Analisi PCR per epatite C e interpretazione dei risultati

epatologo

Specialità correlate: gastroenterologo, terapista.

Indirizzo: San Pietroburgo, Accademico Lebedev St., 4/2.

L'epatite C è una patologia infiammatoria in cui sono colpite le cellule del fegato. La malattia si sviluppa a causa della penetrazione del virus dell'epatite C (HVC) nel corpo umano..

La forma della malattia può essere acuta o cronica..

Molto spesso, i sintomi di una forma acuta di patologia sono assenti nella maggior parte dei pazienti, a volte la malattia è accompagnata da dolore all'addome, riduzione della capacità lavorativa, aumento della stanchezza, alterazione dell'appetito, una tonalità scura dell'urina, scolorimento delle feci, giallo della pelle e delle mucose, dolori articolari. Questi sintomi di solito si verificano 6-8 settimane dopo l'infezione, ma possono verificarsi sei mesi dopo..

Con lo sviluppo di tali fenomeni, è necessario contattare un'istituzione medica e sottoporsi a un esame completo di tutto l'organismo. Come parte di una visita medica, viene eseguito un esame del sangue per l'epatite C.

Oggi, utilizzando moderne tecniche diagnostiche, questa patologia può essere rilevata nella fase iniziale di sviluppo, il che aumenta significativamente le possibilità di una cura completa per la malattia.

I seguenti gruppi di persone devono superare un'analisi per l'epatite C:

  • donne durante il periodo di gravidanza;
  • persone con segni di epatite;
  • dipendenti di istituti medici;
  • potenziali donatori di organi e sangue;
  • tossicodipendenti, affetti da HIV, persone che conducono una vita intima frenetica.

Elenco degli studi necessari

Quali test devono essere eseguiti con l'epatite C? Per un'accurata diagnosi della malattia, identificandone le cause e determinando lo stato del parenchima epatico, sono necessari i seguenti studi:

  • analisi generale di urina e sangue;
  • analisi del sangue biochimica;
  • Analisi PCR;
  • un esame del sangue per rilevare anticorpi anti-HVC;
  • un esame del sangue per gli anticorpi esistenti alle proprie cellule epatiche;
  • biopsia epatica.

La decrittazione di un esame del sangue per l'epatite C viene eseguita da uno specialista. Considereremo ogni metodo di ricerca in modo più dettagliato e scopriremo anche quale test dell'epatite C è il più accurato..

Analisi generale

Quando si esegue un esame del sangue generale per l'epatite C, è possibile valutare le condizioni del paziente. I cambiamenti nell'emocromo non sono percepiti come sintomi specifici dell'epatite, tuttavia, con questa malattia, disturbi come:

  • la concentrazione di emoglobina, piastrine e globuli bianchi diminuisce;
  • il contenuto di linfociti aumenta;
  • la coagulazione del sangue è compromessa;
  • aumenta la velocità di eritrosedimentazione (VES).

Un'analisi generale dell'urina consente di rilevare l'urobelina, un pigmento biliare che si verifica nelle urine a causa della compromissione della funzionalità epatica.

Analisi biochimiche

Un esame del sangue biochimico per l'epatite C può rilevare violazioni come:

  • aumento del contenuto di enzimi epatici (alanina transaminasi - ALT e aspartato aminotransferasi - AST), che entrano nel flusso sanguigno quando gli epatociti sono danneggiati. In condizioni normali, questi indicatori negli uomini non devono essere superiori a 37 UI / l, nelle donne - non superiori a 31 UI // l. Una maggiore concentrazione di ALT e AST nell'epatite C asintomatica è spesso l'unico sintomo di questa malattia. Inoltre, aumenta il livello di fosfatasi alcalina glutamil transpeptidasi nella composizione del sangue (normalmente non superiore a 150 UI / l).
  • viene superato il contenuto di bilirubina (sia generale che diretta) nel sangue. Se il livello di pigmento giallo nel siero del sangue supera 27-34 μmol / L, si verifica l'ittero (fino a 80 μmol / L in forma lieve, 86-169 μmol / L in forma moderata, sopra 170 μmol / L in forma grave).
  • Il livello di albumina viene abbassato, la concentrazione di gamma globuline, al contrario, aumenta. Le globuline gamma sono composte da immunoglobuline - anticorpi che proteggono il corpo dai patogeni.
  • aumento della concentrazione di trigliceridi nel sangue.

Studio PCR

Usando la PCR, è possibile diagnosticare l'agente causale della malattia. L'esecuzione di questa analisi consente di rilevare un virus nel sangue, anche se la sua quantità è minima. L'analisi PCR per l'epatite C consente di determinare l'infezione esistente nel sangue dopo 5 giorni dal momento dell'infezione, cioè molto prima che appaiano gli anticorpi.

Se il risultato di un esame del sangue per l'epatite C mediante PCR è positivo, ciò indica la presenza di un'infezione attiva nel corpo. Utilizzando questo metodo, è possibile condurre uno studio qualitativo e quantitativo di RNA dell'HVC.

Nel corso di un'analisi qualitativa della PCR per l'epatite C, è possibile rilevare un virus esistente nel corpo umano.

Questa procedura diagnostica viene eseguita se viene rilevato anti-HVC nel sangue..

L'interpretazione del test dell'epatite C contiene informazioni sul fatto che un'infezione viene rilevata o non rilevata nel corpo. Allo stato normale, le sostanze patologiche nel sangue non vengono rilevate.

Se il test per l'epatite C dà un risultato positivo, questo indica che il microrganismo patogeno si divide continuamente e colpisce le cellule del fegato.

I risultati di tale analisi possono essere inaffidabili, ciò è possibile nei seguenti casi:

  • con contaminazione del biomateriale utilizzato;
  • in presenza di eparina nel sangue;
  • in presenza di sostanze chimiche o proteiche (inibitori) nel biomateriale studiato che influenzano gli elementi della PCR.

L'analisi quantitativa per l'epatite C fornisce informazioni sulla quantità di virus contenuta nel sangue, cioè determina la carica virale. Con questo concetto si intende la quantità di HVC RNA presente nel sangue (ad esempio, in 1 ml). Nella decodifica dell'analisi quantitativa per l'epatite C, questo valore è espresso in termini digitali, misurato in UI / ml.

Il sangue per PCR con epatite C viene donato prima di misure terapeutiche. Dopo che l'analisi viene eseguita a 1, 4, 12 e 24 settimane. Lo studio alla settimana 12 è indicativo e viene condotto al fine di valutare l'efficacia delle procedure di trattamento..

Se l'analisi dell'epatite C durante la gravidanza è positiva e i valori della carica virale vengono superati, il rischio di trasmissione di agenti patogeni da una madre malata a un bambino aumenta più volte. Inoltre, con l'aumento dei valori della carica virale, l'attuazione delle misure terapeutiche è difficile.

Secondo l'interpretazione dei test per l'epatite C, se i valori della carica virale superano gli 800.000 UI / ml, è elevato. Se i valori sono inferiori a 400.000 UI / ml, il livello di carica virale è considerato basso..

L'analisi PCR per l'epatite C è considerata la più accurata e presenta numerosi vantaggi rispetto ad altre opzioni di ricerca, vale a dire:

  • diagnosi diretta dell'agente causale della malattia. Quando si eseguono ricerche tradizionali, viene determinata la presenza di marcatori proteici, che sono i prodotti dell'attività vitale delle sostanze patogene. Dice solo che l'infezione è presente nel sangue. Quando si passa un'analisi dell'epatite C mediante PCR, è possibile determinare il tipo di agente patogeno di una patologia pericolosa.
  • specificità della tecnica. Durante questa procedura, nel biomateriale viene determinata un'unica regione del DNA che corrisponde a un solo tipo di patogeno. Ciò riduce al minimo la probabilità di risultati non veritieri..
  • alta sensibilità. Quando si esegue l'analisi PCR, è possibile rilevare una quantità minima di virus. Ciò è importante se vengono identificate sostanze opportunistiche che rappresentano una minaccia solo se il loro livello è aumentato..
  • quando si utilizza questa tecnica in un campione del biomateriale, è possibile rilevare contemporaneamente più agenti patogeni.
  • puoi rilevare infezioni nascoste. Inoltre, l'analisi consente di diagnosticare agenti patogeni che vivono all'interno delle cellule e presentano un'elevata variabilità antigenica.

Se i risultati dello studio sono positivi, vengono rilevate tracce del virus nel biomateriale, quindi la rete nel corpo ha un'infezione.

Un'analisi PCR negativa per l'epatite C indica che non vi sono tracce di infezione nel biomateriale.

Ricerca immunologica

Questo metodo consente di determinare gli anticorpi per tutti i tipi di virus dell'epatite, nonché gli anticorpi per le cellule del fegato del proprio corpo, il cui sviluppo è facilitato dallo sviluppo dell'epatite autoimmune.

I risultati ottenuti durante lo studio sono rilevanti per 3 mesi, quindi è necessario donare nuovamente sangue per l'epatite C..

È anche possibile effettuare uno studio esplicito utilizzando speciali strisce reattive. Questa analisi consente di determinare gli anticorpi contro il virus C nella composizione del sangue e della saliva.Questa procedura può essere eseguita in modo indipendente, a casa.

Biopsia epatica

Per eseguire tale analisi, viene preso un elemento del parenchima epatico e viene eseguito un esame istologico del biomateriale ottenuto. Ciò consente di valutare le condizioni del corpo: identificare focolai infiammatori, necrotici, stadio della fibrosi, ecc..

Oggi vengono utilizzati test che sostituiscono l'analisi istologica del parenchima epatico.

Biomarcatori specifici del sangue venoso vengono utilizzati per valutare lo stadio del danno epatico e l'intensità del processo infiammatorio. Utilizzando Fibrotest, è possibile valutare il grado di proliferazione del tessuto fibroso.

Quando si esegue Actitest, è possibile ottenere informazioni sull'intensità dei processi patologici nel parenchima epatico. Con l'aiuto dello Steatotest, è possibile diagnosticare la degenerazione grassa del tessuto epatico e valutare il grado di questo processo. Fibromax è costituito da tutti i test sopra riportati e può includere altri studi..

Preparazione allo studio

Abbiamo scoperto quali test vengono eseguiti per l'epatite C e come viene eseguito questo o quel tipo di studio. È altrettanto importante sapere come prepararsi per l'analisi..

Per ottenere risultati affidabili, si consiglia di rispettare i seguenti requisiti:

  • i test per l'epatite C devono essere effettuati al mattino, a stomaco vuoto. Il cibo dovrebbe essere consumato almeno 8 ore prima dello studio..
  • Il biomateriale può essere assunto di giorno o di sera. In questo caso, è importante che trascorrano almeno 5-6 ore tra l'ultimo pasto e l'analisi.
  • Prima di donare sangue per l'epatite C, è necessario rifiutare tè, caffè, succo di frutta o altre bevande, è consentita solo l'acqua.
  • 48 ore prima dello studio, è necessario escludere l'uso di cibi grassi, fritti e bevande contenenti alcol.
  • per almeno un'ora prima dell'analisi, astenersi dal fumare.
  • non eseguire analisi immediatamente dopo un esame ecografico, strumentale, a raggi X, massaggi o fisioterapia.
  • un giorno prima dello studio, è necessario escludere l'uso di farmaci e un'intensa attività fisica. Lo stress emotivo è anche controindicato..
  • Si consiglia di eseguire 15 minuti prima dello studio in uno stato calmo.

Prelievo di sangue

Dove sottoporsi al test per l'epatite C? Il biomateriale viene utilizzato per ulteriori ricerche nel laboratorio di un istituto medico o a casa del paziente.

Il sangue da una vena viene prelevato come segue:

  • con l'aiuto di un laccio emostatico speciale avvolto sull'avambraccio del paziente, il flusso venoso venoso viene sospeso. Grazie a tali manipolazioni, le vene saranno riempite di sangue e saranno più evidenti, il che faciliterà notevolmente il processo di introduzione dell'ago.
  • l'area della pelle in cui verrà inserito l'ago viene accuratamente trattata con alcool o un liquido contenente alcool.
  • un ago viene inserito con cura in una vena, quindi viene attaccato un tubo appositamente progettato per la raccolta del sangue.
  • immediatamente dopo l'inserimento dell'ago nella vena, il laccio emostatico di compressione viene rimosso dal braccio del paziente.
  • dopo che è stato raccolto il volume di sangue necessario per l'analisi, l'ago viene rimosso delicatamente dalla vena.
  • un tampone sterile di cotone o di garza imbevuto di alcool deve essere applicato nel sito di iniezione.
  • per prevenire il verificarsi di un ematoma, il tampone deve essere premuto con un certo sforzo nell'area di inserimento dell'ago, piegare il braccio sull'articolazione del gomito e tenerlo in questa posizione per diversi minuti. Tali azioni aiuteranno anche a fermare il sangue più velocemente..

A condizione che la tecnica di somministrazione interna sia buona, questa procedura è assolutamente sicura e non provoca dolore durante la lettura..

In rari casi, il gonfiore delle vene è possibile dopo il prelievo di sangue. Questo fenomeno si chiama flebite. Un impacco (non caldo) aiuterà a risolvere il problema, dovrebbe essere applicato su aree gonfie della pelle più volte al giorno.

Alcuni problemi possono verificarsi anche in presenza di un disturbo emorragico. L'assunzione di aspirina, warfarin e altri fluidificanti del sangue può causare sanguinamento. Ecco perché, prima di eseguire l'analisi, è necessario rifiutare di assumere qualsiasi farmaco. Se il trattamento non può essere annullato, informare uno specialista.

Date e prezzi

Quanto viene eseguito il test dell'epatite C? I risultati di un esame del sangue per l'epatite possono essere pronti in poche ore e in pochi giorni (di solito non più di 8 giorni). La durata della preparazione dei risultati dipende dal tipo di virus e dal metodo di analisi selezionato. Più veloce è lo studio condotto dalla PCR. I risultati in questo caso saranno pronti tra poche ore..

Quanto costa il test dell'epatite C? A seconda della clinica e della complessità dello studio, il prezzo della procedura può variare da 400 a 11.000 rubli.

Dovresti essere consapevole che potrebbero essere necessarie diverse settimane per formare un volume sufficiente di anticorpi anti-HVC. Pertanto, nelle prime fasi dello sviluppo della patologia, il risultato dello studio può essere falso negativo.

Inoltre, è possibile ottenere dati falsi con analisi di scarsa qualità e violazione delle condizioni di trasporto del biomateriale ottenuto (i campioni devono essere consegnati al laboratorio al massimo 2 ore dopo il prelievo di sangue).

Se il risultato dello studio è positivo, è necessario contattare immediatamente un medico di malattie infettive. Lo specialista effettuerà un ulteriore esame e prescriverà il trattamento appropriato..

Analisi PCR per rilevare l'epatite C

L'epatite C è la categoria più pericolosa della malattia, caratterizzata da un quadro sintomatico acuto e dalla gravità speciale del decorso. Il principale agente causale di questa infezione è il virus HCV, che consiste in un numero di molecole di acido ribonucleico (RNA). Quando entra nel corpo, muta molto rapidamente, passando dallo stadio acuto a quello cronico, motivo per cui deve essere diagnosticato nelle prime fasi dello sviluppo. E l'analisi della PCR per l'epatite C aiuterà in questo.

Fatti generali sull'epatite C

La categoria C dell'epatite virale è considerata la più pericolosa, poiché ha la tendenza a frequente variabilità durante lo sviluppo. Come risultato di questo fenomeno, il sistema immunitario umano non può produrre gli anticorpi giusti per la lotta naturale contro l'infezione, che causa complicazioni come cirrosi, cancro al fegato e ittero.

Nel periodo di incubazione, la malattia virale non si manifesta in alcun modo, a causa della quale il paziente non sa nemmeno della sua esistenza nel suo corpo. Ma dopo qualche tempo, l'epatite si fa sentire dai seguenti sintomi:

  • La comparsa di affaticamento cronico;
  • Dolore periodico alla testa, alle articolazioni e all'ipocondrio destro;
  • Improvvisi attacchi di nausea e vomito;
  • Rapida perdita di peso;
  • Temperatura elevata (fino a 37 gradi);
  • Caratteristico ingiallimento della pelle.

In questa fase, la patologia dura non più di 1-2 settimane, dopo di che acquisisce una forma cronica e terrorizza il paziente per tutto il resto della sua vita, presentandosi sotto forma di recidive ripetute. Per evitare un risultato così spiacevole, è possibile utilizzare solo un esame del sangue della PCR per l'epatite C, che deve essere assunto immediatamente dopo il contatto con un probabile portatore di infezione..

Indicazioni per la diagnosi

Lo studio della reazione a catena della polimerasi è prescritto non a tutti i pazienti. Le principali indicazioni per la sua attuazione sono:

  • La necessità di identificare l'agente causale della patologia virale;
  • Identificazione comparando il sangue del paziente con i materiali genetici disponibili;
  • Esame dei tessuti creati dalla biopsia;
  • Lo studio di tumori maligni e leucemia;
  • Rilevazione di malattie genetiche.

Attenzione! L'analisi PCR per l'epatite C è un metodo molto efficace per rilevare la patologia in una fase iniziale del suo sviluppo. Una diagnosi tempestiva della malattia aumenta le possibilità di una guarigione riuscita.

Tipi di analisi PCR

La diagnosi di PCR dell'epatite C implica un esame del sangue biologico per rilevare elementi di RNA del virus in esso. Secondo i suoi risultati, è possibile determinare non solo la presenza o l'assenza di infezione nel corpo, ma anche il grado del suo sviluppo (genotipo attuale), nonché alcune caratteristiche del corso. In questo caso, l'indicatore PCR è solo uno degli elementi chiave della diagnosi e senza ulteriori test per confermare la diagnosi di epatite C non funzionerà.

Qualità

Uno studio qualitativo della reazione a catena della polimerasi per la presenza dell'agente causale dell'epatite C è un indicatore standard che può rispondere a una sola domanda del paziente: c'è un virus nel suo corpo o no. Inoltre, un risultato negativo di questo test non è la conferma al cento per cento dell'assenza di infezione. In effetti, con una bassa concentrazione del patogeno nel sangue umano, il livello di batteri HCV sarà inferiore al minimo e la ricerca PCR semplicemente non lo rileverà.

quantitativo

L'analisi quantitativa della reazione a catena della polimerasi è un indicatore più esteso che dimostra l'attuale carica virale sul corpo del paziente. Secondo i suoi risultati, il medico può dire quanti RNA dannosi sono presenti nel sangue di una persona al momento della diagnosi. Ma questo tipo di PCR è prescritto solo nei casi in cui uno studio precedente ha dato un risultato positivo..

Grazie a un test quantitativo, gli specialisti determinano tre indicatori principali che caratterizzano la patologia virale:

  • Il livello di infettività (un'alta concentrazione di cellule di RNA indica la capacità della malattia di diffondersi dal vettore ad altre persone);
  • L'efficacia della terapia prescritta;
  • La durata approssimativa del trattamento e le prognosi attese (l'epatite cronica C non lascia il corpo e, con l'uso costante di farmaci, il paziente può solo evitare ripetute recidive).

L'indicatore minimo di analisi quantitativa della PCR è pari a 600 mila UI / ml. Un valore più alto di 650-700 mila UI / ml di patologia è in fase acuta. Bene, il livello massimo consentito di cellule RNA nel sangue del paziente non può superare la barra di 800.000 UI / ml.

genotipizzazione

L'analisi della genotipizzazione al rilevamento dell'RNA del virus dell'epatite C si svolge tra ulteriori studi e solo il genotipo patologico attuale può essere determinato dai suoi risultati. Ma per la nomina della terapia, questo indicatore gioca un ruolo chiave, poiché ogni fase dell'infezione ha il suo carattere decorso e il suo quadro sintomatico..

Inoltre, in base ai risultati della genotipizzazione, uno specialista può determinare lo stato attuale del fegato del paziente. Infatti, più basso è il genotipo di una persona, maggiore è la probabilità che il suo organo abbia subito alcuni cambiamenti strutturali, aumentando di dimensioni o acquisendo una forma innaturale.

I principali vantaggi dello studio

Rispetto ai tradizionali esami del sangue, l'analisi della PCR per l'epatite C presenta numerosi vantaggi. Vale a dire:

  • La capacità di determinare la natura dell'agente patogeno;
  • Alta sensibilità alla carica virale (a differenza di OAC, ELISA e altri test simili, l'analisi PCR molto raramente mostra risultati falsi positivi);
  • Una vasta gamma di biomateriali in fase di studio (per rilevare il virus, è possibile studiare non solo il sangue del paziente, ma anche parti del suo epitelio o raschiature dalle mucose);
  • Decrittazione rapida dei risultati;
  • La capacità di rilevare un disturbo in una fase iniziale di sviluppo;
  • Elaborazione del biomateriale ottenuto al fine di ridurre il livello della sua infettività durante lo studio;
  • Automazione di processo completa.

È importante saperlo! Per condurre correttamente questa analisi, il personale di laboratorio deve effettuare un controllo approfondito delle apparecchiature e degli elementi studiati. E questo può essere considerato un grave inconveniente del test PCR..

Preparazione per la procedura di donazione di sangue

Prima del test per il rilevamento di elementi di acido ribonucleico nel sangue, il paziente deve sottoporsi a una piccola preparazione, che si svolge in più fasi. La prima fase include le seguenti restrizioni:

  • Rifiuto di bevande alcoliche (non meno di 3 giorni prima della consegna del biomateriale);
  • Esclusione di qualsiasi attività fisica (2-3 giorni prima dell'analisi PCR);
  • Il divieto di fumo e cibo (imposto sull'argomento poche ore prima della procedura).

Se l'RNA delle cellule di epatite C è stato trasmesso a una persona da un probabile portatore attraverso un contatto sessuale, verranno aggiunti anche i seguenti divieti:

  • Interruzione di tutti i tipi di rapporti, attraverso aperture orali, anali e vaginali (2-3 giorni prima dell'analisi programmata);
  • Astinenza dalla partenza di piccoli bisogni (poco prima dell'inizio della procedura);
  • L'esclusione di tutti i tipi di detergenti durante il bagno (un giorno prima dello studio).

Allo stesso tempo, è severamente vietato prendere la PCR per l'epatite C durante il ciclo mestruale, poiché la probabilità di un errore nel decifrare i risultati sarà quasi al cento per cento.

Decrittazione dei risultati dell'analisi

A seconda del tipo di analisi PCR per l'epatite C, il risultato può essere non solo negativo o positivo, ma anche decodificato numericamente. Per un test quantitativo, la designazione degli indicatori ottenuti sarà la seguente:

Carica virale
(UI / ml)
Cosa significa
NoLa norma per una persona sana, che indica l'assenza di infezione nel suo corpo. A volte questo valore può anche essere osservato con una bassa concentrazione di RNA nel sangue (sono presenti anticorpi dell'epatite C e la PCR è negativa). Ma questo fenomeno si verifica raramente..
Non più di 1,8xIl carico sul corpo è minimo, il che indica chiaramente la presenza di patologia nel periodo di incubazione.
Meno di 8xIl virus sta appena iniziando a svilupparsi e sta cercando la fase di esacerbazione. In questa fase, ha senso il trattamento completo della malattia.
Più di 8xLa malattia sta rapidamente progredendo, distruggendo il fegato del paziente. La prima sintomatologia si manifesta. Le possibilità di recupero sono molto ridotte.
Più di 2.4xLa malattia parassita il corpo per troppo tempo e il suo carattere cambia gradualmente da acuto a cronico. Il corso della terapia con una tale carica virale sarà il più a lungo possibile e non vi è alcuna possibilità di un pieno recupero.

Puoi decifrare i risultati della genotipizzazione secondo un'altra tabella indicata di seguito:

IndiceDesignazione
RNA 1B, 2B o 3BL'epatite di categoria C con un genotipo caratteristico del territorio della Federazione Russa è stata trovata nel sangue umano.
RNA 4, 5, 6 o 7La patologia virale è di natura non caratteristica della Russia e dei paesi della CSI. Con questo risultato del test, il paziente viene inviato per una serie di analisi aggiuntive per determinare la specificità del genotipo.
NoLa quantità di acido ribonucleico è troppo piccola o un tale elemento è completamente assente nel biomateriale studiato.

Un'analisi qualitativa della PCR per l'epatite C può determinare se il virus ha rilevato l'RNA nel sangue del paziente o meno. Le restanti informazioni sulla malattia per il medico sono fornite dai due test di cui sopra.

Risultati falsi positivi e falsi negativi

Nonostante il fatto che lo studio della reazione a catena della polimerasi sia considerato un metodo abbastanza accurato per determinare patologie virali, possono ancora verificarsi alcuni errori nei suoi risultati.

E molto spesso le seguenti circostanze li provocano:

  • Miscelazione di biomateriali in laboratorio (se il plasma penetra nella membrana mucosa, nelle urine o in altri fluidi, il risultato del test PCR sarà falso positivo);
  • Mancato rispetto delle regole di trasporto e conservazione del materiale studiato (in caso di manipolazione impropria, i fluidi biologici perdono il loro contenuto informativo, a causa del quale l'analisi mostrerà un risultato falso negativo);
  • Mancanza di sterilità nella stanza del laboratorio (questa situazione è completamente simile alla circostanza precedente, che provoca errori nella decodifica dell'analisi PCR);
  • Ignorando l'inadeguatezza dei reagenti (spesso la causa di un falso risultato dello studio della reazione a catena della polimerasi sono i materiali di laboratorio che sono scaduti).

Allo stesso tempo, è possibile ottenere una falsa decrittazione anche se non si osservano le regole di cui sopra per la preparazione per la donazione di sangue. Ma in questo caso, dovrai ripetere la procedura a tue spese.

Frequenza dell'analisi PCR

Non sono previste restrizioni al test PCR nella medicina moderna. Ma il numero raccomandato di studi per ciascuna categoria di pazienti sarà leggermente diverso. Vale a dire:

  • Un paziente sano viene testato una volta ogni 1-2 anni;
  • In una persona sottoposta a terapia per epatite C, il biomateriale viene controllato due volte: prima del trattamento e nel mezzo del corso;
  • Le ragazze in gravidanza possono essere testate 1-2 volte al mese durante il periodo di gestazione;
  • Per i neonati, la procedura viene ripetuta 1-2 volte l'anno.

A differenza della scansione a ultrasuoni, questa opzione per rilevare la patologia virale è considerata assolutamente sicura, quindi può essere utilizzata a qualsiasi età.

L'unico inconveniente di questa procedura è il suo costo elevato. Bene, per quanto riguarda l'efficienza, il test PCR è l'analisi più informativa, che può essere utilizzata per determinare non solo la presenza di infezione nel corpo, ma anche l'attuale fase del suo sviluppo. E questo è un fattore chiave nella prescrizione della terapia giusta..

Analisi PCR per epatite C

L'epatite C è una malattia grave che distrugge il fegato. Può portare alla cirrosi. Tra l'inizio della malattia e il momento in cui gli anticorpi iniziano a essere prodotti, possono essere necessari fino a sei mesi, quindi è impossibile diagnosticare la malattia utilizzando un dosaggio di immunosorbenti enzimatico. Un'analisi tempestiva della malattia e l'inizio del trattamento aiuteranno l'analisi della PCR per l'epatite C..

Indicazioni per lo studio

Quando è necessario passare un'analisi:

  • se il test immunoenzimatico ha dato un risultato positivo;
  • il paziente ha sintomi di cirrosi o danni al fegato: cambia di dimensioni, la milza diventa più grande, le vene dilatate sono visibili nell'addome, la pelle diventa gialla, i dolori si osservano nella parte destra dell'addome;
  • l'attività di ALT e AST nell'analisi del sangue è aumentata;
  • prima di iniziare il trattamento, al fine di determinare la quantità di virus nel sangue di una persona infetta;
  • per vedere quanto è stata efficace la terapia. Dopo il trattamento - per monitorare la tua salute ed evitare le ricadute;
  • se viene diagnosticata l'epatite B per escludere un danno epatico misto;
  • dopo un rapporto con una persona infetta da epatite.

Obiettivi del sondaggio

Lo scopo della PCR (o reazione a catena della polimerasi) è studiare la composizione del sangue e rilevare flavivirus (epatite C). Un vantaggio significativo di questa analisi è che riconosce il virus nella fase in cui non ha ancora iniziato il processo di reazioni irreversibili. La PCR ti consente di vedere quanto è gravemente colpito il corpo, mostra caratteristiche qualitative e determina il genotipo del virus. Tutto ciò consente di prescrivere il trattamento più appropriato per ciascun caso specifico..

Varietà di analisi

La PCR per la rilevazione dell'epatite C prevede diversi studi:

  • analisi qualitativa;
  • analisi quantitativa;
  • genotipizzazione.

Analisi qualitativa

La PCR è anche chiamata analisi qualitativa. Se mostra un risultato negativo, è impossibile riconoscere il virus nel corpo, poiché il suo contenuto è inferiore a quello che l'attrezzatura può catturare. In tale situazione, è necessario determinare la sensibilità del reagente al fine di regolare l'ulteriore soluzione..

L'analisi può mostrare un risultato positivo in circa cinque giorni dopo l'infezione della persona.

Analisi quantitativa

Questo tipo di studio di analisi dimostra il livello di carica virale, ovvero la concentrazione di flavivirus nel corpo - quanti frammenti del virus sono per 1 cm cubo di sangue del paziente.

Questo tipo di analisi PCR viene prescritto al paziente prima di iniziare la terapia antivirale, o dopo tre mesi di trattamento, per vedere l'efficacia del decorso prescritto..

Questo tipo di analisi mostra:

  • quanto è grande il pericolo di infettare un'altra persona, questa probabilità è direttamente proporzionale alle indicazioni della carica virale;
  • quale trattamento è adatto in questo caso e quanto sarà fruttuoso;
  • durata del trattamento: maggiore è la concentrazione di virus, più lunga sarà la terapia.

Il paziente deve sapere che la gravità della malattia potrebbe non dipendere dal livello di carica virale. A volte, anche con un'alta concentrazione di virus nel sangue del paziente, il fegato è solo leggermente danneggiato. Tuttavia, se una donna incinta ha un alto livello di carica virale, è probabile che trasmetta la malattia a suo figlio.

Si ritiene che la norma più bassa della concentrazione del virus RNA sia fino a 600.000 UI / ml, la media sia da 600.000 a 700.000, il massimo sia da 800.000 e superiore.

genotipizzazione

A causa del fatto che questo virus è suscettibile ad alte mutazioni, è molto importante determinare quale genotipo è nel sangue di una persona durante lo studio. In totale, ci sono 11 genotipi di epatite C e molte delle loro sottospecie. Ma in Russia solo tre sono comuni: 1, 2 e 3.

La genotipizzazione consente di determinare la resistenza del virus. Il metodo di trattamento dipende da questo..

Tutti i genotipi dell'epatite C rispondono in modo diverso al trattamento. 1 genotipo viene trattato per almeno un anno e la possibilità di recupero è di circa il 60%. I genotipi 2 e 3 vengono trattati per sei mesi e la probabilità di sbarazzarsi della malattia è di circa l'85%.

Inoltre, la genotipizzazione consente di vedere in quali condizioni si trova il fegato del paziente. Ad esempio, l'accumulo di grasso nel fegato indica che il paziente soffre di 3 genotipi del virus.

Un esame del sangue in questa fase mostra una figura che caratterizza il genotipo. Occasionalmente, non è possibile determinare il genotipo e le risposte del laboratorio indicano "non digitato". Ciò significa che una persona soffre di un genotipo non comune in questa area geografica. Per rilevarlo, dovrai passare di nuovo l'analisi, ma con il sistema diagnostico in grado di riconoscerlo.

Processo di decodifica

Nelle analisi PCR per l'epatite C ottenute dal laboratorio, di solito vengono indicati alcuni dati e puoi anche decrittografarli da soli:

  • rilevato / non rilevato (analisi qualitativa);
  • numero di virus (analisi quantitativa);
  • numero di genotipo;
  • nome del test.

Si ritiene che la seconda attenzione debba essere prestata al secondo punto, poiché sulla base di questi indicatori è possibile effettuare una previsione, determinare la durata del trattamento e il suo tipo.

Nonostante la chiarezza dell'analisi, non è possibile diagnosticare autonomamente e auto-medicare, i risultati dell'analisi devono essere mostrati al medico curante.

Come prepararsi per l'analisi

Per ottenere un risultato affidabile, è importante osservare una serie di regole:

  1. Vale la pena fare i test al mattino a stomaco vuoto (prova a mangiare per l'ultima volta almeno 8 ore prima della procedura).
  2. Non bere altro che acqua prima di donare il sangue.
  3. Due giorni per eliminare cibi grassi e fritti, oltre all'alcol.
  4. Almeno un'ora è meglio rinunciare alle sigarette.
  5. Non è consigliabile eseguire test dopo massaggi, ultrasuoni o raggi X..
  6. Il giorno prima dell'esame, il paziente dovrebbe abbandonare i farmaci, l'attività fisica e lo stress emotivo.
  7. Mezz'ora prima dell'esame dovrebbe essere calmo e rilassato..

La velocità dell'esame PCR è influenzata da quale tipo di virus soffre il paziente e da quale metodo viene eseguito un esame del sangue. A seconda della complessità, il paziente può ricevere i risultati del test in poche ore o diversi giorni. Ma di solito non ci vogliono più di 7 giorni.

Il costo di un test PCR è influenzato dallo stato della clinica, da dove andrà il paziente e da quanto sarà difficile l'analisi. Il prezzo varia da 400 rubli a 11 mila.

È importante che il paziente sappia che esistono falsi test negativi. Ciò può accadere se il sangue per analisi è stato fatto in modo errato, in violazione delle regole o trasportato in modo inappropriato (ad esempio, è arrivato in laboratorio più di due ore dopo la raccolta). In tale situazione, il paziente corre il rischio di ricevere una falsa impressione del suo stato di salute e di perdere tempo prezioso.

Pertanto, è estremamente importante scegliere la clinica più adatta, che si preoccupa della sua reputazione e non possa permettersi di trascurare i pazienti. Prima di decidere, vale la pena leggere recensioni sull'istituzione e sul suo personale. La scelta è meglio fermarsi in una clinica prestigiosa e ben nota - la probabilità di errore in questo caso sarà piccola.

Virus dell'epatite C, definizione di RNA qual. (HCV-RNA, qualitativo) nel siero del sangue

Determinazione dell'RNA del virus dell'epatite C (HCV) nel siero del sangue mediante reazione a catena della polimerasi (PCR) con rilevazione in tempo reale.

Il frammento identificato è un sito specifico di RNA del virus dell'epatite C. Genotipi identificati: 1a, 1b, 2a, 2b, 2c, 2i, 3, 4, 5a, 6, indipendentemente dal sottotipo. La specificità della determinazione è del 100%. Sensibilità di determinazione - 60 UI / ml.

  • Segni clinici di epatite.
  • Studi di screening preventivo (l'RNA del virus dell'epatite C è il primo marker di infezione acuta).
  • Contatta Sondaggi.
  • Diagnosi di epatite di eziologia mista - identificazione del virus principale.
  • Identificazione dello stadio di replicazione attiva del virus in una condizione cronica.
  • Monitoraggio dell'efficacia della terapia.
  • Cirrosi epatica.

L'interpretazione dei risultati della ricerca contiene informazioni per il medico curante e non costituisce una diagnosi. Le informazioni contenute in questa sezione non possono essere utilizzate per l'autodiagnosi e l'automedicazione. Il medico effettua una diagnosi accurata utilizzando sia i risultati di questo esame sia le informazioni necessarie provenienti da altre fonti: storia, risultati di altri esami, ecc..

Virus dell'epatite C, plasma RNA (HCV, PCR), conta.

Virus dell'epatite C RNA, PCR, sangue

Informazioni sullo studio

Lo studio consente di determinare la quantità di RNA del virus dell'epatite C nel plasma sanguigno. Utilizzato per diagnosticare l'epatite C e selezionare la terapia.

L'agente causale della malattia è il virus dell'epatite C (HCV). Questo è un virus contenente RNA che appartiene alla famiglia delle Flaviviridae. Ha l'epatotropia e distrugge principalmente le cellule del fegato, mentre può anche moltiplicarsi in alcuni tipi di globuli bianchi, danneggiandoli. In grado di causare malattie linfoproliferative delle cellule B, morbo di Sjogren e crioglobulinemia.
Modi di trasmissione:

  • parenterale (attraverso il sangue);
  • sessuale;
  • da madre a figlio durante il parto.
La malattia è spesso asintomatica, passando allo stadio cronico. Il 15% dei pazienti è caratterizzato da manifestazioni acute: perdita di appetito, dolori muscolari, nausea, rapida perdita di peso.

Indicazioni ai fini dello studio

  • Diagnosi di epatite virale.
  • Contatta l'esame.
  • Monitoraggio dell'efficacia del trattamento.
  • Diagnosi di recidiva di epatite C cronica.
  • Cirrosi epatica.
  • Esame del sangue del donatore.
  • Esame di bambini nati da una madre infetta.
  • Predizione del decorso dell'epatite virale C.
Controindicazioni e limitazioni

Non ci sono controindicazioni assolute.

Preparazione allo studio

  • Si consiglia di effettuare un'analisi a stomaco vuoto (8-14 ore dopo l'ultimo pasto).
  • Il giorno prima di assumere il biomateriale, è necessario rinunciare all'alcool, assumere farmaci, intenso sforzo fisico, cibi grassi.
  • Un'ora prima dello studio, si consiglia di escludere il fumo, bere caffè e tè forte, bevande gassate.
  • Non è consigliabile eseguire un'analisi dopo fisioterapia, massaggio, radiografia o ultrasuoni.
Metodo di ricerca

Reazione a catena della polimerasi in tempo reale.

Formato per la presentazione dei risultati, unità di misura (analizzatore)

Analisi quantitativa, UI / ml (unità internazionale per millilitro).

PCR per epatite C

La PCR (o reazione a catena della polimerasi) è un metodo di laboratorio per la diagnosi di DNA e RNA di un agente patogeno introdotto da Carey Mullis (USA). Una sola molecola presente nella pelle o nel fluido corporeo è sufficiente per un'analisi PCR altamente sensibile per identificare il virus patogeno.

Tipi di PCR

Esistono tre tipi di analisi PCR del sangue per il virus dell'epatite C cronica: qualitativa, quantitativa e analisi che determinano il genotipo del virus.

L'analisi qualitativa della PCR per l'epatite C viene eseguita per quei pazienti la cui analisi ELISA ha rivelato anticorpi anti-HVGS. Il risultato di un'analisi qualitativa della PCR è indicato dalle parole "RNA rilevato" o "RNA non rilevato". I sistemi di test con una sensibilità di almeno 50 UI / ml possono rilevare la quantità minima dell'agente patogeno nel sangue. Ad una concentrazione più bassa del virus, l'analisi può dare un risultato falso negativo. Per evitare errori, i laboratori specializzati nella diagnostica PCR devono essere dotati di sistemi di test ad alta sensibilità. Ad esempio, il laboratorio Invitro utilizza sistemi di test con una sensibilità di 15 UI / ml. Pazienti e medici hanno il diritto di richiedere i dati sulla sensibilità dei test al personale di laboratorio.

L'analisi quantitativa della PCR per l'epatite C è necessaria per determinare la concentrazione del virus nel sangue (o il grado di viremia). I risultati parlano i numeri. Se si trovano 2 milioni di UI in 1 ml di sangue, il risultato è il seguente: 2 × 10 * 6 UI / ml. Alcuni laboratori utilizzano un indicatore diverso: il numero di copie per 1 ml di sangue (1 UI è 4 copie di RNA). Si scopre che 2 × 10 * 6 UI / ml equivalgono a 8 × 10 * 6 copie del virus RNA (8 milioni di copie) in 1 ml di sangue.

La genotipizzazione determina a quale dei sei genotipi appartiene il virus. È il genotipo patogeno che influenza il quadro clinico, il tasso di complicanze e l'ulteriore prognosi per il paziente. La corretta determinazione del genotipo del virus consente di scegliere una combinazione di farmaci e determinare la durata del trattamento.

Indicazioni per l'analisi

Per confermare la presenza di HCV, viene prescritta un'analisi PCR per aiutare a rilevare l'agente patogeno e iniziare il trattamento. Indicazioni per l'appuntamento:

  • Il paziente ha segni di infiammazione del fegato.
  • Screening per studi preventivi.
  • È necessario esaminare le persone a contatto con i pazienti con epatite.
  • Viene diagnosticata l'epatite di origine mista e deve essere determinato il principale agente causale.
  • Viene determinato il livello di attività di riproduzione dei patogeni nei pazienti cronici..
  • Al paziente viene diagnosticata la cirrosi.
  • È necessario valutare l'efficacia della terapia.

Preparazione per la diagnosi PCR dell'epatite

La procedura viene eseguita al mattino a stomaco vuoto, il sangue viene prelevato da una vena..

Il paziente deve seguire le seguenti regole:

  • Non mangiare cibo 10 ore prima della procedura. È consentita solo acqua pulita..
  • Non fumare 4 ore prima della manipolazione e non bere alcolici il giorno prima dell'analisi.
  • Evitare lo stress fisico e psicologico prima della procedura.
  • Non assumere farmaci per 2 giorni prima del prelievo di sangue. Se il paziente ha assunto farmaci per qualsiasi motivo, l'assistente di laboratorio deve essere informato di ciò (l'uso di determinati farmaci provoca un risultato erroneamente positivo).

Decodifica dei risultati degli studi sulla PCR

Decifrare l'analisi ELISA e PCR è un compito per un epatologo o specialista in malattie infettive. Sono richiesti anche i risultati di una biopsia, analisi biochimiche del sangue e degli ultrasuoni. Decifrare i risultati dell'analisi PCR può essere solo un medico qualificato che dovrebbe prescrivere la terapia sulla base. Di seguito sono riportate le tabelle per la decodifica della carica virale per l'epatite C..

Analisi qualitativa. decrittazione

rilevatoIl paziente è infetto perché virus RNA trovato nel suo materiale biologico.
Non rilevatiIl paziente non è infetto o la quantità di RNA del virus è inferiore al limite di sensibilità.

Analisi quantitativa. decrittazione

Non rilevatiLa persona è in salute L'RNA del virus non è stato trovato nel biomateriale o la sua concentrazione è inferiore al limite di sensibilità.
Fino a 1,8 * 10 ^ 2 UI / mlLa concentrazione di RNA del virus è inferiore all'intervallo di quantificazione. In questo caso, è necessaria cautela nell'interpretazione del risultato. Sono spesso necessarie ricerche ripetute..
Fino a 8 * 10 ^ 5 UI / mlUn basso livello di carica virale nell'epatite C. Di norma, una diminuzione della concentrazione del virus indica un trattamento efficace.
Maggiore di 8 * 10 ^ 5 UI / mlAlta carica virale dell'epatite C..
Maggiore di 2,4 * 10 ^ 7 UI / mlPoiché la quantità di RNA del virus è al di fuori del limite superiore dell'intervallo di quantificazione, è impossibile determinare il livello di carica virale. È necessario ripetere il test con una diluizione di un campione di sangue.

RNA rilevato di un genotipo specificoNel biomateriale del paziente è stato trovato un virus dell'epatite C appartenente a uno specifico genotipo e sottotipo. Il risultato è indicato da numeri e lettere latine: 1a, 2b, ecc. Esistono 7 genotipi e 67 sottotipi. Dei 7 genotipi, i primi 3 si trovano in Russia.
RNA del virus dell'epatite C rilevatoL'RNA di un genotipo virale atipico per la Russia è stato trovato nel biomateriale del paziente, pertanto sono necessari ulteriori studi.
Non rilevatiUna persona è sana o c'è una concentrazione molto bassa di RNA virus nel suo sangue.

A volte l'analisi della PCR è negativa, ma un test ELISA indica la presenza di anticorpi contro il virus. Ciò significa che una persona che ha avuto l'epatite C acuta è stata in grado di riprendersi da sola. Circa 20 casi di infezione con forte resistenza del corpo dell'infezione terminano con una cura spontanea.

In alcune situazioni, i risultati dell'analisi PCR ad alta precisione possono essere distorti:

  1. Violazioni del regime di temperatura e altre condizioni per il trasporto di sangue in laboratorio.
  2. Contaminazione del campione di sangue.
  3. La presenza di tracce di eparina e altri anticoagulanti nel sangue.
  4. La presenza di inibitori nel biomateriale (la reazione a catena della polimerasi rallenta o si arresta).

Vantaggi dell'analisi PCR

Innanzitutto, si tratta di un metodo di diagnosi precoce che consente di identificare il materiale genetico del virus. L'analisi ELISA è in grado di determinare solo le sostanze prodotte dall'organismo in risposta alle infezioni (immunoglobuline). Dal momento dell'infezione con epatite C all'inizio della risposta immunitaria, possono passare diverse settimane o addirittura mesi e durante questo periodo l'ELISA è inefficace. L'analisi PCR già nella prima settimana di infezione dà una risposta.

Il secondo vantaggio dell'analisi PCR è la bassa probabilità di errore. Nello studio, viene determinata una sezione di materiale genetico caratteristica di un solo tipo di agente patogeno, che consente di escludere un risultato falso. L'analisi ELISA mostra la presenza di anticorpi rilasciati contro diversi virus (anticorpi incrociati).

Svantaggi della PCR

Non importa quanto sia efficace lo studio, ha i suoi svantaggi:

  • Durante lo studio della RPC, il materiale genetico dei patogeni (compresi quelli non viventi) viene replicato e questo porta a una distorsione dei risultati. Per valutare l'efficacia del trattamento utilizzando l'analisi della PCR, viene effettuato un secondo studio almeno 2 mesi dopo quello precedente. Il corpo del paziente deve essere "ripulito" da virus morti.
  • I sistemi di test determinano la parte del genoma virale che teoricamente può appartenere ad altri virus o microrganismi, pertanto esiste la possibilità di un risultato falso positivo.
  • La rapida mutazione dei virus a volte supera la capacità dei sistemi di test di determinare il genoma patogeno, pertanto esiste la possibilità di una risposta falsa negativa.

I produttori di sistemi di test di laboratorio li testano regolarmente, scoprendo come i sistemi rispondono alle reazioni crociate o a qualsiasi genotipo del virus..

Il prezzo dell'analisi PCR per l'epatite C

Nelle istituzioni governative, l'analisi può essere eseguita gratuitamente, è richiesto solo un rinvio da un epatologo o specialista in malattie infettive.

La ricerca a pagamento è disponibile in tutte le principali città della Federazione Russa. Il prezzo è influenzato dal tipo di ricerca, dall'attrezzatura utilizzata, dal tempo necessario per l'analisi.

A Mosca e San Pietroburgo, un'analisi PCR di alta qualità per l'epatite C costa da 600 a 900 rubli, nella regione - da 300 a 800 rubli.

L'analisi quantitativa della PCR per l'epatite C costa da 17.000 a 22.000 rubli, per l'epatite B - da 1.200 a 10.000 rubli.

Per ottenere risultati affidabili di un'analisi PCR per l'epatite C, è necessario contattare solo laboratori affidabili. In questo caso, la questione del costo della ricerca svanisce in secondo piano.