Esame del sangue per esami del fegato

Molte persone hanno familiarità con la sensazione di pesantezza nell'ipocondrio destro, frequente nausea, un retrogusto sgradevole in bocca. E, dopo aver trovato le informazioni necessarie su Internet, vanno con fiducia in farmacia per un po 'di medicina per il fegato, aggirando l'ufficio del medico. Ma invano... Per determinare il corso del trattamento, è necessaria una diagnosi accurata, che solo uno specialista qualificato può determinare. Un ruolo indispensabile nella diagnosi è la conduzione di un esame del sangue biochimico, i cosiddetti test del fegato.

Quali sono gli esami del fegato

I test epatici sono esami del sangue di laboratorio che determinano i suoi parametri biochimici, grazie ai quali è possibile fornire una valutazione obiettiva delle funzioni di base del fegato. Il fegato è un "laboratorio di organi" che fornisce centinaia di reazioni chimiche nel corpo umano.

Passa attraverso se stessa tutto ciò che una persona mangia, beve, che respira; scompone tutte le sostanze nocive fornite con alcol, droghe, sostanze chimiche; produce i componenti necessari per combattere le infezioni.

Ogni cellula del fegato è chiusa dal flusso sanguigno dalla membrana, quindi è estremamente difficile determinare le sue condizioni, l'efficacia e la correttezza delle reazioni che vi si svolgono. Solo in presenza di processi patologici nel corpo, gli enzimi epatici compaiono nel sangue, che normalmente dovrebbe essere presente solo nelle sue cellule.

Pertanto, gli esami del fegato sono un modo per determinare le condizioni del fegato, identificare la sua patologia e monitorare il corso del trattamento con farmaci (in particolare, la comparsa di cambiamenti indesiderati nel corpo), che possono avere un effetto tossico sull'uomo.

Indicatori biochimici chiave

Un esame del sangue biochimico consente di quantificare il livello di alcuni enzimi e la concentrazione di importanti composti nel sangue. Il grado di deviazione dalla norma indicherà quanto sono danneggiate le cellule del fegato e qual è lo stato delle funzioni sintetiche ed escretorie dell'organo.

L'analisi complessa standard per gli esami del fegato comprende sei indicatori principali:

  • Aspartate aminotransferase (AST): questo è un enzima che può entrare nel flusso sanguigno quando le cellule del fegato vengono distrutte. Il loro aspetto può anche indicare malattie cardiache..
  • Alanina aminotransferasi (ALT): un enzima che viene prodotto nel fegato; la sua presenza nel sangue in piccole quantità è considerata normale.
  • Fosfatasi alcalina (ALP): questo enzima è coinvolto nel trasferimento del fosforo. Il suo moderato aumento è accettabile durante la gravidanza o durante la menopausa..
  • Gamma-glutamiltransferasi (GGT): un enzima la cui presenza nel sangue indica la presenza completa di malattia epatica.
  • La bilirubina è uno dei componenti della bile che si forma durante la rottura dell'emoglobina. Il suo aumento può indicare una serie di malattie del fegato e del tratto biliare.
  • Proteine: una diminuzione del suo livello accompagna la malattia epatica cronica, un aumento si osserva con sforzo fisico, disidratazione.

Cosa può rivelare una volta nominato

La conduzione di test epatici viene eseguita per valutare l'attività funzionale del fegato e le deviazioni causate dalle sue gravi condizioni patologiche (cirrosi, epatosi, obesità epatica, epatite, parassitosi e varie patologie del tratto biliare e della cistifellea).

Eventuali processi patologici nel fegato e nelle vie biliari sono accompagnati dallo sviluppo di sintomi clinici: il paziente può lamentare dolore o sensazione di pesantezza nell'ipocondrio destro, un gusto amaro o metallico in bocca, frequente nausea, debolezza costante, affaticamento, perdita di appetito.

Può rabbrividire (un aumento sistematico della temperatura corporea), la pelle può acquisire una tinta giallastra, si osserva spesso ingiallimento della sclera oculare; scolorimento delle feci (scolorimento) e delle urine (oscuramento) sono anche possibili..

I test epatici sono di solito prescritti quando uno o un intero complesso di questi sintomi appare nei pazienti. Inoltre, si raccomanda uno studio simile per i pazienti con diagnosi di patologie epatiche e altri problemi di salute al fine di valutare il livello di sviluppo della malattia e le sue dinamiche.

Come prepararsi per l'analisi

Per gli esami del fegato è necessario sangue venoso. Esistono una serie di requisiti per preparare un paziente per un'analisi, la cui non conformità può influire in modo significativo sull'affidabilità dei risultati dello studio:

  • Il sangue deve essere prelevato a stomaco vuoto, l'ultimo pasto deve essere entro e non oltre 8 ore prima del prelievo di sangue.
  • Da 3 a 5 giorni prima di visitare il laboratorio, il paziente deve rifiutare di usare cibi grassi, alcool, sigarette, bevande contenenti caffeina.
  • Alcuni giorni prima del test, si raccomanda di evitare lo sforzo fisico e le situazioni stressanti. Inoltre, immediatamente 15 minuti prima del prelievo di sangue, è necessario riposare per 15 minuti.
  • Per 1-2 settimane prima dei campioni, è necessario interrompere l'assunzione di qualsiasi farmaco. Se ciò non è possibile, è indispensabile informare il medico che dirige il test e il tecnico di laboratorio che preleva il sangue per l'analisi..

Decrittazione dell'analisi, norma

I valori normali di funzionalità epatica hanno i seguenti significati:

  • la quantità di aspartato aminotransferasi (AST) negli uomini non deve superare 40 unità per litro e nelle donne - 30 unità per litro;
  • gli indicatori di alanina aminotransferasi (ALT) non dovrebbero essere più di 45 unità per litro di uomo e fino a 35 unità per litro di donna;
  • gli indicatori quantitativi della fosfatasi alcalina (ALP) dovrebbero normalmente essere nell'intervallo 40-130 UI / l negli uomini e 35-105 UI / l nelle donne;
  • la quantità di gamma-glutamiltransferasi (GGT) può variare da 10 a 65 unità per litro nei maschi e da 6 a 45 unità per litro nelle donne;
  • L'indice di bilirubina non dovrebbe normalmente superare i 25 micromoli al litro per i rappresentanti di qualsiasi genere e proteine, da 65 a 85 grammi al litro.

Eventuali deviazioni da questi indicatori indicano la presenza di un processo patologico nel corpo, la sua natura. A sua volta, qualsiasi patologia dell'organo provoca una serie di cambiamenti correlati degli indicatori di cui sopra: ogni malattia cambia contemporaneamente in diversi parametri. Il medico, determinando la diagnosi, si concentra sulle deviazioni più significative.

Utilizzando l'interpretazione dei risultati dell'analisi biochimica per gli esami del fegato, è possibile stabilire la natura delle patologie epatiche e l'attività funzionale compromessa.

  • ALT (alanina aminotransferasi): le deviazioni degli indicatori quantitativi dalla norma indicano processi patologici acuti nel sistema epatobiliare. Questo enzima tende a deviare dalla norma anche prima dell'inizio dei sintomi clinici..
  • AST (aspartato aminotransferasi): la presenza di anomalie nella quantità di questo enzima nel sangue è un segno diagnostico di malattia epatica e infarto acuto. Per determinare l'organo che soffre di patologia, è consigliabile considerare gli indicatori ALT e AST nel complesso, determinando il rapporto del loro rapporto. Se è ridotto, ciò indica un processo patologico cronico nel fegato o epatite virale; un coefficiente aumentato indica la cirrosi dell'organo o la sua intossicazione da alcol. Inoltre, se le globuline sono normali, allora possiamo parlare di danno miocardico.
  • Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina): indicatori anormali suggeriscono la presenza di ristagno della bile (deflusso alterato della bile può essere causato da tumori maligni nel dotto biliare o ostruzione di esso con elminti o calcolo con colelitiasi) o altre malattie (epatite, cirrosi, necrosi epatica tessuti, ecc.). La diagnosi finale può essere stabilita solo studiando il complesso dei risultati ottenuti durante lo studio, poiché la fosfatasi alcalina è contenuta in altri organi e tessuti.
  • GGT (gamma-glutamiltransferasi): è possibile un aumento della frequenza con processi infiammatori e tumori nel fegato; indicherà anche intossicazione da farmaci o sostanze chimiche. Anomalie nella GGT sono anche il risultato dell'abuso di droghe e alcol.
  • La deviazione del livello di bilirubina indica un danno alle cellule del fegato - epatociti (allo stesso tempo, aumento di ALT e AST) o colestasi (deflusso biliare compromesso) (con LDH elevato e fosfatasi alcalina).
  • Proteine: un indicatore ridotto di proteine ​​totali indica una violazione della funzione sintetica dell'organo in vari processi patologici. Un cambiamento nel rapporto proteico a favore dell'aumento del livello di globuline indica una patologia autoimmune.

Conclusione

Grazie ai risultati degli esami del fegato, la presenza di processi patologici nel fegato e nei dotti biliari può essere rilevata nelle prime fasi. Ma per fare una diagnosi accurata, è consigliabile condurre uno studio completo del corpo (ultrasuoni del tratto digestivo, suono duodenale, ecc.), Che può prescrivere e quindi determinare il regime di trattamento solo da uno specialista qualificato. Non automedicare!

Video utile

Trascrizione di un esame del sangue di campioni di fegato nel video qui sotto.

Test del fegato

Il fegato è un organo importante del corpo umano che determina la nostra piena esistenza. Il corpo è coinvolto in tutti i processi metabolici e digestivi, elimina le tossine. Cibo, bevande, aria: tutto questo passa attraverso questo filtro. I test epatici si riferiscono a esami del sangue di laboratorio per identificare una valutazione obiettiva dello stato dell'organo. Tali test non richiedono molto tempo per decifrare e possono aiutare nella diagnosi..

Quali sono gli esami del fegato

Per determinare le condizioni e le prestazioni del fegato, il medico prescrive un esame del sangue biochimico, che dimostra l'intera quantità di informazioni. Gli esami del fegato sono parte integrante di uno studio (sono inclusi molti più indicatori):

  • AST (l'enzima aspartato aminotransferasi, che si trova in tutte le cellule del corpo, ma la maggior parte si trova nelle cellule del fegato e del cuore);
  • ALT;
  • GGTP;
  • bilirubina totale e sue frazioni;
  • fosfatasi alcalina;
  • proteine ​​totali.

Nel corso della ricerca, viene analizzata la concentrazione di varie sostanze. Un aumento significativo dell'enzima alanina aminotransferasi (ALT) indica una condizione critica del fegato, possibile cirrosi o epatite.

Per riferimento! I cambiamenti negli standard GSTP dovrebbero essere notati, anche se tutti gli altri numeri sono in ordine. Il superamento della norma può indicare epatite alcolica o tossica, diabete mellito, patologia gastrointestinale.

La bilirubina è un pigmento biliare che si forma nel sangue dopo la rottura dell'emoglobina. Il superamento della sua norma conferisce alla pelle umana una tinta gialla. La frazione di albumina è una proteina di trasporto. Letture basse possono indicare tumori maligni, in alcuni casi - insufficienza cardiaca o malattie intestinali;

La fosfatasi alcalina (ALP) è necessaria per lo scambio di oligoelementi (fosforo e calcio). Deviazioni dalla norma segnalano problemi del metabolismo del fosforo. I livelli ridotti sono rari e sono la principale causa di ipofosfatasia - una rara malattia ossea (disturbo della formazione scheletrica, fratture frequenti).

Quando eseguire la procedura: elenco di indicazioni

Non tutte le persone si preoccupano del proprio corpo e vengono regolarmente sottoposte a un esame del sangue biochimico. Ma c'è un classico set di sintomi, al momento del rilevamento di cui dovresti consultare un medico per ulteriori diagnosi:

  • occhi e pelle diventati giallastri;
  • c'era un amaro retrogusto in bocca;
  • regolare sensazione di nausea;
  • la lingua diventa liscia e assume una tonalità cremisi;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • Aumento "irragionevole" della temperatura corporea (senza motivo apparente).

Oltre ai sintomi elencati (il loro paziente può rilevare da solo), ci sono una serie di patologie, nella rilevazione delle quali il medico prescrive esami del fegato. L'elenco di tali patologie comprende un cambiamento nella struttura del fegato (riscontrato durante l'ecografia), l'abuso di alcol, l'obesità, il diabete, l'epatite di qualsiasi origine.

Per riferimento! I segni clinici elencati possono essere i precursori di una serie di malattie gravi. Cancro e cisti, blocco dei dotti biliari, cirrosi, insufficienza epatica: tali malattie minacciano persino la vita umana.

Indicatori normali per pazienti di età diverse

Le norme degli indicatori delle sostanze studiate differiscono non solo per uomini, donne e bambini, ma possono essere diverse per la stessa persona in diversi periodi della sua vita. Ad esempio, per una donna nullipare e durante il periodo di gravidanza o di allattamento.

Test epatici: standard per adulti e bambini.

indicatoriUominiDonneBambini
AST5-47 U / L5-31 U / Lfino a 6 settimane –22-70 unità / l
fino a 1 anno a 15 - 60 unità / l
ALT5-50 unità / l5-35 U / Lfino a 6 giorni - 49 unità / l
fino a 1 anno - 54 unità / l
1-3 anni - 33 unità / l
3-6 anni - 29 unità / l
6-15 anni - 39 unità / l
Bilirubina comune3,5-18 μmol / L3,5-18 μmol / Lfino a 1 anno 16-68 μmol / l
1-15 anni - 3,4-20,7 micromol / l
Bilirubina diretta0-3,4
μmol / l
0-3,4
μmol / l
-
Bilirubina indiretta2,5-13,5
μmol / l
2,5-13,5
μmol / l
-
Proteine ​​comuni65-85 g / l65-85 g / l-
Albume35-50 g / l35-50 g / l-
GGTP2-55 U / L4-38 unità / lfino a 6 settimane 20-200 unità / l
fino a 1 anno - 6-60 unità / l
fino a 15 anni - 6-23 unità / l
Bf32-117ME / L32-117ME / Lfino a 6 settimane - 70-370 UI / l
fino a 1 anno - 80-470 UI / l
1-10 anni - 65-360 UI / l; 10-15 anni - 80-440 UI / l

Tutti i valori presentati sono individuali. Dipendono sia dal genere che dall'età e dallo stile di vita di una persona. L'affidabilità del risultato può dipendere dall'uso di cibi grassi immediatamente prima della procedura. Se, oltre alla malattia del fegato, una persona ha anche una malattia renale cronica, la percentuale di dati errati viene ulteriormente aumentata.

Per riferimento! Nei bambini, i test di funzionalità epatica devono essere interpretati in modo diverso rispetto agli adulti. I risultati possono dipendere da una rapida crescita, pubertà o anomalie congenite nel corpo..

La diagnosi non dovrebbe essere. Solo un medico esperto, dopo aver analizzato tutti i dati, confrontando l'età e il sesso del paziente, conoscendo le sue caratteristiche fisiologiche e la sua storia medica, può fare una diagnosi affidabile. Ma per calmare i nervi, vale la pena conoscere i valori normali di questi enzimi..

Decifriamo gli indicatori per un adulto

Un'analisi simile è necessaria durante la diagnosi di molte malattie. Molto spesso, vengono prescritti campioni per manifestazioni di sintomi di disturbi epatici (disagio nell'ipocondrio destro, ingiallimento della pelle, febbre e nausea) o per controllare le malattie esistenti.

Lo studio dei campioni di fegato consiste in una valutazione di cinque indicatori: bilirubina totale e quattro enzimi:

  • alanina aminotransferasi (ALT);
  • aspartato aminotransferasi (AST);
  • gamma gritanyltransferase (GGT);
  • fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina).

Qualsiasi deviazione dalla norma ci consente di parlare della disfunzione epatica e della sua patogenesi. Perché vengono studiati questi enzimi? Il medico valuta le prestazioni del fegato in base a diversi criteri.

  1. Un aumento di AST e ALT indica un potenziale danno alle cellule del fegato a causa di una possibile epatite virale o tossica o dello sviluppo di una malattia autoimmune. Al di sopra della norma può anche essere dovuto al fatto che il paziente sta bevendo farmaci epatotossici.
  2. Un aumento del livello di fosfatasi alcalina e GGT riporta che la bile ristagna negli organi responsabili della sua formazione. Questo fenomeno può essere innescato da un "blocco" del tratto biliare con calcoli ed elminti..
  3. I valori di bilirubina vengono utilizzati per determinare il danno e rilevare il ristagno. Un aumento del suo livello nel corpo, insieme a un aumento di AST e ALT, indica un danno alle cellule del fegato. Un aumento della bilirubina diretta, insieme a una maggiore attività della GGT e della fosfatasi alcalina, indicano lo sviluppo di colestasi.
  4. Il livello di proteine ​​totali e albumina mostra l'interazione delle funzioni sintetiche del fegato e una diminuzione del livello di proteine ​​indica un malfunzionamento di queste funzioni.

Per riferimento! Più precisamente, la diagnosi sarà aiutata da metodi ausiliari di test strumentali - sondaggio duodenale e istituzione di organi ad ultrasuoni.

Decodifica per bambini

Nei neonati, è conveniente prelevare il sangue dal tallone, nei bambini più grandi - da una vena. Ogni età ha la sua norma di prova. L'indicatore è influenzato dalla crescita del bambino e dal suo background ormonale. Il bambino, crescendo, supera molte anomalie congenite, le deviazioni iniziali tornano alla normalità. Con test identici, gli indicatori per gli adulti sono una deviazione e per i bambini - la norma.

Per la decodifica, è necessario informare il medico del tempo e della natura dell'ultimo pasto e di eventuali farmaci che il bambino e la madre assumono durante l'allattamento.

Quasi sempre vengono esaminati gli stessi indicatori degli adulti.

  1. ALT. La deviazione di questo indicatore dagli standard adottati per una specifica fascia di età segnala danni al fegato, malattie del tratto biliare e pancreas.
  2. AST. Un aumento di questo enzima segnala un malfunzionamento del cuore, dei muscoli scheletrici, del fegato e del sangue.

Lo studio simultaneo di ALT e AST ci consente di tracciare una linea tra patologia cardiaca e patologia epatica..

  1. L'aumento della GGT indica malattia epatica e basso - una diminuzione dell'attività della tiroide.
  2. Fosfatasi alcalina - un livello elevato di fosfatasi alcalina può parlare di malattie del fegato, dei dotti biliari, dei reni e del sistema scheletrico, mentre la sua diminuzione - di una malattia ereditaria, anemia grave e mancanza di ormone della crescita durante la pubertà.
  3. Bilirubina. Un aumento segnala malattie cardiache, ittero emolitico, malattie del fegato e malfunzionamenti nell'emissione della bile.

In quali situazioni i test possono essere falsi??

Un'analisi richiede alcune gocce di sangue venoso (la procedura non richiede molto tempo). Per evitare falsi indicatori, è necessario prestare particolare attenzione alla preparazione preliminare. Un paio di giorni prima di venire dal medico è necessario escludere cibi grassi, caffè e, se possibile, fumare dalla dieta.

Il sangue dovrebbe essere prelevato a stomaco vuoto dalle 7:30 alle 11 del mattino. Prima di questo, non dovresti fare esercizi e fumare. Un ostacolo all'analisi è l'abuso di alcolici il giorno prima. Se si trascura tutto quanto sopra, il risultato sarà errato, le modifiche mostrate daranno una falsa immagine del fegato.

Ragioni che influenzano il risultato degli esami del fegato:

  • farmaci;
  • chili in più e obesità;
  • schiacciare una vena con un laccio emostatico;
  • stile di vita sedentario;
  • vegetarianismo;
  • gravidanza.

Dopo la procedura, devi assolutamente mangiare un prodotto contenente carboidrati veloci: una banana, un pezzo di cioccolato fondente o un tè dolce con biscotti.