Norma test epatici, decodifica, cause di aumento

Norma test epatici, decodifica, cause di aumento

La bilirubina provoca un aumento

Tutto sulla bilirubina. Bilirubina diretta elevata: cosa significa?

Il pigmento giallo, un prodotto del catabolismo dell'emoglobina, si forma a seguito della morte dei globuli rossi. Ogni giorno, fino a 300 mg di bilirubina non coniugata (indiretta) tossica e insolubile in acqua, che penetra nel fegato, viene coniugata dall'acido glucuronico e diventa bilirubina diretta non tossica e solubile in acqua nel sangue di una persona sana. Quest'ultimo viene escreto nell'intestino con la bile, subisce una serie di trasformazioni ed è escreto dal corpo.

Bilirubina BIL-T totale = ID-BIL non coniugata + D-BIL diretta

Un aumento della concentrazione di bilirubina totale nel sangue> 30-50 μmol / L è accompagnato da una colorazione gialla della pelle e delle mucose - ittero. Ma l'iperbilirubinemia si trova non solo nella patologia del fegato e del tratto biliare - altre malattie sono accompagnate da ittero.

Cause comuni di aumento della concentrazione totale di bilirubina nel sangue

Epatite acuta / cronica. Cirrosi epatica. Danno tossico alle cellule del fegato (alcol, droghe, veleni). Metastasi tumorali nel fegato. Cancro al cancro primario. Insufficienza cardiaca (la morte delle cellule del fegato si verifica a causa dell'ipossia).

Colelitiasi. Tumore del pancreas.

La formazione di troppa bilirubina indiretta a causa della morte in massa dei globuli rossi.

Anemia emolitica Ittero del neonato. Anomalie metaboliche ereditarie.

Cosa possono dire gli esami del fegato?

La decifrazione dei parametri funzionali in un esame del sangue biochimico aiuta a valutare la funzione sintetica del fegato, il suo lavoro sull'assorbimento di varie sostanze tossiche, la loro rimozione dalla circolazione, il metabolismo e la modifica dei farmaci.

Tasso epatico significa

  1. L'albumina è la proteina del sangue che si trova nella maggior quantità e prodotta dalle cellule del fegato. Quando si esamina un medico, è più importante conoscere il cambiamento nel rapporto delle singole frazioni proteiche rispetto all'indicatore della proteina totale. L'albumina non è un indicatore altamente sensibile, ma è direttamente interessata da malattie del fegato, reni, malnutrizione, ecc. Le ragioni della diminuzione della concentrazione di albumina sono epatite, cirrosi, neoplasie di varia natura, lesioni reumatiche, malattie intestinali, ecc. Tra gli altri meccanismi che possono influenzare la concentrazione di albumina, contraccettivi orali, malnutrizione, gravidanza (non sempre!).

Decifrare l'aumento dei livelli di albumina non è difficile, tali cambiamenti si verificano solo con grave disidratazione e un aumento della viscosità del sangue;

  • Il tempo di protrombina è un semplice test che riporta la capacità del fegato di sintetizzare i fattori della coagulazione. Tuttavia, una riduzione dell'indice di protrombina dipende non solo dalla funzionalità epatica compromessa, ma anche dalla quantità di vitamina K nel corpo. Un aumento dell'indice protrombinico, l'assenza dei suoi cambiamenti dopo la somministrazione di vitamina K, indica problemi al fegato;
  • Transaminasi - AcT e Alt. Un aumento di ALT e ACT sierici è un indicatore del processo patologico di epatociti, miociti, muscoli scheletrici e cellule cerebrali. Tutto ciò può essere il risultato di malattie come epatite infettiva, infarto del miocardio, cirrosi epatica, metastasi tumorali, uso cronico di alcol, pancreatite cronica, ecc. Un aumento di ALT e AcT di un fattore dieci (fino a 300-400 U / L) nei processi acuti (ad esempio, epatite virale, tossica) e ischemia del parenchima epatico Le malattie del fegato causano un aumento maggiore dell'ALT e in caso di alterata circolazione del muscolo cardiaco - ACT. La riduzione di ALT e ACT si verifica durante la gravidanza, carenza di vitamina B6, insufficienza renale.

    Norm AcT - da 7 a 40 MEL e Alt - da 5 a 30;

  • Bilirubina. Uno dei principali indicatori specifici di insufficienza epatica. La bilirubina diretta e indiretta aumenta se una persona ha l'epatite (acuta e cronica), vi è ostruzione dei dotti biliari, intossicazione da uso eccessivo di farmaci epatotossici, patologie congenite del sistema epatobiliare con alterato deflusso biliare. La bilirubina diretta e totale può essere significativamente aumentata se prolungata tempo in cui una persona segue una dieta ipocalorica o pratica il digiuno;
  • GGTP. Un indicatore informativo e altamente sensibile che aiuta a identificare la malattia nella fase iniziale quando altri criteri specifici rientrano nell'intervallo normale GGTP aumentato - epatite infettiva tossica acuta, blocco dei dotti biliari intra ed extraepatici, danno epatico metastatico, epatite alcolica, diabete mellito, patologia pancreatica e altre malattie gastrointestinali, patologia cardiaca. Il GGTP a volte aumenta dopo aver assunto pillole anticoncezionali;
  • Fosfatasi alcalina. Viene diagnosticato in gran numero nei bambini: questa è una norma fisiologica. Con l'età, la sua quantità diminuisce, il tasso di fosfatasi alcalina - da 50 a 120 ME. Le ragioni per aumentare questo indicatore: l'età dei bambini; malattie associate ad un aumento e proliferazione del tessuto osseo; metastasi ossee di tumori maligni; otturazione di varie genesi di tutti i dotti coinvolti nel passaggio della bile; danno al fegato causato dall'assunzione di farmaci; gravidanza; malattie endocrine causate da cambiamenti nella concentrazione degli ormoni tiroidei.

    Ragioni per ridurre la fosfatasi alcalina: crescita lenta nei bambini, malattia della tiroide.

    Trascrizione dell'analisi dei test epatici, norma

    Un fegato malato raramente provoca sintomi e, se lo sono, di solito non sono specifici. Ad esempio, con fegato grasso, i pazienti a volte avvertono una leggera pressione nell'addome superiore.

    L'infiammazione non causa dolore, ma solo sintomi comuni: affaticamento, perdita di appetito o fastidio addominale, diarrea e sangue dal naso, che non indicano immediatamente un fegato malato.

    Il tipico ingiallimento della pelle e degli occhi spesso non è particolarmente evidente ed è poco riconoscibile per una vasta gamma di persone.

    I test epatici e la trascrizione di questo esame del sangue vengono utilizzati per rilevare danni o malattie al nostro organo di filtrazione. I cambiamenti nelle cellule del fegato e le sue funzioni che indicano la malattia sono riconosciuti da vari enzimi nel sangue:

    • La transaminasi glutammina-piruvica (HPT) è un enzima che viene rilasciato nel sangue durante la degradazione delle cellule del fegato. Si trova nelle cellule del fegato e si trova anche nel tessuto muscolare..
    • La gamma-glutamiltransferasi (GGT) si trova nei dotti biliari, ma può anche essere trovata in altri organi.
    • Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina). Questo enzima può essere trovato in tutto il corpo, ma soprattutto nel fegato, nelle ossa, nell'intestino, nei reni e nei globuli bianchi.
    • La bilirubina è un prodotto di scomposizione dei globuli rossi che viene escreto attraverso il fegato insieme alla bile.
    • L'albumina è la proteina del sangue più comune prodotta dal fegato e svolge un ruolo nel processo di coagulazione del sangue..

    Quando sono necessari i test e come prepararli?

    I test epatici vengono eseguiti quando vi sono possibili segni di danno all'organo di filtrazione. Questi includono:

    • pelle gialla;
    • urine scure
    • sgabello leggero;
    • nausea, vomito e diarrea;
    • perdita di appetito;
    • vomito con sangue;
    • feci sanguinolente;
    • mal di stomaco;
    • perdita di peso;
    • fatica.

    Per ottenere risultati di analisi obiettive, è necessario osservare le seguenti raccomandazioni prima di prelevare un campione di sangue:

    • Almeno 48 ore in anticipo, è necessario evitare un'eccessiva attività fisica. È inoltre necessario escludere dalla dieta alcol, cibi piccanti, fritti, piccanti e grassi.
    • Il prelievo di sangue è preferibile al mattino a stomaco vuoto, almeno non prima di 8 ore dopo aver mangiato.
    • Dovresti prima informare il tuo medico dell'assunzione regolare di eventuali farmaci. Se possibile, è meglio sospendere il trattamento 7-10 giorni prima dei test di funzionalità epatica..

    Come interpretare i risultati? Indicatori di norme

    Il medico confronterà i risultati della decifrazione dell'analisi dei campioni di fegato con l'intervallo normale stabilito per un particolare indicatore dei test dei pazienti. Quando uno o più punti non rientrano nell'intervallo normale, ciò può indicare che c'è un malfunzionamento nel fegato.

    Come è la preparazione per l'analisi

    Affinché gli indicatori di ricerca siano il più precisi possibile, il paziente deve prepararsi con cura prima di effettuare un'analisi per gli enzimi epatici. Esistono alcune condizioni obbligatorie che devono essere osservate immediatamente prima del prelievo di sangue e pochi giorni prima. Quindi, tre giorni prima dell'analisi, è necessario abbandonare le attività sportive e l'allenamento, l'alcol, le sigarette, i cibi eccessivamente grassi e fritti. In questi giorni, devi cercare di evitare situazioni stressanti, perché i disturbi morali possono cambiare le prestazioni dello studio. La sera alla vigilia del prelievo di sangue, non è consigliabile bere caffè o tè forte e la cena dovrebbe essere leggera, ma abbondante, perché il pasto successivo è possibile solo dopo aver superato l'analisi. Se il paziente prende dei farmaci da cui dipende la sua vita, il medico curante deve esserne consapevole. In questi giorni vale la pena astenersi da altri tipi di medicinali o informare l'assistente di laboratorio sulla loro assunzione, e quindi dal medico. I test epatici vengono eseguiti rigorosamente a stomaco vuoto. Prima di donare il sangue, bere solo acqua pulita e non gassata..

    Quali sono i test di funzionalità epatica

    Il fegato è il principale filtro e laboratorio del nostro corpo. Gli epatociti (cellule epatiche funzionanti) svolgono centinaia di funzioni diverse. Pertanto, qualsiasi violazione della struttura e (o) violazione delle funzioni del fegato porta immediatamente al fatto che la composizione del sangue cambia, perché il fegato lancia costantemente molti tipi di sostanze nel sangue. La rottura del fegato porta al fatto che alcune sostanze iniziano a essere rilasciate di meno, mentre altre di più. Se prendiamo il sangue da una persona e ne analizziamo la composizione, possiamo concludere sullo stato del fegato.

    I numeri che descrivono la composizione del sangue sono chiamati indicatori biochimici. Tra questi, diversi si distinguono, i cui spostamenti sono caratteristici o addirittura specifici per le lesioni del fegato. Tali test di laboratorio sono chiamati test epatici o test funzionali del fegato (FPP). Funzionale - perché i risultati di tali test riflettono lo stato della funzione e non la struttura del fegato, anche in situazioni in cui i disturbi strutturali sono primari.

    I FPP sono semplici e piuttosto istruttivi, pertanto sono ampiamente utilizzati nella pratica clinica. Per condurre questo studio, si ottiene un campione di sangue dalla vena ulnare, in cui vengono determinati i seguenti indicatori (tra parentesi è il codice indicatore nella nomenclatura LOINC internazionale):

    • concentrazione proteica totale (2885–2);
    • la concentrazione di proteine ​​(albumina) sintetizzata dagli epatociti (1751–7);
    • bilirubina totale (1975-2012)
    • bilirubina diretta (coniugata) (1968–7);
    • Attività AST (1920–8);
    • Attività ALT (1742–6);
    • attività alcalina fosfatasi (6768–6).

    La definizione di questi indicatori è integrata nel cosiddetto panel di laboratorio sotto il nome di "Funzione epatica - 2000 panel" (test di funzionalità epatica - 2000) e codice LOINC 24325-3. Un pannello viene generalmente chiamato un gruppo di test eterogenei volti a ottenere informazioni sullo stato di un singolo organo o sistema del corpo. Il pannello ha un proprio codice a causa del fatto che può essere assegnato ed eseguito nel suo insieme.

    Inoltre, gruppi stabili di test di laboratorio sono la batteria (un set di test omogenei durante l'elaborazione di diversi biomateriali di pazienti) e il righello (un set di diversi test di laboratorio volti a raggiungere un obiettivo diagnostico specifico). Un esempio di batteria è il raggruppamento di "glucosio nel sangue, glucosio nelle urine, glucosio nel liquido cerebrospinale" per la diagnosi di diabete mellito, un esempio di righello: "ESR, concentrazione di immunoglobuline, proteina C-reattiva, ASL-O" per la diagnosi di reumatismi.

    • rilevare danni e distruzione delle cellule del fegato;
    • trarre una conclusione preliminare sul grado di insolvenza funzionale del corpo;
    • sospettare la presenza di ristagno nel tratto biliare (colestasi), cirrosi, un tumore o un processo infiammatorio nel parenchima epatico;
    • valutare lo stadio di una malattia precedentemente diagnosticata e l'efficacia del trattamento.

    Importante! Un singolo risultato di analisi non è una base per fare una diagnosi. La conclusione finale è fatta sulla base dei dati del quadro clinico e dei risultati di un esame completo del paziente

    I test epatici aiutano a diagnosticare.

    Tabella dei risultati di decodifica

    Poiché durante l'esecuzione di esami del fegato, vengono studiati vari indicatori e le loro deviazioni in diverse direzioni, per semplicità di interpretazione dei risultati, è possibile utilizzare la tabella in cui sono indicati i possibili motivi per la diminuzione o l'aumento degli enzimi, nonché le norme.

    ALT o alanina aminotransferasi. Questo è un enzima speciale che viene prodotto dal fegato umano. In una piccola concentrazione, è presente nel sangue. È la sua concentrazione che può dire al medico le manifestazioni delle malattie del fegato. Il suo volume aumenta anche in quei casi in cui i sintomi della malattia non si sono ancora manifestati sufficientemente. Ma se il tessuto epatico è gravemente colpito, la concentrazione di ALT può aumentare diverse decine di volte.

    AST è un enzima. Spesso è in grado di indicare malattie epatiche e cardiache. Con un aumento della concentrazione di AST nel sangue, il medico prescrive ulteriori studi, poiché lo sviluppo di epatite e tumori è elevato.

    GTT o gammagrutaniltransferasi è un altro enzima prodotto nel fegato. È un marker di ristagno delle secrezioni biliare. L'enzima è attivo in colestasi, varie infiammazioni, tumori, nonché in gravi danni al fegato dovuti a intossicazione da alcol. Tuttavia, un aumento della concentrazione di GTT può essere causato dall'uso di determinati farmaci, sostanze stupefacenti.

    La fosfatasi alcalina o la fosfatasi alcalina è un enzima coinvolto nel trasferimento del fosforo nel corpo. Con la sua concentrazione nel sangue, è anche possibile rilevare non solo le malattie, ma anche la gravidanza o il periodo della menopausa.

    Inoltre, come GGT, indica il ristagno della bile nel corpo. Si riferisce a marcatori più accurati di neoplasie maligne nel fegato. Ma è considerato solo come un'ulteriore conferma della diagnosi con un aumento della concentrazione di altri enzimi. Solo questo indicatore non può essere utilizzato, poiché la fosfatasi alcalina si trova anche nei tessuti delle pareti e delle ossa intestinali. Se, secondo i risultati di un esame del fegato, aumenta solo il volume di fosfatasi alcalina, è probabile che la causa della malattia non sia nascosta nel fegato. Può essere un'infiammazione cronica, restringimento degli spazi vuoti dei dotti biliari con ostruzione incompleta.

    L'albumina è una proteina di trasporto ed è anche sintetizzata nel fegato. Il compito dell'albumina è di trasportare vitamine, acidi grassi, ormoni e altre sostanze verso e tra le cellule. La concentrazione di proteine ​​aumenta durante la gravidanza e fino alla fine del periodo di allattamento. Con una diminuzione del suo volume, sono probabili patologie epatiche.

    Il volume della bilirubina è anche studiato negli esami del fegato. Ha tre tipi:

    Ciascuno dei tipi di cui sopra è un componente della bile formatosi durante la scomposizione dell'emoglobina. L'aumento di ciascuno dei tipi può essere causato da vari motivi. Ad esempio, con un aumento della concentrazione di bilirubina indiretta, una persona può soffrire di ittero emolitico. Con un aumento del volume diretto della bilirubina, la causa può essere l'ittero ostruttivo.

  • Causa di iperbilirubinemiaPatologia
    Le cellule del fegato non sono in grado di coniugare o secernere bilirubina nei dotti biliari.
    A causa del ristagno della bile nel dotto biliare, l'evacuazione della bilirubina diretta nell'intestino rallenta.
    NomeNorma negli uominiNorma nelle donne
    ALT50 unità / l35 unità / l
    AST50 unità / l35 unità / l
    GTT2–55 unità / l4–38 unità / l
    Fosfatasi alcalina30–120 unità / l30–120 unità / l
    Albume38–48 g / l38–48 g / l
    Bilirubina comune5-21 μmol / L5-21 μmol / L
    Bilirubina diretta3,4 μmol / L3,4 μmol / L
    Bilirubina indiretta3,4-18,5 μmol / L3,4-18,5 μmol / L

    Con un aumento della concentrazione di AST, il medico deve correlare gli indicatori con la concentrazione di ALT, poiché i motivi del cambiamento nella concentrazione di enzimi possono essere sia nelle malattie del fegato che nelle malattie cardiache. Per identificare una causa più accurata, è necessario condurre un rapporto di ALT e AST (AST / ALT). Il numero risultante è chiamato coefficiente Ritis. Normalmente, va da 0,8 a 1. Con il suo aumento, la ragione del cambiamento nella concentrazione di enzimi nelle malattie cardiache

    Se è inferiore, è necessario prestare attenzione alle condizioni del fegato

    Indicatori chiave del fegato

    Fosfatasi alcalina. Ogni tessuto corporeo contiene questo enzima in una forma specifica ad esso. Normalmente, la concentrazione di fosfatasi alcalina negli adulti è di 20–120 U / L.

    Un aumento della fosfatasi alcalina durante la gravidanza (l'ultimo trimestre), durante l'infanzia e durante la menopausa nelle donne è considerato una norma fisiologica e il trattamento in questi casi non è richiesto.

    Si osserva un aumento patologico dell'indicatore con lo sviluppo di: malattie infiltrative del fegato, epatite, processo tumorale nel tessuto osseo, osteodistrofia renale, osteomielite.

    Aminotransferasi (ALT e AST). Prendono parte ai processi di formazione e degradazione delle proteine. L'aumento del contenuto di aminotransferasi nel sangue si nota con lo sviluppo di processi patologici nel fegato e nel pancreas.

    • ALT negli uomini
    • le donne hanno livelli di ALT

    Un aumento fisiologico del livello superiore della norma si verifica nei neonati. Si osserva un aumento dell'ALT con danno al parenchima epatico.

    L'aumento dell'attività AST viene diagnosticato con:

    • tubercolosi polmonare;
    • setticemia;
    • herpes;
    • formazioni tumorali;
    • chetoacidosi;
    • azotemia.

    α-amilasi. La formazione di α-amilasi si verifica nelle ghiandole salivari e nel pancreas. Normalmente, il livello di alfa-amilasi nel sangue è 28-100 U / L.

    Un aumento dell'attività enzimatica si verifica nella pancreatite acuta nella fase di un attacco di dolore, nell'infiammazione della forma cronica di pancreatite, nonché in presenza di una cisti o tumore nel pancreas.

    Un eccesso significativo del livello di amilasi nel sangue è possibile dopo un intervento endoscopico - pancreatocholangiography.

    Frazioni di albumina e proteine. L'albumina è una proteina prodotta dalle cellule del fegato. Frazioni proteiche: un gruppo specifico di proteine.

    La determinazione delle frazioni proteiche del sangue è prescritta se è necessario ottenere informazioni più ampie sullo stato del corpo. Normalmente, il livello di albumina nel sangue negli adulti è di 35-50 g / l.

    Durante la disidratazione si verifica un aumento delle proteine ​​del sangue. Il contenuto ridotto è osservato con il digiuno prolungato, l'assunzione di contraccettivi orali o farmaci ormonali.

    γ-glutamiltransferasi. GGT è un enzima che trasporta gli amminoacidi attraverso la membrana cellulare.

    Una diminuzione dell'attività di questo enzima è possibile nelle prime settimane di gravidanza.

    Bilirubina. La bilirubina si forma nel fegato dai globuli rossi distrutti ed è un prodotto del metabolismo dei pigmenti del corpo. Quando gli organi digestivi sono disturbati, la bilirubina (le sue frazioni) si accumula nella pelle, dandole un caratteristico colore giallo.

    Esistono tre tipi di enzimi, ognuno dei quali viene utilizzato per diagnosticare malattie delle cellule del fegato:

    • il livello di bilirubina totale negli adulti è di 5,1-17 mmol / l;
    • l'indicatore della bilirubina indiretta è 3,4-12 mmol / l;
    • contenuto diretto di bilirubina da 1,7 a 5,1 mmol / l.

    Un forte aumento della concentrazione dell'enzima è possibile con:

    • colecistite;
    • mononucleosi;
    • epatite;
    • cirrosi;
    • tumori al fegato;
    • anemia emolitica;
    • durante la trasfusione di sangue incompatibile.

    PTI. Una proteina speciale si forma nelle cellule del fegato - la protrombina, che ha un effetto diretto sulla coagulazione del sangue.

    Un esame del sangue per l'indice di protrombina (PTI) è un indicatore importante di un coagulogramma. Lo studio consente di valutare la qualità del sistema di coagulazione del sangue.

    Indicatori diagnostici del fegato usati raramente

    Tra gli indicatori diagnostici, il test del timolo è raramente richiesto e non specifico. Questo coefficiente può essere aumentato con lo sviluppo di una malattia infettiva, neoplasie, ma con danni alcolici alle cellule del fegato, i parametri del test del timolo sono normali o moderatamente elevati..

    Nelle persone che hanno avuto l'epatite infettiva, questo indicatore è aumentato entro 6 mesi dalla dimissione dall'ospedale..

    Nel corso di diversi decenni, le analisi biochimiche aiutano gli specialisti a compilare un quadro completo della composizione chimica del sangue e dei suoi cambiamenti, prescrivere tempestivamente e correttamente il trattamento correttivo e ottenere risultati positivi.

    Vari enzimi sono marcatori di citolisi

    Quando si parla di un esame del sangue per esami del fegato, significa principalmente enzimi o vari enzimi.

    ALT e AST

    Questo gruppo di campioni epatici comprende marcatori della distruzione delle cellule epatiche e della loro necrosi: si tratta di aminotransferasi sieriche, note come ALT e AST. Sono stati descritti molte volte in altri articoli (Norm ALT e AST nel sangue, ALT e AST per l'epatite C).

    Diremo solo che la loro attività nel siero del sangue aumenta in proporzione al volume della distruzione cellulare, ad esempio nell'epatite acuta. L'attività di questi enzimi è un indicatore molto sensibile di citolisi o danno alle cellule del fegato.

    LDH - lattato deidrogenasi

    La lattato deidrogenasi normalmente varia da 100 a 340 unità e il valore clinico di questo enzima e dei suoi isoenzimi si riduce alla diagnosi precoce dell'epatite virale acuta, soprattutto quando si tratta dell'isoenzima LDH n. 5. La sua attività si rivela elevata già nel primo giorno di malattia e notevolmente aumentata a 1 e 2 settimane del processo virale acuto. Dopo 2 mesi, l'indicatore torna alla normalità..

    Nel caso in cui il paziente abbia l'epatite cronica o l'insorgenza della cirrosi, la lattato deidrogenasi reagisce più lentamente. Ma in uno stadio terminale minaccioso di cirrosi e la sua concentrazione nel sangue diminuisce drasticamente. Se ti viene offerto di eseguire uno studio LDH in relazione a una malattia del fegato, devi tenere presente che dovremmo parlare dell'attività della 5a frazione, o dell'isoenzima LDH n. 5. Solo che è un complesso epatico specifico.

    Marcatori di colestasi: fosfatasi alcalina e GGT, o γ - glutamil transpeptidasi

    La fosfatasi alcalina, oltre al fegato, è sintetizzata nelle ossa, nell'intestino e nel tessuto placentare. Normalmente, la sua concentrazione non supera le 5 unità o, secondo il sistema SI, 360 nanomoli per litro. Per aumentare la fiducia, viene solitamente eseguito un test di concentrazione di fosfatasi alcalina insieme a un altro marker di colestasi o gamma glutamil transpeptidasi. Questo enzima non si trova nell'osso o nel tessuto placentare, quindi un aumento congiunto dei valori indica chiaramente colestasi o ristagno della bile. Il motivo principale dell'aumento di questo enzima nel siero del sangue è il blocco esistente della circolazione intestinale - epatica (enteroepatica) degli acidi biliari.

    Molto spesso, la fosfatasi alcalina e il suo sinergico, gamma-glutamiltranspeptidasi, aumentano con ittero ostruttivo, sviluppo di epatite indotta da farmaci, seguita dall'aggiunta di colestasi e anche da cirrosi biliare. Con queste malattie, la fosfatasi alcalina aumenta anche prima della comparsa della sindrome di ittero e rimane elevata per lungo tempo, anche dopo la scomparsa o la risoluzione dell'ittero. Nello stesso caso, se l'ittero è causato dalla distruzione degli epatociti (o è parenchimale - con epatite virale, epatopatia alcolica), l'attività nelle analisi del sangue dei campioni di fegato responsabili della colestasi è bassa.

    Maggiori dettagli su questo metodo negli articoli "Fosfatasi alcalina nel sangue: normale" e "Fosfatasi alcalina aumentata: sintomi, cause".

    Sopra abbiamo esaminato i vari test epatici più frequentemente utilizzati nella pratica ambulatoriale e ambulatoriale per valutare la funzione di questo organo. Nelle mani di un medico esperto che sente intuitivamente e sa quando prescrivere una particolare analisi, questi test possono non solo diagnosticare sindromi di laboratorio come citolisi, colestasi, insufficienza epatica cellulare e altri, ma anche prevenire lo sviluppo di gravi complicanze in modo tempestivo. In un certo numero di casi, questi test consentono di sospettare danni al fegato tra una salute apparentemente completa. Offriamo anche un piccolo test del fegato, su 12 domande..

    Analisi chiave

    Un esame del sangue generale per la cirrosi epatica svolge un ruolo importante: determina la presenza di patologia, i motivi della formazione e ulteriori tattiche dell'effetto terapeutico. Per valutare le condizioni generali, è necessario sottoporsi alle seguenti procedure: - esame del sangue clinico;

    • Pannello biochimico di esami di laboratorio (per la presenza di anomalie);
    • Test per esami del fegato (per determinare il fattore provocante).

    Un esame del sangue generale per la cirrosi epatica fissa la gravità della prevalenza del processo infiammatorio. Con un'infiammazione intensa, l'indice di emoglobina diminuisce rapidamente, aumenta il numero di leucociti, viene fissata la presenza di proteine. Il tasso di sedimentazione aumenta e la composizione quantitativa dell'albumina diminuisce.
    Il pannello biochimico di test di laboratorio per la cirrosi consente di identificare la patologia e il grado del suo decorso. Durante lo studio, il medico esamina il livello di ALT e AST, nella maggior parte dei casi superano la norma.

    Un cambiamento negli indicatori verso l'alto indica i processi necrotici nell'organo. La necrosi tissutale sana porta ad un aumento dei livelli di lattato deidrogenasi

    Inoltre, il medico attira l'attenzione sui fosfati alcalini e sulla gamma - glutamil transpeptidasi

    Con la cirrosi epatica, gli enzimi organici svolgono un ruolo dominante. Indicano le condizioni generali e consentono di identificare la causa della malattia. Per determinare il processo infiammatorio cronico con cirrosi, il medico effettua un test per la presenza di anticorpi verso antigeni nucleari. Inoltre, viene fornita un'analisi per il virus dell'herpes e la determinazione dei cambiamenti distrofici. Per identificare la cirrosi biliare del fegato, viene eseguito un test per la presenza nel corpo di anticorpi anti-mitocondri.

    Il funzionamento alterato dell'organo è accompagnato da un rapido cambiamento nella composizione quantitativa dei componenti del sangue. Ciò è dovuto a problemi con la sintesi nell'area interessata. Con la cirrosi epatica, la maggior parte delle funzioni degli organi non viene eseguita. Per una diagnosi accurata, lo specialista indirizza il paziente verso ulteriori studi. Un esame del sangue per la cirrosi epatica per i livelli ormonali aiuta a identificare la gravità del processo patologico. I rapidi cambiamenti sono indicati da un alto estrogeno nelle donne e dal testosterone negli uomini Biochimica del sangue: informazioni di base sullo studio

    Nella cirrosi epatica progressiva, la chimica del sangue gioca un ruolo dominante. Lo studio consente di determinare i livelli dei principali componenti responsabili del normale funzionamento del corpo. Questi includono:

    • La bilirubina;
    • globulina;
    • aptoglobina;
    • enzimi epatici (ATL, AST);
    • tempo protrombotico;
    • fosfatasi alcaline.

    La bilirubina con cirrosi epatica supera di dieci volte i valori normali. Un aumento del livello è indicato dal giallo della pelle delle mucose, dalla sclera degli occhi e dal prurito intollerabile.

    Con la cirrosi epatica, altri indicatori stanno rapidamente aumentando

    Importante: per ottenere risultati affidabili, il paziente deve venire in laboratorio per la consegna di materiale biologico. Il sangue viene prelevato da una vena

    Prima dello studio, devi abbandonare le cattive abitudini e il cibo spazzatura. Ciò può influire sull'affidabilità del risultato..

    Sulla base dei dati ricevuti, il medico valuta il quadro generale di ciò che sta accadendo e decide su ulteriori tattiche terapeutiche. La terapia si svolge in un ospedale sotto la supervisione di personale medico.

    Esami del sangue esami del fegato

    Decrittazione di indicatori di analisi

    Esistono esami del fegato, la cui norma è presentata nella tabella:

    Confrontando questo con i risultati di laboratorio, il medico curante fa una diagnosi e prescrive il trattamento. Dovrebbe essere chiaro che ogni indicatore indica cosa indicano gli esami del fegato, la cui interpretazione è presentata di seguito.

    Norme e deviazioni da esse

    L'efficacia dell'analisi può essere valutata solo se la procura nota, se il paziente ha soddisfatto tutti i requisiti prima di effettuare l'analisi. Il fegato risponde in modo abbastanza sensibile a qualsiasi aspetto negativo, quindi gli indicatori potrebbero non corrispondere alla realtà.

    Se il medico curante è in grado di determinarlo, i test dovranno essere ripetuti. Inoltre, i campioni di fegato possono essere prelevati più volte per determinare i cambiamenti nel fegato durante il trattamento..

    Proteine ​​totali

    La tabella proposta fornisce una ripartizione dell'analisi e le deviazioni consentite dalla norma. Le proteine ​​sono la base del plasma sanguigno e delle cellule del corpo. Eventuali deviazioni indicano che si è verificato un grave malfunzionamento o una malattia nel corpo. Se gli indicatori sono aumentati, ciò può indicare malattie come:

    • cirrosi epatica;
    • epatite;
    • malattia della cistifellea;
    • danno al fegato, incluso parassitario.

    Albume

    La principale, più importante proteina prodotta dal fegato. Se la biochimica mostra una diminuzione, questo conferma la presenza delle malattie sopra elencate. Se gli indicatori cambiano verso l'alto, il medico può suggerire che il paziente ha disidratazione.

    La bilirubina

    Una sostanza pigmentata, l'aspetto di un campo di decadimento dell'emoglobina. I suoi indicatori sono i più importanti. Questo processo si verifica proprio nel fegato. La medicina distingue tre frazioni di questo componente:

    Se lo studio ha mostrato una deviazione in una di queste frazioni, ciò indica la presenza di gravi alterazioni patologiche nel corpo umano, nel fegato o nei dotti biliari.

    Le deviazioni verso l'alto indicano danni al fegato con elminti, epatite, cirrosi, ittero. Inoltre, è possibile un aumento degli indicatori con malattie oncologiche del fegato e della cistifellea.

    Un enzima, è anche chiamato transaminasi, che si trova nei muscoli del cuore e del fegato, che è coinvolto nel metabolismo degli aminoacidi. Se il campione ha mostrato una deviazione verso l'alto, ciò indica un cambiamento nei tessuti di questi organi. Può essere:

    • malattia cardiovascolare;
    • cirrosi;
    • epatite;
    • neoplasie maligne;
    • intossicazione;
    • intossicazione da alcol;
    • la presenza di elminti.

    Inoltre, se il test ha mostrato una deviazione, ciò indica una violazione della circolazione sanguigna, una mancanza di vitamina B6, insufficienza renale.

    Questo enzima entra nel flusso sanguigno durante la distruzione delle cellule del fegato. Una deviazione significativa, afferma Prokishechnik.ru, indica gravi alterazioni patologiche nel fegato e in altri organi umani. Al fine di identificare l'organo interessato, il medico utilizza il rapporto tra AST e ALT. La norma di questo rapporto varia da 0,8 a 1. Se è troppo alta, ciò conferma gravi malattie del sistema cardiovascolare. A bassi tassi - patologia epatica.

    Fosfatasi alcalina

    Un enzima coinvolto nel metabolismo dell'acido fosforico nei dotti biliari. Le deviazioni dalla norma indicano disordini metabolici che si verificano non solo nel fegato, ma, come osserva Prokishechnikru, in tutto il corpo. In presenza di varie malattie, gli indicatori sono sottovalutati. Se si sospetta una patologia nel fegato, i risultati possono solo essere elevati..

    amilasi

    Proteine ​​prodotte dal fegato. Le percentuali ridotte indicano la presenza di malattie infiammatorie nel fegato, non escludendo la presenza di elminti. L'aumento si verifica durante la disidratazione.

    Come controllare la salute del fegato

    Analisi biochimiche

    L'analisi biochimica consente di scoprire come si verificano determinati processi metabolici nel corpo, in cui il fegato prende una parte importante. Al fine di ottenere risultati affidabili quando si superano i test biochimici, è importante osservare le seguenti regole:

    Al fine di ottenere risultati affidabili quando si superano i test biochimici, è importante osservare le seguenti regole:

    1. Il tempo ottimale per la consegna è le ore del mattino. L'analisi dovrebbe essere presa a stomaco vuoto, l'ultimo pasto dovrebbe essere almeno 8, ma meglio 12 ore prima dello studio.

    2. La natura del cibo può anche influenzare i dati di biochimica.

    Se ti viene prescritto un esame del sangue per gli enzimi epatici, almeno un giorno (o meglio per tre) è importante limitare l'uso di cibi grassi, fritti, salati e in salamoia

    È importante eliminare completamente l'alcol in pochi giorni. Altrimenti, anche una piccola quantità di alcol assunto alla vigilia del prelievo di sangue può distorcere l'analisi.

    4. Prima che lo studio non valga la pena fumare. L'ultima sigaretta, come un pasto, deve essere fumata almeno 8 ore prima della donazione di sangue.

    5. Un'intensa attività fisica può distorcere il risultato, quindi lo sport è escluso tre giorni prima dello studio (questa regola non si applica all'esercizio fisico leggero).

    6. Certo, è meglio evitare prima dell'esame e delle ansie stressanti, sovraccarico psico-emotivo, notti insonni..

    7. I farmaci possono influenzare i risultati della biochimica. Pertanto, è meglio escluderli (tranne quelli che sono necessari per motivi di salute). Anche le vitamine apparentemente innocue possono distorcere il risultato finale..

    Queste regole sono altamente desiderabili, ma se non è possibile eliminare completamente tutti i fattori, è importante informarne almeno il medico. Ciò che gli enzimi si arrendono?

    Ciò che gli enzimi si arrendono?

    Gli enzimi più comunemente studiati sono:

    • ALT - un marker di infiammazione attiva e danno alle cellule del fegato,
    • AST: indica indirettamente che il fegato non affronta il lavoro,
    • Bilirubina (diretta e libera): indica la gravità del processo patologico nel fegato,
    • PTI (indice protrombinico): la sua diminuzione indica anche una compromissione della funzionalità epatica.
    • Albume,
    • Gamma-glutamiltranspeptidasi (GGT) - un marker di danno epatico alcolico,
    • Fosfatasi alcalina,
    • Alphafetoprotein (marker tumorale)

    Determinazione degli anticorpi contro l'epatite

    Oggi l'epatite, se non un'epidemia, è una malattia molto comune. Pertanto, se ci sono problemi con il fegato, ha senso escludere la natura infettiva - epatite A, B o C.

    Lipidogram

    Con danni al fegato, il livello di colesterolo totale, trigliceridi e lipoproteine ​​a bassa densità spesso aumenta nel sangue. Ciò è dovuto a disturbi metabolici nel corpo..

    L'esame ecografico è incluso anche nell'esame standard del fegato e delle vie biliari. L'ecografia viene eseguita a stomaco vuoto, prima dello studio, i prodotti che causano la fermentazione nel tratto digestivo devono essere esclusi dalla dieta.

    Di particolare importanza è l'elastografia - questo studio mostra il grado di danno epatico, determina la quantità di tessuto fibroso - fibre connettive risultanti dalla morte degli epatociti.

    Biopsia epatica

    Questo esame consiste nel prendere il materiale (fegato) per l'esame. Viene eseguito nei casi in cui gli studi sopra riportati richiedono una diagnosi più dettagliata..

    - in presenza di neoplasie;

    - con epatite di origine sconosciuta;

    - con cirrosi epatica;

    - con patologie autoimmuni dell'organo;

    - con fegato ingrossato per una ragione poco chiara.

    Naturalmente, una biopsia epatica non è prescritta a tutti di fila: si tratta di un'analisi complessa che richiede un intervento chirurgico. Si chiarisce in natura quando gli studi di cui sopra non possono rivelare completamente il quadro. pubblicato da econet.ru.

    Post scriptum E ricorda, cambiando semplicemente la nostra coscienza - insieme cambiamo il mondo! Econet

    Analisi e trascrizioni consigliate

    Per rilevare la disfunzione epatica, si raccomanda di superare un esame del sangue clinico generale che aiuta a rilevare un processo infiammatorio pronunciato in cui i globuli bianchi vengono ingranditi. Inoltre, grazie a questo studio, la funzione sintetica del corpo è determinata sotto forma di produzione di globuli rossi. Il livello di bilirubina mostra come viene eseguita la funzione escretoria. Nello studio degli enzimi vengono determinati l'alanina aminotransferasi, l'aspartato aminotransferasi e il rapporto tra AST e ALT, che è chiamato coefficiente di de Ritis. L'urina consente di valutare le prestazioni dei reni, poiché la CP spesso porta a una violazione dell'attività funzionale dei nefroni, che minaccia l'insufficienza renale e l'ascite. La biochimica espansa per la cirrosi epatica è in grado di stabilire il rapporto tra le frazioni proteiche nel sangue in modo più dettagliato..

    La fosfatasi alcalina aiuta a rilevare la malattia del calcoli biliari. È necessario decifrare i principali parametri ormonali del sangue, poiché la maggior parte dei loro componenti sono sintetizzati nel fegato. Per rilevare l'epatite virale, eseguire PCR e test immunoenzimatico

    È anche importante determinare la funzione proteico-sintetica del fegato, poiché la bassa albumina porta a una violazione della pressione sanguigna oncotica e allo sviluppo di molte malattie e condizioni potenzialmente letali

    Cosa mostra l'UAC?

    Con la CP, è importante rilevare la quantità di emoglobina e globuli rossi. Infatti, l'elaborazione e la sintesi inversa del componente principale dell'eme avviene nel fegato con la partecipazione di ferro e altre sostanze necessarie

    La conta dei globuli bianchi è superiore a 9 miliardi / l. consente di stabilire la presenza di un processo infiammatorio negli epatociti e, con linfociti e monocitosi elevati, possiamo parlare del danno virale agli epatociti. L'ESR dipende dalla concentrazione di proteine ​​e cellule del sangue.

    Perché analisi biochimiche?

    L'indicatore principale per la CP è la bilirubina diretta e indiretta

    È importante determinare la quantità di proteine ​​e albumina totali. In condizioni normali, questi indicatori sono rispettivamente 50–80 e 35–50 grammi per litro

    In violazione della funzione sintetica del fegato, si verifica una diminuzione delle proteine, che si manifesta sotto forma di edema grave, accumulo di liquidi nella cavità addominale e una diminuzione del numero di componenti del sangue. Gli indicatori della bilirubina nella cirrosi dipendono dal grado di insufficienza delle cellule epatiche. Normalmente, non sono superiori a 16,5 moli e con gravi danni agli epatociti superiori a 50 moli. Ciò è dovuto a una violazione dell'escrezione dei prodotti di decadimento dell'emoglobina dal corpo e all'accumulo di sostanze tossiche nel sangue, seguite dalla loro circolazione attraverso il flusso sanguigno.

    Analisi enzimatica

    Il loro aumento significativo indica la gravità del processo infiammatorio e necrotico negli epatociti. Nelle persone sane l'alanina aminotransferasi non è superiore a 2 μmol e l'aspartato aminotransferasi non supera i 41 unità / litro. Nel caso di lesioni cirrotiche di epatociti, i risultati della ricerca aumentano di 5-10 volte. Un altro enzima importante è la fosfatasi alcalina, la cui concentrazione aumenta con la colelitiasi o l'invasione elmintica, che è accompagnata da ristagno della bile nel tratto biliare. ALT e AST nella cirrosi sono criteri non specifici per la valutazione della gravità delle condizioni del paziente.

    Poiché la cirrosi può verificarsi a causa degli effetti tossici di vari veleni, quando viene rilevata, si raccomanda di condurre un esame tossicologico del sangue.

    Altri studi

    I risultati dei test per la concentrazione degli ormoni aiuteranno a identificare una violazione della funzione sintetica del fegato, poiché si tratta della conversione degli estrogeni in testosterone. La mancanza di attività di questo organo influenzerà le condizioni degli uomini sotto forma di obesità in base al tipo femminile, diminuzione della libido e altri effetti negativi. Gli epatociti sono coinvolti nella sintesi del glucagone, che contrasta l'insulina. Pertanto, i pazienti con cirrosi mostrano segni di diabete. Grazie al dosaggio di immunosorbenti enzimatici è possibile determinare gli anticorpi contro vari ceppi di epatite virale. Allo stesso tempo, le immunoglobuline M indicano un'infiammazione acuta e G è un segno di un processo infettivo cronico. Vengono anche mostrati test immunologici con l'identificazione di autoanticorpi, che indicano l'effetto autoimmune del proprio sistema immunitario contro gli epatociti, con conseguente cirrosi epatica.

    Preparazione per il test

    La biochimica del sangue viene prescritta se è necessario controllare la funzionalità epatica. Una preparazione adeguatamente condotta per la donazione di sangue aiuterà ad ottenere i risultati più accurati. Due o tre giorni prima di visitare il laboratorio, cibi grassi, fritti, fast food, dolci, affumicati, cacao, caffè, marinate dovrebbero essere esclusi dal menu.

    Dovresti rifiutare di prendere bevande alcoliche una settimana prima dell'analisi. L'etile colpisce non solo lo stato degli epatociti, ma anche l'indice di coagulazione del sangue. La mattina della donazione di sangue, il paziente non dovrebbe fumare. Ma è meglio rinunciare alla nicotina 10-12 ore prima di visitare il laboratorio.

    7 giorni prima dell'analisi, è necessario interrompere l'assunzione di qualsiasi farmaco, compresi i complessi vitaminici. Se ciò non è possibile, è necessario abbandonare le compresse almeno la mattina della donazione di sangue. Una donna deve essere sicura di non essere in stato di gravidanza. Sullo sfondo della gestazione, l'eccesso di norme consentite non è escluso. E questo non può essere considerato come un sintomo di una condizione patologica..

    La mattina della donazione di sangue, è necessario rifiutare di eseguire esercizi mattutini, poiché un aumento dell'attività fisica può influire sull'emocromo. La consegna del biomateriale viene effettuata al mattino, a stomaco vuoto. L'ultimo pasto dovrebbe aver luogo la sera prima. La cena dovrebbe essere leggera..

    Il prelievo di sangue viene eseguito dalla vena ulnare. La procedura è indolore, ma può essere accompagnata da lievi vertigini. L'interpretazione dell'analisi dovrebbe essere effettuata dal medico curante, poiché solo uno specialista qualificato è in grado di confrontare tutti i dati ottenuti e determinare la presenza o l'assenza di patologia.

    Test per il fegato

    Quali test devono essere fatti per controllare il fegato? Durante un esame preventivo di routine, il medico prescriverà due esami: esami del fegato ed ecografia del fegato. Sulla base dei dati clinici, verrà determinata una ulteriore serie di studi. Per l'analisi biochimica, è necessario donare il sangue da una vena.

    La biochimica mostrerà le condizioni del paziente e parlerà dei seguenti componenti:

    • glicemia
    • enzimi AST (aspartato aminotransferasi) e ALT (alanina aminotransferasi). Se queste sostanze vengono trovate in quantità maggiori del previsto, allora possiamo parlare dell'inizio della distruzione del tessuto epatico a causa della malattia. Non dovresti avere paura di piccole deviazioni nel livello degli enzimi, poiché alcuni pazienti manifestano cambiamenti legati all'età a causa di disturbi metabolici o durante l'assunzione di farmaci ormonali. Un aumento di AST e ALT è possibile con alcune malattie del sistema cardiovascolare o delle ossa. Il medico indicherà la presenza di patologia solo in caso di un cambiamento significativo nel numero di enzimi;
    • Enzima GGTP (gamma-glutamiltranspeptidasi). Un indicatore aumentato di questo marker indica un contenuto eccessivo di bile formata nelle cellule del fegato. La bile si accumula nella cistifellea se non si verifica un rilascio tempestivo nell'intestino. La presenza di GGTP in quantità inaccettabili indica epatite C o intossicazione (intossicazione da alcol, cibo o droghe). Il marker per GGTP indica anche un funzionamento alterato non solo del fegato, ma anche del pancreas e dei reni;
    • fosfatasi alcalina. Se viene rilevata la FA, i medici possono indirizzare il paziente a una clinica oncologica per escludere l'inizio dello sviluppo del processo tumorale;
    • aumento delle proteine, urea, creatinina, che indica indirettamente anche malattie del fegato. Inoltre, un alto contenuto di urea può essere un segno di gotta, nefropatia, artrite cronica e altre gravi malattie;
    • cambiamenti nella funzione proteina-sintetica dell'organo. Identificato durante un test del timolo. Con l'aumento dei valori, è possibile effettuare diagnosi: epatite C, malaria, cirrosi, HIV e altri.

    Se vengono rilevate determinate patologie, il medico può inoltre chiedere al paziente di sottoporsi a ultrasuoni, risonanza magnetica, biopsia delle cellule interessate, prescrivere una scintigrafia o un esame del sangue per rilevare l'epatite. Se il livello di bilirubina è superiore a 19 μmol / l, molto probabilmente il paziente sviluppa epatite C.

    L'ecografia del fegato aiuterà a rilevare la presenza di lesioni interne e invasioni di elminti. Un aumento del parenchima indica lo sviluppo di epatite o cirrosi. Un altro esame ecografico di questo tipo aiuterà a identificare neoplasie o ascessi. L'unica cosa da ricordare è che deve essere preparata un'ecografia degli organi addominali. Non puoi mangiare cibi che influenzano la produzione di gas per diversi giorni. Ad esempio, latte, ricotta, pane di segale, alcune verdure, frutta e piatti di carne grassa.

    03 Test del fegato

    Un'analisi biochimica del fegato (test di funzionalità epatica) è un esame del sangue venoso. Il set standard comprende 5 indicatori. Di questi, 4 sono gli enzimi alanina aminotransferasi (ALT), aspartato aminotransferasi (AST), gamma-glutamil transferasi (GGT) e fosfatasi alcalina (ALP). Il quinto indicatore è il livello di bilirubina. Sono questi indicatori che dimostrano la presenza e il grado di danno alle cellule del fegato nelle patologie e indicano il ristagno della bile nei dotti.

    L'alanina aminotransferasi normalmente in una persona sana varia da 7 a 40 UI / L. Inoltre, nelle donne non superiore a 31 UI / L e negli uomini 41 UI / L. Il superamento di questa norma può indicare la presenza di malattie, tra cui epatite e cirrosi. Forse un leggero aumento di ALT nel sangue di donne in gravidanza in buona salute. Una riduzione critica di ALT indica la morte delle cellule del fegato

    È importante ricordare che l'uso di determinati farmaci influenza l'accuratezza dell'analisi. Il tasso normale di aspartato aminotransferasi per un uomo sano è fino a 40 PEZZI / L, le donne fino a 32 PEZZI / L

    Con la distruzione delle cellule, c'è un forte aumento dell'AST nel sangue.

    Per diagnosticare patologie epatiche e infarto del miocardio, viene utilizzata un'analisi di AST e ALT. Per distinguere le malattie l'una dall'altra, utilizzare il coefficiente de Ritis. Il suo indicatore è il rapporto tra AST e ALT ed è 1.3

    Se l'indicatore è più alto, il medico diagnostica un infarto, se inferiore, viene prestata maggiore attenzione al fegato

    La gamma-glutamiltransferasi si accumula nel fegato e in altri organi interni. Questo enzima è coinvolto nel metabolismo degli aminoacidi. Per un maschio adulto, la norma non supera i 61 UI / L, per una donna 36 UI / L. La norma per la fosfatasi alcalina non supera i 140 UI / L. Aumenta significativamente con il blocco del dotto biliare. Le imprecisioni possono causare contraccettivi orali, che riducono la velocità.

    La bilirubina è una cellula del sangue elaborata dal fegato. Indiretto è l'emoglobina trasformata primaria, che più lontano dal fegato entra nel flusso sanguigno e viene nuovamente processata dal fegato, formando la bilirubina diretta. La bilirubina diretta, se il fegato è sano, viene escreta nell'intestino con la bile. L'indicatore "bilirubina totale" mostra la quantità di enzima diretto e indiretto. Per un adulto, la norma della bilirubina totale è di 8-20,5 μmol / L, indiretta fino a 15,4 μmol / L, diretta fino a 5,1 μmol / L.

    Se il medico ritiene necessario controllare più attentamente le condizioni del fegato, aggiunge i test necessari all'insieme standard. Un test sulla ferritina può indicare la presenza di emocromatosi. Se si sospetta la cirrosi, viene prescritto un test alfa-1-antitripsina e per la malattia di Wilson-Konovalov viene prescritta la ceruloplasmina. A volte viene prescritto un ulteriore test di albumina. È una proteina del plasma sanguigno prodotta nel fegato. Con una diminuzione dell'indicatore inferiore a 35 g / l, possiamo parlare di condizioni patologiche, ma solo in presenza di altri test indicativi.

    Come prepararsi per l'analisi

    Al fine di ottenere analisi affidabili dei campioni di fegato, è importante prepararsi adeguatamente per i test. Per fare ciò, è necessario seguire alcune regole:

    • escludere l'uso di cibi piccanti, grassi e fritti da 2 a 3 giorni prima della donazione di sangue;
    • smettere di fumare e fumare;
    • il giorno prima dell'analisi, non bere caffè e altre bevande forti e troppo dolci;
    • Puoi prendere il cibo entro e non oltre 10 ore prima di andare in laboratorio;
    • escludere un intenso lavoro fisico o stress mentale alla vigilia;
    • se è possibile 2 giorni prima dell'analisi, è necessario rifiutare di assumere qualsiasi farmaco.

    Per determinare i marcatori epatici, viene prelevato sangue venoso, che viene prelevato dalla vena dell'articolazione del gomito. Dopo il campionamento, il biomateriale viene inviato a un laboratorio per studiare gli enzimi epatici. Con l'aiuto di attrezzature moderne, vengono studiati gli indicatori, la norma e le deviazioni sono fissate in misura minore o maggiore.

    Informazioni sullo sviluppo della patologia possono parlare non solo di un aumento, ma anche di una riduzione degli indicatori di sostanze organiche nel siero, quindi solo un medico qualificato sarà in grado di valutare i risultati dell'esame.

    Se il paziente ignora le raccomandazioni per la preparazione dell'analisi, esiste un rischio elevato di falsare i risultati. Pertanto, se una persona non ha rispettato le regole di preparazione o ha assunto farmaci alla vigilia della procedura, è necessario informare il proprio medico in merito.

    I seguenti fattori possono influenzare i falsi risultati degli esami del fegato:

    • prendendo antibiotici, ormoni o antidepressivi;
    • stress, attività fisica;
    • consumo di alcool;
    • sovrappeso;
    • schiacciamento eccessivo di una vena con un laccio emostatico durante il prelievo di sangue;
    • cibi piccanti, grassi o fritti.

    È necessario prendere l'analisi al mattino a stomaco vuoto, puoi bere solo acqua in una piccola quantità. I valori di riferimento differiscono e dipendono direttamente dal genere e, nei bambini e nelle donne in gravidanza, gli indicatori differiscono in modo significativo. Con un'adeguata preparazione, i risultati dell'analisi saranno il più informativi possibile, consentiranno al medico di valutare le condizioni del fegato, confermare o escludere possibili malattie.

    07 Rilevazione del cancro

    La cirrosi e l'epatite senza un trattamento adeguato possono scatenare il cancro al fegato. Il successo del trattamento dipende dalla diagnosi precoce della malattia. Alla palpazione, il medico nota un aumento e una compattazione o eterogeneità del fegato. In caso di rischio di cancro, il medico prescrive una biopsia epatica..

    Viene eseguito utilizzando uno speciale ago per biopsia. Viene iniettato nel fegato, perforando la pelle e il tessuto sottocutaneo. Quindi, una parte del tessuto epatico viene raccolta con un ago e inviata al laboratorio per la ricerca. La dimensione di questo tessuto non supera i 2 cm di lunghezza e 1 mm di diametro. Questa procedura è molto dolorosa, quindi è prescritta solo in casi specifici e secondo analisi preliminari..

    Una biopsia è assolutamente sicura e causa complicazioni in casi estremamente rari. Per condurre lo studio, viene preliminarmente eseguito un test di coagulazione del sangue, vengono specificate tutte le possibili reazioni allergiche e viene raccolta un'anamnesi. Una settimana prima del test, è necessario interrompere l'uso di droghe, tra cui l'aspirina, e i farmaci contro l'infiammazione.

    Qualsiasi diagnosi richiede un'attenta consegna di diversi tipi di test ed è effettuata solo dal medico curante..

    Se lo stadio della malattia viene sostanzialmente trascurato, il trattamento diventa più lungo e sarà impossibile liberarsi completamente delle sue conseguenze..

    Quali test devono essere fatti per controllare il fegato

    Per identificare una specifica malattia del fegato, ai pazienti viene prescritta una serie di test di laboratorio. Solo dopo aver studiato i loro risultati, il medico sarà in grado di elaborare un regime terapeutico competente.

    Esame del sangue

    Il fluido biologico viene raccolto per analisi generali e biochimiche

    Nel primo caso, i medici prestano attenzione agli indicatori di leucociti, globuli rossi, piastrine. Con danni alle cellule del fegato, saranno inferiori ai valori normativi

    L'analisi biochimica è il modo principale per rilevare patologie epatiche. I seguenti dati testimoniano lo sviluppo di malattie del fegato:

    1. L'indicatore della bilirubina totale è superiore a 3, 4-20 μmol / kg;
    2. Bilirubina diretta - oltre 8,6 μmol / kg;
    3. ALT (alanina aminotransferasi): più di 41 unità / litro negli uomini e oltre 31 unità / litro nelle donne. Il superamento di indicatori normativi indica lo sviluppo di epatite o cirrosi.
    4. AST - oltre 37 unità / litro negli uomini e 31 nelle donne. L'indicatore si discosta dalla norma con l'epatite.
    5. GGT (gamma-glutamiltranspeptide) - è responsabile dello scambio di aminoacidi. Normalmente, l'indicatore per gli uomini è di 49 unità e per le donne - 32 unità. La GGT aumenta con lo sviluppo di oncologia, epatite e pancreatite.
    6. Proteine ​​totali. Con problemi al fegato, l'indicatore rimane allo stesso livello delle persone sane. Il rapporto delle sue principali frazioni: albumina e globulina sta cambiando. Con cirrosi ed epatite, alfa a - e gamma globuline in termini percentuali superano altri tipi di proteine ​​del sangue.
    7. L'albumina è una proteina del plasma. Nelle malattie del fegato, l'albumina diminuisce rispetto ai valori standard.

    Un esame del sangue epatico sostituisce un altro metodo di ricerca strumentale: la biopsia. Con il suo aiuto, è possibile identificare il grado di sostituzione delle normali cellule d'organo con i tessuti connettivi. Interpretazione dei test fibrotest:

    • F0 - l'assenza di alterazioni patologiche nei tessuti dell'organo;
    • F1 - lo stadio iniziale della fibrosi;
    • F4 - cirrosi nell'ultima fase.

    Coagulogram

    Lo studio è uno studio delle feci del paziente per la coagulazione del sangue. Con il suo aiuto puoi identificare:

    • epatite;
    • insufficienza epatica cronica;
    • cirrosi;
    • trombosi vascolare degli organi.

    Saggio immunosorbente collegato

    Oltre all'analisi generale e biochimica, in caso di sospetta malattia epatica, ai pazienti viene prescritto un test immunosorbente enzimatico. È necessario per sospetta epatite. Utilizzando un esame del sangue, gli anticorpi vengono determinati nel corpo del paziente e vengono prodotti a seguito di una lotta attiva contro gli agenti virali.

    La presenza di epatite virale A ed E nel corpo è segnalata dai seguenti tipi di marcatori:

    • IgM anti-HAV - anticorpi formati nella forma acuta di epatite A;
    • IgG anti-HAV - la presenza di una forma cronica di epatite in un paziente;
    • Epatite IgM anti-HEV - tipo E nella fase acuta del corso;
    • IgG anti-HEV - una patologia che è andata in remissione.

    Un test marker può anche determinare lo stadio dell'epatite B. Allo stesso tempo, i medici possono identificare l'epatite di tipo D in un paziente che complica il trattamento farmacologico. Marcatori di decodifica:

    • HBsAg - lo stadio acuto della malattia o il suo periodo di incubazione;
    • Anti-Hbs: recupero efficace dopo l'epatite B (o la reazione del corpo dopo la vaccinazione);
    • Anti-Hbe - un periodo di remissione dopo epatite acuta (una persona che ha questi marker rimane contagiosa per gli altri).

    Il tipo più grave di epatite è C. È difficile da trattare e molto spesso assume una forma cronica. Per conoscere l'infezione da un virus pericoloso, consente un esame del sangue per i marcatori. Decifrare i risultati dei test del paziente:

    • IgG anti-HCV e IgG anti-HCV - infezione precedente nella remissione;
    • IgM anti-HCV core e NS anti-HCV - forma di epatite acuta (attiva).

    Di cosa ho bisogno per sottopormi a esami per controllare il fegato?

    Trattamento con esami del fegato

    Enzimi epatici elevati molto spesso agiscono come un segnale del corpo su grandi carichi sul fegato. Risultati analoghi dell'analisi possono essere causati dall'accumulo di tossine nell'organo, alcune malattie del fegato o altri organi interni. I marker sono al di sopra del normale se assunti durante la diagnosi di determinati farmaci.

    Se tutti i test scadenti sono tutti correlati all'infiammazione o al danno al fegato, vengono eseguiti ulteriori test diagnostici e viene prescritto un trattamento. La terapia mira non solo alla normalizzazione degli indicatori, ma anche all'eliminazione delle cause dello stato della malattia.