge solo in ospedale.

L'epatite è un processo infiammatorio nel fegato che si verifica a causa di danni alle sue cellule da sostanze tossiche. Decifrare l'analisi dell'epatite consente di giudicare obiettivamente lo stato di salute di un paziente affetto da patologie epatiche. Un medico di malattie infettive ti spiegherà come comprendere i risultati dello studio e prescriverà ulteriori trattamenti. Il paziente, dopo aver studiato in modo indipendente i dati ottenuti, trae alcune conclusioni che non sono sempre vere.

Il virus dell'epatite B si trova nel siero del sangue e specifici metodi diagnostici di laboratorio possono rilevare antigeni patogeni e anticorpi ad esso.

Elenco dei test di epatite

La diagnosi di infiammazione virale del fegato è confermata da studi speciali. Prima di sottoporsi a un corso di terapia, il paziente supera i test:

Ricerca immunologica

Per stabilire la capacità del paziente di combattere un virus pericoloso, viene effettuata una diagnosi del livello di resistenza del corpo. Grazie a tutta una serie di studi di laboratorio, vengono stabiliti indicatori quantitativi e qualitativi dei fattori immunologici: anticorpi contro l'epatite B.

La proteina HBsAg è un antigene di superficie che è parte integrante del supercapside (involucro virale) dell'agente patogeno. La sua funzione principale è la partecipazione al processo di adsorbimento del virus da parte di cellule epatiche sane. Il peptide HBsAg è resistente a fattori ambientali: alcali (Ph = 10), soluzione al 2% di cloramina e fenolo.

Il marker HBsAg è presente nel siero del sangue di una persona infetta. Immediatamente dopo il suo aspetto, l'RNA non solo traduce la sua sintesi, ma contiene anche particelle di Ar centrale del marcatore precedente. È una conferma dello sviluppo della fase attiva dell'epatite.

La presenza di HBeAg in un paziente cronico indica l'inizio dello stadio attivo del processo infettivo.

Il marcatore Anti-HBc contiene 2 tipi di anticorpi: IgG e IgM. È una proteina specifica per un singolo antigene. La forma acuta della malattia è caratterizzata dalla presenza di Anti-HBc e IgM. Il loro valore positivo indica una precedente malattia del fegato..

Analisi quantitativa

Per determinare l'attività dell'agente patogeno, viene prescritta un'analisi PCR. Imposta il livello di carica virale e le possibilità di recupero del paziente. La reazione a catena della polimerasi viene eseguita dopo la fine del periodo di latenza. Durante lo studio, viene determinato non solo l'HBsAg, ma anche il marker HBeAg.

Decifrare l'analisi della PCR per l'epatite consente di stabilire il grado di attività del processo patologico e l'efficacia della terapia complessa.

Il medico determina la sensibilità del paziente ai farmaci antivirali e se possono essere prese misure per eliminare le cause della malattia epatica cronica. In questo caso, l'indice delle transaminasi aumenta e l'indice di attività dell'agente patogeno è diverse volte superiore all'indicatore normale, la concentrazione di aminoacidi è superiore a 106 copie di DNA per 1 ml.

Il tasso di transaminasi nel sangue corrisponde ai valori degli enzimi AsAT e AlAT. L'alanina aminotransferasi nelle donne non supera i 32 unità / litro e negli uomini - 40 unità / litro. La concentrazione di virus per le persone infette in tenera età - 100.000 copie per 1 ml.

Nella fase inattiva del virus e in caso di comparsa di Anti-HBc, il DNA dell'HBV è nell'intervallo di 2000 UI / ml e il numero di copie non supera i 10.000.

Metodo di ibridazione molecolare

L'ELISA per l'epatite determina il tipo di antigene utilizzando anticorpi ed enzimi. Uno studio graduale è accettabile, ma solo uno specialista che ha ricevuto il risultato dell'analisi in tempo può fare la diagnosi corretta..

I marker di epatite virale durante il test immunoenzimatico sono HBsAg, IgM anti-Hbcor. All'inizio della malattia, sono elevati: PPBR-1,55, OCR-0,27, HBsAg è 1,239, il DNA del virus non viene rilevato. Dopo il trattamento, il risultato dell'analisi indica una diminuzione del valore di HBsAg a 1,07 e HBeAg diventa negativo. Il DNA del virus è presente.

Se si ottengono valori negativi di IgM, IgG, IgA, è necessario determinare se la malattia è assente o si è verificato un recupero completo.

Un valore di IgG positivo indica un'immunità completamente formata. In questo caso, le IgM non sono state rilevate. È importante sapere che un test dell'epatite rivela un titolo elevato di IgM.

Nel periodo acuto della malattia compaiono valori negativi di IgG. La remissione di una malattia virale è accompagnata da un valore di immunoglobulina IgM negativo. L'analisi ELISA è relativamente semplice da eseguire e sicura per la salute del paziente.

Esame del sangue biochimico

Lo studio del siero rivela la patologia nel corpo, chiarisce la diagnosi, consente di valutare il fegato e ottenere informazioni sul metabolismo. L'analisi biochimica viene effettuata al mattino. Per lo studio utilizzando materiale ottenuto da sangue venoso.

È importante seguire le regole di preparazione per superare il test per l'epatite C - la decodifica di tutti gli indicatori in questo caso non sarà distorta. La bilirubina totale è normalmente di 8,55-20,2 mmol / L e il suo aumento indica la comparsa di patologie epatiche. I valori di AlAT e AsAT aumentano anche nel caso dell'epatite B.

L'albumina in un paziente sano è di 35–55 g / l. Le proteine ​​plasmatiche basse indicano un'infiammazione virale del fegato.

L'indice LDH è normalmente nell'intervallo 125–250 U / L e la sua crescita significa deformazione e distruzione delle cellule dell'organo malato. L'indicatore di LDH (sorbitolo deidrogenasi) indica lo stato del tessuto epatico. Il valore normale è 0–1 U / L. Un aumento dell'indicatore è un componente caratteristico del decorso acuto dell'epatite B o della sua transizione allo stadio cronico.

La proteina GGG ha una bassa attività nel plasma sanguigno.

La sua crescita è osservata con infiammazione del fegato e persiste a lungo. Norma - 25–49 U / L per gli uomini, per le donne la cifra è molto più bassa - 15–32 U / L.

Indicatori di decodifica per epatite cronica B

L'identificazione dei marcatori di malattia epatica è il compito principale di un medico che cerca di prevenire errori nel fare una diagnosi. È importante sapere che i seguenti fattori fisiologici influenzano il risultato dell'analisi:

La tabella degli antigeni e la loro decodifica consentiranno al paziente di farsi un'idea della natura della malattia.

IndiceCosa significa
HBsAgIndica che è presente un virus nel corpo. L'alto contenuto indica il trasporto o lo sviluppo di un processo acuto
Anti-HBCConferma il recupero e l'immunità
HBsAgLe sue funzioni sono associate al processo infiammatorio nel fegato. Normalmente nessun marker di sangue
IgM anti-HBcAumento - un segno caratteristico della fase acuta dell'epatite B o esacerbazione del processo cronico
IgG anti-HBcLa presenza di siero è osservata durante il recupero
HBeAgQuesto è un indicatore di un decorso sfavorevole dell'epatite e di una prognosi sfavorevole.
Anti-HBeIndica la stabilizzazione del processo patologico, una diminuzione dell'attività del patogeno
HBV-DNAIndica violazioni significative del metabolismo delle proteine ​​e dei pigmenti, alta attività del virus

Falso positivo

Un test dell'epatite B non sempre fornisce un risultato accurato. Analisi errate a volte indicano la presenza dell'agente patogeno nel sangue di una persona. Tuttavia, a causa di fattori ambientali o malattie interne, il virus è assente.

La reazione PCR dà spesso un risultato distorto. Per stabilire una diagnosi accurata, sono necessari numerosi esami..

Una donna incinta ha un risultato falso positivo se ha una malattia autoimmune o un'infezione virale. In questo caso, il medico prescrive un'analisi biochimica del sangue e uno studio del siero mediante PCR.

Non dovremmo rifiutare di condurre analisi aggiuntive, poiché la comparsa di deviazioni nei parametri biochimici è una minaccia per il nascituro.

Nel caso in cui si ottenga un risultato incerto, è necessario determinare l'attività dei campioni di fegato, poiché l'epatite può essere asintomatica. L'errore nella diagnosi è il motivo principale della falsa analisi. Il risultato falso positivo può essere innescato da SARS, herpes, infezione da citomegalovirus.

Il paziente segue alcune regole prima di donare il sangue:

  • misura la temperatura corporea;
  • informa il medico di assumere farmaci;
  • smette di fumare;
  • non prende alcool.

Un aumento delle citochine e la presenza di incompatibilità isoserologica del sangue della madre e del feto porta a un test falso positivo per l'epatite B.

Il trattamento con immunosoppressori ed eparina influisce sull'esito dello studio. Va ricordato che l'epatite B acuta è solo una malattia limitata nel tempo. Il paziente deve mantenere una funzionalità epatica stabile per tutta la vita, nonostante l'influenza di sostanze tossiche ambientali.

Il rilevamento delle prime manifestazioni cliniche dell'epatite A richiede procedure diagnostiche obbligatorie. Il test di epatite A prescritto confermerà la presenza della malattia e impedirà la diffusione della malattia. L'infezione è facilmente trasmessa attraverso il contatto familiare. Stabilire la diagnosi corretta consentirà di condurre la terapia terapeutica in tempo e salvare il paziente dalle complicazioni.

Informazioni generali sulla malattia

L'epatite A è una malattia virale contagiosa che colpisce il fegato, la cui comparsa è possibile in qualsiasi persona. A causa della trasmissione della luce, provoca epidemie. La malattia è comune nei paesi con clima caldo e servizi igienico-sanitari inadeguati. Un'infezione viene trasmessa direttamente da una persona infetta che secerne un virus con materia fecale..

L'epatite A viene trasmessa attraverso acqua e alimenti..

Il virus viene trasmesso per via orale-fecale e, grazie alla membrana resistente agli acidi, bypassando lo stomaco, entra nel lume intestinale. Dall'intestino, il virus entra nel flusso sanguigno, attraverso il quale entra nel fegato e infetta gli epatociti - le cellule del fegato. Con un trattamento adeguato, il recupero avviene rapidamente e l'infezione forma un'immunità permanente all'epatite di questo ceppo. Prevenzione delle malattie - Vaccinazione.

Diagnosi iniziale

La comparsa dei primi sintomi della patologia richiede cure mediche urgenti. Per la diagnosi dell'epatite vengono utilizzati studi completi e metodi di laboratorio. L'obiettivo dello screening diagnostico è trovare marcatori di epatite per riconoscere il virus. Marcatori: frammenti di un virus o anticorpi ad esso. La decrittazione dell'analisi mostra il rapporto tra marcatori e il grado di sviluppo della malattia.

I marcatori si trovano anche alle prime manifestazioni cliniche di un'infezione. L'aumento del contenuto di anticorpi persiste per un mese dopo l'infezione. Il medico prescrive inoltre un esame generale del sangue e delle urine. I dati raccolti formano una storia infettiva. Viene fatta una diagnosi e viene selezionato un metodo di trattamento basato sull'interpretazione dei risultati della ricerca. Il riesame è assegnato per tenere traccia della variazione del numero di marcatori nella dinamica.

Prima ispezione

Quando compaiono i primi segni della malattia, consultare uno specialista.

Al primo incontro, il medico delle malattie infettive conduce una conversazione con il paziente, comprese domande sul modo di vivere. È importante che il medico sappia se il paziente ha visitato di recente paesi asiatici o africani. Chiarisce se una persona è sufficientemente informata sulle regole di igiene e se ci sono stati casi di consumo di pesce crudo. Il paziente è tenuto a segnalare i contatti recenti con persone infette. All'esame, il medico scopre i sintomi, palpa il fegato ed esamina la sclera oculare. Anche una leggera placca con il giallo negli occhi indica processi patologici.

Test espresso

Quando compaiono i sintomi della malattia, il medico prescrive un test rapido che determina gli antigeni dell'epatite virale A nelle feci o nel sangue. La decrittazione del test viene eseguita dopo 15 minuti e mostra la presenza di anticorpi contro l'epatite A nel sangue. La convenienza sta nel fatto che viene eseguita la diagnostica domestica, ma l'accuratezza non è del 100%. Un risultato positivo ottenuto dopo un test rapido richiede un'ulteriore diagnosi..

Altri metodi diagnostici

  • Con l'epatite A, vengono diagnosticati alti tassi di bilirubina nelle urine.

Analisi generale delle urine. La bilirubina rilasciata nell'epatite illumina l'urina. Nelle urine di una persona sana, non dovrebbero esserci tracce di bilirubina. La bilirubina appare a seguito della rottura delle cellule del fegato. Nella decodifica dell'analisi delle urine, aumenterà anche il livello di urobilinogeno. Se i globuli rossi si trovano nelle urine, questo indica la comparsa di complicanze.

  • Esame del sangue. Una diminuzione della conta piastrinica nel sangue si verifica a causa di processi patologici nel fegato. Nella trascrizione dell'analisi, ci sarà un basso contenuto di emoglobina e i globuli bianchi sono elevati.
  • Coagulogramma - un'analisi che indica il tasso di coagulazione del sangue. La deviazione degli indicatori dalla norma indica la comparsa di patologie. La decrittazione dell'analisi viene eseguita dal medico.
  • Formazione

    • I test di epatite devono essere eseguiti a stomaco vuoto, 8 ore dopo aver mangiato.
    • 2 giorni prima della diagnosi, non mangiare cibi fritti, grassi e affumicati.
    • Non assumere farmaci durante il giorno.
    • Astenersi dallo stress fisico ed emotivo.
    • Non bere bevande contenenti caffeina o succhi prima del test..
    • Non fumare o bere alcolici prima della diagnosi..
    • Non puoi fare un esame del sangue per l'epatite dopo aver fatto una radiografia, un'ecografia o una fisioterapia.

    Biochimica del sangue: indicatori di analisi per l'epatite A

    Un esame del sangue biochimico ha lo scopo di determinare la concentrazione di enzimi epatici.

    Biochimica: un metodo per la diagnosi dell'epatite, che indica un aumento della concentrazione di enzimi epatici. Lo screening biochimico rileva la malattia a livello preclinico. Gli enzimi epatici - alanina (ALT) e aspartato transaminasi (AST), così come la fosfatasi alcalina (ALP), penetrano nel sangue quando le cellule del fegato vengono distrutte. A volte gli indicatori del contenuto di enzimi ALT sono l'unico sintomo della malattia. Norma ALT - 35-45 unità per litro. Con l'epatite, aumenta la concentrazione di lipidi nel sangue - trigliceridi.

    La bilirubina è un colorante biliare che si forma nel plasma a causa della distruzione dei globuli rossi. A contatto con le cellule del fegato, la bilirubina viene escreta dal corpo. Il pigmento nelle cellule del fegato è legato alla bilirubina e, nel sangue, alla bilirubina libera. Trovato bilirubina libera con danno epatico ed è caratterizzato da colorazione della pelle e bulbi oculari in giallo. La norma della bilirubina nel sangue è 3,4-17,1 μmol per litro. Decifrare l'analisi dello spettro proteico del sangue mostra una diminuzione della quantità di albumina. La normalizzazione dei parametri delle transaminasi indica l'efficacia della terapia.

    IFA (test immunoenzimatico)

    L'ELISA del sangue aiuterà a determinare lo stadio della malattia.

    Il saggio di immunosorbente enzimatico è una diagnosi di laboratorio che rileva gli anticorpi contro il virus dell'epatite. Nel 90% dei casi, i metodi ELISA confermano la presenza di marcatori di virus. I marker del virus sono le immunoglobuline di classe M: virus dell'epatite A e HAV, la cui concentrazione è già osservata dai primi giorni di infezione. L'eccesso di contenuto dei marker nella decodifica dell'analisi rimane durante il primo mese della malattia. Gli anticorpi contro l'epatite A vengono prodotti indipendentemente dalla gravità del decorso della malattia, dalla forma o dalle manifestazioni cliniche. Il contenuto di anticorpi in quantità accettabile è possibile dopo il recupero. La decodifica richiede 10 giorni.

    Analisi della RPC

    Il nome completo del metodo è reazione a catena della polimerasi. Normalmente, l'epatite virale non viene rilevata nel sangue umano. La RPC è un metodo di laboratorio per determinare la concentrazione di acidi nucleici nel sangue. Parte conservatrice del genoma del virus - funge da frammento rilevabile. La reazione a catena della polimerasi conferma la presenza della malattia nel paziente. L'analisi è efficace nel 98% dei casi. Il metodo è estremamente preciso, ma costoso, quindi non viene sempre utilizzato. Con l'aiuto dell'analisi, viene determinata la sensibilità del virus ai farmaci. Decifrare i risultati dell'analisi aiuta a prescrivere un trattamento efficace. I risultati vengono preparati 4-5 ore. La decodifica viene eseguita dal medico curante, poiché le norme per tutti sono diverse.

    Trattamento e prevenzione

    Se la diagnosi ha confermato lo sviluppo della patologia, dopo un po 'vengono prescritti test ripetuti per verificare l'efficacia della terapia. Un aumento della concentrazione di anticorpi si verifica dopo che una persona ha avuto l'epatite o dopo la vaccinazione. In altri casi, un risultato positivo è la conferma dello sviluppo della forma acuta della malattia e del trasporto.

    Quando compaiono i primi sintomi dell'epatite, è necessario consultare un medico per le malattie infettive che prescriverà l'esame e il trattamento necessari. Una persona la cui malattia è confermata è soggetta all'isolamento e gli oggetti d'uso devono essere disinfettati. Al fine di evitare la diffusione di massa della malattia, è meglio disinfettare completamente la stanza in cui la persona era dopo l'infezione.

    Il trattamento dell'epatite non richiede l'uso di un gran numero di farmaci. L'attenzione principale è rivolta al rispetto del riposo a letto, alla dieta e all'uso di almeno 3 litri di liquidi al giorno. Inoltre, per ridurre l'intossicazione, viene prescritta l'assunzione di glucosio del 5%. In caso di un lungo periodo di recupero, al paziente vengono prescritti multivitaminici ed enterosorbenti e i bifidobatteri aiuteranno a migliorare la microflora intestinale..

    27 febbraio 11:33, 2013

    Ciao! Superato un esame del sangue, aiuta a decifrare:
    Anticorpi anti-HCV - Negativi
    Anti-HBCor Ag - Positivo
    HBeAg - negativo
    Anti-HBs - Positivo
    HBsAg - Positivo

    I risultati dell'esame indicano la persistenza del virus dell'epatite B nel sangue. In questo caso, la presenza di anticorpi indica la lotta del corpo con il virus e, forse, si sta verificando una cura. È necessario consultare un medico con un epatologo per valutare lo stato funzionale del fegato e determinare la necessità di un ulteriore esame, nonché la nomina di un adeguato corso di trattamento. Maggiori informazioni su questa malattia, i metodi di diagnosi e trattamento, leggi nella serie di articoli facendo clic sul collegamento: Epatite.

    27 febbraio, 15:53, 2013

    Scusate, ho fatto un errore HBsAg - negativo. Non è chiaro quale sia la "persistenza". Ho fatto un'ecografia del fegato, non sono stati notati cambiamenti

    Nel caso in cui HBsAg sia negativo, allora non hai l'epatite virale e queste analisi indicano che sei vaccinato contro questa malattia o sei stato malato con questa malattia e hai l'immunità contro l'epatite B. Maggiori informazioni su questa malattia, metodi per la diagnosi e il trattamento, leggere la serie di articoli facendo clic sul collegamento: Epatite.

    07 ottobre, 13:39, 2013

    Ciao! Aiuta a decifrare AN. SANGUE con il metodo ELISA. HBsAg negativo, anti-HCV-core-Ag-positivo, HCV-NS-Ag-positivo. BIOCHIMICA-AST-84 U / L, ALT-113U / L. Bilirubina totale -13,68, diretta-1,78. Indiretta-11,97 mml / l.

    Normalmente, in una persona sana, il livello di AST e ATL è fino a 41 unità / l, quindi gli indicatori forniti superano significativamente i valori normali. Il livello di bilirubina è attualmente nell'intervallo normale. Data l'analisi dell'ELISA, in precedenza hai avuto l'epatite virale e quindi attualmente hai bisogno di cure. Vi consiglio di visitare personalmente un epatologo per selezionare il trattamento appropriato e la dieta appropriata. Maggiori informazioni su questa malattia è possibile ottenere informazioni nella sezione tematica del nostro sito Web facendo clic sul collegamento: Epatite

    22 novembre, 13:03, 2013

    Salve, aiuta a decifrare il sangue sui marcatori dell'epatite C. Epatite C (HCV) Ig (M + G) -16.6 Cosa significa? Ho l'epatite o no. Grazie in anticipo.

    Questa conclusione indica che hai precedentemente avuto l'epatite virale C. In questo caso, devi passare campioni biochimici del fegato e consultare personalmente un epatologo. Per ulteriori informazioni sulla domanda che ti interessa, è possibile ottenere informazioni nella sezione tematica del nostro sito Web: epatite C

    23 novembre, 12:25, 2013

    CIAO! AN. SANGUE Su marker di epatite virale C. anti HCV-IgM-3.178l, HCV-IgG (core) -3.300l, HCV-IgG (NS3) -2.999l HCV-IgG (NS4) -3.300l HCV-IgG (NS5 ) -3.158l Tutti rilevati. PCP-positivi. 3-genotipo identificato. BIOCHIMICA-AST-75 U / L, ALT-92U / L. Bilirubina totale -15,39, diretta-5,13. Indiretta-10,26 mml / L. Timol-3,78. Elastografia del fegato - F-3 Art. Ultrasuoni-orgone della cavità addominale N. Dimmi, secondo l'analisi, di avviare urgentemente l'OEM. E un'altra domanda? 1) Quale farmaco è meglio tollerato da Altevir o Roferon. 2) Quale preparazione ha maggiori possibilità di recupero: Altevir, roferon O algeron. GRAZIE.

    Secondo i dati forniti, ti è stata diagnosticata l'epatite virale C. Per prescrivere il trattamento giusto, ti consiglio di visitare personalmente un epatologo e non di auto-medicare. Il farmaco Altevir è tollerato in alcuni casi peggiore di Roferon e Alfaferon, ma raccomando di consultare il proprio medico in merito alla nomina di un trattamento complesso. Puoi ottenere maggiori informazioni sulla questione di tuo interesse nella sezione tematica del nostro sito facendo clic sul link: Epatite

    29 marzo, 13:12, 2014

    Ciao! Ho superato un esame del sangue per l'epatite B. Aiutami a capirlo. Programma di studio HBsAg, COI, risultato 0,371, 1,0 rilevato. Grazie mille.

    Questa conclusione indica che non è stato trovato per avere l'epatite virale B. Puoi ottenere informazioni più dettagliate sulla domanda che ti interessa nella sezione tematica del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Epatite. È inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: Diagnostica di laboratorio

    29 marzo, 13:26, 2014

    Buon pomeriggio! Aiuta a decifrare l'analisi. Grazie in anticipo.

    HBs- antigene positivo

    Anticorpi HBs (quantificazione)

    Questa conclusione conferma che hai l'epatite B. Raccomando di superare gli esami del fegato e visitare personalmente un medico di malattie infettive. Puoi ottenere informazioni più dettagliate sulla domanda che ti interessa nella sezione tematica del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Epatite

    11, 12:27, 2014

    Buon pomeriggio, aiuta a decifrare il test dell'epatite C..
    Antigene HBsAg / HBsAg 0,594 S / CO = 1,0- reattivo
    Non reattivo
    Anticorpi anti-COI del virus dell'epatite C = 0,9 dubbi
    > = 1.0 reattivo
    non reattivo

    Questa conclusione indica che hai precedentemente trasferito l'epatite virale B, ora il processo non è attivo. L'epatite C è un risultato dubbio, è possibile che non lo abbiate mai avuto in precedenza. Vi consiglio di consultare personalmente un epatologo o uno specialista in malattie infettive. Puoi ottenere informazioni più dettagliate sulla domanda che ti interessa nella sezione corrispondente del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Epatite

    03 giugno, 10:22, 2014

    Sono state rilevate 58.4X10 copie / ml nel campione di RNA del virus dell'epatite C; nel campione è stato rilevato PHK del virus dell'epatite C 3a / 3b muna

    Questa conclusione indica che sei infetto da epatite C. Per determinare lo stato funzionale del fegato, ti consiglio di fare un esame del sangue biochimico (test di funzionalità epatica) e visitare personalmente un medico di malattie infettive. Puoi ottenere informazioni più dettagliate sulla domanda che ti interessa nella sezione corrispondente del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Trattamento dell'epatite C. Puoi anche ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: Diagnostica di laboratorio

    04 giugno, 10:28, 2014

    Ciao! Aiuta a decifrare l'analisi:
    HBS AG Neg.
    a-BTC neg.
    a-HBS pos. (19,9 mmv / ml)
    Cosa significa? grazie!

    Il rilevamento di anti-HBs in un esame del sangue indica che il sistema immunitario ha precedentemente contattato la proteina del virus. Questo produce anticorpi contro le proteine ​​di superficie del virus dell'epatite B, impedendo la loro introduzione nelle cellule del fegato e, di conseguenza, la diffusione dell'infezione nel corpo. Puoi ottenere informazioni più dettagliate sulla domanda che ti interessa nella sezione corrispondente del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Epatite. È inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: Diagnostica di laboratorio

    09 giugno, 12:58, 2014

    ciao, nei risultati dell'analisi è scritto anti-ans totale di 8,40...

    Si prega di indicare la conclusione per intero in modo che possiamo interpretarla adeguatamente. Puoi ottenere informazioni più dettagliate sulla domanda che ti interessa nella sezione tematica del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Diagnostica di laboratorio. È inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: Terapista

    17 giugno 11:51, 2014

    Aiutatemi a decifrare le analisi dello studio IFA.KP (core) = 15.2 positivo KP (NS) = 13.5 positivo.
    Unità.
    I valori di riferimento sono negativi.
    ps. c'era un genotipo 3 av, sottoposto a un ciclo di terapia, il trattamento è terminato tre settimane fa.
    grazie.

    Questa conclusione significa che hai subito l'epatite virale C. Per una valutazione obiettiva della funzionalità epatica, ti consiglio di fare un esame del sangue biochimico (test del fegato) e visitare personalmente il medico responsabile dello specialista in malattie infettive per condurre un esame e determinare ulteriori tattiche delle misure terapeutiche e riabilitative. È possibile ottenere informazioni più dettagliate sulla questione di interesse nella sezione tematica del nostro sito Web facendo clic sul seguente collegamento: Epatite virale C - diagnosi e prevenzione. È inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: Diagnostica di laboratorio

    19 giugno 19:57, 2014

    Ciao! Aiutatemi a decifrare le analisi:

    Risultato
    Valore normativo
    Diagnosi di epatite C
    Epatite virale C, anticorpi totali (totale anti-HCV)
    Sumar Antitila to HCV (aHCV) 0.03
    = 0,8- = 1,0: positivo
    Epatite C da PCR (di norma)
    Epatite C da PCR (di norma)
    (-) non ondulato (-) non ondulato
    Grazie mille in anticipo1 davvero preoccupato...

    Non devi preoccuparti, non hai trovato l'epatite virale C. Puoi trovare informazioni più dettagliate su questo problema nella sezione tematica del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Epatite. È inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: Diagnostica di laboratorio

    08 luglio, 11:42, 2014

    Da AT a HCV - rilevato., Proteina IgK k-core - non rilevata, proteina Ig k NS - rilevata., HBs AG - non rilevata

    Le proteine ​​non strutturali si trovano nelle prime fasi della malattia, inclusa l'epatite C acuta, e la loro alta concentrazione indica una forte carica virale. Ti consiglio di consultare personalmente il medico responsabile dello specialista in malattie infettive, che condurrà un esame, valuterà i protocolli di ricerca e ti prescriverà un trattamento adeguato.

    Puoi ottenere ulteriori informazioni sulla domanda che ti interessa nella sezione corrispondente del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Diagnostica di laboratorio. È inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: Epatite virale C - diagnosi e prevenzione

    08 luglio, 18:34, 2014

    Significa non esattamente hepaimi? È serio quello che ho scritto e come curare in ospedale oa casa è di moda? E un marito e un figlio possono essere infettati da me? Grazie in anticipo per le tue risposte.

    In questa situazione, devi prima di tutto consultare personalmente lo specialista in malattie infettive che tratta il tuo medico, fare esami biochimici del fegato, che ti permetteranno di valutare la funzionalità epatica e ulteriori tattiche mediche riguardo al trattamento a casa o in ospedale. Con l'epatite virale C, l'infezione con i normali contatti domestici è estremamente rara (nei casi in cui si usano punture e oggetti comuni). Puoi ottenere ulteriori informazioni sulla domanda che ti interessa nella sezione corrispondente del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Trattamento dell'epatite C. Puoi anche ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: Esami epatici biochimici

    25 luglio, 17:08, 2014

    Antigene HbsAg 0,383 COI = 0,9 = 1 reattivo
    non reattivo
    COI anti-HCV 0,561 = 0,9 = 1 reattivo
    non reattivo

    Secondo i dati forniti, è possibile che tu sia infetto dal virus dell'epatite B e dall'epatite C. Per spiegazioni più dettagliate, ti consiglio di visitare personalmente un medico di malattie infettive. Puoi ottenere informazioni più dettagliate sul problema che ti interessa nella sezione corrispondente del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Epatite virale C - diagnosi e prevenzione.

    È inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: Test biochimici del fegato e nella serie di articoli: Diagnostica di laboratorio

    26 luglio, 09:19, 2014

    Ciao. Aiuta a decifrare HBsAg positivamente, HBeAg positivamente, antiHBcor somma positiva, antiHBcorIgM negativamente. e prima era 3, 39 * 10 nel decimo grado di copie / ml, e ora 7 * 10 nell'8 ° grado di copie / ml.

    Questa conclusione indica che sei stato infettato dal virus dell'epatite B, il processo è attualmente in fase di attivazione. Raccomando di superare un esame del fegato del fegato e di visitare personalmente un medico di malattie infettive. Puoi ottenere informazioni più dettagliate sulla domanda che ti interessa nella sezione corrispondente del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Epatite. È inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: Test biochimici del fegato e nella serie di articoli: Diagnostica di laboratorio

    27 luglio, 12:54, 2014

    PCR-RT positivo 7,0 * 10 nell'8 ° grado è più di 3,39 * 10 nel 10 ° grado?

    Sì, un valore di 7.0 * 10 nell'ottava potenza è maggiore di 3.39 * 10 nella decima potenza. Puoi ottenere informazioni più dettagliate sulla domanda che ti interessa nella sezione corrispondente del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: reazione a catena della polimerasi (PCR) e sua applicazione

    03 agosto, 13:54, 2014

    Consegnato i test di gravidanza sospettati di epatite C, inviato per una rivendita è arrivata tale risposta Anti-HCV - IgG, risultato COI 0,072
    1.0 - rilevato

    Questa conclusione significa che non hai trovato l'epatite virale C, quindi non c'è motivo di preoccuparti. Ti consigliamo di continuare ad osservare il tuo ginecologo in modo pianificato. Puoi ottenere informazioni più dettagliate sulla domanda che ti interessa nella sezione corrispondente del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Epatite virale C - diagnosi e prevenzione. È inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: test epatici biochimici e nella serie di articoli: diagnostica di laboratorio, calendario delle gravidanze

    04 agosto, 15:16, 2014

    Buon pomeriggio. Spiegare i risultati dei test per l'epatite B e C: UnsAvory (antigene australiano) 0,46 R. Anticorpi anti-epatite con 0,1

    Secondo i dati forniti, ti è stata diagnosticata l'epatite virale B, mentre non hai l'epatite C. Questa conclusione, tuttavia, non è informativa, poiché non consente di determinare il genotipo del virus e lo stadio della malattia, pertanto, raccomando di passare un'analisi dettagliata per i marcatori dell'epatite B, che determinerà lo stadio della malattia, la presenza o l'assenza di esacerbazione. Raccomandiamo inoltre di sottoporsi a un esame del sangue per esami biochimici del fegato, che consente di valutare la funzionalità epatica e di rilevare tempestivamente le anomalie.

    Puoi ottenere informazioni più dettagliate sulla domanda che ti interessa nella sezione corrispondente del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Epatite. È inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: Test biochimici del fegato e nella serie di articoli: Diagnostica di laboratorio

    05 agosto, 13:18, 2014

    Tuttavia, nella conclusione, viene scritto l'intervallo della norma R (HbsAg): se R = 1, il risultato è positivo. Ho R = 0.46?

    Sulla base della valutazione degli anticorpi totali contro il virus dell'epatite B. Raccomandiamo inoltre di sottoporsi a un esame del sangue biochimico (esame del fegato) per valutare la funzione di questo organo vitale.

    Puoi ottenere informazioni più dettagliate sulla domanda che ti interessa nella sezione corrispondente del nostro sito Web facendo clic sul seguente link: Epatite. È inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni nella seguente sezione del nostro sito Web: Test biochimici del fegato e nella serie di articoli: Diagnostica di laboratorio

    02 ottobre, 20:32, 2014

    ELISA per la presenza di HbSAg è negativo....RW da ELISA è negativo... ma HCV da ELISA è positivo...
    Analisi del sangue generale:
    globuli bianchi - 4,82
    eritrociti - 4.72
    emoglobina - 145
    ematocrito - 42.3
    il volume medio dei globuli rossi è 89,6
    mercoledì bibita emoglobina eritrocitaria -30.7
    piastrine - 231
    volume piastrinico medio - 10.4
    neutrofili - 39,60
    linfociti - 48,80
    monociti - 8.90
    eosinofili - 2.500
    basofili - 0,200
    reticolociti - 1.11
    tasso di sedimentazione degli eritrociti 10

    proteine ​​totali - 81,2 g / l
    glucosio - 4,00 mmol / l
    urea - 6,02 mmol / l
    creatinina - 92 μmol / l
    acido urico - 294,9 μmol / l
    bilirubina totale - 8,3 μmol / l
    bilirubina diretta - 0,30 μmol / l
    colesterolo - 4, 72 mmol / l
    AST - 20,7 u / l
    ALT - 25,9 unità / l

    Questa conclusione indica che hai precedentemente sperimentato epatite virale C o sei portatore. Si consiglia di passare un'analisi dettagliata per i marcatori dell'epatite C e di consultare personalmente un medico per le malattie infettive.

    03 ottobre, 12:27, 2014

    un HCV di 0,385 è molto?

    Questo indicatore indica che c'è stato un contatto con il virus, pertanto, ti consigliamo di fare un'analisi per i marcatori di epatite virale C, campioni biochimici del fegato e di consultare personalmente un medico di malattie infettive.

    04 ottobre, 14:44, 2014

    Ciao! Aiutatemi a decifrare i risultati delle mie analisi:
    Hbs-Ag- 0.611 (norma neg. Meno di 0,89, genere - più di 0,89)
    Anti-HBs - 194 (da normale a 10).
    Anti-HBc - 0,508 (neg. Meno di 0,85, sesso. - Più di 0,85)

    Questa conclusione significa che hai precedentemente avuto l'epatite virale C o sei un portatore, sei anche un portatore o hai avuto una precedente epatite virale B. Raccomandiamo di superare gli esami del fegato e consultare personalmente uno specialista in malattie infettive che condurrà un esame, valuterà i risultati dei test e prescriverà un corso se necessario trattamento.

    07 ottobre, 20:58, 2014

    Ciao! Dimmi cosa significano i dati di un esame del sangue da ELISA: IgM-HCV- non rilevato; IgG-HCV rilevato da core +, ns-. L'analisi per l'epatite C mediante PCR è negativa. grazie.

    Questa conclusione significa che puoi essere portatore di epatite virale C. Dato che non è stata rilevata alcuna circolazione sanguigna nel sangue, non è necessario alcun trattamento. Ti consigliamo di consultare personalmente un medico di malattie infettive, superare un esame biochimico del fegato, eseguire un'ecografia del fegato.

    16 ottobre, 16:33, 2014

    Anticorpo IgM anti-epatite A: 1,0 unità / ml
    HBsAg negativo all'epatite B: 1,0 unità / ml
    Anticorpi anti-HCV anti-epatite C.
    negativo: 10,0 u / ml

    Questa conclusione indica che non è stato riscontrato di avere l'epatite A e B, ma si può essere portatori di epatite virale C. Si consiglia di passare campioni biochimici del fegato, eseguire un'ecografia del fegato e consultare personalmente un medico di malattie infettive che condurrà un esame e determinerà lo schema per ulteriori misure preventive osservazioni.

    18 ottobre 19:44, 2014

    aHCV core-Ag ODcr = 0.204 ODc = 2.971. aHCV NS-Ag. OPcr = 0.202 OPc = 0.006

    Questa conclusione significa che puoi essere portatore di epatite virale C. Per informazioni più dettagliate devi contattare personalmente un medico di malattie infettive, nonché fare un esame del sangue (test epatici biochimici) ed eseguire un'ecografia.

    21 ottobre, 13:49, 2014

    Cos'è l'infezione da HCV?.

    In questo caso, stiamo parlando di epatite virale C.

    27 ottobre, 17:15, 2014

    Ha superato il test per l'epatite C, nella mia analisi è stato scritto che è stato rilevato anti-HCV-NS3-Ag, cosa significa? Aiuta a capire. Grazie in anticipo

    Questa conclusione significa che sei infetto da epatite virale C. Raccomandiamo di passare campioni biochimici del fegato, fare un'ecografia del fegato e consultare personalmente il tuo medico specialista in malattie infettive che condurrà un esame, valuterà i risultati degli studi e prescriverà un trattamento adeguato se necessario..

    28 ottobre, 10:02, 2014

    Epatite virale B (HBV)
    Buon pomeriggio, ho fatto un esame del sangue, le indicazioni sono le seguenti:
    HBsAg - Neg
    Gli anticorpi anti-HBcAg sono stati testati positivamente 0,05 bp critici su 1,156
    Anticorpi anti-HBcAg (IgM) negativi
    Anticorpi anti-HBsAg totale 96,4
    epatite virale C (HCV)
    ANTIBODIES TO HCV TOTAL - NEGATIVE.
    Inoltre, sono stato vaccinato contro l'epatite 2 mesi fa, questo potrebbe riflettersi nella testimonianza, grazie in anticipo.

    Questa immagine di laboratorio corrisponde alla vaccinazione, non c'è motivo di preoccuparsi.

    28 ottobre, 17:48, 2014

    Ciao, ho 25 anni. Secondo l'ecografia, l'epatomigalia, secondo la FGS nell'esofago distale, esiste una rete venosa pronunciata, il colesterolo è stato aumentato nei test 2,5 anni fa, splenectomia, trasfusione di globuli rossi. HbsAg-negativo e anti-HCV-negativo È sufficiente per diagnosticare l'epatite? Grazie in anticipo.

    In questa situazione, è inoltre necessario superare un esame del sangue dettagliato per i marcatori di epatite e quindi consultare personalmente il medico responsabile delle malattie infettive.

    31 ottobre, 11:26, 2014

    Ciao! Ho 57 anni, soffro di ipertensione, una malattia cardiovascolare. Nel 1999 la cistifellea è stata rimossa dalla laparoscopia.5 anni fa è stata rilevata l'epatite C, trattata solo con epatoprotettori. Le articolazioni sono ora preoccupate Nel 2013, l'indicatore quantitativo del virus era Cosa significano questi indicatori e significa che la quantità di virus è aumentata nel 2014? grazie.

    Questa conclusione indica un aumento della carica virale, quindi è necessario passare campioni biochimici del fegato, eseguire un'ecografia del fegato e consultare personalmente il proprio medico specialista in malattie infettive che prescriverà un trattamento adeguato dopo l'esame.