Quale dovrebbe essere l'indicatore di ALT nel sangue

L'alanina aminotransferasi (ALT) è un enzima che si trova in tutte le cellule del corpo, principalmente nel fegato e nei reni, meno di esso nel cuore e nei muscoli. Normalmente, l'attività ALT nel sangue è molto bassa. Con problemi al fegato, l'enzima viene rilasciato nel flusso sanguigno, di solito prima della comparsa di sintomi caratteristici come l'ittero. A questo proposito, ALT è spesso usato come indicatore di danno epatico..

Glutammato piruvato transaminasi, siero glutammato piruvato transaminasi, GGPT.

Sinonimi inglese

Alanina aminotransferasi, Transaminasi glutammico-piruvica sierica, SGPT, Alanina transaminasi, Rapporto AST / ALT.

Test cinetico UV.

Unità / L (unità per litro).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Sangue capillare venoso.

Come prepararsi allo studio?

  • Non mangiare per 12 ore prima dell'analisi.
  • Elimina lo stress fisico ed emotivo 30 minuti prima dello studio..
  • Non fumare per 30 minuti prima dello studio..

Panoramica dello studio

L'alanina aminotransferasi (ALT) è un enzima presente principalmente nelle cellule del fegato e dei reni e in quantità notevolmente inferiori nelle cellule cardiache e muscolari. Nelle persone sane, l'attività del sangue è bassa, la norma ALT è bassa. Quando le cellule del tessuto epatico sono colpite, ALT viene rilasciato nel flusso sanguigno, di solito prima della comparsa di sintomi caratteristici come l'ittero. A questo proposito, l'attività di questo enzima viene utilizzata come indicatore di danno epatico. Insieme ad altri studi che svolgono gli stessi compiti, l'analisi ALT fa parte dei cosiddetti test di funzionalità epatica..

Il fegato è un organo vitale che si trova nella parte in alto a destra della cavità addominale. Partecipa all'implementazione di molte importanti funzioni corporee: l'elaborazione di nutrienti, la produzione di bile, la sintesi di proteine, come i fattori della coagulazione del sangue, e scompone anche composti potenzialmente tossici in sostanze sicure.

Una serie di malattie porta a danni alle cellule del fegato, che contribuisce ad un aumento dell'attività dell'ALT..

Molto spesso, viene prescritto un test ALT per verificare se il fegato è danneggiato durante l'epatite e assumere farmaci o altre sostanze tossiche per questo organo. Tuttavia, ALT non riflette sempre solo danni al fegato, l'attività di questo enzima può aumentare con malattie di altri organi..

AST e ALT sono considerati i due indicatori più importanti di danno epatico, sebbene ALT sia più specifico di AST. In alcuni casi, AST viene confrontato direttamente con ALT e viene calcolato il loro rapporto (AST / ALT). Può essere usato per identificare le cause di danno epatico..

A cosa serve lo studio??

  • Per rilevare danni al tessuto epatico con epatite virale e tossica, altre malattie. Tipicamente, viene prescritto un test ALT insieme a un test di aspartato aminotransferasi (AST)..
  • Per monitorare l'efficacia del trattamento delle malattie del fegato.

Quando è programmato uno studio?

  • Con sintomi di malattia epatica:
    • debolezza, stanchezza,
    • perdita di appetito,
    • nausea,
    • dolore addominale e gonfiore,
    • ingiallimento della pelle e proteine ​​dell'occhio,
    • urine scure, feci chiare,
    • prurito.
  • Se ci sono fattori che aumentano il rischio di malattie del fegato:
    • epatite precedente o recente esposizione all'infezione da epatite B.,
    • consumo eccessivo di alcol,
    • predisposizione ereditaria alle malattie del fegato,
    • assumere farmaci che possono danneggiare il fegato,
    • sovrappeso o diabete.
  • Regolarmente durante tutto il processo di trattamento per determinarne l'efficacia.

Cosa significano i risultati??

Valori di riferimento (norma ALT per uomini, donne e bambini):

Età, genere

Valori di riferimento

Ragioni per una maggiore attività ALT:

  • infezioni virali (attività ALT eccessivamente elevata - più di 10 volte la norma - si osserva, ad esempio, nell'epatite acuta; nell'epatite cronica, di solito supera la norma di non più di 4 volte);
  • assumere farmaci o altre sostanze tossiche per il fegato;
  • malattie che rallentano il flusso di sangue al fegato (ischemia);
  • ostruzione del tratto biliare, cirrosi (generalmente dovuta a epatite cronica o blocco del tratto biliare) e tumore del fegato (moderato aumento di ALT).

Nella maggior parte delle malattie del fegato, l'attività ALT è maggiore dell'attività AST, quindi il rapporto AST / ALT sarà basso. Tuttavia, ci sono alcune eccezioni: epatite alcolica, cirrosi e danni muscolari.

  • Iniezioni intramuscolari, nonché un'intensa attività fisica possono aumentare l'attività di ALT nel corpo.
  • In alcuni pazienti, l'assunzione di integratori alimentari può causare danni al fegato e, di conseguenza, un aumento dell'attività ALT. Pertanto, è necessario informare il medico curante non solo su tutti i farmaci assunti, ma anche sugli integratori alimentari. Inoltre, l'uso frequente di fast food può portare a un lieve aumento dell'attività dell'ALT attraverso danni al fegato; in caso di normalizzazione della nutrizione, l'attività ALT ritorna normale.

Chi prescrive lo studio?

Medico generico, terapista, gastroenterologo, specialista in malattie infettive, ematologo, endocrinologo, chirurgo.

Calcola il rapporto derite online

Per diagnosticare le malattie nella fase iniziale, vengono prescritti esami del sangue di laboratorio, compreso lo screening biochimico. Il rapporto tra ALT e AST è chiamato coefficiente de Ritis ed è calcolato dai risultati dello studio. Il risultato aiuta a identificare i difetti nel fegato e nel cuore..

Cosa significa coefficiente de Ritis??

Il ricercatore Fernando de Ritis ha dimostrato che non solo la concentrazione di alanina aminotransferasi e aspartato aminotransferasi nel corpo umano è significativa, ma anche il loro rapporto. L'ALT è una proteina prodotta dagli elementi della membrana muscolare del cuore e l'AST è un enzima prodotto dalle cellule della principale ghiandola digestiva - il fegato. Pertanto, è grazie a questi indicatori che è possibile riconoscere la patologia di questi organi in modo tempestivo e determinare il corso necessario del trattamento.

Come contare?

Per calcolare il coefficiente de Ritis, è necessario conoscere le concentrazioni di AST e ALT. La misurazione di questi valori è inclusa nei risultati della biochimica del sangue. Lo screening viene eseguito in laboratorio con il sangue prelevato dalla vena ulnare. Per ottenere la corretta concentrazione di enzimi, è necessario rispettare le seguenti regole:

  • Evita gli shock corporei che minacciano il sistema nervoso.
  • Non fumare almeno 2 ore prima di donare il sangue.
  • Prelevare un campione di sangue a stomaco vuoto.
  • Non bere bevande contenenti alcol almeno 7 giorni prima del test.

Grazie ai risultati di ALT e AST, scoprono se il rapporto deve essere calcolato. Quando gli indicatori di queste sostanze nel sangue umano non si discostano dalla norma, non è consigliabile calcolare il coefficiente de Ritis. Standard di concentrazione enzimatica:

Gli indicatori normali di aspartato aminotransferasi e alanina aminotransferasi sono importanti nella diagnosi e sono anche necessari per il corretto calcolo del KDR:

AST (valori entro i limiti normali in unità / l)ALT (valori entro i limiti normali in unità / l)
UominiFino a 41Fino a 45
DonneFino a 31Fino a 34
BambiniFino a 6 settimane
Fino a 1 anno

Per capire chiaramente quale combinazione di risultati può essere e interpretarli, diamo un'occhiata alla tabella:

Il rapporto degli indicatori (Risultati del test: qual è la norma e dove sono le deviazioni

Il calcolo dei dati ottenuti viene effettuato solo in condizioni di laboratorio. A portata di mano già emesso una conclusione con un coefficiente de Ritis calcolato.

Per uomini e donne, i KDR normali sono circa 1,3 + - 42. Il rapporto tra la produzione di due aminotransferasi è 2, 5/1. Il tempo per rimuovere AST dal sangue è di 18 ore e ALT è il doppio della durata - 36 ore.

Ciò significa che la morte cellulare normale e il rinnovamento cellulare manterranno il numero di enzimi a un livello quasi uguale. Ma in caso di morte estesa degli epatociti, il numero di AST sarà doppio rispetto a ALT.

Indicatori KDRCondizione patologica
Inferiore a 1Danno muscolare, epatite virale acuta
Più di 1Danno distrofico al fegato o infiammazione cronica
Uguale a 2 o superioreMiocardite, infarto del miocardio, danno alcolico (con riduzione dell'albumina), avvelenamento tossico del fegato o farmaci

AST e ALT aumentati durante la gravidanza

Durante la gravidanza, il livello di estrogeni nel sangue aumenta e questo influisce sugli epatociti. Un leggero aumento dei livelli di aminotransferasi non è considerato alcuna patologia nelle donne in gravidanza..

Tuttavia, un forte aumento dell'attività dell'alanina aminotransferasi e dell'aspartato aminotransferasi può indicare gestosi o tossicosi tardiva e ciò rappresenta un pericolo per la futura mamma e suo figlio. Va tenuto presente che durante la gestazione del bambino aumenta la necessità di vitamina B6 e la sua carenza influirà sulla diminuzione dell'attività enzimatica.

Ciò che ogni paziente deve ricordare

Per ottenere dati più informativi, è necessario seguire alcune semplici regole prima di donare il sangue:

  • viene eseguita un'analisi a stomaco vuoto, ovvero l'ultimo pasto dovrebbe essere entro e non oltre 12 ore prima della procedura;
  • circa una settimana dovrebbe limitare il consumo di alcol;
  • con la terapia simultanea con antibiotici, anticonvulsivanti, antifungini, ipolipemizzanti, derivati ​​del nitrofurano, FANS, è necessario informare il medico in anticipo, poiché potrebbe essere necessario interrompere l'assunzione di farmaci per un po ';
  • se sei appassionato di prodotti a base di tabacco, devi fumare per l'ultima volta 2-3 ore prima del prelievo di sangue.

Gli enzimi sono considerati catalizzatori della natura proteica, responsabili della qualità e della velocità dei processi biologici. AST e ALT sono aminotransferasi escretorie che sono sintetizzate dalle cellule in quantità normali. Qualsiasi deviazione dalla norma è molto importante nella diagnosi di malattie del fegato e del muscolo cardiaco.

È a causa della sua informatività che il coefficiente di de Ritis si è radicato nella medicina moderna e funge ancora da "segnale" di allarme per l'inizio di cambiamenti patologici nel corpo umano.

Uno dei componenti della medicina del nostro tempo sono gli esami del sangue, compresi i test biochimici per rilevare i livelli degli enzimi ALT (alanina aminotransferasi) e AST (aspartato aminotransferasi), che sono coinvolti nel processo metabolico delle proteine. Convertono gli aminoacidi. Il coefficiente de Ritis è un calcolo del rapporto tra enzimi, indicato come AST / ALT.

Descrizione

Il coefficiente de Ritis è il rapporto tra gli enzimi intracellulari. L'unità di misura è indicata come U / L. Gli enzimi AST e ALT sono molto importanti per il corpo umano, poiché sono necessari per il metabolismo dei carboidrati e delle proteine, che si verifica nella maggior parte delle fibre dei tessuti. Si trovano nel cervello, nel fegato, nel cuore, nei reni e nelle fibre muscolari, ma ovunque in diversi volumi.

L'aspartato aminotransferasi si trova più comunemente nelle cellule cardiache perché aiuta a scomporre l'acido aspartico. E la più grande quantità di alanina aminotransferasi è negli epatociti, che partecipano al metabolismo dell'alanina.

Se uno di questi enzimi diminuisce o aumenta, è necessario eseguire un esame per rilevare danni a qualsiasi organo..

Perché è necessaria l'analisi degli enzimi

L'attività degli enzimi in medicina occupa un posto speciale, poiché viene così determinata la presenza di disturbi in uno degli organi. L'enzima AST si trova nei tessuti di tutto il corpo umano, ma soprattutto nel muscolo del cuore - il miocardio. Determinando l'attività dell'AST, è possibile identificare l'insorgenza dell'infarto miocardico..

Gli enzimi sono i meno attivi nella pelle, nelle cellule renali e nel pancreas. E il livello più alto di ALT si osserva nel fegato, grazie al quale è possibile diagnosticare le lesioni di questo organo. Dopo aver determinato il rapporto tra ALT e AST, è possibile scoprire quale organo è interessato.

Questi test dovrebbero essere eseguiti regolarmente, poiché vari disturbi si verificano spesso nel corpo. L'identificazione del deterioramento dell'attività enzimatica è necessaria per determinare patologie epatiche a seguito di malattie come cirrosi, epatite, ecc..

I primi sintomi indicano che è necessario consultare uno specialista e sottoporsi a un'analisi biochimica:

  • nausea e vomito;
  • cattiva salute e perdita di forza;
  • giallo delle proteine ​​oculari e della superficie della pelle;
  • cambiamento di colore delle urine.

Questa analisi viene eseguita come prescritto da epatologo, cardiologo, gastroenterologo, pediatra, medico di medicina generale o chirurgo..

Prestazione normale

Le differenze anatomiche tra uomini e donne influiscono anche sulla differenza degli enzimi nel sangue. Nei maschi, il livello di AST è più basso che nelle donne e il livello di ALT, al contrario, è più alto. Piccoli cambiamenti in questi indicatori non sono un sintomo obbligatorio della malattia. Ciò può essere causato, ad esempio, da una terapia farmacologica prolungata a base di alcol, nonché dall'uso di paracetamolo e antibiotici..

Un lieve aumento della norma si verifica anche nell'adolescenza o con uno sforzo fisico significativo..

Un esempio di un tasso di enzimi per le persone senza problemi di salute:

  • AST: 20-40 unità / litro per la femmina e 15-31 unità / litro per il maschio.
  • ALT: fino a 32 unità / litro per le donne e fino a 40 unità / litro per gli uomini.

Prima di calcolare il coefficiente per identificare qualsiasi malattia, è necessario determinare la presenza di variazioni nel livello di ALT e AST. Poiché questi enzimi sono contenuti in diversi organi, quando si modificano le loro quantità, è possibile determinare immediatamente dove si trova la violazione. In caso di problemi cardiaci, la quantità di AST aumenta di 8-10 volte e ALT - di 1,5-2 volte. Nel caso dell'epatite, al contrario, il livello di ALT aumenta 8-10 volte e AST 2-4 volte.

Con lo sviluppo della maggior parte delle malattie, il coefficiente de Ritis si riduce, poiché il rapporto tra gli enzimi cambia: ALT aumenta e AST diminuisce. Tuttavia, parte delle patologie provoca il processo inverso, ad es. l'indice sta salendo. Tali malattie includono epatite alcolica, cirrosi e danni ai tessuti muscolari..

L'uso del coefficiente nella diagnosi

Il calcolo del coefficiente in sé non ha alcun senso, poiché per questo viene preso in considerazione il livello di enzimi. Pertanto, se il loro numero corrisponde alla norma, non è necessario calcolare l'indice. Ma con i cambiamenti in ALT o AST, dovresti determinare il coefficiente, scoprendo così in quale organo si è sviluppata la malattia.

È necessario calcolare l'indice de Ritis quando si sospetta lo sviluppo dei seguenti disturbi:

  • epatite di vari tipi;
  • mononucleosi;
  • colangite;
  • colestasi;
  • infarto del muscolo cardiaco;
  • oncologia e metastasi epatiche o carcinoma;
  • miosite;
  • emocromatosi;
  • Malattie autoimmuni;
  • distruzione dei tessuti dopo la distruzione dei muscoli dello scheletro o ischemia;
  • ipertiroidismo;
  • Sindrome di Wilson-Konovalov.

Aspartato aminotransferasi

In assenza di problemi di salute umana, il coefficiente de Ritis è 0,91-1,75. Il superamento di questa soglia può indicare malattie cardiache. Nell'infarto del miocardio, il rapporto tra gli indici degli enzimi supera 2. Ma è possibile sviluppare un'altra malattia cardiaca che distrugge i cardiomiociti.

Alanina aminotransferasi

Un coefficiente al di sotto del normale significa una violazione del fegato. Tuttavia, ci sono casi eccezionali: l'epatite delta, al contrario, provoca un aumento dell'indicatore. L'epatite A e B possono essere diagnosticate nella fase iniziale a causa di un cambiamento precoce del livello di enzimi - 1,5-2 settimane prima dei primi segni di queste patologie.

In questo caso, l'indice diminuisce a 0,55-0,83.

Per ogni patologia epatica, il personaggio ha il suo livello di indice:

  • con un indicatore inferiore o uguale a 1, potrebbe esserci il rischio di sviluppare un tipo virale di epatite;
  • un indice di 1-2 può indicare la presenza di epatite cronica o distrofia epatica;
  • più di 2 - danno alcolico al fegato, miocardite, infarto del miocardio, avvelenamento da droghe o sostanze tossiche.

Secondo questi indicatori, si può anche giudicare l'efficacia della terapia: con un trattamento efficace, dovrebbero normalizzarsi. Allo stesso tempo, vale la pena considerare non solo la soglia del coefficiente, ma anche il livello dell'enzima AST stesso.

Come prepararsi per l'analisi

Prima del prelievo di sangue per il calcolo del coefficiente de Ritis, va ricordato che si tratta di un normale esame del sangue, prima del quale è necessario seguire le regole di base:

  1. La procedura viene eseguita a stomaco vuoto, ad es. non mangiare 12 ore prima dell'esame.
  2. Non bere alcolici una settimana prima dell'analisi.
  3. Prevenire il medico in anticipo durante l'assunzione di antibiotici, anticonvulsivanti e antifungini e una serie di altri medicinali.
  4. Non fumare fino al prelievo di sangue per 3 ore.

Conclusione

Il trattamento di qualsiasi malattia è più efficace nella fase iniziale di sviluppo. Per fare questo, deve essere diagnosticato in modo tempestivo. Per fare questo, in medicina, vengono utilizzati molti metodi, tra cui esami del sangue. Una di queste analisi è il calcolo del coefficiente de Ritis.

Con il suo aiuto, è possibile determinare i cambiamenti negli indici degli enzimi ALT e ATS coinvolti nel processo di metabolismo delle proteine. La loro attività consente di identificare la presenza della malattia e il suo tipo.

video

A giudicare dal fatto che stai leggendo queste righe ora, una vittoria nella lotta contro le malattie del fegato non è ancora dalla tua parte.

E hai già pensato alla chirurgia? È comprensibile, perché il fegato è un organo molto importante e il suo corretto funzionamento è la chiave per la salute e il benessere. Nausea e vomito, tono della pelle giallastra, amarezza in bocca e odore sgradevole, urine scure e diarrea. Tutti questi sintomi ti sono familiari in prima persona..

Ma è possibile trattare la causa piuttosto che l'effetto? Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Krichevskaya, di come ha guarito il fegato. Leggi l'articolo >>