Transaminasi epatiche e loro livello di attività

epatologo

Specialità correlate: gastroenterologo, terapista.

Indirizzo: San Pietroburgo, Accademico Lebedev St., 4/2.

La funzionalità epatica compromessa può passare inosservata per molto tempo. I sintomi delle malattie compaiono spesso nelle fasi avanzate, il che complica il trattamento, ovviamente riduce la sua efficacia. Determinare l'attività delle transaminasi epatiche è uno dei test di laboratorio più accurati eseguiti per valutare le condizioni del fegato.

Cosa sono le transaminasi?

Le transaminasi, o transferasi, sono enzimi che catalizzano le reazioni chimiche del metabolismo dell'azoto, il cui compito principale è trasportare gruppi amminici per formare nuovi aminoacidi. I processi biochimici che richiedono la loro partecipazione sono effettuati principalmente nel fegato..

Il movimento di transito delle transaminasi nel sangue normalmente non influenza il risultato dei test; quantitativamente, la loro concentrazione per donne e uomini è fino a 31 e 37 unità / litro per ALT, rispettivamente, e 31 e 47 unità / litro per AST.

Determinato da test di laboratorio standard, transferasi epatica:

  • alanina aminotransferasi o alanina transaminasi (ALT);
  • aspartato aminotransferasi o aspartico transaminasi (AST).

I livelli di enzimi in un fegato sano sono influenzati da caratteristiche quali l'età (aumento del valore nei neonati), sesso (il tasso di transaminasi nel sangue è più basso nelle donne rispetto agli uomini) e sovrappeso (c'è un leggero aumento delle transaminasi).

Cause di fluttuazioni di AST, ALT

Le transaminasi nel sangue di una persona sana non sono attive; un forte aumento del loro livello è un allarme. Vale la pena sapere che l'aumento degli indicatori non è sempre provocato dalla malattia del fegato. AST è usato come marker di danno muscolare cardiaco nell'infarto del miocardio; la concentrazione aumenta e con un grave attacco di angina pectoris.

Le transaminasi sono elevate con lesioni scheletriche, ustioni, presenza di infiammazione acuta del pancreas o della cistifellea, sepsi e condizioni di shock.

Pertanto, la determinazione dell'attività enzimatica delle transaminasi non può essere attribuita a test specifici. Allo stesso tempo, AST e ALT sono indicatori affidabili e sensibili del danno epatico in presenza di sintomi clinici o dati anamnestici sulla malattia..

Un aumento dell'attività delle transaminasi epatiche applicabile alla patologia epatica si osserva nei seguenti casi:

1. Necrosi degli epatociti (cellule epatiche).

La necrosi è un processo irreversibile durante il quale una cellula cessa di esistere come unità strutturale e funzionale del tessuto. L'integrità della membrana cellulare è compromessa e i componenti cellulari vanno fuori, il che porta ad un aumento della concentrazione di sostanze intracellulari biologicamente attive nel sangue.

La necrosi massiccia degli epatociti provoca un aumento rapido e multiplo delle transaminasi epatiche. Per lo stesso motivo, la cirrosi epatica significativamente pronunciata non è accompagnata da iperattività enzimatica: ci sono troppo pochi epatociti funzionanti per la loro distruzione per portare ad un aumento di AST e ALT.

Gli indicatori delle transaminasi sono normali, sebbene il processo sia già in fase di scompenso. L'ALT è considerato un indicatore più sensibile per le malattie del fegato, quindi, con i sintomi appropriati, prima di tutto, prestare attenzione al suo livello.

Cambiamenti necrotici nel tessuto epatico sono osservati nell'epatite acuta e cronica di varie eziologie: virale, tossica (in particolare, alcolica e medicinale), ipossia acuta, che si verifica a seguito di un forte calo della pressione sanguigna durante lo shock.

Il rilascio di enzimi dipende direttamente dal numero di cellule colpite; pertanto, la gravità del processo prima di studi specifici viene valutata dal livello quantitativo di transaminasi AST e ALT e un aumento rispetto al normale.

Tuttavia, per determinare ulteriori tattiche, è necessario un ulteriore esame insieme a un'analisi biochimica del sangue in dinamica.

2. Colestasi (ristagno della bile).

Nonostante il fatto che una violazione del deflusso della bile possa verificarsi per vari motivi, un prolungato ristagno della bile in condizioni di continua secrezione da parte degli epatociti porta a sforzi eccessivi, disturbi metabolici e necrosi alla fine della catena patologica..

3. Cambiamenti distrofici.

La distrofia è una violazione del metabolismo dei tessuti. In un modo o nell'altro, accompagna l'infiammazione; come sua varietà, è possibile considerare la sostituzione di siti necrotici con tessuto connettivo, che costituisce la base patogenetica della cirrosi epatica.

Tra le cause di aumento delle transaminasi, è indicata la degenerazione grassa del fegato (epatosi grassa alcolica).

Anche le malattie genetiche sono importanti, ad esempio la malattia di Wilson - Konovalov (degenerazione epatolenticolare), caratterizzata da un eccessivo accumulo di rame.

I tumori del fegato, sia benigni che maligni, distruggono i tessuti circostanti durante la crescita e causano infiammazione. Ciò si riflette in un persistente aumento delle transaminasi epatiche..

Un effetto simile è esercitato dalle metastasi: le cellule tumorali introdotte con il flusso di sangue o fluido linfatico che formano focolai tumorali secondari nel tessuto epatico.

5. Infestazioni parassitarie.

Gli elminti che parassitano nel sistema epatobiliare (giardia, nematode, opistorchi, echinococco), causano infiammazione e ostruzione (sovrapposizione) del tratto biliare, nonché infezione secondaria, che è accompagnata da un aumento delle transaminasi.

6. Effetto medicinale.

Ad oggi, la scienza ha dati da numerosi studi che dimostrano che i farmaci diventano la causa delle transaminasi elevate. Questi includono:

  • agenti antibatterici (tetraciclina, eritromicina, gentamicina, ampicillina);
  • steroidi anabolizzanti (decanabol, eubolina);
  • farmaci antinfiammatori non steroidei (acido acetilsalicilico, indometacina, paracetamolo);
  • inibitori della monoamina ossidasi (selegilina, imipramina);
  • testosterone, progesterone, contraccettivi orali;
  • preparati di sulfanilamide (biseptolo, berlocide);
  • barbiturici (secobarbital, reposal);
  • citostatici, immunosoppressori (azatioprina, ciclosporina);
  • preparati contenenti rame, ferro.

Un aumento delle transaminasi non dipende dalla forma del farmaco; le compresse, come le infusioni endovenose, possono influenzare negativamente il fegato o causare false attività di AST e ALT, a causa della specificità della loro determinazione nel siero del sangue.

Sintomi

Nonostante la varietà di cause, le malattie del fegato presentano una serie di sintomi simili, accompagnati da un aumento delle transaminasi epatiche:

  • debolezza, letargia, che è apparsa all'improvviso o persistente per lungo tempo;
  • nausea, vomito, indipendentemente dal fatto che ci sia una connessione con l'assunzione di cibo;
  • diminuzione dell'appetito o sua completa assenza, avversione a determinati tipi di cibo;
  • dolore addominale, in particolare con localizzazione nell'ipocondrio destro, epigastrio;
  • un aumento dell'addome, la comparsa di una rete ramificata di vene safene;
  • colorazione itterica della pelle, sclera degli occhi, mucose visibili di qualsiasi grado di intensità;
  • prurito lancinante, ossessivo, peggiora durante la notte;
  • scolorimento della scarica: urine scure, feci acoliche (scolorite);
  • sanguinamento delle mucose, sanguinamento nasale, gastrointestinale.

Il valore dello studio sull'attività enzimatica spiega la sintomatologia clinica proattiva dell'aumento delle transaminasi AST e ALT nell'epatite virale A - già nel periodo preicterico, 10-14 giorni prima dell'inizio della sindrome itterica.

Con l'epatite B, alanina transaminasi prevalentemente elevata, l'iperfermentemia è stata osservata poche settimane prima dell'inizio dei segni della malattia.

Valore diagnostico

Per determinare le caratteristiche della patologia epatica in base al livello di iperfermentemia, viene utilizzata una scala speciale. Il grado di aumento delle transaminasi epatiche è diviso come:

  1. Moderato (fino a 1–1,5 norme o 1–1,5 volte).
  2. Media (da 6 a 10 norme o 6-10 volte).
  3. Alto (più di 10-20 norme o più di 10 volte).

L'attività di picco delle transaminasi nell'epatite virale acuta si osserva nella seconda o terza settimana della malattia, dopo di che diminuisce ai valori normali di ALT e AST entro 30–35 giorni.

In un decorso cronico senza esacerbazione, l'iperfermentemia non è caratterizzata da forti fluttuazioni e rimane all'interno di un aumento moderato o lieve. Nella fase latente (asintomatica) della cirrosi epatica, le transaminasi sono più spesso entro limiti normali..

È importante prestare attenzione al fatto che le transaminasi epatiche sono elevate isolatamente o in combinazione con altri indicatori dello spettro biochimico: bilirubina, gamma-glutamil transpeptidasi, fosfatasi alcalina, poiché una combinazione di un aumento degli indicatori indica una patologia specifica o restringe la gamma delle cause probabili.

Pertanto, transaminasi elevate vengono rilevate nei portatori di epatite B, nonostante l'assenza di sintomi.

Ittero subepatico (meccanico), insufficienza epatica acuta può essere accompagnata da un aumento del livello di bilirubina con simultanee concentrazioni normali o basse di AST e ALT. Questo fenomeno si chiama dissociazione bilirubina-aminotransferasi..

L'aumento delle transaminasi nei bambini è spesso dovuto a infezione da virus dell'epatite, danno da farmaci al fegato. Una patologia pericolosa che si verifica durante l'infanzia è la sindrome di Reye. Come risultato dell'uso dell'acido acetilsalicilico (aspirina), si sviluppa un'encefalopatia epatica acuta - una condizione pericolosa per la vita.

Ai fini della diagnosi approfondita, viene utilizzato il coefficiente de Ritis, che è il rapporto tra transaminasi AST e ALT. Normalmente uguale a 1,33. Se il coefficiente de Ritis è inferiore a 1, questo è considerato un segno di danno epatico infettivo e infiammatorio.

Per l'epatite virale acuta, ad esempio, è 0,55-0,83. Raggiungere un livello di 2 o superiore, consente di parlare di sospetta epatite alcolica o necrosi del muscolo cardiaco.

Valore in terapia

L'aumento del contenuto di transaminasi nel sangue è nella maggior parte dei casi un segno sfavorevole, la prova che le cellule del fegato vengono distrutte.

L'iperfermentemia può essere rilevata più volte dopo la normalizzazione degli indicatori. Di norma, questo indica l'inizio di una nuova o ricaduta del processo patologico esistente e la rinnovata necrosi degli epatociti.

Come abbassare le transaminasi? Il livello di AST e ALT è solo un riflesso della presenza della malattia; pertanto, un ritorno ai valori normali può essere raggiunto solo con un'adeguata diagnosi e trattamento della patologia rilevata. Livelli elevati ed estremamente elevati di enzimi richiedono il ricovero ospedaliero e un esame aggiuntivo immediato.

Comprende esami del sangue clinici generali, un ampio esame del sangue biochimico con determinazione di elettroliti, glucosio e metodi strumentali - elettrocardiografia, ultrasuoni e / o tomografia computerizzata degli organi addominali.

Se necessario, eseguire ELISA (test immunoenzimatico) per cercare anticorpi contro i virus dell'epatite o PCR (reazione a catena della polimerasi) per determinare il DNA o l'RNA dei virus.

Dati i costi elevati, non è economicamente fattibile eseguirli senza un'adeguata giustificazione clinica o dati anamnestici affidabili.

Il test delle transaminasi è sensibile ai cambiamenti nel fegato, quindi può essere utilizzato per valutare l'efficacia della terapia in combinazione con altri metodi di laboratorio e strumentali..

Metodi moderni per la diagnosi di fibrosi e cirrosi.

Cosa può indicare una maggiore ecogenicità con gli ultrasuoni.

Questo articolo discuterà la diagnosi di laboratorio dell'organo e l'identificazione delle patologie..

Perché un esame del sangue biochimico è così importante per le malattie degli organi.

Hanno anche letto.

siamo nei social network

© 2015—2020, LLC "Pulse"

Centro medico multidisciplinare “Pulse”, licenza n. 78-01-003227 del 12.24.12 (illimitata)

Le informazioni sono solo di riferimento, il trattamento delle malattie deve essere effettuato solo sotto la supervisione di un medico.!

Tutti i diritti riservati. La copia di materiali e testi del sito è consentita solo con il consenso dell'editore e con un collegamento attivo alla fonte.

Test delle transaminasi ematiche

Test delle transaminasi ematiche

Transaminasi è il nome comune per gli enzimi all'interno delle cellule di diversi organi. Con la distruzione o il danno dei tessuti, con lesioni o patologie, gli enzimi escono dalle cellule, quindi il loro livello nel sangue aumenta.

Il contenuto di transminasi nel sangue è importante nella diagnosi, in quanto è un segno di alcune malattie. Nella pratica diagnostica, viene prestata particolare attenzione a due tipi di enzimi: AST e ALT. Il loro contenuto nel sangue funge da marker di danno a fegato, cuore, pancreas (i casi più comuni sono epatite, infarto del miocardio, pancreatite). I loro valori assoluti e il rapporto tra i livelli di AST e ALT consentono di determinare l'organo interessato, tenere traccia delle dinamiche del processo patologico e stabilire il grado di danno.

Il contenuto di transaminasi viene determinato durante uno studio biochimico. Il sangue viene prelevato da una vena per l'analisi. Alla vigilia della procedura, non puoi mangiare cibi grassi, prendere alcolici, impegnarti in un intenso lavoro fisico e dovresti anche interrompere l'assunzione di determinati farmaci una o due settimane prima del parto, come concordato con il medico.

Il nome completo dell'enzima è alanina aminotransferasi. Dal nome è chiaro che questa proteina è coinvolta nel trasferimento dell'amminoacido alanina. Si trova principalmente nel fegato, così come nelle cellule del cuore, del pancreas, dei reni, dei muscoli.

Norma del sangue

Per donne e uomini, i valori accettabili sono diversi:

  • per le donne, la norma non è superiore a 32 unità / litro;
  • per gli uomini - meno di 40 unità / litro.

Per i bambini di età diverse, le norme differiscono:

  • nei primi cinque giorni di vita - fino a 49 unità / litro;
  • fino a sei mesi - 56;
  • da sei mesi a un anno - 54;
  • da un anno a tre - 33;
  • da tre a sei anni - 29;
  • da sei a 12 - non superiore a 39.

Ragioni per l'aumento

Un alto livello di ALT è caratteristico di tali patologie:

  • cirrosi epatica;
  • epatite acuta (virale, alcolica);
  • pancreatite acuta;
  • tumore maligno del fegato o delle metastasi;
  • ittero ostruttivo;
  • decadimento del tumore;
  • ampio attacco di cuore;
  • malattie cardiache, in cui si verifica la distruzione delle cellule del muscolo cardiaco (insufficienza cardiaca, miocardite);
  • ustioni;
  • ampio danno muscolare traumatico.

Un leggero aumento si osserva nei seguenti casi:

  • dopo un intervento al cuore;
  • con infarto senza complicazioni;
  • epatite cronica;
  • epatosi grassa;
  • mononucleosi.

Oltre alle cause patologiche di aumento dell'ALT, ci sono fisiologiche. Questi includono:

  • grande sforzo fisico;
  • assunzione di determinati farmaci (antibiotici, valeriana, echinacea, farmaci antinfiammatori non steroidei, contraccettivi);
  • prendendo alcuni integratori alimentari che influenzano negativamente le cellule del fegato;
  • un leggero aumento può essere osservato nelle donne in gravidanza nel primo trimestre (questa condizione è considerata normale);
  • alimentazione impropria (presenza nella dieta di fast food, soda, semilavorati).

Di particolare importanza è l'indicatore nella diagnosi delle malattie del fegato. Un alto livello di ALT è un segno specifico di patologia epatica. Già 1-4 settimane prima dell'inizio dei sintomi nel sangue, viene rilevato un aumento del contenuto di questo enzima. In caso di malattia epatica acuta, supera la norma di oltre cinque volte. Se un livello elevato persiste per lungo tempo o nelle fasi avanzate della malattia si verifica la sua crescita, ciò indica una massiccia distruzione del tessuto epatico.

Viene mostrata l'analisi ALT:

  • nella diagnosi di patologie del fegato, delle vie biliari, del pancreas;
  • controllare il trattamento dell'epatite virale;
  • con diagnosi differenziale di ittero epatico ed emolitico;
  • con insufficienza cardiaca e altre malattie cardiache;
  • con patologie dei muscoli scheletrici;
  • durante l'esame del donatore di sangue.

L'analisi è prescritta per le persone con i seguenti sintomi:

  • debolezza persistente;
  • affaticamento a insorgenza rapida;
  • scarso appetito;
  • urine scure e feci chiare;
  • giallo della pelle e proteine ​​dell'occhio;
  • gonfiore;
  • nausea;
  • dolore addominale.

Un test ALT può essere prescritto a persone a rischio:

  • avere un contatto con un paziente con epatite;
  • soffre di diabete;
  • sovrappeso;
  • dipendente dall'alcol;
  • assunzione di droghe con effetti tossici;
  • persone con una storia familiare di malattia epatica.

L'AST, o aspartato aminotransferasi, è coinvolto nel trasferimento dell'amminoacido aspartato. Contenuti principalmente nel cuore, fegato, reni, muscoli.

Norma

Il contenuto di AST nel sangue dovrebbe essere:

  • per le donne - da 20 a 40 unità / litro;
  • per gli uomini - da 15 a 31 unità / litro;
  • nei neonati (5 giorni) - fino a 140 unità / litro;
  • nei bambini di età inferiore ai nove anni - non più di 55 anni.

Ragioni per l'aumento

Nei seguenti casi si osserva un aumento dell'attività AST nel sangue:

  • con epatite di diversa origine;
  • infarto miocardico;
  • miocardite;
  • infiammazione del muscolo cardiaco nella febbre reumatica acuta;
  • cancro al fegato e tumori secondari nel fegato;
  • cirrosi e necrosi epatica;
  • alcolismo;
  • malattie muscolari autoimmuni;
  • pancreatite (acuta e cronica);
  • malattia del calcoli biliari e altre patologie in cui il deflusso della bile è compromesso;
  • colestasi;
  • mononucleosi;
  • hepatosis;
  • ustioni;
  • colpo di calore;
  • avvelenamento da funghi;
  • lesioni.

Con infarto del miocardio, l'AST nel sangue aumenta 5 volte e rimane ad un livello elevato per cinque giorni, mentre l'ALT aumenta leggermente. Se il declino non si verifica dopo cinque giorni, possiamo parlare di una prognosi sfavorevole e se il livello aumenta, è probabile che la zona della necrosi del tessuto miocardico si espanda.

Il contenuto di AST aumenta anche con la necrosi del tessuto epatico. Più alto è il suo valore, più pesante è la sconfitta..

In che modo la malattia del fegato è diversa da un infarto??

Al fine di scoprire in quale organo - miocardio o fegato - la distruzione dei tessuti avviene in un esame del sangue, è necessario determinare il rapporto AST / ALT, la cui norma è 1.3. Se il valore supera 1,3, si tratta di un infarto, se inferiore alla norma - patologia epatica.

Conclusione

Determinare il livello di transaminasi nel sangue è di grande importanza nella diagnosi di alcune malattie. Il contenuto di ALT è particolarmente importante per la rilevazione di patologie epatiche di diversa origine. I cambiamenti al rialzo di un indicatore come l'AST sono un importante segno diagnostico del danno alle cellule del miocardio in un infarto.

Segni di malattia delle transaminasi ematiche

Le patologie degli organi interni o le lesioni cellulari più piccole possono essere riconosciute non solo a causa del deterioramento del benessere, ma anche eseguendo un esame del sangue. La transaminasi ematica è un indicatore del rilascio di enzimi che vengono rilasciati dalle cellule a causa della loro distruzione o di altri effetti. In particolare, il termine è un concetto generalizzato il più delle volte per due enzimi: AST e ALT nell'analisi. Queste proteine ​​sono necessarie affinché l'organismo produca energia, nonché il metabolismo dell'azoto (partecipa ad entrambi i processi), la formazione di nuovi aminoacidi. La transaminasi si trova in ogni cellula del corpo, anche i batteri non fanno eccezione.

Preparazione all'analisi

L'alto contenuto e il livello di transaminasi nel sangue in un'analisi biochimica spesso indicano malattie del cuore, del pancreas e del fegato.

Per determinare l'organo interessato, viene eseguito il rapporto tra le proteine ​​AST e ALT e viene anche preso in considerazione il valore degli indicatori in relazione alla norma. Se gli indicatori si discostano, è necessario un ulteriore esame.

Alcune settimane prima di prepararsi per il test delle transaminasi, è necessario interrompere l'assunzione di farmaci. Il prelievo di sangue da una vena viene effettuato in qualsiasi clinica.

Prelievo di sangue venoso

Il giorno prima dello studio, è necessario passare completamente alla corretta alimentazione, escludere fast food e alcol dalla dieta. Inoltre, non è consigliabile eseguire alcun esercizio (aumentano il livello di proteine ​​nel sangue).

L'alanina aminotransferasi viene utilizzata per trasferire aminoacidi e si trova principalmente nelle cellule del fegato, tuttavia, così come nell'AST, si trova nei muscoli (motivo per cui l'attività fisica non può essere eseguita prima dell'analisi), cuore, rene e cellule del pancreas. Oltre a rilevare anomalie nel corpo, viene utilizzato un esame del sangue per ALT se il paziente sta per diventare un donatore o con difetti muscolari scheletrici.

decrittazione

La norma e la decodifica di un esame del sangue biochimico per la transaminasi ALT differiscono di 8 punti per uomini e donne. Per le donne, la norma superiore è un indicatore di 32 unità, per gli uomini - 40 unità..

Nel calcolare la norma transaminasi, è anche necessario tenere conto del fattore età, tuttavia, gli indicatori diventano stabili dopo i 12 anni. Nel primo anno di vita di un bambino, possono superare le 50 unità, i prossimi 2 anni: possono essere leggermente più alti di 30, fino a sei anni questo indicatore scenderà a 29 punti e fino a 12 anni tornerà a quasi 40.

Le cause di un aumento dell'ALT nel sangue possono essere malattie del fegato, pancreas, sclerodermia, tumori benigni e maligni sugli organi interni (e possono anche servire da indicatore della presenza di metastasi nel corpo), malattie cardiache che portano alla distruzione dei suoi tessuti, ustioni e anche muscoli estesi (ad es. distorsioni) causati da lesioni.

Aumento dell'ALT nelle malattie del fegato

Un leggero aumento della transaminasi in un esame del sangue può anche verificarsi a causa dei seguenti fattori patologici: dopo un intervento chirurgico nei tessuti cardiaci, mononucleosi infettiva e diventare anche una delle complicazioni dopo un infarto polmonare sperimentato. L'epatosi grassa e l'epatite cronica (alcoliche e virali causano un eccesso significativo del limite superiore della norma) hanno lo stesso effetto.

I fattori fisici includono: uno sforzo fisico serio, una dieta non salutare (cibi pronti, cibi spazzatura, bevande zuccherate elevate) e la presenza di additivi biologici in esso, in particolare per la perdita di peso, l'assunzione di farmaci (spesso antinfiammatori e contraccettivi), i primi mesi di gravidanza (una donna incinta può talvolta provare dolore all'addome o alla schiena a causa di una revisione del corpo).

Un test ALT è prescritto alle persone che hanno manifestato una serie di sintomi abbastanza comuni che insieme possono indicare malattie gravi: affaticamento, debolezza persistente, nausea o vomito, insieme a mancanza di appetito, gonfiore o dolore addominale, colore della pelle gialla o proteine ​​degli occhi. così come urine scure e feci troppo leggere.

Tabella la norma di AST e ALT in una persona sana

AST e ALT negli esami del sangue hanno significati diversi. Ad esempio, per i bambini, le norme AST e ALT non cambiano ogni 3 anni, differiscono solo per i neonati (possono raggiungere un indicatore di 140) e per i bambini di età inferiore ai 9 anni (55 è la soglia più alta). Inoltre, la transaminasi ematica nelle donne non dovrebbe cambiare in base all'età, lo stesso vale per gli uomini. Nell'adolescenza e in altri periodi della vita, la norma transaminasi per i rappresentanti di entrambi i sessi differisce di diversi punti, la soglia inferiore della norma è di 15-20 unità e quella superiore di 40-41 unità.

L'aumento del contenuto di proteine ​​AST nel sangue, per ragioni, quasi coincide con un aumento di ALT, ma presenta una serie di fattori aggiuntivi. Soprattutto tra loro ci sono: alcolismo, tumori cancerosi, colpo di calore, avvelenamento con funghi (indipendentemente dalla gravità), nonché infiammazione o patologia del muscolo cardiaco e della malattia, che violano il deflusso della bile dal corpo e infarto del miocardio (aumenta bruscamente più volte per soli 5 giorni, se gli indicatori non cadono, questo è un sintomo di complicanze).

Maggiore è il contenuto di AST nel sangue, più gravi sono le lesioni e più cellule vengono colpite. Di per sé, questo indicatore può essere errato e non è un sintomo grave di malattie; in base a ciò, non viene fatta una diagnosi, ma sulla base vengono inviati ai seguenti esami.

Come si distinguono le malattie?

Il superamento della norma indica difetti nel lavoro del cuore e del miocardio in particolare (il più delle volte, le conseguenze di un infarto) e un indicatore sotto la norma delle transaminasi indica un danno al tessuto epatico (in particolare, qualsiasi epatite) o alla loro necrosi.

La transaminasi, in particolare l'AST e l'ALT, possono diventare un "campanello d'allarme" e, con un trattamento adeguato, portare a un completo recupero del paziente.
Pertanto, il livello di transaminasi nel sangue può indicare una varietà di malattie, malfunzionamenti degli organi, nella maggior parte del tratto gastrointestinale e del cuore, oltre a diventare un segno dell'aspetto e dello sviluppo di tumori cancerosi e cancro in generale.

Per evitare spiacevoli conseguenze, è necessario monitorare attentamente la propria salute e consultare uno specialista in caso di anomalie o di alcuni dei suddetti sintomi. Uno stile di vita sano aiuta a ripristinare il corpo.

Qual è la transaminasi, la norma per età negli uomini e nelle donne. Quando e dove prendono il sangue per l'analisi delle transaminasi?

Gli organi sono composti da molte cellule diverse, che a loro volta contengono alcuni enzimi - il loro nome comune nel sangue è transaminasi. Questo indicatore è responsabile dei processi più importanti nel sangue - transaminazione.

A sua volta, la transaminazione è un processo che sposta i gruppi amminici dagli aminoacidi, consegnandoli alle molecole di acido alfa-cheto, essendo un componente legante del metabolismo dei carboidrati e dell'azoto..

Gli indicatori di questi processi sono responsabili del normale stato del fegato. Poiché le malattie del fegato quasi non mostrano sintomi, la malattia viene rilevata in fasi avanzate, il che aggrava il trattamento e aumenta la durata e il costo della terapia.

Cosa sono le transaminasi?

La presenza di transaminasi nel corpo indica la presenza di malattie. Tale può essere un infarto, epatite, pancreatite.

Le transaminasi sono trasportatori tra due processi: metabolismo del carbonio e dell'azoto.

I processi che richiedono direttamente la loro partecipazione si trovano nel fegato. L'analisi non mostra la velocità di trasporto delle transaminasi nel sangue, ma presta attenzione solo al loro rapporto quantitativo.

Esistono due tipi di transaminasi nel corpo che l'analisi determina:

  • ATL - nei maschi fino a 37 anni, nelle donne - fino a 31 unità / l,
  • AST - per maschi, 47; per donne, 31 unità / l.

Sulla base della testimonianza dei loro valori, un medico qualificato può determinare quale organo è sotto attacco, identificare il tasso di sviluppo della malattia e indicare lo stadio della lesione.

I fattori che influenzano le deviazioni dei livelli di ATL e AST dalla norma, consideriamo di seguito.

Da dove viene il sangue per l'analisi delle transaminasi??

Per ulteriori analisi del sangue per il contenuto quantitativo di transaminasi nel corpo, il recinto è costituito da una vena.

Livelli normali di transaminasi

Nel corpo, la soglia di questi valori è determinata mediante analisi biochimiche. Per risultati accurati, dovrebbe essere preso a stomaco vuoto.

In assenza di patologie, le transaminasi normali sono diverse e sono mostrate nella Tabella 1

Tabella 1 La norma nel sangue di ALT e AST negli uomini, nelle donne e nei bambini

Età / genereBambini sotto i 9 anniBambini di età superiore ai 9 anniUominiDonne
Norm ALT Unit / LFino a 50Fino a 50Fino a 45Fino a 31
Norm AST Unit / LFino a 140Fino a 55Fino a 47

Il numero di transaminasi in assenza di patologie epatiche è influenzato da diversi fattori:

  • Categoria di età (nei neonati, il livello è aumentato in modo significativo),
  • Separazione per sesso (negli uomini, la concentrazione di transaminasi è aumentata, in contrasto con le donne),
  • Sovrappeso (c'è una maggiore concentrazione di transaminasi).

Cosa influenza le anomalie delle transaminasi?

L'aumento dell'indicatore non è necessariamente dovuto a patologie epatiche.

Nello stato normale del corpo, le transaminasi non mostrano alcun segno, quindi un forte aumento del loro livello è un allarme.

Etichette AST Malattie cardiache, attacchi di cuore, attacchi di angina.

La crescita delle transaminasi è anche causata da lesioni del sistema muscoloscheletrico, ustioni, shock, sepsi.

La determinazione degli indicatori AST e ALT è importante per identificare patologie epatiche asintomatiche nelle fasi iniziali e per identificare le restanti malattie più complesse.

Un aumento dell'indicatore quantitativo delle transaminasi epatiche è possibile con:

  • Morte cellulare epatica (necrosi)
    È un processo irreversibile, di conseguenza, la cellula del tessuto muore e non è più efficiente. I confini esterni della membrana collassano e i suoi componenti interni vengono rilasciati all'esterno, il che porta ad un aumento della transaminasi.

La morte di cellule in più numeri porta ad un grande aumento della concentrazione di transaminasi epatiche. La cirrosi epatica non è accompagnata dal loro aumento, poiché ci sono troppe poche cellule sane per morire per aumentare ALT e AST.

Morte delle cellule epatiche

L'aumento del numero di enzimi epatici dipende dall'indicatore quantitativo delle cellule infette. Lo stadio di sviluppo della patologia e della sua gravità è valutato dall'indicatore di AST e ALT nel sangue.

  • Stagnazione della bile
    Il ristagno a lungo termine della bile, con l'ulteriore sviluppo degli epatociti, porta alla colestasi, in un modo semplice chiamato ristagno della bile. A causa della sovrasaturazione, il fegato viene allungato e il metabolismo viene interrotto, il che porta alla morte delle cellule.
  • Distrofia
    Questo processo è una violazione del metabolismo del tessuto epatico. Infiammazione intrinseca del fegato, che funge da base per la cirrosi. Le ragioni dell'aumento delle transaminasi sono i grassi e l'alcool..
  • Tumori di diversi tipi (benigni e maligni)
    La progressione dei tumori distrugge il tessuto circostante, causando infiammazione. Ciò segue perché le transaminasi epatiche sono elevate. Lo stesso effetto nelle metastasi..
  • farmaci
    Alcuni farmaci possono provocare una moltiplicazione quantitativa delle transaminasi..

    Questi includono:
  • Preparazioni di rame e ferro,
  • Barbiturici (reposal, secobarbital),
  • Testosterone,
  • Farmaci antinfiammatori (acido acetilsalicilico, paracetamolo, indometacina),
  • Biseptolo, berlotside,
  • Steroidi anabolizzanti (decanabol, eubolina),
  • altro.

La forma di consumo di droghe non influenza la crescita delle transaminasi. Le loro diverse forme possono ugualmente influenzare la funzionalità epatica o dare livelli inaccurati di transaminasi, questo deriva dalla definizione di siero del sangue.

Come riconoscere i sintomi palesi?

I fattori di danno epatico possono avere varie cause e sono supportati da una linea di sintomi complessi, che sono integrati da un aumento della concentrazione di transaminasi:

  • Fatica e debolezza costanti, che sono apparse inaspettatamente o sono presenti per un lungo periodo di tempo,
  • Un'espressione più esplicita della rete della vena safena,
  • Non smette di prudere sulla pelle, che diventa più forte di notte,
  • Oscuramento delle urine, perdita di colore delle feci,
  • L'appetito scompare,
  • La pelle diventa gialla,
  • Sanguinamento delle mucose, sangue dal naso,
  • Nausea e vomito.

Vi è una maggiore attività dell'epatite nelle transaminasi. Aumentano il numero nel caso dell'epatite A (10-15 giorni prima dell'inizio della sindrome itterica). Con l'epatite B, l'AST è aumentata in misura maggiore.

Cos'è l'AST?

AST - aspartato aminotransferasi, è coinvolto nel movimento dell'amminoacido aspartato. Si trova principalmente nella regione del cuore, ma ci sono reni, così come nel fegato e nei tessuti muscolari.

Gli indicatori normali di AST nel corpo umano sono riportati di seguito (Tabella 2):

Tavolo 2

Categoria di personeBambini sotto i 9 anniincantatoUominiDonne
Indicatori normali Unità / Lmeno di 55Fino a 14020-4015-31

Cosa aumenta le prestazioni AST?

Si verifica un aumento degli indicatori quantitativi di AST:

  • Per ustioni,
  • lesioni,
  • Infarto miocardico,
  • Epatite,
  • Pancreatite,
  • Alcolismo,
  • Cancro al fegato,
  • Tumori al fegato,
  • colestasi,
  • Malattie autoimmuni,
  • e altre patologie.

AST nella maggior parte dei casi viene utilizzato per rilevare malattie del fegato e patologie cardiache. Se altri organi vengono distrutti, allora cresce in piccole quantità, quindi non è così importante.

Con il fatto di un infarto, l'AST diventa cinque volte maggiore nel sangue e rimane a questo livello per 5 giorni, ma ALT aumenta leggermente. Se dopo aver superato 5 giorni, il livello di AST non diminuisce, ma piuttosto aumenta, dice la crescita dell'area della morte del tessuto miocardico.

Un aumento di AST si verifica durante la morte del tessuto epatico e maggiore è questo valore, maggiore è l'area di danno.

Se trovi sintomi o indicatori, consulta urgentemente un medico! Le malattie del cuore e del fegato non danno il tempo di rimandare.

Come l'analisi distingue le malattie cardiache dalle malattie del fegato?

Il medico determina in quale organo è posizionata la malattia, vedendo il rapporto tra ALT e AST. Il loro rapporto normale è 1,3. Nel caso in cui l'indicatore sopra 1.3 sia diagnosticato un infarto e quando sotto 1,3 - malattia del fegato.

Alt che cos'è?

L'interpretazione di ALT è alanina aminotransferasi. La funzione principale - con l'aiuto di esso, l'acido alanico si muove attraverso il corpo. Principalmente trovato nel fegato.

Gli indicatori della norma ALT variano e dipendono dal sesso e dall'età, puoi trovare nella tabella qui sotto

Tabella 3

Categoria di etàNorm Unit / L
Neonati (fino a 5 giorni)49
Bambini sotto i 6 mesi56
Da 6 mesi a 1 anno54
Da 1 anno a 3 anni33
Da 3 a 6 anni29
Bambini 6-12 annifino a 39
Uominifino a 40
Donnefino a 32

L'ALT aumenta in alcune malattie:

  • Per ustioni,
  • Cirrosi,
  • Epatite,
  • Tumori (maligni) o metastasi,
  • Decadimento del tumore,
  • Patologia del cuore, con distruzione delle cellule (miocardite, insufficienza cardiaca),
  • Gravi danni muscolari,
  • Pancreatite.

In questi casi, anche la crescita di ALT è possibile, ma insignificante:

  • mononucleosi,
  • Attacco cardiaco semplice,
  • Epatite (cronica),
  • Dopo un intervento al cuore.

Numerose cause fisiche influenzano anche i livelli di ATL nel sangue.

Questi includono:

  • Eccessiva attività fisica,
  • Uso individuale di droghe,
  • L'uso di singoli integratori alimentari che influenzano negativamente le cellule del fegato,
  • Deboli aumenti si verificano durante la gravidanza nei primi tre mesi (questa è una condizione normale),
  • Non una dieta sana (fast food, soda dolce, cibi pronti).

L'ALT ha una grande influenza sulla diagnosi delle malattie del fegato. Un alto livello di ALT nel corpo significa che questo è il primo chiaro segno che indica un ictus epatico, cioè la distruzione del tessuto epatico. 1-5 settimane prima dell'inizio dei primi sintomi evidenti, ALT appare nel sangue.

L'ALT aiuta a rilevare un pericolo come la cirrosi epatica, nelle fasi iniziali del suo sviluppo.

Con gravi malattie del fegato, supera la norma di oltre 5 volte. Se questo indicatore non cambia per un lungo periodo di tempo, o cresce, allora indica una necrosi epatica estesa.

Nel numero predominante di casi, la cirrosi per molto tempo non mostra alcun sintomo e controllando l'analisi delle transaminasi, puoi trovarla.

In presenza di cirrosi, il livello di ALT nel sangue aumenta tre volte.

Quando si prescrive un test ALT?

  • Quando si cerca di rilevare malattie del fegato, delle vie biliari, del pancreas,
  • Controllo della terapia dell'epatite virale,
  • Alla revisione del donatore,
  • Con malattie muscolari scheletriche,
  • Nella diagnosi differenziale dell'ittero epatico,
  • Con malattie cardiache.

Chi viene inviato per il test ALT?

La donazione di sangue per l'analisi della quantità di ALT nel sangue è prescritta alle persone con determinati sintomi:

  • Affaticamento quotidiano,
  • Urina scura e feci scolorite,
  • Crescita del ventre,
  • Vomito, nausea,
  • Mal di stomaco,
  • Perdita di appetito (anche lieve),
  • Pelle e occhi gialli.

Esiste anche un cosiddetto "gruppo a rischio", nel qual caso le persone vengono anche inviate per l'analisi:

  • Contatto con pazienti con epatite,
  • Le persone con diabete,
  • Le persone che sono in sovrappeso,
  • Dipendente dall'alcool,
  • Con patologie epatiche ereditarie,
  • Tossicodipendenti.

Se l'indicatore ALT è normale, ciò non garantisce l'assenza di patologie epatiche.

Quando i livelli di transaminasi possono diminuire?

Un calo delle prestazioni di questi enzimi è un caso piuttosto raro. Ma in alcune malattie, AST e ALT possono diminuire rispettivamente al di sotto di 15 e 5 unità / l.

L'abbassamento indica le seguenti malattie:

  • La forma trascurata di cirrosi,
  • Morte di tessuto epatico (necrosi),
  • Carenza di piridossina (principalmente in alcol-dipendente),
  • Diminuzione del numero di epatociti di lavoro,
  • uremia,

I tentativi di automedicazione sono dannosi, eseguire il trattamento sotto la supervisione di un medico qualificato.

Conclusione

Le malattie del cuore e della patologia epatica sono malattie molto gravi, iniziarle a forme gravi è impossibile, altrimenti tutto può rivelarsi persino fatale. Tali malattie non mostrano segni nelle prime fasi dello sviluppo, quindi possono essere determinate solo dal rapporto tra AST e ALT, che può essere ottenuto mediante analisi delle transaminasi.

Transaminasi ematica: cos'è, la norma, come fare un'analisi

Transaminasi è il nome comune per gli enzimi all'interno delle cellule di diversi organi. Con la distruzione o il danno dei tessuti, con lesioni o patologie, gli enzimi escono dalle cellule, quindi il loro livello nel sangue aumenta.

Il ruolo di queste proteine ​​nel corpo è molto ampio: partecipano al processo necessario per l'azoto e il metabolismo energetico. Questi enzimi accelerano il trasferimento di gruppi amminici dagli aminoacidi ai chetoacidi..

Il contenuto di transminasi nel sangue è importante nella diagnosi, in quanto è un segno di alcune malattie. Nella pratica diagnostica, viene prestata particolare attenzione a due tipi di enzimi: AST e ALT. Il loro contenuto nel sangue funge da marker di danno a fegato, cuore, pancreas (i casi più comuni sono epatite, infarto del miocardio, pancreatite). I loro valori assoluti e il rapporto tra i livelli di AST e ALT consentono di determinare l'organo interessato, tenere traccia delle dinamiche del processo patologico e stabilire il grado di danno.

Il contenuto di transaminasi viene determinato durante uno studio biochimico. Il sangue viene prelevato da una vena per l'analisi. Alla vigilia della procedura, non puoi mangiare cibi grassi, prendere alcolici, impegnarti in un intenso lavoro fisico e dovresti anche interrompere l'assunzione di determinati farmaci una o due settimane prima del parto, come concordato con il medico.

Per analisi biochimiche per il prelievo di sangue venoso transaminasi

Il nome completo dell'enzima è alanina aminotransferasi. Dal nome è chiaro che questa proteina è coinvolta nel trasferimento dell'amminoacido alanina. Si trova principalmente nel fegato, così come nelle cellule del cuore, del pancreas, dei reni, dei muscoli.

Norma del sangue

Per donne e uomini, i valori accettabili sono diversi:

  • per le donne, la norma non è superiore a 32 unità / litro;
  • per gli uomini - meno di 40 unità / litro.

Per i bambini di età diverse, le norme differiscono:

  • nei primi cinque giorni di vita - fino a 49 unità / litro;
  • fino a sei mesi - 56;
  • da sei mesi a un anno - 54;
  • da un anno a tre - 33;
  • da tre a sei anni - 29;
  • da sei a 12 - non superiore a 39.

Ragioni per l'aumento

Un alto livello di ALT è caratteristico di tali patologie:

Ti consigliamo anche di leggere: Perché l'ALT nel sangue è aumentato?

  • cirrosi epatica;
  • epatite acuta (virale, alcolica);
  • pancreatite acuta;
  • tumore maligno del fegato o delle metastasi;
  • ittero ostruttivo;
  • decadimento del tumore;
  • ampio attacco di cuore;
  • malattie cardiache, in cui si verifica la distruzione delle cellule del muscolo cardiaco (insufficienza cardiaca, miocardite);
  • ustioni;
  • ampio danno muscolare traumatico.

Un leggero aumento si osserva nei seguenti casi:

  • dopo un intervento al cuore;
  • con infarto senza complicazioni;
  • epatite cronica;
  • epatosi grassa;
  • mononucleosi.

Oltre alle cause patologiche di aumento dell'ALT, ci sono fisiologiche. Questi includono:

  • grande sforzo fisico;
  • assunzione di determinati farmaci (antibiotici, valeriana, echinacea, farmaci antinfiammatori non steroidei, contraccettivi);
  • prendendo alcuni integratori alimentari che influenzano negativamente le cellule del fegato;
  • un leggero aumento può essere osservato nelle donne in gravidanza nel primo trimestre (questa condizione è considerata normale);
  • alimentazione impropria (presenza nella dieta di fast food, soda, semilavorati).

ALT transaminasi nel sangue - un marker di malattia epatica

Di particolare importanza è l'indicatore nella diagnosi delle malattie del fegato. Un alto livello di ALT è un segno specifico di patologia epatica. Già 1-4 settimane prima dell'inizio dei sintomi nel sangue, viene rilevato un aumento del contenuto di questo enzima. In caso di malattia epatica acuta, supera la norma di oltre cinque volte. Se un livello elevato persiste per lungo tempo o nelle fasi avanzate della malattia si verifica la sua crescita, ciò indica una massiccia distruzione del tessuto epatico.

Questo indicatore ti consente di identificare una malattia così pericolosa come la cirrosi, in una fase precoce. Di norma, questa patologia non ha sintomi da molto tempo e solo con l'aiuto di un esame del sangue biochimico per un alto livello di ALT si può sospettare una tale diagnosi. In questo caso, la norma viene superata, di regola, tre volte.

Viene mostrata l'analisi ALT:

  • nella diagnosi di patologie del fegato, delle vie biliari, del pancreas;
  • controllare il trattamento dell'epatite virale;
  • con diagnosi differenziale di ittero epatico ed emolitico;
  • con insufficienza cardiaca e altre malattie cardiache;
  • con patologie dei muscoli scheletrici;
  • durante l'esame del donatore di sangue.

L'analisi è prescritta per le persone con i seguenti sintomi:

  • debolezza persistente;
  • affaticamento a insorgenza rapida;
  • scarso appetito;
  • urine scure e feci chiare;
  • giallo della pelle e proteine ​​dell'occhio;
  • gonfiore;
  • nausea;
  • dolore addominale.

Un test ALT può essere prescritto a persone a rischio:

  • avere un contatto con un paziente con epatite;
  • soffre di diabete;
  • sovrappeso;
  • dipendente dall'alcol;
  • assunzione di droghe con effetti tossici;
  • persone con una storia familiare di malattia epatica.

È importante sapere che un normale livello di ALT non è una garanzia di malattia epatica..

L'AST, o aspartato aminotransferasi, è coinvolto nel trasferimento dell'amminoacido aspartato. Contenuti principalmente nel cuore, fegato, reni, muscoli.

Norma

Il contenuto di AST nel sangue dovrebbe essere:

  • per le donne - da 20 a 40 unità / litro;
  • per gli uomini - da 15 a 31 unità / litro;
  • nei neonati (5 giorni) - fino a 140 unità / litro;
  • nei bambini di età inferiore ai nove anni - non più di 55 anni.

Livelli elevati di AST nel sangue sono un importante segno diagnostico di infarto del miocardio.

Ragioni per l'aumento

Nei seguenti casi si osserva un aumento dell'attività AST nel sangue:

  • con epatite di diversa origine;
  • infarto miocardico;
  • miocardite;
  • infiammazione del muscolo cardiaco nella febbre reumatica acuta;
  • cancro al fegato e tumori secondari nel fegato;
  • cirrosi e necrosi epatica;
  • alcolismo;
  • malattie muscolari autoimmuni;
  • pancreatite (acuta e cronica);
  • malattia del calcoli biliari e altre patologie in cui il deflusso della bile è compromesso;
  • colestasi;
  • mononucleosi;
  • hepatosis;
  • ustioni;
  • colpo di calore;
  • avvelenamento da funghi;
  • lesioni.

Molto spesso, l'indicatore viene utilizzato per diagnosticare patologie del cuore e del fegato. Con la distruzione dei tessuti di altri organi, il suo aumento, sebbene avvenga, non può essere considerato un segno specifico, pertanto non rappresenta un grande valore diagnostico.

Con infarto del miocardio, l'AST nel sangue aumenta 5 volte e rimane ad un livello elevato per cinque giorni, mentre l'ALT aumenta leggermente. Se il declino non si verifica dopo cinque giorni, possiamo parlare di una prognosi sfavorevole e se il livello aumenta, è probabile che la zona della necrosi del tessuto miocardico si espanda.

Il contenuto di AST aumenta anche con la necrosi del tessuto epatico. Più alto è il suo valore, più pesante è la sconfitta..

In che modo la malattia del fegato è diversa da un infarto??

Al fine di scoprire in quale organo - miocardio o fegato - la distruzione dei tessuti avviene in un esame del sangue, è necessario determinare il rapporto AST / ALT, la cui norma è 1.3. Se il valore supera 1,3, si tratta di un infarto, se inferiore alla norma - patologia epatica.

Conclusione

Determinare il livello di transaminasi nel sangue è di grande importanza nella diagnosi di alcune malattie. Il contenuto di ALT è particolarmente importante per la rilevazione di patologie epatiche di diversa origine. I cambiamenti al rialzo di un indicatore come l'AST sono un importante segno diagnostico del danno alle cellule del miocardio in un infarto.

Cosa devi sapere sulle transaminasi epatiche

Il fegato è la ghiandola più grande - il laboratorio del corpo umano. Molti processi vitali dipendono dall'attività dell'alanina aminotransferasi o dell'aspartato aminotransferasi. Il loro salto non è sempre la prova di lesioni della ghiandola esterna. Abbastanza spesso, le transaminasi epatiche aumentano con patologie cardiovascolari.

Definizione di transaminasi e norma

Questi sono enzimi proteici intracellulari che svolgono i processi di transaminazione catalitica - il trasporto di un gruppo amminico tra una molecola di aminoacidi e una molecola di acido α-chetoacidico. In questo caso, non si verifica la formazione intermedia di ammoniaca. Le proteine ​​attive si trovano in tutte le cellule e tessuti..

Le aminotransferasi prendono il nome dagli aminoacidi coinvolti nella transaminazione. Questi sono ALT - alanina aminotransferasi e AST - aspartameminotransferasi.

Per il corpo maschile, l'ALT normale è inferiore a 45 PEZZI per litro di sangue. Indicatori naturali di ALT per il corpo femminile - non più di 34 unità, AST - non più di 31 unità per litro di sangue.

La dipendenza del coefficiente Ritis dalle patologie epatiche

Esiste una tale relazione tra l'indice Ritis e la patologia epatica:

  1. Se è maggiore o uguale all'unità, ciò indica che il paziente sviluppa malattie patologiche di natura distrofica.
  2. Se l'indice Ritis è inferiore a uno, questo indica epatite virale.
  3. Il coefficiente da 0,55 a 0,83 indica una forma acuta di epatite.
  4. Se il coefficiente è superiore a 2, questo indica lo sviluppo di infiammazione epatica di origine alcolica o necrosi miocardica.

In assenza di disturbi epatici, il coefficiente Ritis è 1,33.

Quando la quantità di transaminasi epatiche aumenta nel corpo

Nel sangue umano, la presenza di transaminasi epatiche non dà attività in condizioni normali.

Un aumento della loro attività si verifica nelle seguenti situazioni:

  1. La sconfitta delle cellule della ghiandola esterna. Questo è un fenomeno irreversibile, perché la cellula cessa la sua attività. La necrosi massiva contribuisce a un aumento significativo delle transaminasi. La necrosi è spesso il risultato di epatite acuta e cronica..
  2. Stagnazione della bile o colestasi. Succede a causa di vari fattori. Il lungo ristagno di questo fluido, pur mantenendo la sua secrezione da parte delle cellule del fegato, contribuisce a un pronunciato disordine metabolico e, in futuro, la necrosi.
  3. Distrofia epatica Come variante di questo fenomeno, viene considerata la sostituzione degli epatociti con il tessuto connettivo. Questo fenomeno è la base patogenetica della cirrosi..
  4. Sindrome di Konovalov-Wilson (degenerazione delle cellule del fegato dovuta all'accumulo nei tessuti di rame).
  5. Tumori del fegato di vari gradi di malignità. Distruggono il tessuto epatico, che provoca infiammazione. Questo processo è accompagnato da un costante aumento del numero di transaminasi. La distribuzione dei focolai tumorali secondari ha lo stesso effetto sui processi biochimici..
  6. Infestazioni parassitarie Molto spesso nel sistema biliare-epatico, la giardia, l'echinococco parassitano. Intasano gli spazi vuoti del dotto biliare, che porta allo sviluppo di un'infezione secondaria. Tutto ciò influisce negativamente sui livelli di transaminasi..

Gli enzimi epatici aumentano con il cancro, le lesioni. Una rottura di un organo provoca una caduta da un'altezza, un colpo, una compressione.

Quali farmaci aumentano l'attività degli enzimi

Alcuni farmaci promuovono la crescita delle transaminasi epatiche. Includono tali fondi:

  • antibiotici tetracicline o penicillina;
  • alcuni anabolizzanti - Eubolina, Decanabol;
  • farmaci anti-infiammatori - Aspirina, Paracetamolo e Indometacina;
  • farmaci che deprimono MAO - Imipramin, Selegilin;
  • contraccettivi orali, nonché farmaci a base di testosterone e progesterone;
  • sulfamidici - Berlocide, Biseptol e Sulfocamphocaine;
  • derivati ​​dell'acido barbiturico - Secobarbital, Reposal;
  • citostatici - Azatioprina, ciclosporina;
  • derivati ​​dell'acido barbiturico.
  • tutti i medicinali contenenti rame o ferro.

Sintomi che accompagnano gli enzimi epatici elevati

Nonostante un gran numero di ragioni, le epatopatologie presentano alcuni sintomi caratteristici che accompagnano un aumento delle transaminasi epatiche:

  • grave debolezza, che appare senza una ragione apparente e persiste a lungo;
  • nausea o vomito, che si verificano indipendentemente dal pasto;
  • diminuzione dell'appetito o addirittura sua assoluta assenza;
  • sensazioni spiacevoli e dolorose nella regione epigastrica o nell'ipocondrio destro;
  • un aumento dell'addome;
  • la comparsa di vene allargate nella regione del fegato e dell'intestino;
  • ingiallimento della pelle, sclera, mucose di diversa gravità;
  • prurito della pelle, che può essere doloroso o invadente e che si intensifica con l'inizio della notte;
  • urine scure e scolorimento delle feci;
  • la comparsa di sanguinamento dal naso, tratto digestivo.

L'importanza delle transaminasi nelle patologie cardiache

Le transaminasi sono marcatori di patologie cardiologiche. Un aumento del loro numero significa che il sito del miocardio sta morendo.

Con un attacco di cuore, il tasso di creatinchinasi nel sangue aumenta per primo. Quindi aumenta il numero di AST e ALT. AST è un importante marker di infarto. I valori di ALT possono superare la norma più volte, e in casi particolarmente gravi, anche di 20 volte.

Diminuzione dei livelli di transaminasi

Abbassare il livello degli enzimi epatici è un caso raro. A volte il livello di ALT scende al di sotto di 5 PEZZI per litro di sangue e AST - meno di 15 PEZZI. Questi fenomeni indicano:

  • cirrosi grave;
  • morte del fegato;
  • carenza di piridossina;
  • abbassando il numero di cellule epatiche attive;
  • uremia - avvelenamento del corpo da prodotti di decomposizione.

Diagnosi di malattie

Affinché i risultati degli esami siano accurati, il paziente deve prepararsi per essi. Il giorno prima dell'esame, l'uso di bevande alcoliche è completamente escluso. Non è permesso fumare all'ora.

Il paziente prende il sangue al mattino. Tra l'ultimo pasto e l'assunzione di sangue dovrebbe essere di almeno 12 ore. È consentito consumare acqua. Al mattino esclusi caffè, tè, succhi di frutta.

Alla vigilia dell'esame, i sovraccarichi fisici ed emotivi sono completamente esclusi per non distorcere le prestazioni dei campioni di fegato durante lo studio.

In presenza di patologia epatica, gli emocromi devono essere esaminati ogni mese.

Caratteristiche del trattamento

Dopo la diagnosi, vengono prese misure per stabilizzare ALT e AST. La terapia farmacologica viene effettuata in base alla patologia epatica specifica..

  • Nella sindrome di Konovalov-Wilson, la D-penicillamina viene prescritta da 0,25 a 0,5 g al giorno (il dosaggio viene gradualmente aumentato a 2 g). Segni di miglioramento della condizione umana sono evidenti dopo un mese. Dopo aver raggiunto la stabilizzazione del paziente, viene prescritto un trattamento di mantenimento..
  • Con la cirrosi, qualsiasi farmaco viene prescritto attentamente, perché il fegato è già interessato. Si consiglia l'uso del lattulosio: lega sostanze tossiche e non consente lo sviluppo di encefalopatia. Per migliorare il ritiro di veleni, si consigliano anche diuretici. Gli epatoprotettori sono prescritti per proteggere il tessuto epatico e rigenerare le cellule degli organi..
  • In caso di infezioni parassitarie, vengono prescritti farmaci specifici: mebendazolo, enzimi, probiotici. Il trattamento conservativo dell'ascariasi è inefficace: ricorrono alla chirurgia.
  • Il regime di trattamento standard per l'epatite comprende ribavirina e agenti a base di interferone. Trattamento a lungo termine dell'epatite - almeno 6 mesi.
  • L'obiettivo della terapia per l'emocromatosi è rimuovere l'eccesso di ferro. Nel processo di terapia, è vietato utilizzare componenti biologicamente attivi, complessi vitaminici. Il ferro in eccesso viene escreto dalla plasmaferesi.

Prevenzione dell'elevazione delle transaminasi

Come misura preventiva per aumentare i livelli di transaminasi, si consiglia di ridurre il carico sulla ghiandola esterna. Si raccomanda che una persona limiti significativamente, o meglio, abbandoni completamente l'uso di bevande alcoliche. Si consiglia l'uso a lungo termine di epatoprotettori.

La dieta per il fegato implica l'esclusione di piatti fritti, affumicati e in salamoia, spezie - tutto ciò che irrita il fegato e aumenta il carico su di esso. È utile aumentare la quantità di verdure verdi nella dieta. Sono ricchi di vitamine e minerali. Questi alimenti aiutano a ridurre i depositi di grasso. Ogni giorno sul tavolo dovrebbero essere cibi ricchi di antiossidanti naturali. Particolarmente utili sono gli avocado, tutte le varietà di noci..

I cambiamenti nelle transaminasi indicano gravi violazioni del corpo umano. Quando compaiono i primi segni di problemi, è necessario consultare un medico. Il trattamento tempestivo consente di prevenire lo sviluppo di complicanze.

aminotransferasi

Le aminotransferasi (transaminasi) sono enzimi che catalizzano il trasferimento intermolecolare di un gruppo amminico dagli amminoacidi corrispondenti agli acidi a-chetoacidi (2-oxoacidi) con la formazione di nuovi cheto e aminoacidi senza la formazione di ammoniaca libera; la vitamina B viene utilizzata come coenzima6 (Piridossina). Questi enzimi svolgono un ruolo centrale nel metabolismo proteico ossidando in modo indiretto gli aminoacidi attraverso l'acido glutammico. L'acido glutammico risultante viene deaminato con glutammato deidrogenasi per rilasciare ammoniaca libera e acido 2-ossoglutarico.

Nel corpo umano, due aminotransferasi sono della massima importanza: aspartato aminotransferasi (AST o AsAT) (L - aspartato: 2 - ossoglutarato di aminotransferasi, EC 2.6.1.1.) E alanina aminotransferasi (ALT o AlAT), (L - alanina: 2 - ossoglutarato-aminotransferasi, CF 2.6.1.2.). Nella pratica clinica, è molto spesso l'attività di questi due enzimi che viene determinata. Esiste anche un altro nome per questi enzimi: per AST - glutamatoxaloacetate aminotransferase (GOAT), per ALT - glutammato piruvato aminotransferase (GPAT). Le seguenti sono reazioni catalizzate da questi enzimi:

2-ossoglutarato + aspartato ↔ glutammato + ossalacetato

2-ossoglutarato + alanina ↔ glutammato + piruvato

La più alta attività di AST è stata riscontrata nel miocardio, quindi in ordine decrescente nel fegato, nei muscoli scheletrici, nel cervello e nei reni. L'attività dell'enzima nel miocardio è 10.000 volte superiore rispetto al siero del sangue. L'enzima è un dimero, ha isozimi: mitocondriale con carica positiva con MM = 93 kD e citosolico con carica negativa con MM = 92 kD. L'attività ALT è massima nel fegato, tra gli altri organi diminuisce nella sequenza: pancreas, cuore, muscoli scheletrici, milza, polmoni. L'enzima ha anche isoenzimi citosolici e mitocondriali, tuttavia quest'ultimo è contenuto in quantità minima ed è instabile. La localizzazione selettiva dei tessuti consente di considerare le transaminasi come enzimi marcatori: AST per il miocardio, ALT per il fegato. Il rapporto tra attività di aminotransferasi ci consente di giudicare la profondità del danno cellulare: ALT è principalmente localizzata nel citoplasma, AST nel citoplasma e mitocondri.

I metodi esistenti per determinare l'attività delle transaminasi nel siero possono essere suddivisi in due gruppi principali: colorimetrico e spettrofotometrico:

1. I metodi spettrofotometrici si basano sull'uso del test ottico di Warburg (vedi sopra). Questi metodi sono i più specifici e precisi per lo studio dell'attività delle transaminasi sieriche del sangue, in base alla differenza di assorbimento delle forme ossidate e ridotte di NAD a 340 nm e richiedono l'impostazione di reazioni indicative in cui sono coinvolti i prodotti della reazione principale:

Ossalacetato + NADH ↔ Malate + OVER

Piruvato + NADH ↔ Lattato + NAD

L'attività enzimatica in questo caso sarà espressa in nmol NADH / s × l.

Valori normali

SieroALT30-420 nmol / s · lo 2-225 UI
AST30-340 nmol / sL o 2-20 UI
Rapporto De Ritis (AST / ALT)1,33 ± 0,40

2. Gruppo di metodi colorimetrici:

  • basato sulla formazione di acido piruvico colorato dinitrofenilidrazone. Il metodo Wrightman - Frenkel, che è tecnicamente semplice e offre risultati riproducibili, ha trovato la migliore applicazione..
  • azometodi basati sulla formazione di un composto colorato tra acido ossalacetico e 6-benzamido-4-metossitoluidinediazonio cloruro. Questi metodi vengono utilizzati per determinare l'attività AST, sono semplici da eseguire, ma richiedono reagenti rari..

I metodi standardizzati per determinare l'attività di questi enzimi sono il test ottico indiretto di Warburg per l'accumulo di NADH e il metodo colorimetrico Wrightman - Frenkel.

Determinazione dell'attività delle aminotransferasi
in siero con il metodo Wrightman-Frenkel

Principio

Si basa sulla formazione in un mezzo alcalino di un complesso colorato di 2,4-dinitrofenilidrazina con ossaloacetato e piruvato. L'attività degli enzimi è espressa in micromoli di piruvato, perché l'ossalacetato decarbossilati spontaneamente in piruvato.

Valori normali

Siero (metodo indicato)ALT28-190 nmol / s · lo oppure
0,1-0,68 mmol / h · lo oppure
1.7-11.3 UI
AST28-130 nmol / s · lo oppure
0,1-0,45 mmol / h · lo oppure
1,7-7,5 UI
Rapporto De Ritis (AST / ALT)1,33 ± 0,40

Fattori influenzanti

Valore diagnostico clinico

La determinazione dell'attività di AST e ALT è un test sensibile per la diagnosi di infarto del miocardio, che non viene rilevato sull'ECG, l'attività dell'AST aumenta 4–6 ore dopo l'inizio di un attacco anginale, raggiunge un massimo dopo 24-36 ore e si normalizza in 3-7 giorni. Un aumento secondario indica un secondo attacco cardiaco. L'entità dell'attivazione enzimatica dipende dall'entità del danno miocardico: nei casi più gravi sono stati stabiliti un aumento di 20 volte dell'attività AST e un'attivazione di 10 volte dell'ALT.

Di particolare importanza è la determinazione dell'attività delle aminotransferasi per la diagnosi delle malattie del fegato. La necrosi o il danno alle cellule epatiche di qualsiasi eziologia (acuta e esacerbazioni dell'epatite cronica, ittero colestatico e ostruttivo, danno indotto da farmaci) sono accompagnati da un aumento dell'attività di entrambi gli enzimi, principalmente ALT, coefficiente di de Ritis = AST / ALT