Che cos'è l'epatosi epatica grassa e come viene effettuato il trattamento farmacologico??

L'epatosi epatica grassa è una malattia non infiammatoria cronica associata alla degenerazione delle cellule - epatociti nel tessuto adiposo. Questa patologia ha diversi nomi: obesità del fegato, degenerazione grassa, steatosi. Tutti parlano della causa principale della violazione: un eccesso di lipidi nella struttura dell'organo.

Epatosi epatica grassa - cause della malattia

I medici prendono sul serio l'epatosi grassa, perché i cambiamenti patologici nel fegato sono il primo passo per una malattia fatale come la cirrosi. Nel frattempo, nella fase iniziale, i processi distrofici possono essere fermati e con un trattamento adeguato - invertiti. Il fegato ha un'alta capacità di rigenerarsi, in modo che gli epatociti danneggiati possano essere completamente ripristinati se il tempo non è stato ancora perso..

Il fegato è la più grande ghiandola del corpo umano. Per mantenere l'attività vitale, è sufficiente 1/7 del suo volume, quindi un organo completamente sano per lungo tempo è in grado di resistere a un grande carico senza molti danni. Tuttavia, le risorse epatiche non sono illimitate. Se una persona non protegge il suo corpo, abusa di cibi grassi e carboidrati, tutti i tipi di additivi chimici, medicine, alcool, epatociti cessano di far fronte a tossine e lipidi che si depositano gradualmente nelle cellule del fegato.

Secondo le statistiche, oltre il 65% delle persone in sovrappeso sono sensibili alle malattie del fegato grasso. Tuttavia, questa non è l'unica causa di epatosi. La malattia si verifica in pazienti magri. Il suo sviluppo è facilitato da:

  • alcolismo e tossicodipendenza;
  • utilizzo di ingegneri energetici;
  • carenza di proteine ​​(vegetarismo);
  • mania per le diete;
  • “swing” ponderato (perdita di peso multipla acuta, quindi ritorno di peso);
  • diabete;
  • pancreatite cronica;
  • epatite;
  • ipossia dovuta a insufficienza cardiovascolare e broncopolmonare;
  • avvelenamento del cibo;
  • rilascio prolungato di tossine ambientali (emissioni industriali, acqua contaminata, pesticidi, prodotti chimici domestici, ecc.).

Con tutti questi carichi, il grasso in eccesso nella dieta svolge un ruolo fatale. Se un fegato sano elabora e rimuove facilmente i lipidi, un fegato indebolito non affronta questa funzione. Le particelle grasse vengono trattenute negli epatociti, le ipertrofizzano, interrompono la struttura e l'afflusso di sangue. Una cellula danneggiata non è più in grado di neutralizzare efficacemente le tossine e purificare il corpo dai dannosi prodotti metabolici.

La progressione della distrofia cellulare porta a un processo infiammatorio e a sua volta porta alla morte dei tessuti e alle cicatrici (cirrosi). Patologie concomitanti del tratto gastrointestinale, del sistema cardiovascolare e dei disturbi metabolici si sviluppano contemporaneamente:

  1. diabete;
  2. calcoli biliari;
  3. carenza di enzimi digestivi;
  4. discinesia dei dotti biliari;
  5. infiammazione del pancreas;
  6. malattia ipertonica;
  7. ischemia cardiaca.

Con l'epatosi grassa, il paziente difficilmente può tollerare infezioni, lesioni e interventi.

Gradi di steatosi

Lo stadio iniziale della malattia è definito come il fegato dal tipo di epatosi grassa locale, quando si formano depositi individuali di piccole goccioline in un'area limitata del fegato. Con un aumento del numero e del volume dei fuochi, il medico afferma il primo grado di degenerazione grassa.

La progressione della malattia è caratterizzata da un aumento dell'obesità extracellulare e da una concentrazione di lipidi all'interno degli epatociti. A causa dell'accumulo di trigliceridi, le cellule del fegato si gonfiano, il che rende possibile diagnosticare il secondo stadio.

Con il terzo grado, si pronuncia steatosi intracellulare, focolai superficiali di diverse dimensioni e localizzazioni, si formano cisti grasse e corde di tessuto connettivo. Nei casi più gravi si nota l'epatosi epatica grassa diffusa - una degenerazione totale dei tessuti che cattura l'intero volume dell'organo.

Come si manifesta l'epatosi epatica grassa - i sintomi principali

I segni di epatosi epatica grassa sono spesso rilevati per caso durante la visita medica. All'ecografia, l'organo viene ipertrofizzato, l'ecogenicità viene aumentata in modo uniforme. Con lo sviluppo della malattia, l'ecografia visualizza inclusioni granulari nel parenchima, indicando i processi infiammatori provocati da focolai grassi. Epatosi indirettamente indicata da colesterolo alto.

All'inizio potrebbero non esserci altri segni di obesità epatica. L'accumulo di lipidi è indolore e un piccolo aumento dell'organo non viene sempre percepito dai medici come una grave violazione. Di conseguenza, non ci sono appuntamenti e la malattia progredisce inosservata, fino a quando il paziente inizia a provare sintomi spiacevoli:

  1. dolore e pesantezza nell'ipocondrio destro;
  2. scarso appetito;
  3. flatulenza;
  4. nausea.

Nel tempo, il fegato affronta peggio i prodotti metabolici, colpendo altri organi e diventando vittima del proprio lavoro inefficace. Si forma un circolo vizioso: il sangue saturo di tossine circola nel corpo, avvelenando il fegato stesso, incluso.

L'intossicazione cronica provoca una lesione simile a una valanga di molti organi: cuore, pancreas, intestino, tegumenti della pelle. L'insufficienza epatica funzionale allo sviluppo diventa evidente ed è caratterizzata da sintomi di vari gradi di intensità:

  • vomito
  • debolezza
  • riduzione delle prestazioni;
  • anoressia;
  • disturbi digestivi;
  • ittero;
  • rigonfiamento;
  • esaurimento;
  • convulsioni e disturbi neurologici.

In presenza di fattori usa e getta, l'obesità epatica di solito si forma da 40 a 45 anni. Se ignori i sintomi e il trattamento dell'epatosi epatica grassa, questo provocherà un intero "mucchio" di patologie secondarie. L'esecuzione della degenerazione dei tessuti non può che influenzare lo stato di tutto l'organismo e le conseguenze più pericolose sono la cirrosi epatica e il cancro. Tuttavia, un esito fatale è possibile senza di loro, è sufficiente "guadagnare" grave insufficienza epatica sullo sfondo della steatosi.

Trattamento

Non esiste una terapia specifica per la distrofia epatica. La base del trattamento è la dieta corretta, la disintossicazione, l'eliminazione degli effetti provocatori e le patologie associate.

Dieta e corretta alimentazione

La dieta per l'epatosi epatica grassa aiuta a ridurre il peso, normalizzare il colesterolo, i trigliceridi e il glucosio nel sangue, allevia l'eccesso di carico dal tratto digestivo. È estremamente importante per i pazienti obesi ridurre il peso corporeo, ma senza restrizioni acute e severe. La fame, l'uso di bruciagrassi e altri farmaci per la perdita di peso sono vietati. Si consiglia un'alimentazione frazionaria frequente associata ad attività fisica.

La dieta comporta un rifiuto completo di una serie di prodotti:

  • alcool
  • grassi animali;
  • fritti;
  • salato;
  • acute;
  • conservanti;
  • dolcificanti artificiali, addensanti e altri additivi chimici.

Il cibo dovrebbe essere il più naturale possibile, bollito o cotto a vapore, preferibilmente tritato, in una forma calda. Si consiglia di aderire alla dieta "tabella n. 5": cibo 5 volte al giorno con basso contenuto di glucosio e grassi e alto contenuto proteico.

Le fonti più complete di proteine ​​per l'epatosi:

  • carne dietetica (coniglio, petto di pollo, tacchino, vitello);
  • pesce;
  • formaggio scremato;
  • latticini freschi senza additivi;
  • latte scremato;
  • bianco d'uovo

Preparati per il trattamento dell'epatosi grassa

Il trattamento farmacologico dell'epatosi epatica grassa ha 2 direzioni:

  1. Normalizzazione dei processi metabolici.
  2. Protezione e ripristino del fegato.

Nel primo caso, la terapia consiste nell'assunzione di farmaci che regolano il metabolismo dei carboidrati-lipidi, nonché di agenti rinforzanti generali (vitamine, microelementi). Poiché qualsiasi farmaco è un onere aggiuntivo per gli organi digestivi, il gastroenterologo dovrebbe decidere come trattare l'epatosi grassa del fegato in base al quadro completo della malattia. A volte per la correzione della patologia è sufficiente seguire una dieta ed evitare effetti tossici. Ma se il corpo da solo non può far fronte ai processi metabolici, ha bisogno del supporto terapeutico:

  • farmaci insulino-sensibilizzanti (troglizatone, metformina) - aumentano la sensibilità dei tessuti all'insulina, a causa della quale la glicemia viene convertita in energia e non si ripiega in un deposito di grasso; ridurre i processi infiammatori e fibrotici nel fegato;
  • farmaci che abbassano i lipidi nel sangue (statine, lopidi, gemfibrozil);
  • farmaci che neutralizzano gli effetti dell'epatosi alcolica (actigall);
  • vitamine PP, gruppo B, C, acido folico;
  • antispasmodici (No-shpa, Papaverin) per il dolore nell'ipocondrio destro.

Il secondo gruppo di farmaci è epatoprotettori. La loro funzione è proteggere e stimolare la rigenerazione cellulare. Il trattamento dell'epatosi epatica grassa con farmaci è individuale, poiché gli epatoprotettori hanno una composizione e un effetto diversi. I farmaci più comunemente prescritti sono:

TitoloSostanza attivaatto
Essentiale, Phosphogliv, Essliver forteFosfolipidi essenzialiRafforzare le membrane cellulari, rimuovere i grassi pesanti dal fegato. Corso: diversi mesi
Taurina, Taufon, Metionina, HeptralAcidi sulfamidiciProteggono gli epatociti dai radicali liberi, stabilizzano le membrane cellulari, normalizzano l'afflusso di sangue locale e l'utilizzo del glucosio, stimolano la sintesi di enzimi e dissolvono gli acidi biliari. Corso - 1 - 2 mesi
Carsil, Liv 52, Hepabene, HofitolEstratti vegetaliHanno un effetto coleretico, rafforzano gli epatociti. Corso - individualmente
Ursodez, Ursosan, UrsofalkAcido ursodesossicolicoMigliora il deflusso e la composizione biochimica della bile, regola il metabolismo lipidico
Hepatosan, SireparEstratti di fegato animaleRipristina gli epatociti

Grazie agli epatoprotettori, le cellule del fegato non si rigenerano completamente, rafforzano e ripristinano significativamente le loro funzioni. Con uno stile di vita sano e un controllo nutrizionale, questo aiuta a prevenire l'obesità degli organi e lo sviluppo di complicanze.
Guarda un video in cui i professionisti parlano in dettaglio dei sintomi e dei trattamenti per l'epatosi grassa:

Trattamento con rimedi popolari

Se hai problemi al fegato, lasciarti coinvolgere dai metodi popolari non ne vale la pena. Come le medicine sintetiche, i rimedi naturali creano stress inutili. Tuttavia, con l'epatosi, le ricette sono benvenute per aiutare a ridurre i lipidi nel sangue:

  1. La cannella è una spezia nota per le sue proprietà brucia grassi. Aggiungendolo al cibo, è possibile stimolare l'eliminazione del grasso dal deposito epatico nel sangue per un ulteriore utilizzo da parte dell'esercizio. La cannella normalizza il colesterolo e riduce l'appetito.
  2. La curcuma è un altro integratore alimentare che ha un effetto benefico sul fegato. La curcuma è un antiossidante e un colegone efficaci. Il condimento ammorbidisce le pietre nella cistifellea e favorisce il deflusso degli enzimi digestivi.
  3. Il cardo mariano è un'erba che fa parte di molte piante epatoprotettori. Pulisce il fegato, migliora il passaggio della bile, stimola la crescita e il rafforzamento delle membrane cellulari.
  4. I pinoli sono un prodotto prezioso che contiene grassi utili per gli epatociti. Per rafforzare il fegato, è sufficiente mangiare 1 cucchiaino. core al giorno, non più necessari.
  5. I chicchi di nocciolo di albicocca hanno effetti benefici sulle cellule del fegato e sulla produzione di bile. Ogni giorno devi mangiare 5 pezzi.
  6. L'infuso di limone scompone i grassi e aiuta a ridurre le dimensioni del fegato. Per la medicina devi macinare 3 limoni con la scorza e versare mezzo litro di acqua calda durante la notte. Al mattino, bere 1/3 del liquido, assumere altre 2 volte durante il giorno. Ripeti 3 giorni consecutivi, quindi interrompi per 4 giorni.
  7. La collezione Hepatic è progettata per il trattamento entro 2 mesi. Ingredienti: erba di San Giovanni, piantaggine, riproduzione, bruco (3 parti), immortelle, eleuterococco (2 parti), camomilla (1 parte). 1 cucchiaio. l raccolta versare un bicchiere di acqua bollente, dopo 30 minuti - filtrare. Bere 30 ml prima dei pasti, senza dolcificanti, tre volte al giorno.
  8. Infuso di erbe di calendula, calendula, nasturzio e centauro in proporzioni uguali a mezzo litro di acqua da bere 100 ml al giorno prima dei pasti.
  9. La collezione Cholagogue a base di rosa canina, immortelle e stimmi di mais insistono per diverse ore in 500 ml di acqua bollente. Bevi mezzo bicchiere prima dei pasti.

La medicina di erbe per l'epatosi non può essere il principale metodo di trattamento. Le erbe possono essere utilizzate solo in consultazione con un medico.

L'epatosi epatica grassa è considerata una delle "malattie della civiltà". L'uso di prodotti industriali, alcool, semilavorati, zuccheri raffinati, bevande analcoliche zuccherate, soprattutto in combinazione con l'inattività fisica, porta inevitabilmente a danni al corpo, che ogni secondo resiste alle sostanze chimiche e alle tossine che nutriamo il nostro corpo da soli..

Anche le persone che conducono uno stile di vita sano non sono immuni dalle malattie del fegato grasso. Hanno altri rischi: bevande sportive, assunzione incontrollata di vitamine e integratori alimentari, "pulizia" del corpo di erbe e droghe. Di conseguenza - epatosi da farmaco.

Nelle condizioni della vita moderna, quando l'influenza di tutti questi fattori non può essere evitata, la prevenzione viene alla ribalta: una regolare visita medica e l'atteggiamento più attento al proprio corpo. Il trattamento dell'epatosi è un processo lungo, complesso e non sempre efficace..

Recensioni di trattamento

Mio marito aveva la miocardite contro il mal di gola. Messo in ospedale, pugnalato con antibiotici. Di conseguenza, epatosi epatica grassa medicinale. Trattiamo da diversi anni, costantemente a dieta, acquistiamo medicine costose. Facciamo regolarmente ultrasuoni e diamo un lipidogramma. Il medico afferma che non ci sono miglioramenti, ma non c'è niente di peggio, è già buono. Quindi questa malattia è ora con noi per la vita, non sta andando da nessuna parte.

Un'ecografia addominale ha rivelato epatosi grassa del fegato. Si è consultata con diversi medici, ha completato completamente i corsi di trattamento prescritti, ma nulla ha aiutato. Fino a quando sono arrivato a un buon endocrinologo.

Un medico competente, ha trovato l'ipotiroidismo in me e mi ha spiegato che tutto nel corpo è interconnesso. Bevo ormoni tiroidei, l'ecografia del fegato è migliorata molto. Il processo, sebbene lentamente, è in corso. A proposito, ho perso peso.

Epatosi epatica grassa

L'epatosi grassa è una malattia in cui le normali cellule del fegato sono piene di prodotti del metabolismo dei grassi, a seguito delle quali muoiono e vengono sostituite dal tessuto cicatriziale..

La patologia si sviluppa principalmente nelle persone con alcolismo e in quelle obese.

La malattia è reversibile se vengono prese misure anche prima della comparsa di complicanze che si sviluppano nel corpo a causa della perdita della funzionalità epatica.

Cause dell'epatosi epatica grassa

Sintomi di epatosi epatica grassa

La malattia dura a lungo senza alcun sintomo clinico, rilevata solo da ultrasuoni, risonanza magnetica o TC della cavità addominale, quando si determinano livelli elevati di enzimi ALT e AST nel sangue, che sono stati eseguiti per un altro motivo.

I primi sintomi dell'epatosi epatica grassa (di solito compaiono con 2 gradi di epatosi) sono di solito i seguenti:


  • la nausea si verifica periodicamente;
  • pesantezza o fastidio a destra sotto le costole;
  • la capacità lavorativa diminuisce;
  • il coordinamento peggiora.
Se la malattia progredisce, si possono notare i suoi sintomi:

  • la nausea diventa costante;
  • il dolore nella parte destra sotto le costole diventa permanente;
  • stipsi
  • fatica;
  • una sensazione di gonfiore;
  • manifestazioni allergiche;
  • eruzione cutanea periodica;
  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • intolleranza ai cibi grassi.
Se l'epatosi epatica grassa non viene trattata, le cellule degli epatociti traboccanti di grasso vengono sostituite dal tessuto connettivo (si sviluppa la cirrosi) o degenerano in cellule atipiche, si sviluppano sintomi di insufficienza epatica:

  • ittero;
  • avversione al cibo;
  • monotonia del linguaggio;
  • ascite;
  • debolezza generale;
  • cambiamento di comportamento;
  • mancanza di coordinamento.
Nello sviluppo dell'epatosi epatica grassa, si distinguono quattro gradi:

  1. 1 grado (stadio): l'accumulo di piccole gocce di grasso si verifica solo nelle singole cellule;
  2. 2 ° grado: le gocce di grasso sono grandi, si accumulano in alcune aree del tessuto epatico;
  3. Grado 3: grandi, medie e piccole gocce di grasso si accumulano all'interno di un gran numero di cellule epatocitarie;
  4. Grado 4: grandi gocce di grasso si accumulano in un gran numero di cellule epatiche, inoltre, il grasso si deposita nello spazio intercellulare, il che porta alla formazione di cisti epatiche grasse.

Trattamento dell'epatosi epatica grassa

Al fine di ottenere un effetto positivo dal trattamento dell'epatosi epatica grassa, è necessario seguire una dieta speciale e adottare tutte le misure per ridurre il proprio peso corporeo al livello adeguato.

Ridurre il peso di 1 kg al mese aiuta a rimuovere i grassi dagli epatociti, riduce il rischio di concomitante infiammazione del fegato e la formazione di tessuto connettivo in esso. Una maggiore perdita di peso, al contrario, può influire negativamente sul lavoro del fegato, poiché tutto questo peso perso deve essere "elaborato" da esso.

Nel trattamento dell'epatosi epatica grassa, vengono utilizzati i seguenti farmaci:


  1. 1) A base di fosfolipidi essenziali: Essenziale, Fosfogliv, Essliver;
  2. 2) Gruppo aminoacidi: glutargin, Hepa-Merz;
  3. 3) Epatoprotettori: "Heptral", che consiste nell'ademetionina - una sostanza che fa parte di tutti i tessuti e fluidi del corpo ed è coinvolta in molti processi metabolici del corpo. Ha un effetto antiossidante, rigenerante, antifibrotico e dilatante del dotto biliare;
  4. 4) Basato sui componenti dell'impianto: LIV-52, Hofitol, Karsil;
  5. 5) Migliorare le proprietà di viscosità del sangue: "Pentossifillina", "Curantil", "Trental";
  6. 6) A base di acido alfa-lipoico: "Berlition", "Dialipon";
  7. 7) Preparazioni di taurina con effetto stabilizzante e antiossidante di membrana
  8. 8) preparati al selenio;
  9. 9) Se non ci sono calcoli nei dotti epatici, vengono prescritti farmaci coleretici: "Holosas", "Allohol";
  10. 10) vitamine del gruppo B (acido nicotinico, riboflavina, acido folico) per facilitare la rimozione dei grassi dal fegato;
  11. 11) Antiossidanti: Vitamine A ed E.
Se una persona soffre di diabete, deve consultare un endocrinologo in merito alla nomina di compresse di farmaci che riducono lo zucchero (dai gruppi di biguanidi o tiazolidinedioni) o dall'insulina.

Se viene rilevato un livello elevato di trigliceridi nel sangue, vengono prescritti farmaci del gruppo di statine (Lovastatina, Atorvastatina) o fibrati (Clofibrato, Bezafibrat).

Oltre al trattamento farmacologico dell'epatosi epatica, è anche prescritta un'altra terapia:


  • fitoterapia;
  • irradiazione laser endovenosa di sangue;
  • trattamento ad ultrasuoni;
  • hirudotherapy.

Rimedi popolari per l'epatosi epatica

Raccomandazioni dietetiche

Un paziente con epatosi grassa deve seguire una dieta per tutta la vita, in cui il consumo di grassi animali sarà completamente o significativamente limitato.

Allo stesso tempo, la quantità di proteine ​​dovrebbe essere aumentata e gli alimenti che aiutano a dissolvere i grassi immagazzinati nel fegato (ricotta, cereali, riso) dovrebbero essere inclusi nella dieta. Devi mangiare 5 volte al giorno, in piccole porzioni, per ridurre il carico sul fegato.

È vietato mangiare: latticini grassi: panna acida, panna, formaggi; cibi fritti; polli da carne in qualsiasi forma; alcol; funghi; Pomodori ravanello; fagioli cibo in scatola; bevande gassate; Pane bianco; salsicce; margarina; Maionese; pasta; dolci e focacce; concentrati; Fast food; piatti piccanti.

consentiti:


  • verdure bollite, al vapore e in umido, in particolare zucca, carote e cavolo;
  • pesce bollito e in umido, carni magre;
  • uova sode;
  • zuppe casearie e vegetariane;
  • omelette di vapore;
  • latte;
  • cereali (farina d'avena, grano saraceno, riso);
  • 1% di kefir o yogurt.
Si consiglia alla dieta di includere quanti più alimenti contenenti vitamina B15 possibile. Questi sono germogli di riso, melone, anguria, zucca, semi di albicocca, crusca di riso e riso integrale, lievito di birra.

Si consiglia inoltre di mangiare 15-30 g di frutta secca al giorno. La preferenza è data non al nero, ma al tè verde, ci sono prezzemolo, aneto, lattuga.

Prevenzione dell'epatosi

La base per la prevenzione dell'epatosi epatica grassa è l'osservanza delle seguenti regole:


  • sufficiente attività fisica;
  • sport regolari (fitness, jogging) - 15-20 minuti al giorno;
  • un'alimentazione sana con una limitazione nella dieta di grassi animali, cibi piccanti, fast food, alcool, ma una quantità sufficiente di proteine;
  • esclusione o limitazione significativa dell'alcol;
  • controllo del peso corporeo;
  • prendendo i farmaci solo come prescritto dal medico, assicurarsi di informare il medico su altri farmaci assunti.
La prognosi per l'epatosi grassa è favorevole. I primi risultati del trattamento iniziato in modo tempestivo diventano evidenti dopo 2-4 settimane.

Quale medico dovrei contattare per il trattamento?

Se, dopo aver letto l'articolo, supponi di avere sintomi caratteristici di questa malattia, allora dovresti chiedere il parere di un gastroenterologo.

Alt e asth con epatosi grassa

L'accumulo di grasso nelle cellule parenchimali del fegato è spesso una reazione del fegato a varie intossicazioni esogene ed endogene (effetti tossici).
Nella principale categoria di pazienti, il motivo principale per lo sviluppo dell'epatosi grassa è l'assunzione di alcol (malattia epatica alcolica). La malattia epatica non alcolica può essere causata da diabete mellito, obesità e iperlipidemia (aumento del contenuto di alcune frazioni di grasso nel sangue a causa di cause genetiche e relative preferenze alimentari), uso di alcuni farmaci (amiodarone, tamoxifene, peresilina maleato, glucocorticosteroidi ed estrogeni sintetici); meno spesso, si osserva la relazione di epatosi grassa con operazioni sul tratto gastrointestinale: resezione estesa dell'intestino tenue, gastroplastica eseguita per obesità patologica, stoma pancreatico biliare; diverticolosi del digiuno, accompagnata da un'eccessiva proliferazione di batteri; Weber - malattia cristiana; La malattia di Wilson - Konovalov; lipodistrofia regionale che non influisce sul viso; abetalipoproteinemia; completa nutrizione parenterale; la rapida perdita di peso e la fame svolgono un ruolo. Inoltre, questi fattori possono essere combinati..

La prevalenza di epatosi epatica grassa non alcolica

Negli ultimi anni si è registrato un forte interesse per questo problema, che è dovuto, in particolare, a un aumento della frequenza dell'obesità patologica nella popolazione dei paesi industrializzati e al conseguente aumento dell'incidenza di epatopatia non alcolica. I pazienti con sindrome metabolica (obesità, diabete di tipo 2 e iperlipidemia) hanno il più alto rischio di sviluppare epatosi. In Nord America, Europa, Giappone, la prevalenza di epatopatia non alcolica nella popolazione raggiunge il 10-40%, mentre la steatoepatite non alcolica è verificata nell'1,2-4,8%. Si osserva un costante aumento dell'incidenza dell'epatosi grassa, che rappresenta il 69% delle malattie del fegato negli Stati Uniti. Tuttavia, la vera prevalenza di questa malattia non è nota. Quasi tutti i dati pubblicati si basano sui risultati di studi in cliniche specializzate e spesso gli stadi della malattia non sono indicati in essi, non esistono chiari criteri differenziali tra degenerazione grassa ed epatite non alcolica. La degenerazione grassa del fegato può essere presente in tutte le fasce d'età, ma la sua frequenza aumenta con l'età (più di 45 anni) man mano che l'obesità progredisce. La maggior parte dei pazienti con epatosi grassa sono donne (60-75%).

La reazione all'alcol per ogni persona è individuale; ciò è dovuto all'attività enzimatica determinata geneticamente, al sesso, all'età, ecc. Quindi, nelle donne, lo sfondo ormonale aumenta l'alcool dannoso per il fegato e, nella metà dei rappresentanti della razza mongoloide, i prodotti di decadimento tossico dell'alcool etilico vengono neutralizzati molto più lentamente rispetto agli europei. Inoltre, una persona può avere malattie concomitanti di cui non sospetta nemmeno, ad esempio, l'epatite virale o il diabete mellito. Tuttavia, queste malattie aumentano significativamente la sensibilità delle cellule del fegato all'alcol. Parlando di malattie del fegato, bisogna sempre ricordare che il fegato è un organo molto affidabile, silenzioso e paziente, che spesso ti fa conoscere la tua sofferenza quando non ci sono più riserve per il restauro.

foto del fegato con epatosi grassa

Perché il grasso viene immagazzinato nel fegato? Il fatto è che il fegato porta il principale carico di ossidazione degli acidi grassi, a seguito del quale il corpo viene riempito con riserve di energia. L'alcol danneggia la membrana delle cellule del fegato e interrompe la funzione degli enzimi coinvolti nel trasporto e nell'ossidazione degli acidi grassi. Ciò porta all'interruzione del loro normale metabolismo e accumulo nella cellula..
L'accumulo di grasso nel fegato può essere una conseguenza dell'assunzione eccessiva di acidi grassi liberi nel fegato, aumento della sintesi di acidi grassi liberi nel fegato, riduzione dell'ossidazione degli acidi grassi liberi, riduzione della formazione o del trasporto di lipoproteine ​​a densità molto bassa.
Nel diabete mellito di tipo 2 (tipico per le persone di mezza età e anziane), l'obesità e l'iperlipidemia, viene anche violato il rapporto tra la quantità di grasso che penetra nella cellula epatica e la capacità della cellula di utilizzarla. Il principale pericolo di questa condizione è che il grasso in eccesso, sotto l'influenza di vari fattori, inizia a ossidarsi con la formazione di composti altamente attivi che danneggiano ulteriormente la cellula. E questo è il prossimo stadio della malattia: l'epatite, cioè l'infiammazione del fegato. La progressione dell'infiammazione porta alla morte delle cellule del fegato (epatociti), alla loro sostituzione con il tessuto connettivo (fibrosi) e, di conseguenza, alla compromissione della circolazione sanguigna nel fegato e allo sviluppo di insufficienza epatica nella fase finale della cirrosi.

Quadro clinico e segni di laboratorio dell'epatosi grassa

I sintomi caratteristici delle malattie del fegato nella maggior parte dei pazienti con epatosi grassa non lo sono. Solo alcuni di essi (in particolare i bambini) notano un leggero disagio nell'addome, nausea al mattino e dopo aver mangiato (alterata funzionalità del tratto biliare), dolore nel quadrante superiore destro dell'addome (dolore associato a ridotta attività motoria del tratto biliare) o debolezza e malessere. Più spesso, i pazienti si rivolgono ai medici per altri motivi (ad esempio, per ipertensione arteriosa, calcoli biliari, coronaropatia, insufficienza cardiaca congestizia, tumori, malattie vascolari periferiche, ipotiroidismo, malattie ginecologiche o mentali) e una violazione della funzionalità epatica viene rilevata per caso in loro. In tutti i casi, l'abuso di alcolici deve essere escluso..
Molto spesso, al primo esame, si nota un aumento del fegato senza i sintomi caratteristici delle malattie croniche del fegato. Un esame del sangue biochimico fornisce preziose informazioni diagnostiche sulla presenza e la natura dell'infiammazione, del metabolismo biliare compromesso e delle riserve funzionali del fegato. L'aumento più frequentemente rilevato è 2-3 volte l'attività di ALT e AST nel sangue, colesterolo e trigliceridi. L'attività della fosfatasi alcalina cambia in meno della metà dei pazienti; i livelli di bilirubina raramente aumentano. Il livello di albumina nel sangue rimane quasi sempre normale, l'allungamento del tempo di protrombina non è caratteristico dell'epatosi grassa. Raramente vengono rilevate violazioni del metabolismo del ferro (aumento dei livelli di ferritina e saturazione della transferrina sierica).
Uno studio per la presenza di virus dell'epatite è obbligatorio: ciò è dovuto al fatto che l'epatite virale è la causa più comune di danno epatico nel mondo e perché, in particolare, il virus dell'epatite C può interrompere il metabolismo dei grassi nel fegato. Un ulteriore esame, compresa la determinazione dei parametri immunologici, la tomografia computerizzata e la biopsia epatica, è prescritto se ci sono indicazioni speciali.

Diagnosi di epatosi grassa

In caso di compromissione della funzionalità epatica, è necessario cercare attivamente le cause che portano a questo. Una storia medica (storia) accuratamente raccolta spesso consente di sospettare danni alcolici o farmacologici al fegato. Numerosi studi di laboratorio devono essere condotti, incluso sierologici, per rilevare l'epatite virale, il metabolismo del ferro, il livello di ceruloplasmina, il livello di a-antitripsina e il fenotipo, gli anticorpi antimitocondriali e antinucleari, poiché questi studi rivelano potenziali cause di eliminazione delle malattie del fegato. La diagnosi è facilitata da metodi di ricerca quali l'esame ecografico del fegato e la dopplerografia del fegato e dei vasi portali. Se nessuno degli studi sopra riportati produce un risultato, si raccomanda di prescrivere una biopsia epatica per confermare o escludere l'epatosi grassa, specialmente nei pazienti con i segni clinici tipici di questa malattia sopra descritti..

Prognosi dell'epatosi grassa

Si ritiene generalmente che l'epatosi grassa sia una malattia praticamente non progressiva. Le condizioni cliniche e i parametri di laboratorio nella maggior parte dei pazienti con epatosi grassa rimangono stabili. Sebbene la malattia sia di solito asintomatica, circa la metà dei pazienti sviluppa fibrosi progressiva e almeno 1/6 sviluppa cirrosi.
Secondo molti dati della letteratura e osservazioni cliniche, l'epatosi grassa alcolica ha una probabilità 2 volte maggiore di andare in cirrosi rispetto alla non alcolica.

Come trattare il fegato grasso?

Prima di tutto, si dovrebbe escludere o minimizzare l'effetto del fattore che ha portato alla deposizione di grasso nel fegato. Questo è quasi sempre possibile in relazione all'alcol, se non si tratta della formazione della dipendenza, quando è richiesto l'aiuto di un narcologo. I pazienti con diabete mellito e iperlipidemia devono essere osservati congiuntamente da un endocrinologo e da un cardiologo, rispettivamente. Tutti i pazienti richiedono una dieta povera di grassi e un'adeguata attività fisica quotidiana..
Nei pazienti obesi, i medici generalmente ritengono necessario ridurre il peso corporeo del paziente. L'effetto della perdita di peso sul decorso dell'epatosi grassa è ambiguo. Una rapida perdita di peso porta naturalmente ad un aumento dell'attività dell'infiammazione e alla progressione della fibrosi. Ridurre il peso di 11-20 kg / anno influenza positivamente la gravità della steatosi, dell'infiammazione e il grado di fibrosi epatica. La perdita di peso più efficace è considerata non superiore a 1,6 kg / settimana, che si ottiene con una caloria giornaliera di 25 cal / kg / giorno. ed esercizio attivo
Quando queste misure non sono sufficienti, il medico prescrive farmaci speciali che influenzano il metabolismo dei grassi nel fegato. La maggior parte dei pazienti con malattia del fegato grasso è caratterizzata da un decorso lieve e favorevole della malattia. A questi pazienti viene mostrata una terapia che combina la protezione antiossidante, la stabilizzazione delle membrane degli epatociti, l'immunomodulazione, fornendo attività antinfiammatoria e anche principalmente mirata a fermare le manifestazioni di discinesia biliare.
Tra i farmaci che migliorano lo stato funzionale del fegato, l'eptrale (ademetionina), che è un farmaco complesso costituito da due sostanze naturali - l'adenosina e la metionina, occupa il posto principale. Heptral è coinvolto nel ripristino delle pareti cellulari distrutte, previene l'ossidazione dei grassi e stimola la formazione di proteine ​​nel fegato. Il suo uso è indicato principalmente per danni epatici alcolici e non solo nella fase dell'epatosi grassa, ma anche dell'epatite e persino della cirrosi. Un ulteriore effetto terapeutico dell'eptrale è rappresentato dal suo lieve effetto antidepressivo che aiuta a superare la dipendenza da alcol, e quindi questo farmaco è entrato nell'arsenale non solo dei gastroenterologi, ma anche degli psichiatri.
Un altro farmaco leader nel trattamento dell'epatosi grassa è l'acido ursodesossicolico (ursosan, ursofalk) alla dose di 10-15 mg / kg / giorno, che ha un effetto citoprotettivo, immunomodulante e antiapoptotico, che ha un effetto positivo sui parametri biochimici e sulla steatosi, che migliora le proprietà reologiche della bile.
I pazienti con iperlipidemia sono indicati per l'osservazione ed è possibile una specifica terapia ipolipemizzante (statine e / o fibrati). Va tenuto presente che la somministrazione isolata di farmaci che abbassano i lipidi nel sangue non è efficace e richiede una costante supervisione medica..
La resistenza all'insulina svolge un ruolo cruciale nella patogenesi dell'epatosi grassa. Questo è servito come prerequisito per lo studio dell'efficacia dell'uso di sensibilizzanti per insulina (biguanidi, glitazoni). È stata acquisita una vasta esperienza con l'uso di biguanidi nel diabete mellito insulino-resistente, che è servito come base per il suo uso nell'epatosi grassa. Tiazolidinedioni (glitazoni): una nuova classe di farmaci che migliora selettivamente la sensibilità all'insulina (sensibilizzanti all'insulina). I glitazoni migliorano la sensibilità all'insulina attivando alcuni enzimi nel fegato, con conseguente migliore assorbimento del glucosio da parte dei tessuti periferici, riducendo la concentrazione di glucosio, insulina, trigliceridi e lipidi nel sangue.
La terapia di combinazione più promettente sembra essere la sensibilizzazione all'insulina di diverse classi: metformina (biguanidi) e rosiglitazone (glitazoni) per 6-12 mesi. Allo stesso tempo, la dinamica positiva dei test di funzionalità epatica si combina con la correzione delle principali manifestazioni della sindrome da insulino-resistenza: una diminuzione del grado di obesità, ipertensione arteriosa, dislipidemia, iperuricemia.
Ogni paziente deve ricordare che la nomina di qualsiasi farmaco usato per il trattamento dell'epatosi grassa viene effettuata da un medico, con un approccio individuale a ciascun paziente, con la determinazione di indicazioni e controindicazioni dei farmaci assunti e sotto stretto controllo del trattamento prescritto.

Epatosi grassa

A. Demkin

Epatosi grassa: trattamento, alimentazione e stile di vita.

Epatosi grassa

L'epatosi grassa (degenerazione grassa del fegato, steatosi epatica, fegato grasso, fegato grasso) è una malattia degenerativa reversibile del fegato causata dalla steatosi (accumulo anormale di lipidi all'interno delle cellule epatiche). L'epatosi grassa è la malattia più comune nel mondo moderno a causa della malnutrizione e dello stile di vita umano. La reversibilità dell'epatosi grassa è possibile con l'identificazione tempestiva di fattori che contribuiscono al verificarsi dell'epatosi grassa e la fine della loro azione.

Cosa succede nel fegato con epatosi grassa (steatosi): grandi vacuoli di trigliceridi (grassi neutri) si accumulano all'interno delle cellule del fegato (epatociti), compaiono fibre di collagene, segni di infiammazione. Nonostante le molte cause della malattia del fegato grasso, l'epatosi grassa può essere considerata una malattia che si verifica nelle persone con consumo eccessivo di alcol e in coloro che sono obesi (con o senza insulino-resistenza) o la cosiddetta "sindrome metabolica" - un complesso tra cui obesità centrale (obesità degli organi interni), ipertensione, livelli lipidici elevati nel plasma sanguigno e ridotta tolleranza al glucosio. La steatosi epatica è anche associata ad altre malattie che influenzano il metabolismo dei grassi. Il criterio morfologico per l'epatosi grassa (con biopsia epatica) è il contenuto di trigliceridi nel fegato con peso secco superiore al 10%. Morfologicamente, l'epatosi grassa alcolica e l'epatosi grassa non alcolica sono indistinguibili.

4 gradi di degenerazione grassa del fegato si distinguono morfologicamente: zero gradi di degenerazione grassa del fegato - piccole gocce di grasso catturano singoli gruppi di cellule epatiche; I grado di degenerazione grassa del fegato - mezzo focale moderatamente espresso - e obesità a grandi gocce delle cellule del fegato; II grado di degenerazione grassa del fegato - obesità moderatamente diffusa di piccole, medie, grandi goccioline, principalmente intracellulare; III grado di degenerazione grassa del fegato - pronunciata obesità diffusa a grande caduta con obesità extracellulare e formazione di cisti grasse. [Podymova S.D. Epatosi grassa, steatoepatite non alcolica. Caratteristiche cliniche e morfologiche. Previsione. Trattamento del cancro al seno]

L'epatosi grassa può essere asintomatica e può essere determinata solo dalla diagnostica ecografica, un aumento del livello degli enzimi epatici (ALT, AST - gli indicatori possono fluttuare e aumentare solo nel 50% dei casi. Il rapporto tra AST e ALT 2 nell'epatosi grassa alcolica. 20-50 % aumenta il livello di ferritina) e con una biopsia. Negli Stati Uniti, con biopsia epatica di potenziali donatori, l'epatosi grassa si trova nel 33% dei soggetti esaminati [Browning J, Szczepaniak L, Dobbins R, Nuremberg P, Horton J, Cohen J, et al. Prevalenza della steatosi epatica in una popolazione urbana negli Stati Uniti: impatto dell'etnia. Epatologia 2004; 40: 1387-95. ] e nel 31% degli esaminati mediante spettroscopia di risonanza magnetica. [Ryan CK, Johnson LA, Germin BI, Marcos A. Cento biopsie epatiche consecutive nella formazione di donatori viventi per il trapianto di fegato del lobo destro. Liver Transpl 2002; 8: 1114-22. ]. L'esame ecografico del fegato mostra segni di epatosi grassa nel 12-16% della popolazione. [Bellentani S, Saccoccio G, Masutti F, Croce LS, Brandi G, Sasso F, et al. Prevalenza e fattori di rischio per la steatosi epatica nel nord Italia. Ann Intern Med2000; 132: 112-7. ]. Molto spesso, gli uomini di età compresa tra 40 e 56 anni sono interessati (dati di autori stranieri - secondo i dati domestici, le donne soffrono di epatosi grassa più spesso), le persone che sono obese (il 76% ha epatosi grassa) o sono in sovrappeso (56% - 79%), diabete (50% ha epatosi grassa) o sindrome metabolica (30%), conducendo uno stile di vita sedentario, bevendo alcolici, inclini a mangiare troppo.

Tra le persone che non soffrono di diabete o obesità, i fattori di rischio sono iperglicemia, ipertrigliceridemia, iperuricemia, obesità centrale, ipertensione e bassi livelli di lipoproteine ​​ad alta densità (HDL). [Kim HJ, Lee KE, Kim DJ, Kim SK, Ahn CW, Lim SK, et al. Significato metabolico della malattia del fegato grasso non alcolica negli adulti non diabetici e non diabetici. Arch Intern Med2004; 164: 2169-75.]

L'accumulo di grasso nel fegato può (ma non necessariamente) essere accompagnato da una progressiva infiammazione del fegato (epatite), chiamata steatoepatite in questo caso. L'infiammazione prolungata può portare alla distruzione degli epatociti, alla fibrosi progressiva e alla cirrosi epatica. Casi di carcinoma epatocellulare [Marrero JA, Fontana RJ, Su GL, Conjeevaram HS, Emick DM, Lok AS. NAFLD può essere una malattia epatica sottostante comune nei pazienti con carcinoma epatocellulare negli Stati Uniti..Epatologia2002; 36: 1349-54.]

Se vengono espressi i sintomi dell'epatosi grassa, il paziente può sentire pesantezza e disagio nell'ipocondrio giusto. È possibile determinare un moderato aumento del fegato (il fegato sporge da sotto l'arco costale a 3-5 cm). L'esame ecografico per l'epatosi grassa mostra un fegato "luminoso" con maggiore ecogenicità. La dopplerografia mostra una diminuzione del flusso sanguigno. Con la tomografia computerizzata, un fegato grasso ha una densità inferiore rispetto a una milza. Il grasso nel fegato si manifesta chiaramente in immagini pesate in T1 con risonanza magnetica.

Quando si effettua una diagnosi, l'epatite virale deve essere esclusa utilizzando test sierologici.

Possibili cause dell'epatosi grassa

Non sono state stabilite le cause esatte dell'epatosi grassa. Tuttavia, è stata rivelata l'associazione del verificarsi dell'epatosi grassa con i seguenti fattori:

Fattori nutrizionali
Fame, perdita di peso eccessivamente rapida, nutrizione parenterale completa per più di 2 settimane, eccesso di cibo costante (gola)
Fattore di droga
Fluconazolo (un farmaco usato per il trattamento di malattie fungine), amiodarone, metatrexato, estrogeni, tetraciclina scaduta, tetraciclina endovenosa, glucocorticoidi, tamoxifene, terapia intensiva antiretrovirale, overdose di vitamina A, didanosina, pergexilene, diltiazem
Alcol e droghe
Alcol (bere alcolici in termini di alcool puro in dosi superiori a 140 ml di alcol (350 ml di vodka) a settimana per gli uomini e 70 ml di alcol (175 ml di vodka) a settimana per le donne), cocaina
tossine
Funghi velenosi (fungo pallido, pesce argentato (Lepiot)), fosforo, batterio del suolo Bacillus cereus, benzina e prodotti della sua lavorazione. Pesticidi industriali.
Fattori metabolici
Epatosi grassa acuta di donne in gravidanza, malattia di Weber-Christian, malattia di Wolman, malattia di Konovalov-Wilson, sindrome di Reye.
Altri fattori che causano l'epatosi grassa
Ananastamosi, diverticoli, gastrite, trasporto del virus del papilloma umano, deficit di alfa-1 antitripsina.

Possibile patogenesi dell'epatosi grassa

La patogenesi dell'epatosi grassa non è ben compresa. Presumibilmente, la patogenesi dell'epatosi grassa si basa sul consumo eccessivo di grassi e alimenti ipercalorici, sul metabolismo alterato dei grassi nel corpo umano, che può essere causato da uno squilibrio nel loro accumulo e consumo di energia. Una possibile causa di epatosi grassa può essere l'insulino-resistenza, con conseguente aumento del trasporto di acidi grassi dal tessuto adiposo al fegato. L'inibizione dei recettori che controllano gli enzimi responsabili dell'ossidazione e della sintesi degli acidi grassi, che porta all'accumulo di grasso, può anche contribuire al verificarsi di epatosi grassa. L'alcol, le tossine e i farmaci possono danneggiare i mitocondri cellulari e altre strutture cellulari, con conseguente scarso utilizzo di acidi grassi. Uno dei fattori nello sviluppo dell'epatosi grassa è considerata la disbiosi intestinale cronica.

Trattamento dell'epatosi grassa

Non esiste un trattamento specifico per l'epatosi grassa. La strategia di trattamento è quella di eliminare i fattori che possono causare la degenerazione grassa del fegato, correggere il metabolismo, migliorare la rigenerazione del fegato, la sua disintossicazione e la protezione da fattori dannosi. Insieme ai farmaci nel trattamento dell'epatosi grassa, un cambiamento nello stile di vita del paziente e la correzione del suo comportamento alimentare svolgono un ruolo. Considera i componenti principali del trattamento dell'epatosi grassa.

Trattamento farmacologico dell'epatosi grassa

I farmaci antiossidanti e stabilizzanti di membrana usati per il trattamento dell'epatosi grassa possono essere suddivisi in tre gruppi

1. I preparati che contengono fosfolipidi essenziali, un ruolo speciale in questi preparati appartiene alla fosfatidietanolcolina. È a causa di questo fosfolipide che i farmaci hanno la capacità di proteggere gli epatociti. (essentiale, essliver forte, phosphogliv).
2. Preparazioni legate ai sulfamidici (metionina, ademetionina (Heptral), taurina (Dibikor).
3. Preparazioni contenenti estratti di materiali vegetali, spesso con un meccanismo d'azione sconosciuto (Karsil, Liv. 52).

La berlizione (un farmaco di acido alfa-lipoico o tioctico) o è prescritta in una dose di 300 mg (1 compressa) - 1-2 volte al giorno per 1-2 mesi. Nei casi più gravi, Berlition viene somministrato per via endovenosa alla dose di 600 mg per 2 settimane. seguito da 300-600 mg / giorno. in pillole. Puoi usare altri farmaci L'acido tioctico, che migliora il metabolismo energetico nelle cellule del fegato, ha un effetto metabolico ed epatoprotettivo.

Si consiglia di somministrare Heptral per via endovenosa all'inizio del ciclo di trattamento.

Essentials sono prescritti 2 capsule (600 mg) 3 volte al giorno. La durata del trattamento con Essentiale forte è di almeno 2-3 mesi. Dopo 3-4 settimane di trattamento con Essentiale forte, passano alle dosi di mantenimento (1 capsula 3 volte al giorno).

Un efficace agente stabilizzante della membrana è la preparazione di carciofo - Hofitol. L'effetto farmacologico del farmaco è dovuto a un complesso di sostanze biologicamente attive sul campo che compongono le foglie del carciofo. La cinarina in combinazione con acidi fenolici ha un effetto coleretico, nonché epatoprotettivo. L'acido ascorbico, il carotene, le vitamine B1 e B2, l'inulina contenuta nel carciofo contribuiscono alla normalizzazione dei processi metabolici. È prescritto per via orale 3 compresse 3 volte al giorno prima dei pasti - corso 3 settimane.

Di particolare nota è la taurina (compresse di Dibicor, capsule di Taufon). La preparazione della taurina è preziosa nel trattamento dell'epatosi grassa in quanto ha diversi meccanismi di azione: stabilizzante della membrana: la taurina favorisce la formazione dei principali fosfolipidi del mobilio delle cellule degli epatociti (fosfatidiletancolina da fosfatidiletanamina), antiossidante (a causa dell'eliminazione della lipide della specie lipidica) e antiossidante (riduzione dell'eliminazione delle specie lipidiche lipidiche) e antiossidante ).

Inoltre, la taurina aumenta il flusso sanguigno epatico, promuove la solubilità degli acidi biliari [Elizarova EP La logica dell'uso di Dibikor in gastroenterologia, in particolare per le malattie del fegato www.dibikor.ru], l'escrezione della bile, migliora l'attività degli epatociti [Miyata K, Ikawa O, Izumi H, Shimomura K, Matsumura H, Kakihara N, Katoh Y, Ohgaki M, Iizuka R, Fujii K, Shimotsuma M, Tkenaka A. Efficacia dell'uso combinato di taurina per iperbilirubinemia causata dalla terapia UFT dopo un intervento chirurgico per il cancro del colon. Gan a Kagaku Ryoho. 2006 Maggio; 33 (5): 671-3], riduce significativamente il colesterolo totale nel sangue (X), X-LDL e trigliceridi, aumentando l'X-HDL, corregge il metabolismo dello zucchero (abbassando la glicemia a digiuno e postprandiale, diminuendo l'emoglobina glicata), riduce Attività ALT e AST. [Shestakova M.V., Chugunova L.A., Shamkhalova M.Sh. Esperienza con Dibicor nel diabete di tipo 2. Sugar Diabetes, 2007, 1.]. La taurina ha anche un moderato effetto ipotensivo e antisclerotico. Pertanto, la nomina di taurina nel trattamento dell'epatosi grassa risolve simultaneamente molti problemi associati all'eziologia dell'insorgenza della malattia. Inoltre, la taurina è molto più economica di, ad esempio, Heptral. Nel trattamento dell'epatosi grassa, la taurina è prescritta in una dose giornaliera di 2-4 grammi, suddivisa in 2-3 dosi per 1-2 mesi.

Per ridurre la densità della bile, migliorare il suo deflusso (che porta a una diminuzione o scomparsa della sensazione di pesantezza e scoppio nel giusto ipocondrio), viene utilizzato il farmaco a base di erbe (molto gustoso) Kholosas - 1 cucchiaino 30 minuti prima dei pasti. Pur mantenendo una sensazione di pesantezza, puoi anche assumere 1 compressa di allohol dopo un pasto. Attenzione! L'allocolo è controindicato in presenza di colelitiasi!

Vitamine: niacina (acido nicotinico, vitamina PP) e ribovlavina (vitamina B2) aiutano a disintossicare il fegato. Esistono prove dell'efficacia dell'inclusione della betaina nel corso del trattamento, che aumenta la concentrazione di S-adenosil-metionina, una sostanza che combatte lo stress ossidativo nel fegato. La betaina è stata assunta quotidianamente alla dose di 20 g (venti grammi) per 12 mesi. [Abdelmalek M, Schuyler O, Angulo P, et al: Betaina per la malattia del fegato grasso non alcolica: risultati di una sperimentazione randomizzata controllata con placebo. Epatologia 2009; Epub] Sfortunatamente, la betaina ha effetti collaterali gastrointestinali..

Si noti che nel trattamento dell'epatosi grassa, la vitamina E viene spesso prescritta come antiossidante, tuttavia studi recenti (D. Lichtenberg, I. Pinchuk, M. Leshno, Y. Dotan, 2009) hanno dimostrato che l'uso della vitamina E ad alte dosi può ridurre la qualità vita (il periodo di vita senza malattia) a causa di un aumentato rischio di malattie cardiovascolari. Lo studio è stato condotto dalla Sackler School of Medicine e dall'Università di Tel Aviv sulla base di un'analisi di 300.000 casi clinici negli Stati Uniti, in Europa e in Israele. L'assunzione di vitamina E non significa che l'aspettativa di vita sarà sicuramente ridotta, ma è ovvio che prenderla potrebbe essere più dannoso che buono. [Arteriosclerosi, trombosi e biologia vascolare. 2009 set; 29 (9): 1304-9.] Il selenio può essere usato in alternativa alla vitamina E.

Erbe medicinali per l'epatosi grassa

Cannella L'uso costante di cannella negli alimenti riduce l'accumulo di cellule adipose nel fegato. [Kanuri G, Weber S, Volynets V, Spruss A, Bischoff SC, Bergheim I. L'estratto di cannella protegge dalla steatosi epatica acuta indotta dall'alcool nei topi. J Nutr 2009; 139: 482-7]. La cannella riduce anche l'appetito, riduce la glicemia e il colesterolo..

Curcuma (curcuma) o curcuma (curcuma). Famiglia zenzero. Ha attività antiossidante, favorisce la produzione di bile, il drenaggio dei dotti dei dotti, ammorbidisce i calcoli della cistifellea. Abbassa lo zucchero Disponibile sotto forma di Holagol. Assegna 5-10 gocce del farmaco (su un pezzo di zucchero) 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 3-6 settimane.

Milk Thistle (Milk Thistle) - Una delle erbe più benefiche per il fegato. Migliora il deflusso della bile e allevia gli spasmi della cistifellea, lega i radicali liberi e le sostanze tossiche nel tessuto epatico, ha attività antiossidante e stabilizzante della membrana, stimola la sintesi proteica e aiuta a ripristinare le cellule epatiche. Disponibile sotto forma di olio di cardo mariano, farmaco Hepabene (in combinazione con estratto emorragico). Hepabene è prescritto 1 capsula 3 volte al giorno. In caso di dolore notturno, si consiglia di assumere 1 capsula aggiuntiva prima di coricarsi..

Acetosa Riccia - Favorisce il drenaggio della bile, ne normalizza la produzione. Può aiutare a ridurre la quantità di grasso nel fegato. Usa un decotto di cavalli ricci di acetosa. Metti 1 cucchiaio di radici secche schiacciate di acetosa riccia in 1,5 tazze d'acqua, fai bollire per 8-10 minuti a fuoco basso, insisti in un contenitore sigillato per 4 ore, filtralo. Prendi 1 cucchiaio 3-4 volte al giorno prima dei pasti.

Carciofi - Includi i carciofi nella tua dieta e aggiungi Hofitol, di cui abbiamo scritto sopra.

Stile di vita e dieta per l'epatosi grassa

Uno dei motivi per lo sviluppo di epatopatie grasse è l'inattività fisica e la detraining, accompagnata dalla trasmissione. È necessario ridurre il peso alla normalità ad una velocità di 500 g a settimana. La perdita di peso ad una velocità superiore a 1600 g alla settimana ha maggiori probabilità di provocare infiammazione del fegato [Andersen T, Gluud C, Franzmann MB, et al: Effetti epatici della perdita di peso nella dieta in soggetti patologicamente obesi. J Hepatol 1991; 12: 224-9.]. Una riduzione del peso corporeo del 5-10% porta già a un miglioramento delle condizioni del fegato. [Naniwadekar A.S. Raccomandazioni nutrizionali per i pazienti con malattia epatica grassa non alcolica: una revisione basata sull'evidenza / Gastroentrologia pratica - 2010 - febbraio. Sono necessari allenamenti quotidiani di intensità moderata di 30 minuti -1 ora al giorno (ad esempio una cyclette). Si consiglia di camminare il più possibile (comprese le scale). La dieta è essenziale, e in alcuni casi all'avanguardia, nel trattamento di pazienti con epatosi grassa. Gli studi hanno dimostrato che una dieta con una ridotta quantità di grasso e una dieta ipocalorica con una diminuzione della quantità di grasso contribuiscono al miglioramento delle condizioni dei pazienti con epatosi grassa. La maggior parte delle diete clinicamente testate nel trattamento dell'epatosi grassa suggeriscono una riduzione del contenuto calorico totale dei piatti a 25-30 kcal / kg di peso corporeo ideale (piuttosto che reale) / giorno. Ad esempio, per una crescita di donna di 165 cm di età inferiore ai 40 anni, il limite superiore approssimativo del peso corporeo ideale è di 165 cm - 100 = 65 kg. Il limite superiore della dieta giornaliera calorica per una donna del genere dovrebbe essere di 65 kg x 30 kcal = 1950 kcal al giorno.

Studi clinici hanno dimostrato l'efficacia dell'uso del farmaco Orlistat, che aiuta a ridurre il peso corporeo inibendo le lipasi gastrointestinali, il che porta a una riduzione dell'assorbimento di acidi grassi e colesterolo di circa 1/3. Nel corso del trattamento con Orlistat in un dosaggio di 120 mg tre volte al giorno, i pazienti sono diminuiti in media di 2,9 kg, miglioramento della pressione sanguigna, riduzione di ALT e colesterolo nel plasma sanguigno. [Naniwadekar A.S. Raccomandazioni nutrizionali per i pazienti con malattia epatica grassa non alcolica: una revisione basata sull'evidenza / Gastroentrologia pratica - 2010 - febbraio.]

Linee guida nutrizionali generali per l'epatosi grassa:

Utili frutti e verdure crocifere come cavoli, cavolfiori, broccoli, cavoletti di Bruxelles.

La carne dovrebbe essere preferita pesce e frutti di mare (ricchi di taurina). Cuocere cibi bolliti anziché fritti. Limitare l'uso di pollo da allevamenti di pollame - tali polli contengono tracce di antibiotici, ormoni e pesticidi da mangimi industriali, che creano un ulteriore onere per il fegato. Usa la cannella come condimento per tutti i piatti.

Bevi almeno 2 litri di acqua pulita al giorno.

Limitare al minimo (escludere) l'uso di alimenti contenenti grassi trans (tutti i prodotti da forno di fabbrica), sciroppo di mais glucosio-fruttosio (miele finto, dolci, bibite e succhi), latticini grassi come latte, panna, prodotti trasformati formaggi e formaggi in genere (contenuto molto elevato di grassi). Puoi mangiare latticini a basso contenuto di grassi (Ayran, Tan).

Escludere completamente l'alcol (se non si è in grado di rinunciare all'alcool - diluire l'alcol con acqua o bere molta acqua e non bere mai alcol puro), limonate dolci, pasticcini bianchi, dolci, colazioni cotte (cereali), pasta, riso bianco e altra farina cibi, grassi, maionese, margarine, ecc. Bevi tè non zuccherato e generalmente rimuovi lo zucchero dalla tua dieta, se possibile. (Lo zucchero è la causa di molte malattie della "civiltà"). Idealmente - escludi dalla tua dieta tutti i tipi di alimenti "industriali" - tutto ciò che viene preparato negli impianti di trasformazione alimentare. Utilizzare solo alimenti naturali (biologici).

Controlla la glicemia e il colesterolo. Un corso di visite a una sauna a bassa temperatura (55-60 ° C) con un'umidità dell'aria non superiore al 15-20% (in assenza di controindicazioni) aiuta a disintossicare il fegato. Una sauna a infrarossi è l'ideale, come opzione più sicura quando viene selezionata correttamente la modalità delle sessioni di sauna.

Non iniziare l'epatosi grassa - e si ritirerà con la tua perseveranza e forza di volontà. Ricorda che se in seguito ritorni al tuo precedente stile di vita con alcol, eccesso di cibo e inattività fisica, molto probabilmente la tua malattia tornerà..

Attenzione! Tutti gli articoli sono di natura informativa e in nessun caso possono essere utilizzati come guida per la diagnosi e il trattamento delle malattie da soli, senza la partecipazione di un medico. Gli articoli possono contenere errori e imprecisioni e riflettere l'opinione soggettiva dell'autore. Se tu o qualcuno vicino a te ti ammali: chiedi aiuto a un medico, piuttosto che auto-medicare!