Esame di laboratorio della funzionalità epatica

Esame di laboratorio completo del fegato, che consente di valutare le sue principali funzioni e indicatori del metabolismo di proteine, carboidrati, grassi e pigmenti.

I risultati dell'esame sono forniti con l'interpretazione di un medico.

  • Saggi per la valutazione della funzionalità epatica
  • Screening delle malattie del fegato

Sinonimi inglese

  • Pannello epatico di laboratorio
  • Test di funzionalità epatica
  • Controllo del fegato
  • Coagulogram No. 1 (protrombina (secondo Quick), INR) - un metodo per rilevare la diffusione della luce laterale, determinazione della percentuale per endpoint
  • Alanina aminotransferasi (ALT) - Test cinetico UV
  • Albumina sierica - Metodo BCG (Bromocresol Green)
  • Aspartate aminotransferase (AST) - Test cinetico UV
  • Gamma-glutamiltranspeptidasi (gamma-GT) - metodo colorimetrico cinetico
  • Bilirubina generale - metodo fotometrico colorimetrico
  • Bilirubina diretta - metodo fotometrico colorimetrico
  • Fosfatasi alcalina comune - metodo fotometrico colorimetrico
  • Colesterolo generale - metodo fotometrico colorimetrico
  • Bilirubina indiretta - metodo fotometrico colorimetrico
  • Bilirubina e sue frazioni (generale, diretta e indiretta) - metodo fotometrico colorimetrico
  • Coagulogram No. 1 (protrombina (secondo Quick), INR) -% (percentuale), sec. (secondi)
  • Alanina aminotransferasi (ALT) - Unità / L (unità per litro)
  • Albumina sierica - g / l (grammi per litro)
  • Aspartate aminotransferase (AST) - Unità / L (unità per litro)
  • Gamma-glutamiltranspeptidasi (gamma-GT) - Unità / L (unità per litro)
  • Bilirubina totale - micromol / l (micromol per litro)
  • Bilirubina diretta - micromol / l (micromol per litro)
  • Fosfatasi alcalina totale - Unità / L (unità per litro)
  • Colesterolo totale - mmol / l (millimolo per litro)
  • Bilirubina indiretta - micromol / l (micromol per litro)
  • Bilirubina e sue frazioni (totale, diretto e indiretto) - micromol / l (micromol per litro)

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi allo studio?

  • Non mangiare per 12 ore prima dello studio.
  • Elimina lo stress fisico ed emotivo per 30 minuti prima dell'esame.
  • Non fumare per 30 minuti prima dello studio..

Panoramica dello studio

Il fegato è la più grande ghiandola del corpo umano. Questo corpo svolge circa 5.000 funzioni diverse. Le principali funzioni del fegato possono essere valutate utilizzando uno studio di laboratorio completo.

1. Funzionalità epatica sintetica

  • L'albumina è la principale proteina del sangue che svolge una funzione di trasporto e garantisce il mantenimento della pressione oncotica. In violazione della funzione sintetica del fegato, la concentrazione di questa proteina, di regola, diminuisce. Va notato che questa riduzione si osserva nelle gravi malattie del fegato, ad esempio con epatite fulminante e grave insufficienza epatica. Al contrario, con patologie epatiche torpide o latenti (epatite C, epatite alcolica), il livello di proteine ​​totali può rimanere entro limiti normali. Inoltre, è possibile osservare un cambiamento nella concentrazione di albumina in molte altre malattie e condizioni, ad esempio fame, malassorbimento, sindrome nefrosica, malattie infettive, ecc..
  • La protrombina secondo Quick (un altro nome è il tempo di protrombina) e il rapporto internazionale normalizzato (INR) sono i principali indicatori utilizzati per valutare la via esterna della coagulazione del sangue (fibrinogeno, protrombina, fattore V, VII e X). Il fegato è la principale fonte di sintesi di questi fattori e le malattie di questo organo possono essere accompagnate da una violazione del meccanismo di coagulazione e portare ad un aumento del sanguinamento. Tuttavia, va notato che nelle fasi avanzate della malattia epatica si osservano disturbi clinicamente significativi della coagulazione del sangue.
  • Il colesterolo può essere sintetizzato in quasi tutte le cellule del corpo, ma la maggior parte (fino al 25%) è sintetizzata nel fegato, da dove questo composto entra nella circolazione sistemica come parte delle lipoproteine ​​a bassissima densità (VLDL) o nel tratto gastrointestinale come parte degli acidi biliari. L'ipercolesterolemia è una caratteristica della colestasi epatica osservata nella malattia del calcoli biliari, colangite sclerosante primaria, epatite virale, cirrosi biliare primaria e alcune altre malattie. L'ipocolesterolemia ha meno importanza clinica. Diverse frazioni di colesterolo sono associate a vari effetti sulla salute umana. Quindi, il colesterolo nelle lipoproteine ​​a bassa densità (LDL-C) è un noto fattore di rischio per le malattie cardiache, mentre il colesterolo HDL è considerato uno dei fattori protettivi.

2. Scambio di funzionalità del fegato

  • ALT e AST sono enzimi necessari per il metabolismo degli aminoacidi. Sebbene questi enzimi possano essere trovati anche in molti altri tessuti e organi (cuore, muscolo scheletrico, reni, cervello, eritrociti), un cambiamento nella loro concentrazione nel sangue è più spesso associato a malattie del fegato, che causa il loro nome - transaminasi epatiche. L'ALT è un marker più specifico di malattia epatica rispetto all'AST. Con l'epatite virale e il danno epatico tossico, di norma, si osserva lo stesso aumento dei livelli di ALT e AST. Con epatite alcolica, metastasi epatiche e cirrosi, si osserva un aumento più pronunciato di AST rispetto ad ALT.
  • La fosfatasi alcalina, la fosfatasi alcalina, è un altro enzima epatico chiave che catalizza il trasferimento di gruppi fosfato tra molecole diverse. Il livello di fosfatasi alcalina è determinato nei casi di sospetta colestasi: la concentrazione di fosfatasi alcalina totale è aumentata in quasi il 100% dei casi di ostruzione extra-epatica delle vie biliari. Oltre agli epatociti, la fosfatasi alcalina è presente nel tessuto osseo e nelle cellule intestinali e un aumento della fosfatasi alcalina totale può essere osservato non solo con danni al fegato, ma anche con altre malattie (malattie del tessuto osseo, infarto del miocardio, sarcoidosi).
  • La gamma-glutamiltranspeptidasi, gamma-GT, è un enzima epatico che catalizza il trasferimento del gruppo gamma-glutamile del glutatione ad altre molecole. Attualmente, la gamma-HT è il marker più sensibile delle malattie del fegato. Un aumento della concentrazione gamma-GT può essere osservato in tutte le malattie del fegato, tuttavia, il valore più alto di questo marker è nella diagnosi di ostruzione biliare. Con l'ostruzione del tratto biliare, la concentrazione di gamma-GT aumenta di 5-30 volte. Uno studio sul livello di gamma-HT ci consente di verificare che l'aumento della fosfatasi alcalina totale è causato proprio dalle malattie del fegato e non da altre cause, principalmente malattie del sistema scheletrico. Di norma, con l'ostruzione del tratto biliare, si osserva un aumento parallelo di gamma-GT e fosfatasi alcalina totale. Alti livelli di gamma-HT sono caratteristici delle lesioni metastatiche e della cirrosi alcolica. Con l'epatite virale, c'è un moderato aumento dei livelli di gamma-GT (2-5 volte).

3. Funzione escretoria del fegato

  • La bilirubina è un pigmento che si forma durante la scomposizione dell'emoglobina e di alcune altre proteine ​​contenenti eme nel fegato, nella milza e nel midollo osseo. Presenta tossicità per il sistema nervoso e deve essere rimosso dal corpo con la bile o l'urina. L'escrezione di bilirubina è un processo in più fasi in cui il fegato svolge un ruolo importante. Esistono due principali frazioni di bilirubina: bilirubina diretta e indiretta. Quando la bilirubina è legata all'acido glucuronico, la bilirubina legata si forma nel fegato. Poiché questo tipo di bilirubina può essere determinato direttamente utilizzando un test di laboratorio diretto, è anche chiamato bilirubina diretta. La bilirubina che non è stata coniugata all'acido glucuronico è chiamata non legata. In condizioni di laboratorio, non è possibile determinare il livello di bilirubina non legata: la sua concentrazione viene calcolata in base alle concentrazioni di bilirubina totale e legata. Per questo motivo, questo tipo di bilirubina è anche chiamato indiretto. La bilirubina totale è costituita da entrambe le frazioni. Un aumento dei livelli di bilirubina può essere osservato in molte malattie del fegato, tuttavia, il valore più alto di questo marker risiede nella diagnosi differenziale dell'ittero. L'ittero emolitico (sopraepatico) è caratterizzato da un aumento della bilirubina totale e indiretta. Per l'ittero epatico, è tipico un aumento di entrambe le frazioni (bilirubina diretta e indiretta) e della bilirubina totale. L'ittero ostruttivo (subepatico) è caratterizzato da un aumento della bilirubina totale e diretta.

Questo studio completo include indicatori per valutare le funzioni di base del fegato. In alcune situazioni, tuttavia, potrebbero essere necessari test aggiuntivi. Si consiglia di eseguire analisi ripetute utilizzando gli stessi sistemi di prova, ovvero nello stesso laboratorio..

A cosa serve lo studio??

  • Per valutare la funzionalità epatica e la diagnosi precoce delle malattie che la colpiscono.

Quando è programmato uno studio?

  • Con un esame di routine;
  • in presenza di sintomi di epatopatia, cistifellea e dotti biliari: con dolore o fastidio nell'ipocondrio destro, nausea, disturbi delle feci, urine scure, ittero, edema, aumento del sanguinamento, affaticamento rapido;
  • quando si osserva un paziente che riceve farmaci epatotossici per una malattia (metotrexato, tetracicline, amiodarone, acido valproico, salicilati).

Cosa significano i risultati??

Coagulogram No. 1 (protrombina (secondo Quick), INR)

Cosa dice un esame del sangue per gli esami del fegato?

Il fegato svolge una funzione neutralizzante, proteica-sintetica e altre. Con le sue malattie, la sua attività cambia. Quando una parte degli epatociti (cellule epatiche) viene distrutta, gli enzimi in essi contenuti entrano nel sangue. Tutti questi processi si riflettono in uno studio biochimico sui cosiddetti campioni di fegato..

Le principali funzioni del fegato

Il fegato svolge funzioni vitali, in particolare:

  • rimuove le sostanze nocive dal sangue;
  • converte i nutrienti;
  • conserva minerali e vitamine sani;
  • regola la coagulazione del sangue;
  • produce proteine, enzimi, bile;
  • sintetizza i fattori per combattere le infezioni;
  • rimuove i batteri dal sangue;
  • neutralizza le tossine che sono entrate nel corpo;
  • mantiene l'equilibrio ormonale.

Le malattie del fegato possono minare significativamente la salute umana e persino causare la morte. Ecco perché è necessario consultare un medico in tempo e passare un'analisi per gli esami del fegato quando compaiono tali segni:

  • debolezza;
  • affaticabilità veloce;
  • perdita di peso inspiegabile;
  • tono della pelle itterico o sclera;
  • gonfiore dell'addome, delle gambe e intorno agli occhi;
  • urine scure, scolorimento delle feci;
  • nausea e vomito;
  • feci molli persistenti;
  • pesantezza o dolore nell'ipocondrio destro.

Indicazioni per la ricerca

I test epatici forniscono informazioni sulle condizioni del fegato. Sono determinati in tali casi:

  • diagnosi di malattie croniche, ad esempio epatite C o B;
  • monitoraggio di possibili effetti collaterali di alcuni farmaci, in particolare antibiotici;
  • monitorare l'efficacia della terapia per la malattia epatica già diagnosticata;
  • determinazione del grado di cirrosi di questo organo;
  • la comparsa della gravità del paziente nell'ipocondrio destro, debolezza, nausea, sanguinamento e altri sintomi di patologia epatica;
  • la necessità di un trattamento chirurgico per qualsiasi motivo, così come la pianificazione della gravidanza.

Molti studi vengono utilizzati per valutare la funzionalità epatica, ma la maggior parte di essi è finalizzata a determinare una qualsiasi funzione e i risultati non riflettono l'attività dell'intero organo. Ecco perché i seguenti test epatici sono stati ampiamente utilizzati nella pratica:

  • alanina aminotransferasi (ALT o ALAT);
  • aspartato aminotransferasi (AST o AcAT);
  • albume;
  • bilirubina.

Il livello di ALT e AST aumenta con danni alle cellule del fegato a causa della malattia di questo organo. L'albumina riflette la capacità del fegato di sintetizzare le proteine. Il livello di bilirubina indica se il fegato affronta la funzione di disintossicazione (neutralizzazione) dei prodotti metabolici tossici e la loro escrezione nella bile.

I cambiamenti negli esami del fegato non significano sempre che il paziente ha una malattia di questo organo. Solo un medico può valutare il risultato dell'analisi, tenendo conto dei reclami, dell'anamnesi, dei dati dell'esame e di altri test diagnostici.

I test del fegato più comuni

I test epatici sono la determinazione di proteine ​​o enzimi specifici nel sangue. La deviazione dalla norma di questi indicatori può essere un segno di malattia epatica.

Questo enzima si trova all'interno degli epatociti. È necessario per lo scambio di proteine ​​e quando le cellule sono danneggiate entra nel flusso sanguigno. Il suo aumento è uno dei segni più specifici della rottura delle cellule del fegato. Tuttavia, a causa della natura della definizione di laboratorio, non per tutte le patologie la sua concentrazione aumenta. Quindi, negli individui con alcolismo, l'attività di questo enzima è ridotta e l'analisi produce falsi valori normali.

Oltre agli epatociti, questo enzima si trova nelle cellule del cuore e dei muscoli, quindi la sua determinazione isolata non fornisce informazioni sullo stato del fegato stesso. Molto spesso, non viene determinato solo il livello AST, ma anche il rapporto ALT / AST. Quest'ultimo indicatore riflette più accuratamente il danno agli epatociti..

Fosfatasi alcalina

Questo enzima si trova nelle cellule del fegato, dei dotti biliari e delle ossa. Pertanto, il suo aumento può indicare un danno non solo agli epatociti, ma anche al blocco dei dotti biliari o, ad esempio, a una frattura o gonfiore dell'osso. Aumenta anche durante un periodo di crescita intensiva nei bambini; un aumento della concentrazione di fosfatasi alcalina è possibile anche durante la gravidanza.

Albume

Questa è la principale proteina sintetizzata dal fegato. Ha molte funzioni importanti, ad esempio:

  • trattiene il fluido all'interno dei vasi sanguigni;
  • nutre tessuti e cellule;
  • trasporta ormoni e altre sostanze in tutto il corpo.

Una bassa albumina indica una compromissione della funzionalità epatica proteina-sintetica.

La bilirubina

Il concetto di "bilirubina totale" comprende la somma della bilirubina indiretta (non coniugata) e diretta (coniugata). Con la scomposizione fisiologica dei globuli rossi, l'emoglobina in essi contenuta viene metabolizzata per formare la bilirubina indiretta. Entra nelle cellule del fegato ed è neutralizzato lì. Negli epatociti, la bilirubina indiretta si trasforma in un diretto innocuo, che viene escreto nell'intestino con la bile.

Un aumento del sangue della bilirubina indiretta indica un aumento della scomposizione dei globuli rossi (ad esempio con anemia emolitica) o una violazione della funzione neutralizzante del fegato. Un aumento del contenuto di bilirubina diretta è un segno di alterata pervietà del tratto biliare, ad esempio la malattia del calcoli biliari, quando parte di questa sostanza non viene fuori con la bile, ma viene assorbita nel sangue.

Performance di studio

Se necessario, il medico fornisce istruzioni speciali su quali farmaci devono essere sospesi prima di eseguire un esame del sangue. Di solito si consiglia di non assumere cibi oleosi e fritti per 2-3 giorni, se possibile, rifiutare di assumere farmaci.

Il prelievo di sangue viene eseguito nella sala di trattamento dalla vena ulnare nel solito modo.

Le complicazioni sono rare. Dopo aver prelevato un campione di sangue, si può verificare:

  • emorragia sotto la pelle nel sito di una puntura di una vena;
  • sanguinamento prolungato
  • svenimento;
  • infezione venosa con sviluppo di flebite.

Dopo aver preso il sangue, puoi condurre una vita familiare. Se il paziente ha avuto le vertigini, farebbe meglio a riposare un po 'prima di lasciare la clinica. I risultati delle analisi sono generalmente pronti il ​​giorno successivo. In base a questi dati, il medico non sarà in grado di dire esattamente quale sia la malattia del fegato, ma elaborerà un ulteriore piano di diagnosi.

Valutazione dei risultati

Il normale contenuto dei parametri studiati può variare in diversi laboratori ed è indicato sul modulo di risultato. Tuttavia, ci sono standard indicativi.

  • ALT: 0,1-0,68 μmol / L o 1,7-11,3 UI / L.
  • AST: 0,1-0,45 μmol / L o 1,7-7,5 UI / L.

Le ragioni dell'aumento del livello di entrambi gli enzimi:

  • epatite acuta o cronica, cirrosi, malattia del fegato grasso;
  • infiammazione dei dotti biliari;
  • ittero ostruttivo (ad esempio con malattia del calcoli biliari);
  • cancro o danno tossico a questo organo;
  • degenerazione grassa acuta in donne in gravidanza;
  • gravi ustioni;
  • anemia emolitica;
  • Mononucleosi infettiva;
  • effetti collaterali di anticoagulanti, farmaci per l'anestesia, fondi per la contraccezione orale;
  • lesioni muscolari, dermatomiosite, infarto del miocardio, miocardite, miopatia.

Le ragioni dell'aumento di ALT con un livello normale o leggermente elevato di AST sono:

  • infarto del polmone o mesentere;
  • pancreatite acuta;
  • l'azione di cloroformio, tetracloruro di carbonio, vitamina C, dopegite, salicilati e veleno di fungo pallido.

Il rapporto AST / ALT è chiamato coefficiente de Ritis, è 1,33. Con la patologia epatica, diminuisce, con le malattie del cuore e dei muscoli aumenta di oltre 1.

Fosfatasi alcalina: 0,01-0,022 UI / L.

  • epatite, cirrosi, cancro al fegato;
  • colangite;
  • neoplasia della cistifellea;
  • ascesso epatico
  • cirrosi biliare primaria;
  • danno epatico metastatico;
  • fratture ossee;
  • iperparatiroidismo;
  • Sindrome di Cushing;
  • Sarcoma di Ewing;
  • lesioni ossee tumorali e metastatiche;
  • colite ulcerosa;
  • infezioni intestinali microbiche, ad esempio dissenteria;
  • tireotossicosi;
  • azione di farmaci per anestesia, albumina, barbiturici, dopegite, FANS, acido nicotinico, metiltestosterone, metiltiouracile, papaverina, sulfamidici.

Albumina: normale nel siero 35-50 g / l.

  • il digiuno e altre cause di malassorbimento di proteine ​​nel corpo;
  • epatite acuta e cronica, cirrosi;
  • tumore maligno;
  • gravi malattie infettive;
  • pancreatite
  • malattie dei reni, dell'intestino, della pelle (ustioni);
  • fibrosi cistica;
  • un aumento significativo dell'attività tiroidea;
  • Morbo di Itsenko-Cushing.

Bilirubina: totale 8,5-20,5 μmol / L, diretta 2,2-5,1 μmol / L.

  • epatite, cirrosi, tumori al fegato;
  • ittero di origine meccanica;
  • anemia emolitica;
  • intolleranza al fruttosio;
  • Sindrome di Kriegler-Nayyar o sindrome di Dabin-Johnson;
  • La malattia di Gilbert;
  • ittero neonato.

Cause di un aumento del sangue della bilirubina diretta:

  • ittero di origine meccanica;
  • varie epatiti;
  • colestasi;
  • l'azione di androgeni, mercazolil, penicillina, aminoglicosidi, sulfamidici, contraccettivi orali e acido nicotinico;
  • Sindrome di Dabin-Johnson o Rotor;
  • ridotta attività tiroidea nei neonati;
  • ascesso nel tessuto epatico;
  • leptospirosi;
  • infiammazione del pancreas;
  • distrofia epatica in donne in gravidanza;
  • veleno velenoso di un fungo.

Cause di aumento della bilirubina indiretta nel sangue:

  • anemia emolitica;
  • sindrome da compressione prolungata;
  • Sindrome di Kriegler-Nayyar, malattia di Gilbert;
  • eritroblastosi;
  • galattosemia e intolleranza al fruttosio;
  • emoglobinuria parossistica;
  • Malattia di Botkin (epatite A);
  • leptospirosi;
  • trombosi venosa della milza;
  • azione di benzene, vitamina K, dopegite, anestetici, FANS, acido nicotinico, tetraciclina, sulfamidici, veleno di agarico di mosca.

Sindromi biochimiche

La modifica dei campioni di fegato è possibile con diverse patologie. Per evidenziare il danno epatico, i medici usano sindromi biochimiche appropriate:

  • citolitico (degradazione degli epatociti);
  • infiammatorio (infiammazione, inclusa la natura autoimmune);
  • colestatico (ristagno della bile).

La variante citolitica della lesione è attesa con un aumento di ALT e AST. Per confermarlo, vengono utilizzate ulteriori analisi per il contenuto di fruttosio-1-fosfataldolasi, sorbitolo deidrogenasi, ornitilcarbamoiltransferasi, succinato deidrogenasi.

La concentrazione di ALT e AST può determinare l'attività di epatite e cirrosi:

indicatoriNormaAttività di processo
Mancante o in esaurimentoModerarealto
ALT, micromol / lfino a 0,7fino a 2.12,1-3,5sopra 3,5
AST, μmol / Lfino a 0,5Fino a 1,51,5-2,5sopra 2.5

Se si sospetta un processo autoimmune, vengono determinati i segni della lesione mesenchimale-infiammatoria:

  • aumento del test del timolo più di 7 a. e.
  • diminuzione del test sublimatico inferiore a 1,6 a. e.
  • aumento delle gamma globuline al di sopra di 18 g / lo 22,5%.

Con patologia epatica senza componente autoimmune, questi campioni potrebbero non cambiare..

La sindrome colestatica è associata a danni alle pareti dei dotti biliari. Può essere sospettato con un aumento della quantità di fosfatasi alcalina e bilirubina. Per la diagnosi, vengono utilizzati indicatori aggiuntivi:

  • gamma-glutamiltranspeptidasi (norma 0-49 UI / L);
  • colesterolo totale (norma 3,3-5,2 μmol / l);
  • Colesterolo LDL (norma 1,73-3,5 μmol / L);
  • Colesterolo VLDL (norma 0,1-0,5 μmol / L).

L'interpretazione di un esame del sangue biochimico può essere difficile anche per un medico esperto. Ecco perché non è consigliabile fare una diagnosi da soli in base ai risultati degli esami del fegato. Dovresti contattare il tuo gastroenterologo e sottoporti a ulteriori diagnosi del fegato (ultrasuoni, TC, risonanza magnetica, esami del sangue e delle urine, marker di epatite e altri studi).

Uno specialista della clinica del dottore di Mosca racconta di AlAT e AsAT:

Analisi biochimiche per esami del fegato

Analisi biochimiche da una vena

Il fegato è l'organo più importante del corpo umano. I medici lo chiamano un laboratorio, un filtro. Ciò è pienamente giustificato, poiché è responsabile di molti processi biochimici, la sintesi di enzimi, la cui attività determina le condizioni generali del fegato, rivela possibili malattie. Per determinare ciò, viene eseguito un esame del sangue del fegato..

È la diagnosi, secondo Prokishechnik, fatta dopo aver eseguito un'analisi dei test epatici che aiuterà a rilevare la malattia in modo tempestivo, curarla e aggiornare le cellule epatiche colpite.

Un'analisi simile è prescritta per i pazienti che lamentano gravità o dolore nell'ipocondrio destro. Prima di condurre l'analisi, il paziente deve soddisfare alcuni requisiti in modo che la testimonianza ottenuta sia la più veritiera, ma ne parleremo più avanti.

In quali casi è prescritta un'analisi biochimica

quando fare l'analisi

Un esame come un esame del sangue biochimico non è prescritto a tutti i pazienti. Questo dovrebbe essere preceduto da determinati eventi, i sintomi dovrebbero essere presenti. Può essere:

  • abuso prolungato di alcol;
  • trattamento farmacologico di altre malattie;
  • epatite;
  • aumento del ferro nel sangue;
  • diabete mellito, obesità o altre malattie endocrine;
  • patologia epatica;
  • violazioni della struttura epatica rilevate mediante esame ecografico;
  • malattie precedentemente trasferite;
  • gravidanza;
  • assunzione commissione medica.

Come vengono testati gli esami del fegato?

come prepararsi per l'analisi

Se il paziente si lamenta, quando studia l'anamnesi e sulla base delle ipotesi personali del medico, al paziente viene prescritto un esame del sangue per gli esami del fegato, dopo di che il medico può confermare o confutare le sue ipotesi. Per ottenere dati affidabili, secondo Prokishechnik.ru, il paziente deve soddisfare alcuni requisiti:

  1. Non bere alcolici per 48 ore;
  2. Per lo stesso periodo, abbandona i cibi piccanti, fritti e grassi;
  3. Un'analisi deve essere fatta a stomaco vuoto o non prima di otto ore dopo aver mangiato;
  4. Se possibile, rifiuta di assumere farmaci (in particolare quelli associati al fegato o alla cistifellea) o avvisa il medico se ciò non è possibile.

I medici non raccomandano di sovraccaricare fisicamente il corpo prima di superare il test. L'analisi è presa da una vena e i risultati possono essere pronti in circa sei ore.

Decrittazione di indicatori di analisi

Esistono esami del fegato, la cui norma è presentata nella tabella:

Confrontando questo con i risultati di laboratorio, il medico curante fa una diagnosi e prescrive il trattamento. Dovrebbe essere chiaro che ogni indicatore indica cosa indicano gli esami del fegato, la cui interpretazione è presentata di seguito.

Norme e deviazioni da esse

L'efficacia dell'analisi può essere valutata solo se la procura nota, se il paziente ha soddisfatto tutti i requisiti prima di effettuare l'analisi. Il fegato risponde in modo abbastanza sensibile a qualsiasi aspetto negativo, quindi gli indicatori potrebbero non corrispondere alla realtà.

Se il medico curante è in grado di determinarlo, i test dovranno essere ripetuti. Inoltre, i campioni di fegato possono essere prelevati più volte per determinare i cambiamenti nel fegato durante il trattamento..

Proteine ​​totali

La tabella proposta fornisce una ripartizione dell'analisi e le deviazioni consentite dalla norma. Le proteine ​​sono la base del plasma sanguigno e delle cellule del corpo. Eventuali deviazioni indicano che si è verificato un grave malfunzionamento o una malattia nel corpo. Se gli indicatori sono aumentati, ciò può indicare malattie come:

  • cirrosi epatica;
  • epatite;
  • malattia della cistifellea;
  • danno al fegato, incluso parassitario.

Albume

La principale, più importante proteina prodotta dal fegato. Se la biochimica mostra una diminuzione, questo conferma la presenza delle malattie sopra elencate. Se gli indicatori cambiano verso l'alto, il medico può suggerire che il paziente ha disidratazione.

La bilirubina

Una sostanza pigmentata, l'aspetto di un campo di decadimento dell'emoglobina. I suoi indicatori sono i più importanti. Questo processo si verifica proprio nel fegato. La medicina distingue tre frazioni di questo componente:

Se lo studio ha mostrato una deviazione in una di queste frazioni, ciò indica la presenza di gravi alterazioni patologiche nel corpo umano, nel fegato o nei dotti biliari.

Le deviazioni verso l'alto indicano danni al fegato con elminti, epatite, cirrosi, ittero. Inoltre, è possibile un aumento degli indicatori con malattie oncologiche del fegato e della cistifellea.

Un enzima, è anche chiamato transaminasi, che si trova nei muscoli del cuore e del fegato, che è coinvolto nel metabolismo degli aminoacidi. Se il campione ha mostrato una deviazione verso l'alto, ciò indica un cambiamento nei tessuti di questi organi. Può essere:

  • malattia cardiovascolare;
  • cirrosi;
  • epatite;
  • neoplasie maligne;
  • intossicazione;
  • intossicazione da alcol;
  • la presenza di elminti.

Inoltre, se il test ha mostrato una deviazione, ciò indica una violazione della circolazione sanguigna, una mancanza di vitamina B6, insufficienza renale.

Questo enzima entra nel flusso sanguigno durante la distruzione delle cellule del fegato. Una deviazione significativa, afferma Prokishechnik.ru, indica gravi alterazioni patologiche nel fegato e in altri organi umani. Al fine di identificare l'organo interessato, il medico utilizza il rapporto tra AST e ALT. La norma di questo rapporto varia da 0,8 a 1. Se è troppo alta, ciò conferma gravi malattie del sistema cardiovascolare. A bassi tassi - patologia epatica.

Fosfatasi alcalina

Un enzima coinvolto nel metabolismo dell'acido fosforico nei dotti biliari. Le deviazioni dalla norma indicano disordini metabolici che si verificano non solo nel fegato, ma, come osserva Prokishechnikru, in tutto il corpo. In presenza di varie malattie, gli indicatori sono sottovalutati. Se si sospetta una patologia nel fegato, i risultati possono solo essere elevati..

amilasi

Proteine ​​prodotte dal fegato. Le percentuali ridotte indicano la presenza di malattie infiammatorie nel fegato, non escludendo la presenza di elminti. L'aumento si verifica durante la disidratazione.

Un indicatore che viene usato raramente.

Un esame del sangue biochimico rappresenta un'intera gamma di studi volti a identificare una malattia per una diagnosi accurata e un trattamento adeguato di una persona. Ma anche con tutta la complessità di tale esame, il medico curante può avere dubbi su tale diagnosi. In questo caso, secondo Prokishechnik, è possibile effettuare un test del timolo. Ciò contribuirà a valutare lo stato funzionale del fegato e le sue capacità proteico-sintetiche. Se il test è positivo, allora è garantita l'epatite, la malattia di Botkin, la cirrosi o la malaria.

La fattibilità dell'analisi

La gravità della malattia viene determinata mediante un esame del fegato. Tutti gli indicatori di questa analisi possono essere considerati solo in combinazione. Uno alla volta non daranno un quadro chiaro. Molti pazienti, dopo aver studiato tali informazioni, avendo a portata di mano i dati delle analisi, iniziano a farsi prendere dal panico prematuramente. La diagnosi finale, come PrOkishechnik.ru vuole notare, può essere ascoltata solo dalla bocca di un medico professionista.

Non sottoporre il fegato a prove serie sotto forma di malnutrizione e alcol. È abbastanza per lei che entra nel corpo dall'ambiente. Prodotti biologici, uno stile di vita sano e attivo aiuteranno questo corpo a rimanere in buona salute per molti anni..

Test epatici: come prendere e indicatori di norma

Il fegato è uno degli organi vitali del corpo umano. Pertanto, al fine di ottenere un quadro completo del suo lavoro, vengono eseguiti esami del fegato. È questo test che aiuta a determinare la presenza di una malattia pericolosa, nonché il grado di danno d'organo..

Quali sono gli esami del fegato

Gli esami del fegato funzionali sono esami del sangue biochimici e di radionuclidi che mostrano un quadro completo del deflusso di bile, danno cellulare, infiammazione e danni alla struttura degli organi. I test epatici sono, a prescindere da cosa, il test principale per determinare la grave patologia del fegato e il suo funzionamento.

Cosa è incluso nei test di funzionalità epatica:

  • ALT,
  • AST,
  • GGT,
  • Fosfatasi alcalina,
  • bilirubina diretta, indiretta, comune,
  • proteine ​​comuni,
  • albume.

Cambiamenti nella concentrazione di enzimi, loro eccesso o diminuzione rispetto allo standard - questo è il sintomo principale dei disturbi nel corpo umano.

Indicazioni per l'appuntamento

Non tutte le persone prendono regolarmente esami del sangue, esami del fegato. Ma ci sono una serie di sintomi che diventano precursori di pericolose malattie degli organi. Questi includono:

  • Giallo di occhi e pelle.
  • Dolore nella parte destra nella parte inferiore delle costole.
  • Frequente sensazione di nausea.
  • Sensazione di amarezza in bocca.
  • Febbre inspiegabile.

Questi non sono tutti i sintomi sulla base dei quali il medico può programmare un esame per ottenere una conta epatica accurata. Ad esempio, può essere un peso corporeo elevato, diabete, epatite, alcolismo, ecc. Con l'epatite, gli esami del fegato sono generalmente i test più importanti..

Ragioni per l'aumento

Perché aumentano i test di funzionalità epatica? Molte malattie e farmaci possono influenzare la composizione del sangue. Ma i motivi principali del loro aumento sono i seguenti:

  • epatite dei gruppi A, B, C, D,
  • prendendo statine,
  • insufficienza cardiaca,
  • obesità,
  • alcool.

Oltre a loro, influenzano anche:

  • celiachia,
  • emocromatosi,
  • cancro al fegato,
  • pancreatite,
  • ipotiroidismo,
  • La malattia di Wilson,
  • mononucleosi e altri.

Se i risultati dell'esame sono deviati dallo standard, ma non ci sono sintomi visibili della malattia, l'esame deve essere ripetuto.

Come fare gli esami del fegato

Come fare i test del fegato in dettaglio dirà al medico curante. Ma ci sono regole uniformi per la preparazione di un esame del sangue biochimico per gli esami del fegato.

Come eseguire esami del fegato da un adulto:

  • La donazione di sangue per esami del fegato è raccomandata a stomaco vuoto. Si consiglia di osservare una dieta per circa un giorno prima di superare il test.
  • Prima di donare il sangue, è meglio riposare un po '(20-25 minuti).
  • Il giorno prima del test, non dovresti bere alcolici, farmaci, impegnarti in un'intensa attività fisica.

Quando si passa un test per gli enzimi epatici ai bambini, i medici raccomandano al bambino di bere 150-200 ml di acqua per mezz'ora.

Norme per uomini e donne

I test epatici, l'analisi della decodifica della norma e la sua deviazione sono diversi negli uomini, nelle donne e nei bambini. Per un maschio, i risultati del fegato in un esame del sangue possono differire con l'assunzione di cibi molto grassi di fronte a lui.

Norm Alt e Ast degli esami del fegato nelle donne da 4 a 49 (4-46), negli uomini da 4 a 34 (4-30).

La bilirubina è comune per le donne e per gli uomini lo standard è lo stesso da 3,4 a 17. Lo stesso vale per la bilirubina diretta da 0 a 3,3 e la bilirubina indiretta da 2,4 a 13,4. L'albumina varia da 34 a 49. ALP da 31 a 116. Proteine ​​totali da 64 a 84. La GGT nelle donne da 2 a 54 anni, negli uomini da 4 a 37 anni. Anche un'elevata conta ematica epatica nelle persone con malattie renali è considerata normale. Test di funzionalità epatica elevati indicano la presenza di patologie.

Quando si esamina la norma di un'analisi biochimica del fegato, è necessario tenere conto della presenza di varie malattie croniche del paziente, dei farmaci che utilizza, nonché della sua età e sesso. Per le donne che non hanno ancora partorito, la norma degli esami del fegato è diversa durante la gravidanza e l'allattamento. Certo, tutto è individuale, ma vale ancora la pena conoscere i valori dei normali indicatori dei test di funzionalità epatica. Dopotutto, se l'emocromo aumenta, è necessario consultare immediatamente uno specialista.

Decifrare i risultati

Emocromo epatico biochimico può dirti di molte malattie. Molto spesso, viene emessa una direzione per il loro passaggio per sospetta malattia epatica o per tracciare quelli esistenti.

I più elementari sono 4 criteri in base ai quali il medico determina la patologia: ALT, AST, fosfatasi alcalina, GGT. Per questo, il paziente dona sangue per gli esami del fegato, decifrando i suoi risultati dice molto.

Ad esempio, se i test epatici di ALT e AST-gamma sono sopravvalutati, allora ci sono danni alle cellule del fegato, presenza di epatite o una malattia autoimmune. A volte i risultati sono alti a causa dell'uso di farmaci epatotossici. L'alto livello di ematotest dei test epatici di fosfatasi alcalina e GGT suggerisce che c'è un ristagno della bile. Di solito la ragione di ciò è un blocco dei percorsi per eliminare la bile con elminti o per un'altra ragione.

I test di funzionalità epatica della bilirubina aiutano a stabilire se il ristagno o il danno. E se vengono aggiunti test epatici di ALT e AST, allora c'è un grave danno alle cellule dell'organo. Se gli indicatori epatici dell'analisi del sangue biochimica sono aumentati di diversi punti (fosfatasi alcalina, idroclorotiazide, bilirubina), questo è un segnale sulla possibile comparsa di colestasi. Se l'albumina e le proteine ​​totali rientrano nei limiti standard, viene stabilita la funzionalità epatica. Una riduzione di questo indice indica errori..

I test epatici mostrano patologie non solo in un adulto, ma anche in un bambino. Sulla base di una scarsa conta epatica, il medico può prescrivere un esame aggiuntivo e fare ipotesi iniziali sulla malattia e ulteriori trattamenti..

Test epatici nei bambini

Vengono eseguiti esami del fegato nei bambini, come negli adulti da una vena, nei neonati e nei neonati dal tallone. Nei neonati e nei bambini, la norma degli esami del fegato è diversa.

I dati del risultato sono influenzati da età, altezza, sesso e ormoni del bambino. Quando il bambino cresce, allora eventuali patologie congenite e anomalie ritornano gradualmente alla normalità. Certo, che negli adulti lo standard è considerato una deviazione nei bambini e viceversa.

Prima dell'esame, è necessario informare il medico di tutti i medicinali che la madre prende (in caso di allattamento al seno) e il bambino. E anche, quando è stato l'ultimo pasto.

Quando si esaminano i risultati, vengono utilizzati quasi tutti gli indici, come negli adulti:

  • ALT. Un aumento o una diminuzione di questo coefficiente è la presenza di una malattia della cistifellea e del tratto biliare, nonché danni all'organo stesso.
  • AST. Un aumento di questo enzima segnala un malfunzionamento dei muscoli dello scheletro, del sangue, del cuore e del fegato.
  • GGT. Un aumento di questo enzima fornisce informazioni sulla patologia del fegato, una diminuzione è il malfunzionamento della tiroide.
  • Fosfatasi alcalina. Un aumento è un segno di malattia renale, ossea, epatica e biliare, ma una diminuzione è l'anemia e la mancanza di ormoni sessuali nell'adolescenza.
  • Bilirubina. L'aumento fornisce informazioni sulla presenza di ittero, malattie cardiache e problemi con il ritiro della bile.

Gli standard per i bambini sono i seguenti:

  • AST - fino a 6 mesi (21-69), fino a 12 mesi (14-59),
  • ALT - fino a 1 settimana (48), fino a 12 mesi (53), da 1 a 3 anni (32), da 3 a 6 anni (28), da 6 a 15 anni (38),
  • bilirubina totale - fino a 12 mesi (14-66), da 12 a 17 mesi (3.3-20.6),
  • GGT - fino a 6 settimane (19-199), fino a 12 mesi (4-58), fino a 15 anni (4-21),
  • AL - fino a 6 settimane (69-369), fino a 12 mesi (79-469), da 1 a 10 anni (64-359), da 10 a 15 anni (79-439).

Tassi di gravidanza

Durante la gravidanza, un elevato test epatico può segnalare gravi malattie gravi che possono colpire non solo la madre, ma l'intera gravidanza e l'ulteriore sviluppo del bambino.

Nelle diverse fasi della gravidanza, i coefficienti sono normali..

Ad esempio, durante il 1o trimestre:

  • ALT (31), AST (30), GGT (35), fosfatasi alcalina (39-139), albumina (31-49), bilirubina totale (3.3-21.5), bilirubina diretta (0-7.8), bilirubina indiretta (3.3-13.6), proteine ​​totali (62-82).

Durante 2 trimestri:

  • ALT (30), AST (29), GGT (35), fosfatasi alcalina (39-139), albumina (27-55.7), bilirubina totale (3.3-21.5), bilirubina diretta (0-7, 8), bilirubina indiretta (3.3-13.6), proteine ​​totali (62-82).

Durante 3 trimestri:

  • ALT (30), AST (29), GGT (35), fosfatasi alcalina (39-139), albumina (25.5-66), bilirubina totale (3.3-21.5), bilirubina diretta (0-7, 8), bilirubina indiretta (3.3-13.6), proteine ​​totali (61-82).

Un aumento della fosfatasi alcalina nel secondo trimestre è consentito fino a 191 e nel terzo - fino a 239.

Durante la gravidanza, spesso accade che molti indici di test aumentino, ma questo non è motivo di preoccupazione. In medicina, questa si chiama sindrome di Gilbert, che è una malattia congenita e non presenta rischi per la salute del bambino..

Cosa fare in caso di deviazioni dalla norma

E se i test del fegato non fossero corretti? L'importante è non deprimersi subito. Solo uno specialista può aiutare a determinare la causa di tali deviazioni. In ogni caso, non automedicare, soprattutto in caso di gravidanza.

Quindi puoi danneggiare in modo significativo lo sviluppo e la salute del futuro bambino. Il motivo della deviazione dalla norma dei test può essere solo nell'uso di cibi grassi immediatamente prima della consegna. La consegna ripetuta di campioni aiuterà a dissipare o confermare ancora i guasti esistenti nel corpo.

I medici raccomandano una dieta per ottenere risultati più affidabili e non ottenere test di funzionalità epatica elevati..

video

Esami del sangue: LIVER WORK (proteine ​​totali / bilirubina / fosfatasi alcalina / AST / ALT).

Esami epatici - esame del sangue

Quali sono gli esami del fegato?

I test epatici riflettono lo stato funzionale del fegato

I test epatici sono una serie di test per determinare le condizioni del fegato e la sua attività. Il fegato svolge una varietà di funzioni nel corpo, quindi è impossibile determinare il suo lavoro con un solo indicatore.

Per il medico, un'analisi è più istruttiva, che include una serie di indicatori di base che caratterizzano le diverse "aree di attività" del fegato. Di norma, in presenza della malattia, diversi indicatori degli esami del fegato risultano alterati e per varie malattie sono caratteristici vari tipi di deviazioni. Secondo i risultati degli esami del fegato, il medico può determinare con grande sicurezza le condizioni del fegato del paziente e prescrivere gli ulteriori studi necessari per confermare la diagnosi.

Norme degli esami del fegato: AST, ALT, fosfatasi alcalina, GGT, bilirubina, albumina

I test epatici variano in età

L'AST è un enzima presente nelle cellule del fegato, nonché nel muscolo cardiaco (miocardio) e nel muscolo scheletrico, nei reni. Può apparire nel sangue solo se uno di questi tessuti è danneggiato..

La norma di AST per età diverse è:

  • Neonati (fino a 5 giorni) - meno di 97 unità / l;
  • Neonati fino a sei mesi di età - meno di 77 unità / l;
  • Neonati fino a un anno - meno di 82 unità / l;
  • Bambini di età inferiore a 3 anni - meno di 48 unità / l;
  • Bambini di età inferiore a 6 anni - meno di 36 unità / l;
  • Bambini sotto i 12 anni - meno di 47 unità / l;
  • Ragazze dai 12 ai 17 anni - meno di 25 unità / l;
  • Donne (oltre 17 anni) - meno di 31 unità / l;
  • Ragazzi dai 12 ai 17 anni - meno di 29 unità / l;
  • Uomini (oltre 17 anni) - meno di 37 unità / l.

L'ALT è un enzima che si trova in grandi quantità all'interno delle cellule del fegato e dei reni e in quantità molto più piccole si trova nei muscoli scheletrici e nel miocardio. L'ALT può penetrare nel sangue solo quando le cellule sono danneggiate e più spesso il livello elevato indica precisamente la morte delle cellule del fegato.

La norma di ALT per età diverse è:

  • Neonati (fino a 5 giorni) - meno di 49 unità / l;
  • Neonati fino a sei mesi di età - meno di 56 unità / litro;
  • Neonati fino a un anno - meno di 54 unità / l;
  • Bambini di età inferiore a 3 anni - meno di 33 unità / l;
  • Bambini di età inferiore a 6 anni - meno di 29 unità / l;
  • Bambini sotto i 12 anni - meno di 39 unità / l;
  • Ragazze dai 12 ai 17 anni - meno di 24 unità / l;
  • Donne (oltre 17 anni) - meno di 31 unità / l;
  • Ragazzi dai 12 ai 17 anni - meno di 27 unità / l;
  • Uomini (oltre 17 anni) - meno di 41 unità / l.

Enzima fosfatasi alcalina

La fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) è un principio attivo presente non solo nelle cellule del fegato, ma anche nel tessuto osseo, nelle cellule intestinali e nella placenta. L'ALP è coinvolta nei processi del metabolismo del fosforo nel corpo, quindi è sempre presente nel sangue di una persona sana.

Le norme della fosfatasi alcalina sono:

  • Neonati (fino a 15 giorni) - 90-273 unità / l;
  • Neonati fino a un anno - 134-518 unità / l;
  • Bambini di età inferiore a 10 anni: 156-369 unità / l;
  • Bambini di età inferiore a 13 anni - 141-460 unità / l;
  • Ragazze dai 13 ai 15 anni - 62-280 unità / l;
  • Donne (oltre 15 anni) - 40-150 unità / l;
  • Ragazzi dai 13 ai 15 anni - 127-517 unità / l;
  • Ragazzi dai 17 ai 19 anni - 59-164 unità / l;
  • Uomini (oltre 19 anni) - 40-150 unità / l.

Il livello di glutamil transferasi ha le sue norme

La GGT è un enzima che si trova in grandi quantità nelle cellule del fegato, dei reni, del pancreas e in valori inferiori si trova nel tessuto cardiaco, nella milza, nei muscoli scheletrici e nella prostata. La GGT entra nel flusso sanguigno quando le cellule danneggiate di questi organi, il più delle volte - il fegato o i reni.

Gli standard GGT sono:

  • Neonati (fino a 5 giorni) - meno di 185 unità / l;
  • Neonati fino a sei mesi di età - meno di 204 unità / litro;
  • Neonati fino a un anno - meno di 34 unità / l;
  • Bambini di età inferiore a 3 anni - meno di 18 unità / l;
  • Bambini di età inferiore a 6 anni - meno di 23 unità / l;
  • Bambini sotto i 12 anni - meno di 17 unità / l;
  • Ragazze dai 12 ai 17 anni - meno di 33 unità / l;
  • Donne (oltre 17 anni) - meno di 32 unità / l;
  • Ragazzi dai 12 ai 17 anni - meno di 45 unità / l;
  • Uomini (oltre 17 anni) - meno di 49 unità / l.

La bilirubina (totale) è un prodotto della distruzione dell'emoglobina contenuta nei globuli rossi - globuli rossi. Normalmente, l'emoglobina viene costantemente distrutta nel fegato ed escreta insieme alla bile, mentre il sangue contiene costantemente un prodotto di decadimento intermedio dell'emoglobina - bilirubina.

I livelli di bilirubina aumentano durante il periodo neonatale

Le norme per neonati e adulti variano notevolmente:

  • Neonati nel primo giorno di vita - 24-149 micromol / l;
  • Neonati (1-2 giorni di vita) - 58-197 mmol / l;
  • Neonati fino a 5 giorni di vita - 26-205 micromol / l;
  • Neonati fino a 2 settimane di vita - 3,4-20,5 micromol / l;
  • Bambini e adulti di entrambi i sessi - 3,4-20,5 mcol / L.

L'albumina è una delle principali proteine ​​del sangue formate nel fegato, è responsabile del trasferimento di molte sostanze attive, tra cui calcio e bilirubina.

Le normali concentrazioni di albumina nel sangue sono:

  • Bambini di età inferiore a 14 anni - 38-54 g / l;
  • Bambini sopra i 14 anni e adulti - 35-52 g / l;
  • Anziani oltre i 90 anni - 29-45 g / l.

Cause di aumento dei test di funzionalità epatica

I farmaci possono aumentare i livelli di campionamento

Il motivo principale per superare i valori normali dei campioni di fegato è la sconfitta delle cellule del fegato - gli epatociti. Questo si osserva in varie malattie del fegato:

  • Cirrosi epatica;
  • Epatite infettiva B, C;
  • Steatosi (degenerazione grassa del fegato);
  • Ittero ostruttivo;
  • Malattie oncologiche (epatocarcinoma e altri tumori maligni);
  • Danno alcolico al fegato;
  • Intossicazione da sostanze nocive (metalli pesanti, insetticidi, ecc.);
  • Assunzione di farmaci epatotossici.

Inoltre, un aumento di alcuni indicatori può indicare malattie di altri organi: aumento di ALT, AST e GGT con malattie dei reni, miocardio, pancreas, fosfatasi alcalina può essere aumentato a causa di malattie del sistema muscoloscheletrico.

Indicazioni per un esame del fegato

Sanguinamento delle gengive - una possibile indicazione per l'analisi

Le indicazioni per gli esami del fegato sono qualsiasi malattia del fegato sia nella fase acuta che in forma cronica per monitorare l'efficacia del trattamento. In assenza di una diagnosi precedentemente stabilita, vengono eseguiti esami del fegato con i seguenti sintomi:

  1. Problemi di digestione;
  2. Pesantezza o indolenzimento nell'addome sul lato destro;
  3. Variazione del colore normale della pelle e della sclera in itterica;
  4. Prurito della pelle, non associato a malattie della pelle;
  5. Cambiamenti nel gusto, mancanza di appetito;
  6. Problemi di coagulazione (sanguinamento prolungato dopo lesioni lievi, ecchimosi).

Formazione

La preparazione per l'analisi consiste nel rifiutare di bere alcolici, normalizzare la nutrizione (esclusi cibi grassi, fritti, mangiare troppo) e rifiutare un'intensa attività fisica il giorno prima della donazione di sangue.

Prelievo di sangue adeguato per esami del fegato

Il corretto prelievo di sangue non distorce i risultati

Il prelievo di sangue per la ricerca dovrebbe essere effettuato al mattino a stomaco vuoto, nei casi in cui ciò non sia possibile, la nutrizione dovrebbe essere interrotta per 3-4 ore, la preferenza dovrebbe essere data alla luce, agli alimenti vegetali.

Analisi degli esami del fegato nei bambini

Gli studi sui bambini vengono effettuati in presenza degli stessi sintomi degli adulti, ulteriori indicazioni sono:

  1. Letargia, pianto;
  2. Ritardo nello sviluppo fisico, incluso ritardo nella crescita normale e aumento di peso;
  3. Problemi con lo sviluppo del linguaggio, ricordando nuove informazioni;
  4. Malattie allergiche;
  5. diatesi;
  6. Elevata temperatura corporea, non associata a malattie infettive;
  7. Presenza di epatite infettiva B, C nelle persone che si prendono cura di un bambino.

Per i neonati, l'analisi viene mostrata se c'è un conflitto Rhesus con il sangue della madre durante la gravidanza, osservato con un fattore Rh diverso nella madre e nel feto. Molto spesso, dopo la nascita, si osservano manifestazioni di ittero del neonato, vengono utilizzati test per monitorare le condizioni del bambino.

Valutazione dei risultati dello studio

Solo un medico può interpretare i risultati.

La valutazione è sempre completa, i risultati dei singoli studi dovrebbero essere analizzati insieme.

Le malattie del fegato causano vari cambiamenti nei risultati degli esami del fegato, ad esempio nella colelitiasi, principalmente fosfatasi alcalina e aumento totale della bilirubina. Diverse malattie del fegato hanno il loro quadro dei cambiamenti negli esami del fegato, che consente al medico di suggerire una diagnosi basata sui dati.