Emocromo completo per cirrosi epatica

La cirrosi epatica è una malattia caratterizzata da cambiamenti nella struttura del tessuto epatico causati dalla morte degli epatociti e dalla sostituzione del loro tessuto connettivo. La malattia è spesso asintomatica, anche nelle ultime fasi di sviluppo. Le analisi nella cirrosi consentono di identificare il livello di compromissione della funzionalità delle cellule del fegato, la gravità della malattia e fare una previsione per il suo ulteriore sviluppo.

Cause di cirrosi epatica

Contrariamente alla credenza popolare, l'alcolismo cronico è un fattore chiaramente definito nello sviluppo della cirrosi, ma non è la sua unica possibile causa..

Quali altri fattori causano questa malattia:

epatite virale cronica; epatite autoimmune; intossicazione cronica sul lavoro (benzene, naftaleni, metalli pesanti); medicinali (antibiotici, antinfiammatori non steroidei, citostatici, contraccettivi ormonali); disturbi metabolici indotti geneticamente di rame o ferro; malattie del tratto biliare che causano ristagno cronico della bile nei dotti epatici.

Inoltre, è possibile una variante della cirrosi idiopatica, quando la causa non può essere identificata. Questo di solito è caratteristico della cirrosi biliare primaria nelle giovani donne, quando per ragioni sconosciute la bile inizia a ristagnare nei piccoli dotti, causando la loro infiammazione e necrosi..

Sviluppandosi nel corso degli anni, la cirrosi modifica l'apparato ereditario delle cellule del fegato, portando alla comparsa di generazioni di epatociti patologicamente alterati e causando un processo immuno-infiammatorio.

Diagnosi di laboratorio della cirrosi

Se si sospetta questa malattia, è necessario eseguire i seguenti test:

marcatori del virus dell'epatite, emocromo generale; biochimica del sangue: aminotransferasi, bilirubina, proteine ​​totali, frazioni proteiche, ecc. analisi generale delle urine; feci per sangue occulto.

I marker dei virus dell'epatite possono determinare una delle possibili cause della malattia del fegato, analisi delle feci per il sangue occulto - per identificare una delle possibili complicanze (sanguinamento dalle vene varicose dell'esofago).

Nessun esame del sangue per la cirrosi deve essere considerato separatamente: hanno un valore diagnostico e prognostico solo in combinazione.

Esame del sangue clinico

Viene eseguito un esame del sangue per le malattie del fegato con il calcolo delle cellule del sangue, comprese le piastrine.

La cirrosi è caratterizzata da una diminuzione del numero di cellule del sangue. La congestione venosa causata da questa patologia porta alla comparsa della sindrome da ipersplenismo, che è caratterizzata da un aumento sia della dimensione della milza che della sua attività. Normalmente, questo organo distrugge le cellule del sangue danneggiate e invecchiate: globuli rossi, globuli bianchi e piastrine e la sua maggiore attività provoca, rispettivamente, anemia, leucopenia e trombocitopenia. Cambiamenti simili sono caratteristici delle fasi avanzate della cirrosi..

Un aumento dell'ESR indica un lento processo infiammatorio. Inoltre, può essere causato da un cambiamento nel rapporto tra proteine ​​del sangue.

emoglobina: 130-160 g / l per gli uomini, 120-140 g / l per le donne; eritrociti: 4-5x1012 / l per gli uomini, 3-4x1012 / l per le donne; globuli bianchi: 4,9 x 109 / l; piastrine: 180-320x109 / l; ESR - 6-9 mm / h.

Parametri biochimici

Poiché il fegato è l'organo in cui sono sintetizzate la maggior parte delle proteine ​​del corpo e molti enzimi (che sono proteine ​​nella struttura), la disfunzione degli epatociti cambia di conseguenza lo stato biochimico del sangue.

La bilirubina

Questa sostanza si forma durante la distruzione di emoglobina e mioglobina. La bilirubina stessa è tossica: il fegato la raccoglie e la rimuove con la bile. Un aumento del suo numero indica la distruzione degli epatociti e la congestione dei dotti biliari. Tuttavia, nel 40% dei casi, la bilirubina con cirrosi non va oltre il normale.

Norma - 8,5-20,5 μmol / L.

aminotransferasi

O transaminasi, enzimi che si trovano in tutti i tessuti del corpo. Di grande interesse è l'alanina aminotransferasi (ALT), le cui concentrazioni massime vengono rilevate negli epatociti e l'aspartato aminotransferasi (ACT), il cui massimo è presente nel muscolo cardiaco, ma anche le cellule epatiche lo contengono in quantità sufficienti. Livelli elevati di transaminasi nel sangue indicano la distruzione degli epatociti. Con la cirrosi, le transaminasi aumentano leggermente (1,5-5 volte), rispetto ai cambiamenti rilevati nell'epatite, poiché il processo non è più attivo come nell'infiammazione acuta. La normalizzazione della quantità di transaminasi nel sangue può indicare gli stadi avanzati della cirrosi e un numero ridotto di epatociti.

Norm Alt 7-40 UI / l; AST - 10-30 UI / L.

Gammaglutamyltranspeptidase

Un altro enzima che si trova normalmente all'interno delle cellule. Un aumento isolato della sua concentrazione nel sangue durante la cirrosi indica danni epatici tossici, in combinazione con un aumento del colesterolo nel sangue e un aumento della quantità di bilirubina, un aumento dei tassi di gammaglutamil transpeptidasi (sono consentite entrambe le varianti ortografiche) indica colestasi intraepatica (ristagno della bile nei dotti del fegato).

La norma è di 10-71 unità / litro per gli uomini e 6-42 unità / litro per le donne.

Fosfatasi alcalina

Un enzima contenuto nelle cellule delle pareti dei dotti biliari del fegato. Se sono danneggiati, il contenuto nel sangue aumenta. Inoltre, un aumento dei tassi può indicare colestasi intraepatica..

Norma - 80-306 unità / l.

Albumina

Proteine ​​del sangue che sono sintetizzate nel fegato. In violazione delle sue funzioni, la quantità di albumina nel plasma sanguigno diminuisce.

Norma: 35-50 g / l, che rappresenta il 40-60% della proteina totale del sangue.

Gamma globuline

Questo è un complesso di immunoglobuline. Con la cirrosi epatica, il loro contenuto nel plasma sanguigno aumenta, il che indica l'aggiunta di un componente autoimmune al processo infiammatorio.

Norma: 12-22% nel siero di sangue.

Tempo di protrombina

Tempo di formazione del coagulo di protrombina al plasma, analisi che indica lo stato del sistema di coagulazione. Poiché tutte le proteine ​​del sistema di coagulazione sono sintetizzate all'interno degli epatociti, la morte delle cellule del fegato comporta una violazione della coagulazione del sangue. Ai fini prognostici, spesso non vengono utilizzati gli indici di tempo protrombinici propri, ma uno e i suoi derivati ​​- il rapporto internazionale normalizzato, che viene determinato confrontando il tasso di formazione di coaguli con la norma di riferimento; adattato per il rapporto internazionale.

Norma 11-13.3 s, INR: 1.0-1.5.

Siero di ferro

Può indicare uno dei motivi per lo sviluppo della cirrosi - una patologia genetica che provoca una violazione del metabolismo del ferro - emachromatosi. In questo caso, il ferro si accumula eccessivamente all'interno delle cellule del fegato, effetto tossico sugli epatociti.

La norma è di 11-28 μmol / l per gli uomini e 6,6-26 μmol / l per le donne.

Analisi generale delle urine

Nonostante sia spesso utilizzato per valutare le condizioni dei reni, un test delle urine può dare un'idea di alcune funzioni del fegato. La cirrosi epatica provoca un aumento del livello di bilirubina nel sangue, escreto nelle urine, cambia i test. La bilirubina appare nelle urine, che non dovrebbe essere normale. Anche la quantità di urobilinogeno, un derivato della bilirubina, che di solito è assente nelle urine del mattino e contiene 5-10 mg nelle urine quotidiane, aumenta.

Valore prognostico

I dati di laboratorio vengono utilizzati per determinare la gravità della malattia. Classificazione Child-Pugh generalmente utilizzata.

Indiceunità1 punto2 punti3 punti
La bilirubinaμmol / l51
Albuminag / l> 3530-352.3
ascitenotrattabileScarso trattamento
Encefalopatia epaticaNo1-23-4

Vengono determinati i punti per ciascun indicatore e viene calcolato il loro importo totale.

Cirrosi compensata - 5-6 punti (classe A). Cirrosi subcompensata - 7-9 punti (classe B). Cirrosi scompensata - 10-15 punti (classe C).

Se tra i pazienti con cirrosi epatica Child-Pugh compensata, la sopravvivenza a un anno è del 100% e quella di due anni è dell'85%, quindi tra i pazienti con cirrosi sottocompensata scende rispettivamente all'81% e al 57%, e tra i pazienti con cirrosi di classe C - a 45 % e 35%.

Se parliamo di aspettativa di vita, quindi per i pazienti con cirrosi di classe A raggiunge i 20 anni, mentre tra i pazienti con cirrosi di classe C scende a un anno.

Secondo criteri stranieri, il trapianto di fegato è indicato al raggiungimento di 7 punteggi Child-Pugh. Un'elevata necessità di trapianto si verifica in pazienti con cirrosi di classe C..

La cirrosi epatica è una malattia lenta, spesso con pochi sintomi. I test clinici aiuteranno a identificare la gravità della condizione con questa malattia epatica, a elaborare una tattica di trattamento e a determinare la prognosi.

La cirrosi epatica è una malattia cronica in cui si osservano la struttura del fegato, la proliferazione del tessuto connettivo e la disfunzione di un organo vitale. La malattia procede a lungo in una forma asintomatica, poiché i tessuti del "filtro umano" sono inclini al recupero e alla rigenerazione. Tuttavia, sotto l'influenza di fattori patogeni, avvengono processi irreversibili che distruggono permanentemente il fegato, possono causare disabilità, morte.

Descrizione generale della diagnosi

Per ottenere dinamiche positive della malattia, è necessario rispondere tempestivamente a sintomi allarmanti, eseguire i test necessari per la cirrosi epatica e sottoporsi a un trattamento conservativo. Ma quali sono i segni di questa diagnosi mortale? It:

aumento delle dimensioni del fegato alla palpazione; scolorimento della pelle; aumento del gonfiore degli arti inferiori; dolore a destra sotto le costole; vene di ragno sulla pelle; rete vascolare sulla sclera degli occhi; segni di dispepsia di gravità variabile; debolezza generale.

È importante chiarire che il colore della pelle con la cirrosi diventa giallo, pallido; mentre lo sgabello è instabile. Il paziente si trova in uno stato di eterno malessere e la nausea mattutina progredisce gradualmente verso prolungati riflessi di vomito con separazione del sangue. Tali sintomi sono caratteristici di una forma avanzata della malattia, ma per prevenire questo, sono necessari una diagnosi tempestiva e un successivo trattamento complesso.

Inizia l'esame con una visita dal terapista

Diagnosi della malattia

Per comprendere la forma in cui predomina questa diagnosi fatale, è necessario iniziare l'esame con una visita dal terapista con un riepilogo delle sue lamentele. Questo sarà seguito da una consultazione di uno specialista ristretto con la raccolta di dati di anamnesi, esami clinici e test di laboratorio dettagliati.

I nostri lettori raccomandano

Il nostro lettore regolare ha raccomandato un metodo efficace! Nuova scoperta! Gli scienziati di Novosibirsk hanno identificato il miglior rimedio per la cirrosi. 5 anni di ricerca. Auto-trattamento a casa! Avendolo attentamente studiato, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.

La diagnosi principale è un'ecografia dell'organo interessato, ma può anche essere necessaria la laparoscopia e la biopsia, in cui un recente test di laboratorio determina o smentisce la presenza di cellule tumorali nel fegato.

Un esame del sangue per la cirrosi epatica è uno studio di laboratorio fondamentale che mostra il corso del processo patologico e le sue complicanze. Determinare la malattia e fare una diagnosi finale non è una domanda di un solo giorno, quindi, questo problema di salute dovrebbe essere trattato con particolare scrupolosità..

Test richiesti

Analisi del sangue generale

Se il medico sospetta una malattia in rapido movimento chiamata "cirrosi epatica", raccomanda al paziente clinico di eseguire un esame generale del sangue e delle urine, feci e numerosi test biochimici in laboratorio. Ma cosa fornisce una diagnosi del genere, quali informazioni fornisce uno specialista in campo ristretto sul reale stato di salute del paziente?

Un emocromo completo mostra un forte calo dell'emoglobina, un aumento del numero di leucociti, un salto nell'indice ESR. Tali risultati suggeriscono già pensieri allarmanti, confermano ancora una volta l'esacerbazione del processo infiammatorio nel corpo. Il salto ESR in un simile quadro clinico indica una diminuzione del livello di albumina, che è tipica per una forma progressiva di cirrosi. L'emoglobina bassa contribuisce inoltre allo sviluppo dell'anemia sideropenica con conseguente indebolimento della risposta immunitaria del corpo.

In uno studio di laboratorio sulle urine si osservano anche cambiamenti irreversibili, ad esempio proteine, globuli bianchi, cilindri, globuli rossi e bilirubina compaiono nella composizione chimica. Se parliamo del materiale biologico di una persona sana, tali indicatori prevalgono in una quantità minima o sono completamente assenti. In alternativa, la presenza di singoli globuli rossi, proteine ​​in quantità fino a 0,03 g, globuli bianchi - fino a 3 unità è considerata la norma. Ma la bilirubina non dovrebbe essere presente nelle urine, altrimenti esiste un'estesa patologia epatica.

Analisi delle urine

L'analisi fecale porta anche preziose informazioni sulla diagnosi progressiva nel corpo. È già visivamente ovvio: il colore delle feci è cambiato, il suo scolorimento, l'aspetto di una sfumatura di argilla. Questo cambiamento è spiegato dalla mancanza di un enzima - la stercobilina, che conferisce alle feci un colore marrone. Già questo sintomo dovrebbe allertare il paziente, in quanto indica gravi problemi nel lavoro del fegato e della cistifellea. Inoltre, non è escluso il rilascio di coaguli di sangue con le feci, che è associato con l'infiammazione e l'espansione delle emorroidi. Le feci del paziente sono disturbate, caratterizzate dalla sua instabilità: alcuni pazienti soffrono di diarrea cronica, altri soffrono di costipazione.

Se sospetti la cirrosi epatica, è obbligatorio eseguire esami del sangue biochimici, che sono decisivi per la diagnosi finale. Con una malattia caratteristica, la composizione biochimica del sangue cambia e alcuni indicatori non corrispondono all'intervallo normale. In questo caso, stiamo parlando dei seguenti valori:

aumento della bilirubina in tutte le frazioni; un salto in AiT, GGT e fosfatasi alcalina; crescita di globuline ed enzimi epatici; declino dell'urea e del colesterolo; aumento dell'aptoglobina.

Separatamente, vale la pena ricordare che la bilirubina, come prodotto di decomposizione dei globuli rossi e dell'emoglobina, viene processata nel fegato ed escreta nelle feci. Con la cirrosi, il suo accumulo nel plasma supera la norma, il che spiega l'ingiallimento della pelle, delle mucose e della sclera degli occhi. Non solo, è un enzima tossico, che ad alte concentrazioni nel sangue provoca prurito cutaneo, aumento del gonfiore degli arti inferiori. Con questa diagnosi, il valore della bilirubina totale aumenta più volte, mentre può superare 100 micromol / l.


Una diagnosi così dettagliata ti consente di determinare non solo la malattia stessa, ma anche la sua forma, fase. Gli studi di laboratorio sono considerati metodi aggiuntivi per determinare la cirrosi e i medici fondamentali chiamano ultrasuoni dell'organo interessato e laparoscopia. In caso di dubbio, potrebbe anche essere urgente la necessità di studi immunologici, ad esempio la presenza di membrane mitocondriali, una diminuzione del testosterone, un salto di estrogeni e un aumento dell'insulina non sono esclusi. Tali cambiamenti ormonali sono anche caratteristici della diagnosi specificata, aiutano a scegliere un regime di trattamento adeguato. Con una diagnosi corretta, il paziente dopo un ciclo di terapia intensiva ha la possibilità di un lungo periodo di remissione e salvezza del fegato interessato.

Chi ha detto che la cura per la cirrosi epatica non è possibile?

Molti metodi sono stati provati, ma nulla aiuta... E ora sei pronto a sfruttare ogni opportunità che ti darà il benessere tanto atteso!

Esiste un trattamento efficace per il fegato. Segui il link e scopri cosa consigliano i medici!

Quali test vengono eseguiti per la cirrosi e quali indicatori indicano una malattia?

La cirrosi epatica è una malattia grave e irreversibile che può portare alla morte in pochi anni. Le analisi per la cirrosi ti consentono di fare una diagnosi accurata e prescrivere il giusto trattamento, che aiuta a rallentare lo sviluppo della malattia e prolungare la vita del paziente.

Elenco dei test per la cirrosi

Se c'è il sospetto di cirrosi, al paziente viene prescritta una serie di studi, che includono un'analisi generale di sangue, urina, feci.

In una fase iniziale, che si chiama compensata, la cirrosi non ha sintomi pronunciati. Nella fase sottocompensata, i sintomi sono minimi, quindi i cambiamenti di laboratorio sono l'indicatore principale della presenza della malattia. Al fine di rilevare la cirrosi epatica e i cambiamenti da essa causati, vengono prescritti i seguenti esami:

  • Esame del sangue biochimico per valutare il fegato. In questa fase, viene determinata la produzione di albumina (proteine ​​del fegato), bilirubina e indici di protrombina.
  • Le analisi per determinare il processo infiammatorio indicano un aumento del livello degli enzimi epatici (AST e ALT).
  • Test per determinare il tipo di cirrosi (biliare, autoimmune).
Quando vengono prescritti ERCP e FGDS

Se ci sono altri sintomi, vengono prescritti altri test per la cirrosi: ERCP e FGDS per disturbi digestivi, esami del sangue per ammoniaca e alfa-fetoproteina per escludere la presenza di cancro al fegato, paracentesi in presenza di liquido nella cavità peritoneale (ascite). Per identificare le cause della cirrosi, vengono prescritti PCR e altri studi per rilevare il virus dell'epatite.

Altri test includono metodi di ricerca di organi come ultrasuoni o risonanza magnetica del fegato, in casi dubbi, viene prescritta una biopsia per confermare la diagnosi. Il paziente deve sottoporsi a un esame completo e superare gli esami del fegato per tutti i principali indicatori. Questo è l'unico modo per fare la diagnosi corretta e prescrivere un corso adeguato di terapia di mantenimento..

Risultati del test della malattia

Il risultato più affidabile è dato da una combinazione di ultrasuoni e biopsia epatica: ci consentono di rilevare la presenza di tessuto connettivo in quelle parti del fegato in cui è normalmente assente.

L'esame ecografico mostra la presenza di aree di densità dell'eco alterata (tessuto connettivo) situate diffusamente nel fegato e consente di determinare le dimensioni dell'organo, stabilire l'area della lesione, la struttura del parenchima, la pervietà dei dotti biliari e altri parametri. L'ecografia viene eseguita in un ufficio specializzato, non richiede una preparazione speciale da parte del paziente, non è associata a dolore, lesioni e altre sensazioni spiacevoli.

Una biopsia dà risultati inequivocabili, confermando che le aree patologiche rilevate dagli ultrasuoni sono precisamente lesioni epatiche cirrotiche. La biopsia viene eseguita sotto la supervisione di un'ecografia in una stanza appositamente attrezzata, in anestesia locale o generale, poiché la procedura stessa è abbastanza dolorosa. Durante la procedura, un pezzo di parenchima epatico viene prelevato attraverso una puntura nella cavità addominale. Il test bioptico viene eseguito da uno specialista nel laboratorio istologico..

La risonanza magnetica del fegato consente di visualizzare e perfezionare i dati ecografici se non forniscono una risposta chiara. Questo studio è anche prescritto nei casi in cui una biopsia per qualche motivo non è possibile. Ad esempio, ci sono alcune controindicazioni ad esso, associate alle gravi condizioni del paziente.

Ultrasuoni, risonanza magnetica e biopsia vengono anche utilizzati per monitorare l'efficacia del trattamento: se i segni della malattia progrediscono rapidamente, il trattamento non è abbastanza efficace. Progressi lenti o la sua assenza è un indicatore di un trattamento efficace per la cirrosi, in quanto indica un rallentamento dei processi di decomposizione degli organi.

Chimica del sangue

Un esame del sangue biochimico per la cirrosi è prescritto al fine di monitorare il grado di fegato alterato e altri organi causati dalla malattia. Poiché il processo di campionamento del sangue stesso è sicuro per il paziente, l'analisi può essere prescritta abbastanza spesso in modo che il medico abbia l'opportunità di valutare in dettaglio le dinamiche della malattia.

È necessario donare il sangue a stomaco vuoto, è consentito solo bere un po 'di liquido. Ma tè, caffè e altre bevande prima di superare il test sono vietati. Un rigoroso divieto si applica all'alcol, anche una piccola quantità consumata alla vigilia può influire negativamente sull'accuratezza dell'analisi. Tutti i farmaci assunti dal paziente devono essere segnalati al medico. Se devi donare sangue durante il giorno o la sera, devi astenervi dal mangiare per 6-8 ore prima dell'analisi.

Una porzione di urina per analisi viene raccolta in un apposito contenitore sterile al mattino. Non ci sono requisiti speciali per l'analisi delle feci, viene anche raccolta in un barattolo sterile e inviata al laboratorio.

Decodifica analisi biochimiche

La conclusione sulla maggior parte delle analisi è data da uno specialista in diagnostica funzionale e il paziente non vede i loro risultati. Ma nel caso di un esame del sangue biochimico, i risultati vengono visualizzati in una forma che indica le sostanze desiderate e il loro contenuto nel sangue. Le forme moderne per l'emissione dei risultati hanno una colonna aggiuntiva in cui sono indicati gli indicatori normali. Ciò consente al paziente di vedere chiaramente i risultati del test e capire dove ci sono violazioni.

Con la cirrosi epatica, si presta sempre attenzione a un cambiamento di diversi indicatori: enzimi epatici, bilirubina, urea, proteine ​​totali e albumina. Altri indicatori di test per la cirrosi epatica non sono significativi.

Gli enzimi epatici sono le aminotransferasi (ALT e AST), la fosfatasi alcalina (ALP) e la gamma-glutamil transpeptidasi (GGT). Un aumento della loro concentrazione al di sopra del normale indica danni al fegato. Ma questi indicatori possono essere aumentati in altre malattie, ad esempio l'infarto del miocardio. Un aumento caratteristico della cirrosi epatica è un marcato aumento di ALT e GGT, un moderato aumento di AST e un aumento moderato o pronunciato della fosfatasi alcalina. L'urea nella cirrosi aumenta gradualmente.

Indicatori di bilirubina

Tre linee sono assegnate per la bilirubina; mostrano gli indicatori della bilirubina totale, coniugata e non coniugata. Il rapporto tra bilirubina coniugata e non coniugata riflette le ragioni dell'aumento del livello di questa sostanza nel sangue. Con la cirrosi, c'è sempre un aumento della bilirubina totale, principalmente a causa della bilirubina non coniugata (diretta).

Al fine di chiarire la natura dell'ittero, viene prescritto un ulteriore test delle urine per la cirrosi. Normalmente, la bilirubina è assente o è presente in tracce, con cirrosi, il suo livello è elevato. Il contenuto di sostanze rilevanti nelle feci rimane normale..

Un cambiamento nella composizione proteica del sangue è uno dei principali indicatori della dinamica della malattia. Poiché il fegato produce le più importanti proteine ​​plasmatiche - l'albumina, la cirrosi riduce la quantità di proteine ​​totali e il contenuto di albumina.

Insieme a loro, la capacità del sangue di coagulare, l'indice di protrombina e altri indicatori associati alle proteine ​​del sangue sono ridotti. Un esame del sangue generale per la cirrosi non è informativo, quindi l'enfasi principale è sui metodi di ricerca biochimica che ci consentono di valutare il quadro clinico della malattia.

Quale ulteriore ricerca potrebbe essere necessaria?

Inoltre, vengono prescritti vari studi in grado di identificare la causa della malattia e le malattie correlate. Molto spesso si tratta di studi endoscopici del tratto digestivo - FGDS, ERCP, analisi dei contenuti duodenali. Sono necessari perché la malattia del fegato provoca quasi sempre digestione.

Se la causa della cirrosi è l'epatite virale, allora devono essere prescritti ELISA e PCR con la determinazione della carica virale: possono non solo rilevare la presenza del virus, ma anche valutarne la quantità e con essa l'efficacia del trattamento.

Esami del sangue per cirrosi

Informazione Generale

L'anemia accompagna spesso la malattia cronica. L'anemia è caratterizzata da un ridotto livello di emoglobina, a volte globuli rossi..

L'emoglobina è una proteina che contiene ferro. Queste cellule svolgono la funzione di trasportare il sangue in tutto il corpo. Quando l'emoglobina nel sangue cade, inizia la carenza di ossigeno di organi e tessuti, perché la malattia si chiama anemia.

Se l'ipertensione portale si verifica con fegato infiammato in modo cronico, un frequente sanguinamento venoso inizia nella regione del fegato, dell'esofago e dello stomaco, che porta all'anemia microcitica. Succede che con l'infiammazione del fegato inizia la divisione dei globuli rossi, che si traduce nello sviluppo di anemia spore-cellulare. La cirrosi può causare problemi nel metabolismo dell'acido folico e della B12. Porta anche a un calo dei livelli di emoglobina..

Forme e gradi

L'anemia è classificata in base a diversi criteri, che dipendono dai provocatori dei sintomi, dalla forma e dalla gravità della malattia. L'anemia è classificata in:

La malattia può anche essere suddivisa in:

  • anemia da carenza di ferro;
  • ipoplasico;
  • aplastica;
  • megaloblastica;
  • carenza di acido folico;
  • B-12 carente (pernicioso);
  • emolitica;
  • autoimmune;
  • cellula falciforme.

La forma di carenza di ferro della malattia si verifica a causa di una carenza di ferro nel sangue. Questo può accadere quando il ferum non viene assorbito dal corpo, entra troppo poco con il cibo. L'anemia può svilupparsi dopo la donazione di sangue o uno squilibrio negli ormoni nel corpo. L'anemia può causare periodi pesanti, gravidanza o perdita di sangue nel cancro.

Quando il midollo osseo non riesce a far fronte alle sue funzioni, può verificarsi anemia ipoplastica o aplastica. In questo caso, il midollo osseo non produce cellule del sangue al livello corretto. Ciò può essere dovuto a effetti tossici, contaminazione da radiazioni o come effetto collaterale dei farmaci. Questa forma della malattia è caratterizzata da una maggiore quantità di fermento nel corpo, in cui il livello di emoglobina scende e non vengono prodotti nuovi globuli rossi..

Con anemia megaloblastica, si osservano megaloblasti nel midollo osseo. Con la forma emolitica della malattia, i globuli rossi vivono meno del previsto, poiché si formano anticorpi che distruggono i globuli rossi in meno di 2 settimane. In base al criterio del diametro dei globuli rossi, l'anemia è classificata in:

  • normacytic;
  • microcitica;
  • macrocytic;
  • megaloblastica.

Per determinare il grado di anemia, è necessario superare un esame del sangue generale, in cui saranno visibili gli indicatori dei globuli rossi e dell'emoglobina nel sangue. Gradi di malattia:

  • leggero (emoglobina - 90+ per donne, 100+ - per uomini);
  • medio (rispettivamente 70+ e 90+, compaiono sintomi pronunciati);
  • pesante (50+, 70+, la vita del paziente è in pericolo);
  • estremamente grave (indicatori inferiori a 50 e 70).

Complicanze della cirrosi

  1. Sindrome da ipertensione portale - Aumento della pressione della vena porta.
  2. Il sanguinamento dalle vene varicose dell'esofago è una grave complicanza formidabile, che è accompagnata da un'enorme perdita di sangue.
  3. Ascite - accumulo di liquido nella cavità addominale.
  4. Il coma epatico (encefalopatia epatica) si sviluppa a causa dell'accumulo di prodotti metabolici nel sangue.
  5. La coagulazione intravascolare disseminata è un grave disturbo del sistema di coagulazione. Si formano molti coaguli di sangue nei vasi, e quindi si verifica sanguinamento, che è molto difficile da fermare..
  6. Malignità della cirrosi - cancro al fegato.
  7. Peritonite dovuta a infezione.

In conclusione, bisogna sottolineare ancora una volta che i metodi di laboratorio sono importanti nella diagnosi della cirrosi epatica, ma il loro significato deve essere preso in considerazione principalmente in base ai sintomi clinici e ai dati dell'esame fisico..

Come aumentare l'emoglobina nella cirrosi

Per aumentare l'emoglobina, i medici spesso prescrivono farmaci contenenti ferro, uno dei componenti della molecola di emoglobina. Ma molti pazienti, assumendo tali farmaci, quasi non notano cambiamenti - l'emoglobina rimane la stessa.

  • La caseina (una proteina presente in tutti i tipi di prodotti lattiero-caseari) si combina molto bene con il ferro, impedendone l'assorbimento nel corpo. Pertanto, è necessario limitare l'uso di latte, yogurt, kefir, panna acida e altri prodotti a base di latte;
  • Il corpo umano assorbe solo ferro ferroso e la maggior parte dei farmaci è costituita da ferro ferrico che, oltre a non essere utile, provoca costipazione e pesantezza allo stomaco;
  • Più bassa è l'acidità dello stomaco, più il ferro viene assorbito;
  • Inizialmente, la sostanza si accumulerà nel fegato e solo dopo un po 'di tempo apparirà nel sangue (di solito si consiglia di bere farmaci contenenti ferro da 1 a 6 mesi).

A sua volta, sarà molto utile assumere acido folico e vitamina B12. Se durante il trattamento, le condizioni della persona non migliorano, è possibile prescrivere iniezioni endovenose..

Ma, naturalmente, il corpo meglio di tutti accetta e assimila tutte le vitamine e i minerali direttamente dal cibo

Pertanto, si raccomanda di prestare particolare attenzione alla dieta, senza dimenticare che con la cirrosi alcuni alimenti sono severamente vietati

  • Carne di pollo, reni, cuori, fegato;
  • Pesce magro;
  • Tutte le verdure crude o in qualsiasi versione cotta (pomodori, zucca, patate novelle e cipolle saranno particolarmente utili);
  • Tutti i verdi;
  • Frutta, che contiene molto ferro (mele, mele cotogne, melograni, pesche, banane e prugne);
  • Succhi di frutta e verdura (preferibilmente appena spremuti);
  • Frutta secca;
  • Frutti di mare.

I succhi appena spremuti, in particolare mela e zucca, saranno particolarmente utili per la cirrosi. Inoltre, l'uso di melograni è raccomandato quotidianamente (sia nella forma normale che sotto forma di succo). Nonostante contenga non tanto ferro quanto, ad esempio, compresse, ma in questo caso è completamente assorbito.

Puoi anche sostituire il tè normale con un brodo di rosa canina. Diventerà una vera scoperta per il corpo grazie al contenuto della più alta quantità di vitamina C tra tutti i frutti, che, come sapete, aiuta il ferro ad essere assorbito meglio nel corpo. Per preparare il brodo, hai bisogno di un cucchiaio di frutta e un bicchiere d'acqua. Il cinorrodo viene versato con acqua bollente e fatto bollire per 10 minuti, dopo di che il brodo viene lasciato in infusione per un giorno. Filtra prima dell'uso.

Tutti i metodi di cui sopra che aumentano l'emoglobina saranno inefficaci se una persona dimentica la causa principale del problema. Con la cirrosi, la dieta e la conformità sono molto importanti. È vietato mangiare carne e pesce grassi, cibi fritti e piccanti, conserve, gelati, salsicce. È necessario limitare l'assunzione di sale (non più di 50 grammi al giorno), uova (autorizzate a mangiarne una al giorno), latte (250 ml), carne di manzo (100 g). Inoltre, viene eseguita una terapia farmacologica completa per fornire al corpo le vitamine e i minerali necessari, migliorare il processo metabolico.

Diagnosi di laboratorio della cirrosi

Per un medico di qualsiasi specialità, gli indicatori di laboratorio sono importanti, quindi i pazienti dovrebbero prenderli sul serio. Il risultato dello studio dipende da come una persona è preparata correttamente per questa o quella ricerca. La distorsione degli indicatori porterà a una diagnosi errata e porterà il medico fuori strada e costringerà a cambiare la tattica del trattamento.

Il paziente deve essere consapevole del fatto che tutti i test devono essere eseguiti a stomaco vuoto e la sera è vietato mangiare troppo e persino bere alcolici. Prima di prendere la chimica del sangue, una dieta dovrebbe essere seguita per diversi giorni. E se il laboratorio è al quinto piano - è meglio non correre lì a piedi, ma andare in ascensore - questo può anche influenzare il risultato dello studio..

Esame del sangue clinico

Il metodo è indiretto nella rilevazione della patologia del sistema epatobiliare. I seguenti cambiamenti nella norma di un esame del sangue generale indicano cirrosi epatica:

  • un aumento del numero di leucociti - leucocitosi (più di 9 × 109 unità / l);
  • uno spostamento della formula dei leucociti a sinistra - un aumento del peso specifico delle forme di stab (giovani) di neutrofili - più del 6%;
  • aumento della reazione (velocità) della sedimentazione eritrocitaria (ROE o ESR): superiore a 10 mm all'ora per gli uomini e 12 mm all'ora per le donne;
  • una diminuzione del livello dei globuli rossi (inferiore a 3,7 × 1012 unità / L negli uomini e 3,5 × 1012 unità / L per le donne) e dell'emoglobina (inferiore a 130 g / L negli uomini e 120 g / L per le donne).

I cambiamenti nella conta dei leucociti, nella conta dei leucociti e nella VES indicano infiammazione e necrosi, pertanto non sono specifici. L'anemia con cirrosi si sviluppa a causa della mancanza di vitamina B12 (cianocobalamina) e acido folico.

Chimica del sangue

La biochimica è leader e specifica per la valutazione della funzionalità epatica. In biochimica, possono essere rilevati tipici cambiamenti nella cirrosi epatica:

IndiceFunzioneValori di riferimentoLivello nella cirrosi epatica

Aspartate Aminotransferase (AST)
Responsabile del metabolismo degli aminoacidi.
· Donne: fino a 31 unità / l;

Uomini - fino a 47 unità / l

Sta crescendo
Alanina aminotransferasi (ALT)
Regola la formazione di glucosio da proteine ​​e grassi
· Donne: fino a 35 u / l;

Uomini - fino a 45 unità / l

De Ritis Ratio
Il rapporto tra AST e ALT
0,91-1,75
Diminuisce e può essere inferiore a 1

Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina)
Un enzima che segnala il ristagno della bile
Donne - 35-105 unità / l;

Uomini - 40-130 unità / l

· Donne - 6 -42 u / l;

uomini - 10 - 71 unità / l

Lattato deidrogenasi (LDH)
Partecipa alle reazioni di rilascio di energia di scomposizione del glucosio
Donne - 135 - 214 unità / l;

Uomini - 135 - 225 unità / l

Albume
Supporta la pressione oncotica nei vasi e previene la formazione di edema
65-85 g / l
Sta scendendo

La bilirubina
Il prodotto della conversione finale dell'emoglobina, che neutralizza il fegato
· Totale - 3,4 - 17,1 μmol / l;

· Diretto - 0 - 7,9 μmol / l;

Indiretto - fino a 19 μmol / l

Tutte le frazioni aumentano

I dati di un esame del sangue biochimico per la cirrosi sono valutati insieme a segni clinici e anamnestici, i risultati di un esame fisico.

Coagulogram

Il fegato è la ghiandola in cui sono sintetizzate le strutture proteiche del corpo. I fattori della coagulazione del sangue sono anche composti proteici in natura. In caso di insufficienza della funzione sintetica, la coagulabilità risente, quindi, degli indici del coagulogramma, viene valutata la gravità della cirrosi epatica.

Nel coagulogramma, cambiano i seguenti indicatori:

  • il ridotto fibrinogeno è un enzima altamente sensibile;
  • la crescita del tempo di protrombina (INR) è un indicatore del normale funzionamento del fegato, poiché dipende dalla quantità di vitamina K che è sintetizzata dalla ghiandola;
  • il tempo di trombina si allunga;
  • aumento del tempo di tromboplastina parziale attivata (APTT);
  • diminuzione della proteina C e antitrombina.

Analisi generale delle urine

L'urina può dire molto su come funziona il fegato, anche se alcuni indicatori alterati non sono specifici. Indicatori specifici nelle urine sono:

L'Urobilinogeno si forma nell'intestino dall'azione della microflora dalla bilirubina diretta. Quindi viene assorbito nel sangue, attraverso la vena porta rientra nel fegato, viene nuovamente neutralizzato ed escreto nelle urine dai reni sotto forma di urobilina.

Pertanto, l'urobilina nelle urine è consentita e l'urobilinogeno è una patologia. La sua presenza indica un'interruzione della ghiandola: più abbondante è la quantità di urobilinogeno nelle urine, più cirrosi più pronunciata.

Saggio immunologico

Una varietà di malattie può causare degenerazione fibrotica del fegato. I processi autoimmuni rappresentano la parte del leone di queste malattie..

Questi includono:

  • vari tipi di epatite autoaggressiva;
  • danno cellulare nella sindrome poliendocrina autoimmune;
  • sindrome di sovrapposizione;
  • cirrosi biliare primaria;
  • colangite sclerosante;
  • epatite lupica (con lupus eritematoso sistemico);
  • infiammazione della sarcoidosi.

Marcatori di laboratorio con cui è possibile determinare le malattie autoimmuni:

  • AMA (anticorpi antimitocondriali);
  • ANA (antinucleare);
  • SMA (AT per lisciare le cellule muscolari);
  • autoanticorpi ai microsomi del rene e del fegato.

Normalmente, il titolo di AMA, SMA e autoanticorpi per i microsomi dovrebbe essere 1:40 e il titolo di ANA dovrebbe essere fino a 1: 160.

Un esame del sangue immunologico può determinare quale processo autoimmune distrugge il fegato..

Quali test mostrano la cirrosi epatica

La diagnosi di cirrosi inizia con un esame del sangue generale

Presta attenzione alla quantità di emoglobina, piastrine, globuli bianchi e tasso di sedimentazione degli eritrociti

Un'analisi delle urine per la cirrosi può indicare una grande quantità di bilirubina. Ciò indica una violazione della sua cattura e disattivazione negli epatociti. La più informativa di tutte le analisi è la biochimica del sangue. Cambia gli indicatori del metabolismo di proteine, carboidrati e lipidi. I marcatori epatici includono urea, acido urico, bilirubina e aminotransferasi. Questi indicatori sono più sensibili alle malattie del fegato..

Il coagulogramma è anche informativo per la diagnosi di cirrosi, poiché mostra la qualità della sintesi dei fattori di coagulazione nelle cellule del fegato.

Che cos'è l'emoglobina?

L'emoglobina è un composto complesso di sostanze come proteine ​​e ferro presenti nei globuli rossi. Fornisce ossigeno al corpo umano, trasportandolo dai polmoni a tutti gli organi e tessuti.

  • Debolezza generale;
  • Forte capogiro;
  • Sonnolenza;
  • Mal di testa;
  • Impulso rapido;
  • Persistente bocca secca;
  • Pallore e desquamazione della pelle;
  • Possibili svenimenti.

Inoltre, il sistema immunitario è molto debole e anche il raffreddore più comune può causare gravi complicazioni..

Determinare il livello di emoglobina è molto semplice: sarà sufficiente un semplice esame del sangue con un dito. Normalmente, il suo contenuto nel corpo degli uomini è di 130-170 grammi per litro; per le donne, 120-155 grammi per litro. Inoltre, durante la gravidanza, questa cifra diventa inferiore: 110-140 grammi per litro. Ciò è dovuto al fatto che il corpo della madre inizia a consumare intensamente ferro.

  1. Sanguinamento esplicito (ferite, operazioni, mestruazioni prolungate, emorroidi);
  2. Sanguinamento nascosto (durante il periodo di malattie gastrointestinali, patologie del sistema riproduttivo femminile);
  3. Eredità o malattie autoimmuni;
  4. Nutrizione impropria;
  5. Donazione di sangue frequente.

È molto importante ricordare che mangiare cibi grassi e fritti, alcol, alcuni farmaci e fumare alla vigilia dell'analisi può distorcere in modo significativo i suoi risultati. Pertanto, bisogna fare attenzione a preparare il corpo per questo.

Nella prima forma, la bilirubina si trova nel sangue. Quando entra nel fegato, si lega e si neutralizza, insieme alla bile attraversa l'intero tratto digestivo e lascia il corpo insieme alle feci (è questa sostanza che macchia le feci). Inoltre, un aumento della bilirubina in forma libera, a causa delle sue proprietà tossiche, provoca ingiallimento e prurito della pelle durante la cirrosi.

Il normale contenuto di bilirubina varia da 8,5 a 20,5 μmol per litro. Con la cirrosi, questi indicatori possono aumentare più volte.

Cos'è la cirrosi epatica

La cirrosi è intesa come un processo cronico nel fegato causato dalla sostituzione di una normale cellula epatica (epatocita) con tessuto connettivo (fibrosi, steatosi). Questa è una patologia polietiologica, le cause sono virus, malattie alcoliche, intossicazione tossica e altri. La malattia è maligna, la struttura lobulare del fegato scompare.

Poiché il fegato svolge molte funzioni, la loro violazione influisce notevolmente sul normale funzionamento del corpo. I test per la cirrosi sono un indicatore di disturbi precoci in un determinato luogo nella catena dei processi biochimici nel corpo.

Preparazione per il test

L'analisi per gli esami del fegato, di norma, viene eseguita più volte. Ciò è necessario per tracciare le dinamiche della loro crescita o declino e quindi prescrivere un trattamento.

Al fine di evitare la distorsione dei dati della ricerca, i medici raccomandano di aderire a una serie di regole per prepararsi alla consegna del biomateriale per le condizioni epatiche.

  • L'analisi viene eseguita rigorosamente a stomaco vuoto, con una pausa di dieci ore affamata sostenuta.
  • Il giorno prima della consegna, abbandona tutti i tipi di attività fisica.
  • Rifiuta di donare sangue se hai bevuto alcolici il giorno prima. Essendo in uno stato di abbuffata, è meglio rimandare la visita alla sala di trattamento fino a tempi migliori.
  • Non fumare. La nicotina non ha meno effetti negativi sul fegato dell'alcool.

Per molti anni, un esame del sangue biochimico per la cirrosi ha messo insieme il puzzle di una grave malattia. L'accesso tempestivo a un medico e un trattamento adeguatamente prescritto aiuteranno a bloccare la malattia con ulteriori dinamiche di sviluppo positive.

Le cause

Esistono diversi provocatori dello sviluppo della sindrome:

  • emorragia acuta o cronica;
  • problemi con la produzione di globuli rossi da parte del midollo osseo;
  • riduzione della durata di vita degli eritrociti da 4 mesi a 2 settimane.

Anemia da ipervolemia

L'ipervolemia policitemica è una sindrome in cui il volume totale del sangue aumenta a causa di un aumento del numero dei suoi componenti, mentre l'Ht è al di sopra dei limiti accettabili. L'ipervolemia è un evento comune nella cirrosi. Si chiama anche anemia da diluizione. I dati di laboratorio non mostrano deviazioni dagli standard, se non ci sono altre malattie.

Anemia emolitica

La cirrosi epatica è spesso accompagnata da anemia emolitica. Si verifica se un gran numero di globuli rossi viene distrutto prima del tempo prescritto, che si manifesta esternamente dall'ittero emolitico.

I risultati del laboratorio mostreranno un aumento dei livelli di bilirubina e altri cambiamenti nella formula del sangue. Con l'anemia emolitica, la milza è spesso più grande del solito.

Anemia microcitica

L'anemia sideropenica si verifica a causa di emorragia acuta o cronica. Poiché il sanguinamento venoso si verifica spesso durante la cirrosi nell'esofago, nello stomaco, ecc., Questo tipo di malattia accompagna spesso l'infiammazione del fegato. Un esame del sangue mostrerà una malattia senza problemi..

Anemia macrocitica

L'anemia macrocitica è una malattia caratterizzata da globuli rossi ingrossati, con carenza di vitamina B12 o acido folico. L'acido folico è spesso carente nelle persone alcol-dipendenti. I provocatori di questo fenomeno possono essere:

  • malattie digestive, ad esempio problemi al fegato, enterite, ecc.;
  • gravidanza;
  • dipendenza genetica;
  • dieta.

L'anemia è accompagnata dalla comparsa di esplosioni di metallo nel midollo osseo, che provoca la distruzione dei globuli rossi.

Determinazione della gravità della malattia mediante parametri biochimici del sangue

Lo studio dei parametri del sangue nella cirrosi epatica viene effettuato non solo per la diagnosi, ma anche per la selezione di un modello di trattamento adeguato. La classificazione Child-Pugh è popolare, che sistematizza tutti gli indicatori e fornisce una chiara definizione dello stadio di sviluppo della malattia.

Secondo gli indicatori di un esame del sangue generale, puoi scoprire lo stadio della malattia:

  1. Quanto segue indica il primo stadio della cirrosi: bilirubina - non più di 20 mmol / l, il tempo di protrombina è leggermente aumentato, la quantità di albumina è superiore al 3,5 g%. Non c'è encefalopatia e ascite (secondo la classificazione di Child-Pugh, con tali risultati, viene assegnato 1 punto).
  2. Nel secondo stadio, la quantità di bilirubina aumenta a 30 mmol / l, il contenuto di albumina nel sangue è del 2,8–3,5 g%. Il tempo di protrombina aumenta di 4-6 secondi, l'ascite è moderatamente espressa, gli indicatori AST e ALT aumentano di 2 volte (secondo la classificazione di Child-Pugh, con questi risultati vengono assegnati 2 punti).
  3. Nel terzo stadio della cirrosi epatica, il livello di bilirubina è superiore a 34 mmol / l, la quantità di albumina è inferiore al 2,8 g%. L'ascite è chiaramente espressa, si osservano gravi encefalopatie, scarsa coagulazione del sangue (secondo la classificazione di Child-Pugh, vengono assegnati 3 punti).

Questa classificazione valuta tutti i sintomi allarmanti nel complesso su una scala, dopo di che si trae una conclusione sullo stadio di sviluppo del disturbo. Quindi, 5-6 punti indicano lo stadio più semplice e compensato della malattia, 7-9 punti - un segno di scompenso, il secondo stadio della malattia. E 10-15 punti indicano lo stadio finale, più grave della malattia.

Esame del sangue per cirrosi

Indicatori ormonali

Nella stragrande maggioranza dei casi, la cirrosi alcolica provoca disturbi ormonali. Numerosi ormoni sono metabolizzati nel fegato:

  • promuovere la crescita dei tessuti (IGF-1, trombopoietina)
  • livello di pressione di supporto (angiotensina)
  • regolazione del metabolismo del ferro (epcidina)
  • colpisce i sistemi endocrino e riproduttivo (ormoni steroidei: androgeni, estrogeni, glucocorticosteroidi, ecc.)

Con anomalie nel fegato, la concentrazione di sostanze nel corpo cambia: la sintesi viene inibita o potenziata, il che porta a una carenza o ad un aumento del contenuto di elementi. Si sviluppano problemi endocrini.

Nelle donne, il problema può essere espresso come infertilità, gravidanza pretermine, malfunzionamento del ciclo mestruale, atrofia delle ghiandole mammarie. Gli uomini possono soffrire di crescita dei capelli e ingrossamento delle ghiandole mammarie, perdita di capelli, diminuzione della libido, atrofia testicolare.

Informazioni sull'analisi biochimica

Questa analisi conclude a che punto è la malattia. In questo caso, vengono controllati i seguenti indicatori biochimici:

  • bilirubina;
  • globulina;
  • aptoglobina;
  • enzimi epatici speciali (arginasi, fruttosio-1-fosfataldolasi),
  • tempo di protrombina;
  • fosfatasi alcalina;
  • alanina aminotransferasi e aspartato aminotransferasi.

Con una malattia, aumentano.

Il valore degli indicatori: colesterolo, albumina, urea e protrombina, al contrario, diminuiscono con la malattia.

Un indicatore chiave della biochimica è la bilirubina nella cirrosi. È caratterizzato da 2 stati: diretto (libero) e indiretto (connesso). Il tasso di bilirubina legata non è superiore a 4,3 μmol / l.

La norma della bilirubina libera non supera 17,1 μmol / l. Gli indicatori della bilirubina libera con aumento della cirrosi. Gli indicatori della bilirubina totale dovrebbero essere nell'intervallo specificato: da 8,5 μmol / le 20,5.

Il medico analizzerà tutte le trascrizioni dei test effettuati e diagnosticherà.

Biochimica e morte degli epatociti

Il sangue viene prelevato da una vena, è necessario donare al mattino, a stomaco vuoto. L'analisi viene eseguita nella direzione di un medico in una clinica pubblica o in un laboratorio privato a pagamento. Il prezzo del profilo biochimico minimo è di 3500 e il costo di quello esteso è di circa 5500 rubli.

Con la cirrosi epatica, vengono determinati i seguenti indicatori: il livello di bilirubina, GGT, fosfatasi alcalina, albumina, globuline, indice di protrombina, urea, colesterolo totale, enzimi epatici, ecc. Il valore è collegato ai cambiamenti nella concentrazione di bilirubina, sostanze proteiche e indicatori epatici.

La bilirubina

Un indicatore dominante che indica la funzionalità di un organo. La bilirubina aumenta con la cirrosi, che indica una reazione infiammatoria nella ghiandola e nei dotti biliari. Esiste una frazione diretta e indiretta di una sostanza, così come la bilirubina totale - è rappresentata dalla somma di due frazioni.

Norma del pigmento biliare:

  1. La somma delle due frazioni è di 8,5-20 μmol / l.
  2. Frazione diretta - fino a 4,3 μmol / L.
  3. Frazione indiretta - fino a 17,1 μmol / L.

La bilirubina si forma nel corpo umano dopo la distruzione dei globuli rossi e delle proteine ​​contenenti ferro e il fegato è responsabile del processo di decadimento.

Una frazione libera entra nel flusso sanguigno di una persona, ma non è lì a lungo, perché appare presto a causa della sua tossicità nel fegato, dove viene neutralizzata. Quando il fegato è completamente funzionante, non c'è praticamente bilirubina libera nel sangue e la quantità di tracce presente non influisce negativamente.

Sullo sfondo della cirrosi nel sangue, viene determinata la bilirubina indiretta, normalmente dovrebbe essere assente nel sistema circolatorio o essere presente solo in concentrazioni scarse.

Enzimi di tipo specifico e non specifico

Ma se un aumento di quest'ultima specie si sviluppa con altri disturbi, il primo aumenta solo con danni ai tessuti parenchimali.

Gli enzimi non specifici includono:

  • SLA - cifra valore normale - 40 UI.
  • AST - fino a 40 UI.
  • GGT - per donne 36 UI al litro e uomini fino a 61.
  • Fosfatasi alcalina - fino a 140 UI per litro.

Transaminasi epatiche - AST e ALT sono direttamente e attivamente coinvolte nella sintesi di aminoacidi. Si formano a livello cellulare, quindi nel sangue delle persone sono contenute solo in tracce.

Con la cirrosi della ghiandola, le cellule del fegato vengono distrutte, le transaminasi vengono rilasciate attivamente, entrano nel sistema circolatorio, sono determinate dalla ricerca biochimica.

La GGT è un altro enzima necessario per il normale metabolismo degli aminoacidi nel corpo. Si accumula nei tessuti del pancreas, del fegato e dei reni. Con la distruzione degli epatociti aumenta più volte.

La fosfatasi alcalina ha una funzione: una sostanza separa i fosfati dalle molecole. L'ALP si accumula nelle cellule del fegato e sullo sfondo della cirrosi, accompagnata da una violazione dell'integrità delle strutture cellulari, appare nel flusso sanguigno. L'indicatore aumenta più volte.

Arginasi, nucleotidasi - enzimi epatici specifici determinati mediante studi biochimici. Durante la decodifica, il medico nota il loro aumento, la gravità della deviazione dalla norma è dovuta al grado della malattia.

Concentrazione di proteine

Il luogo di formazione dell'albumina - tessuto parenchimale.

Quando il fegato non affronta la produzione di proteine, viene rilevata una diminuzione.

La norma per un adulto varia da 40 a 50 g / l. Con la cirrosi, viene rilevato non solo il livello di albumina, ma anche la concentrazione della proteina totale - 65-85 g / l.

Indicatori aggiuntivi

La cirrosi è accompagnata non solo da un danno al fegato, ma anche da un'interruzione del funzionamento degli organi e dei sistemi interni, poiché la ghiandola non fa fronte alle sue funzioni.

Oltre ai test elencati per la cirrosi, i medici sono anche interessati ad altri indicatori:

  1. Testosterone (basso) ed estrogeno (alto).
  2. Insulina (in crescita).
  3. Urea: inizia a diminuire nelle prime fasi della cirrosi a 2,5 mmol / L e anche meno.
  4. Haptoglobin - in crescita.
  5. Colesterolo basso.

Ricerca su indicatori biochimici

Il fegato produce varie sostanze necessarie per il normale funzionamento del corpo. Per questo motivo, la patologia di questo organo interno porta a un cambiamento nei parametri biochimici.

La bilirubina

Quando l'emoglobina e la mioglobina vengono distrutte, sorge un'altra sostanza chiamata bilirubina. Questo è un composto tossico, quindi il fegato raccoglie la sostanza, assorbe, dopodiché la sostanza viene escreta dal corpo insieme alla bile. La sostanza è costantemente presente nel sangue..

Valori di riferimento - 8,5-20,5 μmol / L. Se la concentrazione di bilirubina aumenta, questo indica processi stagnanti e il decadimento degli epatociti. L'aumento dei livelli della sostanza è una delle prove evidenti della cirrosi..

Aminotransfares

Questi sono enzimi che sono presenti in tutti i tessuti. Esistono diverse sostanze simili, ma per la diagnosi della malattia si concentrano su indicatori come l'alanina aminotransferasi, che è indicata nella decodifica dei risultati di ALT, così come l'aspartato aminotransferasi, la designazione nella decodifica è ACT.

Il primo enzima è presente negli epatociti, il secondo - nei tessuti del cuore e del fegato. I valori di riferimento di Alt sono 7–40 IU / L, AcT sono 10–30 IU / L. Con la cirrosi, di norma, il livello di queste sostanze aumenta di 1,5 volte. Un cambiamento significativo nella concentrazione indica l'epatite.

Gammaglutamyltranspeptidase

Questo è un enzima cellulare. I valori di riferimento della sostanza sono 10-71 U / L per gli uomini e 6-42 U / L per le donne. Un aumento della concentrazione dell'enzima indica intossicazione dell'organo interno.

È importante valutare non solo il livello di questa sostanza, ma anche la concentrazione di colesterolo nel sangue e nella bilirubina. Un aumento di tutti questi indicatori indica varie malattie di questo organo interno

Albumina

Queste sono proteine ​​che il fegato produce. Valori di riferimento - 35-50 g / l. Un aumento della concentrazione di sostanze indica che il lavoro di questo organo interno.

La disfunzione si verifica per diversi motivi.

Uno di questi è la cirrosi, quindi la concentrazione di albumina è anche prestata attenzione nella diagnosi della patologia

Gamma globuline

Sono un complesso di immunoglobuline. La norma di queste sostanze è compresa tra il 12 e il 22%. Un aumento della concentrazione di sostanze indica molte patologie dell'organo interno.

Tempo di formazione del coagulo di protrombina

Questo è il tempo durante il quale si forma un coagulo di sangue protrombinico. Questo indicatore indica le condizioni del sistema di collasso..

Con la cirrosi, c'è una violazione della produzione di epatociti, che producono cellule responsabili della coagulazione del sangue. Per questo motivo, un cambiamento nel tempo tromboso indica una patologia d'organo..

Siero di ferro

I valori di riferimento di questa sostanza nel sangue sono 11-28 μmol / l per le donne e 6,6-26 μmol / l. Un cambiamento nella concentrazione sierica di ferro indica una malattia dovuta a una predisposizione genetica.

Altri indicatori

Ci sono altri indicatori che i medici sono guidati nel determinare la diagnosi:

Con una tale patologia, il rapporto tra ormoni maschili e femminili è importante. Con le malattie del fegato, la quantità di testosterone nel sangue diminuisce e aumenta il livello di estrogeni

Tuttavia, solo questo indicatore non può essere considerato la principale ricerca per la diagnosi. Il medico esamina spesso il livello degli ormoni per determinare la causa della malattia..
Livello di insulina. La patologia è indirettamente indicata da un aumento della concentrazione di questa sostanza nel sangue.
Livello di urea. Questa sostanza è sintetizzata nel fegato. Con la cirrosi, c'è una diminuzione della concentrazione di urea nel sangue a un livello di 2,5 mmol / L e inferiore.
Colesterolo. Con una malattia, il livello di questa sostanza diminuisce.

Funzionalità ad alta potenza

Devono essere rispettate le seguenti regole:

La dieta dovrebbe consistere principalmente in alimenti vegetali ricchi di nutrienti. Ciò eliminerà il fegato dalle tossine e accelererà il recupero cellulare. Bevi la gelatina per colazione. Mangia verdure fresche e frutta di diversi colori. Per diversificare la dieta di carne magra, pesce. Un alto contenuto di grassi rende difficile la funzionalità epatica. Limitare la quantità di sale negli alimenti. Il sale trattiene il fluido nel corpo, causando gonfiore. Rispettare la dieta: non mangiare troppo e non morire di fame. Mangia cibi preparati al momento. Masticare accuratamente. Arricchisci la dieta con proteine: cereali, uova, latticini. Evita i cibi fritti cotti nel burro. Limitare il consumo di prodotti trasformati: conserve, salsicce. Limitare il consumo di bevande con gas. Non includere cibi ad alto contenuto di sale nella dieta. Escludere le bevande alcoliche

L'alcool contiene tossine che causano danni al fegato durante la filtrazione. Mantenere l'equilibrio idrico: bere acqua pulita senza gas, tè verde. Cena almeno 2 ore prima di coricarsi con cibi leggeri

Molta attenzione dovrebbe essere prestata alla vitamina B6. Si trova in soia, banane, noci, spinaci, avocado, fegato

Mangia più vitamina D

La vitamina protegge il fegato dai danni e normalizza la sua funzione. Fonti naturali - mele, ortaggi a foglia, latticini, zucchine, funghi, ostriche, fegato di merluzzo. Una frutta o verdura al giorno è sufficiente per ottenere una dose giornaliera di vitamina..

Oltre ai cambiamenti nella dieta, devi anche aderire a uno stile di vita sano. Smetti di fumare e evita anche l'intossicazione passiva. È necessario aderire alla routine quotidiana, per quanto possibile per trascorrere del tempo all'aria aperta. L'esercizio fisico moderato rafforzerà il corpo.

La violazione degli indicatori in un esame del sangue spesso ti fa riconsiderare la tua dieta e stile di vita. Per rimanere in salute, ALT e AST dovrebbero essere controllati periodicamente. Ciò non significa che le misure dovrebbero essere prese solo con livelli crescenti di enzimi. Non è necessario attendere fino a quando il corpo indica lo sviluppo di patologie. Puoi iniziare a monitorare te stesso ora.

Cambiamenti d'organo nella malattia

La cirrosi epatica è una malattia che si sviluppa sotto l'influenza di varie cause che portano a cambiamenti distruttivi nello stato dell'organo, alla sua graduale distruzione e, di conseguenza, alla morte. La malattia non può essere interpretata in modo inequivocabile, provoca vari cambiamenti a livello di capacità di rigenerazione, formazione di sangue e morfologia della ghiandola esterna.

Ma non si sviluppano spontaneamente, ma diventano il risultato di un malfunzionamento funzionale o di un agente patogeno. La violazione del solito lavoro, che include numerosi doveri, si verifica non solo sotto l'influenza dell'alcol o di un agente virale.

Il paziente espone permanentemente il suo corpo all'azione di fattori negativi, ma ignora i lievi sintomi dei cambiamenti, a seguito dei quali inizia lo sviluppo della cirrosi. Circa il 60% è in realtà dovuto all'eziologia virale e alcolica, ma oltre un terzo si sviluppa sotto l'influenza di tossine (compresi i farmaci), malattie concomitanti e persino disturbi autoimmuni.

Un esame del sangue per la cirrosi è uno dei modi principali per determinare l'origine del meccanismo di partenza. La condizione principale per il recupero in qualsiasi malattia è l'eliminazione del fattore provocante, che divenne la ragione del suo sviluppo.

I test eseguiti per la cirrosi epatica possono mostrare la causa, motivare ipotesi sull'eziologia o classificare il processo in corso come idiopatico. Ogni malattia è individuale, sebbene proceda secondo uno scenario simile. Ma ogni organismo ha i suoi prerequisiti che danno quello che viene chiamato un quadro subclinico: malfunzionamenti del sistema immunitario, tratti endocrini e digestivi, patologie parallele degli altri due partecipanti nel tratto epatobiliare, persino infezioni da elminti e carenze di alcune sostanze insostituibili.

Quando si conducono una biopsia o studi hardware, vengono rivelati indicatori: segni morfologici della presenza di cirrosi. Questi includono:

  • micromodulare: piccole formazioni nodulari, leggera epatomegalia e tessuto parenchimale visivamente liscio;
  • macromodulare, eterogeneo - più pronunciato, il tessuto epatico perde la sua struttura intrinseca, i nodi a questo punto stanno già crescendo e il parenchima ha subito cambiamenti;
  • misto - ci sono piccoli noduli in numero significativo, ma anche quelli grandi si stanno sviluppando, situati separatamente;
  • inizia la crescita del tessuto connettivo: viene attivato un meccanismo compensativo che sostituisce le cellule distrutte e si verifica una degenerazione completa della struttura unica.

In una qualsiasi di queste fasi, è necessario un esame del sangue (e non uno) per la cirrosi epatica, i cui indici sono osservati in piena dipendenza dai cambiamenti in atto. Come prevalenza dei singoli caratteri morfologici, si verifica una violazione della funzionalità dell'organo. Può essere determinato dalla percentuale o dalla quantità delle cellule del sangue effettive e dalle sostanze per la sintesi o l'elaborazione di cui è responsabile il fegato.

Le trasformazioni morfologiche non danno alcuna indicazione di eziologia: si sviluppano approssimativamente allo stesso modo. Ma con l'aiuto di tecniche specifiche per lo studio del sangue con cirrosi epatica e degli indicatori identificati, viene determinato un agente patogeno o la vera causa del precedente processo infiammatorio.

Analisi e trascrizioni consigliate

Un esame del sangue generale rileverà un processo infiammatorio.

Per rilevare la disfunzione epatica, si raccomanda di superare un esame del sangue clinico generale che aiuta a rilevare un processo infiammatorio pronunciato in cui i globuli bianchi vengono ingranditi. Inoltre, grazie a questo studio, la funzione sintetica del corpo è determinata sotto forma di produzione di globuli rossi. Il livello di bilirubina mostra come viene eseguita la funzione escretoria. Nello studio degli enzimi vengono determinati l'alanina aminotransferasi, l'aspartato aminotransferasi e il rapporto tra AST e ALT, che è chiamato coefficiente di de Ritis. L'urina consente di valutare le prestazioni dei reni, poiché la CP spesso porta a una violazione dell'attività funzionale dei nefroni, che minaccia l'insufficienza renale e l'ascite. La biochimica espansa per la cirrosi epatica è in grado di stabilire il rapporto tra le frazioni proteiche nel sangue in modo più dettagliato..

La fosfatasi alcalina aiuta a rilevare la malattia del calcoli biliari. È necessario decifrare i principali parametri ormonali del sangue, poiché la maggior parte dei loro componenti sono sintetizzati nel fegato. Per rilevare l'epatite virale, eseguire PCR e test immunoenzimatico

È anche importante determinare la funzione proteico-sintetica del fegato, poiché la bassa albumina porta a una violazione della pressione sanguigna oncotica e allo sviluppo di molte malattie e condizioni potenzialmente letali

Cosa mostra l'UAC?

Con la CP, è importante rilevare la quantità di emoglobina e globuli rossi. Infatti, l'elaborazione e la sintesi inversa del componente principale dell'eme avviene nel fegato con la partecipazione di ferro e altre sostanze necessarie

La conta dei globuli bianchi è superiore a 9 miliardi / l. consente di stabilire la presenza di un processo infiammatorio negli epatociti e, con linfociti e monocitosi elevati, possiamo parlare del danno virale agli epatociti. L'ESR dipende dalla concentrazione di proteine ​​e cellule del sangue.

Perché analisi biochimiche?

Il livello di bilirubina nel corpo è uno dei principali indicatori della funzionalità epatica.

L'indicatore principale per la CP è la bilirubina diretta e indiretta

È importante determinare la quantità di proteine ​​e albumina totali. In condizioni normali, questi indicatori sono rispettivamente 50–80 e 35–50 grammi per litro

In violazione della funzione sintetica del fegato, si verifica una diminuzione delle proteine, che si manifesta sotto forma di edema grave, accumulo di liquidi nella cavità addominale e una diminuzione del numero di componenti del sangue. Gli indicatori della bilirubina nella cirrosi dipendono dal grado di insufficienza delle cellule epatiche. Normalmente, non sono superiori a 16,5 moli e con gravi danni agli epatociti superiori a 50 moli. Ciò è dovuto a una violazione dell'escrezione dei prodotti di decadimento dell'emoglobina dal corpo e all'accumulo di sostanze tossiche nel sangue, seguite dalla loro circolazione attraverso il flusso sanguigno.

Analisi enzimatica

Il loro aumento significativo indica la gravità del processo infiammatorio e necrotico negli epatociti. Nelle persone sane l'alanina aminotransferasi non è superiore a 2 μmol e l'aspartato aminotransferasi non supera i 41 unità / litro. Nel caso di lesioni cirrotiche di epatociti, i risultati della ricerca aumentano di 5-10 volte. Un altro enzima importante è la fosfatasi alcalina, la cui concentrazione aumenta con la colelitiasi o l'invasione elmintica, che è accompagnata da ristagno della bile nel tratto biliare. ALT e AST nella cirrosi sono criteri non specifici per la valutazione della gravità delle condizioni del paziente.

Altri studi

Il vantaggio principale di ELISA è l'elevata sensibilità e accuratezza del risultato..

I risultati dei test per la concentrazione degli ormoni aiuteranno a identificare una violazione della funzione sintetica del fegato, poiché si tratta della conversione degli estrogeni in testosterone. La mancanza di attività di questo organo influenzerà le condizioni degli uomini sotto forma di obesità in base al tipo femminile, diminuzione della libido e altri effetti negativi. Gli epatociti sono coinvolti nella sintesi del glucagone, che contrasta l'insulina. Pertanto, i pazienti con cirrosi mostrano segni di diabete. Grazie al dosaggio di immunosorbenti enzimatici è possibile determinare gli anticorpi contro vari ceppi di epatite virale. Allo stesso tempo, le immunoglobuline M indicano un'infiammazione acuta e G è un segno di un processo infettivo cronico. Vengono anche mostrati test immunologici con l'identificazione di autoanticorpi, che indicano l'effetto autoimmune del proprio sistema immunitario contro gli epatociti, con conseguente cirrosi epatica.

Parametri biochimici

Poiché il fegato è l'organo in cui sono sintetizzate la maggior parte delle proteine ​​del corpo e molti enzimi (che sono proteine ​​nella struttura), la disfunzione degli epatociti cambia di conseguenza lo stato biochimico del sangue.

La bilirubina

Questa sostanza si forma durante la distruzione di emoglobina e mioglobina. La bilirubina stessa è tossica: il fegato la raccoglie e la rimuove con la bile. Un aumento del suo numero indica la distruzione degli epatociti e la congestione dei dotti biliari. Tuttavia, nel 40% dei casi, la bilirubina con cirrosi non va oltre il normale.

Norma - 8,5-20,5 μmol / L.

aminotransferasi

O transaminasi, enzimi che si trovano in tutti i tessuti del corpo. Di grande interesse è l'alanina aminotransferasi (ALT), le cui concentrazioni massime vengono rilevate negli epatociti e l'aspartato aminotransferasi (ACT), il cui massimo è presente nel muscolo cardiaco, ma anche le cellule epatiche lo contengono in quantità sufficienti. Livelli elevati di transaminasi nel sangue indicano la distruzione degli epatociti. Con la cirrosi, le transaminasi aumentano leggermente (1,5-5 volte), rispetto ai cambiamenti rilevati nell'epatite, poiché il processo non è più attivo come nell'infiammazione acuta. La normalizzazione della quantità di transaminasi nel sangue può indicare gli stadi avanzati della cirrosi e un numero ridotto di epatociti.

Norm Alt 7-40 UI / l; AST - 10-30 UI / L.

Gammaglutamyltranspeptidase

Un altro enzima che si trova normalmente all'interno delle cellule. Un aumento isolato della sua concentrazione nel sangue durante la cirrosi indica danni epatici tossici, in combinazione con un aumento del colesterolo nel sangue e un aumento della quantità di bilirubina, un aumento dei tassi di gammaglutamil transpeptidasi (sono consentite entrambe le varianti ortografiche) indica colestasi intraepatica (ristagno della bile nei dotti del fegato).

La norma è di 10-71 unità / litro per gli uomini e 6-42 unità / litro per le donne.

Un enzima contenuto nelle cellule delle pareti dei dotti biliari del fegato. Se sono danneggiati, il contenuto nel sangue aumenta. Inoltre, un aumento dei tassi può indicare colestasi intraepatica..

Norma - 80-306 unità / l.

Albumina

Proteine ​​del sangue che sono sintetizzate nel fegato. In violazione delle sue funzioni, la quantità di albumina nel plasma sanguigno diminuisce.

Norma: 35-50 g / l, che rappresenta il 40-60% della proteina totale del sangue.

Gamma globuline

Questo è un complesso di immunoglobuline. Con la cirrosi epatica, il loro contenuto nel plasma sanguigno aumenta, il che indica l'aggiunta di un componente autoimmune al processo infiammatorio.

Norma: 12-22% nel siero di sangue.

Tempo di protrombina

Tempo di formazione del coagulo di protrombina al plasma, analisi che indica lo stato del sistema di coagulazione. Poiché tutte le proteine ​​del sistema di coagulazione sono sintetizzate all'interno degli epatociti, la morte delle cellule del fegato comporta una violazione della coagulazione del sangue. Ai fini prognostici, spesso non vengono utilizzati gli indici di tempo protrombinici propri, ma uno e i suoi derivati ​​- il rapporto internazionale normalizzato, che viene determinato confrontando il tasso di formazione di coaguli con la norma di riferimento; adattato per il rapporto internazionale.

Norma 11-13.3 s, INR: 1.0-1.5.

Siero di ferro

Può indicare uno dei motivi per lo sviluppo della cirrosi - una patologia genetica che provoca una violazione del metabolismo del ferro - emachromatosi. In questo caso, il ferro si accumula eccessivamente all'interno delle cellule del fegato, effetto tossico sugli epatociti.

La norma è di 11-28 μmol / l per gli uomini e 6,6-26 μmol / l per le donne.

Rilievo e ispezione

La diagnosi a colpo sicuro include un sondaggio del paziente. Ciò consente al medico di escludere possibili malattie nel paziente e di effettuare una diagnosi preliminare, sulla base della quale proseguirà l'esame ulteriore. Durante l'intervista, il medico chiarisce i sintomi che riguardano il paziente. Di norma, con lo sviluppo della cirrosi epatica, vengono ricevuti reclami su:

  • prurito della pelle;
  • graffiare sulla pelle;
  • sonnolenza;
  • fatica;
  • diminuzione dell'attività mentale e fisica;
  • lividi sul corpo che si verificano senza motivo;
  • frequenti esacerbazioni di emorroidi;
  • vomito periodico con impurità di sangue;
  • arrossamento dei palmi e del viso;
  • la perdita di capelli;
  • problemi di potenza (negli uomini);
  • irregolarità mestruali (nelle donne).

Fasi della cirrosi epatica

Dopo che il medico ha chiarito i sintomi che infastidiscono il paziente, il sondaggio non termina. Deve anche studiare la storia del paziente. Per fare questo, studia la sua storia medica. Ciò consente di identificare in precedenza le cause che potrebbero diventare provocatorie dello sviluppo della cirrosi. Di norma, le persone che soffrono di questo disturbo sono state precedentemente diagnosticate con:

  • dipendenza cronica da alcol;
  • virus dell'epatite A, B e C;
  • malattie del tratto biliare;
  • disturbi metabolici ereditari;
  • cirrosi biliare primaria;
  • colite ulcerosa;
  • intossicazione da droghe e sostanze chimiche del corpo;
  • oncologia;
  • cisti epatiche ecc.

Dopo che il medico ha effettuato un sondaggio completo sul paziente e ha ricevuto tutte le informazioni necessarie sulle sue condizioni, inizia un esame. Prima di tutto, esamina la sclera degli occhi, della pelle e delle mucose (in caso di funzionalità epatica compromessa nel 90% dei pazienti, si nota lo sviluppo di ittero ostruttivo). Quindi il medico chiede al paziente di sdraiarsi sul divano e palpare gli organi addominali. Di norma, in presenza di cirrosi, si nota:

  • ingrossamento del fegato;
  • un cambiamento nei contorni del fegato (in presenza di una malattia, diventano irregolari e irregolari);
  • milza ingrossata.

Con la palpazione del fegato, il paziente non nota forte dolore. Sulla base dei dati ricevuti, il medico effettua una diagnosi preliminare. E per confermare nomina un numero di misure diagnostiche.