Quali test per l'epatite dovrebbero essere presi?

L'epatite è un intero gruppo di malattie epatiche infiammatorie acute o croniche di varia natura. Fare i test per identificare questo problema è il primo passo che puoi recuperare..

descrizione generale

L'epatite ha un'eziologia diversa, rispettivamente, e i metodi per la loro rilevazione sono diversi. Le malattie più comuni sono quelle causate da un fattore infettivo o virale: si tratta di epatite A, B, C, D, E, F, G, composto batterico o componente in parotite, febbri, herpes, infezioni da citomegalovirus, rosolia e persino AIDS. Inoltre, le malattie possono essere causate da un fattore tossico (alcol, avvelenamento chimico o droghe) o da una specifica malattia autoimmune.

I metodi diagnostici differenziali con lo studio degli esami del sangue sono selezionati in base alla diagnosi iniziale per una serie di manifestazioni sintomatiche classiche di un particolare tipo di problema.

Come prendere?

In questo caso, il sangue dovrebbe essere prelevato a stomaco vuoto, dieci ore dopo aver mangiato. Due giorni prima della procedura, escludere alcol, agrumi, frutta, dolci, fritti, piccanti e grassi dalla dieta quotidiana. Prima di riposare per un'ora o due, non fumare. Se stai assumendo farmaci o hai subito ultrasuoni, raggi X, fisioterapia, riflessologia o farmaci durante il giorno, assicurati di informare il medico.

Prestazione normale. decrittazione

Epatite A

Viene utilizzato un metodo immunochemiluminescent per determinare il virus IgG. Norm - meno di 1 S / CO. Il superamento della norma indica la presenza di un virus o di una precedente infezione.

Epatite B

Il metodo principale è la determinazione della presenza nel sangue di anticorpi contro questo virus di classe LgM. La loro presenza nel sangue anche in tracce (risultato positivo) è la base per la diagnosi dell'epatite virale B..

Epatite C

Il principale metodo diagnostico è ELISA. La norma è l'assenza di anticorpi anti-HCV. Se vengono trovati, viene eseguita una diagnosi ripetuta e nel caso di due risultati positivi consecutivi, viene fatta la diagnosi di epatite C.

Epatite D-G

Determinato anche dal metodo ELISA classico per la presenza nel sangue di anticorpi contro le malattie infettive specifiche sopra menzionate e i loro ricombinanti. Un doppio test positivo è la base per fare una diagnosi appropriata.

Epatite non virale

L'epatite non virale comprende forme tossiche, autoimmuni e di radiazioni della malattia. In questo caso, vengono utilizzati metodi indiretti per rilevare il problema. Il più popolare di loro:

  1. Test con fibrinogeno. Questa proteina è sintetizzata nel fegato. I valori normali vanno da 1,8 a 3,5 g / l. Un valore inferiore può indicare epatite e danni al fegato..
  2. Saggi per AST e ALT. Norme da zero a 75 unità / litro e da zero a 50 unità / litro, rispettivamente. Valori più alti possono indicare epatite.
  3. Analisi per bilirubina. La norma va da 5 a 21 micromol / l. Valori più alti possono indicare epatite.
  4. Proteine ​​del siero di latte totali. La norma per gli adulti va da 66 a 83 g / l. Valori ridotti indicano una diminuzione della concentrazione di albumina e, di conseguenza, con epatite esistente.

Video utile

Domande

Come prepararsi per un test di epatite?

Pochi giorni prima del test, ridurre al minimo l'uso di alcol o abbandonarlo completamente, limitarsi a piatti fritti, piccanti, dolci e grassi. Non mangiare cibo dieci ore prima della consegna (puoi bere solo acqua normale). Se stai assumendo farmaci o vai alla procedura, assicurati di informare il medico.

Posso mangiare prima di fare un esame del sangue?

Questa analisi viene eseguita a stomaco vuoto, principalmente al mattino. Non mangiare cibo 10-12 ore prima della donazione di sangue, puoi bere solo acqua pulita.

Esami del sangue per l'epatite

11 minuti, pubblicato da Lyubov Dobretsova 1094

L'epatite è una grave patologia infiammatoria degli epatociti (cellule epatiche) e del tessuto epatico, che ha un'origine infettiva, autoimmune o tossica. Il pericolo della malattia risiede nell'elevata contagiosità e nella complessa eradicazione (eliminazione completa).

Per una diagnosi accurata, vengono utilizzati i risultati di un esame del sangue per epatite, analisi delle urine e feci, esame dell'hardware (ultrasuoni, risonanza magnetica, TC). I più comuni sono l'epatite dell'eziologia virale A, B, C e tipi E, D che si sviluppano sul loro background.

Tipo di epatite viraleMetodo di infezione
HAV (malattia di Botkin) e HEVfecale-orale
siero HBVsangue trasmissibile (attraverso il sangue), verticale (dalla madre al feto)
post-trasfusione HCV e H D Va carico del sangue, genitale

L'epatite virale si presenta in forma acuta o cronica. Un decorso acuto con manifestazione di sintomi vividi è caratteristico di tipo A, B. L'epatite C nella maggior parte dei casi si verifica in modo latente, i sintomi gravi non compaiono immediatamente. Il tipo B può essere acuto o cronico. La vaccinazione preventiva viene fornita solo contro l'epatite B, la vaccinazione di tipo A e C non viene effettuata.

L'infezione da epatite C è una delle patologie epatiche più gravi che minaccia lo sviluppo di tumori cancerosi nel fegato e la degenerazione in cirrosi incurabile. Con cure mediche premature ha un'alta probabilità di morte.

Diagnosi di epatite

La diagnosi di laboratorio avanzata del danno virale al fegato comprende i seguenti esami del sangue:

  • OKA (analisi clinica generale);
  • biochimica;
  • coagulogramma (analisi della coagulazione);
  • ELISA (test immunoenzimatico);
  • PCR (reazione a catena della polimerasi).

Inoltre, vengono esaminati urina e feci. Con patologia epatica confermata di tipo B e C, viene effettuata un'analisi per la reazione di Wasserman (sifilide) e il virus dell'immunodeficienza umana (HIV).

Indicazioni per l'appuntamento

La microscopia di laboratorio per l'epatite viene eseguita:

  • con la diagnosi proposta, in base alle lamentele sintomatiche del paziente (nausea e vomito, dolore nell'ipocondrio destro, urine scure e scolorimento delle feci, giallo della pelle e altri);
  • in caso di gravi deviazioni dai valori di riferimento degli enzimi epatici nella biochimica del sangue precedentemente condotta;
  • con patologie epatiche croniche (cancro e cirrosi);
  • donne nel periodo perinatale e bambini nati da madri infette.

È necessaria un'analisi se l'epatite si trova nell'ambiente immediato del paziente. L'esame pianificato per la presenza di infezione viene effettuato da dipendenti di istituti medici che sono in contatto diretto con pazienti con epatite o con campioni di biofluido (sangue, urine).

La direzione per l'analisi è prescritta da un terapeuta, uno specialista in malattie infettive o un medico che si occupa delle malattie del sistema epatobiliare - un epatologo. Per risparmiare tempo, puoi controllare tu stesso le condizioni del fegato su base rimborsabile nei centri diagnostici clinici a Mosca e in altre grandi città.

Per quanti giorni l'analisi dipende dalle attrezzature del laboratorio e dal carico di lavoro funzionale del personale medico. I risultati degli studi clinici e biochimici generali sono di solito pronti il ​​giorno successivo. Analisi speciali (ELISA, PCR) vengono eseguite entro 3-7 giorni (in alcuni casi - fino a due settimane).

Esame clinico e coagulogramma

L'OCA in caso di infezione virale del fegato non ha alcun valore diagnostico in relazione al virus, ma dà un'idea dei cambiamenti nel corpo causati dall'invasione virale (penetrazione nel corpo). Un esame del sangue generale mostrerà deviazioni caratteristiche dai valori standard:

  • leucopenia, altrimenti una diminuzione del numero di globuli bianchi (globuli bianchi);
  • anemia (riduzione dell'emoglobina);
  • trombocitopenia o conta delle piastrine ridotta che riflette la qualità della coagulazione del sangue;
  • un aumento della velocità di eritrosedimentazione (globuli rossi), altrimenti ESR.
  • linfocitosi (aumento del numero di linfociti - cellule del sangue responsabili della resistenza del corpo alle infezioni).

Per lo studio, viene prelevato sangue capillare (dal dito). Non è prevista una preparazione speciale per la procedura. L'emocromo completo per l'epatite viene valutato in combinazione con un coagulogramma.

Coagulogram

L'incapacità degli epatociti di svolgere le loro funzioni a causa della sconfitta del virus provoca una scarsa coagulazione del sangue. I principali parametri del coagulogramma per l'epatite:

  • aumento del tempo di tromboplastina parziale attivata (APTT);
  • aumento dell'indice di protrombina (PTI);
  • riduzione della protrombina epatica proteica.

Il sangue per un coagulogramma viene donato da una vena.

Ricerca biochimica

I risultati della biochimica del sangue per i disturbi patologici del fegato saranno sempre insoddisfacenti. Durante l'infezione, i valori dei principali parametri studiati cambiano nella direzione di aumento o diminuzione, il che consente al medico di sospettare l'epatite e di rivolgersi al paziente per un ulteriore esame. Un esame del sangue biochimico per l'epatite C e B riflette alcune anomalie.

La bilirubina

Il principale pigmento biliare, la bilirubina, è responsabile del metabolismo dell'emoglobina nel corpo. Insieme alle proteine ​​plasmatiche (albumina), entra nel fegato, dove viene trasformato in un pigmento diretto e legato. Il virus rompe le membrane cellulari del fegato, quindi, con un tasso di bilirubina da 5 a 20 μmol / L, l'epatite aumenta il suo valore più volte.

Indicatori di bilirubina a seconda dello stadio di sviluppo della malattia

Debole attività del virus (insorgenza di ittero)Malattia lieveLaurea moderataLaurea severa
21-30 μmol / Lfino a 85 μmol / l86–169 µmol / Loltre 170 micromol / l

ALT, AST, ShchF

L'alanina aminotransferasi (ALT), l'aspartato aminotransferasi (AST) e la fosfatasi alcalina (ALP) sono enzimi epatici che entrano attivamente nel flusso sanguigno quando si verificano danni agli epatociti e al tessuto epatico. I valori di riferimento sono: ALT e AST per gli uomini - fino a 45 unità / l, per le donne - fino a 31 unità / l, ShchT - fino a 150 unità / l.

Nell'epatite acuta, gli indicatori aumentano di dieci volte. L'epatite cronica C potrebbe non manifestarsi con segni clinici vividi; in 1/5 pazienti, gli enzimi epatici sono leggermente più alti del normale.

Frazioni proteiche

Le proteine ​​nel sangue sono rappresentate dall'albumina (un prodotto dell'attività intracretoria degli epatociti) e dalle gammaglobuline. L'albumina è responsabile della stabilità della pressione osmotica colloide, del rilascio e della distribuzione di ormoni, composti organici, acidi, vitamine e minerali.

Le gammaglobuline sono anticorpi (immunoglobuline IgA, IgM, IgG, IgE) che proteggono il corpo da virus e infezioni di diversa natura. La norma media dell'albumina nel sangue è di 40 g. / le 50 gr. / l In caso di infezione da epatite, la produzione è ridotta.

In questo caso, l'analisi mostra valori normali per la proteina totale. Ciò è dovuto a un aumento significativo del numero di immunoglobuline che cercano di eliminare il virus. L'analisi biochimica non dà un'idea del tipo di virus e della sua attività, ma in base alla combinazione di deviazioni degli indicatori, è possibile diagnosticare HAV, HBV, HCV. Il sangue venoso è usato per la biochimica..

Studi sui virus speciali

Dopo l'invasione, l'epatadavirus con sangue entra nel fegato, dove infetta gli epatociti, cambia la loro struttura del DNA e blocca le funzioni. Il guscio esterno del virus ha una base proteica che protegge il suo RNA. Le cellule shell sono antigeni - agenti estranei che rappresentano una minaccia per il corpo..

In risposta alla loro penetrazione, il sistema immunitario inizia la produzione attiva di Ig (immunoglobuline) - cellule di anticorpi che eliminano l'invasione estranea. Ogni immunoglobulina è progettata per rilevare ed eliminare un antigene specifico. Test speciali esaminano antigeni, anticorpi e RNA del virus.

La microscopia del sangue da laboratorio per il virus dell'epatite si basa su un test di immunoassorbimento enzimatico (ELISA) e sulla reazione a catena della polimerasi (PCR). Questi metodi diagnostici vengono utilizzati per rilevare la maggior parte delle infezioni esistenti che entrano nella circolazione sistemica. Nel corso della ricerca, viene determinato il fatto della presenza del virus e del suo tipo. Il prelievo di sangue per esami speciali viene effettuato da una vena.

Condizioni per l'esecuzione di esami del sangue da una vena

La domanda che inizialmente interessa ai pazienti è se dare o meno sangue da una vena a stomaco vuoto, la risposta è sempre affermativa. Qualsiasi alimento può cambiare la composizione e la consistenza del sangue, renderlo torbido. In questo caso, il risultato dell'analisi sarà distorto..

Per ottenere dati oggettivi, il paziente necessita di una semplice preparazione preliminare:

  • smettere di assumere qualsiasi farmaco in una settimana;
  • in 2-3 giorni, eliminare gli alimenti grassi, gli alimenti a rapida preparazione dalla dieta, escludere le bevande alcoliche;
  • osservare il regime di digiuno prima della procedura, almeno 8 ore;
  • smettere di nicotina all'ora.

Il saggio di immunosorbente enzimatico si basa sulla valutazione del complesso immunitario antigene-anticorpo. Nella fase iniziale dell'analisi, l'antigene purificato viene posizionato sulla superficie di ricerca e viene aggiunto il siero. Le immunoglobuline si legano all'antigene e ne determinano l'affiliazione. Se l'agente non viene riconosciuto dagli anticorpi come "nativo", lo afferrano sul ring, cercando di distruggerlo.

Pertanto, si forma un complesso immunitario. Le immunoglobuline fungono da marker con cui viene valutato il tipo di virus. Successivamente, viene eseguita una reazione enzimatica: viene eseguito un "reimpianto" di un certo enzima al complesso e il cambiamento di colore viene valutato utilizzando un colorimetro (analizzatore ELISA). Il grado di colorazione corrisponde alla concentrazione di anticorpi.

Rilevazione HAV

L'epatite di tipo A viene rilevata dai marker IgM anti-HAV e IgG anti-HAV. La decrittazione dell'analisi determina la presenza o l'assenza del virus e l'immunità alle infezioni. Il punteggio è “-” (negativo) e “+” (positivo).

IgM anti-HAV "-" IgG anti-HAV "-"IgM anti-HAV "+" IgG anti-HAV "+"IgM anti-HAV "-" IgG anti-HAV "+"
mancanza dipresenzaimmunità

Nel caso di una malattia, una persona sviluppa un'immunità stabile che fornisce protezione contro la reinfezione.

IFA su HBV

L'epatite B è determinata dal marcatore principale HbsAg, che risponde all'antigene di superficie dell'HBV e da antigeni e anticorpi aggiuntivi, che stabiliscono il decorso acuto o latente della malattia o la forma integrativa (transizione allo stadio cronico) o l'infezione asintomatica. Marcatori dell'epatite B:

  • HBcAg (antigene nucleare);
  • HBcAb IgM (anticorpi contro l'antigene nucleare);
  • HBeAb (anticorpi verso l'antigene "e") - indica una malattia precedente;
  • HBV-DNA (virus virus).

L'analisi di decrittazione include due opzioni:

  • HbsAG "-" (negativo) - nessuna infezione;
  • HbsAG "+" (positivo) - la presenza di un marcatore di virus nel corpo.

La tabella dei risultati fornisce un quadro completo delle dinamiche della malattia

HBsAgHBcAgHBeAbHBcAb IgMHBV-DNA
Forma acuta++-++
cronico+ in forma attiva - in integrativoentrambe le opzioni sono possibili (+ e-)+ in forma attiva - in integrativoentrambe le opzioni sono possibili (+ e-)+
Storia di infezione-+---
Vettore++---
Effetti residui dopo la vaccinazione-----

La vaccinazione contro l'HBV è facoltativa. Ognuno prende la decisione di prendere una vaccinazione per conto proprio.

Definizione di HCV

L'epatite C post-trasfusione è il tipo più grave di infezione del fegato. Ha undici genotipi del virus. Il periodo di incubazione può variare da 2-3 settimane a 6 mesi. Con un corso latente, passa facilmente in una forma cronica, che è estremamente difficile da trattare. I principali marcatori dell'epatite di tipo C, determinati durante l'ELISA, e il loro significato:

IgG anti-HCVIgM anti-HCV coreHCV-RNA
forma cronica di lunga duratadiffusione attiva del virusrilevazione di virus

La prevalenza di genotipi di epatadavirus: 1a - Australia, America. 1b e 2a - Europa, Asia. 2b - Europa settentrionale, Stati Uniti. 2c - Europa meridionale e occidentale. 3a - Australia, Asia, Europa. 4a, 4c, 5a - Africa. 6a, 7a, 7b, 8a, 8b, 9a - Asia, 10a, 11a - Indonesia.

Il metodo di reazione a catena della polimerasi della PCR aiuta a identificare un virus complesso e a determinare la sua struttura genica. L'epatite e altri virus vengono rilevati copiando ripetutamente un frammento di DNA (amplificazione) in un reattore (amplificatore). Il sangue viene posto in un reattore, dove viene processato termicamente prima della scissione di RNA e DNA.

Successivamente, al bioliquido vengono aggiunte molecole di sostanze speciali, che secernono le sezioni necessarie di RNA e si legano a esse. Con ogni nuova aggiunta di una sostanza alla molecola di RNA, viene completata una copia della struttura genetica del virus. Un risultato positivo indica la presenza di infezione, il numero di copie indica la composizione quantitativa dell'epatadavirus.

Il valore dell'analisi della PCR per l'epatite sta nella possibilità di genotipizzazione - identificazione del genotipo. Ciò consente di scegliere il farmaco più efficace, poiché diversi genotipi hanno una resistenza diversa (suscettibilità) ai farmaci.

Limite inferiore del normaleRisultato medioAlta concentrazione
600.000 UI / ml600.000-700.000 UI / mlda 800.000 UI / ml

Analisi delle urine aggiuntiva

L'analisi delle urine per l'epatite è meno istruttiva della microscopia del sangue, ma non è difficile assumere la presenza di processi patologici nel fegato dai suoi singoli indicatori. Se i risultati non sono soddisfacenti, nemmeno ottenuti per l'identificazione specifica di problemi al fegato, il medico riferirà al paziente una diagnosi di laboratorio avanzata.

Come parte di un esame completo per l'epatite, l'analisi delle urine svolge una funzione ausiliaria. Nelle urine c'è la comparsa di elementi che normalmente dovrebbero essere assenti:

  • proteine ​​(proteinuria);
  • bombole proteiche eritrocitarie, cerose, epiteliali nei sedimenti urinari (cilindruria)
  • bilirubina (bilirubinuria);
  • sangue (ematuria).

Con le malattie del fegato, gli indici di urobilinogen sono significativamente sovrastimati (urobilinogenuria).

Analisi espressa

La diagnosi qualitativa delle patologie epatiche è possibile solo in laboratorio. Per l'autodeterminazione dell'infezione, è stata sviluppata una speciale analisi espressa per strisce reattive (o cassette). Usandolo, puoi confermare o negare la presenza del virus, ma non puoi determinarne il tipo e la concentrazione quantitativa di antigene.

Il biomateriale (sangue o saliva) viene posizionato sulla striscia (strisce reattive) imbevuta di reagenti. Il risultato viene valutato in due zone (controllo e test):

  • linee in entrambe le zone - infezione:
  • linea nella zona di controllo - nessuna infezione;
  • completa assenza di linee - test difettoso.

Sommario

L'epatite è una grave malattia del fegato caratterizzata da un'elevata contagiosità dei virus. I tipi più comuni di infezioni virali sono A, B, C. La diagnosi di una lesione epatica infettiva viene effettuata mediante microscopia del sangue di laboratorio, che comprende i seguenti test:

  • clinica generale (ACA);
  • biochimica;
  • coagulogramma (analisi della coagulazione);
  • saggio immunoenzimatico (ELISA);
  • reazione a catena della polimerasi (PCR).

Puoi donare il sangue per la ricerca nella direzione di un medico o da solo in cliniche pagate e centri diagnostici. Un test rapido venduto in farmacia non è un modo affidabile per rilevare l'infezione e richiede ulteriori test. Decifrare i risultati è solo il medico (terapeuta, epatologo, specialista in malattie infettive). Al fine di evitare gravi conseguenze per la salute, l'autodiagnosi non dovrebbe essere.

Test prima, durante e dopo il trattamento per l'epatite C

La diagnosi di epatite C si basa su esami del sangue di laboratorio. Da quali test vengono eseguiti l'epatite C, dipende dal fatto che la malattia venga rilevata in tempo e che sia prescritto il trattamento. L'efficacia delle misure di trattamento viene anche valutata in base ai risultati delle analisi..

Informazioni sull'epatite C

La malattia causa il virus dell'epatite C (HCV, virus dell'epatite C). Questo virus contenente RNA entra nel corpo umano attraverso il sangue. Possibile infezione attraverso muco vaginale, sperma, microtrauma delle mucose.

Una volta nel corpo attraverso uno di questi percorsi, il virus infetta il fegato. Tutti i virus sono parassiti intracellulari. E HCV non fa eccezione. Si moltiplica all'interno delle cellule del fegato, epatociti che compongono il tessuto epatico, parenchima.

Dopo che il virus è entrato nell'epatocita, più RNA della figlia vengono copiati ripetutamente dall'RNA virale materno originale. Questo processo si chiama replica. Quindi, attorno all'RNA formato si formano una capsula (capside) e altri elementi strutturali della particella virale (virione).

La sostanza organica è necessaria per la replicazione dell'RNA e il completamento dei virioni. Il virus li prende dalla cellula. Alla fine, l'epatocita non resiste a tale carico e muore. I virus che emergono da esso penetrano in nuovi epatociti.

Il sistema immunitario, ovviamente, combatte l'HCV. E se il paziente ha una forte immunità, il virus può essere distrutto. Ma questo accade raramente. Nella maggior parte dei casi, nonostante lo scontro immunitario, l'attività virale persiste. La stabilità del virus è in gran parte dovuta alla sua variabilità genetica. Da una serie di geni, un genotipo codificato nell'RNA del virus, dipende in larga misura da come procederà la malattia e da quanto sarà efficace il trattamento.

Sullo sfondo del processo infiammatorio nel parenchima, aumenta la quantità di tessuto adiposo (steatoepatosi). Quando gli epatociti muoiono, il parenchima viene sostituito dal tessuto fibroso e la funzionalità epatica è compromessa. Un grado estremo di fibrosi, cirrosi, è accompagnato da insufficienza epatica, alterazioni secondarie di altri organi, disturbi circolatori e metabolici.

All'inizio, i cambiamenti patologici nel fegato che sono invisibili al paziente si formano nel corso di molti anni. Per tutto questo tempo, il virus continua a circolare nel sangue. Grazie a questo, è possibile fare un test per l'epatite C..

Quali test dovrebbero essere testati per l'epatite C?

Indicazioni per la diagnosi di laboratorio: disturbi digestivi, pesantezza nell'ipocondrio destro, debolezza generale e altri segni di epatite C. Un allarme dovrebbe essere causato dal fatto che questi sintomi sono stati preceduti da manipolazioni cosmetiche e mediche. La malattia non viene trasmessa con mezzi domestici. Ma se c'è stato un contatto intimo e non protetto con una persona infetta, è necessario un esame del sangue per l'epatite C. La diagnostica di laboratorio comprende diversi tipi di test:

Analisi del sangue generale

È il più semplice e meno informativo. Le deviazioni non specifiche nell'analisi generale testimoniano solo indirettamente a favore dell'epatite e possono verificarsi con altre malattie. Un alto livello di leucociti (leucocitosi) insieme a una sedimentazione eritrocitaria accelerata (VES) è un segno di un processo infiammatorio attivo nel fegato. Nelle infezioni virali si osserva un aumento del peso specifico dei linfociti. Una riduzione del livello dei globuli rossi e dell'emoglobina è possibile con l'inibizione della funzione ematopoietica del fegato.

Analisi biochimiche (biochimica)

Qui sono importanti due indicatori: bilirubina e transaminasi. La bilirubina è un prodotto della scomposizione naturale dell'emoglobina. Normalmente, viene neutralizzato dal fegato e come parte della bile viene rimosso attraverso l'intestino. Con danni al fegato, il livello di bilirubina aumenta principalmente a causa della frazione libera (bilirubina indiretta), non associata all'acido glucuronico. Sebbene nel decorso cronico dell'epatite C, la bilirubina sia solo leggermente aumentata o addirittura rimanga entro l'intervallo normale.

Un indicatore altrettanto importante è transaminasi (AST, ALT), enzimi intracellulari. Con la distruzione degli epatociti, si trovano in grandi quantità nel sangue. Inoltre, nell'ambito dell'analisi biochimica, vengono studiati il ​​livello e il rapporto delle frazioni di proteine, grassi (trigliceridi). Rispetto all'analisi generale, la biochimica è più istruttiva. Ma in base ai cambiamenti nei parametri biochimici, non si può ritenere che il paziente abbia l'epatite C..

Saggio di immunosorbenti enzimatico (ELISA)

Ma questo è un esame del sangue specifico per l'epatite C. Come parte di questa analisi, vengono rilevati anticorpi contro il virus. E se ci sono anticorpi, allora c'è HCV. Gli anticorpi sono proteine ​​immunoglobuliniche che vengono rilasciate in risposta agli antigeni del virus dell'epatite C. L'interazione di antigeni e anticorpi porta alla formazione di complessi immunitari.

Affinché la reazione antigene-anticorpo sia evidente per la diagnosi, vengono utilizzati anticorpi marcati con enzimi. Da qui il nome dell'analisi. Di interesse pratico sono le immunoglobuline di classe M e G (IgM e IgG). Nella fase acuta dell'epatite C, viene rilasciata IgM. Nella maggior parte dei pazienti, la malattia diventa cronica dopo alcuni mesi.

In questo caso, le IgM scompaiono e viene rilevata la IgG. Pertanto, ELISA consente non solo di diagnosticare l'epatite C., ma anche di determinare lo stadio della malattia. Ma sulla base di ELISA è impossibile giudicare la gravità dell'epatite. Non è possibile determinare il genotipo del virus. Dopotutto, il virus stesso non viene rilevato, ma solo anticorpi ad esso.

PCR (reazione a catena della polimerasi)

L'analisi PCR per l'epatite C è la più complessa, ma la più affidabile. La sua essenza è la rilevazione dell'RNA del virus nel siero del sangue del paziente. Il principio della PCR è di riprodurre o amplificare ripetutamente sezioni dell'RNA del virus. Assomiglia alla replicazione naturale, ma solo in condizioni artificiali usando attrezzature costose.

Sono stati sviluppati tre tipi di analisi a seconda dello scopo del test..

1. PCR classica. Analisi qualitativa dell'epatite C. Qui viene determinato il fatto della presenza del virus. RNA HCV rilevato - l'uomo è malato, non rilevato - sano.

2. PCR quantitativa. Misura la carica virale - la concentrazione di particelle virali nel volume del sangue. Per questo, la PCR viene eseguita in tempo reale e viene determinato il numero di copie RNA generate. La carica virale è determinata in UI (unità internazionali) in 1 ml di siero di sangue:

  • Basso: meno di 3 x 104 UI ​​/ ml
  • Media: 3 x 104-8 x 105 UI / ml
  • Alto: più di 8 x 105 UI / ml.

Le norme degli indicatori quantitativi della PCR dipendono dalle apparecchiature utilizzate e possono variare a seconda dei laboratori. Ma in ogni caso, maggiore è il livello di carica virale, più difficile è la malattia e maggiore è il rischio di complicanze fatali.

3. Genotipizzazione. In questo studio, la PCR determina il genotipo e il sottotipo o il quasi-tipo di HCV. A seconda di ciò, viene prescritto un regime di trattamento. L'analisi del genotipo dell'epatite C viene effettuata mediante sequenziamento, quando viene determinata la sequenza dei nucleotidi nella catena dell'RNA virale.

Dove sottoporsi al test per l'epatite C?

Analisi generali, biochimica ed ELISA vengono effettuati in qualsiasi istituto medico. La PCR è possibile solo in grandi centri diagnostici e terapeutici in cui sono presenti attrezzature adeguate. I risultati diagnostici possono essere trovati dopo 3-5 giorni.

Cosa fare se l'analisi è positiva

Se viene rilevato un esame del sangue dell'epatite C, sono possibili due opzioni. La prima opzione è che la persona esaminata sia realmente infettata dal virus. La seconda opzione: un risultato falso positivo è associato ad errori diagnostici. Questo è più caratteristico di ELISA. Nel corso di questa analisi, a volte si sviluppano risposte immunitarie quando le immunoglobuline rispondono ad altri antigeni simili agli antigeni dell'HCV. Tra i motivi specifici:

  • Malattie autoimmuni
  • processi tumorali
  • tubercolosi
  • vaccinazione recente
  • raffreddori
  • infestazioni elmintiche
  • gravidanza.

Un risultato errato del test dell'epatite C può essere dovuto a una preparazione inadeguata. Il sangue per la ricerca viene somministrato al mattino a stomaco vuoto. L'ultimo pasto è consentito entro e non oltre 12 ore prima dello studio. Negli ultimi giorni, dovresti astenersi dal bere alcolici, mangiare troppo con l'uso di cibi grassi e fritti con spezie piccanti, spezie.

Se il risultato del test per l'epatite C è positivo, è necessaria la PCR. Se l'RNA del virus durante la PCR non viene rilevato e ELISA mostra la presenza di anticorpi, quindi, molto probabilmente, la risposta ELISA è falsa positiva.

L'eccezione viene trattata per l'epatite C. Non hanno virus, pertanto la PCR non rileverà l'RNA. Ma JgG rilasciato durante la malattia può ancora circolare nel sangue per molto tempo. L'affidabilità della PCR è massima, 98-99%. Ma non assoluto: nell'1-2% dei casi sono possibili errori. Pertanto, se si sospetta una risposta falsa dopo 3-4 mesi. è necessario ripetere ELISA e PCR.

Cosa fare se il risultato è negativo

Le opzioni sono anche possibili qui. Innanzitutto, l'argomento era sempre salutare. Il secondo - il paziente aveva l'epatite C, ma era completamente guarito, di nuovo sano e non ha bisogno di cure. Terzo: c'è un risultato falso negativo. In questo caso, una falsa analisi può anche essere causata da malattie concomitanti, preparazione e tecnica inadeguate. Ma ci sono ancora ragioni associate alla scadenza per la donazione di sangue.

Per IFA, il cosiddetto finestra diagnostica quando il virus è già presente nel corpo, ma gli anticorpi vengono prodotti in piccole quantità e non sono ancora stati rilevati. Per ELISA, la durata della finestra diagnostica è di 3-4 settimane. Ma in alcuni casi, questo periodo può durare fino a 6 mesi.

Se si sospetta un'analisi falsa negativa, è necessario passare alla PCR. Qui, l'RNA viene rilevato dopo 10-14 giorni e in alcuni casi 3-4 giorni dopo l'infezione. Pertanto, se ELISA non mostra la presenza di anticorpi e l'RNA del virus viene rilevato durante la PCR, il paziente è infetto. Va notato che all'inizio dell'epatite è possibile solo la PCR di alta qualità. La PCR quantitativa e la genotipizzazione saranno informative solo dopo 4-6 settimane. dopo l'infezione.

Quali test dovrebbero essere eseguiti durante il trattamento

Dall'analisi generale e biochimica del sangue, si può giudicare la dinamica del processo infiammatorio e come vengono ripristinati il ​​fegato e le sue funzioni. Ma il ruolo principale appartiene alla PCR. La PCR quantitativa viene eseguita a 1, 2, 3 e 4 settimane. trattamento. Modificando la carica virale, giudicano l'efficacia dei farmaci e il probabile esito della malattia. Se la carica virale si riduce rapidamente, questo è un segno favorevole, che indica una pronta guarigione..

Quali test eseguire dopo il trattamento

Il corso del trattamento per l'epatite C, a seconda della gravità e del genotipo virale, dura 12 o 24 settimane. Successivamente, è necessaria la PCR. Se un'analisi qualitativa della PCR non mostra la presenza di HCV RNA nel sangue, il paziente viene considerato guarito. Non è richiesto alcun trattamento specifico. Sono necessarie misure non specifiche volte a ripristinare il fegato..

Cosa trattare?

Per recuperare, è necessario distruggere completamente il virus. E poi i risultati dell'analisi PCR diventeranno negativi. Questo può essere fatto solo con agenti antivirali di ultima generazione. SoviHep D, Velakast, Ledifos - questi e altri farmaci sono prodotti da società indiane con licenza americana. Contengono Sofosbuvir con Daclatasvir, Velpatasvir o Ledipasvir. Tutti questi farmaci inibiscono la fase di riproduzione dell'HCV negli epatociti..

Solo una compressa al giorno per 12 o 24 settimane e il recupero avviene nel 95-99% dei casi con qualsiasi genotipo virale e forma della malattia. Le medicine indiane sono economiche. Qualsiasi paziente con un reddito medio può acquistare farmaci.

Ma le farmacie non li vendono. Puoi ottenere Sofosbuvir indiano da noi. MedFarma lavora come rappresentante ufficiale di aziende indiane. Ti aiuteremo a scegliere la medicina giusta e consegnarla al tuo indirizzo entro 3-5 giorni.

Come donare sangue per l'epatite C

Un esame del sangue per l'epatite è una misura obbligatoria in numerosi casi, ad esempio durante un'operazione pianificata. Allo stesso tempo, è importante prepararsi adeguatamente per tale analisi..

Esame del sangue dell'epatite

Il termine "epatite" moderna medicina combina un intero gruppo di malattie del fegato, tra cui è consuetudine distinguere diversi tipi principali. A seconda della natura della malattia e dei suoi sintomi, si distingue l'epatite, che di solito è contrassegnata con lettere latine dalla A alla G; inoltre, ci sono la cosiddetta epatite da radiazioni, epatite da farmaci e molti altri tipi di questa malattia.

Allo stesso tempo, i due principali tipi di epatite B e C rivestono la massima importanza sia per un particolare paziente che per la società nel suo complesso, a causa del fatto che queste malattie sono abbastanza facilmente trasmesse da persona a persona, possono diventare croniche e causare problemi di salute più gravi, tra cui cirrosi e oncologia.

Pertanto, un esame del sangue per questi tipi di epatite fa parte della maggior parte degli esami obbligatori del paziente, ad esempio quando si pianifica un intervento chirurgico o durante la gravidanza. Inoltre, il medico può prescrivere un esame del sangue per l'epatite in caso di grave sospetto della presenza di questa malattia..

Presentazione dell'analisi

La presentazione del materiale per l'analisi dell'epatite viene effettuata prelevando sangue dalla vena del paziente. Indipendentemente dal tipo di epatite in fase di test, si consiglia di venire in laboratorio per farla consegnare a stomaco vuoto: di norma, gli esperti raccomandano che ci sia un intervallo di tempo di almeno 8 ore tra l'ultimo pasto e la procedura di prelievo di sangue.

Se il test per l'epatite viene somministrato come previsto, ad esempio, come parte della preparazione per un intervento chirurgico o durante la gravidanza, il prelievo di sangue può essere eseguito in qualsiasi giorno. Tuttavia, se il motivo del rinvio per analisi era il sospetto della presenza di uno dei tipi di epatite nel corpo del paziente, il medico può prescrivere un periodo specifico per la donazione di sangue. Il fatto è che la conclusione sulla presenza o assenza di un virus nel corpo durante l'interpretazione di questa analisi si basa sulla presenza o assenza di anticorpi contro il virus dell'epatite nel sangue del paziente. A loro volta, indicano la presenza di contatto con questa malattia.

Tuttavia, tali anticorpi non compaiono immediatamente dopo questo contatto - il processo della loro formazione richiede del tempo. Pertanto, se il medico intende stabilire, ad esempio, la presenza del virus dell'epatite C nel corpo, è consigliabile eseguire il test non prima di 6 settimane dopo il momento dell'infezione. Pertanto, assicurati di informare il tuo medico dei tuoi sospetti riguardo al periodo della presunta infezione..

Esame del sangue per marcatori di epatite virale

Come fare un esame del sangue per l'epatite

Le malattie del fegato sono motivo di notevole preoccupazione, poiché la sua importanza nel corpo è molto elevata. Il fegato purifica il sangue dalle tossine e dalla "spazzatura", livellando gli effetti dei composti tossici che potrebbero diventare una minaccia per la salute.

Sintetizza i fattori della coagulazione del sangue (fibrinogeno, protrombina, ecc.), Partecipa al metabolismo di proteine, carboidrati, grassi, ormoni.

Serve come deposito di sangue e vitamine. La bile, che è prodotta dalle cellule del fegato (epatociti), è un componente essenziale del processo digestivo. Questo è un elenco incompleto di "funzioni funzionali", la cui attuazione viene interrotta durante lo sviluppo del processo infiammatorio nel tessuto epatico - epatite.

Le cause

L'epatite è divisa nei seguenti tipi:

infettivo o virale (provocato da infezione da virus dell'epatite A, tipi A, B, C, D, E); tossico (avvelenamento con qualsiasi tipo di veleno (domestico, industriale), sovradosaggio di droghe, abuso di alcool); autoimmune (aggressione del sistema immunitario contro il fegato - la donazione di sangue per l'epatite rivelerà anticorpi specifici); ischemico o ipossico (carenza di ossigeno e necrosi degli epatociti a causa di un forte calo della pressione sanguigna o limitazione cronica del flusso sanguigno).

Per identificare la vera natura dell'epatite, è molto importante sapere cosa potrebbe dare un impulso iniziale al processo patologico.

Esiste un'anamnesi. Queste sono informazioni sulla vita di una persona che sono direttamente o indirettamente correlate alla malattia. Questi includono:

Contattare un paziente con epatite o usando utensili comuni, asciugamani, spazzolini da denti. Bere acqua non bollita da un serbatoio aperto, pasti in mense pubbliche (tutto quanto sopra è rilevante per il tipo A, E).

Con l'epatite B, C, D, il virus viene trasmesso utilizzando il "cancello d'ingresso" in eventi come:

Chirurgia, procedure diagnostiche endoscopiche, trasfusioni di sangue. Rapporti non protetti con un partner potenzialmente infetto.

Una donna può trasmettere la malattia a suo figlio in utero o durante l'allattamento. L'esatta probabilità di infezione mostrerà solo un'analisi dell'epatite. Le malattie che entrano nel corpo con i metodi descritti sono chiamate parenterali. Insieme all'agente causale dell'epatite, viene anche trasmesso il virus dell'immunodeficienza umana (HIV), che viene preso in considerazione durante l'esame.

Se chiedi a una persona che non è un medico di professione, quali sono i sintomi dell'epatite, molto probabilmente dirà che è dolore e pesantezza nell'addome, ittero, un retrogusto amaro in bocca. In effetti, si osservano tali segni, ma già in una fase avanzata di sviluppo, quando la malattia ha superato tutte le fasi precedenti e i test per l'epatite positiva.

Prima di ciò, il paziente può essere disturbato da debolezza, affaticamento costante, febbre fino a 37-37,5 gradi Celsius.

Spesso c'è dolore ai muscoli e alle articolazioni della natura dolorante, che può essere erroneamente associato a un sovraccarico fisico.

La sindrome asenovegetativa viene alla ribalta: letargia, stato apatico: una persona perde interesse per ciò che sta accadendo intorno a lui, è infastidita, depressa, tormentata dal mal di testa, vertigini senza una ragione apparente. Il sonno è disturbato: la sonnolenza durante il giorno e l'insonnia di notte si esauriscono ancora di più.

Disturbi più profondi si trovano nell'epatite C come disturbi depressivi. La nausea è quasi sempre osservata, meno spesso - vomito. L'amarezza in bocca è più probabile per la malattia del calcoli biliari che per l'epatite. Il fegato è ingrossato (sindrome dell'epatomegalia), il suo bordo è accessibile alla palpazione sotto la costola destra, è compattato, doloroso.

La pelle e le mucose, la sclera degli occhi diventano gialle a causa del ristagno della bile, appare prurito alla pelle, l'urina si scurisce e le feci, al contrario, si illuminano (acolia). Se in questo momento una persona supera un esame del sangue per l'epatite, si nota un quadro di cambiamenti acuti. I lividi appaiono spesso sulla pelle, il sangue può rimanere sullo spazzolino - questi segni indicano una possibile cronicità dell'epatite.

Il motivo per consultare immediatamente un medico è la comparsa di tali sintomi:

un aumento della temperatura corporea superiore a 37 gradi per più di un'ora e mezza; debolezza, affaticamento costante, dolore alle articolazioni, muscoli per più di un mese, non associati a uno sforzo fisico eccessivo; la comparsa di nausea, vomito, disagio o indolenzimento nell'ipocondrio destro; giallo della pelle e delle mucose, urine scure in combinazione con feci leggere; perdita di peso; ascite (fluido nella cavità addominale), una rete di vene dilatate sull'addome ("testa di medusa"); frequenti epistassi, nonché sanguinamento dalle gengive, del tratto gastrointestinale.

Il rilevamento accidentale di iperbilirubinemia negli esami del sangue (aumento della concentrazione di bilirubina), un forte aumento dei livelli di AST, ALT e fosfatasi alcalina possono indicare cambiamenti nell'epatite. Le donne hanno disfunzione mestruale.

Se è impossibile ottenere test standard con un'immagine vivida che non lascia quasi dubbi sulla natura della malattia, ci sono metodi rapidi.

Non possono servire da base per misure decisive e fare una diagnosi finale, ma consentiranno di determinare le ulteriori tattiche di diagnosi e trattamento.

Al momento, è disponibile un'analisi espressa per l'epatite, per la quale è necessario perforare un dito con uno scarificatore che viene completato in una scatola (un ago affilato con bordi a costine) e gocciolare il sangue su una compressa speciale, in cui compaiono una o due strisce a seconda del risultato.

Algoritmo diagnostico

La prima priorità è l'esame della persona. Durante esso, è possibile rilevare l'esaurimento, la colorazione itterica della pelle e della sclera, un addome allargato dovuto all'ascite, su cui sono chiaramente visibili le vene safene dilatate..

Le caratteristiche distintive sono anche i palmi rossi (eritema palmare), le "stelle" vascolari, i lividi (ematomi) sulla pelle. Il paziente si lamenta spesso di un forte prurito cutaneo, che si intensifica di notte..

È estremamente importante per il medico ottenere dati sull'anamnesi, specialmente quando il paziente è un bambino. L'epatite tossica acuta può essere causata dall'acido acetilsalicilico o dal paracetamolo se il bambino è ipersensibile o il dosaggio è aumentato. È estremamente difficile distinguere questo tipo di malattia da altre epatiti acute nella fase iniziale..

Per il paracetamolo, esiste un antidoto chiamato N-acetilcisteina. La sua introduzione può letteralmente salvare il fegato, ma solo se fatto in modo tempestivo, entro poche ore dall'inizio dei sintomi. La sindrome di Reye, altrimenti chiamata encefalopatia epatica acuta, è la ragione del divieto di prescrivere l'aspirina a bambini di età inferiore a 12 anni.

Questa è una complicazione pericolosa che richiede il ricovero immediato e una terapia intensiva completa. I bambini possono mangiare o bere accidentalmente qualcosa da un kit di pronto soccorso lasciato dagli adulti nell'area di accesso. È di grande importanza che tipo di medicina ha ingerito il bambino, poiché la sua vita può dipendere da esso..

Per precauzione, i genitori devono nascondere i medicinali in luoghi in cui il bambino non sarà in grado di prenderli, leggere attentamente le annotazioni e seguire le istruzioni del medico, evitando l'auto-aggiustamento della dose o della frequenza di somministrazione.

Il prossimo passo è un test dell'epatite, che deve superare ogni persona con i suddetti segni.

Questo non è un modo, ma una serie di tecniche che si completano a vicenda:

1. Emocromo completo.

L'epatite non può essere rilevata dai suoi risultati, ma l'analisi riflette lo stato dell'intero organismo, mentre può influenzare la determinazione della gravità e il rilevamento di patologie concomitanti.

2. Analisi del sangue biochimica.

I test di epatite dovrebbero includere la determinazione di AST, ALT, fosfatasi alcalina, gamma-glutamil transferasi, lattato deidrogenasi come enzimi che sono elevati nell'infiammazione del fegato; anche il livello di proteine ​​totali, bilirubina e sue frazioni è importante. A stomaco vuoto o no, viene somministrato sangue per l'epatite? Secondo le regole, l'ultima assunzione di alimenti leggeri a basso contenuto di grassi dovrebbe avvenire 12 ore prima del momento del prelievo di sangue.

Ha lo scopo di determinare lo stato del sistema di coagulazione del sangue utilizzando caratteristiche quali protrombina, tempo di protrombina, INR (rapporto internazionale normalizzato), fibrinogeno. Date per il test dell'epatite - il giorno del test.

4. Studio del siero del sangue per la presenza di anticorpi (ELISA).

Questo è un metodo immunologico basato sulla reazione antigene-anticorpo, che può essere diretto o indiretto. L'analisi non è solo adatta per rilevare l'epatite, ma è anche effettuata per l'HIV. Gli elementi formati del sangue sono separati dal siero, mentre il recinto viene eseguito da una vena. Sono necessari antigeni di gruppi speciali, con i quali si legano gli anticorpi desiderati.

Il prezzo di un test di epatite in questo caso è superiore ai metodi precedenti. L'interpretazione dei risultati avviene secondo gli indici di immunoglobulina - M e G. I primi sono in fase acuta e positivi all'inizio della malattia, dalla seconda alla quarta settimana dopo l'infezione.

La seconda opzione riguarda i marker di infezione cronica, il suo livello aumenta dalla terza settimana dopo la penetrazione del virus, così come durante le esacerbazioni e diminuisce più volte (4-8) dopo un mese e mezzo dall'inizio della terapia efficace. Il sangue per confermare la diagnosi di epatite autoimmune viene donato agli anticorpi agli antigeni microsomiali del fegato e dei reni, anticorpi antinucleari.

5. Determinazione del DNA o dell'RNA del virus.

È prodotto dalla reazione a catena della polimerasi. Quanto viene eseguito questo test dell'epatite? Il processo di amplificazione (copia di sezioni di DNA o RNA) richiede diverse ore. A causa del maggiore contenuto di copie nel materiale, è possibile determinare la presenza di un agente patogeno. La PCR è considerata uno dei metodi più affidabili per la diagnosi di malattie infettive.

Le risposte false positive sono quasi escluse. È possibile utilizzare molte varietà di materiale biologico (saliva secreta dai genitali), ma è necessario donare il sangue per un test di epatite.

Un esame del sangue per l'epatite viene scritto come una direzione che indica diversi metodi contemporaneamente, poiché non puoi farne a meno. Il paziente non sempre sa dove andare per i test di laboratorio necessari e come donare il sangue per l'epatite, ad eccezione delle informazioni sulle restrizioni alimentari.

I requisiti della preparazione preanalitica verranno comunicati dal medico curante o dall'assistente di laboratorio, tuttavia sarà utile familiarizzarsi con essi in anticipo:

digiuno, esclusione del fumo e dell'alcool, rifiuto di un'eccessiva attività fisica per 12 ore; sono consentite piccole quantità di acqua potabile pulita; se sta assumendo farmaci che non possono essere annullati, ditelo prima di prendere il sangue; cerca di non preoccuparti, perché lo stress è peggio che trasportare pesi influisce sull'analisi dell'epatite e dell'HIV.

Inoltre, i pazienti devono avere un'idea di quanto segue:

1. Qual è il nome del test dell'epatite?

Il metodo più sensibile è il saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA). Sostituirlo o confermare i risultati con PCR.

2. Dove donare il sangue per l'epatite?

L'assunzione di materiale biologico, seguita da ricerche sui marker di malattia, è possibile nei laboratori pubblici o privati. Posso ottenere gratuitamente un test per l'epatite? La pratica mostra che, oltre agli ospedali regionali, tale analisi viene raramente effettuata nelle istituzioni pubbliche.

Se il problema persiste, il medico curante emetterà un rinvio. Un'altra via d'uscita è un centro diagnostico privato. Il sangue per l'epatite può anche essere donato gratuitamente come parte dello screening e delle promozioni. Dove sono detenuti e a che ora vale la pena consultare il medico.

3. Per quanti giorni viene eseguito un esame del sangue per l'epatite?

Se necessario, i risultati possono essere ottenuti dal paziente o dal medico il giorno dell'esecuzione.

4. La tempistica della disponibilità di un test di epatite è correlata al decorso della malattia.?

Il tempo trascorso in tutte le fasi dello studio non dipende dalla gravità o dallo stadio dell'epatite. Solo le caratteristiche del processo stesso cambiano, ad esempio il livello di immunoglobuline.

5. Il prezzo di un esame del sangue per l'HIV e l'epatite?

La diagnosi dell'HIV viene eseguita gratuitamente in centri speciali e il risultato viene crittografato in modo speciale a causa del desiderio del paziente di rimanere anonimo. I test di epatite comprendono diversi tipi di test di laboratorio, che indicano indicatori generali e specifici. Puoi consegnare tutti gli indicatori contemporaneamente, ma nei centri privati ​​il ​​costo parte da 300–1000 rubli per un'opzione.

Prevenzione

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, l'epatite è riconosciuta come una malattia epidemiologicamente pericolosa. Le specie parenterali hanno raramente una forma acuta, con una risposta immunitaria insufficiente che si trasforma in un decorso cronico.

I bambini dei primi anni di vita che hanno bisogno di trasfusioni di sangue o emodialisi sono particolarmente vulnerabili nei loro confronti..

Si sviluppa cirrosi epatica, accompagnata da sindrome da ipertensione portale e insufficienza epatica cronica. L'epatite E provoca insufficienza epatica fulminante (a insorgenza rapida) in donne in gravidanza. Ovviamente, la qualità della vita e la prognosi per tali pazienti sono sfavorevoli, pertanto, si dovrebbe prestare la dovuta attenzione alla prevenzione:

primario (consiste nella prevenzione delle infezioni: l'uso di strumenti monouso per manipolazioni mediche, manicure, rasoi individuali, spazzolini da denti, protezione durante il contatto sessuale con un preservativo, un controllo approfondito dei donatori di sangue); secondario (basato sulla diagnosi precoce e sul rallentamento della progressione mediante trattamento con interferone (viferon), sofosbuvir, farmaci immunosoppressori (azatioprina, prednisone) per epatite autoimmune).

Il test per l'HIV e l'epatite, come chiaramente indicato, è necessario quando viene a contatto con sangue potenzialmente infetto. Si raccomanda inoltre di vaccinare contro i dipendenti dell'epatite B delle istituzioni mediche, i pazienti con immunodeficienza.

Gli esami nelle cliniche prenatali in cui è possibile effettuare un'analisi per le infezioni TORCH (una delle quali è l'epatite) possono identificare i portatori e le donne malate, che influiscono sul livello di trasmissione al bambino durante la gravidanza e il parto.

Autore: Torsunova Tatyana

Viene eseguito un esame del sangue per l'epatite per confermare o negare la presenza della malattia. L'epatite è presente nel 3% della popolazione mondiale. Molte persone non sono consapevoli di questo problema. Spesso i pazienti non ricevono un trattamento adeguato in modo tempestivo a causa della diagnosi troppo tardi della malattia. In caso di diagnosi tempestiva, la prognosi per il recupero o l'assenza di esacerbazioni è più favorevole.

Tipi di epatite e procedure necessarie

Spesso, una persona viene rilevata quando una persona viene sottoposta a un esame di routine o supera i test necessari per presentare domanda di lavoro.

Se si sospetta una patologia o viene rilevato un disturbo, al paziente viene assegnato di sottoporsi a una serie di studi. Il complesso diagnostico può variare in base al grado e alla forma dell'epatite.

A una persona sana possono essere prescritti test per la completa fiducia in assenza di una malattia. È necessario un esame completo per le persone che hanno evidenti segni della malattia.

Questi includono:

giallo della pelle; letargia; mancanza di appetito; febbre; dolore muscolare; scolorimento delle feci.

Inoltre, quando si contatta una persona infetta, anche il personale medico deve donare sangue per l'epatite.

Esistono diversi tipi di malattia:

Ciascuna delle forme di epatite è caratterizzata da diversi sintomi, velocità e gravità del corso, metodo di diagnosi e trattamento. Per effettuare la diagnosi finale, al paziente vengono assegnati vari test, il medico può determinare la necessità per loro, a seconda dei segni della malattia, indicando lo sviluppo di una delle forme della malattia.

Differenze nelle forme di epatite e diagnosi di ciascuna di esse

Come accennato in precedenza, ci sono 5 tipi di epatite. I metodi di ricerca per fare una diagnosi accurata dipendono dalla sua forma..

Epatite A

Può essere acquistato come risultato del consumo di prodotti di bassa qualità, acqua o utilizzo di articoli per la casa. Procede in forma acuta, subacuta e asintomatica. Questo tipo di epatite è il più semplice..

Questo perché non si osservano gravi danni al fegato e il recupero dura circa 1,5 mesi.

Per rilevare l'epatite, è necessario:

il rilevamento di alcuni indicatori del virus nel sangue attraverso l'analisi della reazione a catena della polimerasi (PCR); prendendo immunoglobuline fino al recupero; analisi per anticorpi G che compaiono durante la malattia e non scompaiono più.

Epatite B

Possono essere infettati dal contatto con una persona infetta e attraverso il sangue. Esiste in forma acuta e cronica. L'epatite B può causare gravi danni al fegato, incluso il cancro.

Per confermarlo, devi fare alcune ricerche:

test per gli anticorpi presenti sia nelle persone infette che in quelle sane. Gli indicatori di anticorpi nel sangue di una persona sana non devono superare 0,05 UI / ml; condurre ricerche su proteine ​​e anticorpi, che di solito sono prescritti per una forma acuta della malattia; rilevazione del DNA del virus mediante PCR.

Epatite C

È la forma più comune della malattia. Viene rilevato, di regola, nella diagnosi di altre patologie, perché nella fase iniziale non ci sono sintomi evidenti di epatite. Quando un virus entra nel corpo umano, il trattamento è estremamente difficile.

Un esame del sangue per l'epatite C comporta un esame completo del paziente e la determinazione del grado di danno epatico. L'analisi consegnata aiuterà a scoprire la gravità della malattia e l'efficacia della terapia. Inoltre, è necessario un test anticorpale. Per prescrivere il trattamento necessario, viene eseguita anche un'analisi per le interleuchine..

Epatite D

Il verificarsi di questa forma di malattia comporta la sconfitta del corpo da parte di un virus patogeno. La malattia è grave In caso di infezione da più virus contemporaneamente, le condizioni del paziente peggiorano e la malattia diventa più grave.

Gli studi di laboratorio possono mostrare la presenza di virus e anticorpi nel corpo umano, nonché identificare il grado di sviluppo della malattia.

Epatite E

Ha alcune somiglianze con l'epatite A. La diffusione dei virus nel corpo è alta.

Il pericolo maggiore che questo tipo di epatite è per le donne in gravidanza. Perché nella maggior parte dei casi, quando viene rilevata una forma acuta della malattia, la morte dell'infezione.

Metodologia di analisi

La preparazione per superare i test comporta l'astinenza dall'uso di bevande alcoliche, nonché cibi grassi e piccanti. Questo deve essere abbandonato il giorno prima della consegna. Il materiale biologico deve essere preso a stomaco vuoto. Inoltre, stabilisce quanti giorni viene eseguito un test dell'epatite..

Il risultato del test per la rilevazione dell'epatite è pronto dopo 4 ore dalla data della donazione di sangue. Il periodo di studio dell'analisi può durare un giorno o continuare per un periodo più lungo - fino a una settimana.

La conclusione e l'affermazione di una risposta negativa implica l'assenza di virus e anticorpi nel corpo umano, indicando la presenza di una malattia. In qualsiasi studio, viene somministrato sangue per l'epatite, dopo di che viene controllato il livello di virus nel corpo. Se gli indicatori sono al di sotto del normale, il corpo non è infetto. Ciò indica l'assenza di agenti patogeni nel sangue. La presenza di anticorpi significa aumentare lo stato immunitario del corpo o vaccinare.

Un esame del sangue per i marcatori di forme virali di epatite ha una serie di caratteristiche:

Se viene rilevato un risultato positivo, i materiali biologici devono essere restituiti ripetutamente. Ciò è necessario per assicurarsi che la diagnosi sia corretta. Poiché il sangue viene donato solo a stomaco vuoto, se questa regola non viene rispettata, si può ottenere un falso risultato. E anche una diagnosi errata è possibile dopo uno studio di una persona precedentemente infetta e quando si raccolgono test negli stessi contenitori senza osservare determinate regole per l'elaborazione dei dispositivi medici. Quando un organismo è infetto, viene prescritta una terapia, i test devono essere eseguiti ogni tre giorni al fine di monitorare lo sviluppo dell'epatite. In caso di malattia cronica, è necessario essere esaminato dopo sei mesi.

Al fine di ridurre l'epatite a nulla, è necessaria la nomina di un trattamento adeguato. Il recupero dipende dalla gravità della malattia, dalle caratteristiche individuali del corpo umano. Con una cura completa, il paziente sviluppa l'immunità all'epatite.