Test di ittero

L'ittero è una malattia in cui viene notevolmente superata la produzione di bilirubina (una sostanza con un pigmento giallo) da parte del fegato. Se ce n'è molto, il corpo non ha il tempo di rimuovere il pigmento. Si deposita negli organi e nei tessuti e la pelle e i bulbi oculari del paziente acquisiscono una tonalità giallo brillante. Poiché il pigmento giallo è tossico, influisce negativamente sul sistema nervoso e su altri organi interni di una persona. Affinché il medico stabilisca una diagnosi accurata e prescriva il trattamento corretto, il paziente con ittero deve sottoporsi a un esame approfondito, eseguire test.

Esame del sangue clinico per ittero

È necessario uno studio per l'ittero per verificare il grado di leucociti nel flusso sanguigno del paziente. Con la variante epatico-cellulare della malattia, un esame del sangue generale dimostra la leucocitosi sullo sfondo di un basso livello di linfociti. In caso di colangite acuta e formazione di tumori si osserva un aumento dei globuli bianchi. La leucocitosi nucleare polimorfica indicherà l'ittero dovuto all'alcolismo o all'epatite virale..

Analisi delle urine

Obbligatorio per l'ittero è un test delle urine generale. Questa analisi tende a dimostrare non solo la composizione del fluido dall'uretra, ma anche il colore. Se non corrisponde a quanto consentito, ciò indica un malfunzionamento all'interno del corpo. Con l'ittero a base di epatite, l'urina diventa marrone scuro, sembra un tè forte, inoltre inizia a schiuma molto.

Perché cambia il colore delle urine?

La bilirubina è il componente principale della bile. Parte di esso entra nei reni attraverso il flusso sanguigno e funziona come un filtro: purifica il sangue da tutte le sostanze non necessarie, compresa la tossina gialla, che viene poi escreta naturalmente durante la minzione. Questa tossina macchia liquido lasciando la vescica in un tono giallo..

Quando c'è troppa tossina gialla, l'urina avrà una tonalità giallo scuro (più vicino al marrone). Questo può essere visto da tutti a occhio nudo. In questa fase, la tossina si chiama urobilina. Un test delle urine dettagliato per le malattie del fegato mostra che oltre ad una maggiore concentrazione di bilirubina, aumenta il coefficiente di globuli rossi e proteine. Ulteriori test aiuteranno il medico a verificare la diagnosi corretta..

Coprogram

Questa analisi significa uno studio delle feci, che può determinare le condizioni del tratto digestivo e diagnosticare un'infezione parassitaria.

Oltre all'uretra, la tossina gialla viene escreta dal corpo con l'aiuto del colon, essendo stata precedentemente convertita nella sostanza pigmentata stercobilina, che indica il normale funzionamento dell'intestino e della microflora interna.

Cause di scolorimento delle feci

È possibile controllare il livello di stercobilina nelle feci combinando gli escrementi con il cloruro mercurico. Di conseguenza, vengono valutati il ​​colore della massa risultante e l'intensità del colore. Durante il giorno viene preparata un'analisi (è necessario così tanto tempo perché i reagenti interagiscano completamente). Normalmente, una massa rosata dovrebbe essere ottenuta con un tono meno o più intenso. Se la sterkobilina è assente nelle feci studiate, la sostanza ottenuta dalla reazione sarà verde.

La quantità di stercobilina è stimata nel caso in cui le feci siano di colore pallido. In questa forma di realizzazione, gli escrementi sono combinati con un reagente paradimetilaminobenzaldeide. Il risultato dovrebbe essere una miscela rossa, la cui luminosità indica l'eccesso di stercoblin nella defecazione del prodotto di prova. Lo studio è condotto mediante spettrofotometria.

In condizioni normali, fino a 350 ml di stercobilina vengono rilasciati al giorno in una persona sana con le feci. Una riduzione o un eccesso di offerta di una sostanza segnala la presenza di malattie progressive all'interno del corpo umano.

Un basso coefficiente di stercobilina nelle feci indica lo sviluppo di epatite. Ma a volte, con questa diagnosi, si può osservare un aumento di questo parametro. Ciò è dovuto alla rapida decomposizione dei globuli rossi nel sangue. Spesso, tali processi all'interno del corpo segnalano lo sviluppo di anemia emolitica congenita o acquisita. L'ittero ematolitico in questo caso si manifesta con l'ingiallimento della pelle in tutto il corpo del paziente.

Se durante lo studio delle feci umane risulta che la sterkobilina è completamente assente, un fenomeno simile indica l'ostruzione assoluta del dotto biliare comune. Spesso si verifica un intasamento a causa della compressione dell'apertura del canale con un tumore o una pietra. In questa situazione, le feci diventano bianche e la pelle del paziente diventa giallo-verde.

Le cause della riduzione del pigmento negli escrementi sono spesso i seguenti processi patologici:

  • colangite, colelitiasi;
  • epatite;
  • pancreatite acuta o cronica.

Chimica del sangue

La biochimica del sangue ti consente di vedere e valutare il quadro completo degli organi interni di una persona, come funzionano, in quali condizioni sono; scoprire come viene effettuato il metabolismo (interazione di proteine, carboidrati, lipidi) e identificare le microparticelle di cui il paziente ha bisogno.

  • La bilirubina totale in uno studio biochimico mostra la presenza di varie patologie del fegato e della cistifellea. Il superamento della norma dell'indicatore segnala:
  1. epatite progressiva;
  2. cirrosi;
  3. anemia emolitica (rapida decomposizione dei globuli rossi);
  4. fallimento del deflusso della bile (con calcoli nella cistifellea).

In condizioni accettabili, l'indice totale della bilirubina è 3,4-17,1 μmol / L.

  • La bilirubina diretta (connessa o coniugata) fa parte del totale, aumenta con ittero, manifestata a seguito di un fallimento del deflusso della bile. Indicatori accettabili: 0-7,9 micromol / l.
  • La bilirubina indiretta (libera, non coniugata) è una media della sottospecie totale e diretta. L'eccesso di esso nel corpo è preceduto da una decomposizione accelerata dei globuli rossi, che si verifica con la malaria, ampie emorragie interne, anemia emolitica.

In una persona sana, il coefficiente di questa sostanza è negativo.

Come si comporta una sostanza tossica gialla durante lo sviluppo dell'ittero? L'ittero è di 3 tipi:

  1. emolitico (sopraepatico);
  2. parenchimale (epatico);
  3. meccanico (subepatico).
In una persona con un fegato malato, la bilirubina non si scompone e circola nel sangue in grandi quantità.
  • L'ittero sopraepatico dipende direttamente dalla bilirubina indiretta. Quando nel corpo per una serie di motivi (ad esempio, a causa di avvelenamento da tossine, incompatibilità dei gruppi sanguigni durante la trasfusione), si verifica emolisi (decomposizione di massa dei globuli rossi), viene rilasciata molta emoglobina, che poi si trasforma in bilirubina durante il decadimento. Per questo motivo, c'è un eccesso di bilirubina indiretta, che non si dissolve, quindi non viene filtrata dai reni nella vescica. Il fegato non ha il tempo di elaborarlo e la sostanza penetra attraverso il sangue in tutti gli angoli del corpo, macchiando la pelle di giallo.
  • L'ittero epatico appare spesso a causa di epatite progressiva, cirrosi, accompagnata dalla distruzione del tessuto epatico. Le cellule epatiche perdono la capacità di elaborare la bilirubina diretta. In questo caso, le pareti dei vasi sanguigni e dei dotti biliari vengono distrutte e la sostanza coniugata entra nel flusso sanguigno. Raggiungendo i reni, lì viene filtrato nella vescica, macchiando il contenuto in toni scuri, simile al tè o alla birra forte.
  • L'ittero subepatico si verifica a seguito della spremitura o del blocco dei dotti biliari e di un aumento della pressione della bile accumulata nel sistema di flusso. La sovrapposizione e il restringimento dei dotti biliari contribuiscono a calcoli biliari, pancreatite, tumori del pancreas (spesso maligni). Una condizione simile provoca la transizione della sostanza coniugata dai dotti biliari ai vasi sanguigni. Allo stesso tempo, la bilirubina non entra nell'intestino, quindi la sterkobilina è assente nel retto e le feci si scoloriscono e diventano pallide. Per lo stesso motivo, l'urobilina non viene prodotta..
  • AST (aspartato aminotransferasi) e ALT (alanina aminotransferasi) sono alcuni dei principali enzimi prodotti dal fegato. In condizioni normali, molte di queste sostanze sono localizzate nelle cellule del fegato e dovrebbero essercene poche nel flusso sanguigno. La crescita di AST è possibile con patologie del fegato, del cuore, con l'uso prolungato di aspirina e farmaci anticoncezionali a base ormonale. L'ALT aumentato indica insufficienza cardiaca avanzata, patologie del sangue, nonché una vasta distruzione delle cellule del fegato, che si verifica con epatite, cirrosi.

Indicatori accettabili di AST per una donna - fino a 31 unità / l, per un uomo - fino a 37 unità / l.
Indicatori ALT consentiti nelle donne - fino a 34 unità / l, negli uomini - fino a 45 unità / l.

  • L'albumina è considerata la più importante proteina del sangue. La parte del leone delle proteine ​​del siero di latte nel corpo contiene albumina. Una contrazione della sostanza nel flusso sanguigno indica possibili patologie dei reni, dell'intestino e del fegato. Il processo inverso segnala la probabilità di disidratazione. La norma dell'albumina è di 35-52 g / l.
  • La fosfatasi alcalina è l'enzima più informativo nel corpo umano. Nello studio della biochimica del sangue, gli assistenti di laboratorio prestano principalmente attenzione all'attività della sottospecie epatica e ossea di questo indicatore. In una persona sana, la fosfatasi alcalina è di 30-120 U / L.
  • Leucinaminopeptidasi sierica è un enzima che si concentra principalmente nei reni, nel fegato e nell'intestino tenue. Aumenti dell'oncologia con metastasi epatiche, ittero subepatico, in misura minore - con cirrosi, epatite. Gli indicatori di attività consentiti di questo enzima sono 15-40 UI / l.
  • La gamma-glutamiltransferasi è un enzima prodotto dalle cellule del pancreas e del fegato. Il suo aumento è probabile con disfunzione degli organi di cui sopra, più durante l'uso costante di alcol.

In condizioni accettabili, il coefficiente di gamma-glutamil transferasi è:

  1. in un uomo;
  2. in una donna.
Gli indicatori della composizione del sangue nelle patologie epatiche possono variare a seconda del sesso, dell'età, delle malattie precedenti del paziente esaminato.
  • Il colesterolo è il principale lipide del flusso sanguigno. Viene consegnato al corpo insieme al cibo, interagisce con le cellule del fegato. Il normale coefficiente di colesterolo è 3,2-5,6 mmol / L.
  • La protrombina è considerata una proteina speciale che favorisce l'ispessimento del sangue e i coaguli di sangue. Appare nel tessuto epatico durante l'attivazione della vitamina K. L'indice di protrombina è uno dei principali indicatori del coagulogramma (uno studio del sistema di coagulazione chiamato emostasi). La norma dell'indice di protrombina è considerata 78-142%.
  • Il fibrinogeno è una proteina trasparente contenuta nei tessuti del fegato, che influenza attivamente il processo di emostasi. Gli indicatori di una sostanza possono aumentare:
  1. nell'ultimo trimestre di gravidanza;
  2. con infiammazione e infezioni nel corpo, inibizione della funzione tiroidea;
  3. dopo le operazioni;
  4. con ustioni;
  5. sullo sfondo dell'uso di contraccettivi;
  6. con infarto, ictus, tumori di origine maligna.

Il fibrinogeno accettabile nei neonati è 1,25-3 g / l, negli adulti - 2-4 g / l.

  • Test sedimentari: timolo e sublimato. Sono progettati per studiare il lavoro del fegato. Nella prima forma di realizzazione, il timolo funge da reagente. La norma è 0-6 unità. Il superamento di queste cifre indica lo sviluppo di malaria, epatite A, cirrosi. Il secondo test mostra la probabilità di sviluppare tumori, varie infezioni, ittero parenchimale. Normalmente, il test sublimatico è 1,6-2,2 ml.

Come l'urina e le feci con l'ittero cambiano colore

Il colore delle feci con ittero tende a cambiare radicalmente. Ciò è dovuto ad un aumento degli enzimi epatici e all'incapacità del corpo di rimuovere tempestivamente le tossine. Lo sviluppo dell'ittero è associato a una serie di fattori provocatori, che si basano su una violazione delle funzioni del tratto biliare. Man mano che la patologia progredisce, vengono diagnosticati evidenti sintomi della malattia, incluso un cambiamento nella tonalità naturale di feci e urina. Dall'intensità del colore, lo specialista determina la gravità della malattia.

Perché cambia l'ombra delle urine?

La sostanza prodotta dal fegato, chiamata bilirubina, è responsabile dell'ombra delle urine. Questo componente è il componente principale del pigmento biliare o biliare. Si forma durante un complesso processo chimico di decomposizione dell'emoglobina e di altre sostanze presenti nel fegato. I prodotti di decomposizione si accumulano nella bile e vengono escreti insieme ad altre tossine. Questo è un processo continuo, tuttavia, in caso di violazione dello scopo funzionale del fegato, viene registrato l'accumulo di componenti pericolosi.

La bilirubina si trova nel sangue umano in una piccola quantità. Eventuali deviazioni dalla norma indicano lo sviluppo di processi patologici, in particolare guasti al fegato e alla cistifellea. Ciò è confermato da numerosi test di laboratorio su sangue e urina. Con un rapido aumento della quantità di bilirubina, è possibile rilevare deviazioni nel corpo senza ulteriori studi.

Tutte le violazioni sono riparate dall'ombra delle urine. L'aumento della bilirubina porta a un'alta concentrazione di un altro componente: l'urobilina. È responsabile del colore del materiale biologico, cambiando il colore naturale in una tonalità scura e satura. La presenza di anomalie nel fegato è indicata non solo da un alto livello di bilirubina, ma anche dalla presenza di globuli rossi e proteine ​​nelle urine. Per confermare l'ittero, uno specialista raccomanda un ulteriore esame del sangue.

Cause di cambiamenti nelle feci

La bilirubina influenza anche il colore delle feci. Accumulando nell'intestino sotto forma di stercobilina, porta a un chiaro cambiamento nell'ombra delle feci. La presenza di questo componente nelle feci viene controllata combinando il materiale di prova con il dicloruro di mercurio. Lo studio viene effettuato durante il giorno, questa volta è sufficiente per le feci di entrare in una reazione con i reagenti. I dati ottenuti vengono confrontati con indicatori di laboratorio. Se una persona è in buona salute, il materiale del test assumerà una tonalità rosa. Il colore verde indica l'assenza di stercobilina.

I fallimenti nel funzionamento del fegato e del pancreas creano condizioni ottimali per l'accumulo di componenti pericolosi e tossici nel corpo. Entrando nelle feci, provocano il suo cambiamento. In condizioni normali, la quantità giornaliera di sterkobilin escreta è di 350 ml. Se un dato indicatore varia in una direzione più piccola o più grande, è consuetudine diagnosticare la progressione intensiva delle malattie nel corpo umano.

Se i test per l'ittero indicano una forte riduzione del rapporto della stercobilina, uno specialista corregge una violazione acuta del funzionamento del fegato. In rari casi, con l'epatite, si osserva un aumento del componente. Ciò è dovuto al rapido aumento del numero di globuli rossi nel sangue. Nella maggior parte dei casi, processi simili indicano la progressione dell'ittero emolitico.

Se la sterkobilina non è stata trovata durante lo studio, lo specialista diagnostica l'ostruzione completa dei dotti biliari. L'ostruzione del condotto è causata dalla compressione di un tumore o di una pietra. In questo caso, l'ombra delle feci con l'ittero è bianca..

Importante: non solo le malattie del fegato possono influenzare il cambiamento di colore delle feci. Violazioni simili sono registrate con colangite, pancreatite e colecistite..

In che modo il tipo di ittero influisce sul colore del materiale biologico?

Un'analisi delle urine può caratterizzare pienamente le condizioni di una persona, soprattutto se si sospetta l'ittero. Secondo numerosi studi, ci sono tre principali tipi di epatite:

  • emolitico (surrenale),
  • parenchimale (epatico),
  • meccanico (subepatico).

L'epatite emolitica è accompagnata dal giallo della pelle e delle mucose. Il rapido aumento dei livelli di bilirubina e l'accumulo di tossine nel corpo portano all'incapacità del fegato e dei reni di filtrare le sostanze pericolose. Il risultato di questo processo è un colore brillante delle urine..

L'epatite parenchimale o epatica si sviluppa sullo sfondo di gravi anomalie nel funzionamento del fegato. La sua progressione è dovuta alla sostituzione di cellule di organi sani con tessuto connettivo o cicatriziale. Questo processo è caratteristico della cirrosi. Il fegato non affronta la sua diretta responsabilità e perde la capacità di elaborare la bilirubina. La sostanza in grandi quantità entra nel flusso sanguigno. La bilirubina è parzialmente filtrata dai reni, che cambia il colore naturale delle urine in una tonalità scura satura. In apparenza, ricorda una birra o un tè forte..

Con ittero ostruttivo, viene registrato un rapido accumulo di bile nel sistema di flusso. Questo processo è dovuto all'ostruzione dei dotti dovuta alla progressione di tumori benigni o maligni. Le tossine si accumulano nella bile, portando all'avvelenamento del corpo. Parte della bilirubina prodotta entra nell'intestino, dove viene convertita in stercobilina. Questo componente influenza il colore naturale delle feci. Con ittero subepatico, le feci assumono una tonalità pallida o bianca, cambiamenti simili si verificano con il colore delle urine.

Secondo l'ombra delle feci, lo specialista è in grado di fare una diagnosi preliminare. Tuttavia, quale tipo di ittero è fissato in una persona e cosa determina il suo sviluppo, ulteriori studi di laboratorio e strumentali aiuteranno a determinare.

Cambiamenti pericolosi nel corpo di un neonato

I cambiamenti nel colore delle urine e delle feci sono registrati a qualsiasi età. Tuttavia, sono particolarmente pericolosi per i bambini. Le deviazioni dalla norma sono caratteristiche per la malattia emolitica del neonato (GBN). Questo è un processo patologico, accompagnato da un rapido aumento del livello di bilirubina nel corpo. Si sviluppa nel conflitto Rh della madre e del feto, anche nell'utero. Nella maggior parte dei casi, fatale.

Con un apparente conflitto di Rhesus aumenta il rischio di aborto spontaneo o parto morto. Negli anni passati, la mortalità dovuta allo sviluppo della malattia emolitica era dell'80%. Un colore brillante della pelle del bambino indica lo sviluppo della patologia. Un ulteriore criterio di valutazione è il cambiamento nel colore delle feci con ittero, che assume una tonalità giallo brillante. Nella pratica medica, questa condizione è chiamata ittero nucleare..

I cambiamenti nel colore delle urine e delle feci aumentano gradualmente, 3-4 giorni dopo la nascita, il bambino ha movimenti intestinali giallo brillante, con una leggera tinta verdastra. In assenza di un effetto terapeutico, il 5 ° giorno si verificano intossicazione acuta del sistema nervoso e sviluppo di ittero nucleare (la foto indica l'intensità della sua manifestazione). Se al bambino non viene fornito un aiuto tempestivo, si verifica la morte.

Importante: eventuali cambiamenti nel corpo di un adulto e un bambino sono una ragione per una visita di emergenza in un istituto medico. Ignorare i segni evidenti di deviazioni è pericoloso a causa dello sviluppo di gravi complicanze, compresa la morte.

Diagnosi differenziale di vari tipi di ittero

L'ittero è considerato una colorazione della pelle, delle mucose e della membrana bianca dell'occhio nei toni del giallo o del verdastro. Non si applica alle malattie indipendenti, ma è una sindrome che si sviluppa con vari tipi di patologia nel corpo. La diagnosi differenziale di ittero è un processo di confronto tra segni clinici, di laboratorio e altri segni distintivi di un particolare tipo di malattia.

A cosa serve la diagnosi differenziale?

Il pigmento della bilirubina, che viene sintetizzato dall'emoglobina esaurita attraverso una varietà di trasformazioni, rende la pelle gialla. Il processo di formazione della bilirubina è molto complesso, coinvolge il fegato con la cistifellea, la milza, il sistema linfatico, l'intestino.

Pertanto, ci sono diversi tipi di ittero, o meglio tre. Ogni specie ha le sue cause, il meccanismo di sviluppo e le caratteristiche del decorso clinico.La diagnosi differenziale dell'ittero, che è una parte molto importante dell'esame, aiuta a determinare il tipo di patologia per la scelta della giusta tattica di trattamento. Con il suo aiuto, è possibile fare la diagnosi corretta..

Tipi di ittero

In epatologia esistono tre tipi di ittero: sopraepatico (emolitico), epatico (parenchimale) e subepatico (meccanico o ostruttivo).

Supraepatico (emolitico)

Il nome stesso suggerisce che il problema non è nel fegato, ma sopra di esso. Con un'eccessiva distruzione dei globuli rossi, si forma una quantità eccessiva di pigmento biliare, che provoca la colorazione del tegumento. Fattori che contribuiscono all'emolisi:

  • ittero borderline (fisiologico) di un neonato;
  • Conflitto di Rhesus tra feto e madre (malattia emolitica del neonato) - si verifica quando il bambino eredita Rhesus negativo, quando la madre è positiva;
  • trasfusione di sangue del sangue e dei suoi componenti incompatibili con il sistema ABO o il fattore Rh;
  • l'effetto di agenti emolitici che provocano una violazione dell'integrità delle cellule del sangue e la diffusione dell'emoglobina nel plasma (mercurio, piombo, cloroformio e molti altri).

La clinica è caratterizzata da una triade di sintomi:

  1. segni di anemia emolitica - pallore della pelle e delle mucose con una tinta terrosa, vertigini, mal di testa;
  2. giallo (tinta giallo limone) senza prurito della pelle;
  3. splenomegalia (milza ingrossata) si sviluppa a causa del fatto che si tratta di un "cimitero di globuli rossi".


Il pigmento della bilirubina viene trasportato in quantità eccessiva dal corpo dai reni e dall'intestino, quindi l'urina e le feci diventano scure. Il fegato con ittero sopraepatico ha dimensioni fisiologiche.

Epatico (ittero parenchimale)

Si forma in caso di malfunzionamenti nel funzionamento del fegato, quando l'unità strutturale dell'organo stesso, l'epatocita, soffre. La bilirubina, che arriva all'organo parenchimale per ulteriori elaborazioni, entra nel flusso sanguigno generale attraverso i capillari interlobulari distrutti del fegato e inizia l'ittero. Fattori che portano alla distruzione degli epatociti:

  • tutti i tipi di epatite virale - A, B, C, D, E, F, G;
  • epatite di eziologia non virale - alcolica, alimentare, medicinale, tossica;
  • cirrosi e cancro al fegato (primario e metastatico);
  • insufficienza epatica acuta a causa dell'esposizione a veleni epatotropici (composti di arsenico e fosforo, veleno velenoso di toadstool, sostituti dell'alcool e molti altri);
  • processi autoimmuni;
  • gozzo tossico diffuso - una malattia in cui un eccesso di ormoni tiroidei ha un effetto negativo sul parenchima epatico;
  • mononucleosi e leptospirosi (malattia di Weil-Vasiliev) - malattie infettive acute in cui il fegato soffre.

Le caratteristiche delle manifestazioni cliniche dell'ittero parenchimale differiscono dai sintomi della forma emolitica, che è importante per la diagnosi differenziale:

  • prima di tutto, ci sono sintomi della malattia di base (epatite, cirrosi, leptospirosi, tireotossicosi);
  • l'ittero può essere accompagnato da un leggero prurito;
  • durante la palpazione si osserva un aumento del volume e della densità del fegato (epatomegalia);
  • l'ingrandimento della milza è talvolta determinato;
  • il dolore nell'ipocondrio destro associato a un pasto o all'alcol è caratteristico;
  • l'urina ha un colore marrone scuro e, al contrario, le feci sono scolorite (tutto il pigmento passa nel sangue e non nell'intestino tenue);
  • sindrome emorragica sotto forma di sanguinamento spontaneo dal naso, vene dilatate dell'esofago.

Ittero subepatico (ostruttivo)

Appare a causa della sovrapposizione parziale o completa del lume del dotto biliare, quando il movimento della bile dalla vescica nell'intestino tenue del duodeno è compromesso. Fattori eziologici:

  • un calcolo bloccato nel dotto biliare a causa della cledolitiasi;
  • intasamento del lume con parassiti (ad esempio nematodi);
  • ostruzione del dotto da parte di un tumore che cresce direttamente nel suo lume o più spesso da cancro della testa del pancreas situato nelle vicinanze;
  • restringimento della bocca del dotto nel punto del suo flusso nell'intestino tenue.
  • compressione da linfonodi ingrossati situati vicino al dotto biliare comune

I sintomi della malattia che hanno scatenato la sindrome sono molto importanti. Ad esempio, un attacco luminoso di colica biliare o pancreatite acuta, poche ore dopo la quale la pelle è diventata gialla. L'ittero con un tumore dei dotti o della testa del pancreas si sviluppa lentamente, per mesi, insieme ad esso ci sono segni di oncologia. Le principali manifestazioni cliniche:

  1. Colore giallo pronunciato di colore verde oliva con forte prurito prima di graffiare la pelle.
  2. Epato- e splenomegalia non osservate.
  3. Una cistifellea tesa e traboccante viene palpata attraverso la parete addominale..
  4. L'urina è di colore scuro e le feci sono acoliche (scolorite).

Tabella di diagnosi differenziale di ittero

Caratteristica distintivaVarietà di ittero
emoliticaparenchimaleMeccanico
Meccanismo di sviluppoEmolisi dei globuli rossi aumentataCompromissione della funzionalità epaticaC'era un ostacolo al deflusso della bile nell'intestino
Il tasso di aumento dell'itteroVelocementemoderatamenteCon un tumore - lentamente e con un'ostruzione di pietra
Età dei pazientiPiù spesso un neonatoPrincipalmente tossicodipendenti alcoliciadulti
Sindrome del dolore-Nell'ipocondrio giustoParossistico, insopportabile (attacco di colica epatica)
Temperatura corporeaPiù spesso nel range normalePromossaalto
Prurito-ModerareIntollerabile
Colore della pelleGiallo chiaroVerdastro giallastroOliva
Macchia di urinaPiù spesso scuro, ma può essere normale (giallo paglierino)BuioBuio
Colore delle feciScuro (a volte normale)Pallido o scolorito (acolico) con abbondanti secrezioni grasseacholic
Dimensioni del fegatoNormaAumentato, con cirrosi ridottaNorma
Dimensioni della milzaÈ aumentatoPrincipalmente leggermente aumentatoNorma
Analisi del sangue generaleRiduzione dei globuli rossi e dell'emoglobinaUn aumento dei neutrofili di stab, una reazione accelerata di sedimentazione degli eritrociti (ROE)La sopravvalutazione delle aste neutrofile, la crescita del ROE. Con un tumore - una leggera diminuzione dei globuli rossi.
Biochimica del sangue clinica (indicatore bilirubina)Il tasso indiretto è moderatamente superatoAumento diretto e indirettoAumento diretto
Biochimica del sangue clinica (un indicatore di fosfatasi alcalina)--Significativamente aumentato
Biochimica del sangue clinica (indicatori AST e ALT)Significativamente costosoNormaSignificativamente aumentato con colelitiasi

Algoritmo di indagine

Lo studio dei pazienti con ittero deve essere tempestivo ed eseguito secondo il protocollo generalmente accettato, consentendo di valutare tutti i criteri della malattia. Questa è una fase necessaria, grazie alla quale vengono ulteriormente sviluppate le tattiche di trattamento ottimali..

  1. Interrogazione del paziente. Scopri lamentele, anamnesi della vita e malattie esistenti, conducendo la loro diagnosi differenziale.
  2. L'esame del paziente ha lo scopo di identificare i segni visivi di ittero.
  3. La palpazione dell'addome è un punto importante, poiché aiuta a scoprire la presenza di dolore, nonché epato e splenomegalia e sigilli nell'organo.
  4. Le percussioni vengono eseguite per studiare la topografia del fegato e della milza, determinandone i confini.
  5. La diagnosi di laboratorio di ittero è parte integrante dell'esame. Viene prescritta un'analisi clinica e biochimica generale di urina e sangue. Senza le tecniche di laboratorio elencate, è molto difficile condurre una diagnosi differenziale di diversi tipi di patologia.

Ulteriori metodi diagnostici strumentali sono ampiamente utilizzati in presenza di ittero ostruttivo. Con il loro aiuto, viene chiarita la localizzazione della pietra o del tumore, viene determinata la patologia nel fegato e nella milza.

  1. esame ecografico del fegato e della cistifellea;
  2. cholangiography;
  3. TAC;
  4. risonanza magnetica.

È importante saperlo! La diagnosi differenziale dell'ittero svolge un ruolo speciale nei neonati, poiché è molto importante nei primi giorni di vita di un bambino fare la diagnosi giusta per un rapido inizio della terapia.

Il giallo della pelle e delle mucose è un segnale importante del corpo, che indica una grave violazione della salute. Questo sintomo non deve essere ignorato, altrimenti le condizioni del paziente possono essere significativamente aggravate. L'esame tempestivo e la diagnosi differenziale competente forniscono i presupposti per una cura efficace.

Metodi diagnostici per rilevare l'ittero

L'ittero è una manifestazione complessa di disturbi nel fegato. È determinato dal colore della pelle, dalle mucose e dalle proteine ​​degli occhi insoliti per una persona sana in giallo.

La condizione principale per la comparsa di ittero è l'ingestione eccessiva di pigmento biliare della bilirubina nel plasma sanguigno.

L'ittero è di solito classificato in tre tipi:

  1. Sovraepatiche. Si verifica a causa del decadimento di massa dei globuli rossi e dell'ingresso dell'emoglobina nel plasma.
  2. Epatico (parenchimale). È una conseguenza dell'insufficiente funzionalità epatica nel trattamento della bilirubina del pigmento biliare.
  3. Subepatico (meccanico). Manifestato a causa di una violazione della normale produzione di bile e rimozione della bilirubina.

Manifestazioni della malattia

Con la forma sovraepatica di ittero, a seguito della massiccia rottura dei globuli rossi e dell'ingresso dell'emoglobina, il fegato dovrebbe lavorare con una vendetta, svolgendo la funzione di rimozione della bilirubina dal corpo. A complicare il lavoro c'è la mancanza di un enzima che trasforma la bilirubina pericolosa in non pericolosa.

Pertanto, il suo eccesso entra nel plasma e si diffonde in tutto il corpo. L'ingresso massiccio di bilirubina nell'intestino porta alla colorazione delle stercobiline delle feci e il colore delle urine cambia l'urobilina. La bilirubina, essendo principalmente un pigmento insolubile, non penetra nelle urine, il che rende difficile il rilevamento a seguito di test di laboratorio sulle urine.

Pertanto, con questo tipo di ittero, verranno osservati i seguenti test di laboratorio:

  1. Analisi delle urine - alti livelli di urobilina, mancanza di bilirubina.
  2. Esame fecale - Alto contenuto di stercobilina.

Esame del sangue - un'elevata quantità di bilirubina indiretta, basso contenuto diretto. KLA indica la presenza di anemia, reticolocitosi. I risultati degli esami del fegato sono mantenuti entro limiti normali..

Il tasso di distruzione dei globuli rossi è aumentato a causa di una diminuzione della loro resistenza osmotica. Inoltre, altri indicatori rimangono nell'intervallo normale: la quantità di colesterolo, gli enzimi AST e ALT, l'indice di protrombina e la fosfatasi alcalina.

  • Quando si esegue una biopsia di puntura dell'organo danneggiato, è possibile diagnosticare l'emocromatosi secondaria.
  • Nelle malattie del tipo epatico derivanti da danno e ridotta funzionalità epatica, si forma una grande quantità di bilirubina sia diretta che indiretta, che penetra facilmente nel plasma e nelle urine.

    L'ingestione di bilirubina nell'intestino con la bile è difficile. E a causa di danni ai dotti biliari e ai capillari, la bile (bilirubina) può entrare parzialmente nel plasma, che lo trasporta in tutto il corpo, causando prurito.

    I test di laboratorio daranno i seguenti risultati:

      Analisi delle urine - bassa urobilina, ma colorazione scura delle urine con bilirubina.

    Un esame del sangue - un alto contenuto di tutti i tipi di bilirubina e contenuto biliare. KLA mostra la presenza di anemia, aumento dell'attività degli enzimi transaminasi, mentre la resistenza osmotica dei globuli rossi è nei limiti normali. Gli indicatori degli esami del fegato funzionali sono cambiati e indicano una patologia.

    L'albumina è abbassata, le immunoglobuline sieriche sono elevate, anche l'indice protrombinico è abbassato. Il colesterolo può rientrare nei limiti normali o aumentare, ma con patologie gravi ridotte.

  • Analisi fecale: si osserva un chiarimento a causa dei bassi livelli di stercobilina.
  • Quando si esegue una biopsia, è possibile diagnosticare l'epatite o la cirrosi epatica..
  • Con un disturbo di tipo subepatico, quando il deflusso nell'intestino è completamente bloccato per la bile con bilirubina, i test di laboratorio danno i seguenti risultati:

    1. Analisi delle urine - colore scuro a causa dell'elevato contenuto di bilirubina, l'assenza di urobilina.
    2. Esame del sangue: il contenuto di bile, acidi biliari e bilirubina diretta è notevolmente aumentato. ALT e AST sono entro limiti normali o leggermente aumentati.
    3. Esame delle feci - completo scolorimento delle feci a causa dell'assenza di stercobilina in esso.

    Metodi medici per rilevare l'ittero

    Quando appare un colore giallo della pelle, delle proteine ​​degli occhi o delle mucose, è necessaria una serie di misure diagnostiche per determinare la causa dell'ittero e il suo ulteriore trattamento. Il complesso comprende studi come:

    1. Esame del sangue di laboratorio (analisi generale e composizione biochimica (biochimica)), urine e feci.
    2. Determinazione del livello di bilirubina nelle urine e nel sangue.
    3. Esame del sangue per la presenza di anticorpi contro l'epatite virale e altre infezioni.
    4. Esame ecografico di organi come fegato, vie biliari, milza.
    5. Eseguire il suono duodenale, la scansione del fegato, la risonanza magnetica e la tomografia, se necessario.

    KLA e OAM sono i modi più semplici e convenienti per studiare il corpo, in grado di indicare alcuni cambiamenti nel corpo, la sua reazione alla malattia. Il sangue viene somministrato rigorosamente a stomaco vuoto al mattino.

    Un esame del sangue biochimico (biochimica) consente di identificare i problemi più stretti nel corpo - quindi con l'ittero è possibile valutare il grado di danno epatico. Uno studio viene condotto al mattino, rigorosamente a stomaco vuoto. Prima di condurre questo studio, si raccomanda di escludere il fumo, il consumo di alcol e cibi grassi, in quanto ciò può macchiare il quadro clinico e dare risultati falsi.

    Per determinare le cause dell'ittero, viene utilizzato uno studio completo chiamato "test del fegato"..

    Determina il livello di bilirubina, l'attività delle transaminasi epatiche, le funzioni di sintesi proteica del fegato, la coagulazione del sangue, la tendenza al sanguinamento (coagulogramma), gli indicatori di colesterolo, i trigliceridi (metabolismo lipidico) e il metabolismo dell'azoto.

    L'ittero di un tipo è piuttosto raro, la maggior parte dei quali si verifica per essere una combinazione di alcuni tipi di malattie. Biochimica e OAM aiuteranno a determinare il tipo esatto o i tipi di disturbo..

    L'analisi della biochimica e lo studio delle urine con grave ittero sopraepatico, che è accompagnato da un'aumentata concentrazione di bilirubina indiretta e porta a danni inevitabili agli organi, incluso il fegato, può comportare un aumento del contenuto di bilirubina diretta nel plasma e nelle urine, che, a sua volta, è un segno malattie del tipo parenchimale (epatico).

    Studiando la composizione biochimica del sangue nella forma meccanica della malattia, ad esempio a causa del cancro, quando l'emolisi aumenta inevitabilmente, si può osservare un aumento del contenuto plasmatico di bilirubina diretta e indiretta.

    I risultati OAM sono importanti anche per la diagnosi di ittero. Il contenuto di urina degli urobilinogeni è un indicatore importante. In un corpo sano, l'escrezione di urobilinogeni con l'urina è di 4 mg / die.

    Un aumento di questa quantità indica una compromissione della funzionalità epatica con ittero emolitico o parenchimale. Se nell'urina viene determinata la presenza non solo dell'urobilinogeno, ma anche della bilirubina diretta, questa analisi indica un disturbo del fegato e un passaggio alterato della bile nell'intestino.

    Importante! L'esame, le procedure diagnostiche, la diagnosi e, soprattutto, il trattamento devono essere effettuati solo da uno specialista in un istituto medico.

    Qualsiasi azione indipendente per stabilire una diagnosi e prescrivere una terapia terapeutica può portare a conseguenze avverse..

    La diagnosi e la terapia di un disturbo vengono effettuate da specialisti come terapista, chirurgo (nel caso di un tipo di disturbo meccanico, trattamento chirurgico di tumori, cistifellea, estrazione di calcoli, ecc.), Un ematologo (in caso di ittero emolitico, se è necessario per curare l'anemia, le malattie del sangue) e uno specialista in malattie infettive (in caso di ittero infettivo, se necessario, un corso di terapia antivirale).

    Ittero. Cause, tipi e sintomi. Trattamento di ittero

    Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

    Cos'è l'ittero?

    L'ittero è una sindrome caratterizzata da una maggiore concentrazione di bilirubina nel sangue, che si manifesta visivamente nella colorazione della pelle e delle mucose in giallo. Il colore della pelle con ittero può variare dall'arancio scuro al limone brillante. L'ittero non è una malattia indipendente, ma solo una manifestazione clinica di varie patologie.

    Questa patologia è caratteristica non solo per la generazione adulta, ma anche per i bambini. Quindi, l'ittero neonatale è una patologia neonatale abbastanza comune. Secondo le statistiche, occupa il 4 ° posto nella struttura dell'incidenza dei bambini nella prima settimana di vita. Si verifica nello 0,7 per cento dei neonati. L'ittero ostruttivo è anche una patologia altrettanto rara. Si verifica nel 40 percento dei pazienti con colelitiasi. Nelle persone con lesioni tumorali del fegato e del tratto biliare, l'ittero si verifica nel 99% dei casi. L'ittero parenchimale è caratteristico del danno virale al fegato. Tuttavia, non si verifica immediatamente, ma solo nelle fasi scompensate, quando il corpo non è più in grado di combattere autonomamente la malattia.

    Cause di ittero

    La patogenesi dell'ittero

    Per la sintesi della bilirubina, l'emoglobina proviene da globuli rossi distrutti. La durata media dei globuli rossi (globuli rossi) è di 120 giorni. Dopo questo periodo, i globuli rossi vengono distrutti e l'emoglobina precedentemente contenuta in essi entra nel fegato e nella milza. Inizialmente, il ferro bilirubinico subisce ossidazione, quindi viene trasformato in ferritina. L'anello di porfirina sintetizzato viene convertito in bilirubina da diverse reazioni.

    La bilirubina risultante entra nel flusso sanguigno. La bilirubina è insolubile in acqua e quindi utilizza l'albumina per il suo trasporto. Con il flusso sanguigno, la bilirubina viene erogata alle cellule del fegato - epatociti. Inizialmente, viene catturato da queste cellule e quindi trasportato al fegato, dove si lega all'acido glucuronico, quindi viene secreto nei capillari biliare. Si distinguono due tipi di bilirubina: libera (indiretta) e legata (diretta). Prima di legarsi all'acido glucuronico, la bilirubina è chiamata libera. Dopo la coniugazione (composto) con acido, la bilirubina diventa legata o diretta.

    La secrezione biliare si verifica in base al gradiente di pressione (differenza) - il fegato secerne la bile ad una pressione di 300 - 350 millimetri di acqua. Inoltre, si accumula nella cistifellea, che secerne già la bile, a seconda delle necessità. La bilirubina entra nell'intestino e, sotto l'azione degli enzimi, si trasforma in mesobilinogeno e urobilinogeno. Dall'intestino, l'urobilinogeno viene escreto sotto forma di stercobilinogeno (60 - 80 mg al giorno). Quest'ultimo macchia le feci marroni. Una piccola parte dell'urobilinogeno viene riassorbita attraverso l'intestino ed entra nel fegato con un flusso sanguigno. In una persona sana, il fegato metabolizza completamente l'urobilina, quindi non viene normalmente rilevato nelle urine. Parte dello stercobilinogeno entra nel flusso sanguigno generale ed è escreto dai reni (circa 4 mg al giorno), dando all'urina un colore giallo paglierino.

    Pertanto, lo scambio di bilirubina nel corpo è piuttosto complesso e comprende diverse fasi. La violazione di uno di essi può causare ittero.

    Le cause dell'ittero sono:

    • ostruzione del tratto biliare e della cistifellea;
    • patologia epatica (epatite, cirrosi);
    • distruzione prematura dei globuli rossi.
    Ostruzione del dotto biliare
    L'ostruzione totale o parziale del tratto biliare è una delle cause più comuni di ittero. In questo caso, si sviluppa l'ittero, che si chiama meccanico o subepatico. Il nome ittero in questo caso riflette la causa della malattia. Con ittero ostruttivo, si verifica un aumento della concentrazione di bilirubina nel sangue a causa dell'ostruzione dei dotti. Il blocco del tratto biliare può essere innescato da varie patologie.

    Le cause dell'ostruzione del tratto biliare sono:

    • calcoli alla cistifellea o dotti biliari;
    • cancro al pancreas;
    • una cisti situata nella regione della testa del pancreas;
    • tumori del dotto biliare;
    • stenosi (restringimento) del tratto biliare.
    Queste e molte altre patologie possono causare il blocco completo o parziale del tratto biliare. Questo, a sua volta, porta a una violazione del deflusso della bile e del suo accumulo nei dotti biliari. Nel tempo, la pressione nei dotti aumenta e la bile, cercando di trovare il percorso di deflusso, inizia a permeare le pareti della cistifellea. Di conseguenza, la bilirubina e gli acidi biliari entrano nel flusso sanguigno. Il contenuto di bilirubina nel plasma sanguigno inizia a superare la norma. La pelle e le mucose diventano rapidamente gialle.

    Poiché la bile a causa dell'ostruzione (alterata pervietà) non penetra nell'intestino, le feci di un paziente affetto da scolorimento ostruttivo dell'ittero. Allo stesso tempo, la bilirubina che circola liberamente nel sangue le conferisce un colore marrone scuro..

    Patologia del fegato (epatite, cirrosi)
    Varie malattie del fegato provocano lo sviluppo dell'ittero vero o cosiddetto "parenchimale". Molto spesso, l'ittero parenchimale si basa su danni infettivi o tossici alle cellule del fegato (epatociti).

    Le patologie che possono provocare l'ittero parenchimale includono:

    • epatite acuta;
    • esacerbazione dell'epatite cronica;
    • cirrosi epatica, inclusa la cirrosi biliare primaria;
    • uso sistematico di alcol;
    • intossicazione da funghi;
    • sepsi;
    • mononucleosi;
    • leptospirosi;
    • esposizione a determinati virus, veleni.
    La base di queste malattie è una violazione del metabolismo, della cattura e del trasporto della bilirubina negli epatociti, che porta allo sviluppo della sindrome citolitica e colestatica. La prima sindrome riflette il processo di distruzione cellulare (citocellula, lisi-distruzione), che si verifica con il rilascio di bilirubina. La sindrome colestatica è caratterizzata da ristagno della bile e una diminuzione del suo ingresso nell'intestino. Queste due sindromi determinano il quadro clinico dell'ittero parenchimale. Il colore della pelle con questo tipo di ittero ha una tinta rossastra ("ittero rosso"). Come con altri tipi di ittero, la sclera, il palato molle e poi il tegumento della pelle vengono prima dipinti. A seguito della distruzione degli epatociti (che già contengono pigmenti), la bilirubina entra nei vasi linfatici e nei vasi sanguigni. Entrando nel flusso sanguigno, la bilirubina macchia la pelle e la sclera gialla.

    Preparazioni che portano allo sviluppo di ittero parenchimale

    Timolettici (stabilizzatori dell'umore)


    Distruzione prematura dei globuli rossi
    La distruzione prematura dei globuli rossi è alla base dell'ittero emolitico o sopraepatico. In questo caso, si verifica un aumento della concentrazione di emoglobina nel sangue a causa dell'intensa decomposizione dei globuli rossi e, di conseguenza, dell'eccessiva produzione di bilirubina indiretta (poiché la bilirubina indiretta è contenuta nei globuli rossi). Il fenomeno del decadimento massiccio dei globuli rossi può essere osservato con la patologia della milza, in particolare con l'ipersplenismo primario e secondario. L'anemia può anche causare un'intensa degradazione dei globuli rossi..

    A causa della rottura dei globuli rossi, si forma una grande quantità di bilirubina indiretta, che il fegato non ha il tempo di metabolizzare. Pertanto, parte della bilirubina, che viene comunque catturata dagli epatociti, si lega all'acido glucuronico e la parte rimane non legata. La bilirubina non legata, che non dovrebbe essere normale, macchia le mucose e la pelle in un colore limone brillante.

    L'ittero emolitico può anche essere autoimmune in natura. La base di questa malattia è la massiccia distruzione dei globuli rossi da parte delle stesse cellule del corpo. Le cause dell'ittero emolitico autoimmune, così come altre malattie autoimmuni, non sono note. Varie malattie genetiche possono anche essere la causa dell'ittero..

    Le patologie genetiche che sono accompagnate da ittero includono la sindrome di Gilbert. Questa è una malattia genetica in cui il processo del metabolismo della bilirubina (la sua captazione e assimilazione) viene interrotto negli epatociti. Il rapporto tra uomini e donne con questa patologia è da 3 a 4 e l'età media dell'insorgenza della malattia è di 12-25 anni.

    Il contenuto di bilirubina è normale

    Il contenuto di bilirubina totale nel sangue varia da 5,1 a 21,5 micromoli per litro. La bilirubina indiretta (gratuita) rappresenta da 4 a 16 micromoli per litro (dal 75 all'85 percento del totale), mentre la concentrazione di diretta (legata) è da 1 a 5 micromoli al litro (dal 15 al 25 percento del totale).

    Un aumento della concentrazione di bilirubina nel sangue su 27 - 34 micromoli per litro è chiamato iperbilirubinemia. La bilirubina si lega alle fibre elastiche della pelle e della congiuntiva e dona alla pelle e alle mucose una colorazione itterica.
    A seconda di quanto è alto il livello di bilirubina, diversi gradi di gravità dell'ittero.

    Gravità di ittero

    La gravità dell'ittero sono:

    • ittero lieve con una concentrazione di bilirubina fino a 85 micromoli per litro;
    • ittero moderato con una concentrazione di bilirubina da 86 a 169 micromoli per litro;
    • ittero grave con un aumento del livello di bilirubina di oltre 170 micromoli per litro.
    Quanto è luminosa la colorazione della pelle e delle mucose (l'intensità dell'ittero) dipende dal colore della pelle, dalla concentrazione di bilirubina e dall'afflusso di sangue ai tessuti. Inizialmente, le mucose visibili, cioè la sclera, sono colorate. Ecco perché, se si sospetta una patologia epatica, il medico esamina inizialmente la sclera del paziente.

    Poco dopo si unisce la colorazione itterica della pelle. Se l'assistenza medica non viene fornita in tempo, la pelle assume una tonalità verdastra. Ciò è dovuto alla graduale ossidazione della bilirubina in biliverdina, che ha un colore verde. Se anche in questa fase il paziente non viene aiutato, la pelle e le mucose acquisiscono un colore bronzo-nerastro. Pertanto, l'evoluzione della pelle con ittero è la seguente. Prima giallo, poi verdastro, e poi il colore del bronzo.

    Tipi di ittero

    A seconda della causa di origine e patogenesi, si distinguono tre tipi principali di ittero. Ogni specie ha le sue cause e il suo quadro clinico. Inoltre, si distinguono vero ittero e pseudo-ittero. Lo pseudo-ittero è il risultato dell'accumulo di caroteni nella pelle. Ciò può verificarsi con un uso prolungato di carote, zucche, arance e altri prodotti..

    La differenza tra pseudo-ittero dal vero ittero è che nel primo caso, solo la pelle diventa gialla, nel secondo, sia la pelle che le mucose.

    I tipi di ittero includono:

    • ittero ostruttivo (subepatico);
    • ittero emolitico (sopraepatico);
    • ittero epatico (parenchimale).

    Ittero ostruttivo

    Il nome ittero riflette l'essenza della sua patogenesi, ovvero la presenza di un fattore di ostruzione. La ragione in questo caso è un fattore meccanico, vale a dire l'ostruzione parziale o completa del tratto biliare. Come fattore meccanico possono essere pietre, ascessi, tumori, cisti. Tutte queste strutture ostacolano il flusso della bile. Di conseguenza, la bile inizia ad accumularsi nel tratto biliare.

    L'intensità dell'accumulo dipende dal grado di ostruzione. Se le pietre o una cisti bloccano completamente il lume del dotto, l'ulteriore flusso di bile nell'intestino si interrompe. La bile si accumula nei dotti biliari, creando una maggiore pressione in essi. Non trovando più via d'uscita, inizia a penetrare nel flusso sanguigno. Di conseguenza, i componenti della bile, vale a dire bilirubina e acidi biliari, entrano nel flusso sanguigno. La bilirubina colora la pelle e le mucose di colore itterico.

    I sintomi dell'ittero ostruttivo sono:

    • forte prurito;
    • colorazione itterica della pelle e delle mucose;
    • perdita di peso.
    Forte prurito
    Poiché l'ittero meccanico rilascia una grande quantità di acidi biliari (componenti della bile) nel flusso sanguigno, appare un forte prurito cutaneo. Peggiora significativamente la qualità della vita del paziente, causando spesso notti insonni. Prurito della pelle con ittero ostruttivo a causa dell'irritazione delle terminazioni nervose con acidi biliari.

    Colorazione dell'ittero della pelle e delle mucose
    L'intensità dell'ittero dipende dalla concentrazione di bilirubina nel sangue. Di norma, con ittero ostruttivo, si verifica molto rapidamente un aumento della concentrazione di bilirubina. Pertanto, la colorazione della pelle è sempre molto pronunciata. Una caratteristica dell'ittero ostruttivo è una tinta verdastra della pelle.

    Perdita di peso, carenza di vitamine
    A causa del fatto che la bile non entra nel lume intestinale, non si verifica l'assorbimento di acidi grassi e vitamine liposolubili. Ricordiamo che la bile svolge un ruolo cruciale nel processo di assimilazione del cibo consumato. Suddivide i grassi in piccole molecole, contribuendo al loro assorbimento. Inoltre, grazie ai componenti della bile, vengono assorbite le vitamine A, D, E e K. Pertanto, spesso, con ostruzione della cistifellea (o per un altro motivo meccanico), i pazienti perdono rapidamente peso.

    Si sviluppa gradualmente la carenza di tutte le vitamine liposolubili A, D, E e K. La carenza di vitamina A porta allo sviluppo di una malattia come la cecità notturna. La carenza di vitamina D è alla base dello sviluppo dell'osteoporosi e del dolore alla colonna vertebrale. Nella colestasi cronica (congestione biliare) si sviluppa l'osteomalacia, che si manifesta in una diminuzione della densità ossea. I sintomi della carenza di vitamina E sono molto diversi. Comprende sintomi come polineuropatia, degenerazione della retina, atassia cerebellare. La conseguenza più pericolosa della colestasi è la carenza di vitamina K, che si manifesta con la sindrome emorragica.

    Se la bile ristagna a lungo, allora i processi infiammatori iniziano a svilupparsi in essa. Il processo infiammatorio nel tratto biliare si chiama colangite. Oltre all'ittero, ha anche la febbre con brividi e dolore nella parte destra..

    L'ittero ostruttivo si distingue non solo per i sintomi clinici, ma anche per i segni di laboratorio. È anche caratterizzato da feci acoliche (incolori), urina del colore della birra, un aumento del livello di tutti i componenti della bile.

    Diagnosi di ittero ostruttivo
    Di norma, la diagnosi di ittero ostruttivo non è difficile. Molto spesso, la causa è calcoli biliari o colangite (infiammazione delle vie biliari). In questo caso, si osserva la triade di Charcot: dolore nell'ipocondrio destro, temperatura e ittero. Il dolore lamentato dal paziente è molto forte, quasi insopportabile. Il paziente si precipita, non riesce a sedersi. Il principale metodo diagnostico è spesso l'ecografia (ultrasuoni). Un segno caratteristico del blocco del dotto biliare agli ultrasuoni è l'espansione dei dotti biliari (ipertensione biliare).

    Oltre agli ultrasuoni, ricorrono spesso alla colangiopancreatografia endoscopica. Questo metodo diagnostico viene eseguito utilizzando un endoscopio (tubo cavo), che viene inserito nel duodeno. Inoltre, una sonda viene estratta dall'endoscopio con una videocamera fissata all'estremità, che raggiunge i dotti biliari. L'immagine dai condotti viene trasmessa allo schermo del monitor. Pertanto, si ottiene un quadro più completo e chiaro dello stato dei dotti biliari..

    Una maggiore concentrazione di bilirubina, acidi biliari ed enzimi epatici parla a favore della diagnosi di ittero ostruttivo. All'esame, viene palpato un fegato denso e irregolare e si osserva dolore locale nell'area di proiezione della cistifellea.

    Ittero emolitico

    Il nome di questo tipo di ittero riflette il meccanismo della sua formazione. La base dello sviluppo dell'ittero è l'emolisi (distruzione) dei globuli rossi, da cui il nome - ittero emolitico.

    L'ittero emolitico è caratterizzato da un intenso decadimento dei globuli rossi e dal rilascio di una grande quantità di bilirubina da essi. L'ittero emolitico è anche chiamato sopraepatico. Ciò significa che la causa di questa malattia non sta nel fegato stesso (come nella forma epatica), né sotto (come nella forma meccanica), ma più in alto, cioè nel sistema circolatorio. Il principale sintomo di laboratorio nell'ittero emolitico è un aumento della concentrazione di bilirubina indiretta.
    Le cause dell'enorme degradazione dei globuli rossi possono essere l'anemia, l'ingestione di vari veleni e tossine, che portano alla distruzione dei globuli rossi.

    I sintomi dell'anemia emolitica sono:

    • ittero limone brillante;
    • splenomegalia;
    • cambiamenti di sangue.
    itterizia
    Con ittero emolitico, la pelle si distingue per il suo brillante colore limone. Il grado di ittero è moderato. La ragione per macchiare la pelle di giallo è la circolazione nel sangue di una maggiore quantità di bilirubina indiretta. Come con altri tipi di ittero, le mucose (sclera e palato molle) vengono prima colorate, quindi la pelle stessa. L'ittero emolitico è sempre accompagnato da anemia, poiché i globuli rossi si rompono. Se l'anemia è molto pronunciata (la concentrazione di emoglobina diminuisce meno di 70 grammi per litro), il giallo può essere inferiore alla pelle pallida. Il prurito è moderato o assente.

    splenomegalia
    La splenomegalia è una sindrome caratterizzata da un aumento delle dimensioni della milza. Un aumento delle dimensioni della milza dipende dall'intensità dell'emolisi (distruzione dei globuli rossi). La splenomegalia è spesso accompagnata da epatomegalia (ingrossamento del fegato). L'urina e le feci con ittero emolitico acquisiscono un colore intensamente scuro.

    Cambiamenti nell'immagine del sangue
    Nel sangue con ittero emolitico, la concentrazione di bilirubina indiretta aumenta bruscamente, mentre il livello di diretto (legato) rimane nell'intervallo normale. Inoltre, un gran numero di globuli rossi giovani e immaturi appare nel sangue, che sostituisce quelli distrutti. Questo fenomeno si chiama reticolocitosi (le giovani forme di globuli rossi sono chiamati reticolociti) ed è caratteristica di tutti gli itteri emolitici. Un altro indicatore dell'ittero emolitico è l'elevato siero di ferro. Esami del fegato e colesterolo normale.

    Ittero epatico

    Le cause dell'ittero epatico (parenchimale) sono:

    • epatite infettiva e tossica;
    • epatite virale B, C, D;
    • cirrosi biliare;
    • intossicazione da farmaci.
    A causa dell'effetto distruttivo del virus o dei farmaci (a seconda della causa dell'ittero), le cellule del fegato vengono distrutte. Da epatociti distrutti, pigmenti biliari, compresa la bilirubina, entrano nei vasi linfatici e sanguigni. La maggior parte della bilirubina penetra nell'urina e la macchia scura. Meno bilirubina entra nell'intestino, quindi le feci con ittero parenchimale sono sempre leggere.

    Sintomi e segni di ittero epatico
    Il quadro clinico dell'ittero parenchimale è determinato dalle sue cause. Se l'intossicazione è la base dell'ittero, saranno presenti sintomi come nausea, vomito e dolore addominale. In questo caso, l'ittero ha una tonalità di zafferano, a seguito della quale la pelle del paziente diventa rossa. Se il decorso dell'ittero è ritardato e non esiste un trattamento adeguato, la pelle può acquisire una tinta verdastra. L'ittero parenchimale è anche accompagnato da prurito cutaneo, tuttavia è meno pronunciato rispetto all'ittero ostruttivo. Il livello ematico di tutti gli enzimi epatici aumenta: aminotransferasi, aldolasi, fosfatasi. L'urina acquisisce un colore scuro (tonalità di birra). Alla palpazione, il fegato è ingrossato, denso e doloroso. Spesso, l'ittero epatico può essere complicato dalla sindrome emorragica.

    La diagnosi si basa su reclami dei pazienti, dati di laboratorio e oggettivi. I pazienti con ittero epatico lamentano dolore nell'ipocondrio destro, lieve prurito e sintomi dispeptici (nausea, vomito). I dati di laboratorio includono un aumento del livello di bilirubina nel sangue, enzimi epatici, comparsa di urobilina nelle urine e stercobilina nelle feci. I dati oggettivi includono segni identificati dal medico stesso durante l'esame. Questo è il colore della pelle (color zafferano), un fegato ingrossato e doloroso.

    Ittero nei neonati

    Ittero fisiologico dei neonati

    Questo tipo di ittero è il più comune e costituisce circa il 90 percento di tutti i casi diagnosticati di colorazione della pelle gialla nei neonati. Secondo le statistiche, circa il 60 percento dei bambini nasce con ittero fisiologico. Nella maggior parte dei casi, questo fenomeno viene diagnosticato nei bambini prematuri. La colorazione dei tessuti si manifesta dal 3 ° al 5 ° compleanno e dura non più di 2-3 settimane.

    Le cause
    La causa della colorazione itterica dei tessuti nei neonati è l'immaturità dei sistemi responsabili dello scambio e dell'escrezione della bilirubina (una sostanza che appare a causa della rottura dei globuli rossi). Nel corpo umano, la bilirubina viene elaborata dal fegato ed escreta naturalmente. Al momento dello sviluppo fetale, il corpo della madre "aiuta" a elaborare la bilirubina del feto. Dopo la nascita, il corpo dei bambini non affronta da solo la "neutralizzazione" dell'intero volume del pigmento biliare. Inoltre, dopo la nascita, il livello di bilirubina nel sangue aumenta in modo significativo. Questo perché durante lo sviluppo fetale, il feto ha bisogno di più globuli rossi e, dopo la nascita, la necessità di diminuire. I globuli rossi iniziano a rompersi, formando la bilirubina. L'aumento della quantità di bilirubina in combinazione con l'immaturità del fegato dei bambini porta al fatto che il pigmento inizia ad accumularsi nel corpo del neonato. Esistono numerosi fattori che aumentano la probabilità di un tipo fisiologico di ittero in un neonato.

    Le circostanze che contribuiscono allo sviluppo dell'ittero fisiologico sono:

    • dieta squilibrata della futura mamma;
    • uso del tabacco e altre cattive abitudini delle donne;
    • la presenza di diabete in una donna incinta;
    • carenza di iodio durante la gestazione;
    • l'uso di determinati farmaci;
    • cattive condizioni fisiche generali delle donne.
    Tutti questi punti influenzano negativamente lo sviluppo del feto, a seguito del quale il bambino nasce con un sistema enzimatico non formato e il suo corpo non può far fronte al ritiro della bilirubina.

    Sintomi
    L'unico sintomo dell'ittero fisiologico è una tinta giallastra della pelle. Il comportamento del bambino in questo caso è normale: è attivo, non cattivo, mangia bene. A volte, con una marcata colorazione della pelle, il bambino può essere troppo assonnato, mangiare lentamente. Il livello di emoglobina durante l'esecuzione dei test è normale, le feci e l'urina hanno un colore naturale.

    Trattamento
    L'ittero fisiologico non richiede cure mediche. In alcuni casi, al neonato viene prescritto glucosio endovenoso. Il trattamento più efficace per questa condizione è l'allattamento al seno. Il latte materno è particolarmente efficace nei primi giorni dopo la nascita, poiché ha un lieve effetto lassativo, a seguito del quale il pigmento biliare viene escreto più rapidamente con le feci.

    Si raccomandano anche frequenti passeggiate all'aperto sotto il sole perché i raggi del sole trasformano la bilirubina in un composto non tossico che viene eliminato dal corpo entro 12 ore.

    Il periodo massimo di ittero fisiologico è di 3 settimane. Durante questo periodo, dovrebbe essere monitorato se il giallo diventa più pronunciato. Se l'ombra diventa più intensa, dovresti consultare un medico. È inoltre necessario ricorrere alle cure mediche se, dopo 21 giorni dalla nascita, la pelle del bambino non ha acquisito una tinta naturale.

    effetti
    L'ittero fisiologico non rappresenta alcuna minaccia per l'ulteriore crescita e sviluppo del neonato.

    Ittero patologico del neonato

    L'ittero patologico non si trova spesso quanto la forma precedente, ma differisce in un decorso più lungo e più grave. A differenza di fisiologico, questa forma di ittero appare il primo giorno dopo la nascita e può durare indefinitamente.

    Sintomi
    Indipendentemente dalla causa che ha provocato l'ittero patologico, ci sono una serie di sintomi comuni di questa condizione.

    I segni comuni di ittero patologico sono:

    • con la forma patologica di ittero, la colorazione della pelle è più intensa;
    • l'ombra itterica può essere osservata sulle mucose visibili (ad esempio in bocca) e sulla sclera oculare;
    • oltre al giallo, sulla pelle possono essere presenti emorragie e contusioni;
    • una caratteristica distintiva dell'ittero patologico è il suo corso ondulatorio (il colore della pelle può iniziare a riprendersi e quindi acquisire di nuovo un'ombra itterica);
    • il comportamento del bambino è inibito e letargico; rifiuta il cibo o mangia con riluttanza;
    • aumento del tono muscolare, possono essere presenti pianti monotoni;
    • l'urina spesso diventa più scura e le feci, al contrario, diventano scolorite;
    • con la progressione dell'ittero patologico, possono svilupparsi sintomi come convulsioni, rallentamento del ritmo cardiaco e forte pianto penetrante;
    • con casi aggravati, il neonato può cadere in uno stupore o in coma.
    Oltre ai sintomi generali, ci sono alcuni segni specifici di ittero patologico, la cui natura determina la causa che ha provocato questa condizione.

    Le cause
    Oggi ci sono più di 50 fattori che possono causare ittero patologico.

    Le cause più comuni di ittero patologico sono:

    • Struttura anormale dei globuli rossi. È una malattia congenita in cui il giallo della pelle è accompagnato da un aumento del fegato e della milza. Successivamente, il bambino sviluppa anemia.
    • Incompatibilità del fattore Rh, del gruppo sanguigno o di altri indicatori del sangue della madre e del feto. Provoca una maggiore scomposizione dei globuli rossi, a seguito della quale si sviluppa l'ittero patologico, in cui la pelle acquisisce una pronunciata tinta gialla.
    • Cefalogematoma (accumulo di sangue sotto il periostio delle ossa craniche). Si forma un ematoma a causa di lesioni che il bambino può ricevere quando passa attraverso il canale del parto o a causa di una posizione impropria nell'utero. Quando l'ematoma viene riassorbito, i prodotti della scomposizione dell'emoglobina entrano nel sangue, a seguito dei quali la pelle acquisisce una tonalità caratteristica.
    • Sindrome di Gilbert Con questa malattia, il processo di rimozione della bilirubina dal corpo è disturbato a causa della struttura anormale degli epatociti (cellule del fegato). Spesso l'ittero patologico viene diagnosticato come fisiologico.
    • Sindrome di Krigler-Nayyar. Una grave malattia ereditaria in cui è interessato il sistema nervoso del bambino. L'ittero si manifesta nelle prime ore dopo la nascita.
    • Sindrome di Dabin-Johnson. Patologia congenita, che è caratterizzata da una violazione del processo di rimozione della bilirubina dal fegato. La colorazione della pelle con lieve o moderata, il fegato può essere leggermente ingrandita.
    • Caratteristiche della composizione del latte materno. In alcuni casi, vi è una maggiore concentrazione di acidi grassi e altre sostanze nel latte materno che interferiscono con il processo di escrezione della bilirubina nel neonato. A differenza di altre forme di ittero patologico in questo caso, la colorazione della pelle si verifica il giorno 3 e dura da 1 a 2 mesi. Quando si traduce in alimentazione artificiale, le manifestazioni di ittero sono significativamente ridotte.
    • Carenza di ormoni in un neonato. Con insufficiente funzionalità tiroidea in un bambino, la maturazione degli enzimi responsabili del corretto metabolismo della bilirubina è bloccata. La tinta gialla della pelle persiste a lungo, in alcuni casi fino a 20 settimane. L'ittero patologico è accompagnato da pelle secca, gonfiore, letargia. Inoltre, questa patologia è caratterizzata da un aumento dell'addome, disturbi digestivi (costipazione o diarrea), bassa temperatura corporea, bassa voce ruvida.
    • Lesioni del fegato di natura virale o batterica. Il giallo può verificarsi sia immediatamente dopo la nascita che dopo alcune settimane. Oltre ai sintomi principali, si notano sintomi come gonfiore, vomito, ingrossamento e irrigidimento del fegato.
    • Struttura anomala del tratto biliare. Con questa patologia, il lume del tratto biliare si restringe o è completamente bloccato. Per questo motivo, il deflusso della bile viene interrotto e la bilirubina entra nel flusso sanguigno. Inizialmente, la pelle gialla acquisisce gradualmente una tinta verdastra. Allo stesso tempo, il fegato aumenta significativamente di dimensioni, le vene dilatate compaiono sullo stomaco.
    effetti

    In assenza di un trattamento tempestivo e correttamente prescritto, l'ittero patologico può portare a varie gravi complicazioni. Le conseguenze di questa condizione possono verificarsi sia presto che in età adulta.

    Le possibili conseguenze dell'ittero patologico sono:

    • Avvelenamento tossico. Con un eccesso di bilirubina, questa sostanza inizia ad accumularsi nel tessuto adiposo e in altre strutture del corpo, il che può portare a intossicazione..
    • albuminemia Un alto livello di bilirubina porta a una diminuzione della quantità di proteine ​​di albumina nel sangue. Questa condizione è accompagnata da edema grave, diarrea..
    • Encefalopatia da bilirubina. Una lesione cerebrale che si sviluppa a seguito dell'esposizione alla bilirubina. È accompagnato da convulsioni, problemi di udito, paralisi e può portare a una violazione dello sviluppo mentale e fisico del bambino.

    Prevenzione dell'ittero nei neonati

    La prevenzione dell'ittero in un neonato, indipendentemente dal suo tipo, dovrebbe iniziare anche durante la pianificazione della gravidanza. Particolarmente rilevante è l'osservanza delle misure precauzionali per le donne ad alto rischio di avere un bambino con questa patologia..

    I fattori che aumentano il rischio di avere un bambino con ittero sono:

    • l'età della donna è inferiore a 18 anni o superiore ai 40 anni;
    • storia di aborto e / o aborto spontaneo;
    • parto pretermine precedentemente posposto;
    • fumo e altre cattive abitudini durante la gravidanza;
    • diabete in una donna incinta;
    • infezioni intrauterine;
    • fattore di rhesus negativo del sangue;
    • ittero nei bambini nati in precedenza.
    Le donne ad alto rischio devono essere consultate da un medico dal momento della pianificazione e per tutta la durata della gravidanza. Con un fattore Rh negativo, vengono prescritti preparati speciali per il legame degli anticorpi Rh. Durante la gravidanza, una donna dovrebbe seguire una dieta equilibrata, limitare l'influenza di stress e altri fattori che possono avere un effetto negativo sullo sviluppo fetale.

    Sintomi di ittero

    Il sintomo principale dell'ittero è la colorazione della pelle e delle mucose in varie tonalità di giallo. La tonalità dipende dal colore iniziale della pelle del paziente e dal tipo di ittero. Con ittero epatico, la pelle del paziente diventa di colore giallo-rosso (zafferano), con meccanico - verdastro e con emolitico - limone.
    Oltre ai principali sintomi di ittero, sono anche caratteristici i sintomi della malattia che causa l'ittero.

    I sintomi dell'ittero sono:

    • scolorimento di urina e feci;
    • scolorimento della pelle;
    • prurito della pelle;
    • cambiamenti nell'immagine del sangue.

    Urina e feci con ittero

    Cambiare il colore delle urine con ittero è uno dei primi sintomi della malattia. Allo stesso tempo, il colore delle feci cambia.