Alveococcosi - sintomi e trattamento

L'alveococcosi è una malattia parassitaria causata da larve dell'alvococco di tenia.

Il focus primario si forma nei tessuti del fegato, ma è possibile ulteriori danni ad altri organi interni, in particolare i polmoni. I sintomi di una malattia semplice sono simili alle manifestazioni cliniche di un'allergia. Con un decorso complicato, le ulcere possono formarsi nei tessuti dei tumori parassiti con il loro successivo sfondamento nella cavità addominale o pleurica.

La diagnosi di alveococcosi è complessa e si basa sui risultati di studi di laboratorio e strumentali. Il trattamento viene eseguito da un parassitologo. I medici devono spesso ricorrere all'intervento chirurgico per rimuovere un tumore parassitario e prevenire lo sviluppo di complicanze.

Agente patogeno e via di infezione

L'agente causale dell'alveococcosi nell'uomo è lo stadio larvale dell'elminto Alveococcus multilocularis, appartenente ai vermi piatti della sottofamiglia Echinococcine. Le forme sessualmente mature di alveococco nella struttura del loro busto sono molto simili agli echinococchi, ma ci sono alcune differenze tra loro.

Prima di tutto, il numero di ganci sullo scolex varia. In genere, alveococco ci sono da 28 a 32 pezzi. Inoltre, questo parassita non ha rami laterali nell'utero. La posizione dell'apertura genitale nella parte anteriore dell'articolazione è diversa..

I parassiti differiscono anche nella struttura dei finlandesi: negli alveococchi ha una forma a grappolo e sembra vescicole piene di contenuto gelatinoso. Le bolle dei bambini si formano in erba. A differenza dell'echinococco, negli alveococchi, tali formazioni crescono verso l'esterno e non verso l'interno.

Le persone alveococciche adulte raggiungono dimensioni da 1,6 a 4 mm e sono costituite da una testa con 4 ventose e ganci, nonché 2-3 segmenti. Nell'ultimo segmento è l'utero, che contiene circa 400 uova.

L'elminto di nastro parassita nell'intestino degli animali, che ne sono i principali proprietari. Può essere trovato in gatti, cani, volpi artiche, volpi, lupi. Le uova di verme mature entrano nell'ambiente insieme alle feci degli animali, dopo di che penetrano nel corpo dei portatori intermedi:

Nel portatore intermedio inizia la fase larvale dell'elminto. L'infezione di una persona con alveococco può verificarsi quando un parassita entra nell'oncosfera della bocca. Spesso l'infezione si verifica durante la caccia, durante il taglio di carcasse di animali, la rimozione e la lavorazione di pelli. A volte l'infezione è preceduta dal contatto con animali domestici, l'uso di bacche selvatiche, erbe o altri frutti, sulla cui superficie sono presenti uova di tenia alveococcus.

patogenesi

Una volta nel corpo umano, la larva alveococcica lascia l'uovo ed entra nel flusso sanguigno. Insieme al sangue, viene trasportato nel fegato, dove si deposita nella maggior parte dei casi. L'alveococcosi primaria di altri organi interni si trova in casi estremamente rari..

Raggiungendo il fegato e sistemandosi in esso, la larva si trasforma in una piccola bolla. Il suo diametro raggiunge 2-4 mm, che inizia a moltiplicarsi per germogli esogeni..

Nel tempo, un tumore alveococcico inizia a formarsi nello stroma epatico del tessuto connettivo. Ha una dimensione ridotta e una superficie collinare. Il suo diametro aumenta gradualmente e può fluttuare entro 0,5 - 30 cm e talvolta anche di più.

Nella sezione, il nodo alveococcico sembra un formaggio narice o un pezzo di pane appena sfornato. Se osservi attentamente, puoi notare la presenza di numerose bolle chitinose.

Il tumore parassitario che ne risulta, come una neoplasia maligna, ha la proprietà di crescere nei tessuti adiacenti, così come in vari organi interni (cioè metastatizzare). Possibile sconfitta:

  • aperture;
  • paraolio;
  • pancreas;
  • rene destro;
  • ghiandola surrenale destra;
  • polmone destro.

Come puoi vedere, il tumore alveococcico, che cresce nel tessuto di altri organi interni, colpisce principalmente il lato destro. Ciò accade per il motivo che l'obiettivo principale del processo patologico è il fegato.

Gli alveococchi sono in grado di penetrare nel tratto linfatico e nei vasi sanguigni. Insieme ai fluidi biologici, penetrano negli organi di cui sopra, si insediano in essi e formano nuovi tumori. Sono una specie di metastasi. La più pericolosa è la sconfitta del tessuto cerebrale da parte del processo alveococcico-tumorale.

Il principale effetto patogeno del parassita sul corpo umano è la compressione meccanica dei tessuti degli organi interni. Di conseguenza, il loro trofismo e l'afflusso di sangue sono disturbati, il che porta a disturbi nel loro funzionamento. Insieme a questo, i parassiti secernono alte concentrazioni di sostanze tossiche nel sangue. Ciò comporta segni di ipersensibilità..

Se il tumore alveococcico si trova in un solo organo, le condizioni del paziente possono rimanere relativamente soddisfacenti. Ma la diffusione delle metastasi porta all'interruzione dell'attività di più organi interni contemporaneamente, provocando un forte deterioramento della salute.

Il gruppo a rischio comprende innanzitutto:

  • lavoratori della pelliccia;
  • cacciatori;
  • pastori;
  • raccoglitori di funghi;
  • forestali;
  • rappresentanti di altre professioni associate ad un aumentato rischio di infezione da diversi tipi di elminti.

Queste persone devono prima sottoporsi a esami preventivi per la presenza di uova di alveococco e altri tenie.

Fasi dello sviluppo

L'alveococcosi si sviluppa in 3 fasi:

  1. Asintomatica. Con questo corso di patologia, una persona non sospetta nemmeno di essere infettata da larve di alveococco. Questa fase può durare per 10 anni o più. Di solito, la patologia viene rilevata completamente per caso, durante uno studio di laboratorio sulle feci o sulla raschiatura dalla superficie della zona perianale (se vengono rilevati altri tipi di elmintiasi).
  2. Semplice. Il focus patologico è localizzato nei tessuti del fegato. Cioè, il tumore è nella sua posizione principale. Oltre ai disturbi digestivi, i pazienti, di norma, non presentano lamentele.
  3. Complicato. In questo caso, i processi metastatici si svolgono in altri organi interni. La conseguenza di ciò è una violazione delle loro attività e un grave deterioramento delle condizioni generali del paziente.

Sintomi

La malattia è caratterizzata da un decorso maligno, quindi, prima viene rilevata e prima viene avviata la terapia necessaria, minore è il rischio di sviluppare complicazioni pericolose per la salute e la vita. E viceversa: se viene rilevata una patologia nelle ultime fasi del suo corso, aumenta la probabilità di un esito fatale.

I sintomi dell'alveococcosi nell'uomo dipendono dalla sua gravità. Quindi, si manifestano i primi segni caratteristici della fase iniziale dello sviluppo della patologia:

  • diminuzione dell'appetito;
  • gravità nell'ipocondrio destro, che si verifica o si intensifica dopo aver mangiato;
  • perdita di peso senza causa;
  • dolori doloranti nella proiezione del fegato.

In altre parole, i sintomi della fase iniziale dell'alveococcosi epatica non sono diversi da quelli osservati con altre malattie di questo organo. Alla palpazione si può notare un ingrossamento del fegato. Se il tumore alveococcico non si trova nella parte centrale dell'organo, può anche essere palpato durante la palpazione dell'addome destro..

Nella fase di progressione attiva della patologia, i sintomi iniziano a intensificarsi. C'è un forte dolore al fegato, l'appetito è quasi completamente perso. Inoltre, il tipo di cibo può causare disgusto o un attacco di nausea nel paziente. Il fegato continua ad aumentare di dimensioni. Diventa più denso, si verificano sintomi dispeptici.

Questo quadro clinico ricorda l'echinococcosi alveolare ed è anche un po 'simile alla clinica dell'epatite. Differenziare l'alveococcosi da questi processi patologici è possibile solo attraverso test di laboratorio.

Lo stadio del decorso grave si sviluppa se il trattamento è iniziato inopportuno. In questo momento, il fegato soffre molto ed è esposto all'effetto tossico dei prodotti di scarto degli alveococchi. Inoltre, la presenza di un tumore parassitario influisce negativamente sul suo lavoro, il che alla fine porta a:

  • ittero ostruttivo;
  • scolorimento delle feci (diventa bianco);
  • l'acquisizione dell'ombra di urina della birra scura;
  • ipertensione portale, che si verifica quando un tumore cresce in grandi vasi sanguigni.

Inoltre, nelle ultime fasi dell'alveococcosi epatica, si nota l'inizio del processo di metastasi ad altri organi. I seguenti organi possono soffrire:

Nella fase terminale della malattia, le lesioni diventano irreversibili. Si manifestano sintomi di immunodeficienza, si sviluppano complicanze. La prognosi in questo caso è sfavorevole, il rischio di morte è aumentato..

Alveococcosi dei polmoni

L'alveococcosi polmonare estremamente raramente ha un carattere primario - molto spesso si sviluppa sotto l'influenza di oncosfere che entrano nel sistema respiratorio con flusso sanguigno sistemico. Stabilendosi nei tessuti dei polmoni, formano i nodi parassiti primari.

Ma nella maggior parte dei casi, l'alveococcosi si sviluppa quando un tumore epatico cresce attraverso lo spazio subrenico e colpisce il polmone. Per questo tipo di patologia è caratteristica:

  • respirazione difficoltosa
  • tosse persistente;
  • miscela di pus o sangue nell'espettorato.

Una svolta del nodo alveococcico nei bronchi provoca lo sviluppo di pleurite settica o polmonite da aspirazione. Queste patologie sono estremamente difficili da trattare anche con l'uso dei farmaci antibatterici più potenti..

Diagnostica

Per sottoporsi a un esame iniziale, è possibile contattare il terapista. In futuro, il paziente può essere indirizzato a un parassitologo per una diagnosi approfondita. Se vengono rilevati tumori alveococcici, il paziente necessita di una consultazione con il chirurgo, durante il quale verrà sviluppato un regime di trattamento individuale.

Di non poca importanza nella diagnosi è l'indagine del paziente. Durante esso, le circostanze che potrebbero portare all'infezione con alveococchi sono chiarite:

  • vivere in aree endemiche;
  • attività lavorative legate all'allevamento del bestiame, alla pesca, alla silvicoltura;
  • hobby per la caccia;
  • raccolta di frutti di bosco, ecc..

Poiché l'alveococcosi è un tipo di elmintiasi, spesso provoca una serie di sintomi allergici. In questo caso, il paziente viene inviato a un allergologo per sottoporsi a un test allergologico. Nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, questa tecnica rivela eosinofilia. Parallelamente, la reazione di Kazoni con antigene echinococcico.

La diagnostica di laboratorio specifica si basa sull'attuazione di studi immunologici con i metodi di RIGA, RLA, ELISA. È prescritta una reazione a catena della polimerasi.

Per identificare il nodo alveococcico, determinare la sua posizione e dimensione esatte, eseguire:

  • radiografia dell'addome o dei polmoni;
  • Ultrasuoni e dopplerografia del fegato;
  • TC o risonanza magnetica degli organi del torace, del cervello o di altri organi (con metastasi di un tumore dal fegato al tessuto di altri organi);
  • Ecocardiografia, ecc..

In situazioni difficili o poco chiare, viene eseguita la scintigrafia epatica o laparoscopia diagnostica..

Trattamento di alveococcosi

Con l'alveococcosi del fegato, viene eseguito solo un trattamento chirurgico. Ciò è dovuto alla diagnosi tardiva della malattia. Nei casi più gravi, è necessario un intervento chirurgico, ma comporta molti rischi. Se sono presenti metastasi in altri organi, vengono anche rimosse. Un medico può prescrivere la chemioterapia, ma nella maggior parte dei casi ha una bassa efficacia..

Insieme alla chirurgia palliativa, viene prescritta una terapia antiparassitaria. I farmaci antielmintici vengono somministrati utilizzando iniettori senza ago. Il loro uso è dovuto alla maggiore densità dei tumori alveococcici.

In genere, i seguenti agenti sono prescritti nel trattamento della malattia:

  1. Levamisolo. Contiene il principio attivo levamisole cloridrato. Viene rilasciato in forma di compresse. Ogni compressa contiene 150 mg di principio attivo. La principale controindicazione è l'intolleranza al farmaco. Con cautela è prescritto per patologie renali ed epatiche..
  2. Mebendazole. Contiene il principio attivo metronidazolo. Forme di rilascio - soluzione e compresse. Non è prescritto per lesioni organiche del sistema nervoso centrale, insufficienza epatica, leucopenia, ipersensibilità. È vietato l'uso per le donne in gravidanza e in allattamento.

Nei casi più gravi, viene eseguita la chirurgia radicale o palliativa. Per intervento radicale si intende la schiusa di un tumore o la rimozione di un'area interessata del fegato.

L'operazione viene eseguita in più fasi, se ci sono molti nodi patologici. Questo è importante per il motivo che il paziente non resisterà a molte ore di intervento..

complicazioni

L'alveococcosi non trattata è irta di gravi complicazioni, che possono essere pericolose non solo per la salute ma anche per la vita del paziente. Molto spesso, la patologia è complicata:

  • ittero ostruttivo;
  • ascesso epatico dovuto a microflora patogena che entra nel tumore alveococcico;
  • ipertensione portale, a causa di una compattazione dimensionale in costante aumento, che è localizzata nella porta del fegato;
  • peritonite;
  • colangite accompagnata da suppurazione;
  • empiema della pleura;
  • ascite;
  • sanguinamento gastrico o esofageo;
  • amiloidosi;
  • insufficienza renale.

Tali complicanze aggravano significativamente il decorso dell'alveococcosi, riducono la qualità della vita e peggiorano le previsioni. Sono molto più difficili da fermare, ma, sfortunatamente, la loro frequenza è piuttosto elevata.

previsione

La prognosi per l'alveococcosi è sempre abbastanza seria. Senza il trattamento necessario, nel 90% dei casi il paziente muore entro 10 anni. Le metastasi a vari organi interni e altre complicazioni portano alla morte..

Prevenzione

La profilassi farmacologica dell'alveococcosi non viene effettuata a causa della sua inefficienza. Tuttavia, ci sono alcune misure che aiutano a prevenire l'infezione da alveococchi. Loro sono:

  • lotta contro i piccoli roditori (deratizzazione);
  • deposito di pelli di animali selvatici in locali non residenziali;
  • tagliare carcasse di selvaggina con indumenti e guanti speciali e ben protetti;
  • lavaggio accurato dei frutti di bosco (bacche, frutti, funghi) prima di mangiare.

Le persone a rischio a causa delle loro attività professionali o hobby (pesca, caccia) dovrebbero sottoporsi regolarmente a esami preventivi da parte di un medico, nonché a fare studi di screening. Questo deve essere fatto almeno una volta all'anno. Anche se si è verificata un'infezione, sarà possibile rilevare i suoi sintomi nelle primissime fasi dello sviluppo di una patologia così pericolosa come l'alveococcosi.

Terribile malattia da alveococcosi

Corso clinico

Ci sono tre passaggi:

  1. Nascosto: dal parassitismo alle lamentele.
  2. Sintomatico - con sintomi clinici sviluppati.
  3. Stadio di complicanze.

L'ultima fase ha il seguente corso:

  • suppurazione purulenta (colangite, colangioepatite, sepsi);
  • rottura:
    • chiuso dentro pericistat;
    • presente nel sistema biliare (dotto biliare periferico);
    • nella cavità pleurica (anche nella forma di una fistola bilirubolare);
    • nella cavità addominale;
    • nell'organo cavo della cavità addominale (stomaco, colon);
    • nelle corti principali.

Va notato che l'ittero ostruttivo può anche svilupparsi a causa della pressione esterna dei dotti biliari da una cisti situata negli organi interni.

Altro: ipertensione portale, sindrome di Budd-Chiari, cirrosi biliare secondaria, insufficienza epatica, colecistite acuta, epatite allergica, pleurite eosinofila, poliartrite e simili.

La cisti calcificata è l'ultimo stadio dello sviluppo del parassita. Può rimanere asintomatico senza trattamento. Le complicazioni compaiono solo in caso di suppurazione concomitante, ittero ostruttivo, pleurite reattiva, rottura, ecc..

Sintomi di echinococcosi

Esistono quattro fasi di echinococcosi:

  • il primo è latente (iniziale asintomatico), dal momento dell'invasione dell'oncosfera (penetrazione nel corpo) fino alla comparsa di segni soggettivi;
  • il secondo - disturbi lievi, principalmente soggettivi;
  • il terzo - sintomi oggettivi pronunciati e
  • quarto - complicazioni.

La durata delle fasi, data la lenta crescita di una cisti echinococcica, è difficile da stabilire. Si può solo notare che il tasso di aumento dei sintomi è associato alla localizzazione dell'echinococco. Quindi, ad esempio, una cisti che si sviluppa nelle parti periferiche del parenchima epatico per molti anni potrebbe non dare sensazioni, ma se si sviluppa vicino alla porta del fegato, quindi, stringendo i passaggi del fegato, provoca rapidamente ittero ostruttivo e spremendo la vena porta, porta allo sviluppo di ascite.

Le manifestazioni cliniche nelle fasi iniziali della malattia sono generalmente scarse, vengono rilevate quando la cisti raggiunge dimensioni significative o, a causa della sua posizione, comprime un organo importante e porta a una violazione della sua funzione. La cisti echinococcica degli organi interni (fegato, rene, milza, ecc.) Viene generalmente riconosciuta quando viene palpato un tumore a elastico stretto e viene determinato il danno ai polmoni e alle ossa alla radiografia sotto forma di formazioni cistiche.

L'echinococcosi epatica è più comune. Con echinococcosi epatica semplice, una cisti in crescita allunga la capsula dell'organo, causando sordo, dolorante, meno spesso - dolore parossistico.

Secondo la classificazione di A. V. Melnikov, ci sono 3 fasi del corso di invasione.

Il primo è il primo asintomatico - dal momento dell'infezione alla manifestazione dei primi segni clinici della malattia. Il secondo stadio è la comparsa dei sintomi della malattia: i pazienti lamentano debolezza, riduzione delle prestazioni, scarso appetito, nausea e vomito, a volte disturbi delle feci. In questo contesto, ci sono sensazioni di pressione e pesantezza nell'ipocondrio destro, nell'epigastrio e talvolta dolori opachi e acuti, il fegato alla palpazione è leggermente ingrossato, con una posizione superficiale della cisti - morbida, elastica, con inizio di calcificazione - densità legnosa. Spremere il portale o la vena cava inferiore, così come spremere i dotti biliari intra ed extraepatici porta allo sviluppo di ittero ostruttivo.

Il terzo stadio è lo stadio di pronunciati cambiamenti patologici e complicanze: lo sviluppo di un ascesso, una possibile rottura di una cisti con febbre con brividi, dolore nella parte superiore dell'addome.

Rottura della cisti: la complicazione più grave dell'echinococcosi si verifica con lividi, caduta, movimento improvviso, tosse grave. Clinicamente, la perforazione della cisti può manifestarsi come un complesso di reazioni allergiche fino allo sviluppo di shock allergici. Diffusione particolarmente pericolosa di cisti echinococciche.

L'echinococcosi polmonare - la seconda manifestazione più frequente di invasione, può simulare qualsiasi malattia polmonare di un'altra eziologia.

Il primo stadio - lo stadio di una cisti echinococcica non aperta - è associato alla crescita della vescica, alla compressione del tessuto polmonare, ai vasi sanguigni, ai bronchi e al coinvolgimento della pleura. I pazienti sono preoccupati per mancanza di respiro, emottisi, dolore toracico, tosse grave, specialmente di notte, dapprima asciutta, per poi trasformarsi in umido con espettorato mucopurulento. Visivamente - deformità toracica, levigatezza degli spazi intercostali. Percussione - ottusità del suono, auscultazione - indebolimento della respirazione, rumore di attrito pleurico, ecc..

Il secondo stadio è associato all'apertura della cisti. Con una svolta nel bronco (più spesso), compaiono una forte tosse, soffocamento, cianosi, gravi reazioni allergiche, lo sviluppo della polmonite da aspirazione. Con una svolta nella pleura, il pericardio può causare shock anafilattico e morte improvvisa.

In caso di echinococcosi di altri organi (milza, reni, ossa, muscoli) prevalgono i sintomi che simulano un processo tumorale.

Importanti sintomi comuni di echinococcosi sono lo sviluppo periodico di segni di una reazione allergica (orticaria, ecc.), Che di solito è associata all'assorbimento del liquido echinococcico in caso di lacrime del guscio della cisti o a seguito di un intervento chirurgico. Le complicazioni pericolose di una cisti echinococcica sono la suppurazione o la rottura di essa con la contaminazione della cavità addominale, pleurica o di qualsiasi altra.

L'effetto patologico dell'alveococco sul corpo umano

1) Sensibilizzazione del corpo (effetto tossico-allergico dei prodotti vitali del parassita - tossine) 2) Compressione meccanica degli organi e dei tessuti interessati della larvocista multicamera crescente (nodo, cisti), a seguito della quale la funzione dell'organo interessato è significativamente compromessa, il che comporta una serie di problemi correlati. Ad esempio, la compromissione della funzionalità epatica porta a un "diluvio" di tossine nel flusso sanguigno generale e al rischio di danni tossici al tessuto renale, al cervello e ad altri organi. Con danni al fegato, si sviluppa ittero ostruttivo, focolai di necrosi nel fegato. Nel 90% dei casi, l'alveococcosi è associata a un danno primario al fegato.3) La comparsa di metastasi (focolai secondari) in vari organi (polmoni, cervello, ghiandole surrenali, cuore, milza, ecc.) 4) Immunodeficienza e sviluppo di reazioni autoimmuni (i propri anticorpi distruggono i colpiti cellule).

Qual è il focus dell'alveococcosi (nodo alveococcico, cisti dell'alveococco) - un conglomerato di vescicole con focolai del processo infiammatorio-necrotico di dimensioni comprese tra 0,5 e 35 cm di diametro. Le bolle si formano esogene e, a causa dell'assenza di una capsula densa, sono attivamente distribuite nel tessuto epatico sano. Il processo ricorda la crescita di un tumore maligno. Circondato da vescicole, cresce il tessuto connettivo - forme di fibrosi. È possibile collegare un'infezione secondaria con il rischio di ascessi, germinazione nei dotti biliari e sviluppo di colangite. Nel prossimo futuro, il processo può andare lontano con la formazione di cirrosi biliare. Spesso, un processo prolungato è incompatibile con la vita del paziente.

L'immunità nell'alveococcosi è simile a quella dell'echinococcosi: non sono descritte invasioni instabili, ma ripetute di alveococco..

Fonti di infezione da alveococcosi

  • devi seguire le regole dell'igiene personale, assicurati di lavarti le mani mentre cammini in natura;
  • una volta ogni sei mesi, è indispensabile effettuare la sverminazione di animali domestici, indipendentemente dal fatto che siano in strada o meno;
  • Non mangiare bacche di radure della foresta o qualsiasi altra frutta e verdura dai letti del paese senza lavarle;
  • per i minimi problemi al fegato, contattare un centro medico per un esame ecografico;
  • cerca di insegnare ai tuoi figli tutto quanto sopra.

Se segui queste semplici regole, puoi proteggere te stesso e i tuoi cari dalla pericolosa malattia dell'alveococcosi, che spesso porta alla morte.

Un ospite intermedio è una persona, roditori simili a topi (arvicole, scoiattoli a terra, gerbilli, topo muschiati, castori, nutria), che sono un vicolo cieco biologico. Una persona con alveococcosi non è una fonte di infezione.

Il meccanismo di infezione è fecale-orale o contatto-famiglia. Una persona viene infettata quando visita foreste, prati, raccoglie funghi, bacche, erbe seminate con uova, acqua potabile da fonti sospette, caccia, taglio di pelli di animali che contengono oncosfere (uova) del parassita, cura di gatti malati, cani (raramente). Uno dei rari meccanismi di infezione - aerogenico (polvere trasportata dall'aria) - quando si inala le oncosfere con polvere e si immette nei polmoni.

L'uomo funge da host intermedio. Gli elminti crescono fino a maturare individui nel corpo di animali selvatici (volpi, lupi, coyote e altri) e animali domestici (cani e gatti). Sono i proprietari finali.

Inoltre, l'infezione si verifica con l'uso di erbe e bacche contaminate da feci di animali selvatici malati. A volte le uova possono entrare nel corpo umano anche quando si inala la polvere.

Ci sono alcune differenze esterne tra echinococci e alveococchi. Si manifestano in diversi numeri di ganci sullo skolex - il loro secondo elminto ha da 28 a 32. Il loro numero medio è statisticamente prevalente - 30 unità. Quando l'articolazione è in uno stato maturo, il suo utero ha la forma di una borsa o di una palla.

Non ci sono mai sporgenze extra su di esso. L'apertura genitale attraverso la quale escono le uova si trova nella prima parte del bordo laterale. Nell'echinococco, il più delle volte si trova sul lato opposto. Tutte le larve sono molto vicine tra loro o sono fuse insieme.

Esistono tre possibili meccanismi per l'infezione da alveococchi. Nel caso del metodo di trasmissione fecale-orale, gli elminti entrano nel corpo umano a causa del fatto che contatta le feci dell'animale. Nel caso del contatto domestico - se tocca cose su cui si trovano le uova del verme (oncosfera). Il terzo metodo è il più raro, perché per questo è necessario che il parassita dimori con la polvere nell'aria e la persona lo respiri in se stesso.

Una malattia parassitaria che si sviluppa con la formazione di una lesione primaria nel fegato è chiamata alveococcosi. L'agente causale sono le larve del parassita del nastro. Con una piccola invasione (forma semplice), il paziente si lamenta di una reazione allergica, dolore al fegato, amarezza nella cavità orale.

In assenza di terapia tempestiva, si sviluppano complicazioni: un ascesso di una neoplasia parassitaria, la sua penetrazione nella cavità addominale o pleurica, l'ittero ostruttivo, l'ipertensione portale, un aumento del fegato, la milza di dimensioni.

Per identificare la patologia, è necessaria una diagnosi differenziale, poiché l'alveococcosi epatica deve essere distinta dall'echinococcosi. Assegnare ultrasuoni, TC, risonanza magnetica, raggi X, esami del sangue di laboratorio. Considera la malattia parassitaria, l'eziologia, le cause e il trattamento.

Ci sono meno casi di infezione nei gatti. Una volpe o un cane selvatico è il proprietario finale di un verme adulto. L'agente patogeno entra nell'intestino dell'animale a causa del consumo di roditori, che sono designati da ospiti intermedi naturali.

I gestori di cani sono sensibili a questa malattia perché le loro attività sono direttamente correlate ai cani..

Cause della malattia

L'agente causale della malattia alveococcosi è la larva di tenia Echinococcus multicularis - alveococcus. Questo è un parassita a nastro, nella cui struttura ci sono:

  • una testa o uno scolex dotato di ganci 30-32 per una migliore fissazione nell'ospite;
  • 2-5 segmenti in cui si forma un utero sferico con uova nelle femmine mature.

Alveococco nel processo di sviluppo si trasforma in una larva con 6 ganci.

Per sua natura, l'alveococcosi epatica ha molte caratteristiche comuni con una malattia come l'echinococcosi alveolare. I loro agenti patogeni appartengono alla stessa famiglia. Ma a differenza di ciò, con l'alveococcosi, si formano cisti patologiche multi-camera, che sono chiamate larvocisti.

Le larvocisti consistono in un accumulo di vescicole, in ciascuna delle quali si sviluppano da 1 a 3 teste del parassita. Le camere a bolle crescono germogliando verso l'esterno, colpendo i tessuti dell'organo in cui sono catturati dal flusso sanguigno.

I fuochi necrotici si formano al centro del tessuto interessato. Il diametro di una larvocista raggiunge i 15 cm, in rari casi crescono a dimensioni gigantesche - 35 cm, causando la morte rapida dell'ospite.

Una cisti parassita matura di alveococco è un gruppo di camere strettamente premute l'una contro l'altra e riempite con un liquido viscoso giallastro o scuro, su una fetta sembra un formaggio narice o un pane poroso.

Tra le persone, l'alveococcosi epatica colpisce più spesso uomini giovani e di mezza età che cacciano caccia..

Nel corpo, la larva che emerge dalla camera a bolle entra nel fegato con un flusso sanguigno, dove inizia a moltiplicarsi, formando una larvocista. Un nodo parassitario, come un tumore canceroso, cresce nei vasi sanguigni e linfatici, nell'omento, nel diaframma, nel tessuto pancreatico, nei reni, nella ghiandola surrenale e nei polmoni. Parte delle camere a bolle migrano in tutto il corpo e colpiscono organi e tessuti distanti, molto spesso il cervello.

Una volta nei polmoni, si sviluppa l'alveococcosi polmonare.

Prevenzione

Questa malattia è molto pericolosa, quindi è meglio prevenirla. Per ridurre il rischio di infezione, è necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • Non bere acqua grezza da fonti naturali (fiumi, sorgenti);
  • limitare il contatto con animali selvatici e domestici nei focolai di infezione;
  • osservare le regole di igiene personale (lavarsi le mani prima di mangiare, tagliare le unghie corte);
  • condurre misure di deratizzazione volte a combattere i roditori-portatori di infezione;
  • condurre il wormorming in relazione ad animali domestici (cani e gatti);
  • condurre una rigorosa sorveglianza veterinaria;
  • svolgere l'educazione sanitaria tra la popolazione;
  • quando si lavora con pelli di animali, maneggiare le mani;
  • rifiutare di usare bacche selvatiche senza la loro elaborazione.

Il gruppo a rischio per l'alveococcosi comprende pastori, braccianti agricoli, persone coinvolte nella carcassa. Per queste persone, lo screening dovrebbe essere fatto. Con una diagnosi tardiva della malattia e lo sviluppo di complicanze, la prognosi è scarsa.

Se non trattato, solo il 10-20% di tutti i pazienti vive 10 anni o più. Per i pazienti è organizzato un monitoraggio permanente. Pertanto, con l'alveococcosi, il fegato viene prima interessato e poi altri organi. Prima viene rilevata questa patologia, migliore è la prognosi per la vita e la salute.

Sintomi di echinococcosi idatica

L'echinococcosi può essere asintomatica per anni. Si notano solo sintomi tossici-allergici: debolezza, affaticamento, prurito della pelle, eruzioni cutanee, aumenti periodici della temperatura. Il verificarsi di questi fenomeni è associato agli effetti tossici dei prodotti di scarto prodotti dall'echinococco. Sfortunatamente, per questi segni non specifici è impossibile diagnosticare l'echinococcosi. Sintomi clinicamente significativi si verificano quando la cisti si ingrandisce e quindi interrompe il funzionamento degli organi interni.

Echinococcosi del fegato

In oltre il 50% dei casi registrati di echinococcosi, si nota un danno al fegato e spesso la cisti è localizzata nel lobo destro dell'organo. I pazienti perdono l'appetito, perdono peso, lamentano una riduzione delle prestazioni, grave debolezza, febbre. Poi ci sono dolori doloranti nell'addome, una sensazione di pesantezza nell'ipocondrio destro, vomito, feci turbate.

Le caratteristiche del quadro clinico della malattia dipendono da dove si trova esattamente la vescica echinococcica. Quindi, se una cisti comprime i dotti biliari, si verifica l'ittero. Quando si schiaccia una cisti della vena cava inferiore, si sviluppa un'ipertensione portale, manifestata dall'espansione delle vene sull'addome, ascite (ingrossamento dell'addome).

Il fegato affetto da echinococco è ingrossato, denso al tatto e indolore. Quando si forma una cisti sulla superficie anteriore del fegato, il medico può persino sentirlo attraverso la pelle.

Vale la pena temere il verificarsi di complicanze dell'echinococcosi epatica:

  • Suppurazione di una vescica echinococcica con formazione di un ascesso del fegato e sua ulteriore apertura nella cavità addominale;
  • Rottura di una vescica non magnetizzata con sviluppo di allergie (fino all'anafilassi) e diffusione di echinococco.

Echinococcosi polmonare

Più del 20% di tutti i casi segnalati di echinococcosi colpisce i polmoni. Il quadro clinico della malattia può essere diviso in due fasi. Il primo è lo stadio di una cisti echinococcica ininterrotta. In questa fase, i pazienti lamentano dolore toracico, prima periodico e poi costante. Si verifica anche mancanza di respiro, la tosse è prima secca e quindi bagnata con separazione dell'espettorato mucopurulento, emottisi. Tutti questi sintomi sono causati dalla compressione di una cisti in crescita di tessuto polmonare, bronchi e vasi. La bolla potrebbe deteriorarsi. In questo caso, si forma un ascesso polmonare..

Il secondo stadio è il periodo della cisti di apertura. Quando una cisti si rompe nei bronchi, si verificano una grave tosse, soffocamento e cianosi della pelle. Nell'espettorato, a volte è possibile rilevare le impurità del sangue, i frammenti della membrana della cisti sotto forma di film. Questi sintomi persistono per diversi giorni e sono aggravati da gravi allergie. Quando una formazione cistica si rompe nella cavità pleurica, si verificano forti dolori al petto, un forte aumento della temperatura corporea e brividi. Se una cisti vitale con echinococcus scolex si rompe, i parassiti si diffondono con lo sviluppo di echinococcosi secondaria. L'echinococcosi clinicamente secondaria appare dopo un paio d'anni.

Echinococcosi di altri organi

Le cisti echinococciche possono formarsi nel cervello, nel cuore, nei reni, nella milza, nelle ossa, nei muscoli. La cisti cerebrale echinococcica può essere sospettata da segni come mal di testa, vertigini, vomito, convulsioni convulsive, paresi degli arti, disturbi mentali.

Con l'echinococcosi, i reni del paziente sono preoccupati per la febbre alta, il dolore lombare e talvolta la colica renale. L'echinococcosi del cuore è accompagnata da dolore toracico, una violazione del ritmo cardiaco. La compressione delle navi coronarie con cisti può portare a infarto miocardico. Se la cisti si rompe, è possibile un'embolia delle arterie polmonari, accompagnata da dolore toracico, tosse, emottisi.

L'echinococcosi ossea è estremamente rara. I sintomi di questa condizione patologica sono fratture ossee nel sito di inserimento dell'elminto..

complicazioni

Le possibili complicanze includono varie lesioni del tessuto epatico (purulento, necrotico, fibrosi), la diffusione di larve nel corpo del paziente e danni ad altri organi. Molto spesso, c'è infiammazione del tratto biliare (colangite), ittero (a causa del deflusso alterato della bile dal fegato), calcoli biliari (malattia del calcoli biliari), sepsi, trombosi della vena cava inferiore, glomerulonefrite (infiammazione dei reni), insufficienza epatica cronica e acuta, aumento della pressione venosa E così via. Man mano che la malattia progredisce, possono verificarsi una o più complicanze..

patogenesi

L'alveococco sembra essere un nodo denso, simile alla neoplasia, costituito da tessuto fibroso e un gran numero di piccole vescicole, fino a 5 mm di diametro, riempite con un liquido giallastro, strettamente adiacenti l'una all'altra. Tra il parassita e il tessuto epatico, contrariamente all'echinococcosi idatidica, la capsula non si formerà.

Al centro della formazione, la necrosi si sviluppa a causa dell'infiltrazione e della distruzione del tessuto epatico formando costantemente vescicole di parassiti. Si diffondono lungo grandi vasi e dotti biliari. Si sviluppano endarterite produttiva (crescita eccessiva dell'arteria dall'interno) ed endoflebite (infiammazione della vena).

A volte il processo invasivo è paragonabile a una neoplasia maligna, in particolare, in base alla capacità del parassita di diffondersi metasticamente. Dopo la separazione, le singole vescicole con flusso linfatico vengono introdotte nei linfonodi, formando metastasi. I nodi sono di forma rotonda, avorio, da 4 a 50 cm di diametro, solidi, assumono la forma di un punto con tubercoli grandi o piccoli sulla superficie del fegato. Con lo sviluppo di complicanze, le sezioni non interessate del fegato possono subire cambiamenti caratteristici della cirrosi.

Epidemiologia

L'infezione da alveococcosi epatica si verifica quando si mangiano piante non coltivate contaminate da feci di animali selvatici infetti (volpi, lupi) o durante la lavorazione delle loro pelli. Quando entra nel corpo umano, le uova dei vermi penetrano nella parete dell'intestino tenue e quindi raggiungono il fegato attraverso le vie del sangue e dei linfonodi.

  1. Stage della corrente nascosta;
  2. Fase del corso semplice;
  3. Fase del corso complicato;

Tra le complicazioni della malattia possono essere:

  • ittero meccanico e ostruttivo;
  • ipertensione portale;
  • germinazione delle porte del fegato e di altri organi;
  • necrosi;
  • sfondamento delle cavità di decomposizione;
  • metastasi;
  • forme atipiche - "maschere".

Prevenzione

Rispetto delle norme di igiene personale, identificazione tempestiva degli animali malati e loro vermifugo. Nei luoghi di produzione e lavorazione delle pellicce delle pelli di animali, dovrebbero essere previsti locali appositamente attrezzati in cui è severamente vietato bere, mangiare o fumare.

Cause di echinococcosi

Un sintomo frequente e persistente è l'ittero. Allo stesso tempo, una persona può condurre uno stile di vita a tutti gli effetti. Il paziente può presentare una rottura dei ventricoli cardiaci e uno shock anafilattico. La pleura può essere coinvolta nel processo con lo sviluppo della pleurite essudativa; infiammazione pleurica; versamento fluido.

Adinamia aumenta di dimensioni, Loginov considera la superficie di una cisti ematica che si estende al fegato destro per rivelare un colore macchiato per coppia. Questa instabilità non può essere risolta come materiale preventivo, come guida per il trapianto e il trattamento delle malattie - è la regolamentazione di istituzioni specializzate che non si presentano per identificare molecolare come risorsa.

La funzionalità della vescica consiste nel vento ginecologico e nel fegato gassoso interno. Uno dei cereali è l'edema S. Questi sono steroidi, pastori, pecore tosate e tutti coloro che combattono l'echinococco grigiastro con i risultati di queste malattie nella meravigliosa fanteria. La ragazza di tutta l'echinococcosi di Henry è rappresentata da effetti colorati sul fegato.

Nonostante il corso completo, l'echinococcosi non viene eseguita da sintomi gravi per un lungo periodo. Marker - chi.

In tal modo, le sostanze di produzione tendono a distruggere tutto il biseptolo, ma molto spesso.

Il ciclo di sviluppo dell'alveococcosi nell'uomo (ospite intermedio)

L'insorgenza dei sintomi inizia solo dopo alcuni anni, quando esiste già un lavrocyst nel fegato - un accumulo di elminti sotto forma di stadi larvali.

È caratterizzato dal fatto che il paziente mostra i primi segni di compromissione della funzionalità epatica. I sintomi sono i seguenti:

  1. un senso di dolore periodico nell'area del fegato;
  2. disagio e pesantezza;
  3. diminuzione dell'appetito;
  4. debolezze.

Molto spesso, in una fase iniziale con palpazione del fegato, si sente un nodo. In alcuni casi, quando si trova al centro dell'organo, questo non è realistico..

Al culmine della malattia, ci sono progressi significativi nel suo corso. Ecco perché i sintomi si sviluppano come segue:

  1. il dolore dall'area del fegato si estende alla regione epigastrica;
  2. il dolore è permanente;
  3. c'è una sensazione di pesantezza dopo aver mangiato;
  4. si verificano periodicamente delle eruttazioni;
  5. sgabello turbato;
  6. l'appetito è ancora ridotto e si verifica debolezza.

Alla palpazione, è più facile sentire una formazione di tumore nel fegato. È anche possibile differenziare tali nodi cistici multipli con tali metodi..

Stadio di manifestazioni gravi

Differisce dal fatto che si manifestano tutti i segni di danno d'organo. Ecco perché i sintomi compaiono come segue:

  1. l'urina diventa più scura;
  2. le feci si schiariscono;
  3. la pelle diventa giallastra, così come la sclera degli occhi (ittero);
  4. appare prurito.

Nella fase terminale dello sviluppo di alveococco, il danno d'organo è irreversibile. La condizione di una persona malata peggiora solo. In questo caso, varie complicazioni si sviluppano costantemente sullo sfondo di una significativa riduzione dell'immunità.

Questo video ti dirà di più sulla malattia..

Attraverso la bocca (orale), le oncosfere (uova) entrano nell'intestino tenue umano, vengono rilasciate dal guscio esterno con la successiva fase di introduzione nella mucosa intestinale. Qui penetrano nel sangue e nei vasi linfatici, quindi nella vena porta e con il flusso di sangue raggiungono il fegato. La maggior parte delle oncosfere si attesta proprio nel fegato, dove si formano le larvocisti. In rari casi, le oncosfere attraversano la barriera epatica e raggiungono altri organi (polmoni, milza, cuore, cervello e altri).

Il processo di formazione di una cisti multi-pietra è lungo. Una larvocista in una persona si forma in pochi anni. La sua crescita avviene per formazione esterna o esogena di vescicole o cisti, che sostituiscono gradualmente il tessuto dell'organo interessato. Con tale crescita, l'intera architettura dell'organo è significativamente compromessa: i vasi sanguigni sono interessati, la funzione cellulare, la circolazione sanguigna è compromessa.

Che cos'è l'alveococcosi??

La natura della malattia è parassitaria. L'infezione si verifica dopo l'ingestione di uova di alveococco. Dopo la formazione della lesione primaria, la localizzazione nel corpo è il fegato. Questa patologia viene confrontata con il cancro di natura maligna, perché c'è metastasi ed è difficile curare la malattia.

La malattia è più colpita dalle giovani generazioni, quelle persone la cui professione o hobby sono associati alla caccia, agli animali e alla raccolta delle bacche. L'alveococcosi si verifica anche nei bambini di età inferiore ai 6 anni e negli anziani..

L'echinococcosi e l'alveococcosi sono malattie che sono spesso confuse, poiché hanno sintomi simili. L'infezione si verifica attraverso le uova dei parassiti. Esistono differenze significative tra gli stadi larvali di echinococco e alveococco.

La patologia considerata (alveococcosi) può crescere nel fegato, negli organi vicini o distanti. Ha l'aspetto di un processo simile al tumore, ma si diffonde lentamente, dissolvendo il tessuto circostante. Di conseguenza, si verifica un'ostruzione dei dotti biliari, il risultato è l'ittero. L'echinococcosi, a sua volta, non va oltre, ma porta solo alla formazione di una cisti nel fegato, che preme sugli organi adiacenti (più spesso sui dotti biliari) - questo crea l'ittero. Inoltre, il loro blocco può essere associato al deflusso di pus in essi. Una cisti può anche penetrare nella cavità peritoneale.

Questi sono l'America centrale e meridionale, la parte settentrionale del Canada e dell'Alaska, i paesi dell'Europa centrale, la Transcaucasia, gli stati dell'Asia centrale e in Russia - le regioni della Siberia e l'Estremo Oriente. Nei paesi del nord, piccoli animali della foresta (lemming, persiani), vari roditori (furetti, topi, topo muschiati, castori) vengono infettati..

E nel sud - arvicole, marmotte, volpi, sciacalli, lupi e altri predatori.

Previsione per pazienti e prevenzione

La prognosi per l'alveococcosi è peggiore di quella per l'echinococcosi. La mortalità è alta. Data la crescita lenta, i pazienti con una diagnosi consolidata vivono 8-10 anni di trattamento. Ci sono casi isolati - 20 anni.

La prevenzione dell'infezione comprende:

  • rispetto delle regole di igiene personale, lavaggio accurato delle mani dopo aver camminato nella foresta, parlare con gli animali, macellare pelli e carne;
  • le misure per distruggere i roditori sono particolarmente necessarie nei cottage estivi con l'inizio della primavera, in aree pericolose aiuteranno a distruggere la fonte dell'infezione;
  • nelle istituzioni in cui vengono utilizzati animali selvatici (zoo, riserve, circo), vi è un veterinario che è tenuto a monitorare la nutrizione e la salute dell'animale.

Se una persona sospettava una possibile infezione da alveococcosi epatica, è necessario superare i test per i test sierologici. Per fare questo, dovresti contattare il tuo medico delle malattie infettive.

Dove specificamente per donare il sangue sono decisi congiuntamente dalle autorità sanitarie e sanitarie sul loro territorio. Forse inviato al laboratorio batteriologico del centro di sorveglianza sanitaria ed epidemiologica. Uno specialista in malattie infettive lavora sempre a stretto contatto con un epidemiologo, quindi possono prelevare il sangue in una clinica e portarlo in un altro istituto per l'analisi.

Alveococcosi: rimane un grave problema non solo medico, ma deve essere affrontato da varie autorità economiche di regolamentazione. L'esperienza medica ha dimostrato che il trattamento, compresi i metodi chirurgici, deve essere effettuato in istituti specializzati con personale qualificato.

Sintomi della malattia

L'alveococcosi epatica si sviluppa per gradi. I sintomi possono variare a seconda delle dimensioni del tumore e della presenza di metastasi. In totale, si distinguono 3 forme principali di questa malattia:

Lo stadio asintomatico dell'echinococcosi alveolare è il periodo in cui la dimensione della formazione non influisce sulla funzionalità del fegato. Può durare fino a 5-10 anni, poiché il tumore cresce lentamente. L'unico sintomo che preoccupa il paziente è il prurito e le eruzioni cutanee sul corpo, come l'orticaria. Ciò è dovuto al rilascio di rifiuti tossici che causano allergie. In alcuni pazienti, questa reazione potrebbe non verificarsi..


La sezione mostra che il tumore è costituito da molte piccole bolle

Lo stadio successivo si manifesta quando il tumore raggiunge una grande dimensione e ferisce il tessuto epatico. Durante questo periodo, al paziente vengono diagnosticati i seguenti sintomi:

  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • perdita di peso, disturbi digestivi;
  • nausea, vomito, sapore amaro in bocca;
  • ingrossamento e infiammazione del fegato.

Durante l'esame e la palpazione in alcuni casi, puoi trovare un denso nodo irregolare sul fegato. Un'ulteriore diagnosi si basa su ultrasuoni, radiografie e esami del sangue.

Una fase complicata è il risultato della germinazione di un tumore alveolare nel tessuto circostante. I sintomi possono variare a seconda della direzione della sua crescita e di quali tessuti sono danneggiati. Quindi, lo schiacciamento del tratto biliare si manifesta con l'ittero: la pelle e le mucose visibili acquisiscono una tonalità gialla o arancione. I parassiti possono anche provocare la comparsa di ascessi epatici: suppurazione dei tessuti e perforazione del parenchima. Il tumore è circondato da una capsula, ma può essere ferito e il suo contenuto viene spostato. Quindi si sviluppa la peritonite, l'infiammazione purulenta della pleura o del pericardio. Se la formazione schiaccia i vasi sanguigni, la pressione nella vena del corvo aumenta. Clinicamente, questo si manifesta con ascite (accumulo di liquido anormale nella cavità addominale), sanguinamento interno, incluso gastrico e intestinale.

Complicazioni separate si sviluppano durante la metastasi di un tumore parassitario in vari organi. I sintomi in questo caso differiscono:

  • con danno renale - protienuria, ematuria, che è completata da un'infezione del tratto urinario;
  • quando i parassiti entrano nel cervello, vari sintomi neurologici, il più semplice dei quali saranno mal di testa, vertigini, nausea e vomito.

Il tumore stesso può avere dimensioni diverse. Su una sezione, ricorda la struttura alveolare dei polmoni, motivo per cui l'elminto ha preso il nome. La cosa più pericolosa nell'alveococcosi è che la malattia può essere accompagnata da un'infiammazione purulenta. Può procedere come sepsi quando i prodotti di rifiuto tossici penetrano nel sangue del paziente.

Alveococcosi nell'uomo e negli animali: sintomi, diagnosi, trattamento e prevenzione

L'alveococcosi (echinococcosi multicamerale o alveolare) è una malattia parassitaria causata da larve dell'elminto Alveococcus multilocularis. Una volta nel fegato, forma una formazione tumorale con crescita infiltrativa, nonché la capacità di metastatizzare al cervello, ai polmoni e ad altri organi.

L'alveococcosi è una malattia relativamente rara che colpisce i giovani e le persone di mezza età coinvolti nella caccia. I focolai naturali di questa elmintiasi si trovano in alcune regioni della Russia (regione del Volga, Siberia occidentale, Chukotka, Kamchatka, Yakutia), in Asia, Europa (Svizzera, Francia, Austria, Germania), Stati Uniti e Canada.


Con l'alveococcosi, appare un tumore parassitario nel fegato che può metastatizzare a polmoni, cervello e altri organi

Cause di alveococco

L'agente eziologico della malattia è l'alveococco (Alveococcus multilocularis) o lo stadio larvale della tenia Echinococcus multilocularis. C'è una certa somiglianza con l'agente causale dell'echinococcosi. Una femmina sessualmente matura - cestode - lunga fino a 3,5-4 mm. Nella struttura, la testa (scolex), il collo e le articolazioni si distinguono in quantità da 2x a 5ti. Il numero di ganci sullo scolex è fino a 30, i segmenti maturi finali hanno un utero sferico con uova. Le uova sono simili all'echinococco (l'uovo contiene l'oncosfera - una larva di germe 6-ticno). Le larvocisti (cisti patologiche) formate da alveococco differiscono. Le larvocisti sono multicamera, contengono molte vescicole (capsule escretorie), all'interno delle quali da 1 a 3 scolex (teste di parassiti). Ogni larvocista ha una dimensione massima di 0,5 mm, il loro accumulo si forma gradualmente e crescono verso l'esterno, interessando i tessuti dell'organo. Questa è la formazione di una cisti multicamera o alveolare. Sull'incisione, la cisti ha una struttura cellulare con focolai di necrosi al centro. Molto spesso, le dimensioni complessive di una cisti multi-camera non superano i 10-15 cm di diametro, ma in rari casi raggiungono grandi dimensioni.
Alveococcosi, un nodo sezionale

Sintomi di alveococcosi

Per lungo tempo (anni) la malattia è asintomatica, i pazienti non si lamentano. I pazienti sono in condizioni soddisfacenti. Il sospetto nasce da un esame obiettivo del paziente: viene rilevato un fegato ingrossato, denso, irregolare al tatto.

Lo stadio manifesto (clinicamente espresso) dell'alveococcosi si sviluppa diversi anni dopo l'invasione e l'inizio dello sviluppo di larvocisti. Si distinguono lo stadio iniziale, lo stadio dell'altezza della malattia, lo stadio delle manifestazioni gravi, lo stadio terminale.

La fase iniziale è caratterizzata dalla comparsa dei primi segni di compromissione della funzionalità epatica: il paziente è disturbato da una natura dolorosa periodica nella regione del fegato (ipocondrio destro), una sensazione di pesantezza, una leggera diminuzione dell'appetito e debolezza. Quando si esamina un paziente in questa fase, è possibile palpare il nodo denso alveococcico, tuttavia, con la sua posizione centrale, questo è difficile da fare. La natura di laboratorio del proteinogramma cambia in una fase precoce: aumenta la quantità totale di proteine ​​nel siero del sangue, aumenta il numero di gamma globuline, aumenta l'ESR.

La fase alta è caratterizzata dalla progressione della malattia: il dolore al fegato diventa quasi costante, appare dolore nella regione epigastrica, segni di digestione - una sensazione di pesantezza dopo aver mangiato, eruttazione, disturbi delle feci, i pazienti lamentano diminuzione dell'appetito, debolezza. All'esame, il fegato è ancora ingrandito, ma più pronunciato, insieme alle aree infiammate del tessuto di una consistenza densamente elastica, si sentono densi nodi multipli - la cosiddetta "densità pietrosa del fegato". Laboratorio: aumento moderatamente pronunciato del numero di eosinofili al 15%, aumento dell'ESR, disproteinemia più pronunciata: la proteina totale aumenta in modo significativo (fino a 110 g / l ad un tasso di 65-85 g / l), una diminuzione dell'albumina, un marcato aumento di gamma globuline (fino al 60% ad un tasso del 12-19%), una proteina C reattiva è aumentata in un esame del sangue biochimico, un test del timolo è aumentato (un segno di infiammazione mesenchimale del fegato).

Nella fase delle manifestazioni gravi, vediamo lo sviluppo di una o un'altra manifestazione grave di danno d'organo da parte di alveococco. Molto spesso, questo è lo sviluppo di ittero ostruttivo: i movimenti intestinali del paziente si illuminano di un colore bianco-grigiastro, l'urina diventa scura allo stesso tempo, la sclera e la mucosa della cavità orale iniziano a ingiallire, quindi la pelle del viso, degli arti e del tronco. L'ittero con ostruzione meccanica è intenso, congestionato, a volte con una leggera tinta verdastra. Inoltre, i pazienti sono preoccupati per il prurito cutaneo sugli arti, sulla schiena. Laboratorio: un aumento della quantità di bilirubina dovuta alla frazione diretta, un aumento del numero di pigmenti biliari nelle urine.

A volte i nodi alveococcici crescono in grandi vasi (vene portale, la vena cava inferiore), in cui vi sono segni di ipertensione portale - ascite (fluido nella cavità addominale), gonfiore delle gambe, vene varicose dell'esofago, rischio di sanguinamento.

Con un processo di vasta portata, i fuochi metastatici secondari si formano in altri organi e tessuti. Molto spesso si tratta di polmoni, cervello, cuore, reni, ossa. La metà dei pazienti sarà disturbata da danni al tessuto renale con lo sviluppo di glomerulonefrite (danno all'apparato glomerulare dei reni) - potrebbe esserci dolore nella proiezione dei reni, un cambiamento nel colore delle urine e disturbi della minzione. La causa del danno renale è associata alla metastasi del processo o alla compressione meccanica del tessuto renale dall'esterno. Nell'analisi di urina, proteine ​​(proteinuria), globuli rossi (eritrocituria), globuli bianchi (leucocituria), pus (piuria).

Lo stadio terminale dell'alveococcosi è molto difficile. Le disfunzioni degli organi colpiti diventano irreversibili, i pazienti perdono bruscamente peso, si esprime l'immunodeficienza, si sviluppano complicanze.

Prevenzione

Per evitare lo sviluppo di alveococcosi epatica, è sufficiente osservare rigorosamente le norme igieniche: lavarsi accuratamente le mani, trattare la pelle con antisettici dopo ogni contatto con animali, camminare nella foresta, dopo aver tagliato pelli e carne, versare acqua bollente su tutte le bacche selvatiche, erbe, funghi e non bere acqua non trattata.

Nei cottage estivi, è necessario condurre regolarmente misure per combattere i roditori. Gli animali domestici devono essere regolarmente mostrati al veterinario, trattati con farmaci antiparassitari.

Alveococcosi ed echinococcosi - una caratteristica delle malattie:

L'alveoccosi del fegato è una malattia pericolosa, a volte fatale, nei casi più gravi, gli organi vitali perdono completamente le loro funzioni, causando un esito fatale. La malattia è difficile da rilevare nella fase iniziale dello sviluppo, è difficile da trattare, il rischio di recidiva è elevato.

Alveococcosis
Alveococcus multilocularis
ICD-10B 67.5-67.7 67.5-67.7.
ICD-10-KMB67.7, B67.6 e B67.5
ICD-9122,7 122,7
ICD-9-KM122.7
DiseasesDB4048
MagliaC536591 e C536591

(lat. Alveococcosi;
echinococcosi alveolare
,
echinococcosi multicamera
) - elmintiasi dal gruppo di cestodosi, caratterizzata da un decorso cronico grave, danno primario simile al tumore al fegato, spesso con metastasi al cervello e ai polmoni, nonché a molti altri organi. Spesso la malattia termina fatalmente.

Secondo la classificazione internazionale delle malattie, l'ICD-10 ha il codice: B67.5 (invasione epatica causata da Echinococcus multilocularis), B67.6 (altre invasioni ed echinococcosi multipla causata da Echinococcus multilocularis), B67.7 (invasione di Echinococcus multilocularis, non specificata).

Misure preventive

Le azioni utilizzate per la profilassi contro qualsiasi altro parassita sono adatte anche in questo caso. È necessario:

  • osservare l'igiene personale, lavarsi sempre le mani prima di mangiare;
  • avere dispositivi di protezione quando si va in un ambiente pericoloso;
  • Non mangiare funghi e bacche non lavati che vengono raccolti nella foresta;
  • elaborare e cuocere accuratamente la carne di animali selvatici prima di mangiarla;
  • Lavare gli animali dopo il campeggio, non consentire l'interazione con animali selvatici. Dopo aver parlato con gli animali, assicurati di lavarti le mani con sapone;
  • per prevenire la salute degli animali domestici.

Si consiglia alle persone a rischio di essere esaminate regolarmente. I lavoratori devono usare le maschere se esiste il rischio di ammalarsi di polvere contaminata. Le regole sono semplici, quindi sono spesso trascurate, in relazione a ciò, molte persone infettate da alveococcosi sono diventate recentemente.

Fonti di infezione da alveococcosi

Nei focolai selvatici, l'ospite finale delle larve di elminti alveococcici sono animali predatori a sangue caldo.

Se l'insediamento si trova vicino a una foresta o un fiume, i parassiti si insediano nell'intestino degli animali domestici - cani e gatti. Con i loro movimenti intestinali, le uova di parassiti entrano nell'ambiente e creano focolai di semina..

Esistono diversi modi in cui le uova di elminto entrano nel corpo umano:

  1. Fecale-orale. I parassiti arrivano dai fuochi della contaminazione in bocca quando raccolgono funghi, bacche, erbe, quando si beve acqua da fonti sconosciute.
  2. Contatta la famiglia. Gli elminti entrano nel corpo quando scuoiano da animali selvatici, quando tagliano carcasse, dalla lana di animali infetti (una via di trasmissione rara ma possibile).
  3. Aspirato. Le uova possono entrare nei polmoni inalando la polvere da siti contaminati..

Umani e roditori sono ospiti intermedi per gli alveococchi. Nel loro corpo, l'alveococco matura in larvocisti.

Sciacalli, volpi, cani, volpi artiche si infettano mangiando roditori. Nel loro intestino tenue, teste di parassiti sclerox emergono dalle camere delle vescicole, che si aggrappano alla parete intestinale e crescono, formando segmenti con uova.

Il ciclo dal momento in cui i predatori entrano nel corpo al rilascio di uova di parassiti con le feci da loro è di 30-35 giorni.

Con il metodo di trasmissione fecale-orale e di contatto, le uova dei parassiti entrano nell'intestino tenue umano. Le larve che emergono da loro penetrano nelle pareti dell'organo ed entrano nei vasi sanguigni e linfatici attraverso i quali migrano verso gli organi, si sistemano lì e iniziano a formare larvocisti multi-camera.

L'alveococcosi del lobo destro del fegato è una malattia grave e la sua gravità è associata al fatto che le cisti parassitarie si formano nel corpo umano per diversi anni. A poco a poco, le camere a bolle sostituiscono i tessuti dell'organo interessato.

L'alveococcosi appare nelle fasi in cui i processi fisiologici sono interrotti - compaiono anche il metabolismo nelle cellule, il flusso sanguigno, la funzione dei tessuti funzionali e i fuochi secondari metastatici.

Funzionalità di distribuzione

In natura, ci sono focolai geografici di alveococcosi. In essi, l'agente patogeno circola costantemente nel sangue degli animali selvatici, che diventano fonti di infezione umana. Questi includono:

  • Paesi dell'Europa centrale;
  • America meridionale e centrale;
  • Alaska;
  • Canada settentrionale;
  • Asia centrale;
  • paesi del Caucaso.


La pesca dei popoli del nord è associata all'allevamento dei cani, alla caccia

In Russia, i territori pericolosi sono:

  • Lontano est;
  • Regione degli Urali;
  • Siberia,
  • Regione di Kirov.

La frequenza massima di distribuzione dell'alveococcosi è determinata da:

  • in Yakutia;
  • Territori di Krasnoyarsk, Altai e Khabarovsk;
  • Regione di Omsk e Tomsk.

Alcuni casi (sporadici) sono noti in Bashkortostan e Tatarstan.

Diagnostica modifica modifica codice

La diagnosi è confermata dall'agglutinazione al lattice, la reazione di anticorpi marcati con enzimi con diagnostica alveococcica. Scolex di alveococco occasionalmente presenti nell'espettorato.

Imaging a risonanza magnetica (MRI) o tomografia computerizzata a raggi X (CT) del cervello, ultrasuoni (ultrasuoni), risonanza magnetica o TC della cavità addominale, TC del torace.

  • Dolore nell'ipocondrio destro
  • itterizia
  • Indigestione
  • Feci Sbiancate
  • Urine scure
  • Perdita di appetito
  • Perdita di peso
  • Pesantezza nell'ipocondrio giusto
  • Ingrossamento del fegato
  • Compattazione del fegato

L'alveococcosi è una malattia parassitaria causata da alveococchi e caratterizzata dalla formazione di una lesione primaria nel fegato. Questa malattia ha gravi sintomi e conseguenze, e in molti casi la malattia termina anche con la morte del paziente. Pertanto, la sua diagnosi e il trattamento nell'uomo dovrebbero essere eseguiti in modo tempestivo, al fine di evitare lo sviluppo di complicanze.

L'alveococcosi può essere confrontata con la crescita di un tumore maligno nel corpo. Poiché la malattia colpisce non solo un organo, ma si diffonde anche in tutto il corpo come metastasi, causando danni al cervello, ai polmoni e ad altri organi. Per questo motivo, una malattia in una persona è difficile da curare e il rischio di ricaduta è molto alto, quindi dopo il trattamento, le persone dovrebbero essere sotto la supervisione di un medico per tutta la vita.

Misure diagnostiche

I seguenti metodi diagnostici vengono utilizzati per rilevare alveococco:

  1. Radiografia, tomografia, ultrasuoni. Durante lo studio, uno specialista può rilevare una formazione volumetrica con contorni sfocati, cisti multicamera. I fuochi metastatici assomigliano a spray calcareo in forma.
  2. Nella fase iniziale della malattia, può essere rilevato dalla reazione di Casoni con antigene echinococcico..
  3. Inoltre, vengono condotti studi: RGA, PCR, RNGA, RIF, RLA, RSK, ELISA, REMA. Questi metodi da soli hanno una precisione relativa..
  4. In rari casi, un medico esperto può diagnosticare la malattia con la palpazione epatica, ma per chiarire la diagnosi, prescrive una serie di test, poiché l'alveococco può essere facilmente confuso con cirrosi, echinococco.

Importante! La diagnosi corretta comporta la determinazione della dimensione dei nodi parassiti e il luogo della loro localizzazione. Non in tutti i casi, nelle fasi avanzate, la malattia non è curabile.

Si consiglia di leggere: 5 sintomi non evidenti di trichinosi: sintomi, fonti di infezione, diagnosi e trattamento.

Tutta la verità su shampoo e spray Pediculen Ultra: istruzioni per l'uso, controindicazioni, recensioni. Vedi informazioni qui.

Come curare rapidamente il mughetto (candidosi) nei bambini in bocca -

Trattamento di alveococcosi

Poiché i pazienti spesso si rivolgono non a un parassitologo, ma ad altri specialisti, la diagnostica in gastroenterologia può rivelare un fegato non sano. L'organo è ingrandito, si sentono foche, una superficie tuberosa e bordi irregolari. Il dolore alla palpazione può essere assente o grave.

Per una corretta diagnosi, è importante condurre studi come risonanza magnetica, tomografia computerizzata, ecografia, dopplerografia. Lo studio più informativo è la risonanza magnetica, perché è possibile valutare non solo il grado di danno d'organo, ma anche identificare i focolai di metastasi

Anche a fini diagnostici, tali studi vengono effettuati:

  • REMA;
  • RAL;
  • laparoscopia diagnostica;
  • scintigrafia epatica;
  • nelle prime fasi fanno PCR, ELISA, RIGA, RLA e test allergici (reazione di Casoni ed eosinofilia).

Il trattamento precoce per l'alveococcosi è iniziato, maggiori sono le possibilità di guarigione. In casi avanzati, la mortalità è del 90% e i pazienti sopravvissuti senza trattamento possono vivere per un massimo di 10 anni.

Il più efficace è il trattamento chirurgico. Nella fase iniziale, i farmaci antiparassitari (Mebendazole e Levamisole) possono aiutare. Con lesioni multiple, è indicato il trapianto di organi..

Con l'alveococcosi avanzata, sono indicati i seguenti tipi di trattamento chirurgico:

  1. La resezione del fegato è l'asportazione di una formazione parassitaria, la sua buccia e l'ulteriore rimozione. Con alveococcosi multipla, la rimozione viene eseguita in più fasi.
  2. Se ci sono più tessuti parassiti nella cistifellea, l'organo viene rimosso.
  3. La resezione parziale è indicata durante la crescita delle neoplasie in grandi vasi. In questo caso, il resto dell'organo viene trattato con formalina o farmaci antiparassitari..

Alveococcosi degli animali: cani e gatti

Il decorso della malattia animale non è molto diverso dalla malattia umana.

Sintomi

I sintomi pronunciati diventano evidenti nelle fasi successive della malattia. L'asimmetria dell'addome presta attenzione. Alla palpazione, i nodi con una superficie irregolare vengono facilmente rilevati. Quando le cisti crescono, l'animale rifiuta di mangiare, il vomito si verifica spesso e lo stato è depresso

In caso di deviazioni nel comportamento degli animali domestici, è necessario contattare il proprio veterinario.

L'effetto patologico dell'alveococco sul corpo umano

1) Sensibilizzazione del corpo (effetto tossico-allergico dei prodotti vitali del parassita - tossine).2) Compressione meccanica degli organi e dei tessuti interessati della larvocista multicamera crescente (nodo, cisti), a seguito della quale la funzione dell'organo interessato è significativamente compromessa, il che comporta una serie di problemi correlati. Ad esempio, la compromissione della funzionalità epatica porta a un "diluvio" di tossine nel flusso sanguigno generale e al rischio di danni tossici al tessuto renale, al cervello e ad altri organi. Con danni al fegato, si sviluppa ittero ostruttivo, focolai di necrosi nel fegato. Nel 90% dei casi, l'alveococcosi è associata a un danno primario al fegato.3) La comparsa di metastasi (focolai secondari) in vari organi (polmoni, cervello, ghiandole surrenali, cuore, milza, ecc.) 4) Immunodeficienza e sviluppo di reazioni autoimmuni (i propri anticorpi distruggono i colpiti cellule).

Qual è il focus dell'alveococcosi (nodo alveococcico, cisti dell'alveococco) - un conglomerato di vescicole con focolai del processo infiammatorio-necrotico di dimensioni comprese tra 0,5 e 35 cm di diametro. Le bolle si formano esogene e, a causa dell'assenza di una capsula densa, sono attivamente distribuite nel tessuto epatico sano. Il processo ricorda la crescita di un tumore maligno. Circondato da vescicole, cresce il tessuto connettivo - forme di fibrosi. È possibile collegare un'infezione secondaria con il rischio di ascessi, germinazione nei dotti biliari e sviluppo di colangite. Nel prossimo futuro, il processo può andare lontano con la formazione di cirrosi biliare. Spesso, un processo prolungato è incompatibile con la vita del paziente.

L'immunità nell'alveococcosi è simile a quella dell'echinococcosi: non sono descritte invasioni instabili, ma ripetute di alveococco..

Trattamento patologico e prognosi

Il trattamento di alveococcosi ed echinococcosi ha un protocollo simile. Quando viene fatta una diagnosi accurata, il paziente viene ricoverato in ospedale.

Il metodo principale di trattamento della patologia è chirurgico. Viene usato se non ci sono segni di germinazione di nodi parassiti negli organi e nei tessuti vicini, nonché in assenza di metastasi della larvocista.

Quando viene eseguita un'operazione di fascia, la parte interessata del fegato viene rimossa con la massima conservazione dei tessuti sani. Nel 15% dei casi, nei pazienti è possibile un'escissione completa del nodo parassitario.

Nei casi in cui non è possibile la resezione dell'area interessata, viene eseguita una parziale pelatura del nodo, il drenaggio viene rimosso e la chemioterapia dell'infiltrato con tripaflavina e soluzione di formalina viene eseguita.

Buoni risultati sono mostrati dalla terapia criogenica, dalla scheggiatura del nodo e dall'introduzione di farmaci antiparassitari nei vasi sanguigni del fegato. In alcuni casi, la cavità parassitaria è orlata e riempita di granulato.

Se c'è compressione dei dotti biliari, sono stentati. Nel periodo postoperatorio, un terzo dei pazienti ha complicazioni. La mortalità raggiunge il 15%.

Dopo l'intervento chirurgico, ai pazienti viene prescritto un lungo ciclo di farmaci antiparassitari: levamisolo, mebendazolo e altri.

L'alveococcosi è trattata in modo più efficace con l'albendazolo, che è prescritto in una dose terapeutica - 20 mg per 1 kg di peso del paziente al giorno. I pazienti assumono il farmaco per 2-4 anni sotto la stretta supervisione del medico curante a causa della sua elevata tossicità.

Inoltre, a seconda dei risultati della terapia, il medico correggerà il trattamento. Se un paziente con alveococcosi ha un disturbo funzionale, viene eseguito il trattamento sintomatico di una particolare patologia.

Grandi opportunità per il trattamento della malattia hanno aperto progressi nella trapianto. I pazienti sottoposti a trapianto di fegato ortotopico hanno la possibilità di vivere qualità e vita piena.

I pazienti che hanno subito questa malattia sono seguiti per tutta la vita. Una volta ogni sei mesi vengono sottoposti a esame ecografico della cavità addominale e, se necessario, altri tipi di studi strumentali per escludere possibili ricadute. Gli esami del sangue clinici e biochimici sono monitorati..

Il decorso asintomatico dell'alveococcosi nella maggior parte dei casi non consente di diagnosticare la malattia nelle fasi iniziali. Di norma, i pazienti che sono troppo tardi per sottoporsi a trattamenti radicali arrivano in ospedale.

La prognosi della malattia è grave: senza terapia antiparassitaria, nei primi 10 anni si osserva il 70-80% dei decessi. Le principali cause di morte sono complicazioni purulente, peritonite, sanguinamento gastrico e intestinale, metastasi della larvocista al cervello.

Come curare i rimedi popolari per l'alveococcosi polmonare?

Sbarazzarsi completamente della malattia usando la medicina tradizionale, non funzionerà. Sono usati come terapia aggiuntiva e contenitiva e solo dopo l'accordo con il medico curante. Alcuni decotti possono peggiorare la condizione a causa del rischio di reazioni allergiche.

Su una nota! Per l'invasione, puoi usare semi di zucca, aglio, cipolle, assenzio. Oltre alle proprietà antiparassitarie, hanno un effetto immunostimolante..

Puoi fare uno stormo di menta, gemme di betulla e immortelle. Prendi tutti gli ingredienti in proporzioni uguali, tre cucchiai ciascuno, versa 250 ml di acqua bollente. Insistere per circa due ore, sforzo. Assumere quattro volte al giorno per 100 ml per gli adulti e 50 ml per i bambini. Continua a bere l'infusione per un mese.

Eziologia, patogenesi e anatomia patologica

L'agente causale dell'alveococcosi - alveococcus Alveococcus multilocularis appartiene al genere Alveococcus, famiglia Taeniidae, ordine Cyclophyllidea, classe Cestoidea. Sono possibili due sottospecie: A. multilocularis multilocularis, comune in Europa e alveococcosi multilocularis sibiricensis, comune nell'Artico, Siberia, Giappone.

L'alveococco è un elminto a nastro piccolo, che raggiunge una lunghezza di 1,3-2,2 mm. È costituito da una testa (scolex), dotata di 4 ventose muscolari e 28–32 ganci di chitina disposti in due file, il collo e 3-4 articolazioni. Di questi, i primi due sono asessuati, il terzo è ermafrodito e il quarto (grande) maturo, contiene un utero sacculare ripieno di uova. La forma larvale è un conglomerato di piccole vescicole (nodo parassitario) collegate dal tessuto connettivo e caratterizzate da riproduzione esogena e crescita infiltrante. La cavità delle vescicole contiene una piccola quantità di liquido viscoso o una densa massa scura. Alcune vescicole hanno scolex della stessa struttura degli adulti. Nella sezione, il nodo parassitario ha una struttura cellulare con una cavità di decadimento al centro. Alveococcus è un biohelminth che si sviluppa con un cambio di proprietà. Proprietari finali: volpe artica, volpe, cane, meno spesso lupo, coyote, gatto. Host intermedi - roditori selvatici simili a topo di Cricetidae.

Le persone adulte parassitano nell'intestino tenue dell'ospite finale, dove dopo la fecondazione producono uova che rimangono nell'utero dell'elminto. I segmenti maturi contenenti l'utero ripieni di uova vengono strappati dal corpo del parassita ed escreti insieme agli escrementi. È possibile e attivo strisciare delle articolazioni dall'ano. In questo caso, le uova vengono rilasciate da loro, che rimangono sulla lana degli animali infetti. I segmenti che cadono nel terreno con le feci possono strisciare lungo la sua superficie, lasciando dietro di sé le uova. Questi ultimi non hanno bisogno di sviluppo nell'ambiente esterno, poiché contengono una larva formata - l'oncosfera. L'ulteriore sviluppo dell'oncosfera si verifica nel corpo dell'ospite intermedio, ingoiando un'articolazione o un uovo di alveococco. Nel suo intestino, l'oncosfera viene liberata dalle membrane delle uova, con l'aiuto di 6 ganci germinali penetra nei capillari della parete intestinale e viene introdotta nel fegato dal flusso sanguigno, dove si forma un nodo parassitario. Lo sviluppo nel corpo dei roditori dura circa 2-3 mesi; la durata della vita nel corpo di diversi ospiti varia, nell'uomo l'alveococco rimane vitale per molti anni.

L'ospite finale viene infettato a seguito del consumo di fegato di ospiti intermedi contenenti vescicole di alveococco formate con scolex. Lo sviluppo di alveococco nel corpo dei cani dura 35–47 giorni, una durata di 3–31 / 2 mesi.

Le oncosfere di alveococco sono molto resistenti alle influenze esterne e possono rimanere vitali e invasive sotto la neve per un lungo periodo di tempo, anche a temperature vicine a 40 ° sotto lo zero. Rimangono particolarmente a lungo nei cadaveri di animali morti. Nella Siberia occidentale (la pianura di Baraba), le uova isolate dalle volpi rosse svernavano nell'ambiente e conservavano proprietà invasive. Rimasero anche invasivi nelle carcasse di volpi che si trovavano nell'ambiente esterno per 142 giorni (novembre - marzo) con oscillazioni della temperatura dell'aria da –12 a –40 ° C..

L'agente causale e le cause della malattia

La ragione per lo sviluppo della patologia è la larve del verme parassita alveococcus (Alveococcus multilocularis), un piccolo elminto di nastro appartenente all'ordine ciclofillide (Cyclophyllidea), che entra nel corpo umano.

Il verme adulto ha una lunghezza compresa tra 1,2 e 3,5 mm. Ci sono 4 ventose e una frusta con ganci su Scolex. Il corpo della tenia è costituito da 3-4 segmenti (proglottidi). Alveococcus è un biohelminth con un ciclo di sviluppo eterenico (che richiede un cambio di ospite).

Gli ospiti definitivi del parassita sono predatori della famiglia canina (volpi, lupi, volpi artiche, cani).

Molto spesso, la fase affusolata della tenia parassita nell'intestino delle volpi, motivo per cui il verme ha preso il nome - "Tenia volpe".

Il ruolo degli ospiti intermedi è svolto da animali dell'ordine dei roditori (ratti, arvicole, topo muschiato, nutria, castori) e umani.

Migliaia di elminti adulti parassitano nell'intestino tenue dell'ospite principale, con segmenti maturi contenenti da 300 a 400 uova.

Le uova di elminto che hanno l'oncosfera all'interno (larva con ganci) vengono secrete nell'ambiente con le feci degli ospiti principali, entrano in piante, suolo, corpi idrici.

I proglottidi maturi possono strisciare fuori dall'ano degli animali da soli. Scoppiando, si disperdono intorno a centinaia di uova dannose, alcune delle quali rimangono sulla lana.

I roditori, insieme al cibo o all'acqua, ingoiano le uova di elminto. Una volta nell'intestino umano, le oncosfere si liberano rapidamente delle membrane delle uova.

Dopo aver perforato la parete dell'intestino tenue con i loro ganci, si precipitano insieme al flusso sanguigno verso il luogo di una localizzazione preferita - il fegato.

Le oncosfere possono diffondersi per via linfogena o ematogena ad altri organi, tuttavia, oltre l'85% si deposita nei tessuti del fegato.

Nel fegato, le larve si trasformano in vescicole con un diametro di circa 2 mm. Successivamente, inizia la formazione del nodo parassitario. Nell'uomo, questo processo continua per molti anni..

L'infezione delle persone si verifica nei seguenti casi:

  1. Raccogliere e mangiare bacche o erbe che crescono nella foresta senza prima lavarle..
  2. Usi per acqua potabile da corpi idrici naturali.
  3. Mangiare dopo il contatto con l'animale senza lavarsi le mani dopo questo.
  4. A caccia di carcasse di animali da caccia.
  5. Rimozione e vestizione di pelli di animali selvatici (in particolare volpi).

Le persone coinvolte nella caccia, che lavorano negli zoo o nel serraglio e che trasformano le materie prime in pelliccia sono maggiormente a rischio..

La persona nel piano epidemiologico non rappresenta un pericolo per gli altri, poiché nel suo corpo l'elminto non si sviluppa fino alla pubertà e non è in grado di produrre uova.

Cause della malattia

L'agente causale della malattia alveococcosi è la larva di tenia Echinococcus multicularis - alveococcus. Questo è un parassita a nastro, nella cui struttura ci sono:

  • una testa o uno scolex dotato di ganci 30-32 per una migliore fissazione nell'ospite;
  • 2-5 segmenti in cui si forma un utero sferico con uova nelle femmine mature.

Alveococco nel processo di sviluppo si trasforma in una larva con 6 ganci.

Per sua natura, l'alveococcosi epatica ha molte caratteristiche comuni con una malattia come l'echinococcosi alveolare. I loro agenti patogeni appartengono alla stessa famiglia. Ma a differenza di ciò, con l'alveococcosi, si formano cisti patologiche multi-camera, che sono chiamate larvocisti.

Le larvocisti consistono in un accumulo di vescicole, in ciascuna delle quali si sviluppano da 1 a 3 teste del parassita. Le camere a bolle crescono germogliando verso l'esterno, colpendo i tessuti dell'organo in cui sono catturati dal flusso sanguigno.

I fuochi necrotici si formano al centro del tessuto interessato. Il diametro di una larvocista raggiunge i 15 cm, in rari casi crescono a dimensioni gigantesche - 35 cm, causando la morte rapida dell'ospite.

Una cisti parassita matura di alveococco è un gruppo di camere strettamente premute l'una contro l'altra e riempite con un liquido viscoso giallastro o scuro, su una fetta sembra un formaggio narice o un pane poroso.

Tra le persone, l'alveococcosi epatica colpisce più spesso uomini giovani e di mezza età che cacciano caccia..

Nel corpo, la larva che emerge dalla camera a bolle entra nel fegato con un flusso sanguigno, dove inizia a moltiplicarsi, formando una larvocista. Un nodo parassitario, come un tumore canceroso, cresce nei vasi sanguigni e linfatici, nell'omento, nel diaframma, nel tessuto pancreatico, nei reni, nella ghiandola surrenale e nei polmoni. Parte delle camere a bolle migrano in tutto il corpo e colpiscono organi e tessuti distanti, molto spesso il cervello.

Una volta nei polmoni, si sviluppa l'alveococcosi polmonare.

Descrizione dell'elminto

I codici ICD-10 per l'alveococcosi sono i seguenti: B67.5 (danno epatico), B67.6 (patologia di altri organi), B67.7 (diversa localizzazione). Il nome popolare di questo parassita - tenia volpe - è nato dal fatto che in molti casi i loro ospiti finali sono volpi. La larva del parassita ha l'aspetto di una piccola bolla, il cui diametro è di circa 2-22 mm. Causa alveococcosi nell'uomo e negli animali..

Il pericolo delle larve è che, poiché si riproducono vegetativamente, sono in grado di germogliare. Nel caso di una forma protratta della malattia, il conglomerato si forma da piccole vescicole nel corpo. Dopo la riproduzione, si attaccano l'uno all'altro e spesso crescono anche insieme.

Nelle profondità delle vescicole è contenuto un liquido viscoso giallo o scuro, che contiene le teste dei vermi. Di solito i parassiti sotto forma di piccole vescicole vivono negli organismi di piccoli roditori, che sono facili prede per le volpi e alcuni altri animali della famiglia Canidae.

Una volta nel tratto digestivo, l'alveococco infetta le mucose dei suoi vasi sanguigni e penetra in altri organi. L'elminto può depositarsi in qualsiasi organo, ma il fegato è generalmente a maggior rischio. È lì che il worm si attiva, parassita e inizia a svilupparsi rapidamente. Di conseguenza, la dimensione dei nodi può variare da un centimetro a venti a trenta.

Sintomi

La malattia ha un decorso maligno, quindi prima si scopre che una persona ha l'alveococcosi, maggiore è la possibilità di un pieno recupero. E, al contrario, se la malattia viene rilevata in una fase avanzata, il paziente è ad alto rischio di morte. Ci sono 4 fasi dello sviluppo della malattia: l'iniziale, lo stadio del calore, le manifestazioni gravi e il terminale.

Di solito, le prime manifestazioni cliniche della malattia si notano solo pochi anni dopo l'infezione. Questa è una fase iniziale, i cui sintomi sono i seguenti:

  • perdita di appetito;
  • una sensazione di pesantezza nell'ipocondrio destro dopo aver mangiato;
  • perdita di peso;
  • dolore doloroso al fegato.

Cioè, i sintomi di questa fase indicano un malfunzionamento del fegato. Alla palpazione, è possibile rilevare un aumento delle dimensioni dell'organo e persino una formazione densa (a condizione che non si trovi nella parte centrale dell'organo).

Nella fase intermedia si notano sintomi più pronunciati, che iniziano con dolore al fegato e terminano con un aumento di tutti gli altri segni. Compreso il fegato continua ad aumentare di dimensioni, compatta, ci sono segni di digestione. La malattia dovrebbe essere differenziata da una tale patologia come l'echinococcosi alveolare del fegato, che ha un quadro clinico simile. Per distinguere l'echinococcosi alveolare dall'alveococcosi è possibile solo con l'aiuto della diagnostica di laboratorio che conferma il tipo di agente patogeno.

Lo stadio delle manifestazioni gravi si sviluppa se il trattamento della malattia non è stato prescritto in modo tempestivo. In questa fase, l'organo in cui si forma la cisti soffre molto e sintomi come si sviluppano:

  • ittero ostruttivo (in primo luogo, la mucosa dell'occhio assume una tinta gialla, quindi la bocca, quindi la pelle del viso, del tronco e degli arti);
  • scolorimento delle feci;
  • urine scure;
  • ipertensione portale (durante la germinazione in grandi vasi).

Anche in questa fase, si verificano metastasi ad altri organi, quindi si notano spesso danni al cervello e ai reni, si sviluppa l'alveococcosi dei polmoni e del cuore e di altri organi.

Nella fase terminale, le lesioni d'organo diventano irreversibili, quindi la prognosi per il trattamento della malattia in questa fase è sfavorevole, perché una persona è immunodeficiente e complicazioni come ascesso epatico, ascesso cerebrale, periepatite, insufficienza renale cronica e altri.

complicazioni

L'alveococcosi non trattata è irta di gravi complicazioni, che possono essere pericolose non solo per la salute ma anche per la vita del paziente. Molto spesso, la patologia è complicata:

  • ittero ostruttivo;
  • ascesso epatico dovuto a microflora patogena che entra nel tumore alveococcico;
  • ipertensione portale, a causa di una compattazione dimensionale in costante aumento, che è localizzata nella porta del fegato;
  • peritonite;
  • colangite accompagnata da suppurazione;
  • empiema della pleura;
  • ascite;
  • sanguinamento gastrico o esofageo;
  • amiloidosi;
  • insufficienza renale.

Tali complicanze aggravano significativamente il decorso dell'alveococcosi, riducono la qualità della vita e peggiorano le previsioni. Sono molto più difficili da fermare, ma, sfortunatamente, la loro frequenza è piuttosto elevata.

patogenesi

L'alveococco sembra essere un nodo denso, simile alla neoplasia, costituito da tessuto fibroso e un gran numero di piccole vescicole, fino a 5 mm di diametro, riempite con un liquido giallastro, strettamente adiacenti l'una all'altra. Tra il parassita e il tessuto epatico, contrariamente all'echinococcosi idatidica, la capsula non si formerà.

Al centro della formazione, la necrosi si sviluppa a causa dell'infiltrazione e della distruzione del tessuto epatico formando costantemente vescicole di parassiti. Si diffondono lungo grandi vasi e dotti biliari. Si sviluppano endarterite produttiva (crescita eccessiva dell'arteria dall'interno) ed endoflebite (infiammazione della vena).

A volte il processo invasivo è paragonabile a una neoplasia maligna, in particolare, in base alla capacità del parassita di diffondersi metasticamente. Dopo la separazione, le singole vescicole con flusso linfatico vengono introdotte nei linfonodi, formando metastasi. I nodi sono di forma rotonda, avorio, da 4 a 50 cm di diametro, solidi, assumono la forma di un punto con tubercoli grandi o piccoli sulla superficie del fegato. Con lo sviluppo di complicanze, le sezioni non interessate del fegato possono subire cambiamenti caratteristici della cirrosi.

Epidemiologia

L'infezione da alveococcosi epatica si verifica quando si mangiano piante non coltivate contaminate da feci di animali selvatici infetti (volpi, lupi) o durante la lavorazione delle loro pelli. Quando entra nel corpo umano, le uova dei vermi penetrano nella parete dell'intestino tenue e quindi raggiungono il fegato attraverso le vie del sangue e dei linfonodi.

  1. Stage della corrente nascosta;
  2. Fase del corso semplice;
  3. Fase del corso complicato;

Tra le complicazioni della malattia possono essere:

  • ittero meccanico e ostruttivo;
  • ipertensione portale;
  • germinazione delle porte del fegato e di altri organi;
  • necrosi;
  • sfondamento delle cavità di decomposizione;
  • metastasi;
  • forme atipiche - "maschere".

Prevenzione

Rispetto delle norme di igiene personale, identificazione tempestiva degli animali malati e loro vermifugo. Nei luoghi di produzione e lavorazione delle pellicce delle pelli di animali, dovrebbero essere previsti locali appositamente attrezzati in cui è severamente vietato bere, mangiare o fumare.